Home Temi Musica
Musica, concerti, band giovanili e sperimentazioni musicali dai Comuni della rete di Piazzasalento

GALLIPOLI. Weekend di fuoco di fuoco per gli amanti dei locali notturni a Gallipoli. Ci sarà soltanto l’imbarazzo della scelta, visti i nomi di artisti locali ed internazionali che con la loro musica faranno bruciare ancora di più queste notti.  Venerdì 18, “Traumer” all’Amamè; nel pomeriggio invece tornano le feste a bordo nave con “Gallipoli Boat Party”.  “Gay day” questa sera al Picador Village, il terzo appuntamento con il party house che ospiterà questa volta il dj e remixer Davide Paoni. Sempre questa sera, venerdì 18 agosto, saranno i Thegiornalisti, la band rivelazione dell’anno, ad arricchire i calendario degli artisti del decimo anniversario del Postepay Parco Gondar con il loro tour “Completamente Senza Estate”. A seguire, in pineta ci saranno “Tetrixx, Gianni Sabato e Kinza. Al Rio Bo invece, serata Samsara ed M2O.

Domani sabato19 agosto invece, alle Cave ci sarà Ricardo Villalobos per il Festival “Il Grido”, mentre ospite del Picador Village sarà Eva Grimaldi. Ema Stokkolma sarà invece protagonista delle notte al Ten e Federico Scavo al Praja. Al Rio Bo ci saranno invece questa volta “The Cubeguys”. I Boomdabash saranno poi  i protagonisti della nuova edizione di “Made in Salento, lo show tutto salentino del Postepay Parco Gondar, con la musica anche di Salento Calls Italy live show,  KalePolis, Heart On Fire, Kooloometoo e Mightybass.

Domenica 20 agosto infine, Benny Benassi sarà ospite della Praja. Grande festa reggaeton invece al PostePay Parco Gondar: J Alvarez, Willy William e Jay Santos saranno infatti i protagonisti assoluti della “Malafiesta”

TORREPADULI. Eugenio Bennato è l’ospite della decima edizione del concertone della Notte di San Rocco in programma questa sera, venerdì 18 agosto, a Torrepaduli (frazione di Ruffano), a conclusione dei festeggiamenti per San Rocco. Insieme all’artista napoletano, fondatore della Nuova compagnia di canto popolare, ci saranno anche Pietra Montecorvino e i Rawuelgue, gruppo di 25 elementi provenienti dal Burkina Faso. “Il Salento nel Mediterraneo” è il progetto musicale diretto da Bennato e curato da Taranta Power per favorire l’integrazione e l’incontro tra i Popoli. In apertura del “concertone” sarà proiettata la “parte pugliese” dello spettacolo sulle musiche tradizionali d’Italia “Sentite buona gente” tenutosi al Lirico di Milano nel 1967. Seguirà lo spettacolo “Giovani reinterpretano la tradizione”, affidato ai “Mandatari”, un gruppo di giovani “ripropositori” della musica di tradizione orale. Tre brevi intermezzi saranno portati in scena dal violinista Vittorio Ciurlia con il fisarmonicista Leonardo Cordella ed il tamburellista Marco Preite con la voce di Cinzia Marinosci e la pizzica ballata da Romolo Crudo con Marilena Martina, Mihaela Coluccia, Eva Croce e Lidia Cuppone. Si proseguirà il progetto “Salento nel Mediterraneo”. Il programma si concluderà con “Progetto Puglia” ovvero l’incontro di canti e tradizioni dall’intera Puglia con l’enssamble di 13 elementi diretto da Mauro Durante. La manifestazione è promossa dall’omonima Fondazione, nata nel 2008 e presieduta da Pasquale Gaetani. Direttore generale della Fondazione, nonché produttore e regista dell’evento è Cesare Vernaleone, direttrice artistica e presentatrice è Rosaria Ricchiuto, direttore artistico Vincenzo Santoro, responsabile del progetto culturale Antonio Santoro. Finalità della Fondazione è quella di “tutelare l’identità culturale di un bacino territoriale, quella del Comune di Ruffano e della frazione di Torrepaduli, dei Comuni confinanti di Acquarica del Capo, Casarano, Miggiano, Montesano Salentino, Specchia, Supersano, Taurisano ed Ugento, e più in generale del Salento inteso come area vasta comprendente le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, e dei territori e delle popolazioni che ritrovano nella storia centenaria del culto e della tradizione di San Rocco di Torrepaduli, con particolare riferimento alla danza delle spade”.

