Home Temi Eventi
Eventi, concerti, mostre, esposizioni dai Comuni della rete di Piazzasalento

Gallipoli – Tutti in campo ormai, a incontrare gli elettori anche in forme e luoghi non convenzionali. Del resto i giorni passano e, al di là degli scontri in tv, occorre parlare con quanta più gente è possibile, in carne ed ossa.

La viceministro Teresa Bellanova  (Pd) stamattina è stata ad incontrare imprenditori e lavoratori presso l’azienda Ceramica Fratelli Colì a Cutrofiano. Alle ore 18 sarà a Felline con altri candidati del Pd; nella frazione di Alliste all’incontro parteciperanno anche la candidata Ada Fiore e il segretario provinciale del partito, Ippazio Morciano. Alle 19,30 a Neviano assemblea con gli iscritti e simpatizzanti. Domani 22 febbraio, giovedì, alle 17 sarà a Sternatia, presso il comitato elettorale alle ore 17; alle 18 a Maglie; alle ore 19.45 a San Cassiano in via Unità d’Italia, ex Minimarket, col segretario pd locale Donato Marzotta e con Lavinia Puzzovio, Ippazio Morciano, Stefano Minerva, Sindaco di Gallipoli. Alle 20.45 a Botrugno in via Pirandello per discutere pubblicamente sulle proposte di Governo.

Il centro destra si dà appuntamento oggi alle 20 a Miggiano, Theatrum di via Roma, con Rocco Palese, parlamentare uscente e candidato, Luciano Cariddi, candidato al Senato, Saverio Congedo (Camera), Paolo Perrone (Senato), Maria Rosaria Tucci (Camera), Ivana Vallone (Camera)Pierpaolo Signore (Camera) e il portavoce di Fratelli d’Italia, Donato Carbone. Organizzano FdI e Gioventù nazionale della provincia di Lecce. IL programma di Cariddi precede inoltre per oggi tappe a Martano (ore 17,30), Scorrano (18,30), Poggiardo (19,30) con Antonio Gabellone, presidente della Provincia, Francesco Bruni ed altri candidati di Udc-Noi per l’Italia; alle 20,15 sarà a Giurdignano.  Domani 22 Cariddi sarà a Tuglie per un incontro presso il frantoio ipogeo divia Trieste alle ore 18,30.

I candidati alla Camera Salvatore Piconese, Sindaco di Uggiano La Chiesa, Gabriele Abaterusso, Sindaco di Patù, Antonio De Donno, candidato al Senato, tutti per la lista Liberi e Uguali con Pietro Grasso, saranno oggi alle 19,30 a Giurdignano, presso l’osteria degli amici. Alle 18.30 a Leverano, in via Vittorio Veneto, incontro pubblico del candidato Marcello Risi, giù Sindaco di Nardò, e con Daniela Sindaco, candidata alla Camera, e Massimo D’Alema, candidato al Senato, insieme con Pierluigi Valentino (consigliere comunale Leverano) e Anna Inguscio (consigliere comunale Copertino).

Per il M5S Sempre oggi 21 febbraio alle ore 19 presso il Castello baronale di Collepasso, si terrà la presentazione dei candidati del collegio uninominale di Nardò. Interverranno il consigliere regionale Cristian Casili e la candidata alla Camera dei Deputati, Soave Alemanno di Nardò. Alle ore 18 presso la biblioteca comunale di Gagliano del Capo, presentazione dei candidati e del programma di governo per il Paese. Interverranno la senatrice uscente e candidata Barbara Lezzi, la candidata alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Casarano, Nadia Aprile di Taviano, Veronica Giannone, candidata alla Camera dei Deputati nel listino proporzionale del collegio di Lecce, i candidati Annalisa Urso e Leonardo Donno.

 

 

 

Casarano – “Repútu pe lle chiazze salentine” (ovvero “Lamento funebre per le piazze salentine”) è il volume (Congedo editore) di Giovanni Leuzzi (nella foto) che viene presentato mercoledì 21 febbraio, alle ore 17.30, presso la scuola paritaria internazionale “San Giovanni elemosiniere” di via Cavour a Casarano. Accanto all’autore interverranno i docenti Giuseppe Caramuscio e Roberto Vantaggiato con gli omaggi musicali a cura del gruppo di musica griko-salentina “Cardisanti”. Il lavoro di Leuzzi, docente di scuola superiore di Cutrofiano in pensione nonché appassionato di politica (già vicesindaco del suo paese) e di cultura locale, è un poema in ottava rima e in rigoroso dialetto salentino, che utilizza a pretesto narrativo una divertente storia paesana per fotografare il diluirsi della millenaria civiltà. «Le piazze che negli ultimi anni sono state oggetto di importanti rifacimenti strutturali ed estetici dagli effetti spesso scenografici, perduta ogni funzione economico sociale – afferma l’’autore – oggi si presentano come spazi vuoti di presenza umana, freddi, senza storia, senza anima e memoria, e ormai da decenni attendono nuova linfa che sarà, se mai, del tutto diversa da quella di un passato leggendario e irripetibile».

GalatoneSeclì – Due paesi in festa per il secolo di vita di Benvenuto Rizzo. Il nonnino, di Galatone, ha spento le 100 candeline nella residenza socio-sanitaria Santa Laura di Seclì insieme al personale della struttura, ai parenti (l’uomo, vedovo da 13 anni, ha cinque figli) ed al sindaco Flavio Filoni che ha inteso porgergli gli auguri personali e dell’intera comunità galatinese consegnandogli una pergamena. Nonno Benvenuto è molto noto e apprezzato anche fuori regione per la sua attività di commerciante di candele: nel suo laboratorio di Galatone sono stati, infatti, prodotti ceri e candele per molte chiese di Puglia e non solo.

