Home Temi Eventi
Eventi, concerti, mostre, esposizioni dai Comuni della rete di Piazzasalento

Santa Caterina (Nardò) – Per il secondo anno consecutivo il circolo nautico “La Lampara” di Santa Caterina ha consegnato una borsa di studio, intitolata alla memoria del compianto Sergio Orlando (stimato farmacista ed apprezzato amministratore neretino oltre che giocatore granata, scomparso nel febbraio del 2017 all’età di 64 anni) ad uno studente del liceo classico “Galileo Galilei” di Nardò, in questo caso Andrea D’Agostino (foto).

“Il premio vuole rappresentare – ribadiscono i promotori – un incoraggiamento e un segnale di supporto per il proseguimento degli studi, nonché premiare quei ragazzi che maggiormente si sono contraddistinti con una alta media voti scolastica”.

D’Agostino è stato selezionato tra altri suoi coetanei promossi dal liceo di via XX Settembre con una valutazione di 100/100esimi con lode. Nota di merito anche per Ugo Ammassari, Lorenzo Cesari, Alberto Mazzotta, Sara Metafune e Benedetta Perrone. Ma non solo, c’è grande soddisfazione in seno all’istituto classico diretto da Emilia Fracella anche per la valutazione di 100/100esimi di Francesca Geusa, Claudia Inguscio, Arianna Massanova, Arianna Pergola, Sara Profeta, Francesca Irene Strafella, Federica Tarantino, Diego Tedesco e Francesca Tondo.

La stagione scolastica 2017/18 si è conclusa con tutti i 118 studenti ammessi agli esami promossi, senza neppure una bocciatura. Un motivo di orgoglio per il liceo classico neretino e una fonte di ispirazione per i futuri maturandi, oltre che punto di riferimento per quanti, come La lampara di Santa Caterina, sono alla ricerca di esempi utili da premiare ed indicare sperando in un benefico effetto emulativo.

Torre Suda (Racale) – Ritorna l’appuntamento con la Passeggiata podistica di Torre Suda, giunta alla sua seconda edizione: dopo il successo dello scorso anno, le associazioni sportive Moving lab e Walking club di AllisteFelline, col patrocinio del Comune di Racale, riproporranno sabato 18 agosto una camminata non competitiva e a passo libero, su un percorso di 5 km.

La partecipazione è gratuita, con iscrizione da effettuarsi in orario di ritrovo, entro le 18,30, presso il Giardino costiero di Torre Suda. Da qui, alle 18,45 si avvierà la camminata per la costa e il lungomare, fiancheggiando campagne caratterizzate dai muretti a secco. Il percorso si concluderà in piazzetta di San Marco, nei pressi della chiesa Stella maris: da qui si godrà della vista del tramonto, tra suoni e sapori.

L’importanza di fare sport: il commento di Federica Marinosci – “Sarà un percorso itinerante tra il mare e la campagna, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone alla pratica dell’attività fisica regolare – spiega l’organizzatrice, Federica Marinosci (in foto con il consigliere delegato per Torre Suda Daniele Renna). – Lo faremo tutti insieme: grandi e piccini, anche con i vostri amici a quattro zampe”. E conclude: “Sarà un’occasione per incontrarsi con i tanti appassionati di camminata della provincia. Voi mangiate, che dopo Ferragosto ci pensiamo noi”.

Presicce – Un ospite d’eccezione per i dieci anni dei “Colori dell’olio”. Quest’anno la manifestazione che celebra  l'”oro verde” si “regala” il concerto di Francesco De Gregori che domenica 19 agosto chiuderà la tre-giorni di Presicce. «I bilanci non mi sono mai piaciuti. Di fatto si fa un bilancio solo alla fine di una realtà, ma qui la parola “fine” non credo possa essere scritta ancora. Se proprio devo dare uno sguardo in restrospettiva – afferma il direttore artistico della manifestazione, Anacleto Tamborrini – vedo un meraviglioso percorso di crescita che ha investito l’intera manifestazione. Lo spirito è sempre quello di dare a Presicce la possibilità di essere ammirata da una vetrina del tutto eccezionale: tre giorni di musica e  buon cibo con al centro dell’attenzione il prodotto principe del nostro territorio, che nonostante le evidenti difficoltà rimane l’olio».

Il programma Ricco come sempre il programma musicale (ad ingresso libero in piazza delle Regioni) che, prima del “Principe” (così come Dalla soprannominò De Gregori), prevede venerdì 17 Lu Rusciu Nosciu, Matteo Cazzato, Indiano Salentino, sabato 18 Sperla Rootzie & Tbh, Uchieman e Nesli e domenica 19, per chiudere, De Gregori e a seguire i dj di Radio Venere. I “Colori dell’olio” si conferma, dunque, tra le manifestazioni più attese dell’estate salentina, in grado di richiamare migliaia di presenze. Ma lo staff organizzativo ha già dato ottima prova delle proprie capacità.

Trepidazione per Matteo Cazzato e gli altri Tra gli”ospiti” c’è trepidazione in paese per il concittadino Matteo Cazzato, apprezzato concorrente della scorsa edizione del programma Amici di Maria De Filippi, così come per Nesli e gli altri. «Penso che quest’anno davvero segneremo la storia dell’estate presiccese, e non solo. Come ogni anno – conclude Tamborrini – stiamo prevedendo tutte le misure per la sicurezza degli artisti e degli spettatori che ospiteremo in piazzale delle Regioni, che per l’occasione diventa il salotto della nostra città. Stiamo collaborando, come sempre, con le autorità competenti per predisporre il piano di sicurezza secondo la normativa vigente». L’associazione informa pure che, come ogni anno, è previsto un percorso facilitato per i diversamente abili i quali potranno assistere ai concerti da un punto privilegiato, accompagnati da una sola persona (informazioni al numero 346/5927947).