Concerto Musicale Città di Aradeo

ARADEO. Organizzato dall’associazione “Amici della musica” diretta da Enzo Aluisi, si tiene quest’oggi, venerdì 18 agosto, ad Aradeo il “Raduno provinciale delle Bande giovanili”. Oltre al Concerto musicale Città di Aradeo, diretto dal maestro  Luigi Varallo, vi partecipano la Banda musicale Città di Santa Cesarea Terme, diretta da Matteo Rizzello, e la Banda dell’associazione musicale Città di Copertino, diretta da Emanuele Raganato. L’appuntamento, con il patrocinio del Comune,  fa seguito a quello di Santa Cesarea Terme  dello scorso 30 luglio. Il progetto è inserito nel bando della Regione Puglia nato con lo scopo di coinvolgere le bande musicali giovanili della fascia ionico-salentina. Quest’oggi, nel pomeriggio le bande sfileranno per le strade cittadine portando buona musica ed allegria, poi tutti e tre i gruppi saranno in piazza San Rocco, alle 21, per il gran concerto finale. La manifestazione è diventata ormai una tradizione che viene ripetuta ad anni alterni ed ha visto nascere e consolidarsi nel tempo importanti amicizie e collaborazioni, sia tra i gruppi che tra i singoli musicisti. Oltre a rappresentare un importante mezzo di recupero e diffusione del repertorio bandistico ha via via acquisito il ruolo di salvaguardia delle identità e delle tradizioni popolari. «Le bande musicali rappresentano un importante luogo di aggregazione, socializzazione e scambio intergenerazionale e sono spesso l’unica occasione per avviare i ragazzi allo studio di uno strumento musicale e per diffondere l’amore per la musica», afferma Aluisi.

Officina Zoè

TAVIANO. Si rinnova l’appuntamento di Taviano per “Officina Zoè”. Questa sera, venerdì 18 agosto, il gruppo di musica popolare fondato da Donatello Pisanello (di Taviano), Lamberto Probo e Cinzia Marzo suonerà in piazza San Martino, alle 21, per una serata dalle note speciali. Sul palco ci saranno, infatti, le danzatrici di Tarantarte ed il gruppo di musica popolare marchigiana “Lu Trainanà”, per quello che si preannuncia un singolare intreccio di musica e tradizioni. “Officina Zoè”, appena ieri si è esibita a Carpignano Salentino, nell’ambito dei concerti itineranti della Notte della Taranta, ed è reduce dall’Inghilterra dove ha partecipato al Womad, il prestigioso festival di World music fondato da Peter Gabriel. Nel concerto di questa sera, oltre ai classici della musica popolare salentina, verranno presentati i brani di “Mamma Sirena”, l’ultimo lavoro in studio di registrazione, ed il live frutto della tournée in India.

GALLIPOLI. Per ogni compleanno che si rispetti c’è una festa e anche un regalo da consegnare. Quello di Mannarino, ieri in concerto a Gallipoli, ha tutta l’aria di essere uno di quei doni presenti sulla propria lista dei desideri. Almeno quella del Parco Gondar, che da ieri ha una sua canzone. Mannarino, circondato da una band di ben undici musicisti e polistrumentisti di livello, ha incantato l’arena del parco musicale salentino con note e suoni provenienti da tutto il mondo, con ritmi che attingevano alla tradizione romanesca, fino al blues e al folk. Poi è arrivato il turno di “Parco Gondar Boa Energia”, una canzone scritta in camerino poche ore prima di salire sul palco e cantata, a tratti a bassa voce, davanti ai migliaia di fan in delirio. “Parco Gondar è una ferita curata con bellezza e fantasia. Parco Gondar è una musica, è la banda mia” recita un verso della canzone, che ben presto ha fatto cantare il pubblico.

TAURISANO. È un’estate ricca di importanti eventi per l’associazione artistico-musicale “OdA – Officina degli Artisti” che, oltre ai già consolidati corsi di canto e di strumento, propone diversi incontri di formazione e informazione con personaggi affermati nel mondo della musica. Il 20 luglio scorso, presso la sede associativa di Corso Vanini, il celebre maestro d’orchestra Peppe Vessicchio, dopo l’introduzione di Antonio Sanfrancesco e i saluti del direttore artistico OdA Marco Puzzello, ha presentato il suo libro dal titolo “La musica fa crescere i pomodori” ai soci di OdA, in un dialogo musicale, creativo e culturale stimolante per lo studio della musica e della ricerca. Il direttore Puzzello ha ringraziato il maestro Vessicchio “per aver percepito e sentito la nostra energia in un angolo del mondo apparentemente lontano dalle grandi città”. L’8 agosto poi, direttamente dal Taiwan, la cantante Wen Hui Tsai ha tenuto una masterclass rivolta a cantanti e musicisti di ogni livello, durante la quale si è parlato di sincronizzazione, improvvisazione e divertimento.

CASARANO. Vini “naturali” e musica dei Pink Floyd per l’edizione 2017 di “Vini & vinili”, il percorso di degustazioni che abbina gusti e note. L’appuntamento è Casarano dalle ore 19 di venerdì 18 agosto, in piazza Garibaldi, grazie all’impegno dell’associazione “Libertà è partecipazione” presieduta da Piero Morgante.  Tra gli obiettivi della manifestazione quello di riscoprire e rivalutare la cultura contadina, del vino e della sua degustazione, valorizzando le produzioni  locali, e soprattutto, come fanno sapere gli organizzatori, di rivalutare i rapporti “veri” tra le persone e di far riscoprire, anche agli stessi residenti, scorci a volte “dimenticati” del centro storico.
Saranno i sommelier a guidare i visitatori in un vero e proprio percorso “storico sensoriale” illustrando i principi base della degustazione e le caratteristiche di ogni vino, con gli abbinamenti indicati e la storia dell’azienda produttrice. Saranno presenti le cantine Cantele (Guagnano), Vinoli (Casarano), Bonsegna (Nardò), Schola Sarmenti (Nardò), Romualdo Greco di Seclì, Cantina Fiorentino (Galatina), Dei Agre (Felline), Agricola De Palma Lequile, Consorzio produttori vini di Manduria e Merica Supersano. La novità dell’edizione 2017 di “Vini & vinili” è il gazebo dedicato ai vini naturali, prodotti senza “aggiunte e costrizioni” nel pieno rispetto dell’ambiente, con le aziende Arianna Occhipinti, Cantina Supersanum e Natalino Del Prete. Alla cover band “Vener Quartet” il compito di proporre una selezione di brani, in acustico, del celebre gruppo britannico. A fare da sfondo alla serata la classica mostra mercato di vinili gestita dagli stessi collezionisti.