Nardò – “La Dispensa del Salento” si immerge tra storia, arte e cultura. Presso l’attività in via De Viti De Marco, grazie alla passione di Marcello Fracella ed Antonella Colazzo, si parlerà della città di Nardò e delle ragioni che nel tempo l’hanno resa meta attrattiva. In collaborazione con l’associazione culturale “Le Luci del Barocco” e la Pro loco Nardò e Terra d’Arneo, il prossimo venerdì 23 febbraio, alle ore 18, il punto di riferimento neretino dei prodotti tipici agroalimentari apre le porte a tutti: dopo i saluti di rito del sindaco Giuseppe Mellone, dell’assessore alla Cultura Ettore Tollemeto e dello stesso Marcello Fracella, interverranno l’esperta in archeologia Antonietta Paglialunga sul tema “Tesori dal passato”, a seguire l’avvocato Giovanni Montinaro su “Nardò e i segni delle culture”, infine il presidente della Proloco Nardò e Terra d’Arneo, Carlo Longo, che approfondirà il tema della cultura come valore attrattivo. Modererà il convegno Giovanni Malacari, direttore di Oltreme.it. A seguire una degustazione con prodotti tipici enogastronomici del territorio, per un viaggio tra passato e presente, cultura e gusto.

Presicce – La sfida di Matteo Cazzato prosegue ma senza i suoi compagni di viaggio. L’avventura del talentuoso vocalist di Presicce nella scuola di Amici di Maria De Filippi va dunque avanti ma la scelta che ha preceduto l’ultima esibizione di sabato 17 febbraio non è stata facile. La tensione si è sciolta immediatamente dopo il commento di uno dei prof più temuti, Rudy Zerbi: «Voglio darti fiducia sul nuovo percorso». Commento che si traduce in un “sì”, e dopo aver incassato già i consensi dagli altri prof (Paola Turci, Giusy Ferreri e l’altro temuto Carlo Di Francesco) significa che Matteo rimane nella scuola del noto talent di Canale 5 ma senza il Black Soul Trio, la band con la quale era entrato a farvi parte. Dopo aver tirato un forte sospiro di sollievo al pronunciamento della giuria, Matteo ha poi preso la maglia da Maria mentre il pubblico si è sciolto in un forte applauso e in un boato di gioia. Sui social il risultato e gli incoraggiamenti sono rimbalzati su tutte le bacheche (per la puntata del 24 da Presicce partirà un pullman verso Roma) insieme agli appelli per votarlo e sostenerlo ora che il gioco si fa più serio (il voto del pubblico inciderà per il 60%). Matteo Cazzato ha dunque vinto la vince la sua sfida (ora gli è stato attribuito il codice 26) ma d’ora in poi sarà nel talent senza avere affianco Aldo Torsello (di Casarano) e Davide Donadei (di Parabita) rispettivamente alla chitarra e alle tastiere, insieme ai quali si era presentato ed era riuscito ad entrare nel programma.

Il dilemma di Matteo – Matteo, in sostanza, si è trovato davanti ad un bivio: accettare la sfida e scegliere di andare avanti da solo oppure rimanere con il suo gruppo ma fuori dal talent . Lo stesso Zerbi aveva definito “un disastro” l’ultima esibizione con il trio usando espressioni forti per una band “senza identità”. Di Francesco ha poi rincarato la dose dicendo che è stato “un problema legato al gruppo”, e che Matteo avrebbe dovuto essere nel programma “come cantante e non con la band”, perché manca “una direzione ben precisa”. A Matteo il prof Di Francesco ha dunque proposto la sfida da solista (con “Miserere” di Zucchero) “per fugare ogni dubbio”. In un primo momento, dopo averne parlato con i suoi compagni,  Matteo ha rifiutato (per due volte) di cantare da solista sino a che le discussioni con Aldo e Davide non hanno portato, invece questi due a decidere di lasciare la band. È stato a questo punto che Matteo ha deciso di giocarsi tutte le sue carte finendo per essere premiato.

 

Parabita – Incredibile bis quello concesso dalla giovane nuotatrice Erika Gaetani. L’atleta di Parabita, il giorno dopo  aver stabilito il primato italiano dei 50 dorso, ha concesso il bis, sempre nella categoria “ragazze”, facendo suo il record anche nei 100 dorso. Teatro della nuova impresa il Centro sportivo di Serravalle (Repubblica di San Marino) nel meeting valido quale prima tappa del Gran Prix d’Italia. Dopo il 28” 83 di sabato 17 febbraio, il giorno seguente la quattordicenne tesserata per l’Olimpica Salentina e allenata da Gianni Zippo, di Casarano, ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’02”73, abbassando di quasi un secondo il precedente record stabilito da Veronica Montanari il 30 aprile 2016 a Lignano. Per la Gaetani e per l’allenatore Zippo la conferma di un talento cresciuto “in casa” e già più volte apprezzato. In un post su facebook tutta la soddisfazione dell’allenatore casaranese: «Questo risultato non sarebbe stato possibile se tutto ciò che ruota intorno a me e a Erika non funzionasse alla perfezione, da Paola Penso che con la sua metodologia ci segue passo passo, Simona Mangione che organizza e mi supporta, Aldo il nostro preparatore  atletico, Mauro Barone il nostro direttore che dietro le quinte organizza tutto e la fantastica struttura dove lavoro che ci permette insieme a questo staff di poter crescere dei talenti!».