 

Otranto – Raffaella Nicolazzo, giovane artista idruntina, si è classificata al primo posto  nel concorso “Note d’estate”. Lo scorso 5 agosto a Matino, la  quindicenne è stata proclamata vincitrice da Nicco Verrienti (direttore artistico della manifestazione originario di Casarano) e dal compositore Roberto Casalino. La competizione, giunta all’undicesima edizione, ha visto la partecipazione di oltre cento artisti selezionati in tutta la Puglia. Per la giovane Raffaella, allieva della maestra Francesca Rinaldi (dirigente della scuola di musica Harmonium di Maglie), si è trattato della prima partecipazione ad un concorso di questo livello. Solo quindici anni ma tanto carisma e un talento fuori dal comune che le ha permesso di raggiungere questo riconoscimento e di partecipare alle selezioni per il prossimo “Sanremo giovani” con un brano scritto dallo stesso Verrienti, già autore di star come Emma, Renga, Annalisa e molte altre.

Le sue giovani speranze «Sono una ragazza che lavora tanto e si impegna molto in quello che fa e la vittoria di questo concorso, in cui hanno partecipato tantissimi bravi artisti,  è servita ad accrescere molto la mia autostima. Spero – afferma Francesca – di poter partecipare il prossimo anno, compiuti sedici anni,  a Sanremo giovani e di poter avere un futuro nella musica ma ho anche tantissime altre passioni e non è da escludere che in futuro intraprenda una carriera completamente diversa».

(di Matteo Monte)

Alezio – Tradizione rinnovata per la Madonna della Lizza ad Alezio. Il tradizione “fischietto e tamburo” ha scandito l’attesa di martedì 14. In mattinata c’è stato il corteo verso il santuario, accompagnato dalle Star Cheerleader dell’oratorio, il Corteo storico murattiano della Pro loco Alezio e la Fanfara dei bersaglieri. Nel pomeriggio, dopo la messa sul sagrato della Lizza delle 19,30 e la processione, la fiaccolata in largo Fiera e musica con Ennio C. a partire dalle 23,15.

La festa, colorata dalle luci della ditta “Santoro” di Alessano, si riaccende il 15 con la “Fiera della Lizza”, il matinè musicale in piazza Vittorio Emanuele II, in serata i concerti bandistici di “Città di Conversano” e “Città di Francavilla Fontana” e, come da tradizione a notte fonda, il grande spettacolo pirotecnico. La terza serata vedrà in scena l’Orchestra Terra del sole diretta dal Maestro Enrico Tricarico di Gallipoli con “Meraviglioso!”. Saliranno sul palco Michele Cortese, Antonio Ancora, il soprano Lucia Conte, il tenore Vincenzo Sarinelli. Ospite della serata, presentata da Ivan Raganato, sarà il cabarettista di Nardò Andrea Baccassino. Novità dell’edizione 2018 è “Una festa che emoziona”, il contest fotografico per raccontare l’evento attraverso gli scatti da condividere sui propri canali social.

In mostra, nella tre giorni, “Il vento devoto”, con i ventagli d’autore per santi patroni, progetto artistico ideato da Antonio Chiarello presso il Museo della Confraternita a cura di PugliArmonica. In contemporanea si svolgerà anche “Loro di Alezio”, l’esposizione fotografica di Michele Piccinno promossa come ogni anno da Interferenze, sul sagrato della Lizza; tanti clic che interpretano la vita di un paese attraverso chi lo vive o lo ha vissuto. Da visitare dalle 21 alle 24 fino al 16.

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) –  Tradizionale festa per l’Assunzione della Madonna per il Ferragosto di Leuca. Martedì 14, alle ore 20, la statua della Vergine viene portata in processione per le vie del paese, accompagnata al suo passaggio da centinaia di fiaccole. Nella stessa giornata messe alle 18.30 nella chiesa di Cristo Re ed alle 21 e a mezzanotte sul santuario, dapprima nel piazzale antistante la basilica e poi all’interno della stessa. Sempre il 14, alle 22 nel piazzale della basilica c’è un concerto di musica popolare con gli “Ionica Aranea”.

La processione in mare L’attesa processione in mare è in programma mercoledì 15 con la statua della Madonna dapprima condotta nella chiesa di Cristo Re per la celebrazione dei Vespri e poi, alle 17, portata in spalla da un cordone di fedeli verso porto di Leuca dove ci sarà l’imbarco su una paranza di pescatori addobbata a festa con fiori e nastri.  La statua della “Vergine” prenderà il largo nel mare seguita da un corteo di centinaia barche, dalle più piccole ai grandi yacht, compresa la banda musicale che animerà la suggestiva processione per mare che si snoderà attraversando le acque di Ciardo e Felloniche fino ad arrivare al piccolo porticciolo di  San Gregorio. All’imbrunire, le barche fanno ritorno a Santa Maria di Leuca per la messa presieduta da monsignor Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S. Maria di Leuca. Al rientro della processione, intorno alle 20, ci sarò pure l’apertura straordinaria della cascata monumentale.