TORREPADULI. Un tamburello da record per l’edizione 2017 della “Notte delle ronde” a Torrepaduli. Nella frazione di Ruffano, la festa di San Rocco si apre martedì 15 agosto con lo strumento da tre 3 metri di  diametro, e tanti sonagli, costruito da Rocco Luca, l’artigiano che ha recentemente realizzato i tamburelli per Dolce&Gabbana. Il tamburello da record sarà posizionato sul sagrato del Santuario di San Rocco, dove musicisti, cantanti e visitatori formeranno le “ronde” spontanee per una tra le feste popolari più autentiche del Salento.  La tradizionale “danza dei coltelli” termina  all’alba quando i musicisti porteranno le “zagareddhe” (nastri colorati) nella prima celebrazione del mattino per la benedizione.

Il Comitato Festa di San Rocco insieme al Comune di Ruffano e all’Ente Santuario San Rocco, in collaborazione con la Fondazione La Notte della Taranta, danno il via ai festeggiamenti alle 19, in piazza dei Carmelitani, con i bambini del progetto “Piccola ronda”, i 40 allievi del maestro Davide Monaco, tra i quali anche alcuni ospiti della Casa famiglia Coccinella di Ruffano. A seguire, tra piazza dei Carmelitani e piazzetta d’Aragona, ci sarà lo spettacolo itinerante di pizzica scherma a cura della Compagnia di danza scherma salentina. Alle 21 le porte del Santuario si aprono per l’uscita la solenne processione: quest’anno, su decisione del rettore don Gino, ad aprire lo “stipone”, dove è conservata la statua, sarà la famiglia del primo bambino battezzato a Torrepaduli. Al ritorno della processione, che durerà circa un’ora, è previsto l’incendio pirotecnico del Santuario, cui seguiranno i fuochi d’artificio. Dalle 23 e sino all’alba, spazio alla “grande ronda”.

I festeggiamenti continueranno il  16 agosto alle 21 con il concerto dei Tamburellisti di Torrepaduli mentre giovedì  17 agosto la festa chiude i battenti con il concerto dei Mascarimirì, I Mariglia ed i Sud Sound System. Tra le novità della festa anche il concorso nazionale per Madonnari lungo via san Rocco sin dalle 9 del Ferragosto organizzato con l’associazione “Diciottesimomeridiano” di Ruffano per valorizzare e conservare l’antica arte dei gessetti.

Scuola di musica Santa Cecilia

CASARANO. Appuntamento, a Casarano, con le serate di musica promosse dall’ente di formazione “Santa Cecilia”. Domenica 13 agosto, alle ore 20 presso i giardini comunali “William Ingrosso” di piazza Umberto I sarà di scena il Concerto bandistico “Città di Casarano”. Dopo l’esibizione del 30 luglio scorso della classe di clarinetti e sax, domenica 27 agosto sarà la volta del concerto della classe di ottoni, sempre alle 20 presso i giardini comunali. “Estate in musica” chiude con il concorso di musica per ragazzi, giovani e adulti, dall’8 al 10 settembre, presso l’aula  magna dell’ente in via Spagna.

La Municipàl

CASARANO. Proseguono a Casarano, tra Palazzo De Donatis e la chiesetta di Santa Maria della Croce, le serate musicali estive proposte dall’associazione culturale “Archeo Casarano”, in collaborazione con Comune e Pro loco. Domenica 13 agosto, alle ore 22, nella cornice dei giardini di Palazzo De Donatis, in via Roma, è di scena il duo “La Municipàl” (pop d’autore), composto da Carmine Tundo e dalla sorella Isabella. “La Municipàl” è attesa anche il 18 agosto al Parco Gondar di Gallipoli per il concerto dei Thegiornalisti. In passato il duo ha aperto in passato i concerti di Niccolò Fabi, di Cat Power, Sud Sound System, ex CSI, aggiudicandosi il premio Mei al Fred Buscaglione 2016. “Le nostre Guerre Perdute” (Rivolta records) è il loro primo album uscito un anno fa. La rassegna casaranese tornerà venerdì 25 agosto, a Casaranello, con il concerto d’arpa di Angela Cosi.

