Home Temi Sport
Notizie di sport dai Comuni della rete di Piazzasalento

NARDÒ. Un fiume in piena di emozioni, di fervente passione, di uomini, donne e bambini pronti a darsi appuntamento sugli stessi gradoni, domenica dopo domenica. Una vera e propria “Onda Granata”, perché è questa la denominazione ufficiale del nuovo gruppo di tifoseria organizzata che animerà il “Pala Pasca”. Gli albori ufficiali lo scorso 7 marzo: il gruppo nasce dall’idea di Alessandro Fracella e Fabio Falangone, accomunati dalla medesima fede granata e con l’ardente desiderio di creare nel palazzetto di via Giannone un’atmosfera di goliardia e partecipazione. «Nelle recenti gare interne – affermano i promotori del gruppo organizzato – notavamo come il “Pala Pasca” fosse divenuto più un salotto, un cinema, che un vero e proprio scenario di una partita di basket. Da qui, la nostra ferma volontà di metter su un movimento organizzato, “maschio”, festante e presente, senza mai trascurare quei sani principi che sono fondamento di ogni sport». Come ogni onda che si rispetti, quella granata sommerge tutti: uomini, donne e bambini, “ed anche alcune intere famiglie – rimarcano Falangone e Fracella – hanno manifestato in toto piena approvazione nella nascita del gruppo”. «E noi più grandi – aggiungono – dovremo ispirarci ai piccolo tifosi granata, che con impeto, orgoglio e passione hanno fin qui sostenuto la squadra. Un team che ora merita un supporto ancor più voluminoso: il nostro sogno è vedere tutto il palazzetto in piedi, pronto ad incoraggiare i propri beniamini».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 257

rally salentoPARABITA. Scuole coinvolte a pieno titolo nell’organizzazione del 50° Rally del Salento, in programma dal 2 al 4 giugno prossimi. Tra gli eventi collaterali di una tra le gare più note e longeve del panorama rallystico italiano (quest’anno inserita nel calendario del Campionato italiano rally) c’è anche il concorso enogastronomico “Pit Stop Salento a Km. Zero” che vedrà i ragazzi di alcuni istituti alberghieri, tra i quali quello il “Bottazzi” di Ugento (facente capo alla sede centrale di Casarano) ed il “Moccia” di Nardò, sfidarsi nella progettazione di un “piatto unico” ispirato alle corse automobilistiche ed in particolare al mezzo secolo di vita del Rally del Salento, con ingredienti esclusivamente “a km zero” (le valutazioni il primo giugno, presso l’alberghiero “Aldo Moro” di Santa Cesarea). Riservato agli studenti dei licei artistici delle tre provincie salentine è, invece, il concorso “Corporate identity” per la creazione dell’immagine “coordinata” del marchio “Pit stop Salento a km. zero”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

tiro-a-segno-alezio-2016ALEZIO. Tornano a mettersi alla prova le donne della sezione di Tiro a Segno di Alezio. Alla sua quinta edizione, l’appuntamento con il “Trofeo delle donne” quest’anno si protrae per tre giorni, dal 10 al 12 marzo, presso il poligono di via San Pancrazio. Sarà possibile cimentarsi nella disciplina dalle ore 9 alle 12 e dalle 16,30 alle 19,30 (domenica 12 solo di mattina): le partecipanti avranno a disposizione dieci colpi di carabina e dieci colpi di pistola ad aria compressa per testare le loro capacità di mira.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salvatore Pagliula

Salvatore Pagliula

NARDÒ. Con la vittoria di prestigio ottenuta nei giorni scorsi in casa della capolista S. Rita Taranto, la Lupa Lecce ha chiuso in bellezza la prima fase del Campionato regionale di Serie D al netto del miglior attacco e della difesa meno battuta del girone B. Il pass staccato per la poule promozione è stato merito di un gruppo in cui militano Salvatore Pagliula e Davide Ferilli. Il primo si è distinto per il lavoro in panchina con i galloni del vice coach della squadra guidata da Tonino Bray, mentre il secondo  ha contribuito ai successi del team presieduto da Angelo Perniola con le ottime prestazioni fornite sui parquet di mezza Puglia.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