I fuochi pirotecnici sul molo Altro appuntamento imperdibile quello dei fuochi pirotecnici della mezzanotte tra il 15 ed il 16 (quest’anno   a cura di Vincenzo Martella di Corsano) che verranno fatti esplodere sul molo foraneo e saranno visibili dal lungomare e da Punta Ristola. Quella dello spettacolo pirotecnico è una tradizione consolidata da anni che, tuttavia, quest’anno ha rischiato di sfumare per mancanza la di fondi. Essenziale è stata la perseveranza e la caparbietà di Assocom Leuca (presieduta da Rizieri Siciliano) che ha finanziato l’evento e si è impegnata nell’organizzazione di quello che, ormai da decenni, è per Leuca il momento più magico dell’anno.

Storia e tradizione A Santa Maria di Leuca vi è la credenza che il 15 agosto, giorno in cui la chiesa celebra l’Assunzione di Maria Vergine al cielo, non si possa fare il bagno al mare per rispetto della Madonna che, ogni anno, decide di “prendere con se” qualcuno che ha trasgredito la regola. La credenza popolare è ancora oggi molto diffusa tra le persone più anziane che ricordano come esista un legame molto forte tra la Vergine Maria e il mare: per questo le popolazioni marinare riconoscono Maria “Stella Maris” (stella del mare) e l’iconografia religiosa spesso ritrae la Vergine sulle acque.

Ugento – Prosegue con un calendario ricco di appuntamenti la programmazione estiva fra Ugento e marine: musica e mercatini sono gli ingredienti che animeranno le serate del 14, 15 e 16 agosto.

A Lido Marini martedì 14, in piazza Tirolo, per i più piccoli c’è lo spettacolo del clown Lacoste, mentre gli adulti possono ascoltare il concerto dei “Work in progress”, cover band dei Nomadi, e fare un giro fra gli stand del mercatino artigianale che sarà allestito in zona anche nella serata successiva. Giovedì 16 spazio poi allo spettacolo di pizzica “Panni de Unu”.

A Torre Mozza, invece, nella serata di Ferragosto c’è la musica popolare dei “Vento del Sud” (alle 22), ospiti della festa della Madonna Assunta. Giovedì 16, dopo Lido Marini arriva anche qui lo spettacolo del clown Lacoste (ore 21, area eventi).

A Ugento, il 16 agosto in piazza San Vincenzo (dalle ore 21) nuovo appuntamento con il “Balletto del Sud” (in foto) del coreografo Fredy Franzutti, nell’ambito del Festival itinerante di musica, teatro e danza da lui stesso diretto.

Lido Conchiglie (Sannicola) – Appuntamento fuori programma questa sera, martedì 14 agosto, a partire dalle ore 21 presso Mesciu Peppe, a Lido Conchiglie: si tratta dell’evento “Mi ritorni in mente”, durante il quale si esibiranno Emanuele Montagna e Ilenia Romano, proponendo musica anni ’70, ’80 e ’90, fino ai nostri giorni.

“Un viaggio tra le più belle canzoni degli ultimi 50 anni, in una serata organizzata a grande richiesta del pubblico” commentano gli organizzatori.

Torre Mozza (Ugento) – Nel giorno di Ferragosto si rinnova l’appuntamento con la festa della Madonna Assunta nella marina di Ugento.

Diverse le messe in programma durante la giornata, già dalla prima mattina: alle ore 7,30 la funzione verrà celebrata nella chiesa di Pompignano (sulla provinciale che collega Torre Mozza ad Acquarica del Capo), alle 9 nella chiesa di Torre Mozza, alle 10,30 nella chiesa Maria Regina della Pace a Gemini, e alle 20 nuovamente presso la chiesa di Torre Mozza. Dopo quest’ultima funzione, alle 20,45 partirà la processione per le vie della marina e al rientro del corteo sarà celebrato il panegirico in onore della Madonna.

Durante la giornata suoneranno i musicisti della banda “Terra d’Otranto”, e alle 21,30 il cielo s’illumina con lo spettacolo di fuochi d’artificio. In chiusura, alle 22, canti e balli della tradizione popolare salentina con il concerto del gruppo “Vento del Sud”.

Torrepaduli (Ruffano) – Alle ragazze e ai ragazzi  del progetto “Piccola ronda” è affidato l’incarico di aprire ufficialmente l’edizione 2018 della Festa di San Rocco, il tradizionale evento ferragostano capace di attirare, da sempre, migliaia di visitatori a Torrepaduli (frazione di Ruffano). Si tratta di un progetto della Notte della Taranta e del Comitato Festa San Rocco Torrepaduli  Alle 19.30 in piazza Carmelitani ad anticipare la classica “danza delle spade”, con l’evento “Fuori Festival” saranno  i piccoli danzatori e tamburellisti ai quali sarà poi affidata l’apertura del pre-Concertone di Melpignano, dalle 19 del 25 agosto. Il progetto coinvolge anche gli ospiti della casa-famiglia La Coccinella.

La danza delle spade Sempre mercoledì 15 alle 21 è in programma la solenne processione per le strade della frazione con la cascata pirotecnica sulla facciata del santuario intorno alle 22 (a cura della Pirotecnica napoletana) ed i fuochi pirotecnici alle 23 (a cura delle ditte Cosma Dario e Pirotecnica Napoletana). A seguire, intorno alla mezzanotte e fino all’alba, il tradizionale rito spontaneo di “danza-scherma”. Giovedì 16 agosto, in piazza Carmelitani il concerto bandistico Città di Manduria ed alle 21 in largo San Rocco il concerto dei Tamburellisti di Torrepaduli con l’esposizione del tamburello gigante per le foto di rito.

