Home Temi Associazionismo
Notizie sull'Associazionismo dai Comuni del Salento della rete di Piazzasalento

Galatone – Sono oltre 50 gli appuntamenti dell’edizione 2018 dell’Estate Galatea. Il cartellone proposto dall’Amministrazione comunale coinvolge numerose realtà locali con sei saggi di danza e numerose feste patronali. Tra le novità collegate alle tante serate in programma una riguarda la viabilità visto che, dal 15 giugno, il centro storico chiuso resta chiuso – almeno in parte – tutte le sere: fino al 15 settembre, a partire dalle 19, piazza Costadura e piazza Santissimo Crocifisso saranno interdette al traffico, mentre durante il week-end l’area off limits alle auto sarà estesa su altre strade del borgo antico, a partire da via san Sebastiano e piazza San Demetrio. L’accesso resta garantito ai residenti, come garantito dal Comune, anche se non manca chi si limenta per le difficoltà. «Mi sento in dovere di ringraziare calorosamente tutte le associazioni – ha commentato il sindaco (sua la delega alla Cultura) Flavio Filoni – e tutte le persone che hanno collaborato con passione e dedizione per la creazione di questa rassegna di eventi».

Torna il Salento book festival Dopo gli ospiti del Salento book festival, che dopo aver portato in città Francesco Giorgino, Dario Franceschini, Roberto Napoletano e  Francesco Sole tornerà con Serena Dandini, il 23 giugno al Marchesale, il duo tugliese Mino De Santis-Fabrizio Saccomanno (1 luglio), Fabio Calenda e Peppe Vessicchio (6 luglio), la compagnia teatrale Poieofolà e le scrittrici Rossana Gabrieli e Ada Fiore (7 luglio). Tanto spazio al teatro: il 22 giugno la compagnia “Salvatore Della Villa” porterà al Comunale di via Diaz l’opera “Je me fous du passè”, e sempre al Comunale il 24 luglio “Ognuno ha l’infinito che si merita”, mentre il 2 luglio al Marchesale sono gli studenti del “Medi” a inscenare lo spettacolo “Il vestito nuovo dell’imperatore”. Il 22 agosto la “Compagnia Diversamente Stabile” porta la commedia “La cena dei cretini”, mentre è a cura della cooperativa sociale “29 novembre” l’opera “Macramè” del 29 agosto.  Torna anche quest’anno la rassegna in vernacolo “Vox Populi” (30 luglio – 5 agosto) curata dalla compagnia di Santu Luca, con serata finale il 20 agosto.

Gli eventi in cartellone Numerosi sono gli altri appuntamenti “riconfermati”: tre giorni (18-19-20 agosto) per la “Sagra del Diavolo” del Collettivo “Sbam”, quest’anno alla “Seta Rossa”; giunge invece alla tredicesima edizione il festival del cortometraggio “Gabriele Inguscio”, in programma il 13 e il 14 luglio. Tornano anche “Galatone in Giallo zafferano” di Itaca onlus (12 luglio), la Sagra del Carnevale (11-12-13 agosto) e l’Expo canina (26 agosto) curata da Open Your Mind, oltre a “Galatonesi nel mondo” del 29 luglio (di AssoMigranti), e a “Tempo di Musica” di “A Levante” e “Piccolo Principe” (il 25 luglio), che invece il 9 dello stesso mese saranno impegnate ne “I luoghi della poesia di Ercole Ugo D’Andrea”. Altrettante sono le novità che per la prima volta approdano sull’agenda dei galatei: la prima stracittadina “Memorial Mario Nachira” del 15 luglio, a cura di “Dojo Bushi”, l’ensemble “Tito Schipa” il 6 agosto, l’”Alba degli angeli” – al sorgere del sole del 10 agosto – alla Reggia, e l’esibizione dell’Orchestra Popolare della Notte della Taranta del 31 agosto.

Da “GiroSapori” a La Corrida in parrocchia Il 21 e il 22 luglio nel centro storico c’è “GiroSapori” della Cooperativa di Comunità (che l’8 e il 28 luglio presenta invece “Jazz in Rosa” al Palazzo Marchesale), mentre sono in tutto quattro le iniziative in programma al Villaggio Santa Rita: “Cena a Tavola” il 4 agosto, curato da Gust’Arte, il concerto di Alessandra Ciaulo il 7, la Corrida del 14 e la commedia “All’ottavo creò la socra 2” del 16 . Ci sono anche la “Corrida” itinerante promossa dalla parrocchia Santi Medici e le mostre curate dal fotoclub “L’Occhio”, oltre alle iniziative promosse nel rione Fulcignano dall’omonimo Comitato di Quartiere (il 18 luglio la proiezione di “Gitanistan”, il 16 settembre il “Biliardino a Fulcignano”). Il 19 luglio l’Anpi festeggia i settant’anni dalla Costituzione nel giardino del Marchesale, mentre il 13 agosto il centro studi Arpa presenta il libro “Musica e tradizione orale nel Salento. La registrazione di Lomax e Carpitella del 54” in piazza Costadura. In campo con i rispettivi tornei di burraco (27 luglio e 7 agosto) anche Milan Club (che il 9 agosto propone il calciobalilla umano) e Inter Club.

Sannicola – Appuntamento domenica 17 giugno alle 20.30 presso il centro culturale di via Oberdan, a Sannicola, con la compagnia “Anonima teatrale” che mette in scena “I promessi sposi”, per la regia di Alessandro Errico. Sulla scena Gabriele Sances, Anna Bidetti, Sabina Leo, Oronzo Buono, Pasquale Bidetti, Enrico Rapinese, Lorenzo Caputo. La compagnia è attiva dal 2000. La commedia rappresenta una rilettura in chiave contemporanea del racconto manzoniano, con il sopruso che cerca innumerevoli strade per impedire al “bene” di compiersi» commenta il regista. L’evento è patrocinato dal Comune.

