Home Temi Cultura
Le attività culturali dai Comuni della rete di Piazzasalento

Francesco Afro De Falco

Palazzo Marchesale

GALATONESi è svolto nei giorni scorsi a Galatone, presso l’atrio del Palazzo Marchesale, la dodicesima edizione del festival nazionale del cortometraggio scolastico e per giovani videomaker “Gabriele Inguscio”. L’evento è stato organizzato come ogni anno dall’omonima associazione culturale istituita in ricordo del giovane galatonese, da cui prende il nome, scomparso nel 2003 a 19 anni. Questi i vincitori: “Maria” di Francesco Afro De Falco, migliore cortometraggio in assoluto, “Ari Ari, ciuco mio butta denari” dell’Istituto comprensivo Polo 2 “Renata Fonte” di Nardò, miglior cortometraggio della scuola primaria, “Salento life, dall’alba al tramonto” del Comprensivo “Don Bosco” di Cutrofiano, miglior cortometraggio della scuola secondaria di primo grado, “Generi” di sei scuole di Lucca e provincia, per la scuola secondaria di secondo grado. I premi speciali: premio Apulia Film Commission a “Salifornia” di Andrea Beluto, premio Salento Fiaip Lecce a “Stanza 8” di Mattia Riccio, premio Città di Galatone a “In Europa… da qui” dell’IIS “Ferraris-Brunelleschi” di Empoli, premio della critica “Emanuele Caracciolo” a “Che altri occhi ti guardino” di Fabio Leone. Inoltre vincono il premio come miglior sceneggiatura originale “Engine of time” di Fabio Loi e come miglior esordiente “Wake up” di Giulia Cavina. Infine menzione speciale per “Il nostro piccolo segreto” di Franco Montanaro e per “Fantascienza medievale” di Michele Alberto Chironi.


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Gallipoli dal 20 al 26 luglio 2017

Cinema Teatri Riuniti Gallipoli

Sala 1 

USS Indianapolis”

Orari Spettacoli: 18.30 – 20.30 – 22.30

Sala 2

Spider-Man: Homecoming”

Orari Spettacoli: 18.00 – 20.15 – 22.30

Sala 3

The War – Il pianeta delle scimmie”

Orari Spettacoli: 18.00 – 20.15 – 22.30

Teatro Schipa

Oceania

Orari Spettacolo: 18.30

“2.22 – Il destino è già scritto”

Orari Spettacolo: 20.30 – 22.30

 

Prezzi: Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00 + € 1.00 per 3 d
Dal lun al ven 1° spettacolo € 5.00 + € 1.00 per 3 d escluso festivi e anteprime
Mercoledi € 5.00 + € 1.00 per 3 D escluso festivi e anteprime

 

 

GALLIPOLI. Archiviata con successo la prima edizione, a Gallipoli si pensa già al bis del “Premio internazionale di danza”. «Gli stessi partecipanti ci sollecitano in questo senso. Siamo contenti per i risultati ottenuti e cercheremo di migliorare ancora», commenta Flavio de Salve, uno degli organizzatori (originario di Sannicola). «Un plauso particolare va fatto alla giuria, composta da Mattia De Salve, Flaminia Buccellato, Bill Goodson e Gianluca Colonnelli  – aggiunge la direttrice artistica Gisella Biondo –  per lo scrupoloso ed attento lavoro svolto». Questi i vincitori della prima edizione svoltasi al Teatro Italia. Miglior talento è stata giudicata Fatima Milone di Matino. Per la danza classica sono stati premiati Martina Miglietta del Balletto del Salento di Trepuzzi e Ilenia Lamberti (“children”),  Denis Zammillo, Raffaele Cazzato, Andrea Quarta e Miriam Torsello (“allievi”) e Francesca Morello e Rossana De Pascali (juniores”). Per i gruppi premi a Flashdance e Il Balletto e per il passo a due a Francesca Spinelli e Marco Sciascia. Per la danza moderna sono stati premiati Aurora Caggiula e Giulia Miglietta (allievi), Cosmary Fasanelli (Juniores), Fatima Milone, Francesca Spinelli e Antonella Cofano (seniores). Per i gruppi Victory dance, Scuola di danza “Antonia Bellanova”, Accademia delle danze,  Centro danza Sylfide e Koinè. Per il passo a due moderno sono stati premiati  Grace Vincenti e Manuel Gravili, Giorgia Cocola e Sara Peluso.  Per il contemporaneo Daniele Cancemi e Giorgia Cazzolla, Fabia Ungaro e Ludovica Buttazzo, per il passo a due Francesca Spinelli e Marco Sciascia. Nei gruppi Studio danza Casarano e Accademia della danze. Nell’hip hop Samuele Carrino (children), Gloria Scorrano e Federica Barba (juniores). Nei gruppi ha primeggiato Victory dance.

