Home Temi Calcio
Notizie dai campionati di calcio delle squadre dei Comuni della rete di Piazzasalento

bari vincitore caroli hotelsGALLIPOLI. Ha trionfato il Bari su Hammarby e Lecce, vincendo così la V edizione del “Trofeo Caroli Hotels under 12” (categoria pulcini), organizzato dall’asd Capo di Leuca e da Caroli Hotels in collaborazione con Unico energia e svoltosi in tre giornate. Le squadre partecipanti, 15 in tutto,tra venerdì 14 e sabato 15 aprile hanno affrontato diverse gare svoltesi allo stadio “Antonio Bianco” di Gallipoli, alla Cittadella dello sport “Giovanni Paolo II” di Castrignano del Capo-Santa Maria di Leuca e all’Heffort sport village di Parabita.  Le prime tre squadre di ciascun girone, che sono poi risultate Hammarby per il girone A, Lecce per il girone B e  Bari per il girone C, si sono poi sfidate  nei tre triangolari di domenica 16 aprile allo stadio  “Bianco” di Gallipoli con il trionfo finale del Bari. Al torneo hanno partecipano Atalanta, Hammarby, Reggio 2000, Bellevue Taranto, Soccer Dream 2000 di Parabita (girone A); Fiorentina, Lecce, Real Cesarea, Taras Taranto e Spirito Santo Barletta (girone B); Udinese, Bari, Sant’Aniello, Nitor Brindisi e Capo di Leuca (girone C). Diversi premi speciali sono stati poi consegnati nella cerimonia di chiusura del torneo. Il premio Fairplay Caroli Hotels è andato all’Udinese; il premio Simpatia Caroli Hotels a genitori di Fiorentina; il premio alla Carriera “Mario Caputo-Maria Domenica Caroli”a  Mister Caffaro di Bari. E poi ancora, il premio Miglior pubblico al  Real Casarea; il premio Stella nascente a  Langston Wenerlind (Hammarby); il premio Miglior portiere a Schettino (Sant’Aniello); il premio Miglior allenatore a Stubner (Hammarby). Infine, il premio Talento “Memorial Maurizio Galati” a Tempre (Real Casarea), Pedroli (Atalanta), Berlen (Bari) e  Macchini (Fiorentina).

 

Trofeo Caroli Hotels Under 12GALLIPOLI. Calcio internazionale giovanile di scena tra Gallipoli, Castrignano del Capo e Parabita con il trofeo Caroli Hotels Under 12. L’importante appuntamento internazionale, giunto alla quinta edizione e riservato alla categoria Pulcini, è organizzato dall’Asd Capo di Leuca e da Caroli Hotels, secondo la collaudata formula che ha visto, lo scorso marzo, sfidarsi gli Under 13. Oggi, alle ore 18 presso la sala convegni dell’Ecoresort Le Sirenuse di Gallipoli, la cerimonia di benvenuto per le 15 squadre partecipanti. Dal 13 al 17 aprile le sfide sugli impianti dell’Heffort sport village di Parabita, della Cittadella dello sport di Castrignano del Capo e del “Bianco” di Gallipoli. Tra venerdì 14 e sabto 15 aprile si disputeranno le gare dei tre gironi eliminatori. Le prime tre squadre di ciascun girone si sfideranno poi nei tre triangolari di domenica 16, dalle .45 al “Bianco” di Gallipoli. Nel pomeriggio dello stesso giorno di Pasqua il triangolare finale a partire dalle ore 16. Al torneo partecipano Atalanta, Hammarby, Reggio 2000, Bellevue Taranto, Soccer Dream 2000 (girone A), Fiorentina, Lecce, Real Cesarea, Taras Taranto e Spirito Santo Barletta (girone B), Udinese, Bari, Sant’Aniello, Nitor Brindisi e Capo di Leuca (girone C).

