Home Temi In città

Il raduno antifascista dell'11 marzo scorso, davanti al Comune

Il raduno antifascista dell’11 marzo scorso, davanti al Comune

NARDÒ. Manifestazione nazionale antifascista, Nardò scalda i motori in attesa del corteo che oggi alle 16.30 partirà da via XX Settembre e percorrerà le vie cittadine. Numerosi i movimenti e le associazioni che hanno detto sì all’Anpi, organizzatrice in tutta Italia dell’evento. Dal circolo Arci “Nardò Centrale” a Nardò Bene Comune, da Diritti a Sud al Comitato No Tap, da Terra Rossa ad Arcygay Salento e Salento pride, fino ai circoli Anpi di Martano e Galatone. Adesioni anche dalla politica e dal mondo studentesco: Articolo 1, Sinistra Italiana, Giovani Democratici, Rifondazione Comunista, Monteroni a Sinistra, Unione Degli Studenti, Link Lecce, Rete della Conoscenza Lecce, Studenti Indipendenti. Perché proprio Nardò come “meta” di questa manifestazione che denuncia il pericolo dei nuovi fascismi? È la sezione leccese dell’Anpi a spiegarlo: «Queste ideologie informano anche la giunta di Nardò a partire dal suo sindaco, che ha pure lanciato un suo movimento politico chiamato “Andare oltre” che a Lecce appoggia la candidatura di Delli Noci ed è presente anche in altri comuni. Il motto “Andare oltre” è copyright di Pino Rauti, già segretario nazionale del Msi, già inquisito a suo tempo per lo stragismo degli anni ’70». A Nardò in effetti da qualche tempo le lancette dello scontro politico sono tornate indietro di decenni. Vuoi per le amicizie del sindaco Giuseppe Mellone, mai rinnegate né nascoste, con esponenti di CasaPound, vuoi per alcuni recenti episodi di cronaca. Lo scorso 11 marzo ad esempio il Comune patrocinò un incontro organizzato da “Blocco Studentesco”, associazione studentesca di estrema destra, propaggine proprio di CasaPound. Nelle stesse ore protestarono per questo movimenti e sinistre locali. Qualche tempo dopo sul web è apparso un video risalente al 2012 in cui si riconosce un giovanissimo Mellone ricordare Sergio Ramelli invocando il saluto romano. Un mese fa invece alcuni disegni inneggianti al fascismo (poi rimossi da parroci e boyscout di Galatone) sono apparsi a Santa Maria al Bagno, marina simbolo dell’accoglienza ai profughi ebrei durante la Seconda guerra mondiale. Anche per queste ragioni il Coordinamento regionale antifascista ha scelto Nardò per questa manifestazione.

La-Reggia-GalatoneGALATONE. “Un mare d’amare” è la manifestazione organizzata domenica 28 maggio, dalle 10 alle 13, dall’associazione culturale “Rifugio Uruz” per la pulizia del tratto di costa denominato “La Reggia” a Galatone. I volontari, in collaborazione con scuole di sub professionisti, saranno impegnati nel recupero dei rifiuti gettati non solo sulla scogliera ma anche nei fondali marini immediatamente adiacenti.«È davvero un piacere per noi dare un contributo alla comunità rendendo pulito l’unico tratto di costa che ci appartiene e vorrei ringraziare non solo i nostri associati – afferma il neo presidente Matteo Vaglio – ma anche tutti i cittadini volontari e le attività commerciali di Galatone che da tre anni danno il loro importante contributo per la buona riuscita della manifestazione. Allo stesso modo non posso non ringraziare le squadre di sub professionisti, che attraverso la loro passione ed amore per il mare, riportano in superficie tutti quei rifiuti abbandonati nell’acque marine dall’inciviltà umana». L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio gratuito del Comune di Galatone e si avvale della presenza dell’autoambulanza con relativi volontari della Protezione civile di Galatone, personale medico specializzato e di uno scarrabile, portato sul luogo dalla ditta Cave Marra, per depositare i rifiuti raccolti.