Casarano – Sfilata conclusiva, domenica 18 febbraio, del Carnevale casaranese targato Pro loco. Anche perché costretti dalla pioggia di martedì scorso, gli organizzatori hanno deciso di unire la festa della Pentolaccia, già programmata per oggi, con la chiusura del Carnevale: tutto si svolgerà presso i giardini comunali William Ingrosso per la concomitanza di un appuntamento elettorale in piazza San Giovanni. Resta fissata alla ore 15 la partenza da viale Ferrari (all’altezza dell’ex supermercato Dico) da dove il  corteo attraverserà via Nardò, via Carlo Magno e corso XX Settembre verso la villa comunale. Malgrado alcune defezioni locali, sono annunciati gruppi provenienti anche da TaurisanoMelissanoMatino e Parabita. La stessa festa per la Pentolaccia Casaranese prevede anche la partecipazione delle Pro loco di Matino e Parabita. Si procederà alla rottura delle pentolacce in terracotta e non mancheranno giochi tradizionali, come la “siloca” e il “cavalluccio”. Grazie agli ospiti del Centro anziani, ci saranno anche i nonni che racconteranno i tradizionali “cunti” ai bambini e ai ragazzi presenti.

Parabita – Record nazionale centrato per Erika Gaetani. Al Meeting del Titano, sabato 17 febbraio, la 14enne di Parabita ha stabilito il nuovo miglior tempo della categoria “ragazze” con uno strabiliante 28’83 nei 50 dorso (vasca lunga). Il record è stato stabilito presso il Centro sportivo di Serravalle (Repubblica di San Marino) nel meeting valido quale prima tappa del Gran Prix d’Italia. Il successo dell’atleta rende felice la società “Olimpica Salentina” di Casarano e l’allenatore Gianni Zippo che da anni ha dimostrato di credere nel talento della ragazza. Il recedente record, di 47 centesimi superiore, apparteneva a Costanza Cocconcelli ed era stato ottenuto a Riccione il 24 luglio 2016.

Casarano – Nuovo appuntamento con il teatro per ragazzi proposto, a Casarano, dalla rassegna Bagliori d’ombra. “I tre porcellini” è lo spettacolo in programma domenica 18 febbraio, alle 17,45 presso l’auditorium comunale “Gino Pisanò” (ingresso 4,50 euro). In scena la compagnia Abruzzo Tucur. Prima dello spettacolo, come di consueto, spazio alle Fiabe con merenda, spazio dedicato alla lettura ad alta voce e all’immaginazione. La rassegna, organizzata dal Teatro Le Giravolte di Aradeo, torna il 4 marzo con la compagnia Settimo cielo in “Mozart MC High Energy”.

Parabita – Con la fine del Carnevale e a ridosso della prima domenica di Quaresima, ritorna anche quest’anno a Parabita, la festa della pentolaccia. Due gli appuntamenti in programma: “Pentolaccia insieme a noi” con la festa in maschera organizzata sabato  17 febbraio, alle ore 21, nei locali di via Roma 111, a cura di Maurizio Giannelli, Gianfranco Coi e Michele Maggio. «Siamo pronti per rivivere anche quest’anno dei momenti di allegria insieme a tutti coloro che saranno interessati a prendere parte all’iniziativa», affermano gli organizzatori. Oltre all’ intrattenimento musicale, durante la serata sarà anche allestita una grande pentolaccia realizzata in cartapesta che farà da cornice all’evento. Divertimento assicurato pure domenica 18 febbraio, alle 19, presso il salone parrocchiale di Sant’Antonio. Come ogni anno a promuovere l’iniziativa con ingresso libero è il gruppo “Iride” della parrocchia. Canti, balli e giochi in allegra compagnia, allieteranno l’edizione targata 2018.

Aradeo – Il Carnevale di Aradeo si conferma uno degli appuntamenti più importanti dell’intera provincia. Dopo il grande successo di domenica scorsa, che ha fatto registrare la presenza di diverse migliaia di spettatori, i carri ed i gruppi mascherati della 30^ edizione del Carnevale aradeino torneranno in strada nel primo pomeriggio di domenica 18 febbraio lungo lo storico percorso che va da viale della Libertà fino a piazza San Nicola. C’è grande attesa per questa seconda sfilata, inizialmente prevista per martedì 13 e poi rinviata a causa del maltempo, perché gli organizzatori del Gruppo Carnevalesco “Oscar Tramacere”, con in testa il loro presidente Damiano Mascello, sono riusciti a coinvolgere non solo tantissimi cittadini (grandi e piccoli) del luogo, ma anche numerosi gruppi provenienti da Neviano, Maglie, Seclì e Sogliano. In testa ci saranno sempre i musicisti della Banda Città di Aradeo, anche se non in divisa ufficiale perché successivamente impegnati in vari gruppi mascherati. Allestiti due palchi lungo il percorso, entrambi con spazi destinati alle performance musicali e scenografiche. Sul palco centrale, in piazza, i due presentatori, Michele Bovino e Cesko degli Après la Classe. Radio ufficiale dell’evento è RNS 93.4. Da sottolineare la presenza tra i gruppi mascherati di due associazioni di diversamente abili, “Santa Laura” di Seclì e “Abilmente insieme” di Noha. Domenica si conosceranno i vincitori delle sette categorie stabilite dagli organizzatori: gruppi mascherati, gruppi mascherati con lavori in cartapesta, carri (di 1^ e di 2^ categoria), gruppi mascherati abbinati ai carri, premio simpatia e premio solidarietà.  Prima della premiazione finale verrà estratto il vincitore della “Lotteria dello Sciacuddhruzzi”, che prende il nome dal folletto simbolo del carnevale aradeino. Al servizio d’ordine collaborano 185 volontari di Protezione civile, Misericordia, Pro Loco e “Appassionati dell’ultima ora”. Questa edizione riporta il carnevale aradeino allo splendore degli anni passati, dando lustro, dopo due anni di fermo, ad una manifestazione che è ormai entrata a fra parte delle tradizioni culturali salentine e questo grazie ad un gruppo di infaticabili che oltre all’entusiasmo, hanno dimostrato di possedere consolidate competenze nella lavorazione della cartapesta e nella costruzione dei carri meccanici.