 

 

 

 

 

 

 

Nardò-Gallipoli. Rush finale per gli appuntamenti letterari del Salento book festival. Questa sera, dalle 19, serata ricca di incontri in piazza Pio XI a Nardò. Si comincia alle 19 con Geronimo Stilton che per i suoi piccoli appassionati lettori presenta il libro “Decimo viaggio nel regno della fantasia” (Piemme). Il celebre topino letterato, frutto della fertile fantasia di Elisabetta Dami, sarà protagonista di uno spettacolo e firmerà i libri per i bambini. A seguire, intorno alle 20, la presentazione del progetto anti-bullismo “Mabasta” a cura dell’istituto “Galilei – Costa” di Lecce con le testimonianze degli studenti raccolte da Danilo Siciliano. Alle 20,30 sarà la volta di Selvaggia Lucarelli con il suo libro “Dieci piccoli infami” (Rizzoli) e alle 21,30 di Federico Buffa ed Elena Catozzi con il libro “Muhammad Ali” (Rizzoli).

Mercoledì 19 luglio il Salento book festival si sposta a Gallipoli con Geronimo Stilton,  alle 20 presso la Galleria dei due mari, e dalle 19 nella biblioteca comunale di via Sant’Angelo con Annarita Corrado e Rosario Tornesello che presentano il libro “Etica” (Laterza) con la partecipazione di Ferdinando Boero e don Raffaele Bruno. Sempre in biblioteca, alle 20,30 Pino De Luca incontra Marcello Veneziani che presenta “Alla luce del mito” (Marsilio Nodi) e a seguire Eleonora Leila Moscara incontra Selvaggia Lucarelli. Giovedì 20 luglio, alle 20,30, Peppe Vessicchio (celebre musicista e spesso direttore d’orchestra a Sanremo) presenta il libro “La musica fa crescere i pomodori” (Rizzoli) per poi replicare il giorno dopo (venerdì 21) alle 21,30 in piazza Pio XI a Nardò subito dopo l’incontro con don Maurizio Patriciello che con il direttore di Famiglia Cristiana don Antonio Rizzolo presenta “Madre terra, fratello fuoco”.

Témenos - Recinti teatrali

Témenos – Recinti teatrali

PARABITA. Dopo il successo dello scorso anno, ritorna a Parabita la seconda edizione della rassegna teatrale “Metti una sera a teatro” (ingresso gratuito) organizzata dall’associazione culturale “Progetto Parabita”. A partire da martedì 18 luglio alle 21, nell’atrio antistante la basilica della Coltura, spazio alla compagnia “Temenos – Recinti teatrali”  con “Falcone e Borsellino, storia di un dialogo”, scritto dal magistrato leccese Maria Francesca Mariano con la ricostruzione immaginaria di un vero dialogo tra i due giudici assassinati nel 1992. Il 24 luglio sarà, invece,  la volta della compagnia “La Busacca” di Francesco Piccolo con lo spettacolo “Non ti pago” di Edoardo De Filippo, mentre il 3 agosto  toccherà alla “Calandra” mandare in scena la  commedia intitolata “Tartufo” ispirata all’opera di Moliére. «Riteniamo che questi incontri possano costituire un momento di crescita e di riflessione per l’intera cittadinanza», afferma la presidente di “Progetto Parabita”, Flora Della Rocca.

