Home Temi Sport
Notizie di sport dai Comuni della rete di Piazzasalento

by -
0 38

I Giardini del Sole in piazza Beltrano

RACALE. Sportivi in festa domenica 24 a Racale con una giornata ricca di iniziative per tutti. La prima edizione della “Giornata dello sport racalino”, promossa dall’assessorato allo sport del Comune di Racale, avrà inizio alle ore 9 con la partenza dei gruppi di cammino dai Giardini del Sole, dove per tutta la mattinata saranno allestiti gli stand informativi delle associazioni. Dalle 11 alle 12,30 presentazione e discussione sul piano comunale del diritto allo sport. Dopo la pausa dalle 13, a partire dalle 16 fino alle 20 dimostrazioni delle associazioni sportive racaline. Serata in musica dalle 20,30 con Fausto Cota, Dario Cota e Paolo Colazzo e premiazione delle associazioni partecipanti.

TRICASE – Motori pronti al via per l’ottava edizione del “Rally dei 5 comuni”, corsa organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport, con il patrocinio dell’Automobile Club Lecce e dei Comuni di Tricase, Tiggiano, Specchia e Corsano.  La corsa, ultima prova del Campionato regionale (Puglia, Molise, Basilicata e Abruzzo), sarà il 23 e 24 settembre con partenza e arrivo dalla piazza Cappuccini nel cuore di Tricase. Sono 241,25 i chilometri totali di cui 79,59 di prove speciali e 161,66 di trasferimento, con nove prove speciali, di cui tre in notturna, sulle stradine tra ulivi e muretti a secco del Capo di Leuca. I concorrenti attraverseranno Corsano, la prima delle gare, affronteranno la discesa “della torre” che li porterà nella località “Guardiola”. Domenica, invece, sarà la sfida della prova speciale “Tiggiano” proseguendo verso Novaglie per poi concludersi presso il “Ciolo”. La P.S. “Specchia” di 9,63 Km, partirà dal tratto di strada che porta verso Presicce snodandosi lungo la “Serra dei Cianci” per poi concludersi nei pressi della strada comunale “Serra di Cristo” dove si trovano un paio di spettacolari tornati in discesa.

Daniele Greco operato a Pavia nell’agosto 2014

GALATONE. Quarta operazione in tre anni per il campione europeo indoor 2013 di salto triplo Daniele Greco. Come anticipato da piazzasalento.it, l’atleta galatonese  lo scorso 15 settembre è stato operato dal prof. Franco Benazzo presso il Policlinico San Matteo di Pavia. «L’intervento – spiega la dott.ssa Antonella Ferrario della struttura medica Fidal – si è reso necessario a causa di una piccola lesione alla faccia anteriore del tendine d’Achille della gamba destra. L’operazione che ha comportato anche la pulizia della guaina tendinea è perfettamente riuscita ed ora la stima dei tempi di recupero per l’atleta è di tre mesi».Per il 28enne delle Fiamme Oro è trascorso esattamente un anno dall’ultimo intervento,avvenuto sempre a Pavia. «Ormai qui a Pavia sono di casa ma onestamente – afferma Greco – spero che la prossima volta che ci vedremo con lo staff del prof. Benazzo sarà per festeggiare magari un bel risultato». Di certo c’è la grande voglia di tornare a “volare” e di archiviare una stagione tormentata. «Dopo il 16,41 indoor che prometteva molto bene – spiega Greco – ci si è messa pure una lesione all’adduttore destro che mi ha costretto a rivedere i programmi all’aperto. La condizione c’era e così il 15 luglio a Livorno sono riuscito a saltare 16,38 con un paio di nulli che valevano quasi mezzo metro di più. Il dolore purtroppo ha continuato a non darmi pace e così dopo l’ultima prova da 16,02 a Sestriere ho deciso che era il caso di fermarsi e approfondire il problema. Da qui la decisione di operarmi di nuovo». Greco in carriera ha all’attivo un primato personale di 17,70 – secondo italiano di sempre – con cui nel 2013 ha conquistato il titolo europeo in sala a Goteborg. Nel 2012 era stato quinto ai Mondiali Indoor di Istanbul e quarto ai Giochi Olimpici di Londra.

by -
0 746

Benedetta Zacà, Reyer Venezia

NARDÒ. Da Brindisi a Venezia: fanno tappa nella laguna i sogni della giovanissima cestista neritina Benedetta Zacà, non ancora 14enne (compleanno il 28 ottobre), da tempo seguita nei  palazzetti della Puglia da osservatori delle società nazionali più quotate. L’ha spuntata la prestigiosa Reyer Venezia  che si è assicurata le prestazioni della giovane atleta per la stagione 2017-18. La Reyer è campione d’Italia nel basket maschile e quest’anno punta a bissare il successo anche nel torneo femminile (ai nastri di partenza è fra le favorite).