C’è il “Tambureddhu Folk festival” Conclusione della tre giorni venerdì 17, dalle 21.30 in largo San Rocco (ingresso libero), con la prima edizione del Tambureddhu Folk festival, a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Ruffano, con I Beddi – musicanti di Sicilia, officina Zoè (con Serena D’Amato), Modena City Ramblers, Paranza dell’Agro e Alla Bua. «Si tratta – fanno sapere i promotori – di un progetto etno-culturale interamente dedicato alla musica popolare ed alle sue contaminazioni”. Nel corso della serata ci sarà anche “Gusto e artigianato in fiera”, “un mercatino in cui si potranno trovare gastronomia di alta qualità, fiumi di birra artigianale e prodotti tipici dell’artigianato locale”.

Tricase Porto – Musica sul mare nella notte di Ferragosto, con strade, piazzette e l’antico veliero Portus Veneris che martedì 14, dalle 21 fino all’alba, ospitano concerti a ingresso gratuito. L’evento – giunto alla sesta edizione – è organizzato dal Comune, con il coordinamento di Menamè Tricase Porto e la direzione artistica di Roberto Esposito.

Il programma – Si parte alle 21 con il concerto dei Beat Generation sul piazzale della Rotonda, per ascoltare grandi successi della musica anni ’60 e ’70. Nelle strade circostanti il piazzale, spazio invece ai ritmi anni ’20 della Be Dixie Street Band e alle esibizioni del mimo Junco. Alle 23,15 la musica continua sul veliero Portus Veneris, con il duo composto da Dionisia Cassiano e Alberto Stefanizzi a introdurre il concerto dei Radiodervish, in programma a mezzanotte. A seguire, alle 2 c’è il concerto per piano e voce di Renzo Rubino. Parallelamente ai concerti sul veliero, al ristorante Bolina suona la Be Dixie Band, e al Menamè ci sono le selezioni di Beirut World Beat. A salutare l’alba, intorno alle 4,30, saranno invece la tromba di Marco Puzzello e il piano di Roberto Esposito.

Servizio navetta gratuito – Per raggiungere l’area dei concerti, dalle ore 22 del 14 agosto alle 5 di mercoledì 15 sarà attivo un servizio navetta gratuito, con partenza e arrivo al liceo Comi. Info al numero 0833.777237.

Torre Lapillo (Porto Cesareo) – Hanno preso la via del mare non appena sgusciate fuori dalle uova rinvenute casualmente il 27 luglio scorso da alcuni bagnanti, nascoste gelosamente sotto la sabbia: nello Jonio dalla notte scorsa ci sono così altri 14 esemplari di tartarughe Caretta Caretta, una specie protetta ed indice della bontà dell’ambiente marino in cui vivono. Ed altre se ne attendono.

Un improvviso smottamento di sabbia sotto i piedi di alcuni bagnanti: le uova deposte nottetempo erano venute così alla luce e da allora messe sotto stretta sorveglianza in un tratto di spiaggia libera nei pressi dello stabilimento balneare “Baron Beach”, nell’Area marina protetta di Porto Cesareo. La covata di tartarughe marine con oltre un centinaio di uova quasi pronte alla “schiusa”, ha fatto così il suo corso senza alcun danno per gli animali marini.

La nidiata di Caretta Caretta, prima salvata dai professionisti dell’Area Marina Protetta Porto Cesareo e dal dottor Giacomo Marzano biologo ed esperto di tartarughe che collabora proprio con l’Ente cesarino. è stata poi spostata con la delimitazione dell’area interessata, per evitare eventuali danni dai tanti curiosi giunti nella zona spinti dalla curiosità.

Nelle ultime due notti infatti hanno preso la via del mare 14 caretta caretta e c’è attesa per tutte le altre che le seguiranno sulla stessa strada. Uno spettacolo della natura che merita la massima attenzione ed il massimo apprezzamento, inserito in un contesto da continuare a salvaguardare. (foto subacquee di Gianluca Romano)

Acquarica del Capo  A ricevere il “Premio giunco 2018” nella serata dell’11 agosto è stato monsignor Salvatore Palese, vicario episcopale per la Cultura e direttore dell’Archivio Storico della diocesi di Ugento Santa Maria di Leuca, oltre che preside emerito della Facoltà teologica pugliese e presidente dell’Associazione archivistica ecclesiastica del Vaticano.

Premiate anche le regine dell’intreccio – L’evento, giunto alla seconda edizione, è stato curato dall’associazione “Fili di Giunco” e realizzato in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Acquarica del Capo. A condurre il galà di sabato 11 è stata la giornalista Rosanna Cancellieri, mentre il regista e coreografo Fredy Franzutti con il suo “Balletto del Sud” ha messo in scena attraverso danza, musica e interventi teatrali momenti di vita della comunità acquaricese, ripercorrendo la storia e la tradizione dell’intreccio del giunco. L’attrice e comica Cinzia Leone ha poi arricchito la serata con alcuni divertenti sketch. Inoltre, sono state premiate con una targa di riconoscimento le maestre “regine” per eccellenza dell’arte dell’intreccio, declinata fra tradizione e modernità: Francesca Luca, Francesca Fiume, Maria Verardo, Anna Siciliano e Marzia De Milito.

Nardò – Un fiume di appuntamenti nell’agosto neretino, fra sapori, sport, musica e tradizioni.