marco-pisacaneNARDÒ. Diciassette ore consecutive di gara, pessime condizioni meteo-marine ed un solo pesce pescato: tutto ciò accadeva nella prima edizione del “Trofeo Salento”, anno 1988. Ma i successi  inevitabilmente poggiano e crescono sulle iniziali difficoltà. Ecco allora che il 18 marzo si terrà l’attesa gara nazionale di surfcasting, giunta al 29° appuntamento; organizza la Over Fishing Salento. «Lungo il percorso delle varie edizioni – ricorda il presidente Marco Pisacane (foto) – abbiamo incontrato un grande personaggio della pesca sportiva, Giovanni Longo, al quale con eterna riconoscenza e amicizia vogliamo dedicare il trofeo». Sul litorale di Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini e Marina di Pescoluse, fra Ugento e Salve, si sfideranno 120 concorrenti (40 box).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Mancherà a livello umano, sul piano politico, sul lato sportivo. Mancherà, Sergio Orlando, deceduto lo scorso 15 febbraio a 64 anni. Farmacista, ex amministratore comunale, un passato da dirigente e calciatore del Toro. Un uomo perbene, un uomo di sport. Indimenticabile bandiera granata (bei ricordi ha lasciato anche a Gallipoli), capitano e storico numero 3 dal 1970/71 al 1977/78. «Lo incontrai di recente in centro a Lecce – afferma Mimmo Renna, suo allenatore nel 73/74 – è dura perdere un ragazzo eccezionale così, improvvisamente. Sergino era fra i più giovani: impeccabile lavoratore, voglioso di imparare, attento alle soluzioni tattiche, impiegò poco tempo per divenire un perno nei miei sistemi di gioco». Al punto che l’allenatore leccese svela di aver tentato, nella stagione successiva, di portarlo con sé a Brindisi: «Fu la prima richiesta che feci alla dirigenza biancazzurra – aggiunge – ma il club granata non ne volle sapere di liberarlo».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 1248
Mattei Rasafio

Mattei Rasafio

PATÙ. Sta ripercorrendo le tappe della carriera del fratello cullando un sogno: indossare i colori del Lecce in prima squadra e diventare un idolo dei tifosi giallorossi. Matteo Rosafio è uno dei tasselli dello scacchiere di mister Claudio Luperto, la Berretti che quest’anno sta viaggiando ad alta quota in classifica. L’esterno d’attacco classe 98 di Patù si sta facendo le ossa sgroppando sulla fascia destra per ricalcare le orme di Marco Rosafio, il fratello maggiore in forza alla Juve Stabia che nel recente passato ha giocato nel Lecce dei Tesoro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Reduce da due sconfitte consecutive nel girone C di Serie D maschile, la Esseti Pallavolo Nardò ha ben in mente priorità e obiettivi. «Eravamo consapevoli – ammette la dirigente e allenatrice, Sandra Torchia – che andavamo ad affrontare due match improbi con due team attrezzati del calibro di Showy Boys Galatina e Alliste. I passi falsi erano in preventivo». Non erano in preventivo, invece, gli imprevisti che la Esseti ha dovuto incassare nel corso del proprio cammino in campionato: «Le assenze ci hanno penalizzato – nota Sandra Torchia – in quanto alcune pedine chiave sono venute meno, per infortuni o impedimenti lavorativi, proprio nel momento-clou della stagione. Già sul finire del girone di andata mi sono resa conto che non avremmo potuto sostenere il passo di roster con elementi di categoria superiore come quelli di Galatina, Alliste e Bee Volley Lecce».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salvatore Episcopo TUGLIE. Avvicinare i bambini ed i ragazzi alla pratica sportiva, soprattutto coloro i quali sono più sedentari e poco avvezzi ad una bella corsa all’aria aperta. È questo l’obiettivo principale della Podistica Tuglie, presieduta da Fernando Cataldi Spinola, nei confronti delle nuove generazioni. Diffondere non uno spirito agonistico, bensì un amore verso lo sport come pratica salutare nei confronti del proprio corpo. Tutto ciò si sta realizzando grazie al supporto del responsabile e tecnico Salvatore Episcopo (nella foto) che, da alcuni mesi, sta seguendo un nutrito gruppo di bambini e ragazzi: appuntamento due volte alla settimana per praticare un po’ di sano sport, un giorno nella palestra delle scuole medie, un altro, invece, nella pista ciclabile di Montegrappa, lungo la strada che da Tuglie conduce a Neviano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