Salve – Approda a Palazzo Ramirez “Partenze d’Aeroplani”, la rassegna intercomunale di teatro per famiglie organizzata e promossa da TerramMare Teatro in collaborazione con la Regione Puglia e con il contributo delle Amministrazioni comunali aderenti al progetto. Il sesto appuntamento, domenica 18 febbraio alle 17,30 è con “Il viaggio di Luna”, della Compagnia Granteatrino di Bari. Protagoniste dello spettacolo di pupazzi a cura di Paolo Comentale (foto) saranno Anna Chiara Castellano Visaggi e Marianna Di Muro. Musiche originali a cura di Andrea Gargiulo; Oggetti: Natale Panaro e Lucrezia Tritone; Regia: Francesco Tammacco. Luna è una bambina coraggiosa che, con i suoi amici, troverà il modo di salvare il suo paese, Castellargentato, noto in tutto il mondo per le sue bellissime montagne di zucchero filato. A Castellargentato lo zucchero filato è prezioso e il perfido barone Scalaquaranta vuole spianare le montagne per venderlo tutto e arricchirsi. (Per informazioni è possibile contattare: Simone Muia – Cell. 327 221 6089 – terrammaresimone@gmail.com – Costo del biglietto: € 5,00).

Nardò – Sarà il musicista e scrittore Giorgio Doveri, autore del romanzo “Sirena” (Musicaos Editore) l’ospite del nuovo appuntamento con “Incontri allʼora del tè”, la rassegna organizzata dalla libreria “I volatori”, con il coordinamento di Loredana Giliberto, in collaborazione con il B&B “Antica Dimora” e Musicaos Editore. Si parlerà di scrittura, musica e tanto altro domenica 18 febbraio alle ore 17,30 presso la storica libreria  “I Volatori”, alla presenza di Loredana Giliberto e Luciano Pagano di Musicaos. “Sirena” trova la sua ambientazione, tra gli anni ottanta e i giorni nostri, nel Salento, nella zona costiera e interna attorno a Tricase, in Grecia, e prima ancora a Roma e Istanbul. Al centro la vicenda di Marina, una giovane adolescente che vive insieme ai nonni, che si troverà ad affrontare rapidamente tutto il suo passato e, insieme al lettore, vivrà vicende misteriose e avvincenti. Info: http://www.musicaos.org –  tel. 0836.618232 – info@musicaos.it

Nardò – Pensieri, parole, musica per uno spagnolo salentino. Torna in scena la poesia di Vittorio Bodini a Nardò. Domani, sabato 17 febbraio, alle 20,30, il Centro studi Vittorio Bodini propone al Teatro comunale “Quasi Spagnolo: Italiano del Sud” una serata in musica e parole sull’opera e la figura del letterato e intellettuale salentino. L’evento si inserisce nel solco delle iniziative bodiniane già avviate lo scorso agosto con l’inaugurazione della mostra permanente “Viviamo in un incantesimo. Vittorio Bodini tra letteratura e vita” nelle sale del Castello degli Acquaviva d’Aragona.

La serata è articolata in diversi momenti. Si partirà dalla premiazione delle tesi di laurea e di dottorato più meritevoli sulla figura e l’opera di Bodini. Il bando lanciato lo scorso ottobre ha raccolto adesioni da  prestigiose università italiane e straniere e ha portato alla premiazione di Carolina Tundo dell’Università del Salento, di Maya Battisti dell’Università di Firenze e del dottore di ricerca Pantaleo Luceri dell’Università di Madrid. Sarà l’occasione, inoltre, per presentare finalmente al pubblico gli atti del Convegno internazionale di studi che si è tenuto nel 2014 a Lecce e a Bari in occasione del centenario della nascita del grande poeta. Curati da Antonio Lucio Giannone, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università del Salento, e pubblicati dall’editrice Besa in due tomi, gli atti ora sono a disposizione del pubblico e degli studiosi che vogliono conoscere ancora di più le vicende che hanno segnato la produzione letteraria e l’esperienza sociale di una delle figure più particolari del Novecento italiano ed europeo. Non mancherà naturalmente la presenza di Bodini attraverso le sue opere: ogni momento sarà infatti scandito e ritmato dalla lettura di alcune delle poesie più belle, curata dall’attore Antonio Minelli, regista della serata, e dalla musica degli Ecovanavoce, ensemble romano che ha messo in musica proprio i componimenti lirici di Bodini. I brani saranno eseguiti da Fabio Lorenzi, Paolo Fontana, Carlo Gizzi, che per l’occasione saranno accompagnati da Alessandra Caiulo, Ninfa Giannuzzi e Valerio Daniele. Luisa Ruggio condurrà la serata, che avrà un prologo alle 18 con l’apertura straordinaria della mostra al Castello e un piccolo buffet di accoglienza (dalle 19) per i visitatori. Alle 20,15 ingresso in sala al teatro con inizio della cerimonia alle 20,30.