 

frantoio-macinaIN EVIDENZA. Con la loro azienda di famiglia, i fratelli Primiceri di Casarano hanno da tempo anticipato quella che ormai rischia di diventare una via obbligata. «Già da anni non facciamo più produzione conto terzi pur mantenendo il tratto distintivo dell’“artigianalità industriale” che da sempre ci caratterizza», afferma Rocco Primiceri, responsabile del settore trasformazione, che insieme a Fernando (commerciale) e Cosimo (produzione) ha rilanciato l’eredità raccolta dal padre Marco, riuscendo a fare della “Primoljo” una delle aziende leader nel settore a forte vocazione internazionale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

PARABITA. “Riavvia il sistema” è lo slogan scelto dai giovani dell’associazione “Barrio” per accompagnare, a Parabita, gli eventi legati alla festa patronale. «Una metafora informatica per rispondere con l’arte, in tutte le sue forme, ad un contesto travagliato ed incentro», fanno sapere i promotori impegnati nella tre giorni dedicata alla madonna della Coltura, dal 28 al 30 maggio. “meno sfarzo e più cultura”, dunque, “per ripartire da capo, dall’essenzialità, dalla semplicità e dalle radici”. Anche per questo è il colore bianco a caratterizzare i diversi eventi e le varie installazioni, ad iniziare dal maestoso albero d’ulivo intrecciato da oltre 6000 luci che guarderà verso il castello angioino di piazza Umberto I. Niente luminarie classiche e cassarmonica, dunque, ma a trasformare il cuore di Parabita in un salotto creativo ci penseranno bobine e bancali di legno riciclato, decorazioni luminose, riflessioni fotografiche e installazioni che utilizzano materiale di scarto e di recupero. Il castello, ad esempio, simbolo per eccellenza della storia parabitana, sarà accarezzato da un fascio di luci per valorizzarne il pregio architettonico mentre il centro storico sarà un laboratorio artistico dove troveranno casa musicisti, ballerini, pittori, artisti di strada, artigiani. “Another tweet in the wall”, una sorta di storytelling urbano in chiocciole, hashtag e 140 caratteri, sarà un modo per esprimere alla comunità sentimenti e stati d’animo. Creatività dal basso, dunque, e a costo (quasi) zero. La musica, domenica 28 maggio, sarà affidata al concerto per quadri de “Il Pianoforte che dipinge” di Francesco Mancarella e alle sonorità di Ombrass, Giorgio Tuma, Twogether, Togno. Lunedì 29, invece, Brasi e Gli Amici simpaticoni del ’60. Tra le performance, danza contemporanea e free style con Victory Dance, magia e bolle di sapone giganti con Simone Melissano, giocoleria e tessuti aerei della scuola di circo Stranivari, gli scacchi umani giganti di Future Light. In piazza Immacolata, anche un’area market d’artigianato creativo eco-friendly e degustazioni food & wine. Capitolo importante quello dell’arte. In scena le personali di Gloria De Salve, Eleonora Anna Bove, Luigi Quarta, Sebastiano e Nico Pedaci, associazione Photosintesi, Stefania Padovano, Alessandra Giaffreda, Aut Fotografia, Meshi, Ddm Informatica, Enzo Fasano, Cosimo Primiceri, Gustavo. Il concorso fotografico #clickbarrio, poi, premierà lo scatto più bello della festa con la stampa di mille cartoline da distribuite in tutto il Salento. Il cartellone eventi  si svolgerà domenica 28 e lunedì 29 maggio a partire dalle 20.

 