CASARANO. Sono due le ballerine in erba della scuola di danza Scarpette Rosa di Casarano ad essere state ammesse alla prestigiosa Accademia Nazionale di Danza di Roma. Si tratta di Adriana Chiriacò e di Sofia Casto, entrambe di dieci anni, che, nell’audizione dello scorso 12 giugno si sono classificate rispettivamente al 18esimo e al 24esimo posto sui 52 candidati provenienti da tutta Italia e preparate dai maestri dei più importanti teatri italiani. È stato un anno particolarmente intenso quello vissuto dalla scuola di danza Scarpette Rosa diretta dalla maestra Rosita Corsano. Tra i vari eventi, sono da segnalare lo stage in sede con Clarissa Mucci dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma e lo spettacolo al palcoscenico del Teatro Elfo Puccini di Milano, con l’accompagnamento dell’Orchestra Filarmonica Valente di Casarano. Il corso di danza classica tenuto dalla maestra Corsano ha garantito alle due piccole ballerine la preparazione necessaria per superare la durissima selezione. Peraltro, la scuola Scarpette Rosa non è nuova a successi di ambito internazionale. Al suo interno sono stati avviati alla danza Gabriele Corrado, primo ballerino del Teatro alla Scala, Simona Caputo, solista del Balletto Nazionale del Teatro Croato e Stefania Rossetti, impegnata in una compagnia di contemporaneo a Parigi. «Auguro alle piccole Adriana e Chiara – dice la maestra Corsano – che possano avere lo stesso brillante futuro».

 

TORRE SAN GIOVANNI. Terzo appuntamento per “Estate d’autore”a Torre San Giovanni. La rassegna organizzata dall’associazione “Granelli di sabbia”, con il patrocinio del Comune di Ugento, propone la presentazione del libro “Mi chiamo Eva” (Sololetture edizioni) dello scrittore e avvocato Paolo Maci. Alle 21,30 presso largo Guardia costiera, con l’autore dialogano Filomena D’Antini, consigliera provinciale alle pari opportunità e l’avvocato Gianluca Tarantino, con letture a cura dell’attrice Liliana Putino.Il libro narra cinque storie di donne che raccontano vicende di violenza e sopraffazione.

by -
0 318

Rossella Vodret e il volume della Utet a tiratura limitata

UGENTO. “Caravaggio, genio d’Europa” è il volume presentato venerdì 14 luglio, alle ore 20, presso la cattedrale di Ugento. Si tratta di un’iniziativa della Fondazione “Parco culturale ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, del Museo Diocesano di Ugento – S. Maria di Leuca e di Utet Grandi opere. La serata, con gli interventi del vescovo Vito Angiuli e del direttore Utet Grandi opere Mario Bartiromo, sarà allietata da un concerto per liuto e voce e nel corso dell’evento saranno eseguiti brani musicali, tratti da spartiti raffigurati da Caravaggio, da parte di Maurizio Piantelli con il liuto e cantati da Arianna Lanci. “Caravaggio, genio d’Europa”, è un volume di pregio a tiratura limitata pubblicato nella Collana “Visioni Impossibili”. I testi sono stati scritti dalla storica dell’arte, Rossella Vodret, autrice di numerosi studi su Caravaggio e curatrice di molteplici mostre caravaggesche, già Soprintendente speciale per il Patrimonio storico artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Roma dal 2009 al 2012. Il volume è corredato da 125 immagini fotografiche ad altissima definizione e da 10 tavole applicate realizzate con stampa a getto d’inchiostro a 12 colori su tela prodotta dalla cartiera tedesca Hanehmuhle con particolari di alcuni dipinti.

franco ungaroLEUCA. Tra il mare e la pineta, per dar voce ai “Racconti di mezzanotte a Finisterrae”: dal 18 luglio al 3 agosto, la scuola di vela “Smarè” a Santa Maria di Leuca diventa la location della seconda edizione della rassegna letteraria curata da Franco Ungaro (foto).

Arricchiti dalle letture degli allievi dell’Accademia Mediterranea dell’Attore, tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 22 e sono a ingresso libero.

Martedì 18 apertura al femminile con Simona Cleopazzo, che presenta il romanzo “Irene e Frida” dialogando con Maria Cucurachi. Si prosegue mercoledì 19 con Simona Toma, che nel suo “Da domani mi alzo presto” racconta il grande salto di Michela da un paesino del Sud a una Milano piena di prospettive; mentre giovedì 20 è la volta di Marino Niola ed Elisabetta Moro, autori del volume “Andare per i luoghi della dieta mediterranea”.

Ad agosto arriva poi Nico Barletti con il romanzo “Tecniche di galleggiamento” (mercoledì 2). La chiusura della rassegna, giovedì 3, è affidata alle immagini del libro fotografico “Leuca. Scatti del passato seconda parte” di Totò Vallo e Toni De Veglia: alla presentazione del volume – moderata da Franco Ungaro – seguirà il concerto dei Twodeep Trio (Dionisia Cassiano, Giancarlo Del Vitto e Stefano Rielli).