L’evento è promosso dal Centro Studi Vittorio Bodini con il patrocinio e la collaborazione della Regione Puglia, del Comune di Nardò, dell’Università del Salento, del Rotary Club Nardò Distretto 2120, del Presidio del Libro di Nardò, del Liceo Galileo Galilei e di Besa editrice (nella foto Valentina Bodini e Lucio Giannone).

Gallipoli – Comincia a prendere quota la campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento. S’intensifica il lavoro degli uffici stampa, gli incontri e gli appuntamenti; s’intrecciano temi da sempre importanti come il turismo, l’agricoltura, i trasporti. Ma anche presentazioni e convention. Quella del centrodestra è stata fissata per domani 17 febbraio alle ore 28 a Casarano, auditorium comunale. Il giorno successivo, domenica, la convention si terrà a Tricase presso il cinema Aurora alle ore 10,30. L’apertura della campagna, come ricorda il coordinatore Fi di Casarano, Bruno Papaleo, era stata il 2 febbraio mentre il 10 si era inaugurato il comitato elettorale in via Dante con il candidato Rocco Palese di Acquarica del Capo, parlamentare uscente. Luciano Cariddi, ex Sindaco di Otranto e candidato al collegio uninominale Nardò-Casarano per il Senato, sarà domenica alle 11 a Maglie per un incontro con gli elettori nel cinema Moderno; vi parteciperà anche Raffale Fitto.

Sempre riguardo al centrodestra, da registrare la presa di posizione di Roberto Tundo di Melissano e del suo Movimento nazionale per la sovranità che ha scelto la Lega Nord: “Fratelli d’Italia non ha voluto avere nessun rapporto con noi (ordine della Meloni); con Forza Italia non abbiamo voluto noi alcun accordo; con la Lega di Matteo Salvini abbiamo raggiunto una intesa per queste elezioni politiche: in nome della Sovranità Nazionale, Prima gli Italiani”, afferma Tundo.

Sabato 17 e domenica 18 febbraio arriva in Puglia “Il futuro in programma”, il tour in camper di Alessandro di Battista del M5S. Cinque le tappe previste il primo giorno tutto nel Barese. Domenica 18 febbraio il tour farà tappa nel Salento. Alle 17 Alessandro Di Battista sarà a Casarano in piazza San Giovanni, mentre l’ultimo appuntamento della due giorni pugliese sarà alle 19  a Nardò in Piazza Salandra. Domani invece la parlamentare uscente e ricandidata Barbare Lezzi sarà al’Hotel Bellavista di Gallipoli con Soave Alemanno di Nardò, candidata all’uninominale della Camera e Cristian Casili, consigliere regionale pentastellato di Nardò. Appuntamento alle ore 19.

Incontro con gli imprenditori di Porto Cesareo sempre domani per la viceministro Teresa Bellanova, candidata del Pd al Senato, alle ore 12. Nel pomeriggio incontro a Lecce, Politeama Greco, dal titolo “Portiamo avanti la nostra terra” con Michele Emiliano, presidente della Regione, Carlo Salvemini, Sindaco di Lecce e Dario Stefàno candidato al Senato. Domenica il suo programma prevede tappe a Martano, Calimera e alle 19 a Maglie, presso il circolo del partito democratico.

 

 

 

 

Matino – Il carnevale a Matino quest’anno fa rima con Marchesale: costumi, personaggi e storie rappresentati dagli alunni dell’istituto comprensivo sono, infatti, ispirati ai personaggi dell’epoca. Temi vari, invece, per le tante associazioni che parteciperanno all’evento in programma sabato 17 febbraio, recuperando la data originaria del 10 (annullata per la pioggia). Il carnevale matinese conta ormai 18 edizioni e viene organizzato, anche quest’anno, dall’associazione artistico culturale e musicale, Arcuevi di Matino con la partecipazione della direzione didattica del Comprensivo e delle associazioni del territorio. Ritrovo e partenza sono in zona Bosco (e non in via Bolzano come previsto in un primo momento) alle ore 14 per poi raggiungere la villa Comunale dove si svolgerà la cerimonia di premiazione. Sulle strade interessate dal corteo sarà interdetta la sosta e la circolazione dei veicolo, dalle ore 14 alle 22, secondo quando disposto da un’ordinanza del settore Vigilanza e controllo del territorio.

Capo di Leuca – Il Carnevale del Capo 2018 chiude la sua prima edizione caratterizzata da una ritrovata “unione di intenti”. Dopo che Patù e Castrignano del Capo hanno già sfilato insieme (domenica 11 a Santa Maria di Leuca), le  avverse condizioni meteorologiche dei giorni scorsi  portano ora i carri allegorici e i gruppi mascherati a Morciano di Leuca sabato 17 febbraio e Castrignano del Capo domenica 18 febbraio (recuperando la data del 12). Patù ha, invece, chiuso in anticipo la kermesse carnascialesca premiando, lunedì 12 febbraio, il carro “Si salvi chi può” con protagonisti Trump e Kim Jong-un i due giganti della scena mondiale che si contendono il potere a colpi di insulti e minacce. «Io e tutti i ragazzi del gruppo abbiamo voluto dedicare il carro e la vittoria a Carmine Pedone e Vincenzo Greco, due giovani amici che facevano parte del nostro gruppo e che purtroppo non possono festeggiare con noi questo successo», afferma Giuseppe De Nuccio, l’ ideatore, insieme al fratello Francesco, del carro premiato e portavoce del gruppo “SGS”. Ad animare il Carnevale del Capo,  con delle realizzazioni in cartapesta molto apprezzate dal pubblico, sono stati “Kung fu panda”,  Valentino Rossi (per l’occasione in “ape car”), la tradizione popolare con “lu purgianella”, “lu cuzziddu”, “la putea de lu mieru” e “le turri de Cascignanu”, la politica con le immancabili allegorie verso gli amministratori locali, la lotta contro il gioco d’azzardo con “ludopatia”, i leggendari “Asterix e Obelix” e la solidarietà con il carro dei donatori Avis di Patù e quello dell’Adovos messapica. Un bilancio positivo e un successo condiviso grazie all’impegno di tutti i ragazzi di Castrignano, Salignano, Giuliano, Leuca e di Patù. Si chiude così la prima edizione del Carnevale del Capo con l’appuntamento al prossimo anno e l’auspicio degli organizzatori di riuscire a coinvolgere altre amministrazioni e altre comunità del Capo di Leuca.

