Casarano – Gli alunni del Polo 3 di Casarano diventano “piccoli legislatori” ed il Senato li premia. Una “Menzione speciale” è, infatti, andata agli studenti delle quinte classi dell’Istituto comprensivo “Galileo Galilei” nell’ambito del bando “Vorrei una legge che…”. Le quinte classi della scuola diretta da Rita Augusta Primiceri hanno elaborato la proposta di legge dal titolo “Vorrei una legge che…tuteli il Salento, porta d’Oriente” ritenuta meritevole dalla commissione di valutazione che ha particolarmente apprezzato l’elaborato prodotto esprimendo “i più sentiti complimenti per l’entusiasmo e l’impegno con cui i ragazzi, attentamene indirizzati dagli insegnanti, hanno seguito questo percorso formativo, volto a far cogliere ai più giovani l’importanza delle leggi e del confronto democratico”. Il riconoscimento è giunto direttamente dal capo dell’ufficio comunicazione istituzionale del Senato e venerdì 25 maggio una delegazione di senatori salentini ha visitato la preso parte alla cerimonia di premiazione svoltasi nell’auditorium comunale.

I senatori presenti Erano presenti i parlamentari Roberto Marti, Teresa Bellanova e Patty L’Abbate insieme ad una delegazione di funzionari del Senato composta dai dottori Gino Abodi, Michela Fonte ed  Emanuela Fratini. Presenti anche il sindaco Gianni Stefàno, l’ex parlamentare Rosario Giorgio Costa ed il capo gabinetto della Provincia di Lecce Antonio Del Vino. «È stato un giorno speciale e di grande valenza formativa non solo per il nostro Istituto comprensivo ma per tutta la città di Casarano. I componenti della delegazione e le autorità presenti – afferma la dirigente Primiceri – hanno espresso parole di profondo apprezzamento per la presentazione del disegno di legge da parte dei piccoli legislatori, ritenendolo un’autentica dichiarazione d’amore per la propria terra».

Pubblicità

Commenta la notizia!