Home Temi

GALLIPOLI. Dal comitato civico «Pro Ferrari» un ultimatum alla Regione: 48 ore di tempo prima di dar voce alla protesta contro il declassamento dell’ospedale di Casarano.
«Abbiamo già proclamato lo stato di agitazione e di mobilitazione – dice il presidente del comitato Claudio Casciaro – ora attendiamo fiduciosi un intervento risolutivo da parte della Regione, già nelle prossime ore. Ci aspettiamo che la Regione deliberi a strettissimo giro in merito all’istituzione del polo ospedaliero Casarano-Gallipoli e che la Asl sospenda la procedura di dismissione del punto nascita e del reparto pediatria in attesa della sentenza del Tar, fissata per il prossimo 4 ottobre. Se ciò non dovesse avvenire, programmeremo e metteremo in campo delle azioni di protesta».
Fermamente contrarie alla chiusura del punto nascita e del reparto di pediatria le organizzazioni sindacali. La maggior parte di esse (Cgil Fp, Cisl Fp, Uil Fpl, Fsi, Usae, Fsi e Fials) ha inteso disertare, in segno di protesta, l’incontro convocato dalla Asl per lo scorso 20 settembre, avente ad oggetto proprio la dismissione del punto nascita. A prendere parte alla riunione sono state solo la Cisal Sanità e la Usppi.
Intanto, prende sempre più corpo l’ipotesi di un ricorso al Tar da parte dell’Amministrazione contro la delibera con la quale l’Asl ha disposto la chiusura di ostetricia-ginecologia e di pediatria entro il 30 settembre. Il ricorso andrebbe ad aggiungersi a quello contro il piano di riordino che sarà discusso il prossimo 4 ottobre.

by -
0 94

LECCE. Nuovo sportello automatico bancario presso il complesso universitario Ecotekne di Lecce. Nell’ambito della collaborazione instaurata tra l’Università del Salento e la Banca Popolare Pugliese, l’istituto diretto da Mauro Buscicchio e presieduto da Vito Primiceri ha installato un “Atm” nel cortile tra il Corpo E ed F del complesso sito sulla via per Monteroni, sede di  numerose strutture didattiche e di ricerca. «Lo sportello automatico della Banca Popolare Pugliese, che gestisce anche il servizio di tesoreria dell’Ateneo salentino – afferma il direttore Buscicchio – sarà al servizio delle migliaia di studenti che quotidianamente frequentano quella sede per tutte le operazioni». Tra queste il prelievo di contante, le ricariche telefoniche e tutte le altre operazioni normalmente possibili attraverso gli sportelli automatici, anche nell’ambito dei circuiti internazionali (al servizio, dunque, anche degli studenti stranieri). Il servizio è già entrata in funzione ottenendo un più che positivo riscontro tra gli studenti e quanti frequentano Ecotecke. Soddisfazione viene espressa pure dal rettore Vincenzo Zara: «Stiamo lavorando per migliorare la vita all’interno del Campus e speriamo di poter offrire presto nuove opportunità che favoriscano  anche la socializzazione così come avviene in altre realtà universitarie, anche straniere».

 

GALLIPOLI. Entrano nel vivo, a Gallipoli, i festeggiamenti in onore dei Santi Cosma e Damiano, a cura dell’associazione “Santi Medici” presieduta da Antonio Maggio. Da lunedì 25 a mercoledì 27 settembre gli addobbi della ditta “Mariano light” abbelliranno le vie Spagna, S. Giovanni, S. Luigi, Muzio, Duomo, De Pace e piazza Imbriani  mentre nell’atrio vescovile ci sarà il mercatino di prodotti tipici dell’artigianato locale. In piazza Duomo, il 25 alle ore 21, è previsto il concerto della violinista Chiara Conte e mercoledì 26, sempre in piazza Duomo, il Gran concerto dell’associazione bandistica “Santa Cecilia – Città di Gallipoli” che, nella mattinata dello stesso giorno, suonerà per le vie della città. Il programma civile si conclude mercoledì 27 con l’esibizione dello spettacolo musicale “Overdose in Blues – Zucchero tribute”.