 

Massimo-Zampini

Massimo Zampini

NARDÒ. Non c’è solo il Barcellona nei pensieri dei tifosi bianconeri del Salento e non solo. C’è anche l’atteso appuntamento con Massimo Zampini (foto), ospite dell’associazione “J Nardò Bianconera” (nella sede di via Genarale Cantore), il prossimo sabato 22 aprile, alle ore 19. Avvocato, fondatore e responsabile del blog Juventibus, nonché apprezzato scritto e opinionista juventino (spesso ospite dei programmi sportivi “Tiki Taka”, su Italia 1, E “Jtalk” su JTV), Zampini approfondirà il tema “Juventinità e mass media”. Durante l’incontro interverranno anche Gaetano Gorgoni, giornalista e direttore del CorriereSalentino.it, e Salvatore Donadei, presidente della Camera Civile di Lecce e membro del direttivo di “J Nardò Bianconera”. Il pubblico è invitato a prendere attivamente parte al dibattito, che sarà trasmesso in tutte le sale della sede dell’associazione, definita da Marcello Chirico, direttore di Top Planet (canale juventino che ha ripetutamente visto come ospiti membri di “J Nardò Bianconera”) un vero e proprio “tempio” per bellezza ed atmosfera. Per il presidente Tony De Paola un appuntamento che riveste di ulteriore prestigio l’attivissima associazione neretina, al tempo stesso impegnata con la seconda edizione del torneo di calcio balilla amatoriale a coppie e a breve con un torneo di calcetto dedicato ai ragazzi.

La juniores nazionale e nella fotina Antonio Foglia Manzillo (foto Toma)

La juniores nazionale e nella fotina Antonio Foglia Manzillo (foto Toma)

NARDÒ. E sono dieci. Come accadde nel lontano 1996/97 (Serie D) con Santin in panchina e nel più recente 2014/15 (Eccellenza) con Ragno, Antonio Foglia Manzillo entra di diritto nella storia granata infilando la decima vittoria lontano dalle mura amiche. Un numero però, al contrario dei suoi predecessori, che potrà essere rimpinguato, considerando che da qui al termine della regular season il Toro sarà impegnato in trasferta in altre due occasioni (ad Ercolano e a Roma, col Trastevere). Assieme al record, in virtù della vittoria di Genzano sul Cynthia, arriva anche il quarto posto, dopo il sorpasso operato ai danni del Gravina. «E ora – dichiara Foglia Manzillo – cercheremo di incamerare quanti più punti possibili. Aggrediremo la terza piazza (occupata dalla Nocerina e distante tre lunghezze, ndr) ma dovremo pensare anche a difendere il quarto posto, in quanto solo un punto ci separa dal Gravina».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Hanno raggiunto il traguardo di “Campioni provinciali nella categoria di Calcio a 11” i giovani atleti dell’“Iiss E. Giannelli” di Gallipoli. I Campionati studenteschi 2017 sono iniziati lo scorso febbraio, e hanno visto gareggiare i giovani studenti nella “Corsa campestre” in cui si sono fermati alla fase provinciale. A marzo poi, hanno gareggiato in varie attività di giochi sportivi di squadra, partecipando alla fase provinciale per le categorie di “Calcio a 5”, “Pallavolo femminile Allieve”, “Pallacanestro maschile Allievi” e “Tennis da Tavolo”. C’è stata una vittoria il 9 marzo scorso nella categoria di “Calcio a 11” per le nuove leve del “Giannelli”, che hanno sconfitto la squadra del “Bottazzi” di Casarano classificandosi campioni provinciali della categoria. Ora si è in attesa della comunicazione dell’Ufficio provinciale per sapere quando si terranno le fasi regionali e conoscere il nuovo calendario delle gare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 27
Mattei Rasafio

Mattei Rasafio

PATÙ. Sta ripercorrendo le tappe della carriera del fratello cullando un sogno: indossare i colori del Lecce in prima squadra e diventare un idolo dei tifosi giallorossi. Matteo Rosafio è uno dei tasselli dello scacchiere di mister Claudio Luperto, la Berretti che quest’anno sta viaggiando ad alta quota in classifica. L’esterno d’attacco classe 98 di Patù si sta facendo le ossa sgroppando sulla fascia destra per ricalcare le orme di Marco Rosafio, il fratello maggiore in forza alla Juve Stabia che nel recente passato ha giocato nel Lecce dei Tesoro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Applausi per tutti e coppa in alto per il “Tor Tre Teste” di Roma nel Trofeo Caroli Hotels di calcio under 13. La 14ª edizione della prestigiosa competizione giovanile ha chiuso i battenti questa mattina con la finale disputata al “Bianco” di Gallipoli. Nell’atto conclusivo del Trofeo, i capitolini (la società ha sede nel quartiere Prenestino) hanno avuto la meglio per  3-1 sui pari età dell’Inter. Nelle due semifinali il “Tor Tre Teste” aveva battuto il Nock Bari mentre l’Inter solo ai rigori era riuscita ad eliminare la Roma. Tra queste ultime due gare, disputate a Castrignano del Capo, si è svolta una partita tra il Dream Team Caroli Hotels e la Salento Women Soccer, club di serie B femminile, anche al fine di annunciare il nuovo Trofeo Caroli Hotels femminile in programma dal 26 al 29 dicembre prossimi. Più che positivo il bilancio dell’edizione 2017 del torneo con la presenza di 24 squadre e migliaia di spettatori nei 19 campi della provincia che hanno ospitato le gare.