GALLIPOLI. “Nessuna risposta” ha avuto un’ottima risposta dagli Stati uniti. L’ultimo cortometraggio – un po’ più lungo dei canonici 15 minuti – del regista gallipolino Francesco Corchia ha superato una dura selezione tra circa 500 concorrenti al “Caribbean Film Festival & Market” ed ora è fra i trenta che dal 24 al 27 agosto saranno proiettati ad un pubblico di addetti ai lavori (filmaker, produttori) a Miami, in Florida. “E’ stato un lavoro molto impegnativo”, racconta Corchia alla sua sesta opera con la “Gira Sud Film” che andrà in giro in altri 35 festival nel mondo. Che su questo thriller con sfumature horror si limita a dire “siamo talmente connessi da rischiare l’incomunicabilità”. La sceneggiatura di “Nessuna risposta” era tra altre che Andrea Carrozza gli aveva proposto poco fa; il regista le ha valutate e non ha avuto dubbi. Sotto allora con le riprese che hanno occupato undici giorni di otto ore almeno di lavoro ogni giorno. Protagonista un “indistruttibile” Nokia 3310, un cellulare che compare dal nulla e, nonostante gli insistiti tentativi, nel nulla rimane, come sembra di capire, dopo aver provocato gravi danni. Una ossessione senza fili, ma con onde così potenti da travolgere chiunque si lasci andare. Oltre a Corchia e il fidato Carozza, le altre persone chiave del film sono Gabriele Sebaste (audio), Ilaria Sabato (fotografia),Paolo Giuri, operatore, Nardò), Miriam Imbrogno (make up, Alezio), Antonio Marulli (musiche, Sannicola), gli attori Gustavo D’Aversa (Tricase) e Patrizia Miggiano (Muro Leccese) ed un cammeo di Nando Popu. Il prossimo lavoro? Più leggero, praticamente un documentario, realizzato in collaborazione con Andrea Cavalera: sarà una storia di un personaggio positivo e non solo per i successi raccolti e da raccogliere nel campo sportivo.

 

SANNICOLA. E’ per il 17 agosto a partire dalle 18 l’appuntamento con la quinta edizione del “Tramonto a San Mauro”, evento organizzato dall’associazione Metoxè sulla serra tra Padula bianca a Lido Conchiglie, per “promuovere i concetti di pace e di fratellanza tra i popoli tutti, sfidando in tal modo i pregiudizi diffusi”, come sottolineato a più riprese dalla presidente Simona Mosco. «Il calar del sole – afferma la presidente – sarà accompagnato dalle parole dell’Ambasciata ospite, la quale coadiuverà e darà vita attraverso la sua presenza e la sua testimonianza all’essenza stessa del progetto», che tra l’altro punta anche a “stimolare l’interesse pubblico nei confronti dell’Abbazia”. Sul piano artistico e istituzionale, gli anni precedenti hanno visto la partecipazione di Cesko degli Après la Classe, Michele Cortese e Nabil Bey(2013), Radioderwish e Rafqu (2014) con il patrocinio morale delle ambasciate di Palestina e Slovenia, l’Associazione pugliesi nel Mondo, l’Università del Salento e il Centro ellenico di cultura di Milano. Nei giorni che precedevano l’evento Metoxè si era impegnata in una raccolta di farmaci a favore di Gaza e all’evento presenziò l’ambasciatrice palestinese Mai Alkaila. Nel 2015 a causa di problemi legali legati ai lavori pubblici sulla sentieristica di accesso all’abbazia, la manifestazione si spostò in località “Pizzo” a Gallipoli col tema “Tramonto 2015, Mediterraneo dei popoli, 1991 – 2015 storia di una integrazione”, con l’esibizione dei “Gens Vibes” gruppo sannicolese composto da Marco e Ylenia Giaffreda, Antonio Marulli, e Francesco Paturzo, per poi lasciare il posto a Sergio Caputo. La manifestazione in quell’occasione ha avuto il patrocinio morale dalle ambasciate di Palestina, Albania e Malta. Nel 2016 si è esibito l’artista Mario Venuti  ed è stata presente Alessandra Morelli, delegata dell’Alto Commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati. Per l’edizione 2017 a breve sarà svelato il nome degli artisti e degli ospiti.