Sagre, Cinemare e Notte Rosa – A Santa Caterina, lunedì 13 presso l’oratorio parrocchiale di don Francesco Martignano c’è la Sagra del pesce fritto. È tutto pronto anche per la quinta edizione di “Anguria & Sound”, il tradizionale appuntamento in programma presso l’area mercatale di Santa Maria al Bagno, con tre giorni di piatti tipici, birra artigianale, anguria e tanta musica: il 15 agosto si esibiranno “Alla bua” e “I Trainanti”; il 16 “Io, te e Puccia” e “I Mariglia”; si chiude il 17 con “Gruppo Folk 2000” e gli “Skarkanizzi”. Nei giorni 14, 21 e 28 agosto, invece, i prossimi appuntamenti con la rassegna cinematografica Cinemare 2018 a Sant’Isidoro, che sabato 18 ospiterà artisti di strada, burattinai e tanta musica per la Notte Rosa, quando le vie centrali della marina saranno esclusivamente pedonali. Sempre a Sant’Isidoro, domenica 19 c’è il mercatino per lo scambio dell’usato.

Basket, beach volley, tennis e calcetto: un mare di sport – Dal 20 al 24 agosto a Nardò, presso il centro sportivo Happiness, in programma il “Nardò Basketball Association”, torneo tre contro tre giunto alla terza edizione e organizzato da Egidio Bollino e Daniele Leuzzi. Il centro di Sergio Volturo e Flavio Russo ospiterà anche il Super Smash Challenge, torneo di beach volley in programma il 17 e 18 agosto. Dal 18 al 26 il primo torneo nazionale di tennis “Città di Nardò” al circolo di via Bonfante; e ancora sport con il calcetto sotto le stelle il 20 agosto presso il centro sportivo Vacanze Serene, organizzato da Antonio Tondo e Tony De Paola.

Milonga e burraco sotto le stelle – Il 22 e 23 agosto è il momento della Festa Neretina alla Villa Comunale, una serata di beneficenza con al centro musica e sapori del Salento. Si prosegue il 24 con la milonga in piazza Salandra, per un appuntamento con musica dal vivo a ritmo di tango. A Sant’Isidoro, sabato 25 c’è invece un torneo di burraco sotto le stelle.

Il Premio Luigi Stifani – Giunge alla 18ª edizione il Premio Luigi Stifani, ultimo violinista terapeuta dei rituali legati al tarantismo salentino e padre delle pizziche tarantate: l’evento è in programma a Santa Maria al Bagno nei giorni 25 e 26 agosto, con il tradizionale concerto che ospiterà i musicali gruppi emergenti più vicini allo stile del compianto “mesciu Gigi”, scomparso nel 2000.

Arrivederci estate – Il 25 e il 29 agosto a Villa Tabor (località Cenate) le ultime serate gastronomiche dell’estate con “La cucina del cuore” e la partecipazione dello chef Salvatore Lega. L’agosto neretino si chiude giovedì 30 al “Giovanni Paolo II” con un triangolare di calcio tra la rappresentativa dell’Amministrazione comunale, una delle vecchie glorie del Nardò Calcio e la selezione dell’amicizia. E poi il 31 agosto a Sant’Isidoro la cena “Arrivederci Summer 2018”.

Appuntamento a settembre – Ma lo sport non si ferma neanche a settembre: in piazza Cesare Battisti, a Nardò, nei giorni 5, 6 e 7 settembre appuntamento con il calcio balilla umano: uno spettacolo sulle stecche che vede gareggiare due distinte categorie, senior (dai 16 anni compiuti in su) e under (dai 6 ai 15 anni). Iscrizioni entro il 20 agosto al numero 329.9697356.

Sannicola – Appuntamento stasera in piazza della Repubblica a Sannicola per “Food Art in piazza” organizzato alle 21 dall’associazione Novalba in collaborazione con Comune e Proloco. L’evento prevede la partecipazione della “Contur Band” una banda giovanile che si esibisce a passo di danza, di “Stranivari” laboratorio circense per bambini e l’esibizione della scuola di ballo “Victory dance” di Parabita. Spazio anche alla mostra mercato di artigianato e all’esibizione del percussionista e batterista “Brino”, nome d’arte di Michele Baldassarre di Ruffano che ha partecipato recentemente alla trasmissione televisiva “Italian’s got talent”. A ciò si aggiunge il fatto che le attività economiche che circondano la piazza presenteranno ciascuna un prodotto particolare tipicamente salentino. In particolare il Bar La Palma presenterà la frisa, il Bar Cristina il pasticciotto, il Segreto di Pulcinella il calzone fritto e al forno, Legumatto una degustazione di olio, il Bar Rodogallo la bruschetta, e il Bar Cafè Noir il cocktail Salento, realizzato solo ed esclusivamente con alcolici e prodotti locali.

Otranto – Comincia lunedì 13 e proseguirà fino al 15 agosto la festa dei Santi Martiri, organizzata dal Comitato Festa e promossa dall’Amministrazione comunale.

La giornata di lunedì sarà dedicata alla commemorazione civile dell’eccidio di Otranto. Alle 20, sul piazzale degli Eroi si terrà la commemorazione dei Martiri, con i saluti del sindaco e il discorso di Luciana Petracca, docente di Storia medievale all’Università del Salento. Si chiude alle 21,30 con una veglia diocesana sul colle del martirio.

Martedì 14 messe in Cattedrale alle ore 7, 8:30, 10 e 18, mentre la funzione delle 11 sarà officiata da monsignor Luigi Mansi, vescovo di Andria. Nel tardo pomeriggio (ore 19:30) partirà la processione con l’urna contenente le reliquie dei santi.  Ancora, alle 21,30 concerto della banda “Città di Lecce”, diretta dal maestro Paolo Addesso, e intorno all’1 lo spettacolo pirotecnico illuminerà il lungomare.
Mercoledì 15 (sempre alle 21:30) a esibirsi sarà la Bandaadriatica – Odissea Mediterranea di Claudio Prima.