Da sinistra Mario Caputo, Giuseppe Giovinco e Gianluigi Donnarumma

Da sinistra Mario Caputo, Giuseppe Giovinco e Gianluigi Donnarumma

GALLIPOLI. Non solo calcio e divertimento, ma linfa vitale per il settore turistico. Il torneo under 13 organizzato dal gruppo Caroli, dal 23 al 28 febbraio, porta ogni anno un movimento complessivo di oltre 1.200 persone. Quest’anno, nel dettaglio, saranno ospitati per diversi giorni 750 tra giocatori e staff delle 24 squadre partecipanti, tra cui i più lontani provenienti da Los Aromos (Argentina), 200 tra osservatori, giornalisti, personalità, personaggi sportivi e addetti ai lavori, 350 tra genitori e accompagnatori dei partecipanti. Un numero totale che supera di gran lunga i posti letto Caroli Hotels e che comporta, dunque, il coinvolgimento di altre strutture ricettive, “alcune delle quali – commenta Mario Caputo – aprono per questa circostanza, anche nei comuni limitrofi a Gallipoli e Santa Maria di Leuca”. Arrivato alla 14a edizione, dal 2001 il torneo conta circa 10mila persone, tra atleti partecipanti, genitori e accompagnatori, giunti fuori stagione nel Salento.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Trofeo Caroli - Il Milan vincitore dell'edizione 2016Grandi numeri per la XIV edizione del trofeo di calcio under 13 “Caroli Hotels” in programma dal 24 al 28 febbraio: 54 squadre partecipanti, dalle più blasonate Milan (vincitrice nel 2016), Inter, Roma, Napoli, Juventus e Arsenal, alle locali Montefiore Gallipoli, Capo di Leuca e Lecce sino agli argentini del Los Aromos, 24 gare in programma, 19 città coinvolte. Dopo la presentazione ufficiale del torneo, giovedì 23 alle 18 nella sala convegni dell’Ecoresort le Sirenè di Gallipoli, è Capezzano-Spezia la prima partita in cartellone venerdì 24, alle 9.30, presso la Cittadella dello sport di Castrignano del Capo. Sullo stesso campo, alle 10.45, il Capo di Leuca sfiderà il Sassuolo. Per la prima giornata gare anche a Tricase per l’esordio (alle 11.15) della Juventus contro i capitolini del Tor Tre Teste, sfida preceduta della Partita dell’Amicizia con il coinvolgimento di Unicef e Consiglio comunale dei ragazzi della Provincia di Lecce. Prime sfide anche a Poggiardo con Roma – Real Cesarea (ore 15), Melpignano (ore 11) per Lecce – Katanè Soccer, Racale (ore 15) per Inter – Lucento, Lequile (ore 11) per Sampdoria – Nuova Taras Taranto e al “Bianco” di Gallipoli (ore 17) per Napoli – Monteforte Gallipoli.  Nei giorni seguenti ci saranno partite anche a Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Calimera, Taurisano, Lequile, Casarano, Nardò, Copertino, Lecce (Centro sportivo universitario), Galatina, Ugento e Parabita (Heffort Sport Village). Il torneo giovanile, riservato alle categorie Esordienti misti 2004 per le società dilettantistiche e scuole calcio e 2005 per le società professionistiche, è organizzato dall’Asd Capo di Leuca ed ha ormai acquisito notorietà e valenza a livello internazionale. «L’obiettivo – come afferma Attilio Caputo, direttore generale di Caroli Hotels (“main sponsor” dell’evento) – è quello di valorizzare i giovani talenti con la promozione della penisola salentina in un periodo destagionalizzato». Sono in migliaia, infatti, tra tecnici, giocatori e familiari, accompagnatori e giornalisti a seguire l’intesa cinque giorni di gare. A Gallipoli, martedì 28 febbraio, sono in programma le due finali per il primo e per il terzo posto (a partire delle ore 9), precedute dalle due semifinali del giorno prima, dalle 15.30, a Castrignano del Capo. Tra queste ultime due gare ci sarà una partitella di calcio femminile con le giovani della Salento Woman Soccer, una sorta di anticipazione del Primo Trofeo Caroli Hotels giovanile al femminile in programma dal 26 al 29 dicembre prossimi. Da segnalare come le tre formazioni locali, Lecce, Montefiore Gallipoli e Capo di Leuca, insieme a Roma, Sassuolo e Juventus, sperimenteranno l’autogestione tecnica dei ragazzi, con l’allenatore in tribuna, nell’ambito dell’iniziativa “La Giovane Italia” ideata dal giornalista di Sky Paolo Ghisoni: lo scopo quello di rendere i giovani in campo i soli protagonisti responsabilizzando gli stessi atleti e i genitori al seguito.