Salento bike cafè

Salento bike cafè

LIDO CONCHIGLIE“Fare rete tra strutture ricettive e operatori del turismo attivo” è il tema dell’incontro in programma giovedì 13 luglio, alle 19,30, presso il Salento Bike Cafè di Lido Conchiglie (informazioni al numero 346/0862717). A convocare e mettere in rete quanti operano nel settore sono i ragazzi di Salento Bici Tour nell’ambito delle iniziative per la promozione del turismo sostenibile all’interno del “Sac – Salento di mare e di pietre”. L’obiettivo dell’incontro è anche quello di “fare rete in maniera concreta, al di fuori dei convegni, basandosi su uno scambio reciproco di servizi”. L’incontro è riservato agli operatori del settore (proprietari di b&b, alberghi, strutture ricettive in genere, info-point). Durante la serata verrà offerto un piccolo aperitivo (bevande + tapas) con costo di partecipazione di 5 euro a persona (prenotazione obbligatoria ai nuemro 392/1144073 e 328/3627566). Il Salento Bike Cafè offre numerosi servizi, dalle escursioni in bicicletta ai trekking, dalle passeggiate a cavallo alle uscite in kayak, l’arrampicata e il diving.

 

CASARANOL’arte e la magia dei colori di Umberto Albanese fanno tappa presso l’Istituto italiano di cultura a Colonia. Le opere del pittore-cardiologo di Casarano potranno essere ammirate in Germania sino al 18 agosto. “Aristotelica” è il nome della mostra antologica curata da Toti Carpentieri e già ammirata lo scorso ottobre nelle sale di Palazzo Vernazza a Lecce. Innumerevoli i riconoscimenti internazionali di Albanese, firma di prestigio nell’ambito dell’arte moderna, conteso tra Londra, New York, Seoul e Zurigo, solo per citarne alcune delle città che hanno ospitato le sue mostre.  «L’identificazione, nella pittura di Umberto Albanese, di quattro elementi/modalità a priori quali il colore, il gesto, il segno e la parola, unificati dalla materia, riportano direttamente alla quintessenza di Aristotele, che introdusse appunto il quinto elemento, l’etere, quale fusione armonica dei quattro preesistenti», ha affermato Carpentieri nel descrivere il tratto distintivo dell’autore. Ad Albanese, tra l’altro,è stato concesso di donare a Papa Francesco il trittico ispirato al “Cantico delle creature” già esposto con successo  al Chung-A Art center di Seoul.

 

Oggetti in mostra al Frantoio ipogeo di Sannicola

Oggetti in mostra al Frantoio ipogeo di Sannicola

SANNICOLALa Pro loco Lido Conchiglie Sannicola in collaborazione con Axa Cultura Lecce e con il patrocinio del Comune Sannicola propone la mostra “Oggetti e mestieri antichi”. Presso il Frantoio Ipogeo in via Roma a  Sannicola, da luglio a settembre, si potranno ammirare gli oggetti di una volta e riconoscere le tradizioni del territorio. La mostra è aperta il lunedì e il martedì dalle 9 alle 13 ed da mercoledì al venerdì dalle 17 alle 20 (informazioni ai numeri 0833/209019,328/0116470, 329/4696833. Gli organizzatori ringraziano per aver messo a disposizione la loro collezione il prof. Gino Ria, il prof. Vittorio Vaglio ed i signori Alberto Cataldi, Paola Tondo e Biagio Pagliara.

 

Antonio D'Aprile

Antonio D’Aprile

“Sogno di una notte di mezza sbornia”, di Edoardo De Filippo, è lo spettacolo teatrale in scena il 13 e il 14 luglio, alle 21, presso il castello Spinola Caracciolo di Andrano. Si tratta dell’evento conclusivo del laboratorio espressivo teatrale per adulti dell’oratorio “San Francesco d’Assisi” a cura dell’associazione “Diversamente stabili”. La regia della commedia è affidata ad Antonio D’Aprile: sul palco sono impegnati 17 attori.