Sentieri del gusto – Durante le tre giornate della festa, l’agenzia Mediamorfosi allestisce i “Sentieri del Gusto”, che trasformeranno le mura di Otranto, Largo Porta Terra e il Monumento degli Eroi in location per promuovere le produzioni artistiche e agroalimentari pugliesi. Saranno presenti stand di prodotti agroalimentari, artigianato (pietra leccese, cartapesta, manufatti in giunco) e cosmesi naturale, con un’area di degustazione vini coordinata dall’Associazione Italiana Sommelier di Lecce. Fra le aziende presenti Cantine Santa Barbara di San Pietro Vernotico, Cantina Corallo di Otranto, Menhir Salento di Minervino di Lecce, Beerbante Salentina di Melendugno e Salumificio Baccaro di Minervino di Lecce.

Il commento del Comitato Festa – Milco Emanuele Panareo, membro del Comitato Festa, afferma: “Attraverso i vari stand agroalimentari, di degustazione e di artigianato delle aziende locali, cerchiamo di recuperare la tradizione e richiamare quanti più visitatori possibile. Speriamo vada meglio dell’anno precedente, e che ci sia un maggior afflusso di presenze”.

(Matteo Monte)

Melpignano – La Notte della Taranta, passato ferragosto, torna ad essere il forte richiamo per trascorrere la fine del mese nel Sud Salento, con il concertone del 25 preceduto da numerosi concerti in tema a Lecce e in gran parte della provincia. L’ormai celebre festival di musica popolare ispirato all’antica tradizione salentina. prevede decine e decine di migliaia di arrivi. Solo la società FlixBus ha in programma partenze da Bergamo, Napoli, Firenze, Siena, Udine, Modena, Roma, Benevento, Macerata ed altre.

Anche così cresce il turismo in Puglia nell’estate 2018; il Sud Salento vede crescere i collegamenti con oltre 80 città del resto d’Italia; la società FlixBus registra circa 80 mila passeggeri trasportati in Puglia nei mesi estivi e fino ad oggi, con un trend di crescita mensile del 20%. Da notare che la Puglia aveva già registrato un aumento dei visitatori negli ultimi due anni, sia italiani che stranieri, entrando così a far parte per la prima volta della top ten italiana per presenze turistiche. Una prima analisi di SWG, società primaria che realizza ricerche di mercato, in uno studio per conto dell’agenzia regionale Pugliapromozione, il 50% dei 700 italiani intervistati desidera ritornare in questa regione e un turista su due è unp che è già tornato e ci tornerà per le vacanze.

I collegamenti giornalieri diretti assicurati da FlixBus con la Puglia sono vari e partono da numerose città italiane. “Fin dal suo arrivo, infatti, l’operatore leader dei viaggi a lunga percorrenza, si è prefissato – si legge nella nota della società – di connettere tanto i grandi centri, quanto i piccoli borghi, arrivando a creare una rete sempre più capillare e funzionale alle esigenze di mobilità dei passeggeri. Le città di provenienza sono diverse, ma quelle in cui si registrano maggiori partenze sono: Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Roma e Torino”.

 

Capilungo (Alliste) – Una “Notte magica salentina” è in programma stasera nella marina di Alliste, in località Pilella: lunedì 13 agosto, nei pressi del Bar Fabio, dalle 22 si terrà uno spettacolo di magia, con le illusioni e i giochi di prestigio del mago Alex, che promettono di stupire grandi e piccini. A seguire, si balla con la musica popolare dei Tammurria, in concerto dalle ore 22,45. Durante la serata, inoltre, sarà allestito sul posto un percorso enogastronomico per degustare alcune specialità della cucina salentina.

L’evento è organizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune di Alliste, in collaborazione con Tammurria, Consulta Giovani e InfoPoint, e rientra nel calendario degli appuntamenti estivi promossi dall’amministrazione comunale.

by -
0 184

Tuglie –  Proseguono le serate musicali in programma a La Villetta (in Largo Fiera), nell’ambito del “Mipiaci Fest”: la rassegna, giunta al suo penultimo appuntamento, lunedì 13 agosto porta sul palco il gruppo degli Atollo13, per un concerto a ingresso libero che comincia alle ore 22,30. Info e prenotazioni al 340.5494368.

Gruppo composto da Francesco Cerra (chitarra, theremin e voce), Roberto Antonacci (chitarra e voce), Francesco Barruffa (basso e voce) e Francesco Quarto (batteria e voce), gli Atollo13 arrivano da Taranto. I loro brani sono all’insegna del surf ‘n’roll e di recente la band ha pubblicato il suo secondo lavoro discografico, dal titolo “Scimmie di mare”.

“Mipiaci Fest” terminerà sabato 25 agosto, con una festa di chiusura che vedrà le selezioni di Gigio Trash djset alla consolle.

Nardò – Enogastronomia e musica animeranno la prima edizione di Estate in cantina, appuntamento in programma stasera presso la Cantina sociale di Nardò di via De Gasperi (largo stazione). A partire dalle 21 si alterneranno sul palco i gruppi musicali “Ajèra Mea” e “Io, Te e Puccia”, i primi con un repertorio di pizziche e i secondi con folk, world music e tarantelle del Sud Italia.