 

CASARANO. Mercoledì 22 febbraio, alle ore 10.30, l’amministratore delegato del Lecce Alessandro Adamo ed i calciatori Andrea Arrigoni e Luca Fiordilino fanno visita agli alunni dell’Istituto “F. Bottazzi” di Casarano. Il dipartimento di Scienze motorie dell’Istituto superiore diretto da Salvatore Negro, nell’ambito delle attività di inclusione programmate, ha organizzato una giornata dedicata allo sport, dal titolo “Tutti in campo”. I ragazzi avranno la possibilità di confrontarsi con la delegazione giallorossa sui veri valori dello sport, dai rapporti con gli altri, allo spirito di squadra, alla lealtà e alla competizione.

La finale dello scorso anno

La finale dello scorso anno

GALLIPOLI. Per una settimana, ancora una volta, Gallipoli tornerà ad ospitare le giovani promesse italiane. Il calcio che conta, con alcune delle società nazionali e straniere più importanti, dal 23 al 28 febbraio, si ritroverà in città per il XIV Trofeo Caroli Hotels Under 13. La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Provincia di Lecce e l’Unicef e il coinvolgimento dei Consigli comunali dei ragazzi, in 19 campi della provincia: Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Racale, Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Poggiardo, Calimera, Taurisano, Lequile, Casarano, Nardò, Copertino, Tricase, Melpignano, Lecce, Galatina, Parabita e Ugento dove si svolgeranno le gare dei gironi di qualificazione. Già sorteggiati i sei gironi: girone a: Juventus, Spezia, Tor tre teste, Capezzano; girone b: Roma, Sassuolo, Real Casarea, Capo di Leuca; girone c: Napoli, Lecce, Katane’ soccer, Montefiore Gallipoli; girone d: Inter, Sampdoria, Lucento, Nuova taras Taranto; girone e: Arsenal, Cagliari, Nick Bari, Soccer dream 2000; girone f: Milan, Crotone, Siracusa, Los aromos. Il torneo è riservato alla categoria esordienti misti (2004 e 2005).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

calcio patuPATÙ. Le strutture di accoglienza dei cittadini extra-comunitari sbarcati in Italia utilizzano spesso la pratica sportiva come diversivo e valvola di sfogo, un po’ per combattere la noia e un po’ per sconfiggere l’inedia. Ma nel Capo di Leuca, e nello specifico a Patù, il calcio è diventato concretamente uno strumento di integrazione. La squadra del Veretum, infatti, una formazione che milita nel Campionato Amatoriale Aics di calcio nel girone del Capo di Leuca insieme ad altre 13 formazioni, registra la presenza di ben 6 tesserati africani. E proprio il contributo di questi ragazzi di colore ha consentito al Veretum di abbandonare l’ultimo posto in classifica dove si colloca sin dalla sua fondazione 5 anni fa. «Grazie all’Arci di Salve, che ha in carico una settantina di questi ragazzi, abbiamo potuto realizzare questo processo di integrazione – ha dichiarato Mirco Rizzo, consigliere comunale con delega allo sport e urbanistica, nonché fondatore, allenatore e giocatore del Veretum -. Confesso che il loro inserimento ha dato alla nostra squadra una marcia in più, tanto che dall’ultimo posto oggi siamo balzati a metà classifica».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Loris Bavone