Il cartellino della promessa salentina resta di proprietà della società brindisina Aurora, dove Benedetta Zacà ha giocato fino a giugno (in alcune partite è stata chiamata a dare manforte alla  rappresentativa maschile). Arriva  a Venezia dopo cinque anni di sacrifici e di soddisfazioni. I primi canestri con la maglietta della Devils Basket Nardò. Poi a fare esperienza (con annessa scorpacciata di titoli) fra Brindisi (Aurora, Bozzano, Volo Rosa e ancora Aurora) e Monopoli (Action Now). Nel curriculum diverse convocazioni nelle rappresentative regionali di categoria.

Per la talentuosa playmaker di Nardò comincia ora un’esperienza nuova. Il salto nell’under 16 del basket veneto (fra i più duri e competitivi) la chiama all’appuntamento con il percorso che conduce alla maturità: chi la conosce bene giura che “Benedetta lo affronterà con l’entusiasmo e la concentrazione  che hanno fatto di lei una delle promesse più interessanti del basket pugliese”. Ma per non perdere il contatto col mondo tipico della sua età, la cestista è fra i banchi del Liceo scientifico Luigi Stifanini di Mestre, a due passi della foresteria della Reyer. Con sempre accanto il  papà Giuseppe e la mamma Gabriella Greco.

CASARANO. Doppio titolo italiano per la “Oltremare” di Casarano ai campionati interregionali e nazionali Team Concept Open Water Aics 2017. La società guidata da Sabino Sportaiuolo di Taviano e presieduta dal leccese Matteo Latte, si è laureata campione delle due competizioni a Torre Mozza, in occasione dell’ultima tappa di “Nuoto in acque libere” organizzata dalla Snalsea di Lecce che si è svolta sabato scorso. La Oltremare ha totalizzato 8095.7 punti al termine di un torneo che l’ha vista primeggiare nella maggior parte delle tappe che si sono susseguite durante l’anno in diverse località territorio. Nelle acque di lido “La Giurlita” si sono svolte le gare dalla 2 chilometri e dell’Acquathlon Classico (4 km di corsa intervallati da 1000 metri di nuoto) con oltre cento partecipanti. A margine dell’evento sportivo si è svolta la cerimonia di premiazione con la Oltremare sugli scudi, seguita dalle Snalsea di Lecce e Otrè di Noci a completare il podio. La società vincitrice è composta dai casaranesi Vincenzo Brandi, Cristina Primiceri, Gabriele Ferrari e Alexia Sabato. Di Ruffano invece Fernando e Dalila Tamborrino, Andrea Mita e Marco Attanasio. E ancora Giuseppe Marzano e Matilde Delli Ponti di Parabita, Virgilio Ponzi Provenzano di Ugento, Davide Cappilli di Taurisano, Samuele Montefusco di Torre Paduli e Andrea De Marco di Taviano. Manuel Di Donfrancesco, Emanuele Cannolletta, Vittoria Leone, Giuseppe Delle Donne sono di Calimera, mentre Martina Chironi ed Erica Maggio sono rispettivamente di Martignano e Corigliano d’Otranto.

 

by -
0 331

ALEZIO. Roster rinnovato, nuova maglia e ripartenza al grido di “Post fata resurgo” per l’Asd Basket Alezio, pronta ad una nuova stagione nel campionato di Promozione. Stampata sulle nuove divise ufficiali di gara, la locuzione latina (letteralmente “dopo la morte mi rialzo”) riprodotta nello stemma del Comune di Alezio, sarà il motto adottato dalla società guidata da Fabrizio Gabellone, per trovare la carica giusta e affrontare i match e gli allenamenti. Un elemento che caratterizza la nuova avventura del basket aletino: lo scorso anno i “ragazzi” della prima squadra hanno centrato l’obiettivo della permanenza nella categoria, sfiorando i play off; il gruppo under 18 è riuscito a raggiungere la finale provinciale, persa di pochi punti; grandi soddisfazioni anche dagli under 14, i quali, partendo da zero e con pochi mesi di allenamento alle spalle, sono riusciti a raggiungere una semifinale provinciale. “Il nostro obiettivo per questa stagione è arrivare a giocare i playoff. Vogliamo disputare un campionato di vertice, cercando di lottare con le migliori, per contenderci le prime posizioni della classifica e poter dire la nostra” dichiara il presidente Fabrizio Gabellone.

Tante le novità annunciate, a partire dal roster giovane: dei 14 uomini a disposizione di coach Maurizio Mazzarella otto sono gli under 21 e sei gli over. Dopo l’annuncio della new entry Davide Ferilli di Casarano, il quale giocherà a fianco del fratello Riccardo, la società si è garantita le prestazioni di Cristian Previderio (classe 1998), Andrea Simonetto (1997) ed Andrea Dell’Anna (1997), in prestito dalla Pallacanestro “Andrea Pasca” di Nardò, quest’anno impegnata in serie B. A completare la compagine aletina, al lavoro dal 1° settembre nella preparazione atletica affidata a Federico Perrella, ci sono Davide De Santis, Simone Sergi, Davide Picciolo, Gianluigi Perrone, Luca Marino, Antonio Picciolo, Piervincenzo Solidoro, Fabrizio Gabellone, Giampaolo De Paolo.  “Siamo al lavoro da 3 settimane – afferma il coach Mazzarella – e sono più che fiducioso che la squadra che abbiamo approntato sia in grado di lottare per le posizioni di vertice. Ho visto in queste prime fasi di allenamento una grande determinazione in tutti i ragazzi e tanta voglia di far bene. Se continueremo a lavorare duro sono sicuro che i risultati non mancheranno.” All’interno dello staff tecnico quest’anno anche il ruolo di Direttore generale, ricoperto da Tommaso Tomaiuolo, appassionato di basket ed esperto in marketing e comunicazione.