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Gallipoli dal 13 al 19 luglio 2017

Cinema Teatri Riuniti Gallipoli

Sala 1 

The War – Il pianeta delle scimmie”

Orari Spettacoli: 17.30 – 20.00 – 22.30

Sala 2

Beata ignoranza”

Orari Spettacoli: 18.30 – 20.30 – 22.30

Sala 3

Spiderman Homecoming”

Orari Spettacoli: 17.30 – 20.00 – 22.30

Teatro Schipa

Black butterfly

Orari Spettacolo: 18.30 – 20.30 – 22.30

 

Prezzi: Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00 + € 1.00 per 3 d
Dal lun al ven 1° spettacolo € 5.00 + € 1.00 per 3 d escluso festivi e anteprime
Mercoledi € 5.00 + € 1.00 per 3 D escluso festivi e anteprime

 

 


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 13 al 23 luglio 2017

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“Spiderman – Homecoming”

Orario Spettacoli: 18.30 – 21.00

Sala 2

“Cane mangia cane

Orario Spettacoli: 18.40 – 20.30 – 22.20 (dal 19 luglio spettacolo solo alle 22.20)

Sala 2 dal 19 al 23 luglio

Black butterfly

Orario Spettacoli: 18.35 – 20.25

Sala 3

“Black butterfly” dal 13 al 18 luglio

Orario Spettacoli: 18.35 – 20.25 – 22.15

Sala 3 

“Uss Indianapolis” dal 19 al 23 luglio

Orario Spettacoli: 18.35 – 20.35 – 22.35

Sala 4

“The war – Il pianeta delle scimmie”

Orario Spettacoli:  18.45 – 21.30

Sala 5

“Spiderman – Homecoming”

Orario Spettacoli: 19.30 – 22.00

IL LUNEDI’ CHIUSI PER RIPOSO SETTIMANALE

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00

Patience Gray e Norman Mommens a Spigolizzi

Patience Gray e Norman Mommens a Spigolizzi

SIMU SALENTINI. Nell’anniversario dei cento anni della nascita di Patience Gray, è uscita la biografia di questa donna straordinaria: “Fasting e feasting, the Life of visionary food writer Patience Gray”, scritta dal giornalista statunitense Adam Federman. Il volume, pubblicato dalla Chelsea green publishing, è stato presentato a Londra il 3 luglio. All’inizio degli anni settanta, Patience Gray, scrittrice, giornalista e artista inglese, e il suo compagno, lo scultore di origine fiamminga Norman Mommens, si stabilirono sulla serra di Spigolizzi, nelle campagne di Salve, in una masseria del XVIII secolo, in stato di abbandono da diversi anni. La resero abitabile, ma non vollero mai la corrente elettrica. L’illuminazione era fornita dalle lampade Aladdin a petrolio o dalle candele. Solo anni dopo, un amico tedesco installò sul tetto due pannelli solari, che fornivano sufficiente energia per due lampadine a basso consumo, una nello studio di Patience e una nella cantina, dove conservavano un vino glorioso che producevano con l’aiuto di un gruppo di amici. A Spigolizzi, per oltre trent’anni, i giorni furono scanditi dal ticchettio della Olivetti Lettera 22 di Patience e dal tintinnio del martello e dello scalpello di Norman, ma anche dai ritmi imposti dal lavoro nel campo antistante la masseria, dominato dalla statua del “Gran pazzo” eretta sul perimetro dell’antica aia circolare. Qui, Patience ha portato a compimento Honey from a Weed, Fasting and Feasting in Tuscany, Catalonia, The Cyclades and Apulia (Prospect Books, Londra 1986), un libro di cucina e cultura culinaria mediterranea unico nel suo genere. L’opera, che ebbe un notevole successo e lusinghiere recensioni, e che continua a essere ristampata, ha avuto una gestazione di quasi vent’anni. Nel corso di lunghe peregrinazioni tra Carrara, la Catalogna e la Grecia, al seguito della “insaziabile fame di pietra” del compagno scultore, Patience aveva raccolto un numero impressionante di ricette, dalla viva voce di massaie, contadini e cuochi delle locali trattorie, confluite in quello che è universalmente considerato un capolavoro. Norman morì l’8 febbraio del 2000, Patience lo seguì cinque anni dopo, il 10 marzo 2005. Ambedue riposano nel cimitero di Salve. Adam Federman ha trascorso due mesi a Spigolizzi, ospite di Nicolas Gray, figlio di Patience, e di sua moglie Maggie Armstrong, che dopo la morte di Norman e Patience si sono stabiliti a loro volta alla masseria. Ha avuto la possibilità di consultare anche il copioso carteggio lasciato dalla scrittrice, centinaia di lettere scambiate con amici, famigliari, editori, scrittori, giornalisti e artisti di mezzo mondo. Recensendo il volume, William Boyd, autore di “Una dolce carezza” e “Ogni cuore umano”, parla di “un libro illuminante su una donna straordinaria, cuoca e scrittrice. La vita intensa Patience Gray sembra aderire perfettamente alle sue idee visionarie e rivoluzionarie sul cibo, la cucina e il mangiare. Dovrebbe essere considerata una figura totemica dell’arte culinaria del nostro tempo.” Federman ha anche intervistato molti di coloro che l’hanno conosciuta, qui nel Salento e altrove, delineando il ritratto di una donna affascinante, intelligente e versatile.

