Home Temi Scuola
Notizie dal mondo dell'istruzione e della scuola dai Comuni della rete di Piazzasalento

GALLIPOLI. I ragazzi della Media “Santa Chiara” e delle Elementari di via Milano e piazza Carducci, scuole componenti il Polo 2, hanno dato vita questa mattina ad una intensa iniziativa dedicata all’educazione alla legalità. Sotto la guida del dirigente Antonio Maglio e dei docenti, la scuola ha dato vita al momento finale di un progetto curato dalla compagnia teatrale gallipolina “Zeromeccanico”. Con una colonna sonora che ha spaziato da “The Whall” ai “Cento passi”, attraverso “Il cielo è sempre più blù″ e l’immancabile “Occidentalis Karma”, i ragazzi hanno presentato con delle pettorine alcuni degli articoli della Costituzione, una rivendicazione colorata dei loro diritti ed hanno ricordato i giornalisti vittime della mafia fino alla politica Renata Fonte, la salentina che si era strenuamente opposta a saccheggi del territorio nella sua Nardò.

GALLIPOLI. La situazione pesante si tocca con mano, parlando con operatori sociali, istituzionali e non. Quel 35% di rischio abbandono scolastico che “Piazzasalento” ha pubblicato sul numero scorso (la zona di Casarano è al 18%, quella di Nardò all’8,7) ci sta tutto. E resiste, nonostante gli sforzi e i tentativi reiterati che non mancano. Non è sorpresa del dato l’assessore Silvia Coronese, da un anno su questo problrma e – cosa non scontata – non ancora rassegnata. «No, rassegnata no. Stiamo mettendo insieme progetti con l’Ambito sociale, le scuole, associazioni anche di altri paesi – risponde – ma della battaglia per una situazione almeno fino al diploma manca un pezzo importante: le famiglie».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Michele Piccione, Sara Tarantino e Silvia CarichinoNARDÒ. Tre “piccoli” matematici a Milano, direttamente da Nardò e dal liceo scientifico “Galilei” diretto da Emilia Fracella. Lo scorso 13 maggio Michele Piccione e Sara Tarantino (della prima A) e Silvia Carichino (della quinta A, nella foto) hanno fatto capolino alla “Bocconi”, nel capoluogo lombardo, per prendere parte alle finali nazionali dei Giochi Matematici, che in Italia sono organizzati dal centro “Pristem” dell’ateneo privato milanese.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Le due dirigenti scambio nardo indiaNARDÒ. Frontiere abbattute, culture che si intersecano: è avvenuto a Nardò il primo incontro “dal vivo” tra gli studenti dell’indirizzo scientifico “Galileo Galilei” e la “Him Academy High School”, scuola di Hamirpur, città nel nord della penisola indiana. Negli scorsi giorni l’istituto diretto da Emilia Fracella ha ospitato tra le sue aule la dirigente Naina, arrivata in città con un suo studente. Da dicembre ad oggi, nell’ambito del progetto “Far or near? A cultural journey linking India and Italy” lo scambio interculturale si era consumato solo in videoconferenza, fino alla visita di questa settimana: per gli ospiti – che hanno portato in dono delle produzioni peculiari indiane, soprattutto legate ai tessuti – una cerimonia d’accoglienza che ha visto dirigente e alunno esibirsi in una danza tipica e in una dimostrazione di yoga, cui studenti e docenti neretini hanno risposto con la pizzica.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 849
Il dirigente scolastico Salvatore Negro e la professoressa Mara Isernia