Loris Bavone

UGENTO. Miglior difesa, miglior attacco, primo posto con un distacco a doppia cifra rispetto alle inseguitrici. Sono i numeri incontrovertibili dell’Asd Ugento che sta dominando il girone D del campionato di Prima categoria. «Il nostro punto di forza – spiega il ds Loris Bavone (foto) – è l’intero organico. Poi con l’esperienza di mister Oliva e del suo staff, abbiamo costruito un connubio vincente, anche perché noi siamo partiti per fare un campionato tranquillo, era quello che ci chiedeva la società. Il mister è riuscito a trasmettere la sua fame di vittoria all’intera rosa». Pochi movimenti nel mercato di riparazione dicembrino: «Oliva e la società – prosegue Bavone – avevano concordato di non intervenire sulla rosa che stava disputando un campionato d’alto livello. Finora posso dire che tutti gli acquisti sono stati azzeccati.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Da sinistra Marco Fattizzo, Pier Paolo D’Errico ed Emanuele Tundo con la maglia del Bologna nel provino sostenuto a Casteldebole

Da sinistra Marco Fattizzo, Pier Paolo D’Errico ed Emanuele Tundo con la maglia del Bologna nel provino sostenuto a Casteldebole

PARABITA. Sorpresa del tutto inaspettata per i tre ragazzi della “Soccer dream 2000” recentemente convocati dalla società Bologna Football club per una “full immersion” di tre giorni presso il centro sportivo “N. Galli” di Casteldebole. Si tratta dei difensori Marco Fattizzo di Matino ed Emanuele Tundo di Cutrofiano e dell’attaccante Pier Paolo D’Errico di Gallipoli. Sono tutti e tre classe 2000 e attualmente tesserati nella categoria Allievi guidati dal mister Ernesto Chevanton, già attaccante del Lecce. A segnalare i nomi di questi tre talenti al club manager del Bologna Marco Di Vaio è stato Diego Perez, ex centrocampista della nazionale uruguaiana e viceallenatore della Primavera del Bologna che aveva già notato la loro bravura durante una visita fatta le scorse settimane presso la sede associativa Heffort di Parabita, su invito di Chevanton.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

IL RITORNO Alessandro Mirarco, il portiere neretino doc che ha debuttato domenica scorsa nella vittoriosa trasferta in terra potentina (foto Castellaneta)

IL RITORNO Alessandro Mirarco, il portiere neretino doc che ha debuttato domenica scorsa nella vittoriosa trasferta in terra potentina (foto Castellaneta)

NARDÒ. Terza vittoria consecutiva, quarto posto in classifica, ottavo successo in trasferta: i numeri votano per il Toro, che vede rosso soprattutto lontano da casa. L’ultima impresa è quella di Picerno, in un terreno sul quale, negli ultimi sei incontri, i melandrini avevano centrato cinque vittorie e un solo pareggio, peraltro con la capolista Trastevere. Poi però è arrivata la furia granata che di recente non fa sconti a nessuno. «Degli ultimi otto incontri – ha ricordato il tecnico Antonio Foglia Manzillo – ne abbiamo vinti sei e uno dei due ko, quello di Francavilla in Sinni, fu un’autentica beffa. Il nostro segreto sta nella testa ed è l’umiltà, peculiarità che non dovrà mai venir meno». Orgoglioso e onesto il discorso dell’allenatore granata, probabilmente meno sincero, però, quando confida di “non guardare la graduatoria”. «Sappiamo benissimo – aggiunge – che quando ci culliamo sulla classifica andiamo poi incontro a crolli fragorosi: sarà vietato specchiarsi nel prossimo incontro, che ci vedrà opposti al temibile Madrepietra Daunia».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