CASARANO. Papa Francesco ha scelto monsignor Angelo De Donatis come suo vicario nella diocesi di Roma. La nomina a vescovo ausiliario di Roma del 63enne prelato di Casarano, ora elevato a dignità arcivescovile, è avvenuta questa mattina  ed ha trovato ufficialità nel bollettino ufficiale della sala stampa della Santa Sede. De Donatis succede al cardinale Agostino Vannini. Fu lo stesso Bergoglio ad ordinare vescovo “don Angelo” il 9 novembre del 2015 nella Basilica di San Giovanni in Laterano dopo averlo già scelto come predicatore degli esercizi spirituali per la Quaresima dell’anno precedente. Monsignor  De Donatis, finora vescovo titolare di Mottola e Ausiliare di Roma, è nato il 4 gennaio 1954 a Casarano, città alla quale è profondamente legato da vincoli di parentela e di consolidata amicizia e dove non manca di farvi spesso ritorno (spesso per gli esercizi spirituali estivi presso la cripta del Crocifisso). È stato ordinato sacerdote il 12 aprile 1980 nella chiesa di San Domenico, a Casarano. Dal 28 novembre 1983 è incardinato nella diocesi di Roma, dapprima come collaboratore nella parrocchia di San Saturnino per poi divenire  vicario parrocchiale, addetto alla Segreteria generale del Vicariato, archivista della Segreteria del Collegio Cardinalizio, direttore dell’Ufficio Clero del Vicariato di Roma, direttore spirituale al Pontificio seminario Romano maggiore e, dal 2003, parroco a San Marco evangelista al Campidoglio e assistente per la diocesi di Roma dell’Associazione nazionale familiari del Clero. Nel 1989 è stato ammesso all’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme con il grado di Cavaliere e dal 10 aprile 1990 è Cappellano di Sua Santità. Al termine  degli esercizi spirituali del 2014 nella casa del “Divin Maestro” ad Ariccia, Papa Francesco salutò e ringrazio don Angelo con queste parole: «Vorrei ringraziarla a nome proprio e di tutti noi per il suo aiuto in questi giorni ed il suo accompagnamento e il suo ascolto, lei è stato il seminatore e sa farlo. Le chiedo di continuare a pregare per questo sindacato di credenti, tutti siamo peccatori ma tutti abbiamo la voglia di seguire Gesù più da vicino».

Acquedotto PuglieseLEZIO“Acqua pubblica, acqua pulita!” è il tema del dibattito in programma sabato 27 maggio, alle ore 18.30, presso l’auditorium del liceo “GiannellI” ad Alezio. L’incontro, patrocinato dal Comune di Alezio, è organizzato dal comitato aletino della “Rete dei comitati per i beni comuni”. In vista del 31 dicembre 2018, quando scadrà la concessione del servizio idrico integrato alla società Acquedotto pugliese, i promotori chiedono che lo stesso servizio continui a restare pubblico “eliminando ogni mira di profitto” ricordando l’esito “plebiscitario” del referendum del 2011. Previsti gli interventi di Federico Cuscito di Acqua Bene comune di Bari,  Felice Santarcangelo dei Comitati dalla Basilicata, Prisco Piscitelli, medico epidemiologo Giovanni De Filippis, direttore del dipartimento di prevenzione della Asl Lecce, Mario Pendinelli e Cristian Casili, consiglieri regionali, Luigi Russo, presidente del Csv Salento e di Eurispes Puglia, Marta Innocente di Acqua bene comune – Beni comuni di Alezio e del sindaco Vincenzo Romano.

Anselmo BrigantiGALLIPOLIArresti domiciliari per il 39enne Anselmo Briganti, di Gallipoli, bloccato dai carabinieri con tre grammi e mezzo di cocaina. I militari sono entrati in azione la scorsa notte, intorno alle 22, notando l’uomo (con precedenti specifici) entrare in un garage non di proprietà (ma comunque nella sua disponibilità) per uscirvi, dopo alcuni minuti, con in mano un pacchetto sospetto. In seguito al fermo operato dai carabinieri dell’Aliquota operativa della Compagnia di Gallipoli, la perquisizione personale ha poi portato al rinvenimento di tre pacchetti per un peso complessivo di circa tre grammi e mezzo di cocaina, unitamente ad un bilancino di precisione, forbici ed un coltello per il taglio della sostanza con alcune buste in plastica e nastro isolante per il relativo confezionamento. L’uomo, colto in flagranza di reato, è stato condotto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  

CASARANO. Confronto pubblico tra candidati sindaco a Casarano, venerdì 26 maggio alle ore 19 presso l’auditorium comunale. L’iniziativa è di Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato con il coinvolgimento delle associazioni Libera, Aido, Photosintesi e Anteas servizi.  Introduce la serata Anna Maria De Filippi, coordinatrice provinciale del Tribunale per i diritti del malato. Moderatore del dibattito è l’avvocato Giovanni Bellisario. Tra gli interventi programmati quelli di Francesco Capezza (Libera), Luca Sabato (Aido), Donato Giorgino (Photosintesi) e Luciano Toma (Anteas).