Il dirigente scolastico Salvatore Negro e la professoressa Mara Isernia

CASARANO. Ai “Professionali” arrivano già “mezzi dispersi”, con percorsi formativi irregolari, con gravi processi di disistima in corso e da situazioni sociali, economiche e culturali difficili. Al di là dei numeri secchi, delle statistiche e delle graduatorie, dirigenti e docenti di questi istituti provano a partire da questi dati di fatto. Non tutti però, bisogna dire, con lo stesso grintoso impegno: «In casi al limite mi dicono “chiama i servizi sociali”, ma è la cosa più ovvia e scontata. Servono però? Certo, insieme ad altre professionalità e sensibilità:è questo che stiamo cercando di fare in questi anni»: il dirigente dell’Istituto “Bottazzi”, Salvatore Negro, insieme alla professoressa Mara Isernia, sono pienamente presi da precedenti e nuovi progetti che partono da un passaggio fondamentale: far recuperare al ragazzo un po’ di autostima, di capacità di proiettarsi nel futuro pensando di potercela fare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Foto di gruppo tra studenti e dipendenti comunali

Foto di gruppo tra studenti e dipendenti comunali

GALATONE. Un’alternanza scuola-lavoro che funziona: è un esempio virtuoso quello appena portato a termine all’“Enrico Medi” di Galatone. L’istituto diretto da Davide Cammarota ha mandato negli scorsi mesi i propri ragazzi ad affiancare i dipendenti comunali: coordinati dall’esperto informatico Pierpaolo Paolicelli, gli studenti che sono stati coinvolti nel progetto “open class” hanno lavorato alla digitalizzazione di una grossa fetta dei dati e della documentazione nelle mani del Municipio. “La scuola risorsa del territorio”: questo lo slogan utilizzato dai docenti responsabili del progetto, che insieme all’Amministrazione hanno presentato i risultati martedì scorso al Palazzo Marchesale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

ARADEO. Anche quest’anno l’Istituto comprensivo di Aradeo, diretto da Carmela Cezza, conquista prestigiosi premi a livello nazionale, che sicuramente gratificano studenti e docenti per l’impegno profuso nel corso dell’anno scolastico. A breve, inoltre, gli alunni dell’Istituto saranno impegnati a Milano nelle gare nazionali dei giochi matematici organizzate dall’Università Bocconi. Nella sede di Cesena dell’Università degli Studi di Bologna, lo scorso 6 maggio, Cecilia Legittimo, Sara Bruno, Francesco Russo (secondo nella gara individuale) e Pierantonio Russo hanno vinto la gara a squadre delle Olimpiadi di Problem solving, promosse dalla direzione generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del Sistema nazionale di istruzione del Ministero.Gli alunni della scuola primaria Alessio De Pascalis, Giulia Conte, Lorenzo Giancane e Luigi Stifani hanno conquistato la sesta posizione.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Ormai quasi completamente in porto il progetto “Buona vita 2.0”, anche quest’anno promosso dal Terzo Polo diretto da Tommasa Michela Presta, con il coinvolgimento di tutte le scuole neretine, oltre che di diversi enti e organizzazioni attivi a Nardò e nel territorio circostante. Gli alunni dei tre Comprensivi e anche gli studenti dei tre istituti superiori della città hanno partecipato alle attività e agli incontri pensati per discutere temi a loro vicini, dal bullismo all’abuso di alcol e droghe. Quest’ultimo tema è stato quello che ha aperto le attività dell’edizione di quest’anno, con la scrittrice Giorgia Benusiglio che ha raccontato il suo dramma personale, con la sua vita cambiata dopo una pasticca dieci anni fa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Vincenzo Zara, rettore dell’Università del Salento

Vincenzo Zara, rettore dell’Università del Salento

IN EVIDENZA. L’Italia un Paese di laureati? Non proprio, forse di aspiranti laureati che si fermano per strada ritenendo il percorso troppo lungo e poco remunerativo. Il titolo di “dott.” che viene elargito a piene mani diventa spesso un omaggio a un’aspirazione generalizzata. Un recente report statistico diffuso dall’agenzia europea Eurostat vede l’Italia al penultimo posto (l’ultima è la Romania) per numero di laureati tra i Paesi aderenti all’Unione europea. La percentuale, infatti, è ferma al 26,2%.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