ARADEO. Boom di presenze e vivaio di livello per le squadre giovanili messe in campo dall’Atletico Aradeo. Ben sette, divise nei di- versi campionati provinciali. Un motivo di orgoglio per l’intera società calcistica diretta da Andrea Bruno, che mostra in questo modo di saper investire sul futuro del calcio locale. D’altra parte la sopravvivenza e lo sviluppo del calcio dilettantistico poggia proprio su queste risorse in erba dalle quali attingere i giocatori, augurandosi che raggiungano poi traguardi sempre più ambiziosi. In ogni caso è la risposta corretta ai tanti ragazzini che amano il calcio e lo considerano lo sport per eccellenza, da praticare nei momenti liberi. In testa all’intero settore giovanile c’è Salvatore Tundo, ex giocatore e da sempre tecnico della scuola-calcio locale. Salvatore Giuri e Davide Gabrieli sono i dirigenti responsabili delle squadre Juniores ed Allievi (foto); Daniele Conte il collaboratore tecnico ed Armando De Nigris (foto) l’allenatore di entrambe le formazioni. Attestata nelle primissime posizioni di classifica è la “Juniores” regionale, nonostante sia la squadra più giovane del campionato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Alessandro CarrozzaGALLIPOLI. Negli ultimi dieci anni, a livello calcistico, a Gallipoli è accaduto veramente di tutto. È accaduto, ad esempio, che Alessandro Carrozza (foto), tra i migliori prodotti di sempre della florida “cantera giallo rossaˮ, spiccasse il meritato salto di qualità a livello di carriera per poi tornare a casa, in un momento abbastanza critico. Il jolly d’attacco, non ci sarebbe un altro modo per indicare le caratteristiche tecniche di Carrozza, tornando a Gallipoli, si lascia alle spalle una carriera di assoluto prestigio, avendo indossato la maglia di piazze calcistiche importanti quali Pisa, Varese, Atalanta, Verona, Spezia e Lecce, totalizzando complessivamente 229 presenze nei campionati professionistici, di cui 13 in serie A con l’Atalanta e 101 in serie B con la casacca di Pisa, Varese, Verona e Spezia. Sono state 33 le reti messe a segno da Carrozza nei campionati professionistici. Il passaggio a Lecce è stato l’ultimo contatto con il calcio professionistico, poi la breve parentesi con il Nardò in serie D ed ora rieccolo di nuovo a casa sua, per contribuire all’obiettivo che il Gallo intende perseguire: la permanenza nel girone di Eccellenza.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

NARDÒ. È un Toro diverso quello che ha inaugurato, nel migliore dei modi l’anno nuovo, imponendosi per 2-0 a Ciampino e riscattando il medesimo passivo incassato nel girone d’andata. Diverso nei concetti, negli interpreti, come Cristiano Ancora e Cosimo Patierno, i due attaccanti giunti in granata nel mercato dicembrino, decisivi, con un gol a testa, nella vittoria maturata nella città aeroportuale. «Adesso la rosa – ha affermato il vice presidente Maurizio Fiorentino – è più aderente ai dettami tecnico-tattici del nostro mister. Abbiamo approfittato della finestra di riparazione per rimodellare la squadra, acquisendo calciatori dal curriculum importante che certamente non faranno mancare il proprio apporto». E l’impatto dei nuovi arrivati si è rivelato
fin da subito importante: non solo gli autori dei gol, a Ciampino si è particolarmente distinto Giorgio Bertacchi, centrocampista bergamasco presentato ufficialmente (assieme all’esterno mancino Andrea Tarallo, classe ‘97) pochi giorni addietro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

RACALE. Città di Racale contro Atletico Racale, atto terzo. Il derby della prima giornata di ritorno del campionato di Prima Categoria girone D, in programma per domenica 15 gennaio alle ore 14,30, inaugura la stagione agonistica del 2017 allo stadio “Luigi Basurto”. La neve caduta abbondantemente anche su Racale nei giorni dell’Epifania e seguenti ha causato il nuovo rinvio delle gare di recupero tra Atletico Racale e Minervino e tra La Torre Castrignano dei Greci e Città di Racale, previste entrambe per domenica 8. A scopo precauzionale, la Lega Dilettanti Puglia ha, infatti, disposto la sospensione di tutti i campionati dilettantistici, giovanili comprese, posticipando le partite a data da destinarsi. Le tifoserie, quindi, dovranno attendere sette giorni in più per rivedere in campo le proprie squadre.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