Nardò – È stata una settimana intensa quella vissuta dal Nardò. La doccia fredda è arrivata dalla Corte sportiva di Appello che, sovvertendo le positive sensazioni del club granata, ha rigettato il ricorso – circa la presunta posizione irregolare del calciatore potentino Cosentino – relativo alla gara Nardò-Picerno (0-1 sul campo) dello scorso 2 ottobre. Il Toro ha già fatto sapere che ricorrerà al Collegio di garanzia del Coni per ottenere tre punti a tavolino che sarebbero vitali per la corsa play off.

Proprio gli spareggi-promozione sono il grande obiettivo degli uomini di Roberto Taurino, la salvezza, del resto, è ormai in cassaforte. Reduci da 12 risultati utili consecutivi, i granata proprio con il Picerno si ritrovano appollaiati a quota 38 punti, a -7 dall’ultimo posto utile per i playoff, occupato dal Taranto, ospite al “Giovanni Paolo II” il prossimo 4 marzo in una gara che, assieme a quella col Gravina del 25 febbraio, si prospetta fondamentale per le sorti del Toro.

«Il discorso permanenza è praticamente archiviato – dichiara il tecnico Taurino – ed ora possiamo guardare oltre con la consapevolezza che sarà durissima. Sarebbe una soddisfazione incredibile raggiungere i playoff. I ragazzi sono gli artefici di questa striscia positiva e se loro continueranno a non accontentarsi potremo toglierci ancora grandi soddisfazioni». I cavalli in più del Toro arrivano dagli under, per tre volte in gol nel recente 4-1 sul Francavilla in Sinni.

Fra questi anche Gaetano Palmisano, stabilmente convocato nella Rappresentativa Serie D, col sogno di essere convocato per la Viareggio Cup, prestigiosa vetrina di calcio giovanile: «Con il nostro mister nessuno è titolare – sostiene l’attaccante classe ’99 originario di Taranto – e questa circostanza mi sprona a dare il 100%. Se ho attirato le attenzioni della Rappresentativa è per merito dei miei compagni e della società; in granata sto imparando anche a curare la fase difensiva e sarebbe un sogno poter far parte della selezione che disputerà la Viareggio Cup». Il Nardò tornerà in campo domenica, alle ore 14.30, quando renderà visita alla Frattese, impelagata nelle zone rosse della classifica.

Matino – Torna a Matino la tradizione del “Santu Lazzaru”. L’asinello Pippo e i suoi amici musicanti sono già pronti ad andare di strada in strada per raccogliere viveri e donazioni da destinare alle famiglie più bisognose della città. Da otto anni tradizione e solidarietà animano i componenti dell’associazione “Arco della Pietà” che, strumenti in spalla, viaggiano per le strade del paese intonando i canti tradizionali del periodo che precede la Pasqua. Si parte questa sera dalla zona Bosco /Peppiceddhru e per le prossime cinque settimane, sempre di venerdì: il 23 febbraio zona 167 e contrada Carizzolo, il 2 marzo zona Sacro Cuore, il 9 centro città e centro storico, il 16 marzo di nuovo Sacro Cuore e il 22 marzo zona Bosco.

Nardò – Con il “Darwin Day” il mondo celebra a febbraio lo scienziato britannico Charles Darwin. Anche Nardò celebrerà il padre dell’evoluzionismo con un calendario di conferenze ed escursioni, tutti ad accesso gratuito, tra centro storico e Portoselvaggio. Le iniziative hanno inizio sabato 17 febbraio. Alle 16.30 al Museo della Preistoria di piazzetta Sant’Antonio incontro sul tema “Gli animali selvatici del Salento di ieri e di oggi” a cura dell’archeozoologo Francesco Colopi e laboratorio di paleontologia rivolto a ragazzi in età scolare.

Il 23 febbraio alle 9.30, sempre al Museo della Preistoria, attualmente in gestiore alla società “Nomos” di Salice salentino, in programma la conferenza “Attenti al lupo? La presenza di Canis lupus nel Pleistocene del Salento” a cura del professor Raffaele Sardella del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università “La Sapienza” di Roma. Per l’occasione è previsto un saluto da parte delle autorità cittadine e della soprintendente Maria Piccarreta. Sabato 3 marzo alle 9, infine, si terrà un’escursione nel Parco di Portoselvaggio e Palude del Capitano, con laboratori di geologia e paleontologia intitolati “A spasso con Darwin. Viaggio nell’evoluzione di Portoselvaggio”, a cura dell’archeozoologo Francesco Colopi e dei geologi Francesca Lagna e Andrea Vitale.