Il programma religioso prevede, invece, la processione per le vie del centro storico accompagnata dalla Confraternita del Crocifisso e dalla Banda “Santa Cecilia”  il 25, dopo la Messa delle ore 18. Il martedì, giorno della festa, dopo le messe delle 7.30, delle 9 e delle 11, a mezzogiorno ci sarà la supplica ed alle 19 la messa solenne celebrata da mons. Piero De Santis. Mercoledì 27 è il “giorno del ringraziamento” con la messa delle 9 e l’adorazione eucaristica a cura del gruppo “Mamme S. Gianna Beretta Molla” ed alle 19 la messa nella chiesa di S. Luigi in memoria di S.Vincenzo de’ Paoli.

SANTA MARIA AL BAGNO. L’infinita estate neretina prosegue: il mare è sempre al centro degli appuntamenti sportivi. Nelle giornate a cavallo fra settembre e ottobre, Santa Maria al Bagno ospiterà l’ottava edizione del campionato italiano di Kayak Fishing, indetto e organizzato dalla Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee in collaborazione con la Over Fishing Salento del presidente Marco Pisacane. Alle luci dell’alba del prossimo 30 settembre il ritrovo presso lo scalo di alaggio della marina neretina, quindi la gara dalle ore 7.30 alle 12.30, a seguire le operazioni di pesatura, rinfresco ed esposizione classifiche presso la spiaggia di Santa Maria al Bagno; programma simile il giorno successivo, 1 ottobre, che si concluderà alle ore 13.30 con pranzo e cerimonia di premiazione presso il centro turistico “Oasi Tabor” (in località Cenate).  Nel caso di avverse condizioni meteo si valuterà la possibilità di utilizzare il campo di riserva a ridosso del faro di Gallipoli (Isola di Sant’Andrea). Ufficiali di gara Massimo Barretta, Carmine Maritati e Giovanni Margarito. L’evento sarà ripreso dalla telecamere di Sky (in onda su “Pesca Tv”, canale 236).

NARDÒLunedì 25 settembre i 27 scolari di Boncore raggiungeranno gli istituti di Porto Cesareo a bordo dello scuolabus. La lieta novella per le famiglie della frazione neretina arriva oggi, quando l’Amministrazione ha ufficializzato l’avvio del servizio dalla prossima settimana. La ditta affidataria è la “Autolinee Roberto & Dongiovanni”, a un costo per le casse comunali di 176 euro al giorno. Il caos è nato quando la scuola di Boncore è stata chiusa per numero estremamente basso di iscritti, costringendo così le famiglie a trasferire i figli nelle scuole di LEverano, Veglie e Porto Cesareo. Con quest’ultimo Comune è nato un tira e molla durato mesi, che ha portato anche a momenti di tensione. Soddisfatta l’assessore all’Istruzione Maria Grazia Sodero, che tuttavia non risparmia attacchi al Comune di Porto Cesareo: «L’interesse dei bambini viene prima di tutto – dichiara l’avvocatessa di “Andare Oltre” – e a scanso di equivoci, ritengo corretta la decisione delle famiglie di spostare i figli altrove, visto che non è accettabile far frequentare loro una “pluriclasse” con studenti di età diverse e ovviamente diverse esigenze didattiche. Ma la presenza della scuola a Boncore, in ogni caso, ci aveva indotto lo scorso anno ad assicurare il servizio in via eccezionale, presupposto venuto meno in questo anno scolastico. Aggiungiamo così il settimo segmento di trasporto scolastico dopo averne ereditati solo quattro nel 2016 ed è un sacrificio rilevante della comunità neretina per supplire in un compito che nel caso specifico la legge assegna a un altro ente che non ha avuto la diligenza, la sensibilità e la responsabilità per svolgerlo. Nella consapevolezza che è una decisione paradossale e pericolosa, perché legittima il principio che una famiglia neretina che iscrive il figlio in uno qualsiasi dei 97 comuni della provincia, possa pretendere poi dal Comune di Nardò il servizio di trasporto. E non a caso la legge stabilisce una cosa diversa». « Resta l’amaro in bocca – sono invece le parole del consigliere Paolo Maccagnano (Fronte Democratico) – perché abbiamo dovuto superare anche le speculazioni dell’opposizione e l’azione chirurgica di mettere benzina sul fuoco tra i residenti di Boncore. Questo perché a loro non interessa la risoluzione dei problemi ma il loro misero tornaconto politico, per il quale non risparmiano strumentalizzazioni sui bambini. L’aspetto più curioso è che l’anno scorso i consiglieri di opposizione contestavano all’amministrazione di aver deciso il trasporto eccezionale su Porto Cesareo, oggi gli stessi lo reclamano a gran voce. C’è malafede oppure gran confusione». Per Cesare Dell’Angelo Custode, anch’egli come Maccagnano consigliere comunale di maggioranza di area Emiliano, “questa amministrazione alla fine dei conti ha ulteriormente allargato il servizio di trasporto scolastico. Ai consiglieri di opposizione resta l’ennesima magra figura”. Chiamata in causa, arriva la replica della minoranza consiliare. «Se il servizio è stato garantito – dichiarano i consiglieri Pd Daniele Piccione e Lorenzo Siciliano – è merito di una battaglia portata avanti dai genitori degli alunni, ai quali abbiamo offerto supporto senza badare alle loro simpatie politiche. E se da un lato possiamo dirci soddisfatti per il servizio che, è bene ricordarlo, è garantito per adesso fino al 31 ottobre, dall’altro non possiamo non constatare le strumentalizzazioni di “personaggi” come Maccagnano e Dell’Angelo Custode». Le polemiche evidentemente  proseguiranno anche dopo il suono della campanella.  