torfeo-caroli-2016-finale-1GALLIPOLI. Saranno ben 19 i campi di gioco salentini che dal 23 al 28 febbraio 2017 accoglieranno il meglio del calcio giovanile internazionale in occasione della quattordicesima edizione del “Trofeo Caroli Hotels Under 13 – Carnevale”, riservato alla categoria Esordienti (2004-2005). Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Racale, Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Poggiardo, Calimera,  Taurisano, Ugento, Lequile, Casarano, Nardò, Copertino, Tricase, Melpignano, Lecce (C.U.S.), Parabita (Heffort Sport Village) e Galatina: è qui che si sfideranno le 24 società partecipanti tra cui spiccano quest’anno nove big di serie A, una di Premier League, una serie B italiana, una serie B finlandese, due Lega Pro italiana. A scendere in campo saranno Inter, Milan, Juventus, Roma, Sassuolo, Spezia, Arsenal (Inghilterra), Cagliari, Lecce, Crotone, Sampdoria, Napoli, Siracusa, Nick Bari, Lucento, Jjk Jyvaskyla (Finlandia), Real Casarea, Tor Tre Teste, Capezzano, Katanè Soccer, Nuova Taras Taranto, Los Aromos (Argentina), Soccer Dream 2000 e Capo di Leuca, con sei gironi da quattro squadre ciascuno e quarti di finale, semifinali e finale. L’ultima edizione del torneo organizzato dall’Asd Capo di Leuca è stata vinta dal Milan  (foto) che aveva battuto in finale la Real Casarea.

La conferenza stampa di presentazione ufficiale del torneo, che vedrà fino ai mondiali di Russia 2018 Caroli Hotels come main sponsor, si svolgerà a Lecce nella sala consiliare di palazzo dei Celestini il 24 gennaio 2017 alle ore 11, in collaborazione con la Provincia di Lecce e l’Unicef e il coinvolgimento dei Consigli Comunali dei Ragazzi (CCR) dei centri interessati per un progetto ad ampio respiro che unisce sport, solidarietà, promozione del territorio e interscambio culturale. La cerimonia di inaugurazione si terrà invece giovedì 23 febbraio alle 18 presso la sala convegni dell’Ecoresort Le Sirenè di Gallipoli. Le semifinali si disputeranno sul terreno della Cittadella dello Sport “Giovanni Paolo II” di Castrignano del Capo. Finalissima allo stadio “Bianco” di Gallipoli.

Per maggiori info su squadre e calendario: www.trofeocarolihotels.it

Salva

NARDÒ.È la stagione dei paradossi, dei controsensi, delle esaltanti vittorie e delle cocenti sconfitte. In un clima di incertezza di identità e di obiettivi poco chiari (da quel “la Lega Pro la conquisteremo sul campo” di inizio stagione si è passati ad un più realistico “non siamo noi quelli chiamati a vincere il campionato”) il valzer del mercato è iniziato. I club più blasonati hanno già effettuato i primi colpi assicurandosi calciatori di comprovata caratura. Il Nardò, da par suo, intende risolvere il problema centra- vanti, che si ripropone ormai da mesi, con l’ingaggio di Cosimo Patierno. Venticinquenne, bitontino di nascita, nell’attuale stagione ha militato nel Gravina, con undici presenze all’attivo condite da un solo gol, peraltro su calcio di rigore. E da Gravina arriva anche l’altro rinforzo offensivo: il fantasista Alessandro Pirretti. Nel caso del classe ‘97 si tratta di un ritorno in Salento, essendo nato a Racale ed avendo ben figurato nella scorsa annata tra le file del Gallipoli, sempre in Serie D. In attesa di altri, eventuali, nuovi innesti, c’è chi invece sembra abbia pronte le valigie. Si tratta dei difensori Riccardo Cossu ed Emanuele Musca: il primo non ha mai visto il campo, le prestazioni del secondo, invece, non si sono rivelate all’altezza.  Da segnalare, nel corso della gara interna col Trastevere, l’affetto degli ultras neretini rivolto al Chapecoense, il club brasiliano vittima dalla nota e recente tragedia aerea. Gli striscioni esposti sugli spalti del “Giovanni Paolo II” recitavano “Siete voi i campioni. Rip Chapecoense”, “Un popolo ferito ma non sconfitto, più forti di qualsiasi calamità” e “Riposate in pace, forza Chape”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Il presidente Cosimo Esposito (seduto a sinistra con gli occhiali) con i suoi ragazzi: la Futura Nardò ha un occhio particolare per i soggetti disadattati e verso chi non si può permettere di praticare sport

Il presidente Cosimo Esposito (seduto a sinistra con gli occhiali) con i suoi ragazzi: la Futura Nardò ha un occhio particolare per i soggetti disadattati e verso chi non si può permettere di praticare sport