GALLIPOLI. I ragazzi della Media “Santa Chiara” e delle Elementari di via Milano e piazza Carducci, scuole componenti il Polo 2, hanno dato vita questa mattina ad una intensa iniziativa dedicata all’educazione alla legalità. Sotto la guida del dirigente Antonio Maglio e dei docenti, la scuola ha dato vita al momento finale di un progetto curato dalla compagnia teatrale gallipolina “Zeromeccanico”. Con una colonna sonora che ha spaziato da “The Whall” ai “Cento passi”, attraverso “Il cielo è sempre più blù″ e l’immancabile “Occidentalis Karma”, i ragazzi hanno presentato con delle pettorine alcuni degli articoli della Costituzione, una rivendicazione colorata dei loro diritti ed hanno ricordato i giornalisti vittime della mafia fino alla politica Renata Fonte, la salentina che si era strenuamente opposta a saccheggi del territorio nella sua Nardò.

by -
0 206

tricase e deiezioni canineTRICASE. Quando altro non ti resta, buttala in ironia. Ecco come si è regolato questo residente di Tricase, evidentemente scoraggiato da inviti all’educazione civile rivolto ai proprietari di cani portati a spasso senza bustina e raccoglitore al seguito. “Salta la merda”, con ovvio riferimento alle deiezioni canine lasciate sui marciapiedi, viene elevato così a sport di massa. E chissà che chi deve (finalmente) intendere, questa volta intenda.

Alfredo Cacciapaglia

Alfredo Cacciapaglia

PARABITA. Si deciderà il 28 febbraio prossimo la vertenza davanti alla Giustizia amministrativa in merito allo scioglimento del Consiglio comunale di Parabita per infiltrazioni criminali di stampo mafioso. Lo ha deciso il Tribunale amministrativo regionale (Tar) del Lazio, cui si era rivolto l’ex Sindaco Alfredo Cacciapaglia assistito dall’avvocato Pietro Quinto. Il “tutti a casa” per i gravi motivi citati era suonato il 17 febbraio scorso. Nell’udienza del 24 maggio i giudici del Tar Lazio hanno ordinato il deposito, entro 90 giorni, di due importanti documenti citati a lungo nel decreto di scioglimento del ministero dell’Interno: la relazione della Commissione ispettiva del 28 novembre 2016 e il parere del Comitato provinciale ordine e sicurezza datato 21 ottobre dello stesso anno. I giudici vogliono copie senza gli “omissis” apposti nei due documenti per motivi di riservatezza. Questo il commento delL’avvocato di Cacciapaglia: “Trattasi di documenti che nella sostanza sono conosciuti dai ricorrenti e che sono stati ampiamente censurati nel ricorso introduttivo. Dall’esibizione in forma integrale di tali atti non dovrebbero, quindi, emergere novità sostanziali sull’oggetto del contenzioso e sulle contestazioni formulate nei confronti dell’Amministrazione Cacciapaglia”.

castrignano leuca comuneCASTRIGNANO LEUCA. Pari opportunità sul lavoro nelle pubbliche amministrazioni tra donne e uomini. È quanto prevede il Piano triennale di azioni positive che ogni amministrazione pubblica è tenuta a predisporre secondo quanto previsto dall’articolo 48 del Decreto legislativo numero 198 del 2006 (Codice delle pari opportunità tra uomo e donna). Il Piano individua misure specifiche per eliminare in un determinato contesto le forme di discriminazione eventualmente rilevate. Gli obiettivi sono quelli di garantire pari opportunità nell’accesso al lavoro, nella progressione di carriera, nella vita lavorativa, nella formazione professionale e nei casi di mobilità, di promuovere il benessere organizzativo e una migliore organizzazione del lavoro che favorisca l’equilibrio tra tempi di lavoro e vita privata, promuovere all’interno dell’amministrazione la cultura di genere e il rispetto del principio di non discriminazione.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Giuseppe Verardi