 

Galatone – Doppio appuntamento, sabato 16 giugno a Galatone, con il “Salento book festival”. La “festa dei libri” propone alle 20.30 in piazzetta San Demetrio l’incontro con il giornalista Roberto Napoletano, autore del volume “Il cigno nero e il cavaliere bianco” (edizioni La nave di Teseo), con il quale, da direttore Messaggero e del Sole 24 Ore, Napoletano propone un racconto a più voci della grande crisi abbattutasi sull’Italia e sull’Europa. Ad incontrare l’autore sarà Paola Moscardino. A seguire sarà la web-star Francesco Sole a presentare (insieme ad Azzurra De Razza e con la partecipazione musicale di Gianluca Longo), la sua seconda raccolta di poesie dal titolo “#Ti amo” (Mondadori). Il 25enne modenese di nascita e milanese d’adozione, sarà poi domenica 17 giugno alle 21.30 in piazza Aldo Moro a Gallipoli, preceduto dalla presentazione del libro “Sono libera dentro” di Ada Fiore, docente di Storia e filosofia al liceo classico Capece di Maglie. Il libro dell’ex sindaco di Corigliano d’Otranto vede come protagoniste le detenute della casa circondariale di Borgo San Nicola a Lecce.

Luciana Littizzetto al Salento book festival  La rassegna itinerante torna lunedì 18 giugno con la sezione affidata al direttore artistico Luca Bianchini, che condurrà gli eventi da lunedì 18 a domenica 24 giugno. Il primo appuntamento è quello del 18 alle 20.30 in piazza Salandra a Nardò con Luciana Littizzetto ed il suo “La bella addormentata in quel posto”. L’attrice comica riceverà anche il premio Salento book festival 2018.

Andrano – Un viaggio tra le sale cinematografiche delle città e dei piccoli paesi. “La Storia del Cinematografo nella Puglie. Dai Lumière alla Grande Guerra”, Edizioni Grifo, è il nuovo libro di Michele Mainardi, che sarà presentato domenica 17 giugno, alle ore 19, nelle sale del Castello di Andrano grazie al Collegio provinciale Geometri e Geometri laureati di Lecce. L’imponente volume, di oltre 590 pagine, è realizzato con il patrocinio e il contributo dei Collegi dei Geometri di Lecce, Bari e Foggia.

L’incontro, moderato da Mario Spedicato, docente di Storia Moderna dell’Università del Salento, si aprirà con i saluti del presidente del Collegio Geometri di Lecce, Luigi Ratano, del presidente emerito del Collegio, Eugenio Rizzo, del presidente della Provincia, Antonio Gabellone, del sindaco di Andrano Mario Accoto e del sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati. Seguiranno gli interventi di Salvatore Colazzo, docente di Pedagogia dei media all’Università del Salento, di Raffaele Gorgoni, giornalista e scrittore, di Eugenio Imbriani, docente di Antropologia culturale all’Università del Salento e del regista Edoardo Winspeare. Concluderà l’incontro l’autore del libro, Michele Mainardi.

«Per il Collegio di Lecce – sottolinea il presidente Luigi Ratano – questo importante lavoro di ricerca rappresenta un nuovo e preziosissimo tassello nell’ampio progetto di promozione della Cultura che continuiamo a portare avanti con profondo orgoglio». Soddisfatto anche il presidente emerito del Collegio, Eugenio Rizzo, che per primo ha creduto in questo importante lavoro di ricerca: «È uno studio accuratissimo e un libro poderoso – afferma – che rimarrà negli annali della storia del territorio pugliese e che sono contento d’aver caldeggiato».

Il racconto imbastito dall’autore è arricchito da piccole antologie di brani giornalistici d’epoca. Protagonisti sono luoghi e personaggi della scena teatrale e cinematografica, impresari di cinema ambulanti, gestori di sale urbane e pubblici borghesi e contadini.  L’autore è docente di scuola superiore a Lecce. Scrive e pubblica dal 1985 e si interessa di storia del territorio, della Puglia meridionale in particolare. Con le Edizioni Grifo di Lecce ha pubblicato soprattutto libri su Lecce e la sua provincia. Con il Collegio dei Geometri di Lecce ha dato alle stampe: “Storia di un luogo. Sannicola versus Gallipoli: la nascita di Lido Conchiglie (2010); “Le coste del Salento. Racconti di immagini” (2011); “Lecce che cambia. Il volto della città agli inizi del miracolo economico” (2012); “Disegnare il territorio. Cartografia demaniale in Terra d’Otranto prima dell’Unità” (2014); “Attratti dal mare. Fonti documentarie e cartografiche sulle coste del Salento” (2015). Due sue recenti poderose opere sono sulla storia contemporanea della città-capoluogo: “La città nuova: Lecce negli anni Cinquanta e Sessanta” (2014) e “Lecce nuovissima. La città degli anni Settanta”.

Nardò – Aria di festa e di cambiamenti in casa del Nardò Calcio. Cambiamenti, se non proprio rivoluzioni, per quanto concerne il nuovo assetto societario. Dopo quattro anni in seno al club granata, si chiude l’avventura col Toro del presidente Maurizio Fanuli, che da tempo invocava invano il supporto dell’imprenditoria locale.(nella foto Luca Pedone, Patrizio Mercadante, Salvatore Renis, Maurizio Fanuli, Alessio Antico)

Il congedo, con amore, di Fanuli “Accompagnato dai miei amici Salvatore Renis, Mario Suppressa, Fernando Valentino, Mimino Frisenda, Luca Pedone ed il compianto Maurizio Murciano – fa sapere l’imprenditore edile di Copertino – incoraggiato ed affiancato da Maurizio Fiorentino e, successivamente, da Patrizio Mercadante, abbiamo profuso tutte le nostre energie, ed anche di più, per assicurare alla città di Nardò il lustro calcistico che si era appannato dopo le ultime vicissitudini societarie, che l’avevano privata del calcio, e restituendole una categoria rispettosa della sua tradizione». La prima annata targata Fanuli, quella del 2014/15, si era infatti conclusa con la vittoria dei playoff di Eccellenza e il ritorno in quarta serie nazionale, categoria poi difesa e onorata nelle tre stagioni successive.