Società al lavoro per far “divertire” anche i più piccoli: dopo l’Open day (rivolto ai nati dal 2002 e successivi) di sabato 9 settembre presso il Palazzetto dello sport di Alezio, proseguono le iscrizioni ai corsi di Mini Basket, Under 14 ed Under 16 (Info: 349.4131709).
Sabato 23 settembre la squadra dei “grandi” affronterà l’Asd Basket Calimera, compagine che milita nel campionato regionale di serie D, per una prima amichevole pre-campionato al palazzetto dello Sport di Alezio alle ore ore 19,30.

 

by -
0 182

PRESICCE. Contro ogni superstizione, la nuova società pallavolistica presiccese “Asd New Gap volley” è nata il 17 luglio scorso, ma è stata presentata ufficialmente al paese giovedì 14 settembre, presso la sala conferenze del palazzo Ducale. “Gap” sta per “grinta, amore, passione”, le tre parole che uniscono il gruppo dirigenziale, e che hanno caratterizzato la realizzazione ad agosto del primo memorial dedicato a Claudio Baglivo. La nuova squadra dirigenziale è composta da Paola Biasco, presidente, Gilberto Pepe, vice, Rita Ratta come dirigente tecnica per il settore femminile, Luigi Maiorano per quello maschile.

Attualmente la società è impegnata nel reclutamento degli atleti e degli allenamenti per l’avvio dei campionati: il regionale femminile di serie D; under 13; 16 e 18 maschile e femminile; prima divisione maschile e femminile e i vari tornei che ci saranno nel corso dell’anno sportivo. Quartier generale sarà la palestra della scuola media, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 18 alle 20. “Vogliamo impegnarci a mantenere alto il nome di Presicce nel mondo della volley – affermano dal direttivo – e per dare la possibilità a tutti i giovani, sui quali puntiamo maggiormente, di crescere. Vorremmo costruire delle squadre di categoria con i nostri atleti e risvegliare, nel caso fosse sopito, l’entusiasmo del paese nei confronti di questo sport. Inoltre, sono in atto delle collaborazioni con società dei paesi limitrofi per potenziare per render più competitivi i campionati stessi”. 

GALLIPOLI. Vento in poppa e avvio di stagione alla grande.  Si è svolta domenica scorsa la decima edizione della Rotary Cup Governor, regata di beneficenza organizzata dal Circolo della Vela Gallipoli, presieduto da Bartolo Ravenna,  in collaborazione con il Rotay Club di Gallipoli e  l’istituto “Amerigo Vespucci” di Gallipoli.  A causa del forte vento da sud est con raffiche oltre i 25 nodi, la competizione si è svolta nello specchio d’acqua a nord e si è sviluppata su un percorso costiero di circa 7 miglia. Per la categoria Orc vittoria in tempo compensato di “Doctor J” un J24 del dottor Sandro Negro che ha vinto anche il trofeo Challenger, seguita da “Spirit of red mullet” dell’armatore Massimilano Rella e “Vento dell’este” di Marco Laporta. Nella classe metrica per la categoria 1 vittoria dell’imbarcazione “Sailorfly” di Vito Ria mentre nella categoria 2  primo posto per il catamarano “Bellamente” dell’armatore Massimiliano Pezzuto. Alla premiazione hanno partecipato anche il Governatore del Distretto Rotary 2120 Giovanni Lanzillotti  e il Vicepresidente dell’VIII zona F.I.V. Alessandro Cortese (presidente del Comitato di Regata) . Le  quote di iscrizione sono state devolute in favore dell’Associazione Cuore e Mani Aperte verso chi soffre – Onlus, che garantisce, sotto la direzione di Don Gianni Mattia, Cappellano dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, l’uso della “Bimbulanza” e l’intervento di operatori volontari di “Clown Terapia” negli Ospedali del territorio.

 

PORTO CESAREO. Partito questa mattina lo stage internazionale di apnea, in programma anche domani 17 settembre, nell’Area marina protetta Porto Cesareo. Docente d’eccezione è il pluriprimatista mondiale di apnea profonda, Umberto Pelizzari. L’appuntamento organizzato proprio dall’Amp grazie alla sinergie e collaborazione della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e dei Comuni di Porto Cesareo e Nardò, è reso possibile anche per la collaborazione ormai consolidata tra l’Amp di Porto Cesareo e l’associazione Apnea Salento, fondata da Francesco Sena, anche lui istruttore di Apnea Academy ed atleta del Team Omer che fa parte dello staff del pluricampione del mondo varesino.