Giuseppe Verardi

NARDÒ. Barriere architettoniche, viabilità, arredo urbano: sant’Isidoro punta a risolvere i problemi annosi con cui ogni anno in estate fanno i conti residenti, commercianti e turisti. Il parcheggio gratuito per trecento auto individuato su un’area di proprietà comunale è uno dei tasselli che contribuiranno a cambiare il volto della marina neretina: «La zona è adiacente a via Giusti ed intercetterà il flusso veicolare – spiega il consigliere delegato alla pesca e alla valorizzazione delle risorse del mare, Giuseppe Verardi (foto) – prima che questo congestioni la litoranea e il centro abitato».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

unicef sannicolaSANNICOLA. La comunità del paese si allarga. E si colora. Entro poche settimane i registri comunali potranno annoverare 14 nuovi cittadini tra la popolazione sannicolese: il più piccolo compirà tre anni tra pochi mesi mentre il più grande di anni ne ha già sedici. Le new entry in questione sono bambini e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri e ormai da tempo residenti a Sannicola che presto, grazie ad un’iniziativa legata alle attività promosse dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze (nella foto al loro insediamento), riceveranno una simbolica cittadinanza onoraria.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

liste galatoneGALATONE. Sono sette i candidati sindaco in campo per le elezioni comunali del prossimo 11 giugno (uno in più rispetto al 2012) con 25 liste (sei in più rispetto all’ultima competizione) per un totale di 386 aspiranti consiglieri. Diversi i giovani e i volti nuovi. In lizza c’è Salvatore Bruno, ex sindacalista e docente di lingue straniere in pensione sostenuto dalle civiche “Liberazione e Partecipazione” e “Ragione Popolare”. Con la civica di sinistra “Galatone Bene Comune”, in campo Sebastiano Zenobini, 54 anni docente di lettere. Flavio Filoni, 36 anni, consigliere d’opposizione uscente e titolare di un’agenzia viaggi, è invece il candidato sindaco della coalizione allargata di centrosinistra: Pd, “Insieme per Galatone”, Udc, “CambiaMenti”, Galatone protagonista e “#La meglio gioventù”; candidati al consiglio tra le fila della coalizione, i consiglieri d’opposizione uscenti Caterina Dorato, Biagio Gatto e Roberto Bove.

Sul nostro giornale le liste complete di Galatone

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. La situazione pesante si tocca con mano, parlando con operatori sociali, istituzionali e non. Quel 35% di rischio abbandono scolastico che “Piazzasalento” ha pubblicato sul numero scorso (la zona di Casarano è al 18%, quella di Nardò all’8,7) ci sta tutto. E resiste, nonostante gli sforzi e i tentativi reiterati che non mancano. Non è sorpresa del dato l’assessore Silvia Coronese, da un anno su questo problrma e – cosa non scontata – non ancora rassegnata. «No, rassegnata no. Stiamo mettendo insieme progetti con l’Ambito sociale, le scuole, associazioni anche di altri paesi – risponde – ma della battaglia per una situazione almeno fino al diploma manca un pezzo importante: le famiglie».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Farfalle casaranoCASARANO“Farfalle” è il titolo della rappresentazione teatrale in programma questa sera, giovedì 25 maggio, alle ore 19, presso l’auditorium comunale di via Parente. Lo spettacolo, scritto e diretto da Ilaria Cangialosi, rientra nell’ambito del programma antiviolenza “Margherita Hack” finanziato dalla Regione Puglia per l’Ambito territoriale sociale di Casarano e affidato alla gestione della Comunità S. Francesco. “Farfalle” è ispirato dalla storia delle quattro sorelle Mirabal, negli anni ’50 impegnate contro la dittatura di Trujillo nella Repubblica Dominicana (tre di esse vennero assassinate a causa della loro dissidenza). Nel 1999, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, in loro memoria, dichiarò il 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sul palco Sara Bevilacqua, Arianna Gambaccini, Angela Iurili e Ilaria Cangialosi.

palazzo marchesale foto di Emanuela RizzoTAVIANO. Si svolgerà il 26 maggio, alle ore 17, a Taviano, presso il palazzo Marchesale il Convegno sul tema “Il primo decreto correttivo al codice dei contratti pubblici: Comuni e Imprese alla prova della nuova riforma”, organizzato dal comune di Taviano, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri e degli Avvocati della Provincia di Lecce e con il patrocinio del Collegio provinciale Geometri e Geometri laureati di Lecce. Il programma prevede, dopo i saluti istituzionali del sindaco, Giuseppe Tanisi e dell’Assessore ai LLPP, Francesco Pellegrino, gli interventi di: Tommaso Rainò, responsabile settore Lavori Pubblici Città di Taviano, Ing. Lorenzo Daniele De Fabrizio, presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce; avvocato Roberta Altavilla, presidente avvocati di Lecce, Eugenio Rizzo, presidente Collegio provinciale Geometri. Introduzione dell’ing. Leonardo Liviello, funzionario settore Urbanistica Città di Racale; relatore avv. Giuseppe Mormandi, amministrativista. Modera Alberto Longo.