studentiIN EVIDENZA. I percorsi scolastici non sempre e non per tutti gli studenti sono rettilinei: ci sono deviazioni, interruzioni, riprese, abbandoni a metà strada, tempi di arrivo diversificati. L’obbligo di istruzione, secondo la normativa italiana, riguarda la fascia di età compresa tra i 6 e 16 anni, cioè i cinque anni di scuola primaria, i tre anni di scuola secondaria di primo grado e il biennio delle scuole secondarie di secondo grado: in sostituzione di quest’ultimo si possono fare percorsi di istruzione e formazione professionale realizzati da strutture formative accreditate dalle Regione. Dopo i 16 anni c’è l’obbligo formativo (decreto legislativo 76/2005) che è definito come “diritto-dovere all’istruzione e alla formazione sino al conseguimento di una qualifica di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Nella foto di Alberto Caputo un momento della rappresentazione "Rondini", portata in scena dai ragazzi della classe 3C della secondaria di primo grado, lo scorso 27 aprile

Nella foto di Alberto Caputo un momento della rappresentazione “Rondini”, portata in scena dai ragazzi della classe 3C della secondaria di primo grado, lo scorso 27 aprile

MELISSANO. Con la presentazione del 24 aprile nella sala stampa della Provincia di Lecce ha preso il via, ufficialmente, la biennale dedicata alla valorizzazione della figura di Luigi Corvaglia, filosofo, letterato e politico melissanese, di cui nel 2016 ricorreva il 50° anniversario dalla scomparsa. Il progetto del Comune di Melissano è patrocinato dalla stessa Provincia e dall’Università del Salento. «Il nostro auspicio – ha detto il sindaco Alessandro Conte – è di dare avvio a un utile processo di rivalutazione storica del Corvaglia, anche se soltanto dopo un lungo periodo di silenzio, difficilmente comprensibile, ma è anche una sollecitazione perché si ricerchino e si aggiungano nuovi elementi per l’utilizzo di un patrimonio culturale di cui la Città di Melissano si sente custode e rimane garante». Il biennio di studi e approfondimenti andrà da aprile 2017 al 31 marzo 2019. Sarà supportato da due comitati, scientifico e di valutazione, coordinati dal prof. Cosimo Scarcella. Sono stati individuati quattro ambiti di studio: Corvaglia drammaturgo, letterato, politico e filosofo. La riscoperta dell’illustre paesano, ovviamente, non può non passare dal coinvolgimento della scuola.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 108

Schermata 05-2457882 alle 18.45.44NARDÒ. «Se iniziasse questo processo di sensibilizzazione, ogni famiglia potrebbe risparmiare adeguando la propria abitazione a quello che già impone la legislazione vigente, circa 1500 euro all’anno. Gli edifici pubblici, le nostre abitazioni sono un colabrodo e disperdono tanta energia: per portarle a norma ci vorrebbe una spesa dai 50 ai 100 euro per metro quadrato. Che ben vengano nelle pubbliche amministrazione, nelle scuole e nelle abitazioni i “cacciatori di spreco energetico “ e si inizi a piantare alberi virtuali che assorbono CO2»: con queste conclusioni dell’ideatore e curatore del progetto”La mia scuola sostenibile”, ingegnere Pantaleo Pagliula, si è chiuso l’incontro presso la Società operaia di mutuo soccorso presieduta da Giuseppe Guglielmetti. Come abbattere gli sprechi energetici, che costano alle tasche e all’ambiente? Si può? Si può, hanno risposto gli studenti del liceo “Galilei” diretto dalla prof.ssa Emilia Fracella che nel giro di due anni hanno centrato l’obiettivo: «Nel 2015 abbiamo avuto consumi inferiori rispetto all’anno precedente pari a 1.497 kwh in un mese per un risparmio mensile di 132 euro ed una immissione nell’atmosfera di anidride carbonica inferiore di circa una tonnellata e mezza a livello annuo».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