Anche quest’anno a organizzare il “Darwin Day” sono “R.eTe. Ricerca e Territorio” e Museo della Preistoria con il patrocinio e la collaborazione della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio Brindisi di Lecce e Taranto e dell’assessorato ad Ambiente, Parchi e Musei del Comune di Nardò (nella foto una escursione a Portoselvaggio a cura del Museo della Preistoria).

 

Cristian Casili

Nardò – Il caso “Rimborsopoli” che ha investito il Movimento Cinque Stelle passa anche dal collegio senatoriale di Nardò. Uno dei parlamentari grillini finito nell’occhio del ciclone è infatti il leccese Maurizio Buccarella, senatore uscente ricandidato in seconda posizione nel listino proporzionale neretino del Senato. “Rimborsopoli”, va ricordato, è scoppiato quando la trasmissione tv “Le Iene” ha scovato alcuni parlamentari pentastellati che non avrebbero restituito parte del proprio stipendio al fondo per le piccole e medie imprese (gesto che il Movimento Cinque Stelle “impone” ai propri deputati e senatori) anzi, ancora peggio, avrebbero simulato di averlo fatto pubblicando online ricevute di bonifici poi annullati. Tra loro compare Buccarella. Durissima la reazione del candidato premier Luigi Di Maio: “Da noi chi sbaglia paga. Per me Buccarella è fuori dal Movimento”. L’interessato nel frattempo si è autosospeso dal Movimento e ha interrotto la campagna elettorale. Il suo nome è così “sparito” dalle locandine che annunciano i comizi del Movimento.
Sembrerebbe, almeno finora, molto meno grave la posizione di un altro membro salentino del Movimento Cinque Stelle, la senatrice Barbara Lezzi, “pizzicata” dalle Iene per un bonifico di 3.500 euro non versato nel 2014. In questo caso però i probiviri del partito non avrebbero ravvisato dolo, per cui nessuna espulsione dal Movimento. Anche la Lezzi è candidata nel collegio senatoriale di Nardò, sia nell’uninominale che come capolista al proporzionale. Un collegio colmo di big, dove a sfidare la senatrice uscente pentastellata ci saranno l’ex Presidente del Consiglio Massimo D’Alema (Liberi e Uguali), il viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova (Pd), l’ex sindaco di Otranto Luciano Cariddi (Noi con l’Italia).
Sulla vicenda “restituzioni” è intervenuto anche il consigliere regionale neretino dei Cinque Stelle Cristian Casili: «Ho restituito in questi primi due anni da Consigliere regionale 59.708 euro e continuerò a farlo fino all’ultimo giorno di legislatura. Con questi soldi e quelli dei miei colleghi abbiamo acquistato apparecchiatura elettromedicale per le pediatrie degli ospedali pugliesi e fornito altro materiale a questi delicati reparti».
Intanto domenica 18 febbraio uno dei leader del Movimento Cinque Stelle, Alessandro Di Battista, sarà a Nardò per un comizio. Attesi pullman da diversi paesi pugliesi. La sfida elettorale si infiamma.

Matino – Incontro con la storia per gli alunni del plesso “N. Sauro ” di Matino. Lunedì 19 febbraio i ragazzi delle classi quarte e quinte riceveranno la visita dell’ammiraglio Romano Sauro, nipote dell’eroe nazionale Nazario Sauro cui è intitolata la loro scuola. Nazario Sauro venne catturato e ucciso dagli austro-ungarici nel 1916, nel corso della Prima guerra mondiale, dopo che il suo sommergibile “Giacinto Pullino” sul quale si trovava in missione, si incagliò al largo della Croazia. La conferenza vedrà al centro dell’incontro proprio la sua figura raccontata attraverso la voce del nipote che ha dato vita al progetto itinerante “Sauro 100. Un viaggio in barca a vela per 100 porti per 100 anni di storia”. L’appuntamento si inserisce all’interno delle iniziative culturali che commemorano la Grande Guerra. Insieme alla dirigente Giovanna Marchio e ai ragazzi saranno presenti anche le insegnanti e i rappresentanti  dei genitori. Nella stessa giornata l’ammiraglio incontrerà anche gli studenti dell’Istituto Nautico di Gallipoli.

Gallipoli – Dove incontrare, ascoltare. dialogare i candidati alle prossime elezioni del nuovo Parlamento? Ecco un breve calendario per domani, venerdì 16 febbraio. La viceministro Teresa Bellanova sarà alle 18 a Presicce (sala convegni di piazza del Popolo); con lei Francesco Tomai, Ippazio Morciano, segretario provinciale pd, Andrea Monsellato, segretario pd di Acquarica del Capo. Alle 19 incontro col pubblico nell’auditorium Gino Pisanò di Casarano, con Ada Fiore, Dario Stefano, Gabriele Caputo.

Alle 18 sempre di domani, venerdì, a Galatone  avrà luogo l’inaugurazione del comitato elettorale del Movimento 5 Stelle con la partecipazione annunciata di Barbara Lezzi, senatrice uscente e candidata, Cristian Casili, consigliere regionale, Veronica Giannone, candidata alla Camera nel collegio di Lecce e Soave Alemanno, candidata alla Camera nel collegio uninominale di Nardò. Alle 19.30, presso la sala Peppino Impastato del Castello De Gualtieris di Castrignano dei Greci, il consigliere comunale Sergio Zaminga introdurrà e presenterà i candidati. Parteciperanno Barbara Lezzi, Cristian Casili, Veronica Giannone, Soave Alemanno.