Lo stage di Apnea potrà contare inoltre sul supporto tecnico del “Primo Nucleo Operatori subacquei” della Guardia costiera di San Benedetto del Tronto, guidati dal comandante Alessandro Felice. Durante gli allenamenti in mare i militari assisteranno lo staff di Umberto Pelizzari e dell’Amp Porto Cesareo per garantire la massima sicurezza dei partecipanti.  Il programma di oggi prevede il ritrovo presso il Villaggio Chiusurelle alle 9.30 per l’uscita in mare (free immersion, assetto costante, no-limits). Nel pomeriggio invece piscina con prove di statica, dinamica, esercizi, rilassamento, respirazione.  Domenica 17 settembre uscita in mare e teoria ed alle 12 la consegna Attestati firmati da Umberto Pelizzari.

 

TORRE MOZZA (Ugento). Torna a Torre Mozza l’appuntamento con il “Nuoto in acque libere” a distanza di appena due settimane. Dopo l’interruzione per maltempo dello scorso 2 settembre, la gara riprende sabato 16 settembre presso il lido “La Giurlita” a cura della società Snalsea di Lecce. In quell’occasione, fu il nocese Stefano Perta ad imporsi nelle gare dei mille metri e dei cinque chilometri valevoli per il campionato nazionale e interregionale di nuoto in acque libere Aics (Associazione italiana cultura e sport). La competizione si snoda nel pomeriggio con un numero rilevante di nuotatori, runners e appassionati di sport all’aria aperta. Nel primo pomeriggio c’è la 2 km, che si sarebbe dovuta svolgere il 2 settembre scorso, intorno alle 17 la gara di Acquathlon classico (quattro chilometri di corsa intervallati da mille metri di nuoto). L’ultima prova sarà la gara principe della manifestazione che metterà a dura prova i limiti di resistenza degli atleti. A margine dell’evento si terrà la ricca cerimonia di premiazione che incoronerà i vincitori della tappa ugentina.

by -
0 369

Vincenzo ScazzariARADEO – Un aradeino ha alzato le braccia al cielo sul podio del “Trofeo Ciclisti Valle della Cupa – Memorial Giampiero Sozzo”. Vincenzo Scazzari si è piazzato al secondo posto della classifica assoluta della prima edizione della competizione ciclistica che si è svolta domenica scorsa ad Arnesano. Il giovane corridore del Team Airone Leo Constructions è stato preceduto soltanto da Salvatore Ciurlia di Carmiano, facente parte del Team Magliano. Scazzari si è impegnato sul circuito cittadino di 60,8 chilometri per sedici giri totali, facendo registrare il tempo di 1:28:13,964 e a pochi centesimi di secondo dal vincitore del memorial (1:28:13,596). Il tesserato del gruppo ciclistico presieduto da Ivano Telesca di Lecce si è reso artefice di una performance di spessore e di grande sostanza a cospetto di una nutrita concorrenza che ha preso parte all’evento sportivo patrocinato dal comune di Arnesano, in collaborazione con la Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti). La manifestazione, inserita nell’itinerario del “Giro del Salento 2017”, ha messo in vetrina il talento del ciclista di Aradeo, che ha gareggiato nell’ambito di una gara riservata alle categorie ES (Esordiente 13/14 anni), M1, M2, M3 ed M4 (Master 30-49 anni).

ARADEO – Collaborazioni “eccellenti” ed un gemellaggio per la nuova stagione del Salento Rugby. Per affrontare la loro prima stagione in C1, i “tarantati” di coach Follo si avvarranno dell’esperienza di un nutrito gruppo di giocatori dei “Lupi Salentini”, la nuova società di Campi Salentina che non ha la possibilità di affrontare la serie C. « Il gemellaggio con questa nuova realtà ci arricchisce sotto diversi aspetti. Non avremo solo un parco giocatori numeroso e competitivo – afferma il presidente Fabio Manta – ma, soprattutto, daremo una mano significativa affinché il gruppo cresca e si possa ricostituire la terza squadra salentina in una piazza storica come quella campiota».
Intanto la squadra è stata presentata al pubblico lo scorso 9 settembre nell’ambito della “Festa Estate”, al Palazzetto dello Sport, mentre domenica 17 è in programma il “test match” contro il Trepuzzi. In vista dell’esordio in campionato dell’8 ottobre, dal 23 ci sarà il ritiro presso l’EcoResort “Le Sirené” di Gallipoli, prestigiosa struttura della catena Caroli Hotels che ritorna ad essere partner dell’associazione.
In programma, inoltre, l’importante collaborazione con l’Associazione donatori midollo osseo, con lo stand informativo in piazza Tellini a Gallipoli. «Siamo da sempre vicini a queste iniziative – afferma ancora Manta – ed oltre alle nostre collaborazioni con Ant, Frates, progetto “Io Posso” e “Olivia” abbiamo voluto fortemente sposare la causa di Admo che è da sempre presente su tutte le spiagge del Beach Rugby grazie alla Lega Italiana Beach Rugby».
Per la nuova stagione gli obiettivi sono quelli di “ben figurare nella nuova serie, incrementare le attività Propaganda e Femminile per favorire più attività e aggregazione».