GALLIPOLI. Arrivano fino a Gallipoli e in altre località maggiormente frequentate della provincia i prodotti contraffatti su cui hanno messo le mani i finanzieri, scoprendo un vero e proprio laboratorio di falsificazione di scarpe, borse, portafogli, giubbini, etichette metalliche e adesivi situato in centro a Lecce. Sequestrati oltre 30mila articoli in questo opificio, oggetto di un andirivieni di persone che ne uscivano invariabilmente con bustoni pieni di qualcosa. L’attività era gestita, a quanto pare, da un gruppo di persone di nazionalità senegalese. Il servizio effettuato rientra nell’ambito del programma contro la contraffazione e la sicurezza dei materiali portato avanti dalla Guardia di finanza di tutta la provincia.

NARDÒ. Incontro lunedì tra le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado e la rassegna teatrale “La scena dei ragazzi 2017-18” promossa dal Comune e realizzata dalla cooperativa di Presicce “TerramMare Teatro”. L’iniziativa coinvolge coinvolge alunni e insegnanti in un viaggio di formazione alla scoperta dell’ascolto, della visione e della partecipazione attraverso gli spettacoli della stessa compagnia TerramMare Teatro e di numerose compagnie di rilevanza nazionale, selezionate durante i più importanti festival di Teatro Ragazzi. L’incontro è fissato per le ore 18,30 presso il Teatro comunale di Nardò e servirà ad illustrare il calendario della rassegna (che va da novembre 2017 a maggio 2018), per permettere alle dirigenze scolastiche il miglior “incastro” della visione degli spettacoli con le esigenze didattiche e le scadenze dell’anno scolastico.

NARDÒ. Nuovo arrivo al distretto sociosanitario di Nardò: è quello di Oronzo Borgia, già dirigente medico della Asl di Maglie e poi responsabile del “Centro Salute” del distretto di Poggiardo, sua città d’origine della quale è stato anche vicesindaco. Classe ’57, laureatosi all’Università di Milano nel 1986 con diverse specializzazioni successive, Borgia subentra al dottor Cosimo Esposito di Nardò, che dopo il pensionamento del dottor Umberto Caracciolo rivestiva temporaneamente questo ruolo, essendo direttore del distretto di Galatina. La nomina del medico di Poggiardo arriva per scelta di Silvana Melli, fino a pochi giorni fa direttore generale della Asl di Lecce (ora trasferita presso l’azienda ospedaliera “Saverio De Bellis” di Castellana Grotte). Prima di lasciare l’incarico salentino la Melli ha nominato Borgia alla guida del distretto sanitario di Nardò, generando qualche polemica. Borgia sarebbe ritenuto troppo vicino al consigliere regionale Pd Sergio Blasi e tale nomina avrebbe perciò generato malumori nell’area Emiliano: questa l’accusa. Polemiche alle quali Silvana Melli ha così replicato: «Amministrare la cosa pubblica comporta delle scelte e scegliere significa scontentare necessariamente qualcuno che, laddove ritenesse di essere stato illegittimamente leso, potrà dolersene nelle sedi a tanto deputate ma, giammai, potrà esser consentito loro di strumentalizzare scelte fatte da questa Direzione Strategica, dettate da onestà, correttezza ed un unico e chiaro obiettivo: la Salute delle cittadine e dei cittadini di questo territorio».