Lungomare Cristoforo Colombo

Lungomare Cristoforo Colombo

SANTA MARIA DI LEUCA. Celebrare e ricordare l’importanza della biodiversità; questo il tema centrale della due giorni di “Pomario estivo” che si terrà mercoledì 12 e giovedì 13 luglio a Santa Maria di Leuca, con al centro i frutteti di questa parte del Salento. L’evento è finanziato e organizzato dal Parco naturale regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca-Bosco di Tricase” nell’ambito del progetto per il recupero e la salvaguardia del germoplasma frutticolo pugliese, con la collaborazione della cooperativa sociale Terrarossa. Nella prima giornata, alle 19 presso villa Fuortes, verrà presentato “Varietà frutticole tradizionali del Salento – Biodiversità, conservazione, valorizzazione”, il nuovo volume del biologo Francesco Minonne a cui seguirà la mostra fotografica di scorci salentini; il tutto accompagnato con una degustazione a tema. Giovedì, sul lungomare Cristoforo Colombo si terrà la mostra pomologica “Pomario estivo, documentale della biodiversità frutticola del Salento”, in compagnia della musica di Kailia e Bandadriatica.

GALLIPOLI. Antonio Caprarica ed il suo “L’ultima estate di Diana” tiene banco nell’ambito del Salento Book Festival. Due gli appuntamenti in programma: questa sera alle 20,30 in piazza C. Battisti a Nardò (insieme a Patrizia Cesari) e martedì 11 luglio, alle 21, a Gallipoli presso la biblioteca comunale di via Sant’Angelo (con Azzurra Razza). Il festival culturale diretto da Gianpiero Pisanello prevede altri incontri sempre stasera a Nardò, alle 19,30 in piazza C. Battisti, con Francesco e Matteo Spedicato che presentano il libro “Tito, il cantante piccoletto” con la partecipazione del maestro Eliseo Castrignanò ed alle 21,30 (dopo la presentazione di Caprarica) con Andrea Scanzi ed “I migliori di noi”. Domani a Gallipoli, sempre nella biblioteca comunale, alle 19 Marina Valensise presenta il libro “La cultura è come la marmellata”. Incontra l’autrice Chiara Eleonora Coppola con gli interventi del sindaco Stefano Minerva, dell’assessore regionale Loredana Capone e della consulente bibliotecaria Antonella Agnoli.

 

FRANCO de PaceNardò. Dopo la prima fortunata edizione nel 2016 torna quest’anno “A Franco sarebbe piaciuto”, calendario di incontri letterari in piazza delle Erbe per ricordare Franco De Pace, giornalista neretino scomparso nel 1998. A organizzare la rassegna, curata da Loredana Giliberto, la libreria “I Volatori”. Si parte venerdì 14 luglio alle 21 presso il bed and breakfast “Antica Dimora” di via Pellettieri, con il romanzo d’esordio di Antonio Corvaglia “L’amore è un’altra cosa” (Musicaos Editore). A dialogare con l’autore sarà Loredana Giliberto. Stesso orario e stessa location per i due incontri successivi: il 21 luglio “Senza biglietto di ritorno” (Italic Pequod) di Antonella Caputo e il 28 luglio “Tornerà la lepre a Buna” (Musicaos Editore) di Luigi Pisanelli. Tutti al “Caffè Teatro” di piazza delle Erbe invece gli incontri di agosto, sempre alle 21: sabato 5 Omar Dimonopoli presenta il suo “Nella perfida terra di Dio” (Adelphi); a incontrare Dimonopoli sarà lo scrittore neretino Livio Romano. Venerdì 11 Alessandro Bozzi, autore de “La libertà danza tra gli ulivi” (Musicaos Editore), dialogherà con Luciano Pagano. La rassegna si chiude il 18 agosto con il romanzo “Per troppa luce” (Fernandel) di Livio Romano, che converserà con Giuse Alemanno.