comune di TavianoTAVIANO. Dialogo sulle donne e con le donne, tutto al femminile, con una discussione partecipativa dove tutte le donne avranno la possibilità di esprimere il proprio punto di vista. Un laboratorio dei saperi e dei pensieri al femminile, per operare con azioni future appropriate sul territorio. E’ l’idea della Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Taviano che apre un dialogo a più voci tutte al femminile. L’appuntamento è per Sabato 27 maggio 2017 alle ore 18.30 presso la Biblioteca comunale, all’interno del palazzo Marchesale. “L’idea ci è venuta –dichiara  Irene Giannì, presidente Pari Opportunità – alla Commissione per spronare le donne, siano madri, lavoratrici, professioniste, insegnanti, medici…ad animare un confronto su tematiche fondamentali della vita quotidiana”. Moderatori ed esperte: Ornella Rotino, presidente del Comitato Pari Opportunità di Lecce; Luigina Fiorenza, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Lecce; Maria De Giovanni autrice del libro “Sulle orme della sclerosi multipla” e, infine, Pieranna Petracca, impegnata nella gestione dei fabbisogni sociali del comune di Gagliano del Capo.

ospedale di gallipoliGALLIPOLI. Il “Sacro Cuore” di Gallipoli e il “Ferrari” di Casarano sono gli unici due ospedali in Puglia – insieme a uno di Taranto – a raggiungere la piena sufficienza in materia di “Umanizzazione”. E’ quanto emerso da una ricerca dell’agenzia specializzata in Sanità (Agenas) sulla “Valutazione partecipata del grado di Umanizzazione delle strutture di ricovero pubbliche e private”. Tra queste ultime raggiunge più della sufficienza il “Panico” di Tricase. Dall’ultima valutazione con i dati raccolti nel 2014 – realizzata a Gallipoli con il contributo del Tribunale dei diritti del malato (Tdm), con Unicell e con la commissione medica guidata dal dottor Egidio Dell’Angelo Custode (attualmente direttore dell’ospedale di Gallipoli, allora vicedirettore) e con Eliana Cortese dell’Urp – è emerso che la Puglia, su quattro aree di indagine, ha ottenuto complessivamente la sufficienza soltanto per l’accessibilità fisica, la vivibilità e il comfort dei luoghi di cura con un 6.05 a fronte di un 6.93 della media italiana.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. L’arte, la cultura, la campagna. Si chiama “Azioni di AgriCultura” il progetto che in questa settimana va realizzando l’associazione AttivArti, sodalizio nato nel 2011 che in collaborazione col Laboratorio Rurale Luna, l’associazione Verdesalis, il comune di Galatone e il Gal “Terra d’Arneo”, curerà fino a domenica le iniziative inserite nel programma della Regione 2016-2018, promosse con l’obiettivo di valorizzare la ruralità e i beni monumentali salentini. Dal 22 maggio alcuni artisti sono ospiti di Luna, il laboratorio che ha trovato casa nelle campagne tra Seclì e Galatone, sull’iniziativa di cinque donne: “in residenza” l’artista britannico Paul Chirnside e quelli locali, Gianle Lametà, Chiara Spinelli, Cristian Calignano, con i fotografi Valentina Piccinni e Jean-Marc Caimi, produrranno delle opere ispirate dalle attività che saranno svolte fino al 28. Ad accompagnarli per un tour rurale sarà l’agrotecnico Massimo Vaglio, che illustrerà loro le caratteristiche di paesaggi umanizzati e beni monumentali. «In programma in questi giorni ci sono anche due mostre degli ospiti – dice Chiara Miglietta, responsabile del progetto – ed entrambe saranno allestite il 26. ‘This land is my land’, un reportage sul paesaggio e sulla xylella relizzato dai due fotografi, che sarà alla vetrina del gusto, e ‘The universe is our land’, di Chirnside, all’Arci di Nardò». Il 27 sarà invece il laboratorio urbano di Luna, quello allestito nel palazzo ducale di Seclì, ad ospitare il workshop di fotografia tenuto dai due esperti coinvolti; il 28 grande conclusione: “Il paesaggio umanizzato del Salento tra il suggestivo e il funzionale” si intitola il dibattito in programma a partire dalle 18:30, che anticiperà l’aperitivo al tramonto sulle note de “La Municipal”. A relazionale il docente barese Leonardo Palmisano, Antonio Muci di “Slow Food Neretum”, l’architetto e paesaggista Tiziana Lettere e la docente d’arte Marinilde Giannandrea. Ci saranno anche gli alunni dell’istituto “Enrico Medi” di Galatone, presenti per illustrare il progetto “Le vie del Galateo”.