giannelli parabitaIN EVIDENZA. Sono i Tecnici, i Professionali e gli istituti d’istruzione artistica quelli tradizionalmente più soggetti ad abbandono del corso di studi da parte dei ragazzi. Il dato viene confermato da indagini e studi. Ma ci sono programmi e interventi per l’inclusione ed antidispersione. Su questo fronte è impegnato, al pari di altre scuole, l’Enrico Giannelli” con sedi a Gallipoli, Parabita, Alezio e Casarano. La sfida che l’Iiss “ E. Giannelli” porta avanti è quella di aiutare ogni allievo a raggiungere il successo formativo “in modi e tempi propri” fino a costruire un progetto scolastico e di vita proprio, intrecciando inclusione scolastica con inclusione sociale. Azioni progettuali mirate sono rivolte alle fasce più deboli della platea scolastica per sottrarle alle devianze e alla disoccupazione precoce. I progetti in atto o in fase di completamento sono “Diritti a scuola”, “Aree a rischio” e “Aree a forte processo immigratorio”, “Progetto arcolbaleno”, “Tutti alla meta” e “New gener@tion”. Progetti diversi, con modalità e strategie differenti, ma con obiettivi comuni: “favorire il successo scolastico e formativo, far diminuire il fenomeno della dispersione scolastica intesa soprattutto come disagio socio- educativo; potenziare e accrescere i valori della convivenza civile; limitare le cause della disgregazione sociale; istituire buone pratiche di inclusione sociale”, si legge nelle relazioni di accompagnamento degli interventi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il Certamen del Liceo Classico di casarano (edizione 2013)CASARANO. Il Latino “lingua morta”? Non si direbbe a giudicare dall’entusiasmo e dalla preparazione dei ragazzi giunti a Casarano da varie regioni d’Italia per sfidarsi nel “Certamen latinum Salentinum”. La gara nazionale di Lingua e cultura latina, giunta alla sua ottava edizione, si svolge il 4 e 5 maggio, presso l’Istituto d’istruzione superiore “Rita Levi Montalcini” di Casarano.  A sfidarsi sono gli studenti che provengono dal triennio dei licei classici e scientifici: una sezione è dedicata agli studenti dei licei italiano, un’latra è riservata ai colleghi dell’istituto ospitante. La prova consiste nella traduzione di un brano di Cesare (per il terzo anno) e di Sallustio (quarto e quinto anno). Il Certamen (fortemente voluto dalla professoressa Tonina Solidoro, vice preside dell’Iis di casarano) è patrocinato dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Casarano, dall’Università del Salento, dall’Istituto di Culture Mediterranee, dal Lions Club di Casarano, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale, Società “Dante Alighieri” e  Liceo Docet. Per i ragazzi del Ginnasio  è anche previsto un “Certamen minus” che si aggiunge al concorso “La scuola media verso il Certamen” che mette in gara gli alunni della media che si sono iscritti al IV ginnasio, con un elaborato sul bullismo. Sabato 6 maggio alle 16.30 la premiazione dei vincitori nell’aula magna del Liceo classico.

 