NARDÒ. Pizzica e canti popolari protagonisti a Nardò lunedì 7 agosto,in piazza Salandra, per il concerto dell’’Orchestra popolare “La Notte della Taranta”. Nel corso della stessa sera, sempre nell’ambito degli appuntamenti itineranti che annunciano il “Concertone” del 26 agosto a Melpignano, in piazza delle Erbe è atteso Enzo Avitabile (“in Acoustic world”) per la sezione “Altra Tela”. Martedì 8 il Festival fa tappa, invece, presso l’area portuale di Torre San Giovanni (Marina di Ugento) con il lungo live che vede sul palco Cardisanti, Ionica Aranea, Ariantica e Antonio Castrignanò. Intanto sono stati selezionati i componenti del corpo di ballo per “La Notte della Taranta” tra gli oltre 70 provenienti da tutta Italia. Le prove, avviate già dopo le audizioni tenute dal coreografo e regista dello spettacolo per l’edizione 2017, Luciano Cannito, riprenderanno il 12 agosto in vista della serata finale. I ballerini sono complessivamente 19, di cui 10 popolari e  9 accademici: si tratta di Laura Boccadamo, Emanuela Capone, Sara Colonna, Laura De Ronzo, Cristina Frassanito, Lucia Scarabino, Serena Pellegrino, Pietro Balsamo, Andrea Caracuta, Stefano Campagna per i danzatori popolari e di Silvia Ciardo,  Anna  Donadei, Stefania Nuzzo, Giovanna Pagone, Francesca Sibilio, Renato Andretta, Francesco Bax, Marco Martano, Francesco Moro per gli accademici. I ballerini accompagneranno l’Orchestra Popolare Residente con  i quadri ideati  dal coreografo dell’edizione  2017 e ispirati ai ritmi della tradizione etnomusicale salentina. «Ho ascoltato tutti i pezzi che saranno eseguiti sul palco di Melpignano e cercato il senso profondo del testo. Da qui – afferma Cannito – sono partito per ideare le storie che racconteremo durante il Concertone finale. Sono principalmente storie di donne e le coreografie nascono da un’impronta teatrale ben definita, frutto della mia esperienza nei teatri del mondo. Tutta la mia carriera professionale di coreografo e regista è sempre stata basata sul rapporto umano, terrestre, popolare, etnico, della condivisione di storie tra persone, per me il senso stesso dell’esistenza del teatro, fin dalle sue origini. Ho sempre ricercato il motivo che sprigionava un determinato movimento. Non ho mai fatto danza astratta solo per l’estetica della coreografia. La mia è una danza di passione, di persone che si amano, si cercano, si travolgono, si raccontano. Corpi che raccontano emozioni. Corpi che raccontano storie. E le mie storie quasi sempre attingono dalle sorgenti della mia cultura di uomo dei Sud del mondo. Utilizzare la nostra forza culturale immensa ed ancestrale e trasportarla nel mondo di oggi è esattamente il motivo del successo planetario de La Notte della Taranta. Non poteva esserci evento più vicino alla mia passione professionale».

TAVIANO. Poesia e musica protagoniste a Taviano, in corte Melica, domenica 6 agosto alle 21, con “Tetrakis”- Litania di tre sguardi (Kurumuny edizioni) di Andrea Donaera (di Gallipoli), Daniela Liviello (di Taviano) e Renato Grilli. la serata, presentata dalla scrittrice Milena Magnani (direttrice della collana poetica Rosada) rientra nell’ambito della rassegna “Girodicorte” organizzata dalle associazioni culturali “Vittorio Bachelet”, “La Piazza” e “Terrebruciate” per la direzione artistica di Donatello Pisanello. Tra le letture sono in programma gli interventi musicali di Pietro Stefàno (Casarano) e Jacopo Sales (Taviano), allievi del maestro Rocco Mastrolia. La stessa rassegna, lunedì 7 agosto propone la serata musicale “(donne)”, di e con Chiara Papa, alle 21 in corte Melica.

PRESICCE. Domenica 6 agosto secondo appuntamento per la manifestazione “Presicce in mostra”: l’amministrazione comunale propone il “percorso spirituale, del gusto, delle atmosfere, arte e mestieri e della musica” nel centro storico del paese. La serata avrà inizio alle 21 e prevede l’intrattenimento con musica itinerante a cura di “Marea folk street”;  gli appassionati della pizzica potranno ascoltare e ballare a partire dalle 21, presso la corte Sant’Anna, evento a cura della Proloco; chi è interessato al jazz, invece, non perda l’appuntamento con Serena Serra trio e la partecipazione di Roberto Esposito, sui giardini pensili del palazzo Ducale a partire dalle 22.30. Lungo il percorso, i visitatori avranno modo di assistere a spettacoli di danza, balli popolari, mestieri antichi e artigianato. Tra le novità di quest’anno: lo showcooking in collaborazione con la scuola alberghiera “Bottazzi di Ugento nel giardino di Casa Turrita; la presentazione di abiti d’epoca a cura del settore moda dell’istituto “Bottazzi” di Taurisano; la presentazione della vita della Beata Maria Villani, suora dell’ordine dei Domenicani, vissuta nel ‘500, attualmente in odore di santità. A lei si deve il rito del digiuno nel giorno dell’Immacolata. Il quadro e la vita della Beata , curati dall’associazione SpazioDonna, potranno essere visitati presso il palazzo Villani.  Inoltre, a partire dalle 20,30 presso l’ex convento della chiesa della Madonna degli Angeli, si terrà la premiazione del concorso organizzato da Medusa art&craft, organizzato da Noùs-associazione di idee al lavoro, e a seguire la festa di chiusura con le sonorità elleniche del concerto di Taxìdi.