racale BasurtoRACALE. È stato pubblicato sull’albo pretorio, i primi giorni di febbraio, il bando di gara per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione edilizia per il miglioramento dell’accessibilità e multifunzionalità del campo sportivo comunale “Luigi Basurto”. Il progetto è di 72mila euro, finanziato per 54mila euro con mutuo acceso presso la Cassa Depositi e Prestiti e per i restanti 18mila euro con fondi propri di bilancio. L’intenzione dell’Amministrazione è di aumentare la funzionalità della struttura sportiva rendendola, così, ancora più accessibile a tutti, anche solo per farci una passeggiata o per farci giocare i propri bambini. Per questo motivo si è pensato alla realizzazione di una pista campestre che si estenderà alle spalle delle gradinate dell’impianto con annessa area dedicata al baby parking per famiglie. Nel progetto sono compresi anche gli interventi per la realizzazione dei bagni.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Applausi per tutti e coppa in alto per il “Tor Tre Teste” di Roma nel Trofeo Caroli Hotels di calcio under 13. La 14ª edizione della prestigiosa competizione giovanile ha chiuso i battenti questa mattina con la finale disputata al “Bianco” di Gallipoli. Nell’atto conclusivo del Trofeo, i capitolini (la società ha sede nel quartiere Prenestino) hanno avuto la meglio per  3-1 sui pari età dell’Inter. Nelle due semifinali il “Tor Tre Teste” aveva battuto il Nock Bari mentre l’Inter solo ai rigori era riuscita ad eliminare la Roma. Tra queste ultime due gare, disputate a Castrignano del Capo, si è svolta una partita tra il Dream Team Caroli Hotels e la Salento Women Soccer, club di serie B femminile, anche al fine di annunciare il nuovo Trofeo Caroli Hotels femminile in programma dal 26 al 29 dicembre prossimi. Più che positivo il bilancio dell’edizione 2017 del torneo con la presenza di 24 squadre e migliaia di spettatori nei 19 campi della provincia che hanno ospitato le gare.

by -
0 288
Il ringraziamento finale della squadra ai tifosi che affollano il palazzetto: una scena vista molte volte in questa stagione

Il ringraziamento finale della squadra ai tifosi che affollano il palazzetto: una scena vista molte volte in questa stagione

ARADEO. L’Asd Aradeo calcio a 5 del presidente Mauro Cardinale è prima in classifica nella fase provinciale del campionato Csi. Il punto di vantaggio sull’Icoel Merine è frutto dello scontro diretto vinto per 5 a 2 al Palazzetto dello sport dai ragazzi di mister Massimo Tarantino grazie al gol di Mattia Masciullo ed alle doppiette di Danilo Tommasi e di Gianluigi Tundo, che guida la classifica cannonieri malgrado le quattro gare saltate. Tra i bomber seguono Andrea Resta (14), Salvatore Aluisi (9), Mattia Masciullo (8), il capitano Enrico Zizzari (7), Danilo Tommasi (6), Cesare Apollonio (5), Nicola Tarantino (4), Mauro Rossetti (2), Salvatore Reale (1). I 31 punti con i quali l’Aradeo guida il campionato sono frutto di 10 vittorie (l’ultima in casa contro il Lecce San Pio, per 8 a 3) ed un pareggio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

basket nardoNARDÒ. «Gli avevano pronosticato un 50% di possibilità di rientrare in campo, ma non sapevano con chi stavano parlando. Ha lottato, ha vinto ed è ritornato sul parquet. Con il numero 7, Goran Bjelic», poi la standing ovation del “Pala Pasca”. Sono queste le parole, pronunciate dal presidente Carlo Durante, che hanno incorniciato il ritorno al basket giocato del centro montenegrino, dopo il “canestro” più difficile della sua vita: sconfiggere un tumore. Domenica scorsa, in occasione del match interno con Olimpica Cerignola (80-66 il risultato finale in favore dei granata), il tributo dei sostenitori neretini a Bjelic, presente anche a referto con cinque punti all’attivo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Da sinistra Mario Caputo, Giuseppe Giovinco e Gianluigi Donnarumma