 

by -
0 348

alezio localita ArpaALEZIO. Sembra giunta ad una svolta la vicenda che ruota attorno alla proposta avanzata dalla ditta Geoambiente Srl di coltivazione di una cava di materiale argilloso in località Arpa (foto). Con una nota il Sindaco di Alezio Vincenzo Romano ha invitato la cittadinanza ad un pubblico dibattito sul progetto di apertura della cava in oggetto, il prossimo 25 maggio alle ore 18 presso il municipio in via San Pancrazio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Falcone e BorsellinoTAVIANO. “Legalità e giustizia nella pubblica amministrazione” è il tema dell’ultimo appuntamento stagionale della scuola di formazione politica e sociale curato dall’associazione “V. Bachelet” di Taviano. L’appuntamento è alle ore 19 presso l’auditorium “A. Tundo” in via Vittorio Emanuele III. Dopo l’introduzione di Paola Ria, presidente della “Bachelet”, ed i saluti del sindaco Giuseppe Tanisi, sarà Giulio De Simone, ordinario di Diritto penale dell’Università del Salento, a relazionare sull’argomento. Agli interventi, tra i quali quello del  presidente della Corte d’Assise di Lecce, Roberto Tanisi, nell’ambito del 25° anniversario della strage di Capaci,  farà seguito lo spettacolo teatrale “Falcone e Borsellino. Storia di un dialogo” scritto dal giudice Maria Francesca Mariano e interpretato da Marco Antonio Romano, Mino Profico e Liliana Putino di Tèmenos recinti teatrali.

 

GALLIPOLI. Breve visita questa mattina del Questore di Lecce, Leopoldo Laricchia, presso la Capitaneria di porto di Gallipoli. Ricordando i propri trascorsi di ufficiale delle capitanerie di porto, Laricchia (livornese, da poche settimane a Lecce) ha passato in rassegna la sede e la sala operativa della Guardia costiera e, a bordo di una motovedetta del Corpo, ha effettuato una ricognizione dei litorali e delle coste gallipolini. «La visita testimonia la sinergia ed i rapporti di stretta collaborazione esistenti tra le forze dell’ordine e i militari presenti su tutto il territorio salentino», si legge nel comunicato della Capitaneria di Gallipoli.

 

NARDÒ. «Scarico zero? Impossibile! Rimozione del divieto di balneazione a Torre Inserraglio? Se lo scordino, i neretini!». È quanto emerso dalla conferenza stampa tenuta dal Pd neretino lo scorso 15 maggio dopo l’ufficializzazione della nomina del commissario governativo Enrico Rolle, chiamato a occuparsi della depurazione di Nardò e Porto Cesareo. All’incontro nel circolo di piazza Pio XI presenti il coordinatore cittadino Rino Giuri, il parlamentare leccese Fritz Massa e i consiglieri comunali Lorenzo Siciliano, Daniele Piccione e Roberto My. Dal deputato dem è partito l’affondo all’ultimo progetto reflui liquidi urbani, targato Mellone-Emiliano, che non prevede condotta sottomarina ma riuso delle acque in agricoltura e altri ambiti: «“Scarico zero” è un’espressione impropria! Non esiste riuso in agricoltura che risolva il problema – ha dichiarato Massa – pratica percorribile solo in alcuni periodi dell’anno e a determinate condizioni.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...