by -
0 141

TAVIANO – Agevolazioni per famiglie e ragazzi allo scopo di avere in campo il “settimo uomo”. Questo l’obiettivo della campagna abbonamenti della Pag Volley Taviano (Passione giallorossa – #Orgogliosalentino” lo slogan scelto) lanciata quest’oggi per “chiamare a raccolta” il pubblico in vista del prossimo campionato di serie A2. Numerosi sono i pacchetti a disposizione di quanti, da sostenitori (100 euro) o abbonati (50 euro) vorranno essere presenti al Pala Ingrosso per vivere da vicino le emozioni del secondo campionato professionistico di pallavolo. C’è anche l’abbonamento “family” da 90 euro, per moglie e marito, che sale a 120 con un figlio e a 120 per due, fermo restando l’abbonamento ridotto per i ragazzi dai 10 ai 18 anni a 35 euro. Rimane omaggio l’ingresso per i bambini di età inferiore ai 10 anni e per gli atleti tesserati della Pag. Il singolo biglietto avrà, invece, un costo pari a sette euro (5 per i ridotti).

«Il nostro pubblico sarà il settimo uomo, quello più importante. Il calore e l’orgoglio dei salentini – fa sapere il presidente della Pag Volley, Francesco Santantonio – sono noti e siamo certi che non mancheranno neppure al Pala Ingrosso. Questo campionato rappresenta un’avventura straordinaria ma soprattutto una sfida avvincente che possiamo e vogliamo vincere tutti insieme: società, squadra e pubblico». Intanto, sabato scorso a Castellana ha fatto il suo esordio con la maglia del Taviano (dopo un paio di allenamenti con il resto del gruppo) lo schiacciatore Francisco Ruiz, 26enne nazionale spagnolo appena reduce dagli Europei, tra i colpi più importanti della campagna acquisti condotta dalla società. Malgrado la sconfitta (il match è stato vinto 3-1 dalla Materdomini) il “martello” iberico ha subito messo in evidenza le sue indubbie qualità lasciando ben sperare per il futuro. Il 24 settembre in casa contro il Mondovì l’esordio in campionato.

Muro Leccese – Tra gli oltre 500 podisti che hanno gareggiato alla 13^ edizione della “Stracittadina del Borgo”, domenica scorsa a Muro Leccese, si sono distinti i nomi di Antonio Varallo di Seclì e Barbara De Luca di Matino.  Il tesserato dell’Atletica Salento Aradeo ha ottenuto il terzo posto assoluto della competizione podistica su strada valida per la terza prova del circuito Salento Tour. Varallo ha percorso i dieci chilometri previsti dal tracciato cittadino interamente pianeggiante facendo registrare il tempo di 35:03.

La gara organizzata dalla Polisportiva dilettantistica “Amici Giallorossi” e vinta da Emanuele Capasa della Atletica Amatori Corigliano, si è impreziosita dell’ottima prestazione della matinese De Luca. L’atleta, tesserata per la Podistica Parabita, si è piazzata al secondo posto della classifica femminile fermando il cronometro a 41:53. Al termine della corsa, che si è sviluppata sotto l’egida del Comitato Provinciale Fidal Lecce, si è svolta la ricca cerimonia di premiazione con Varallo e De Luca sul podio.

NARDÒ. Vittoria a Corato nel “1° Torneo 4 Torri” per la Frata Nardò. In attesa dell’esordio nella B di pallacanestro, il primo ottobre a San Severo, i granata di coach Olive si sono imposti nel quadrangolare del “PalaLosito”, in terra barese, vincendo dapprima per 91-82 sui pari categoria dell’Olimpia Matera e superando poi nella finalissima i padroni di casa del Basket Corato di serie C per 78-65. In evidenza un Bjelic in gran spolvero e belle azioni di Potì e Provenzano. Nel momento più delicato della finale è una tripla di Rodriguez a scavare il solco tra le due compagini. Nell’ultimo quarto si sono visti in campo anche Cepic e Michelino Dell’Anna, subito autore di una perla da tre punti. Per la cronaca, l’Olimpia Matera ha poi vinto la finalina per il terzo  posto Libertas Altamura (92-77). Per la Frata la ripresa degli allenamenti  è fissata per martedì 13 settembre con la doppia seduta al “Velodromo degli Ulivi” di Monteroni.