ALEZIO. Scuola più sicura e tecnologica grazie al maxi finanziamento regionale in arrivo nell’ambito dei fondi Por Puglia Fesr 2014/2020 (Asse prioritario X) “Investire nell’istruzione, nella formazione e nell’apprendimento permanenteˮ. Il finanziamento pari ad un milione di euro, di cui massimo 800mila euro per interventi di tipo strutturale (diretti a mettere a norma e riqualificare la struttura sotto l’aspetto della sicurezza) e massimo 200mila per interventi di tipo non strutturale (atti ad ammodernare le attrezzature e le dotazioni tecnologiche esistenti). L’immobile di via Immacolata, risalente ai primi anni del secolo scorso, negli anni ’70 fu interessato da operazioni di consolidamento strutturale, tra le quali delle iniezioni sotterranee di cemento. Nel 2014-2015, invece, sono stati eseguiti alcuni interventi di messa in sicurezza della copertura in putrelle metalliche e tufo dell’aula magna del primo piano e di una porzione di cornicione pericolante, oltre che alla sostituzione di alcuni infissi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Sebastiano Leo - assessore regionaleIN EVIDENZA. Sono otto anni che il progetto della Regione Puglia “Diritti a scuola” cerca di contrastare la dispersione scolastica e di ridurre le difficoltà nello studio di alcuni studenti che vivono particolari situazioni di svantaggio. Nato nel 2009 su iniziativa della Giunta Vendola, “Diritti a scuola” ha contribuito a colmare le lacune di ragazzi tra i 6 e i 16 anni in materie come italiano e matematica (obiettivo originario), ad aiutare quelli più fragili anche con sportelli di sostegno psicologico; contemporaneamente ha promosso il lavoro di tanti docenti e personale Ata. Quest’anno coinvolgerà in via sperimentale anche gli allievi delle scuole dell’infanzia “nella profonda convinzione che sia utile intervenire quanto prima nei confronti di quei giovanissimi che già manifestano il rischio di restare indietro”, come sottolinea l’assessore regionale all’istruzione Sebastiano Leo (foto). La qualità del progetto è stata riconosciuta dalla Commissione europea che ha assegnato alla Puglia il premio Regiostars Awards 2015. Come per la passata edizione, il finanziamento disponibile per il 2017 è pari a 30 milioni di euro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Sicurezza, laboratori, seminari sulla legalità, sulle dipendenze e sulla cittadinanza attiva, tornei di pallavolo e badminton, atletica, orienteering, studio delle tradizioni, visite ad aziende, chiese e musei. Sono numerosissime le attività organizzate dal Polo3 diretto da Rita Augusta Primiceri. Nei giorni scorsi, il comitato dei genitori, presieduto da Bruna Di Seclì, ha donato alla scuola due cassette mediche e quattro manometri per la misurazione della pressione sanguigna, da utilizzare nei due plessi scolastici di piazza San Domenico e via IV Novembre. Già lo scorso anno scolastico, grazie ai soldi raccolti nel corso di alcune iniziative di beneficenza, i genitori avevano fatto dono alla scuola di due defibrillatori, per il cui corretto utilizzo il personale scolastico è stato opportunamente formato. Se la sicurezza viene messa al primo posto, non minore attenzione viene posta nello studio delle tradizioni. Gli alunni della secondaria superiore di primo grado hanno partecipato alla realizzazione della fòcara di San Giuseppe, nel quartiere Mammarao. Non solo hanno realizzato diversi lavori che sono stati presentati durante l’evento, il 18 marzo, ma hanno anche imbandito “La taula di San Giuseppe”, realizzata con diverse pietanze tipiche. Le tavole vengono tradizionalmente imbandite con cura e devozione, in onore del Santo o per grazia ricevuta o come segno propiziatorio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Eletto il Consiglio comunale dei piu piccoliTAVIANO. Eletto anche a Taviano il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. Il progetto è nato su proposta del Comune, tramite la consigliera delegata Paola Cornacchia che ha provveduto a stendere un vero e proprio regolamento. La scuola di Taviano, sempre attenta alle istanze del territorio e proiettata a costruire dei cittadini attivi, ha risposto con entusiasmo al progetto organizzando, tramite le referenti Ilaria Spiri (Scuola secondaria) e Novella Pepe (Scuola primaria), il corretto funzionamento della macchina elettorale “baby”. «Il progetto – affermano le referenti – ha portato un positivo fermento tra gli studenti che hanno subito imparato a relazionarsi con gli altri, a raccogliere idee per un programma da portare avanti e a conoscere i meccanismi che permettono loro di diventare cittadini attivi».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