Da sinistra Mario Caputo, Giuseppe Giovinco e Gianluigi Donnarumma

GALLIPOLI. Non solo calcio e divertimento, ma linfa vitale per il settore turistico. Il torneo under 13 organizzato dal gruppo Caroli, dal 23 al 28 febbraio, porta ogni anno un movimento complessivo di oltre 1.200 persone. Quest’anno, nel dettaglio, saranno ospitati per diversi giorni 750 tra giocatori e staff delle 24 squadre partecipanti, tra cui i più lontani provenienti da Los Aromos (Argentina), 200 tra osservatori, giornalisti, personalità, personaggi sportivi e addetti ai lavori, 350 tra genitori e accompagnatori dei partecipanti. Un numero totale che supera di gran lunga i posti letto Caroli Hotels e che comporta, dunque, il coinvolgimento di altre strutture ricettive, “alcune delle quali – commenta Mario Caputo – aprono per questa circostanza, anche nei comuni limitrofi a Gallipoli e Santa Maria di Leuca”. Arrivato alla 14a edizione, dal 2001 il torneo conta circa 10mila persone, tra atleti partecipanti, genitori e accompagnatori, giunti fuori stagione nel Salento.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

PARABITA. “Tagliare il traguardo nella folla di Parabita è stata un’emozione doppia” commenta Luca Vitali, vincitore della XVIII Mezza maratona Salento d’amare, memorial di Pippi Leopizzi e Antonio Orsini. Un percorso lungo 21,097 km tra i comuni di Parabita, Tuglie, Alezio e Sannicola che Luca Vitali ha percorso in un ora, 17 minuti e 05 secondi, migliorando il risultato ottenuto nel campionato del 2016 a Monopoli. Secondo e terzo posto per Samuele Dell’Assunta, della Tre casali San Cesario, e Vito Alò, dell’Atletica Monopoli. A tagliare il traguardo per prima tra le 105 donne partecipanti, è stata Paola Bernardo dell’Atletica Capo di Leuca che aveva già conquistato lo stesso percorso nel 2011 e 2016. “Ottimo percorso e ottima organizzazione – ha commentato la vincitrice – siamo stati penalizzati un po’ dall’umidità e dal vento, il clima non era dei migliori, ma sono contenta della mia gara”. Dietro di lei, Emanuela Gemma della Tre Casali  San Cesario (prima per la categoria Seniores femminile e al suo record personale), protagonista di uno sprint finale sulla parabitana Sara Grasso, 01:31:32. Sono stati 900 in tutto gli atleti partecipanti alla manifestazione che, grazie al lavoro dell’Asd podistica Parabita, torna a disputarsi nel Salento. Un successo su tutta la linea, confermato anche dalle lodi sul lavoro organizzativo arrivate dal presidente del Coni Antonio Pascali e dal presidente della Fidal Lecce Sergio Perchia. La soddisfazione più grande rimane quella del presidente della Podistica Parabita, Antonio Leopizzi, con il cuore e la mente rivolto al ricordo dell’amico Pippi Leopizzi cui era dedicata la gara. Sul palco anche un ricordo dell’amico Antonio Orsini, atleta parabitano scomparso lo scorso ottobre durante un allenamento con le casacche arancioni. In suo onore i suoi colleghi informatori medico scientifici di Lecce e Provincia hanno donato all’associazione, e a disposizione della città di Parabita,  un apparecchio defibrillatore. Nota di pregio, la maestria e l’originalità di trofei e medaglie forgiate in robusto legno d’ulivo e realizzate a mano dall’ebanista parabitano Carlo Antonio Nicoletti, per coniugare creatività e valorizzazione dell’artigianato locale. E’ stato un successo anche il percorso parallelo non competitivo “Running e Walking for Rosa”, Rete Oncologica-ematologica Salentina, una camminata veloce lunga 10 km, i cui proventi sono stati devoluti a favore dell’Associazione Angela Serra – Italia Memmi Ferrari per la ricerca sul cancro.