Foto di Massimo Coribello

GALLIPOLI. Nonostante le raffiche di vento e le condizioni metereologiche instabili, l’esordio in campionato del Gallipoli si è colorato dell’entusiasmo del pubblico assiepato sugli spalti dell’”Antonio Bianco”. I numeri dell’era Barba sono ancora molto lontani, ma alcune centinaia di tifosi persone presenti allo stadio in occasione della gara contro l’Aradeo, si sono rivelate la risposta migliore per iniziare bene, oltre naturalmente al 2-0 del campo propiziato dai gol di Marco Greco e Marco Iurato. Un piacevole riscontro per una piazza che ha manifestato il primo vagito di una passione rinnovata: la campagna acquisti, il nuovo assetto societario e il progetto tecnico costituiscono le componenti che potrebbero restituire interesse e pathos a tutto l’ambiente calcistico. Ai 150 abbonati, si sono aggiunti 250 paganti tra cui un centinaio di supporters di fede aradeina.

Ieri pomeriggio il Gallo si è lasciato preferire per maggiore tasso tecnico e migliore organizzazione di gioco a cospetto di un Aradeo generoso. Tra i migliori in campo si è evidenziata la prestazione di Alessandro Carrozza. Il gallipolino doc ha lasciato il segno con giocate d’alta scuola dimostrando di essere l’uomo in più di questo Gallipoli. L’Aradeo, da canto suo, non è uscito ridimensionato dalla sconfitta. Dopo la finale dei play off di Promozione vinta nella passata stagione, la società continua a puntare ad una salvezza tranquilla, forte della riconferma dello zoccolo duro della squadra e dei nuovi innesti che hanno rinforzato l’organico in estate. Una rosa resa più competitiva anche dall’infoltimento del parco under, che ha gettato basi solide per il futuro. Archiviata la prima vittoria in campionato, il Gallipoli tornerà a giocare sul terreno del “Bianco” giovedì prossimo contro l’Otranto per il ritorno di Coppa Italia.

 

GALATONE. La sfortuna non manca ma neppure la determinazione. Dopo l’ultimo (ennesimo) “stop” che gli ha impedito di prendere parte anche ai Mondiali di Atletica di agosto a Londra, il triplista di Galatone Daniele Greco si prepara ad affrontare un nuovo intervento chirurgico per poi puntare al recupero entro marzo 2018. «Dopo la visita effettuata l’altro giorno – racconta l’atleta – i medici hanno fissato un’operazione nei prossimi giorni per risolvere il problema alla borsa del tendine». Anche nel 2016 Greco era finito sotto i ferri per rimettere in sesto il tendine d’Achille destro (nel 2014 per due volte a cedere era stato, invece, quello sinistro). «L’intervento l’ho affrontato a settembre e dopo tre mesi avevo recuperato cominciando dopo un po’ a fare delle buone misure ma – confida – non mi sentivo ancora pronto per gli Europei indoor, ai quale ho, infatti, rinunciato a partecipare». Poi l’ultimo intoppo proprio all’inizio della nuova stagione agonistica, che lo ha costretto a seguire dalla poltrona di casa la competizione continentale londinese.

Una carriera sportiva costellata di acciacchi, quella di Greco, che negli ultimi anni gli ha di fatto impedito di rilanciarsi dopo il podio sfiorato alle Olimpiadi del 2012 (sempre a Londra), quando fu quarto dietro l’altro azzurro Fabrizio Donato. Ma lo spirito dell’atleta seguito da coach Raimondo Orsini (di Matino) non si è affievolito nemmeno dopo la notizia di una nuova operazione: «L’obiettivo adesso sono i Campionati del Mondo indoor di Birmingham che si svolgeranno a marzo. Dopo l’operazione spero di recuperare nuovamente nel giro di due mesi e mezzo, o tre. Chi non mi conosce potrebbe pensare a un azzardo, ma io ci spero davvero molto».

Nardò. È la Sierra Leone la squadra vincitrice della prima edizione neretina del calcio balilla umano, organizzata da Asc Lecce in collaborazione con Antonio Tondo (consigliere comunale delegato allo Sport), il giornalista Lorenzo Falangone, Tony De Paola e Tiziano De Pirro, presidente e vice dell’associazione J Nardò Bianconera. Due team neretini in finale per un torneo che ha coinvolto atleti amatoriali, circa trecento, provenienti da tutta la provincia: la squadra vincitrice (composta da Fabio Falangone, Michele De Tullio, Gianfranco e Antonio Bonuso, Francesco Gioia, Gabriele Inguscio e Antonio Loria) ha avuto la meglio sulla Thailandia (Gianfranco Casaluce, Alessandro Capoccello, Marcello Mazzeo, Pierluigi Alemanno, Luca Barone, Daniele Chetta, Lorenzo Marangi, Lorenzo Visioli) imponendosi in una finalissima al culmine di un torneo a 24 squadre. Cinque erano invece le compagini composte da ragazzi dai 10 ai 15 anni: ha festeggiato il Portogallo (Filippo Margheriti, Alessio Margagliotti, Luigi Polo, Daniele Esposito, Giuseppe e Alessandro Greco) in una tiratissima finale, terminata ai calci di rigore, con la Somalia (Matteo e Michele Filieri, Gabriele Leonardo, Alessandro Moriero, Matteo Giannuzzi, Gianluca Alberto, Andrea Dell’Anna, Gabriele Fedele). Arbitri degli incontri Stefano Andriani e Antonio Re. Le tre serate, dal 5 al 7 settembre, sono state allietate dalla selezione musicale del dj Francesco Fortunato e dall’entusiasmo dei tanti curiosi riunitisi in piazza Salandra.