Per l’occasione si potranno visitare i locali dello storico stabilimento vitivinicolo neretino fondato nel 1937, degustando vino accompagnato da grigliate, carne a pignatu e pettole. Previsto anche un pre-serata riservato ai bambini: per loro dalle 19.30 intrattenimento e spettacoli a cura dell’associazione ludico-ricreativa “I giardini di Kensington”. Gli organizzatori infine invitano a evitare di parcheggiare in zona stazione utilizzando i parcheggi poco distanti intorno allo stadio.

Una polemica attorno a questo appuntamento è sorta nei giorni scorsi ad iniziativa del  capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Daniele Piccione. «Inaudito constatare – ha rilevato l’esponente dem – che con delibera di Giunta si dia il patrocinio (e fin qui nulla quaestio) e si approvi una manifestazione al modico costo di 3.500 euro quando altre manifestazioni di caratura provinciale e regionale, vedi il Premio Battisti, vengono relegate in altre città (quest’anno si terrà a Galatone, ndr) per carenza di fondi. Piccione si dice “sorpreso” dal fatto che la dirigenza della società cooperativa “abbia rapporti familiari con un assessore comunale”.

Gallipoli – Gallipoli diventa per un giorno capitale della scherma. Lunedì 13 agosto alle 20.30, infatti, i pluricampioni Valentina Vezzali e Stefano Pantano prendono parte alla manifestazione “Scherma e legalità” promossa presso il piazzale Aldo Moro  dalla sezione di Galatina dell’Associazione nazionale Polizia di Stato, presieduta da Luigi Calò, e dal Gruppo Collepasso (sezione distaccata della stessa sede).  Pantano, tre volte campione del mondo a squadre di spada, presenterà la serata dinanzi agli appassionati della disciplina olimpica. E poi l’ospite più atteso: Valentina Vezzali. Dopo aver conquistato tre medaglie d’oro olimpiche individuali in tre diverse edizioni, corredate da una sfilza di successi su scala mondiale, la regina del fioretto si esibirà insieme a Pantano in una serie di assalti di scherma, che delizieranno gli amanti dell’affascinante pratica sportiva.

A margine delle esibizioni verranno proiettate sul grande schermo le immagini più toccanti delle sfavillanti carriere dei due campioni che hanno scritto pagine indelebili della scherma tricolore. Oltre a Vezzali e a Pantano, si esibiranno altri schermidori di primissimo ordine come Giulio Gaetani, Antonio Cafiero e Claudio Cacciapaglia. L’evento in collaborazione con l’Accademia Scherma Lecce dei maestri Paolo e Roberto Cazzato e con la Virtus Scherma presieduta da Domenico Calò e guidata da Nico Cucurachi (entrambi di Caprarica), sarà allietato dallo spettacolo del gruppo folkloristico “Nui Nisciuno” (di Aradeo). «Siamo gli artefici di questa iniziativa a Gallipoli perché lo sport ha bisogno di legalità. Il nostro territorio – spiega Luigi Calò – necessita di queste manifestazioni per combattere il fenomeno del bullismo e inculcare i valori sani dello sport alle nuove generazioni».

Gallipoli – È entrato nel vivo il solenne novenario in onore della Madonna dell’Assunta, a Gallipoli venerata nella chiesa dell’omonima Confraternita di Santa Maria degli Angeli (priore Giuseppe Capoti). Ogni sera, dopo la recita del Rosario, alle 18,30 c’è la messa e la preghiera finale. La sera di martedì 14, vigilia di Ferragosto, alle 19,30 ci sarà la processione per le vie del centro storico, mentre l’indomani la messa viene celebrata alle 19 nella cattedrale di Sant’Agata (parroco monsignor Piero De Santis, di Copertino).

Il programma civile prevede lo sparo dei tradizionali colpi a salve alle prime luci dell’alba dei giorni 14, 15 e 16 agosto mentre a Ferragosto, alle 20, ci sarà un concerto bandistico per le vie del centro storico a cura dell’associazione culturale “Santa Cecilia”, che si esibirà poi sul sagrato della chiesa confraternale degli  Angeli. Sempre mercoledì 15, alle 23, lo spettacolo pirotecnico nel porto mercantile a cura della ditta “Pirotecnica napoletana” (di Matino). La sera di giovedì 16, alle 21, a conclusione del festeggiamenti, il gruppo musicale “Kardiamundi” (di Parabita) si esibirà sul bastione che si affaccia di fronte alla chiesa.

Specchia – La 14a edizione della “Notte Bianca”, domenica 12 agosto, promette “ritmo sino all’alba”: per averne conferma basta dare uno sguardo al ricco programma di eventi. Uno degli appuntamenti più esclusivi e longevi dell’estate pugliese, in grado di attirare centinaia di visitatori, la “Notte Bianca” è una manifestazione a cura dell’assessorato alla Cultura, Spettacolo e Turismo e dell’assessorato alle Politiche Giovanili e Scolastiche di Specchia. Il gruppo organizzativo, che fa capo alla locale Pro Loco, vede inoltre la collaborazione del “Forum dei Giovani” di Specchia.

Tutti gli eventi in programma – L’apertura è in piazza del Popolo, alle 22,30: dopo i saluti istituzionali, alle 23 c’è lo spettacolo musicale on air a cura di Mondo Radio, radio partner dell’evento che curerà una diretta dalla “Notte Bianca”. All’1 sale sul palco Uccio Aloisi Gruppu con un’esibizione di pizzica in lingua salentina e grika. Alle 02,30 Enzo Petrachi & Folkorchestra, ensemble della tradizione del folk salentino con contaminazioni di rumba, reggae e funk. E ancora, alle 4 Cesare Dell’Anna e Opa Cupa, progetto artistico caratterizzato dalla commistione fra il repertorio musicale dei Balcani, il jazz e le sonorità tipiche del Sud Italia. L’ultimo spettacolo sarà alle 05,30 con “Adriatic Sound”, che propone il reggae salentino di Rankin’Lele & Papa Leu.