 

by -
0 561

Trofeo Caroli - Il Milan vincitore dell'edizione 2016Grandi numeri per la XIV edizione del trofeo di calcio under 13 “Caroli Hotels” in programma dal 24 al 28 febbraio: 54 squadre partecipanti, dalle più blasonate Milan (vincitrice nel 2016), Inter, Roma, Napoli, Juventus e Arsenal, alle locali Montefiore Gallipoli, Capo di Leuca e Lecce sino agli argentini del Los Aromos, 24 gare in programma, 19 città coinvolte. Dopo la presentazione ufficiale del torneo, giovedì 23 alle 18 nella sala convegni dell’Ecoresort le Sirenè di Gallipoli, è Capezzano-Spezia la prima partita in cartellone venerdì 24, alle 9.30, presso la Cittadella dello sport di Castrignano del Capo. Sullo stesso campo, alle 10.45, il Capo di Leuca sfiderà il Sassuolo. Per la prima giornata gare anche a Tricase per l’esordio (alle 11.15) della Juventus contro i capitolini del Tor Tre Teste, sfida preceduta della Partita dell’Amicizia con il coinvolgimento di Unicef e Consiglio comunale dei ragazzi della Provincia di Lecce. Prime sfide anche a Poggiardo con Roma – Real Cesarea (ore 15), Melpignano (ore 11) per Lecce – Katanè Soccer, Racale (ore 15) per Inter – Lucento, Lequile (ore 11) per Sampdoria – Nuova Taras Taranto e al “Bianco” di Gallipoli (ore 17) per Napoli – Monteforte Gallipoli.  Nei giorni seguenti ci saranno partite anche a Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Calimera, Taurisano, Lequile, Casarano, Nardò, Copertino, Lecce (Centro sportivo universitario), Galatina, Ugento e Parabita (Heffort Sport Village). Il torneo giovanile, riservato alle categorie Esordienti misti 2004 per le società dilettantistiche e scuole calcio e 2005 per le società professionistiche, è organizzato dall’Asd Capo di Leuca ed ha ormai acquisito notorietà e valenza a livello internazionale. «L’obiettivo – come afferma Attilio Caputo, direttore generale di Caroli Hotels (“main sponsor” dell’evento) – è quello di valorizzare i giovani talenti con la promozione della penisola salentina in un periodo destagionalizzato». Sono in migliaia, infatti, tra tecnici, giocatori e familiari, accompagnatori e giornalisti a seguire l’intesa cinque giorni di gare. A Gallipoli, martedì 28 febbraio, sono in programma le due finali per il primo e per il terzo posto (a partire delle ore 9), precedute dalle due semifinali del giorno prima, dalle 15.30, a Castrignano del Capo. Tra queste ultime due gare ci sarà una partitella di calcio femminile con le giovani della Salento Woman Soccer, una sorta di anticipazione del Primo Trofeo Caroli Hotels giovanile al femminile in programma dal 26 al 29 dicembre prossimi. Da segnalare come le tre formazioni locali, Lecce, Montefiore Gallipoli e Capo di Leuca, insieme a Roma, Sassuolo e Juventus, sperimenteranno l’autogestione tecnica dei ragazzi, con l’allenatore in tribuna, nell’ambito dell’iniziativa “La Giovane Italia” ideata dal giornalista di Sky Paolo Ghisoni: lo scopo quello di rendere i giovani in campo i soli protagonisti responsabilizzando gli stessi atleti e i genitori al seguito.

 

WalkingClub allisteALLISTE. Ad un anno dalla sua nascita ha sfondato quota 110 iscritti il WalkingClub di Alliste e Felline, gruppo ideato da Federica Marinosci (laureata in Scienze motorie e specializzata in Attività fisica preventiva e adattata) che unisce gli appassionati della camminata sportiva. «Il progetto – spiega Marinosci – nasce per educare le persone ad uno stile di vita sano e per gestire al meglio l’attività fisica e ciò sembra essere apprezzato dall’intera comunità allistina e fellinese, sia per i positivi risultati che si hanno sulla salute, sia per gli effetti socializzanti del camminare insieme con altre persone».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 777