GALLIPOLI. Arriva settembre e ritorna come ogni anno la stagione agonistica di vela a Gallipoli. In attesa del Campionato invernale d’altura che avrà inizio il primo ottobre, si parte domenica 10 settembre con la decima edizione del Rotary Cup Governor Trofeo Challenge, regata di beneficenza organizzata dal Circolo della Vela di Gallipoli e dalla sezione vela dell’ITN “A. Vespucci” Gallipoli con la preziosa collaborazione del Rotary Club Gallipoli e con la F.I.V. (Federazione Italiana Vela) , che vedrà la presenza del Governatore del Distretto 2120 Giovanni Lanzilotti. Le quote d’ iscrizione quest’anno saranno devolute in favore dell’Associazione Cuore e Mani Aperte verso chi soffre – Onlus che garantisce l’uso della “Bimbulanza” e l’intervento di operatori volontari di “Clown Terapia” negli Ospedali del territorio. La regata, prenderà il via domenica mattina alle ore 11 nello specchio acqueo a nord della città; la flotta dei partecipanti gareggerà per aggiudicarsi i due trofei messi in palio dal Comitato Organizzatore: Trofeo “Challenge Rotary Cup Governor” al primo in assoluto in tempo corretto per la categoria ORC e Trofeo “Isola di S.Andrea” al primo assoluto in tempo reale. Come ormai consuetudine, grazie anche al contributo di aziende locali, durante la premiazione che si terrà nel primo pomeriggio presso la sede del Circolo Vela Gallipoli oltre ai trofei previsti dal bando saranno assegnati ad estrazione diversi premi messi a disposizione dagli sponsor.

Nardò. Sofia Maglio sul tetto del mondo. Nel Campionato del Mondo di double trap disputato ieri a Mosca, la tiratrice neretina, assieme alla leccese Claudia De Luca e a Sofia Littamè, si è aggiudicata il Grand Prix femminile. In una gara dall’alto coefficiente di difficoltà a causa delle impervie condizioni meteo, le azzurre hanno staccato le colleghe di Gran Bretagna e Russia, rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio. Un successo di assoluto prestigio che segue la conquista dei Campionati Europei, nella categoria “lady”, di Baku (Azerbaijan). «Un’emozione bellissima salire sul quel podio con la bandiera italiana sulle spalle e udire l’Inno di Mameli – le prime parole di Sofia Maglio – che suonava per me e per la mia squadra. Nonostante la gara individuale non sia andata nel migliore dei modi, siamo riuscite ad ottenere un primo posto con cuore e passione. Questo è un altro di partenza: sono pronta a rimettermi in gioco in futuro – conclude la neretina classe ‘96 – migliorando giorno dopo giorno».

«Viviamo sensazioni uniche – ha chiosato il padre di Sofia, Flavio Maglio, presidente della società neretina Tav Jonico Salentina – festeggiamo con lacrime di gioia questo straordinario successo. Da parte mia ringrazio il direttore tecnico della Nazionale di tiro a volo, Mirko Cenci, per aver creduto nella capacità delle nostre ragazze, permettendo loro – conclude – di indossare il gilet tricolore».

CASARANO – Da Casarano a Tirana per coltivare talenti. Non smette di mietere successi coach Gianni Zippo, che dopo essersi goduto le ottime prestazioni dei suoi atleti dell’Olimpica Salentina, autori di una stagione da incorniciare, ricca di ori e di record, vola nel Paese delle Aquile per “conquistare” la vetta nei 200 rana. Sonja Kapedani, nonostante i suoi tredici anni e grazie alle indiscusse doti tecniche e motivazionali di Zippo, riesce ad aggiudicarsi il titolo assoluto albanese nei 200 rana. Il merito dell’impresa, ovviamente, è anche dell’allenatore casaranese Gianni Zippo, che ha iniziato ad “esportare” il suo lavoro anche oltre confine.

La giovane neocampionessa albanese, classe 2004, è di Tirana e gareggia per la squadra De Stela. «Insieme – commenta Zippo – stiamo facendo un percorso che porterà la ragazza alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un traguardo di grande prestigio, non solo per la nuotatrice, ma anche per me». La partnership con l’Albania, però, non si limita a questo. L’anno prossimo alcuni atleti albanesi verranno ad allenarsi e a nuotare a Casarano tra le file dell’Olimpica Salentina.

UGENTO. Nel salto di categoria ha conservato la grinta di sempre Marco Settimo, e i risultati si sono visti: impegnato quest’anno nella classe Aci Kart, il giovanissimo pilota ugentino ha dato filo da torcere a piloti ben più grandi di lui, portando a casa il titolo di vice campione italiano, a soli cinque punti di distacco da Francesco Pagano (Lenzokart-Iame), al primo posto.