Nel centro storico, invece, presso la Rua Ranne (via Ferrante Gonzaga) a partire dalle 20 ci sarà il mercatino bio e dell’agricoltura locale, che si snoda per le viuzze del centro storico con prodotti di agricoltori e piccoli imprenditori del posto. Dalle 21 spazio poi alla mostra fotografica “Bisogna avere PAZienza”, con scatti di Santina Morciano e Giacomo Torsello per celebrare il 30esimo anniversario della morte di Andrea Pazienza.

Gli spettacoli in piazza Sant’Oronzo partono alle 22, quando arriva lo scrittore Paolo Giordano (Premio Strega 2008 con “La solitudine dei numeri primi”) per presentare il suo nuovo libro “Divorare il cielo” (evento a cura di LibrArti). Alle 23 si esibiscono “Le stelle di Hokuto”, cartoon cover band. A mezzanotte, invece, è la volta dei “Papaveri Rossi”, gruppo musicale che esegue esclusivamente brani di Fabrizio De Andrè, tra musica e poesia. Verso l’1,30 ci sono i “Suck my Blues”, gruppo dallo stile rock/blues. Chiusura intorno alle 3 con “Kbm Folk Band”.

Festa anche in piazza Aldo Moro – Qui, a partire dalle 22,30, ci sono Marcello Melica e Marco Abati con la loro commercial music; mentre a mezzanotte e mezza arriva la tech-house music di Giorgia Da Vinci. Si continua con l’house music, prima con il dj Dario Lotti (dalle 2), poi con dj Alex (dalle 3).

Infine, in piazzetta dell’Assunta, alle 23 sarà allestita una “Quiet Zone”, con cuffie wifi per personalizzare l’ascolto di tre generi musicali differenti.

Casarano – Al via la nona edizione del concorso fotografico nazionale “Photosintesi”, organizzato dall’omonima associazione presieduta da Donato Giorgino (a destra nella foto). Due le sezioni per le quali sarà possibile concorrere: il tema obbligato “Il surrealismo di Salvator Dalì nell’era della fotografia digitale e del fotoritocco” e il tema libero. «Dalì – spiegano gli organizzatori – affermava “Considero la televisione, il cinema, la stampa, il giornalismo alla stregua di grandi strumenti moderni di svilimento e di rincretimento delle folle, ma adoro utilizzarli …. E allora, visto che esistono, sarebbe del tutto sciocco non approfittarne, tutto qua” . Mettendo a fuoco questo pensiero, l’iniziativa invita a raccontare, attraverso immagini, l’evoluzione che avrebbe avuto la genialità, la versatilità e il delirio surreale di Salvator Dalì nell’era della fotografia digitale e del fotoritocco». Le fotografie dovranno essere consegnate entro il 7 settembre.

La giuria, composta da Lorenzo Papadia, Alice Caracciolo, Chiara Fersini, Roberta Panico (giurato di riserva) e Maria De Ronzi (segretario di giuria), si riunirà il 15 settembre per valutare i lavori pervenuti. La premiazione è fissata per il 7 ottobre, con l’esposizione delle opere vincitrici dall’8 al 22 ottobre, nella sede dell’associazione in via Carducci 6 a Casarano. Per entrambe le sezioni ci sono in palio tre premi: il primo consiste in un soggiorno nel Salento di due giorni per due persone in trattamento di b&b, il secondo in una confezione di prodotti locali e il terzo in una cassetta di vini locali. È possibile presentare un massimo di 4 opere per sezione, sia a colore sia in bianco e nero. Informazioni al numero 320/7605854.

Parabita – Il castello di Parabita apre le sue porte ai visitatori. L’apertura straordinaria, quanto mai attesa da parabitani e non, è fissata per il 20 agosto alle 17.30 ed è organizzata dall’associazione Rotaie di Puglia. L’iniziativa si chiama “Le Signorie del Salento” ed è un viaggio guidato alla scoperta del palazzo ducale di Tuglie e del castello angioino di Parabita, con un itinerario che si sposterà a bordo di un treno storico pugliese. Dopo la visita al palazzo tugliese, il tour arriverà su rotaia a Parabita e, dopo una visita alla Basilica della Madonna della Coltura, proseguirà alla volta del castello angioino, forse il momento più atteso dell’appuntamento. Il castello di Parabita, che con la sua maestosità domina Piazza Umberto I dal 1500, è di proprietà privata ed è chiuso da diversi anni, dopo un contenzioso legale tra eredi durato più di 50 anni.

La storia Qualcuno, soprattutto coi capelli bianchi, più o meno a metà del secolo scorso, ricorda di averlo visitato in gita scolastica o con la classe di catechismo, quando le famiglie Ravenna e Villani ne aprivano le porte per farlo conoscere soprattutto ai piccoli scolari. Poi un lungo periodo di chiusura, in attesa della definitiva definizione dell’asse ereditario. Il castello, confermano gli attuali proprietari, è oggi in vendita e si spera nell’arrivo di grossi capitali per poterlo rimettere in sesto e generare un indotto per tutta la città. La proprietà si estende su due piani per circa 3000 metri quadri, ha 54 vani più depositi, giardino, volte affrescate con motivi rinascimentali, chiesetta e corte all’interno, torri e terrazze che dominano tutto il golfo di Gallipoli. La visita guidata è su prenotazione e ha un costo di 10 euro

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...