Le quote societarie (a titolo gratuito) ad Alessio Antico Nella mattinata del 15 giugno, presso lo studio del notaio Stefania Monosi, è avvenuta la cessione delle quote societarie da Fanuli e soci ad Alessio Antico, ex difensore granata, fino alla stagione da poco in archivio team manager e ora amministratore unico. Fanuli ha tenuto a precisare che “il passaggio delle quote societarie è avvenuto a titolo totalmente gratuito”. «Così come – aggiunge l’imprenditore – abbiamo rinunciato ad incassare la somma di € 30.000 versata a titolo di fidejussione, depositata in Lega, che sarà utile per l’iscrizione al prossimo campionato. Anche questo a dimostrazione dell’amore e del rispetto nei confronti della città e della tifoseria».
Festa per i 60 anni e presentazione delle novità La presentazione del nuovo progetto e dei nuovi volti della società granata nel corso dei festeggiamenti per il 60° anniversario dell’Ac Nardò, in programma domenica 17 giugno in piazza Cesare Battisti a partire dalle ore 20,30. Una serata di festa alla quale parteciperanno anche le vecchie glorie granata – come Franco Leo, Angelo Rampino, Cesarino Giannuzzi, Cosimo Nobile, Pippi My, Mimmo e Luca Renna, solo per citarne alcuni – le istituzioni rappresentate dal sindaco Giuseppe Mellone, lo spettacolo musicale a cura del duo rap neretino Taurus Rap e della pizzica degli Ajera Mea. A colorare l’atmosfera gli organizzatori dell’evento, ossia i movimenti organizzati della tifoseria granata: “I Neretini”, “Tabula Rasa” e “Fedelissimi”. Conduzione affidata ad Antonio Settanni e a Lorenzo Falangone.

Parabita – Seconda edizione del quadrangolare di calcetto a 5 organizzato dall’Adovos Messapica Parabita in collaborazione con le associazioni donatori volontari del sangue di Alessano, Castrignano del Capo e Taviano. L’appuntamento, nato in occasione della giornata mondiale del donatore, è in programma sabato 16 giugno alle 18, presso l’Heffort Sport Village di Parabita. A scendere in campo sarà anche una piccola componente femminile proveniente dalle tre realtà associative federate con la Fidas (Federazione Italiana associazioni donatori di sangue). «Non si tratta di una competizione ma di una ricorrenza che ci invita a riflettere sull’importanza della donazione», afferma il presidente della Messapica parabitana, Giovanni Coluccia. Al termine della manifestazione, oltre alla consegna delle medaglie ai partecipanti e le coppe per i vincitori, verrà anche attribuito un riconoscimento particolare per il miglior portiere e capocannoniere. Tra le menzioni speciali si inserisce anche quella al  giocatore più corretto in campo.

Gino Pisanò

Casarano – “Gino Pisanò – luminoso umanista” è il tema della serata dedicata al docente e letterato di Casarano scomparso il 18 marzo del 2013. L’appuntamento è alle ore 19.30 nel chiostro della scuola “San Giovanni elemosiniere” di via Cavour. In scaletta gli interventi di Mario Spedicato, presidente della Società di storia patria di Lecce, Tonina Solidoro, dell’Istituto superiore “Montalcini” di Casarano e di Gigi De Luca, dell’Istituto culture mediterranee di Lecce, insieme alle attrici Alessandra De Luca e Carla Guido. La serata, condotta dal giornalista Antonio Memmi, prevede gli interventi lusicali di Rocco Luca e Luigi Marra.

 

Sannicola – Appuntamento venerdì 15 giugno, alle ore 20, presso il frantoio ipogeo di via Roma a Sannicola per la mostra finale dei corsi d’arte tenuti dall’associazione Ionia durante l’anno con il patrocinio del Comune. L’evento è organizzato in collaborazione con Pro Loco e Axacultura. «Sempre una bella soddisfazione presentare al pubblico le opere realizzate dagli allievi dei nostri corsi d’arte. Quest’anno – affermano i promotori – ci saranno anche le opere di altre artiste selezionate dall’associazione e avremo due ospiti d’onore: i maestri Franco Ventura e Bruno Sances». La serata prevede i saluti delle autorità e l’intervento dei maestri Mauro Sances, docente del corso di argilla “Dal pensiero alla forma” e Fabio De Donno, docente del corso di pittura “A mano libera”. La serata sarà condotta da Marilena De Stasio, presidente Ionia e coordinata dalla giornalista Maria Cristina Talà. Espongono: Ivana Magnani e Graziana Manno di Matino, Patrizia Stapane di Galatone, Nadia Marra di Gallipoli, Ottavia Fedele di Alezio, Annamaria Zito di Noha, Francesco Bidetti, Annamaria Bongiovanni, Cristina Alessandrelli, Antonella Palumbo, Annamaria Pastore, , Alice De Donno, Sara Valentino, Paola Capoti, Lucia Antonazzo, Chiara Cataldo, Michela Casavecchia, Paola D’Amato, , Federico Valentino, Alessio Scorrano, Samuel Marrocco e il piccolo Carletto (tutti di Sannicola).

Casarano – “Casaranello e il suo mosaico: Per aspera ad astra” è il volume dello storico Francesco Danieli che verrà presentato , sabato 16 giugno alle ore 19, presso la libreria Dante Alighieri di Casarano. All’appuntamento  interverrà Alessandro De Marco, presidente di Archeo Casarano, che introdurrà i due relatori, ovvero l’autore (di Galatone) ed il giornalista Alberto Nutricati. Per l’occasione verranno anche premiati i vincitori del concorso letterario “Scrivi su Casaranello” bandito da ArcheoCasarano per valorizzare la storica chiesetta ed i suoi preziosi affreschi e mosaici. Il concorso, riservato agli studenti dai 16 ai 20 anni iscritti alle scuole superiori della provincia di Lecce, è stato vinto dalla 17enne di Casarano Chiara De Matteis con un’opera dal titolo “L’immortalità di uno sguardo”.