ALEZIO. Avevano promesso di stupire la propria tifoseria e, ad appena quattro mesi dall’inizio del campionato di serie D, non hanno deluso le aspettative le ragazze dell’Alixia Scuola Volley Alezio. La società nata nel luglio 2016 dall’idea di Piero Marzano (mister della squadra) e Alessandra Stefanelli (capitano, nelle foto) si è imposta lo scorso 19 febbraio sull’Aquopiscine Azzurravolley non solo portando a casa un 3 a 0 sul campo casalingo del palazzetto di Sannicola, ma centrando matematicamente anche l’obiettivo playoff a tre giornate dalla fine del campionato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

CASARANO. Mercoledì 22 febbraio, alle ore 10.30, l’amministratore delegato del Lecce Alessandro Adamo ed i calciatori Andrea Arrigoni e Luca Fiordilino fanno visita agli alunni dell’Istituto “F. Bottazzi” di Casarano. Il dipartimento di Scienze motorie dell’Istituto superiore diretto da Salvatore Negro, nell’ambito delle attività di inclusione programmate, ha organizzato una giornata dedicata allo sport, dal titolo “Tutti in campo”. I ragazzi avranno la possibilità di confrontarsi con la delegazione giallorossa sui veri valori dello sport, dai rapporti con gli altri, allo spirito di squadra, alla lealtà e alla competizione.

by -
0 368

Phoenix Hope CasaranoCASARANO. Avvio di stagione avaro di risultati ma con tanti giovani avviati al basket per la Phoenix Hope Casarano (foto). La squadra presieduta e allenata da Tommaso Anastasia, è impegnata nel campionato Open Csi nel quale ha rimediato tre sconfitte nelle prime tre uscite, rispettivamente con Maglie, San Pietro Vernotico e Ugento. «L’avvio della stagione è senza dubbio amaro, va però sottolineato – ammette Anastasia – che abbiamo avuto la sfortuna di incontrare due corazzate nelle prime due gare, e che siamo stati perseguitati da infortuni importanti. Inoltre mi preme sottolineare che siamo una squadra giovane, il cui obiettivo è quello di trasmettere la passione per questo sport ai nostri ragazzi e aiutarli nella crescita.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

La finale dello scorso anno

La finale dello scorso anno

GALLIPOLI. Per una settimana, ancora una volta, Gallipoli tornerà ad ospitare le giovani promesse italiane. Il calcio che conta, con alcune delle società nazionali e straniere più importanti, dal 23 al 28 febbraio, si ritroverà in città per il XIV Trofeo Caroli Hotels Under 13. La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Provincia di Lecce e l’Unicef e il coinvolgimento dei Consigli comunali dei ragazzi, in 19 campi della provincia: Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Racale, Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Poggiardo, Calimera, Taurisano, Lequile, Casarano, Nardò, Copertino, Tricase, Melpignano, Lecce, Galatina, Parabita e Ugento dove si svolgeranno le gare dei gironi di qualificazione. Già sorteggiati i sei gironi: girone a: Juventus, Spezia, Tor tre teste, Capezzano; girone b: Roma, Sassuolo, Real Casarea, Capo di Leuca; girone c: Napoli, Lecce, Katane’ soccer, Montefiore Gallipoli; girone d: Inter, Sampdoria, Lucento, Nuova taras Taranto; girone e: Arsenal, Cagliari, Nick Bari, Soccer dream 2000; girone f: Milan, Crotone, Siracusa, Los aromos. Il torneo è riservato alla categoria esordienti misti (2004 e 2005).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il presidente Durante, Bjelic e i tifosi del Castellaneta con i quali è nato un gemellaggio. Nel riquadro, Cosimo Iacomelli (foto M. Caputo)

Il presidente Durante, Bjelic e i tifosi del Castellaneta con i quali è nato un gemellaggio. Nel riquadro, Cosimo Iacomelli (foto M. Caputo)