NARDÒ. Promozione del territorio e sostenibilità: concetti chiave per gli studenti dell’indirizzo turistico dell’ ”Ezio Vanoni” di Nardò, diretto da Angelo Antonio Destradis. Da dicembre a questa parte le classi terza e quarta A lavorano al progetto che parteciperà al concorso “Le pietre e i cittadini”, indetto dall’associazione Italia Nostra e rivolto a classi e gruppi di alunni delle scuole primarie e secondarie di tutto lo stivale. Un lavoro di gruppo interdisciplinare che ha portato gli studenti a progettare un percorso cicloturistico tra i monumenti e le bellezze naturalistiche di Nardò, con tanto di audio-guida per chi pedalerà sui 14 chilometri che intercorrono tra il Castello e la tappa finale della cripta di sant’Antonio Abate. «I ragazzi hanno lavorato nelle ore curriculari – spiega la docente di arte e territorio Valentina Terlizzi – con metodologia di gruppo e con la collaborazione di più insegnamenti: la geografia con il professor Francesco Zabini, la storia dell’arte, e l’inglese, con la professoressa Rosangela De Palma, visto che l’audio- guida su cui stiamo lavorando avrà sia la versione italiana che quella inglese. In questo momento siamo nella fase di speakeraggio, dopo il lavoro di ricerca e di scrittura dei testi svolto negli scorsi mesi».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

ARADEO. È ormai fuor di dubbio che sia un obiettivo primario della scuole la sensibilizzazione degli studenti contro ogni forma di bullismo, da quello espresso in forma diretta sulle persone, alla forma più insidiosa del cyber-bullismo, dove è sufficiente un click per rovinare la vita di una persona. Va quindi dato atto al dirigente dell’Istituto comprensivo di Aradeo, Carmela Cezza, di aver promosso una serie di incontri per sensibilizzare gli studenti su questi temi. Gli ultimi in ordine di tempo si sono svolti il 7 ed il 9 marzo ed hanno coinvolto gli alunni delle seconde classi della Media. Alla riuscita del progetto ha contribuito la preziosa collaborazione dei carabinieri, intervenuti con il comandante della compagnia di Gallipoli, tenente Francesco Battaglia e con il comandante della stazione di Aradeo, maresciallo Vito De Giorgi. Con loro, a dialogare con gli alunni, c’era anche un giovane rappresentante del movimento “MaBasta”, fondato presso l’istituto superiore Galilei di Lecce.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Hanno raggiunto il traguardo di “Campioni provinciali nella categoria di Calcio a 11” i giovani atleti dell’“Iiss E. Giannelli” di Gallipoli. I Campionati studenteschi 2017 sono iniziati lo scorso febbraio, e hanno visto gareggiare i giovani studenti nella “Corsa campestre” in cui si sono fermati alla fase provinciale. A marzo poi, hanno gareggiato in varie attività di giochi sportivi di squadra, partecipando alla fase provinciale per le categorie di “Calcio a 5”, “Pallavolo femminile Allieve”, “Pallacanestro maschile Allievi” e “Tennis da Tavolo”. C’è stata una vittoria il 9 marzo scorso nella categoria di “Calcio a 11” per le nuove leve del “Giannelli”, che hanno sconfitto la squadra del “Bottazzi” di Casarano classificandosi campioni provinciali della categoria. Ora si è in attesa della comunicazione dell’Ufficio provinciale per sapere quando si terranno le fasi regionali e conoscere il nuovo calendario delle gare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Ha trionfato il Salento nella categoria “Sala e vendita” della terza edizione del concorso “Caroli Hotels”, tenutosi a Gallipoli dal 15 al 18 marzo e riservato agli allievi degli Istituti professionali-Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera, dedicato ai fondatori della catena Caroli Hotels, Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese, Mario Caputo e Maria Domenica Caroli. Hanno preso parte gli allievi del quarto e quinto anno degli indirizzi di Enogastronomia, Servizi di Sala e Vendita ed Accoglienza turistica di ben 27 istituti provenienti da tutta Italia; le scuole salentine che vi hanno preso parte sono state l’ Iiss “N. Moccia” di Nardò, Ipaeoa Santa Cesarea Terme, Iis “Bottazzi” di Casarano, sede di Ugento, Iiss Otranto e l’ Iiss “L.G.M. Columella” Lecce.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