Il progetto Touch Casaranello Lo studio di Danieli (edizioni Esperidi) è dedicato alla Chiesa di Santa Maria della Croce, nota anche come chiesa di Casaranello, ed è il frutto editoriale del progetto Touch Casaranello che mira alla valorizzazione del monumento, ritenuto tra i più antichi e interessanti della Puglia, al fine di inserirlo a pieno titolo nei circuiti turistici. Di assoluto prestigio il curriculum dell’autore, storico e iconologo di fama internazionale, che ha all’attivo centinaia di saggi per riviste cartacee e telematiche nonché decine di pubblicazioni monografiche a carattere storico, artistico e antropologico-culturale. Il volume “Per aspera ad astra”, già presentato nella stessa chiesetta di Casaranello il 25 marzo ed al  Castello de’ Monti di Corigliano d’Otranto il 25 maggio, proseguirà il 7 luglio ad Ugento.

L’attenzione del National Geographic Intanto anche il sito italiano del National Geographic ha proposto, nei giorni scorsi, un articolo l’antichissimo edificio di culto di Casarano (“uno dei capolavori dell’arte paleocristiana e bizantina”), presentando la monografia con la quale Danieli, propone un’interpretazione originale dei mosaici di Casaranello, sulla base di confronti con altri importanti edifici a Cipro e in Turchia, ma anche attingendo alla letteratura e alla filosofia ebraica, greca e cristiana.

Galatone – L’ex ministro ai Beni culturali Dario Franceschini è il protagonista di giornata del Salento book festival, la “festa dei libri” promossa nell’ambito dell’ottava edizione del Festival nazionale del libro, manifestazione itinerante tra Gallipoli, Nardò, Corigliano, Galatina e Galatone. “Disadorna e altre storie” (edizioni La nave di Teseo) è il titolo dell’ultimo libro del politico e scrittore nato a Ferrara che verrà presentato stasera, giovedì 14 giugno, alle 20.30 nell’atrio del palazzo Marchesale (in caso di maltempo l’evento si sposta nel teatro comunale). Ad incontrare l’autore sarà Fernando D’Aprile, direttore di Piazzasalento.

Gianluigi Paragone a Nardò L’ottava edizione della manifestazione culturale, “figlia” dell’impegno portato avanti nel corso degli anni dall’associazione  Festival nazionale del libro presieduta da Gianpiero Pisanello (di Tuglie), torna venerdì 15, alle 21.30, in piazza Salandra a Nardò (in caso di maltempo nella sala conferenza del chiostro dei Carmelitani) per l’incontro con Gianluigi Paragone. L’ex conduttore della trasmissione della La7 “La Gabbia”, oggi senatore del Movimento 5 Stelle, insieme a Lara Napoli presenterà il libro “Noi no!” (Piemme) in cui racconta, dal suo punto di vista, il valore della ribellione. prima dell’incontro con Paragone, Annalaura Giannelli (autrice originaria di Parabita) insieme a Luigi Grasso presenterà i libri “Di terra e d’anima”, vincitore del premio Progresso e cultura” Provincia di Bari 2014, e “La figlia del destino”, entrambi pubblicati da Adda editore.

Luca Bianchini incontra Luciana Littizzetto La rassegna, quest’anno affidata alla direzione artistica di Luca Bianchini (conduttore degli eventi programmati dal 18 e il 24 giugno) propone in un mese e mezzo, fino al 22 luglio, oltre 60 appuntamenti con oltre 70 tra autori e artisti: il primo incontro insieme a Bianchini sarà quello con Luciana Littizzetto, lunedì 18 in piazza Salandra a Nardò.

Taviano – “La Città dei Fiori” è diventata per una sera la capitale del pugilato. A Taviano è andata in scena la sesta edizione di “Boxe Sotto le Stelle”, manifestazione svoltasi sabato scorsa dinanzi agli appassionati dei guantoni. La kermesse organizzata dalla Boxe Perrone di Taviano ha riunito alcune delle società pugilistiche più importanti del territorio salentino, con una serie di match dilettantistici che hanno infiammato la platea di Parco Ricchiello. Le asd di Lecce, Taviano, Francavilla Fontana, Taranto e Tricase (quest’ultima con la presenza all’angolo del maestro tricasino Giuseppe Musarò) hanno risposto presente all’evento patrocinato dal comune di Taviano.

Sul ring si è messo in luce il talento del tavianese Filippo Greco (foto), allievo del maestro Giorgio Perrone, che ha pareggiato contro Mattia Doro di Taranto. Greco ha combattuto per la categoria Youth 91 kg dando spettacolo sul quadrato per tutta la durata del match. “Per la riuscita della manifestazione ringrazio gli sponsor che hanno permesso la realizzazione dell’evento e l’impegno dell’assessore allo Sport, Serena Stefanelli – commenta il maestro Perrone -. Greco ha disputato un ottimo incontro, ma è ancora molto giovane ed ha ampi margini di miglioramento. Adesso aspettiamo il ritorno all’attività agonistica di Giorgio Marzano che purtroppo è ancora infortunato. Abbiamo in programma una serie di competizioni alle quali prenderemo parte con i nostri atleti, ma ci auguriamo di organizzare un galà di pugilato in vista del prossimo inverno, per dare la possibilità a questi ragazzi di continuare a crescere”.

Maglie – Soltanto una monumentale Emanuela Gemma ha impedito a Sara Grasso di salire sul gradino più alto del podio della “Stracittadina Magliese”. La manifestazione podistica giunta alla settima edizione, ha visto tra i protagonisti la tesserata per la As Podistica Parabita presieduta da Antonio Leopizzi. Grasso ha fatto registrare il tempo di 36:21 viaggiando ad una media di 4 minuti a chilometro. Un prestigioso secondo posto ottenuto in classifica femminile, che ha dato lustro all’associazione dilettantistica di Parabita, pronta a preparare la nuova edizione della “Scalata delle Veneri” in programma domenica 24 giugno con partenza alle 19 in via Vittorio Emanuele II (Parabita).