NARDÒ. Dopo “Battiti live” altro grande ed atteso concerto in arrivo: lunedì 7 c’è l’Orchestra popolare della Notte della Taranta, tappa del festival itinerante che quest’anno ha c ome maestro concertatore Raphael Gualazzi. L’evento, corteggiato negli anni passati,  porterà con sé anche una serie di misure di sicurezza già sperimentate poche settimane fa.
La pizzica come ambasciatrice di un messaggio di pace tra i popoli è il tema di questa ventesima edizione che arriva quindi in piazza Salandra (ora inizio ore 22,30) accompagnato da un altro evento: alle 21,30 in piazza Battisti ci sarà Enzo Avitabile in “Acoustic World” per la sezione “Altra tela” del festival, dedicata alla musica d’ascolto in una dimensione certamente più intima. Nardò è considerata meta cruciale del viaggio dell’antropologo Ernesto De Martino e del suo “incontro” con il Salento e la sua cultura. Sarà possibile seguire i due concerti attraverso un maxischermo che sarà posizionato in piazzetta delle Erbe.
Veniamo ai divieti e alle variazioni della circolazione stradale. Dalle ore 7 alle 24 di lunedì non si potrà circolare o sostare su piazza Battisti, via Lata, via De Pandi, piazza San Domenico, piazza Salandra, corso Vittorio Emanuele II, piazza della Repubblica, via Pellettieri, piazza Delle Erbe, via Duomo, piazza Pio XI e corso Garibaldi; la circolazione veicolare sarà deviata su percorsi alternativi. Gli autoveicoli in circolazione su via don Minzoni, giunti all’intersezione con via Ingusci, dovranno svoltare a sinistra sulla stessa via Ingusci o gli aventi diritto proseguire diritto su via Tripoli Italiana; gli autoveicoli in circolazione su piazza Umberto I, direzione Corso Garbaldi, dovranno svoltare a sinistra e proseguire su via Duca Degli Abruzzi; gli autoveicoli in circolazione su via Duca Degli Abruzzi, direzione Corso Garbaldi, dovranno svoltare a destra e proseguire su piazza Umberto I; gli autoveicoli in circolazione su via XX Settembre, direzione centro storico, giunti in piazza Osanna, dovranno svoltare a destra su via Duca degli Abruzzi o svoltare a sinistra su via Grassi; gli autoveicoli in circolazione su via Volta, via XXV Luglio e corso Galliano dovranno rimanere sulla rotatoria e svoltare su una delle possibili uscite ad eccezione dell’immissione su piazza Battisti.
Altre prescrizioni riguardano, invece, il consumo e la vendita di bevande, ma anche la rimozione degli ostacoli fisici sulla superficie stradale nelle aree dei due concerti.  “Dalle ore 12 alle 24 di lunedì – si legge in una dettagliata nota del Comune – è vietata a chiunque la vendita per asporto e la somministrazione di bevande di qualunque genere in contenitore di vetro o lattina e di detenere a qualunque titolo qualsiasi recipiente di vetro o lattina. Il divieto si applica in particolare agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli e altri punti ristoro situati all’interno del centro urbano/cittadino (località marine escluse). Qualsiasi bevanda fornita in bottiglie di plastica dovrà essere consegnata priva del tappo di apertura. Inoltre, dalle ore 12 alle 24 è vietato, sul suolo pubblico o in luogo aperto al pubblico, consumare o detenere a scopo di consumo ogni genere di bevanda superalcolica (superiore ai 21°) all’interno del centro urbano/cittadino (località marine escluse) e nella stessa area è vietata la somministrazione, la vendita per asporto o consumo sul posto ovvero le cessione a terzi a qualsiasi titolo di superalcolici, in particolare agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli e altri punti ristoro. Infine, per tutta la giornata di lunedì dovranno essere rimossi gli ostacoli fisici (panchine, cartelli pubblicitari, dehors, tavolini, sedie ed ombrelloni, contenitori rifiuti e simili) presenti sull’area interessata, cioè piazza Cesare Battisti, piazza San Domenico, piazza Salandra, corso Vittorio Emanuele II, via Pellettieri, piazzetta delle Erbe, via Duomo e piazza Calvario.

CASARANO. Niente “Palio delle contrade” per quest’anno a Casarano ma la ritrovata festa per Sant’Antonio “ti miluni” resta confermata. L’appuntamento è per domenica 6 agosto presso i “Giardini William Ingrosso”, a partire dalle ore 21, con la classica frisellata ed il taglio dell’anguria, giochi e divertimenti per i più piccoli e la musica popolare dei Mariglia.