NARDÒ. Il calcio è di chi lo ama. Il calcio è di tutti. Questo, per la Futura Nardò del presidente Cosimo Esposito, società neretina rivolta al settore giovanile, è un dogma imprescindibile. «Lo scopo per il quale svolgiamo la nostra attività – precisa il direttore tecnico Franco Quarta – è quello di offrire un ambiente sano per praticare il gioco del calcio. Non solo: tendiamo una mano verso i disadattati, coloro i quali non possono permettersi di sostenere costi o procurarsi l’abbigliamento: anche costoro hanno il diritto al divertimento». Nata nel 2007 sotto il nome di Olimpica Nardò, la Futura si avvia verso il decennale da “nomade”: «Fin dagli albori – commenta rammaricato Quarta – non abbiamo beneficiato di una struttura di proprietà. Per un periodo abbiamo traslocato perfino sui campi di Neviano e Seclì. Adesso, con le nostre categorie, ci alleniamo al pre- campo del “Giovanni Paolo II”, presso il centro sportivo “Bellolivo”, all’oratorio Santa Maria degli Angeli e al campetto del seminario».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Asd CasaraneseCASARANO. Nuova realtà nel panorama calcistico cittadino: si tratta dell’Asd Casaranese, società che milita nel campionato provinciale Amatori, girone sud Salento (insieme a squadre di Taurisano, Ugento, Alliste e due di Melissano). «L’obiettivo principale – commenta il presidente Gianni Monsellato – è quello di condividere momenti di sincera amicizia e sano sport. Abbiamo difficoltà di natura economica, soprattutto per la mancanza di una struttura pubblica dove poter giocare le gare casalinghe e gli allenamenti. Siamo così costretti ad affittare un campo privato e devo ringraziare ogni membro della squadra, che ha contribuito a realizzare questo progetto, e i nostri preziosissimi sponsor.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il presidente Cosimo Esposito (seduto a sinistra con gli occhiali) con i suoi ragazzi: la Futura Nardò ha un occhio particolare per i soggetti disadattati e verso chi non si può permettere di praticare sport

Il presidente Cosimo Esposito (seduto a sinistra con gli occhiali) con i suoi ragazzi: la Futura Nardò ha un occhio particolare per i soggetti disadattati e verso chi non si può permettere di praticare sport

NARDÒ. Il calcio è di chi lo ama. Il calcio è di tutti. Questo, per la Futura Nardò del presidente Cosimo Esposito, società neretina rivolta al settore giovanile, è un dogma imprescindibile. «Lo scopo per il quale svolgiamo la nostra attività – precisa il direttore tecnico Franco Quarta – è quello di offrire un ambiente sano per praticare il gioco del calcio. Non solo: tendiamo una mano verso i disadattati, coloro i quali non possono permettersi di sostenere costi o procurarsi l’abbigliamento: anche costoro hanno il diritto al divertimento». Nata nel 2007 sotto il nome di Olimpica Nardò, la Futura si avvia verso il decennale da “nomade”: «Fin dagli albori – commenta rammaricato Quarta – non abbiamo beneficiato di una struttura di proprietà. Per un periodo abbiamo traslocato perfino sui campi di Neviano e Seclì. Adesso, con le nostre categorie, ci alleniamo al pre-campo del “Giovanni Paolo II”, presso il centro sportivo “Bellolivo”, all’oratorio Santa Maria degli Angeli e al campetto del seminario».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 423
La rosa della squadra impegnata nel campionato del Centro sportivo italiano

La rosa della squadra impegnata nel campionato del Centro sportivo italiano

ARADEO. Tre vittorie nelle prime tre gare per l’Asd Calcio a 5 Aradeo. La società è composta da Mauro Cardinale (presidente), Gianmattia Inguscio (direttore sportivo) e Marcello Minerba. La squadra disputa per il secondo anno consecutivo il campionato provinciale del Centro sportivo italiano. Lo staff tecnico è composto dall’allenatore Massimo Tarantino, dal vice Carlo Negri, dal preparatore atletico Francesco Apollonio e dal preparatore dei portieri Francesco Marrone. Dopo la trasferta del 12 dicembre a Melendugno, la squadra tornerà fra le mura di casa del Palazzetto dello sport a gennaio: Strudà (l’8), Nardò (22) e Merine (29) gli avversari.

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...