Tra i numerosi uomini in gara si è distinta invece la prova del solito Emanuele Capasa dell’Atletica Corigliano d’Otranto, che ha fermato il cronometro a 29:55 alle spalle di Mario Scrimieri della Asd La Mandra e di Giammarco Buttazzo dell’Atletica Casone Noceto (quest’ultimo vincitore della classifica maschile. La corsa su strada, alla quale hanno preso parte oltre 700 podisti, è stata organizzata dalla Podistica Magliese del presidente Stefano Rizzo. La competizione si è svolta sotto l’egida della Fidal Lecce ed è stata valevole come sesta prova del circuito “Salento Tour”. Gli atleti si sono impegnati sul percorso di 9.100 chilometri dando vita ad un evento sportivo dagli elevati contenuti tecnici. Durante la manifestazione si  è dipanato anche il “Trofeo Salvatore Rizzo” riservato alle categorie giovanili.

Patù – Serata conclusiva per la terza edizione del Bando letterario internazionale “Veretum” a Patù. La manifestazione è stata  promossa dalla locale Pro loco in collaborazione con il Circolo culturale “Mario Luzi” di Boccheggiano (Grosseto) ed il patrocinio di Regione, Provincia, Università del Salento, del Consorzio delle Pro loco del Capo di Leuca e  e dei Comuni di Patù e Montieri. La serata di premiazione, sabato 9 giugno presso Palazzo Romano, si è aperta con i saluti di Giovanni Brigante, presidente della Pro Loco di Patù, Michele Milo (consigliere direttivo della pro loco di Patù), del sindaco Gabriele Abaterusso e del professor Antonio Lucio Giannone dell’Università del Salento. Assente, per motivi di salute, Salvatore Armando Santoro, presidente della giuria e anima del “Veretum”. «Mi auguro – ha fatto sapere lo stesso Santoro – che questa iniziativa non si esaurisca con il mio abbandono. Spero che in futuro il premio conservi la qualità che fino ad oggi siamo riusciti a garantire con una giuria composta da critici letterari e giornalisti e che continui a dare lustro a questo piccolo ma immenso paese».

I premiati Folta, anche in questa edizione, la partecipazione al concorso con iscrizioni da ogni angolo d’Italia. Nella sezione poesia, infatti, il primo premio è andato a Nunzio Buono di Casorate Primo (Pavia) con “Macramè”. Tra i partecipanti locali, premi e menzioni speciali a  Vito Cassiano di Tricase, Sonia Colopi di Lecce, Enrico Ruggeri di Poggiardo, Ada Cancelli di Uggiano La Chiesa, Antonia Cotardo di Caprarica, Sebastiano De Nuccio e Maria Cosi di Patù, Antonio Damiano di Minervino, Fernando Mita di Ruffano, Giancarlo Colella di Acquarica del Capo, Aldo Simone di Lecce, Donato Nuzzaci di Santa Cesarea Terme, Daniela d’Attis di Lecce, Alessandro Colonna di Monteroni, Diletta Giaquinto e Chiara Maggio (entrambi di Patù nella sezione narrativa-studenti), Giovanni Spano di Patù, Rocco Margiotta di Tiggiano. Una segnalazione speciale “per l’impegno nel campo dell’intrattenimento e dello spettacolo” è andata al giornalista Giancarlo Colella così come “per l’impegno sociale nel volontariato” a Imma Melcarne (di Gagliano del Capo).

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – Serata conclusiva a Leuca per il concorso internazionale di poesia e letteratura “De finibus terrae”. L’appuntamento è alle ore 20 di mercoledì 13 giugno presso l’Hotel terminal. L’iniziativa gode del patrocinio della Provincia di Lecce, del Comune di Gagliano del Capo e della Biblioteca “Tommaso Fiore Gnoni” di Tuglie. I premi speciali “Maria Monteduro 2018” andranno ad Aldo D’Antico (di Parabita, per la cultura), Ausilio Bertoli (alla carriera), Antonia Occhilupo (scrittrice di Acquarica del Capo), Elio Coriano (poeta di Martignano), Roberto Gaetani (per la ricerca, tecnologia e innovazione) e Salvatore Bianchini (per le discipline artistiche). Nel corso della serata l’intrattenimento musicale è garantito dal maestro Maria Fino.

Casarano – L’associazione francescana “Cantico delle creature” presieduta da Claudio Casciaro, in collaborazione con i frati minori, l’ordine francescano secolare e l’associazione culturale don Tonino Bello di Casarano, si è fatta promotrice della mostra, che dopo essere stata a Tricase, vuole ricordare anche a Casarano il 25esimo anniversario della scomparsa del vescovo alessanese. «Come movimento terziario – spiegano i promotori – vogliamo contribuire ad attualizzare il messaggio profetico di don Tonino che è stato terziario francescano». La mostra è formata da cinque sezioni corredate da una notevole quantità di foto, da documenti e da oggetti utilizzati da don Tonino, tra i quali l’inginocchiatoio e il motorino Ciao usato per i suoi spostamenti quando era parroco a Tricase.

I festeggiamenti in onore di Sant’Antonio prevedono in serata (alle 21.30) il concerto del gruppo “Onde Sonore” e la “sagra francescana” inaugurata martedì 12. Chiusura con lo spettacolo di luci della Pirotecnica Napoletana di Matino e con il soreggio della lotteria.

 

Gallipoli – È finalmente giunto il tanto atteso momento – da parte della società sportiva soprattutto – del confronto tra Amministrazione comunale e Gallipoli Football 1909. L’incontro, avvenuto presso gli uffici comunali di via Pavia, ha avuto come tema principale il rifacimento del manto erboso del “Bianco”, condizione necessaria per ottenere l’omologazione dello stadio dalla Figc Puglia, ma non solo. Il Sindaco Stefano Minerva, accompagnato dal consigliere comunale Caterina Fiore e dall’ingegnere comunale Bolognese, ha piacevolmente sorpreso la delegazione giallorossa composta dai soci Jose Buccarella (foto), Stefano Carrozza e Nico Manta (oltre che dagli ingegneri Biagio Ferilli e Antonio Monaco e Davide Di Girolamo) manifestando la piena volontà di dare il via ai lavori di sostituzione del terreno di gioco sintetico, ma anche di ristrutturazione di tribune e ambienti adiacenti.