Alle 18,30 per la coalizione di centrodestra il candidato al collegio uninominale Nardò-Gallipoli Luciano Cariddi di Otranto parteciperà all’apertura della campagna elettorale a Collepasso, per “Noi con l’Italia – Udc”. Sarà presente anche Andrea Caroppo di Maglie ed altri candidati dello schieramento.

Gallipoli – Le cardiopatie non interessano più soltanto le persone anziane ma, da qualche tempo, sono drammaticamente attuali anche tra i giovani: alcol e droghe i principali fattori di rischio di quello che è ormai un vero e proprio allarme sociale. Dei fattori di rischio e della necessaria prevenzione di è parlato nel corso della mattinata nell’aula magna del Liceo “Q.Ennio” di Gallipoli in occasione della  Giornata nazionale del cuore. A trovare i ragazzi, direttamente a “casa loro”, ovvero a scuola, sono stati molti esperti del settore. “Mi sta a cuore”, questo il titolo dell’appuntamento promosso dal reparto di cardiologia dell’ospedale di Gallipoli, ha visto al tavolo dei relatori, oltre al dirigente scolastico Antonio Errico, anche il primario di Cardiologia al “Sacro Cuore” Giancarlo Piccinni,  l’assessore regionale alla Formazione Sebastiano Leo, il sindaco Stefano Minerva, il direttore generale dell’Asl Lecce Ottavio Narracci, il direttore sanitario del presidio ospedaliero di Gallipoli, Egidio Dell’Angelo Custode e la presidente della commissione comunale alla sanità Titti Cataldi. Tema predominante della tavola rotonda è stato il vecchio adagio, quanto mai attuale “mens sana in corpore sano”. «Alcol e droghe sono fattori di rischio per le cardiopatie e in questi ultimi anni – ha affermato il dottor Piccinni – vi è stato un preoccupante  incremento, non solo nel Salento, per cui bisogna correre ai ripari facendo prevenzione, specie nelle scuole e tra i giovani, che vanno informati dei gravi rischi ai quali si espongono facendo uso di sostanze che danneggiano gravemente la salute. È difficile  fare previsioni statistiche perché a quelle tradizionali si devono aggiungere  le nuove droghe, che sappiamo purtroppo essere molto usate dalle nuove generazioni». Anche Titti Cataldi ha insistito sul tasto della prevenzione, proponendosi di riproporre altrove l’incontro del Quinto Ennio. «Appena il teatro “Garibaldi” tornerà agibile coinvolgeremo tutte le altre scuole sul tema della prevenzione. Anche questi sono problemi che interessano il territorio  e su cui anche noi amministratori dobbiamo fare la nostra parte,  informando dei rischi e facendo prevenzione. L’installazione dei defibrillatori e i corsi per il loro uso sono stati solo l’inizio per portare Gallipoli ad essere “Città cardioprotetta”». Anche il direttore sanitario Dell’Angelo Custode si è detto “estremamente soddisfatto” dell’iniziativa, sottolinenando come “il presidio ospedaliero non solo cura i malati, ma si apre anche al territorio, nel senso che prevenire è sempre meglio che curare”. Il dirigente scolastico Antonio Errico, da parte sua, ha  evidenziato soprattutto che “la scuola deve avere una costante relazione con tutti gli altri luoghi di formazione, che non può più essere pensata come “disciplina chiusa, ma deve essere aperta a tutte le espressioni intorno alle quali i vari saperi si aggiungono”.

Casarano – Un progetto di fotografia sociale dedicato ai bambini ospiti della casa famiglia “Daniela e Paola Bastianutti” di Casarano: quwsto il progetto, ormai in via di conclusione, proposto da un gruppo di fotoamatori della zona che hanno deciso di mettere a disposizione degli ospiti della struttura le loro competenze in tema di fotografia, attraverso un percorso che nasce con lo scopo di donare a questi bambini un modo in più per esprimersi,insegnandogli a guardare il mondo con occhi diversi e renderli consapevoli del loro essere speciali. Si chiamano Valentina Schito (sua l’idea, di Casarano), Paola Fusaro (Matino), Giuliano Sabato (Racale), Alfredo Giungato (Gallipoli), Alessia Aloisi (Alezio), Chiara Orlando (Racale), Cristian e Luca Casto (Casarano), tutti facenti parte del’associazione casaranese “Photosintesi”.

In un percorso con lezioni teoriche e pratiche, si è puntato – spiegano i promotori – “a suscitare interesse verso questo strumento espressivo e a tirar fuori, attraverso un racconto per immagini,la personalità di chi ne usufruisce. La fotografia è un modo per scoprire e scoprirsi,per confrontarsi e imparare a vedere non solo con gli occhi”. Insomma, una azione per donare ai sette minori coinvolti “un modo in più per esprimersi,insegnandogli a guardare il mondo con occhi diversi e renderli consapevoli del loro essere speciali”. Un modo, anche, per andare oltre i selfie.

All’iniziativa hanno dato un importante e solidale contributo Racale Cam, Indisciplinati, eventi,cultura e spettacolo, Photosintesi e la Banca Popolare Pugliese: in un progetto totalmente autofinanziato, la banca di Parabita e Matino ha scelto di contribuire acquistando le fotocamere per ogni bambino,che verranno consegnate loro a fine percorso,durante la mostra espositiva prevista in marzo a Casarano ed in altre località della provincia. “Mancano un paio di lezioni alla conclusione di questo splendido viaggio, che speriamo – conclude Valentina Schito – abbia lasciato nei bambini, più di qualcosa di materiale, perchè quello che invece abbiamo ricevuto noi, attraverso i loro sorrisi,le loro domande e soprattutto le loro risposte, non lo dimenticheremo mai”.

 

 

 

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...