Salva

castello medievale acquaricaACQUARICA DEL CAPO. L’associazione teatrale Diversamente stabili in collaborazione con l’associazione Micaela Greco e l’amministrazione di Acquarica del Capo presenta lo spettacolo “Le avventure di Robin Hood”, messa in scena dai bambini del laboratorio teatrale condotto da Antonio D’Aprile, che ha curato l’adattamento e la regia dello spettacolo, mentre le musiche sono a cura di Alberto Tuma, Andrea Sequestro, Davide Calò, Noemi Puricella.
Lo spettacolo si terrà presso il Castello Medievale di Acquarica del Capo, lunedì 10 luglio alle ore 21,00. Ingresso libero.

L'inglese giocando al Salento Bike CafeLIDO CONCHIGLIE. Il Salento Bike Cafè si trasforma in “play-ground” e sabato 8 luglio, alle 18,30, ospita un workshop (partecipazione gratuita – informazioni al 392/1144073) durante il quale i piccoli dai 6 ai 13 anni potranno dare sfogo alla loro creatività imparando l’inglese. Si tratta, infatti, di laboratori artistici creativi, pensati per favorire il gioco come mezzo di espressione e creatività: obiettivo finale quello di diffondere i concetti legati alla mobilità lenta, alla sostenibilità e al mangiar salutare. A guidare i giochi e i laboratori, Louis Benjamin Read e Filipa Rocha (madrelingua inglesi) rispettivamente dell’Inghilterra e del Portogallo, in Salento per sette mesi grazie al servizio volontariato europeo (Programma Erasmus +). L’appuntamento di questa settimana ha per tema le piante aromatiche e le loro casette con le istruzioni rigorosamente in lingua inglese.

L'avvocato Roberto Di NapoliGALLIPOLI. “L’usura nel contenzioso bancario” è il appena dato alle stampe da Roberto Di Napoli, avvocato del foro di Roma originario di Gallipoli. Malgrado l’impostazione tecnica-giuridica, il testo (Maggioli Editori) tratta le principali questioni controverse ai fini della verifica di “usurari età” di un rapporto bancario, le tesi contrapposte e i possibili strumenti di difesa. «La questione che deve far riflettere non è solo giuridica né si tratta solo di numeri. Si dovrebbe chiarire innanzitutto – afferma l’autore – se il reato di usura debba valere e debba essere severamente punito chiunque sia l’autore oppure se può consentirsi alle banche di superare impunemente il limite previsto dalla legge». Il tema del rapporto, spesso controverso, tra istituti di credito e consumatori, ritorna sempre d’attualità soprattutto in un periodo come l’attuale di interventi normativi “salva-banche”.  L’opera si propone a distanza di tre anni dalla prima edizione con rilevanti novità e aggiornamenti.

 

Paola Bisconti

Paola Bisconti

SPECCHIA. “Passeggiata letteraria” tra i vicoli di Specchia sabato 8 luglio, dalle 19,30, con la “book blogger” Paola Bisconti. L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, è organizzata dall’associazione “Librarti” con la direzione artistica di Valentina D’Urbano. La Bisconti presenterà il suo libro-inchiesta “Sulle strade dei libri. Viaggio nei mondi della lettura” e realizzerà vari giochi “letterari” coinvolgendo il pubblico. Il libro (Edizioni Esperidi) accende i riflettori sulla situazione culturale nel Salento leccese per ciò che riguarda il mondo della lettura chiedendosi chi legge, perché, chi e dove compra libri e chi li vende. Paola Bisconti, 33enne leccese, opera da circa dieci anni nel settore culturale avviando progetti che mirano a portare la lettura in contesti insoliti. Aderendo al movimento delle “Little free Library” ha installato nel Salento e non solo circa trenta mini biblioteche e nel 2015 ha inventato il “Vagabondaggio letterario”, momenti di lettura nelle periferie dei paesi. È coautrice, con Roberta Natalini, del libro “Le rose d’acciaio” (Pubblicazioni Italiane) che raccoglie le testimonianze delle donne “dell’Ilva” di Taranto.

 

Voce al Direttore

by -
Da luglio il vostro giornale andrà più in là, per diventare una “piazza” grande - in prospettiva - quanto il Sud Salento. Abbandoniamo perciò...