“Siamo stati sempre ottimisti – commenta Jose Buccarella, amministratore unico del Gallo -. I tempi dipenderanno ora dalla burocrazia, ma il Sindaco ci ha presentato un piano concreto che prevede la partecipazione al bando del protocollo d’intesa Anci-Ics. L’obbiettivo è consegnare a squadra e città un impianto completamente ristrutturato e agibile. Il rischio di un nulla di fatto c’è ancora ma oggi ci sentiamo più sicuri e possiamo guardare avanti. La società si ritroverà a breve per fare il punto”. Il bando fa capo all’iniziativa “Sport Missione Comune 2018” e si aprirà il 5 luglio. Prevede l’ammissione a contributi per il totale abbattimento degli interessi su mutui per il finanziamento di progetti di impiantistica sportiva stipulati con lo stesso Istituto di credito sportivo.

In una nota sul proprio sito ufficiale, il Gallipoli calcio ha poi ringraziato Sindaco e Amministrazione per la disponibilità e sensibilità dimostrate. (foto Massimo Coribello)

M.C.

Melissano – Sarà una settimana dell’Arrivederci dinamica e ricca di emozioni per l’Azione Cattolica parrocchiale “Don Quintino Sicuro” di Melissano: l’associazione, infatti, vivrà nel weekend ben due appuntamenti di festa che concluderanno il cammino annuale. Dopo il sorprendente successo dello scorso anno, ritorna a grande richiesta il “Torneo di Palla gigante”, alla sua seconda edizione: la manifestazione sportiva è programmata per sabato 16 giugno, presso il campetto di calcetto di Gesù Redentore a partire dalle 16:30 e coinvolgerà tutti, dagli accierini 6-8, 9-11 e 12-14 fino ai Giovanissimi, ai Giovani e agli Adulti. Le squadre vincitrici saranno premiate domenica 17, nel corso dell’evento finale, l’inedita “Festa dell’Arrivederci”: la serata, che si svolgerà nel campetto di pallavolo adiacente alla chiesa di Gesù Redentore, si aprirà alle 19:30 con l’accoglienza ai partecipanti attraverso balli di gruppo, punti gioco (palloncini e selfie) e karaoke. Proseguirà con lo spettacolo di bolle “Lucylle Bubble Show” di Lucilla Roselli e lo sketch comico di Rocco Potenza e i suoi amici. Sarà istituita, inoltre, la “Gara del dolce”: una giuria decreterà i vincitori de “Il dolce più buono”, “Il dolce più creativo” e “Il dolce più tradizionale”. Sarà premiato anche “Il selfie più originale”. «Abbiamo dato sfoggio alla creatività e alla gioia di sentirci parte di una grande famiglia nell’ideazione degli eventi di fine anno – spiega il presidente AC, Tommaso Stefanachi – Ci auspichiamo una bella partecipazione da parte dei soci, delle loro famiglie e della comunità, in modo che ognuno possa riconoscere nella nostra Azione Cattolica la bellezza e la leggerezza di un’associazione in uscita».

Presicce – Momento felice per l’associazione donatori volontari di sangue Fidas Massimo Buffelli di Presicce. Dopo anni la sede in via Cattaneo ha ottenuto l’atteso riconoscimento regionale: è stata accreditata dalla Regione Puglia come articolazione organizzativa del centro trasfusionale Asl. In questo modo in futuro tutte le giornate di donazione si svolgeranno in sede senza autoemoteca. La notizia è arrivata proprio dopo la gita dei donatori e a ridosso della settimana di festa, alla quale sono invitati tutti i cittadini. Primo appuntamento è giovedì 14 giugno alle 19 presso il palazzetto dello sport di Acquarica del Capo per la settima edizione del memorial Massimo Buffelli (in occasione della Giornata mondiale del donatore). Ci sarà un torneo di pallavolo e “pop volley” cioè pop corn gratis per tutti. La Festa del Donatore si farà sabato 16: alle 19 si celebrerà la messa del donatore presso la chiesa Madre; alle 21 presso la sede di casa Cerfeda in via Cattaneo, verranno premiati i donatori. La serata verrà allietata da “Accasaccio”. Domenica 17 ci sarà la prima donazione in sede.

San Simone (Sannicola) – Sport e solidarietà a braccetto per l’evento organizzato di recente dalla Polisportiva Mauro Fedele di San Simone insieme all’associazione “Academy In-super-abili” del Centro sportivo dell’Asd Soccer Dream di Parabita. «La Polisportiva  – spiega il presidente Fernando Leo – ha organizzato questo evento per parlare di disabilità, ma in un momento gioioso ludico e ricreativo e per la consegna di un contributo che la Polisportiva ha devoluto in favore dei ragazzi diversamente abili». Alla manifestazione, condotta dal giornalista Antonio Imperiale, hanno preso parte un gruppo di ragazzi, insieme ai tecnici e ai testimonial Pasquale Bruno e Roberto Rizzo. «Si è trattato di un’occasione veramente speciale – prosegue il presidente Leo –  per entrare in contatto con questo mondo di persone fortissime che conservano tutta la loro voglia di vivere pienamente la vita e divertirsi e hanno tanto da insegnare a noi e a tutti riguardo al senso della vita e a come affrontarla sempre in modo positivo e con il sorriso sul volto. Proseguiremo di certo negli anni questa bella collaborazione con altri eventi e sarebbe desiderabile che anche altre associazioni si unissero a noi tutti in queste iniziative»

 

Racale – Volley Racale in paradiso: la formazione del presidente Stefano Gaetani è approdata in serie C dopo un campionato entusiasmante. Nei giorni scorsi la squadra salentina ha superato il Volley Gioia per tre set a zero (25-23, 25-16, 27-25) compiendo l’agognato salto di categoria dinanzi al proprio pubblico. I racalini hanno avuto la meglio sul Gioia nell’ambito della seconda gara della finale play off di serie D. Un successo che ha fatto il paio con quello della prima partita giocata il 27 maggio scorso sul campo degli avversari e vinta al tie-break (23-25, 25-20, 30-28, 15-25, 15-8).