Il rammarico per la brutta prestazione durante la prima prova a Lonato, dove la pioggia ed i contatti in pista hanno costretto Settimo al ritiro raccogliendo solo tre punti, è stato subito superato: nelle gare successive di Sarno, Battipaglia, ed Adria, Marco Settimo (Birel-Iame), ha servito un’ottima rimonta, con sei piazzamenti a podio. Giunto terzo in classifica generale all’ultima prova di Siena del 3 settembre, a  20 punti dal primo e a 12 dal secondo, Marco ha affrontato con tenacia le due gare finali con un sesto e un terzo posto. In termini di punteggio, utile per la classifica, a spuntarla è stato Francesco Pagano, con 219 punti, mentre Settimo e Cristian Comanducci sono terminati al secondo e terzo posto rispettivamente con 214 e 210 punti.

 

 

Gallipoli. Anche la Over Fishing Salento si stringe attorno a Giuseppe. Da tempo a Nardò è partita una maratona di solidarietà per aiutare il bambino di nove anni a cui è stato riscontrato un tumore e che dovrà sottoporsi a costose cure. L’associazione del presidente Marco Pisacane (foto) ha indetto una gara di pesca, in programma il prossimo 9 settembre (dalle ore 14 alle 18) nel mare prospiciente Porto Gaio a Gallipoli: al termine della stessa il pescato sarà utilizzato per una cena solidale e l’intero ricavato dalle iscrizioni verrà donato alla famiglia del piccolo Giuseppe. «La Over Fishing Salento ha accolto la richiesta di collaborazione avanzata dal socio Giuseppe Verardi –  precisa Pisacane – e si accollerà tutte le spese relative all’organizzazione dell’evento. Ringrazio di cuore i nostri soci perché, come sempre, rispondono positivamente alle proposte di solidarietà sociale, che ormai rappresentano una parte importante delle attività della nostra associazione e ci rendono orgogliosi della nostra piccola e laboriosa comunità».

Un banchetto per la raccolta fondi in favore di Giuseppe verrà allestito dal movimento di tifoseria organizzata “Tabula Rasa” in piazza Salandra dal 5 al 7 settembre in occasione del torneo di “Calcio balilla umano”. Per le donazioni, inoltre, è disponibile il codice Iban IT32Q0303279820010000002300 (Banca Credem).

by -
0 148

TORRE MOZZA. Il lido “La Giurlita” di Torre Mozza ha ospitato sabato scorso la prima edizione dello “Swimaq Team” con al seguito una nutrita rappresentanza di nuotatori e appassionati di sport open air provenienti da una grossa fetta del territorio italiano. Lo stabilimento balneare della marina di Ugento è stato lo scenario dell’evento organizzato dalla società Snalsea di Lecce, che ha visto trionfare Stefano Perta della Otrè in occasione della gara valida per il campionato nazionale e interregionale di nuoto in acque libere dell’Aics (Associazione italiana cultura e sport). L’atleta di Noci ha vinto sia la gara sulla distanza dei mille metri (10:58), che quella ben più ardua dei cinque chilometri, nella quale ha fatto registrare il tempo di 01:04:37. Perta è salito sul gradino più alto del podio precedendo rispettivamente il polignanese Natale Laghezza del Nuoto Castellana (01:05:31) e il concittadino nocese Giuseppe Ventaglini della Otrè (01:06:55). A causa del mare agitato e del peggioramento nel corso della giornata delle condizioni atmosferiche, la manifestazione è stata sospesa rinviando la gara di Acquathlon Classico e la 2 chilometri a sabato 16 settembre in pomeridiana presso la medesima località.

NEVIANO. Domenica scorsa Luigi Stomeo ha vinto la tappa del “Challenge Bike Salento” a Neviano, rendendosi protagonista di una gara entusiasmante e ricca di emozioni per larghi tratti. Il bikers di Martano, tesserato per gli Amici del Velodromo, si è imposto con il tempo di 01:28:11 sbaragliando la concorrenza di oltre cento ciclisti a margine di un circuito di cinque chilometri ripetuto per ben cinque volte. La competizione organizzata dalla Società Ciclistica Aradeina del presidente Stefano Colizzi di Aradeo, si è svolta in occasione della quinta edizione del Trofeo Li Scorpi, nell’ambito di un tracciato molto tecnico ed immerso nelle campagne di Masseria Donna Laura tra dirupi, rocce, discese e salite. Immediatamente alle spalle di Stomeo si è fatta rispettare la prestazione di Cosimo Quarta di Lecce facente parte del Team Amici di Simone, che ha chiuso la gara fermando il cronometro a 01:29:02. Degna di nota anche l’ottima prova di Manuele Greco di Martignano, compagno di squadra del vincitore Stomeo e abile a conquistare il terzo gradino del podio in virtù di un buon 01:29:14. La prossima e penultima tappa del “Challenge Bike del Salento” è fissata per il 17 settembre prossimo a Galatina.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...