NARDÒ. Beneficenza, gemellaggio, basket-spettacolo: non si è fatta mancare nulla, il 5 febbraio scorso, l’“Andrea Pasca” Nardò. Principalmente la solidarietà nei confronti dei cittadini di Visso, bersagliati dal terremoto: “cavalcando” l’evento “Nardò per il Centro Italia”, svoltosi nella stessa giornata in piazza Salandra, il sodalizio cestistico neretino ha indetto un’asta benefica delle maglie di tutti i componenti della prima squadra, con l’intero ricavato (per un totale di 1.617 euro) devoluto alle popolazioni del Centro Italia. Non solo: il caloroso interesse palesato dai tifosi castellanetani nei confronti della casacca di Goran Bjelic ha indotto il presidente Carlo Durante a presentare l’impareggiabile offerta di 200 euro, omaggiando così la maglia del centro montenegrino alla frangia più calda della tifoseria ospite. Poi, in occasione del match interno con la Valentino Basket Castellaneta, la consegna ufficiale, suggellando di fatto la nascita di un gemellaggio granata-biancorosso (come testimoniato dallo striscione esposto dai supporter neretini).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

AttilioCaputo_6690-350x418GALLIPOLI. Lo sport che allunga la stagione. E può fare di più. Intanto c’è già chi lo fa e da tempo come il gruppo Caroli Hotels di Attilio Caroli Caputo (foto) che organizza- nei mesi di bassa stagione – numerose iniziative di carattere sportivo, non solo con gli sport del mare e le attività legate al parco naturale, ma anche con tornei di calcio, basket, pallavolo, biliardo ed altri sport. «Subito dopo le feste ad esempio – commenta il direttore Caputo – abbiamo avuto una sostanziale presenza di famiglie grazie al torneo di basket che è stata un’occasione per arrivare in anticipo e fare qui Capodanno. Ma anche con altre iniziative abbiamo ottimi riscontri». Uno degli eventi con maggiore rilevanza turistica da anni ormai è il trofeo di calcio Under 13 che per una settimana porta a Gallipoli intere famiglie, operatori, osservatori, appassionati che giungono per seguire le promesse del calcio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

calcio patuPATÙ. Le strutture di accoglienza dei cittadini extra-comunitari sbarcati in Italia utilizzano spesso la pratica sportiva come diversivo e valvola di sfogo, un po’ per combattere la noia e un po’ per sconfiggere l’inedia. Ma nel Capo di Leuca, e nello specifico a Patù, il calcio è diventato concretamente uno strumento di integrazione. La squadra del Veretum, infatti, una formazione che milita nel Campionato Amatoriale Aics di calcio nel girone del Capo di Leuca insieme ad altre 13 formazioni, registra la presenza di ben 6 tesserati africani. E proprio il contributo di questi ragazzi di colore ha consentito al Veretum di abbandonare l’ultimo posto in classifica dove si colloca sin dalla sua fondazione 5 anni fa. «Grazie all’Arci di Salve, che ha in carico una settantina di questi ragazzi, abbiamo potuto realizzare questo processo di integrazione – ha dichiarato Mirco Rizzo, consigliere comunale con delega allo sport e urbanistica, nonché fondatore, allenatore e giocatore del Veretum -. Confesso che il loro inserimento ha dato alla nostra squadra una marcia in più, tanto che dall’ultimo posto oggi siamo balzati a metà classifica».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Loris Bavone

Loris Bavone

UGENTO. Miglior difesa, miglior attacco, primo posto con un distacco a doppia cifra rispetto alle inseguitrici. Sono i numeri incontrovertibili dell’Asd Ugento che sta dominando il girone D del campionato di Prima categoria. «Il nostro punto di forza – spiega il ds Loris Bavone (foto) – è l’intero organico. Poi con l’esperienza di mister Oliva e del suo staff, abbiamo costruito un connubio vincente, anche perché noi siamo partiti per fare un campionato tranquillo, era quello che ci chiedeva la società. Il mister è riuscito a trasmettere la sua fame di vittoria all’intera rosa». Pochi movimenti nel mercato di riparazione dicembrino: «Oliva e la società – prosegue Bavone – avevano concordato di non intervenire sulla rosa che stava disputando un campionato d’alto livello. Finora posso dire che tutti gli acquisti sono stati azzeccati.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Belli, bravi, geniali. Furbi, anche. Magari in parte è vero. Ma ogni tanto è salutare andare oltre l'autocompiacimento e vedere come ci vedono gli...