SANNICOLARaffaele Gorgoni e Fabio De Nunzio sono i protagonisti dei prossimi incontri con l’autore nell’ambito della rassegna “Estate a Sannicola 2017” promossi dall’assessorato alla Cultura del Comune. Sabato 5 agosto spazio a “Lettera da una taranta”, alle ore 21 presso la scalinata della Madonna delle Grazie, con Raffaele Gorgoni, l’editore Stefano Donno, Saverio Congedo, Giorgio Pala e Franco Ventura. Nel corso della serata musica con Bruno Scorrano, Luca Ventura e Paola Scorrano. Domenica 6 (stesso posto) protagonista sarà il “buon Fabio” di “Striscia la notizia” con “Sotto il segno della bilancia”, pronto a ripercorrere la sua vita, dall’infanzia sino al successo nel mondo dello spettacolo (modera Antonella Margarito). La rassegna prosegue con la presentazione del libro “Storia di una cappella votiva divenuta chiesa di devozioni” (lunedì 7 alle 21, presso la scalinata) con l’autrice Maria Antonietta Palumbo e a seguire la rappresentazione teatrale “Esami di V elementare” con l’atto unico di Giancarlo Minerva; martedì 8, alle 21.30 in piazza della Repubblica, con Officine musicali studio Sannicola che presenta “La gabbia in concerto live tour”, ovvero i successi dei Pooh in un grande spettacolo scenografico e audio fonico. “Alla Bua” e “Calandamara ensamble” sono, invece, i protagonisti musicali della Sagra dei sapori locali: la manifestazione è giunta alla 17^ edizione a cura del Comitato festa Madonna delle Grazie.    

TAVIANOProsegue con costante successo, a Taviano, la rassegna “Girodicorte” organizzata dalle associazioni culturali “Vittorio Bachelet”, “La Piazza” e “Terrebruciate” per la direzione artistica di Donatello Pisanello. Dopo l’applaudita riscoperta delle origini della musica popolare salentina di giovedì 3 agosto, con lo stesso Pisanello, Lamberto Probo e Cinzia Marzo (ovvero il nucleo storico di Officina Zoè), questa sera (venerdì 4) sarà la volta del concerto “La nave pirata” (canti e racconti della riserva del bene) con Valerio Grutt, Ludovica Pasca, Nicola Miele ed Edoardo Pilone, con l’introduzione di Renato De Capua. L’appuntamento delle ore 21,30 in corte Garibaldi viene anticipato, alle 20, dalla visita tra gli incanti e i segreti del centro storico di Taviano con la guida del professor Antonio Costantini

CASARANOIn giro tra le piazze salentine per far ballare al ritmo della pizzica: è la “missione” del gruppo “Pizzica te Focu” composto da giovani di Casarano e Matino. Questa sera (giovedì 3 agosto) il gruppo suona alle 21,30 in piazza Tirolo a Lido Marini. Lunedì 7 agosto altra data a Taurisano per la ” Festa campagnola San Donato ”in contrada “Donna Francisca” e a seguire il 10 nell’area camper Rivamare a Torre San Giovanni, l’11 in piazzetta Sant’Antonio a Matino, il 12 a largo Fiera ad Alezio, il 15 presso l’agriturismo casale Sombrino a Supersano, il 20 nuovamente a Torre San Giovanni ed il 25 a Gallipoli presso “Lu Furese”, in contrada Masseria Nuova (strada statale 101 Gallipoli-Lecce). Compongono il gruppo Enrico Stefáno, voce e fisarmonica, Sara Stefáno, voce e ballo, Gabriele Malorgio, tamburello e voce (di Casarano), Alessia Carichino, violino, e Lucia Chezza, chitarra e voce (di Matino). 

 

GALATONECoriandoli d’estate, a Galatone, per la due-giorni della “Sagra del carnevale” in programma sabato 5 e domenica 6 agosto. Il classico evento festivo invernale si coniuga con la tipica sagra estiva dando vita allo “gastroallegria” garantita dagli organizzatori, ovvero il Comitato Carnevale galatonese con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune, Gal Terra d’Arneo e Puglia Promozione. Tra i primi ad essere coinvolti sono i ristoratori e i pasticceri del posto che prepareranno le degustazioni dei prodotti tipici locali, dalle immancabili pettule a purpette, panzerotti, purpu alla pignata, pezzetti di cavaddhu, frise, carne alla brace e dolci come zeppole, pasticciotti, fruttoni, cornetti e gelati. Una vera e propria parata di specialità culinarie che farà da contraltare alla parata a tema delle maschere carnevalesche. A fare da contonro musica e spettacolo con la prima serata caratteri zara da Zigo e i Carosello (live band e cabaret) e a seguire dal ritmo blues, funk e rock’n’roll dei Chupacabra band. Domenica  6 ultima serata con le scuole di ballo e le associazioni di Galatone e dei paesi limitrofi protagoniste della parata carnevalesca e a s seguire musica in piazza con i Vega80 pronti a riproporre il meglio della dance anni ’70-’80 con il loro tour “Episode VIII – Pop music”  

MELISSANOLe voci talentuose di Francesca Spennato, di Melissano, e di Laura Saranelli, di Corsano, hanno conquistato i giurati del prestigioso concorso canoro nazionale “Note d’estate”, giunto domenica scorsa alla sua 10^ edizione a Matino. La giovane melissanese si è imposta nella categoria “Editi” con il brano “Stone cold”, stregando la giuria presieduta dal vocal coach di “Amici” e direttore dell’orchestra al “Festival di Sanremo”, Enzo Campagnoli, e composta dai produttori discografici Antonio Licchetta e Matteo Tateo, dal maestro Sergio Barone, dai fratelli autori e produttori musicali Nicco e Paolo Verrienti, di Casarano. Il decennale della manifestazione si è svolto in modo differente rispetto ai precedenti: dagli oltre 100 concorrenti presentatisi alle audizioni, ne sono giunti in finale 10 per la categoria “Editi” e otto per gli “Inediti”. Presentatori di serata, Paolo Ruffini e Antonio Cavalli. Le esibizioni canore sono state accompagnate dalla band de “I Bambini latini”. «È stata per me una grande soddisfazione vincere questo concorso – spiega Francesca – perché le audizioni vengono fatte in tutta Italia. Il livello qualitativo dei concorrenti era altissimo, mi gratifica tanto questo primo premio».