La soddisfazione per il traguardo della promozione tagliato dalla squadra del tecnico Rocco Carbone traspare direttamente dalla pagina ufficiale Facebook del Racale: “Volley Racale promossa in Serie C. Vittoria al tie break contro Gioia del Colle. Che notte indimenticabile! Grazie a tutti ragazzi, siete stati fantastici. Un grazie anche al patron Stefano Gaetani, a tutti i dirigenti, al mister Rocco Carbone, al professore Fernando Cataldi (di Parabita, ndr), ai nostri senatori, a tutti gli atleti, a Carmelo Portaccio, a Dania Preite, al pubblico di Racale e Taviano e a tutti quelli che ci hanno creduto. Ma anche a quanti non ci hanno creduto perché ci hanno spinto a fare ancora meglio! E adesso ci godiamo la vittoria. Che Serie C sia”. Ancora qualche giorno per gustare fino in fondo la soddisfazione per il traguardo raggiunto e poi tutti al lavoro: c’è da onorare la serie C col massimo impegno.

Nardò – La Salento Powerlifting tiene alto il nome di Nardò nel sollevamento pesi. Lo scorso 27 maggio a Molfetta, in occasione della Coppa Italia di distensione su panca – evento organizzata della Federpesistica – l’associazione neretina si è classificata al primo posto nel ranking nazionale, staccando il pass per le finali nazionali che si terranno a novembre. In totale ben 53 i punti collezionati dagli atleti neretini, che hanno staccato nettamente la Polisportiva Sassarese (35 punti) e Royal Gym e New Fitness (32). Tante le soddisfazioni per il team guidato dal maestro Cosimo Orlando, che ha portato a casa piazzamenti in tutte le categorie di peso.
Fra tutti spiccano quelli di Andrea Piccione, primo assoluto nella categoria juniores e nella -94kg, e di Michele Perrone, già campione italiano 2017, sul gradino più alto del podio nella -62kg. Medaglia di bronzo al valore atletico nella -69kg ad un altro campione italiano della Salento Powerlifting, Luigi Orlando (foto).
Si laureano campioni italiani anche il maestro Cosimo Orlando (primo nei master -65kg), Emanuele Bianco (master -55kg), Antonio Bianco (primo juniores nella -77kg) e Camilla Boccardo (prima juniores e davanti a tutti nella categoria -56kg). Piazzamenti d’onore per Giovanni Maceri, Alessandro Perrone e Pierfrancesco Paglialunga.
La Salento Powelifting ha festeggiato il prestigioso successo durante la “Festa dello sport neretino” dello scorso 9 giugno presso l’area mercatale di Nardò: gli atleti si sono esibiti in dimostrazioni di distensione su panca e hanno permesso a curiosi e bambini di cimentarsi con pesi e attrezzi.

Alessano – La fondazione “don Tonino Bello” col patrocinio del Comune di Alessano e la collaborazione di varie associazioni del posto organizzano per martedì 12 alle 20 “un momento di preghiera sulla tomba di don Tonino”. Dopo il saluto del Sindaco Francesca Torsello e dei familiari del presule scomparso, ci sarà la presentazione dell’ultimo libro di Giancarlo Piccinni “Don Tonino, Sentiero di Dio”, edito dalle ” San Paolo”: dialogherà con l’autore don Gigi Ciardo (nella foto con Papa Francesco), figura storica di Alessano, oltre che parroco da 40 anni in quella comunità.

“Don Tonino? E’ stato mio maestro, prima in seminario a Ugento e poi sono cresciuto alla sua ombra divenendo suo discepolo. Un rapporto intenso – dice don Ciardo – personalissimo, come solo don Tonino sapeva costruire. Nel 1975 lui era parroco a Tricase e io ero parroco qui ad Alessano. Gli fui particolarmente vicino nel settembre dell’82 – prosegue – quando fu nominato vescovo, e ogni volta che tornava era un dono, per me e per tutta la gente del paese”.

Hanno voluto ritagliarsi uno spazio tutto per loro ad Alessano: persino la data del prossimo evento non è casuale, da vivere, come dire, in famiglia: “Attenderemo a mezzanotte l’inizio del nuovo giorno (il 13 giugno, appunto, festa di S. Antonio di Padova), per essere noi i primi a fare gli Auguri di buon onomastico a don Tonino”, dice Giancarlo Piccinni. Tornando al volume, in libreria già dal 25 marzo e presentato per la prima volta a Patù e poi in varie parti d’Italia tra cui Milano, è raccontata “la storia e la spiritualità di don Tonino, non disgiunte dal suo impegno per la pace (don Tonino, si ricorderà, fu anche presidente di Pax Christi). Il libro, la cui prefazione è a cura del presidente di Libera, don Luigi Ciotti, è arricchito anche da alcuni scritti inediti di don Tonino, tra cui uno scambio epistolare con padre Davide Maria Turoldo.

“Don Tonino era appassionato dell’uomo – confida don Gigi Ciardo – nei suoi messaggi ha sempre lasciato trasparire la speranza, e oggi il mondo ha molto bisogno di speranza”. E’ un fiume in piena don Gigi: “Dio ha sempre creduto nell’uomo, e crede anche negli uomini di oggi: l’uomo deve portarsi sempre la certezza che per Dio egli è importante più di qualsiasi altra creatura. Sull’esempio di don Tonino, dobbiamo imparare a essere “ponti”, cultori cioè della pace e della fraternità”, conclude l’anziano sacerdote. La veglia di preghiera sarà animata dal “Coro di Alessano per don Tonino” del maestro Sergio Filippo, che si è esibito in occasione della venuta di Papa Francesco ad Alessano.