cyberbullismo alezioALEZIO. Comprendere l’importanza del proprio mondo interiore “in divenire”, imparare ad avere piena consapevolezza dei propri punti di forza, nella costruzione di sè e del rapporto con gli altri. Lo sviluppo fisico nella fase di crescita che caratterizza la preadolescenza è solo la punta di un iceberg che cela risonanze psicologiche più profonde: il bisogno di trovare “la propria strada” in autonomia e di orientare la propria vita affettiva all’esterno del nucleo familiare. È partito il percorso di educazione socio-affettiva “Emozioni in gioco” promosso da Interferenze e pensato per i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado del Comprensivo di Alezio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

mensa genericaGALLIPOLI. Mense scolastiche promosse a pieni voti dal controllo “a sorpresa” di questa mattina effettuato, a Gallipoli, direttamente dal sindaco e dagli amministratori. «Non si può aspettare che qualcosa non vada per il verso giusto per  intervenire. Per questo motivo, oggi assessori e consiglieri ‘in  missione’ in tutte le scuole: da via Spoleto a via Giorgio da Gallipoli,  nessuna scuola esclusa. L’Amministrazione ha il dovere di verificare e  di assicurare qualità e benessere di chi usufruisce del servizio», fa sapere il sindaco Stefano Minerva. Sono stati gli stessi amministratori ad assaggiare le pietanze esprimendo un parere estremamente positivo, non solo sul cibo ma anche su pulizia, efficienza e condizioni igieniche. « Anche io  ho assaggiato il cibo e devo ammettere che è di ottima qualità», afferma Minerva promuovendo il servizio di refezione scolastica della ditta “Ladisa”.

castello panorama gallipoli citt vecchia (13)GALLIPOLI. Si terrà dal 15 al 18 marzo, presso il Bellavista club di Gallipoli, il III concorso Caroli hotels riservato agli studenti degli istituti professionali – servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera d’Italia. Dedicata ai fondatori della catena Caroli, Attilio Caroli, Gilda Nuzzolese, Mario Caputo e Maria Domenica Caroli, la gara vedrà sfidarsi i ragazzi degli istituti alberghieri provenienti da tutta d’Italia in tre differenti categorie: enogastronomia, servizi di sala e vendita e, infine, accoglienza turistica. Nella gara di enogastronomia i concorrenti dovranno preparare un piatto utilizzando ingredienti tipici della puglia, per la seconda categoria dovranno preparare un piatto, servirlo e infine servire un vino e motivare l’abbinamento. Nell’ultima categoria, accoglienza turistica, i concorrenti dovranno pensare un itinerario turistico nel Salento. I concorrenti arriveranno dalle classi quarte e quinte di ben 27 istituti alberghieri; particolarmente significativa è la partecipazione dei ragazzi dell’alberghiero di Amatrice. Il concorso ha ricevuto il patrocinio di monsignor Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S. Maria di Leuca, della Provincia di Lecce, dell’ Unione province italiane di Puglia, dellaCcamera di commercio di Lecce, della Città di Gallipoli, del Comune di Castrignano del Capo, dell’ Aeht – European Association of Hotel and Tourism Schools, di Eurotoques associazione europea di cuochi, dell’Amira Associazione maitre italiani ristoranti e alberghi e dell’Uipa Unione italiana portieri d’albergo “Le Chiavi d’oro”. La premiazione è prevista per la sera del 17 marzo. Gli istituti vincitori riceveranno una borsa di studio unica per tutti i componenti della squadra ed uno stage della durata di un mese con vitto e alloggio in una struttura dei Caroli Hotels e una divisa professionale per ciascuno dei componenti la squadra.

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...