Sempre tra gli “interpreti” secondo posto ad Alessia Calabrese di Presicce con il brano “Che sia benedetta” e terzo a Giulia Margiotta di Galatone con “Guardastelle”. Nella categoria “cantautori”, alle spalle di Laura Saranelli, impostasi con il brano “Per dirmi ciao”, secondo posto a Desideria Carroccia di Alezio con “Noi” e terzo per Maurizio Protopapa di Matino con “Come away with me”. Il premio della critica è andato ad Antonio De Icco di Melissano con il brano “Il sole e la luna”, mentre il premio radio Skylab a Frank Meta di Frosinone con “Si va”.    

NARDÒIn attesa di un calendario di eventi completo utile a far da bussola a turisti e locali, continuano a essere annunciati gli eventi estivi.  Il 30 giugno la parrocchia delle Cenate inau- gura “E…state insieme”: alle 20.30 “frisellata” e film proiettati su maxischermo, appuntamento fisso di ogni venerdì fino all’11 agosto; dal 21 luglio nei locali della parrocchia sarà poi possi- bile visitare la mostra “Cenate Story – arte, im- magini e cammini”; il lunedì passeggiate guidate a cura di Fernando Alemanno; il 30 luglio tor- neo di burraco; l’8 agosto “Musica in villa” con Walter Fracella al pianoforte e Marco Piazzolla alla chitarra; il 20 agosto esibizione degli allievi della scuola di arti marziali “Bushido”; il 27 ago- sto infine festeggiamenti civili e religiosi per la “B.V.M. Addolorata”. Grande attesa in città anche per le magie del “Circonauta” (foto), nel centro storico dal 7 al 9 luglio.  Nel frattempo proseguono le tappe neretine del “Salento Book Festival”: il 10 luglio davanti a Palazzo Personè a incontrare i lettori saran- no Francesco e Matteo Spedicato (ore 19.30), Antonio Caprarica (ore 20.30) e alle 21.30 il giornalista del Fatto Quotidiano Andrea Scanzi; piazza Pio XI, invece, accoglierà il 18 la popola- re blogger Selvaggia Lucarelli e il 21 don Mau- rizio Patriciello e il maestro Beppe Vessicchio. Tre gli eventi musicali molto attesi: il 23 lu- glio in piazza Cesare Battisti il “Battiti Live” di Radionorba (ancora sconosciuto il cast di artisti); il 7 agosto tappa del festival itinerante “Not- te della Taranta” con Enzo Avitabile; l’8 settem- bre, probabilmente a Sant’Isidoro, l’edizione 2017 del “Premio Battisti” dedicato all’artista di Poggio Bustone. Il 26 luglio in piazza Cesare Battisti talent show organizzato dalla palestra “Step Up”; sa- bato 29 luglio l’associazione “Ardire” porta nel centro storico “Nardò in festa… for summer” con musica, trampolieri e mangiafuoco. Il 31 luglio in piazza Cesare Battisti “Vivi nel cuo- re per non dimenticare mai”, concerto a favore della onlus “Cuore Amico”. Ufficializzate anche le date della “Cavalcata storica e Fiera dell’In- coronata”, giunta alla sua XI edizione: 3, 5 e 6 agosto, naturalmente nel centro storico.

Savi Vincenti

GALLIPOLI. E’ in uscita in questi giorni “Sale volume 2” (Salento Absolute Lounge Experience), un progetto nato nel cuore del Salento da un’idea del Dj gallipolino Savi Vincenti che rievoca il territorio salentino, miscelando insieme gli ingredienti dei nostri panorami più selvaggi. Nata la scorsa estate come compilation, quest’anno “Sale” si rinnova ed assume tutte le sembianze di un concept album con un’identità chiara e precisa, in cui la novità è anche la direzione artistica di Cesko degli Aprés La Classe. Le sonorità dei brani raccontano la storia del Salento, in un crescendo di emozioni ed intensità; i pezzi classici salentini sono rivisitati in chiave “world music”, le influenze orientali e arabeggianti, miste ai suoni tipici della taranta e della pizzica, si fondono in un continuum di energia che lascia il segno. “Sale 2” sarà disponibile a partire dal 4 agosto su tutti i digital store e nelle migliori location d’Italia.