Gallipoli – Mancano ormai pochissime ore all’evento #ParcoGondarCommunity, nato da una mobilitazione popolare di artisti e associazioni varie che domenica 10 giugno saranno protagonisti di una manifestazione a sostegno del Parco Gondar e delle sue attività (che questa estate non ci saranno per vicende giudiziarie in corso). L’appuntamento è in piazza Tellini a partire dalle 20 fino a mezzanotte: la signora” Vata” (Alberto Greco, foto)) e la “Ttina” (Luana Greco) faranno gli onori di casa e presenteranno i trenta artisti che hanno aderito all’iniziativa, ai quali si aggiungeranno altre sorprese durante la serata. Protagonisti dei live show saranno Io te e Puccia, Papachango, La Municipàl, Bundamove, Crifiu, Mistura Louca, Cesare dell’Anna, Luigi Bruno, Jean Michel Byron & Ivan Margari + Broken Building, Kalinka, Antonio Mastria e Caffeina Band, Resina Sonora, Gigni Five, Cafè Chinasky, Natural Mystic e Alessandro Solidoro. Dopo i live, si continuerà a ballare con la grande festa del Bar Italia e i djset di Kalibandulu, Tetrixx, Luca Tarantino, Washing Rock Machine, Kooloometoo Sound Boy, Heart on Fire, Run It Sound, Andrea Fsk, Kaikko, Davide Giannelli e Maurice G.

Già dalle 19 l’evento comincerà ad animarsi in piazza Tellini con banchetti delle associazioni firmatarie dell’iniziativa cittadina, tra cui Legambiente, Fidas, Avis, Arcobaleno su Tanzania, La Band di Babbo Natale di Alliste, con spettacoli teatrali a cura dei Ragazzi di Via Malinconico e Improvvisart, giocolieri, artisti di strada, aree dedicate all’animazione dei bambini, flashmob e manifestazioni sportive. Le due bande cittadine, “Filarmonica” e “Santa Cecilia” percorreranno le vie del centro e della città vecchia.

 “Siamo entusiasti delle copiose adesioni che ogni giorno continuano ad arrivare da parte di tutte le associazioni del territorio – affermano gli organizzatori dell’evento, Matteo Spada e Paolo Demitri, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione commercianti e imprenditori di Gallipoli – tutte animate dalla voglia di portare in piazza ciò che per loro ha rappresentato il Parco Gondar: uno dei più importanti contenitori artistico – culturali del Salento”. Un risultato che sembra promettere bene: “Possiamo affermare con immensa gioia – concludono gli organizzatori – che per la prima volta la quasi totalità delle associazioni, da quelle rappresentative delle più varie categorie economiche a quelle ambientaliste, passando da quelle territoriali arrivando a quelle di quartiere, sposano una causa comune con immensa forza. Altra grande risposta l’abbiamo ricevuta dai numerosi artisti, musicisti e teatranti che si sono offerti di animare la serata. Anche a loro vanno i nostri più sentiti ringraziamenti. Il Parco Gondar, lo ribadiamo, è l’unico caso in Italia in cui un numero così elevato di associazioni e gente comune si è unita per sostenere una realtà che da sempre è stata al loro fianco in manifestazioni ed eventi di carattere sociale e culturale ed è sempre stata fondamentale sia per il divertimento che per la ricaduta economica non solo del circondario ma dell’intera regione”.

  

Gemini di Ugento – Giochi all’aria aperta per salutare la bella stagione: a Gemini è tutto pronto per la sesta edizione della Festa della primavera, in programma domenica 10 giugno a partire dalle ore 15. La manifestazione è organizzata dalla Pro loco Beach Gemini – Torre San Giovanni – Torre Mozza (presieduta da Oronzo Ricchiuto) e si svolgerà in via Monteverde, nel parco adiacente la scuola media e materna.

Protagonisti saranno come sempre i bambini, ai quali è dedicato un ricchissimo programma all’insegna del divertimento, fra animazione, show delle bolle e spettacoli di magia con il mago Alex, trucca bimbi, area disegno e area gonfiabili, con le mascotte Disney come superospiti. Al centro della festa ci saranno poi i giochi, che rientrano in un percorso intitolato “Giocare disconnessi”, con un chiaro riferimento alla voglia di staccarsi dagli schermi degli smartphone e ritrovare il piacere del gioco di squadra all’aria aperta. Tante le sfide che vedranno gareggiare i piccoli partecipanti, alle prese con lo svuota barattoli e il gioco dei cavallucci, gli sci, e il trasporto di “bottiglie equilibriste” o “bottiglie in barella”.

Per partecipare a “Giocare disconnessi” la quota d’iscrizione è di 5 euro a partecipante. Il termine per la consegna delle iscrizioni è fissato al 5 giugno, ore 19. I moduli si possono ritirare presso il mercato coperto a Gemini oppure presso la Pro loco (in via Rocco Ciurlia). Info ai numeri: 388.8023863 – 380.7563452).

 

 

Gallipoli – Si terrà domenica 10 giugno la “Festa della marina militare”, e a Gallipoli il gruppo Anmi con presidente Carmelo Scorrano festeggerà i 50 anni dalla sua fondazione, avvenuta nel 1968. A partire dalle 19,30 presso la sede dell’associazione si terrà la benedizione e la deposizione della corona d’alloro al monumento dei “Caduti del mare”; a partire dalle ore 20, si terrà invece una messa celebrata da don Pierluigi Strafella, parroco di San Lazzaro, a suffragio di tutti soci salpati per l’ultima missione. Seguirà poi un discorso del presidente Scorrano in ricordo dell’impresa di Premuda, l’ammaina bandiera e la lettura della preghiera del marinaio. La serata sarà allietata dal complesso musicale del gruppo Amni. “Durante l’evento verrà proiettato un filmato in cui scorreranno i nomi di tutti i soci salpati per l’ultima missione – afferma Scorrano – con un ricordo dell’anno di fondazione Amni con il taglio del nastro da parte della moglie del maresciallo Emanuele Perrone, medaglia d’argento al valore militare. Saranno momenti davvero emozionanti e la storia dell’associazione verrà letta dalla scrittrice Nadia Marra. Ci sarà anche la consegna di un crest ad uno dei soci fondatori, il cavaliere Wilson Reali”. I prossimi appuntamenti targati Anmi saranno il 26 luglio, con la presentazione del nuovo libro di Carmelo Scorrano dal titolo “Lu Diu” e il 25 agosto, con il tradizionale appuntamento del “Premio fratelli del mare”.

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...