Officina Zoè

Successo anche nel Regno Unito per la musica popolare salentina “esportata” da Officina Zoè al Womad, il prestigioso festival di World music fondato da Peter Gabriel. Lo storico gruppo fondato da Lamberto Probo, Cinzia Marzo e Donatello Pisanello sarà impegnato in due concerti e in un workshop sulla danza curato da Maristella Martella di Tarantarte. La rassegna si tiene quest’anno dal 27 al 30 luglio al Charlton park di Malmesbury, nel Wiltshire. La linea prevalente resta la World music anche se non mancano incursioni di artisti blues, jazz, hip hop e rock.«Siamo lusingati di essere stati selezionati, unico gruppo italiano, al Womad. Già una ventina di anni fa partecipammo al Womad di Palermo, ma questa presenza diventa ancora più importante per il fatto che siamo proprio a casa di Peter Gabriel e del suo festival felici di fare gli onori del Salento e della nostra musica tradizionale nel migliore dei modi possibili», afferma Donatello Pisanello, compositore e polistrumentista (di Taviano). Uno dei concerti sarà trasmesso da BBC Radio3.

GALLIPOLI. Diversi appuntamenti di musica, arte e teatro accompagnano queste serate dell’estate gallipolina. Questa sera mercoledì 26 luglio alle ore 21, il gruppo “Cantiere Teatro” porterà in scena presso l’oratorio “Anspi” di San Lazzaro, la commedia brillante in due atti “ Lu mortu risuscitatu”, con Ornella Perrone, Eugenio Chetta, Luciana Della Rocca, Luigina Scorrano, Anna Rita Maffei, Anna Rita Bello, Anna Ortis, Tony Murra, Luigi Fiorini, Luigi Murra e Luciana Murra con la regia di Francesca Benvenga. Domani giovedì 27 luglio a partire dalle ore 20.30 presso il Museo Diocesano invece, all’interno della IV edizione del Festival “Terra tra due mari” dell’Associazione “IL Musicante” con presidente Enrico Tricarico, si terrà un “Recital di chitarra” del Maestro gallipolino Danilo Legari, che si esibirà sulle musiche di Bach, Castelnuovo-Tedesco, Tarrega, Ponce e Abériz
Venerdì 28 luglio alle ore 20.30 poi, presso il Chiostro di San Domenico, continuano gli appuntamenti nell’ambito della rassegna “Sipari di pietra” di Roberto Perrone con “La passione del Malladrone” di Eugenio Rollo presentato dall’Associazione culturale “Grifondoro” e tratto dal libro “I racconti del Malladrone” di Serena Gatto ed Eugenio Rollo. Si tratta di un monologo ispirato alla statua del Malladrone (il cattivo ladrone della Crocefissione) di Gallipoli. Il testo ha la struttura di un’affabulazione, secondo lo schema del Mistero Buffo di Dario Fo. L’attore racconta in una parte introduttiva la storia della statua del Malladrone, situandola nel contesto storico evangelico e del periodo di realizzazione dell’opera; quindi recita un testo teatrale che nella finzione è la trascrizione di una rappresentazione dell’epoca, con un linguaggio in parte in lingua e in parte in vernacolo. La figura del Malladrone è rivisitata, anche sulla base dei vangeli apocrifi, e il protagonista viene raccontato come una sorta di rivoluzionario arrabbiato, la cui ferocia era essenzialmente rivolta verso i tre poteri che sfruttano il popolo: il potere economico, politico e religioso. Parallelamente alla passione di Cristo assistiamo quindi alla passione del Malladrone fino alla crocefissione in cui il confronto tra il Bene e il Male trova il suo culmine. Interprete Daniele Baccadamo.
Sempre venerdì 28 luglio a partire dalle 20 e 30 presso il “Trappito Stracca” di Alezio, la compagnia teatrale onlus “Talianxa” di Luigi Della Rocca presenterà “Liolà” in occasione dei 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello, una serata di solidarietà dove tutto il ricavato verrà devoluto a favore di un progetto oncologico del “Gruppo Accoglienza Bambini Bielorussia”. “Talianxa” prenderà anche parte sabato 29 luglio alla terza edizione di “Poesis sotto le stelle”, Concorso di poesia a tema libero che si terrà a partire dalle 21 presso il Parco di Don Tonino Bello ad Alezio organizzato dalla delegazione Lilt e Fidas di Alezio, dove verranno portati in scena gli sketch di Massimo Troisi “ Annunciazione!” e “L’Arca di Noè”. Domenica 30 luglio infine, in Piazza Tellini a Gallipoli a partire dalle ore 21, ci sarà la serata di Pizzica a cura del gruppo “Le Ardiche”, organizzata dal Comune insieme alla Pro Loco.

Dario Muci

PORTO SELVAGGIO. “Cunti, filastrocche e ninnananne della cultura popolare salentina”, di e con Dario Muci, è il primo appuntamento della rassegna “I teatri di Torre Nova” organizzata e promossa all’interno del parco di Porto Selvaggio da TerraMare teatro in collaborazione con il Comune di Nardò e la Regione Puglia. L’appuntamento è mercoledì 26 luglio, alle ore 21, presso la Masseria Torre Nova (costo del biglietto 5 euro). Quello di Muci è un percorso nella tradizione orale del Sud e del Salento che scandaglia gli umori del “canto di tradizione” e dei “cunti”.

Voce al Direttore

by -
Da luglio il vostro giornale andrà più in là, per diventare una “piazza” grande - in prospettiva - quanto il Sud Salento. Abbandoniamo perciò...