by -
0 168

CUTROFIANO. Dopo un primo arresto avvenuto nel marzo scorso, eccolo di nuovo agli arresti domiciliari e sempre per lo stesso motivo: spaccio di droga. In una perquisizione in casa di Danilo Congedo, 27 anni, i carabinieri della stazione di Cutrofiano, compagnia di Gallipoli, i militi hanno trovato tre piante di marijuana e 127 grammi della stessa sostanza, oltre a 2 grammi di hashish e materiali per confezionale in dosi la droga. Sono scattati gli arresti e la denuncia all’autorità giudiziaria. Sei mesi fa invece, in flagranza di reato,  il giovane era stato trovato in possesso di 90 grammi di marijuana, pari a 45 dosi, 2 di cocaina (cinque dosi) e un bilancino di precisione.

by -
0 68

I Giardini del Sole in piazza Beltrano

RACALE. Sportivi in festa domenica 24 a Racale con una giornata ricca di iniziative per tutti. La prima edizione della “Giornata dello sport racalino”, promossa dall’assessorato allo sport del Comune di Racale, avrà inizio alle ore 9 con la partenza dei gruppi di cammino dai Giardini del Sole, dove per tutta la mattinata saranno allestiti gli stand informativi delle associazioni. Dalle 11 alle 12,30 presentazione e discussione sul piano comunale del diritto allo sport. Dopo la pausa dalle 13, a partire dalle 16 fino alle 20 dimostrazioni delle associazioni sportive racaline. Serata in musica dalle 20,30 con Fausto Cota, Dario Cota e Paolo Colazzo e premiazione delle associazioni partecipanti.

by -
0 144

NARDÒ. Sono 28 le postazione di videosorveglianza attive da alcune settimane a Nardò. Obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di “rafforzare, in maniera decisiva, la sicurezza urbana e la tutela del patrimonio pubblico, puntando alla prevenzione e repressione delle attività illecite nonché alla vigilanza del centro urbano e delle aree monumentali”. Il sistema consente la visione delle imamgini presso il comando di Polizia locale dove ha sede la centrale operativa che registra in tempo reale. Ma con un collegamento internet, le immagini possono essere utilizzate anche dalle altre forze dell’ordine.

L’occhio elettronico è presente in piazza Sant’Antonio, piazza Biblioteca, piazza Salandra, piazza Pio XI,  piazza Calvario, via Rosario, piazza Umberto I,  sede comunale di via Falcone e Borsellino (ex tribunale), sede comunale di piazza Cesare Battisti (castello), comando Polizia Locale di via Crispi, piazza Cesare Battisti, piazza Diaz, incrocio semaforizzato tra via Roma e via Napoli, incrocio semaforizzato tra via Secchi e via Bonfante, incrocio semaforizzato tra via Napoli e via Volta, incrocio semaforizzato tra via Madonna di Costantinopoli e via Avetrana. Si tratta di zone “sensibili” della città per il valore del patrimonio pubblico o perché particolarmente affollate.

ALLISTE. Procedono a gonfie vele le adesioni a “La sfilata della solidarietà”, motivo per cui il direttivo de “La Band di Babbo Natale”, presieduta da Giorgio Adamo, prorogherà di una settimana la chiusura delle iscrizioni. Ci sarà tempo fino al 29 settembre per scegliere – tra babbi natale, elfi e majorette – il gruppo con cui prendere parte all’edizione 2017 del tour natalizio, che farà tappa in ben 11 paesi. Per confermare la propria presenza alla sfilata, occorre recarsi nella sede associativa di via Marangi (dietro la torre dell’orologio) prima del termine ultimo, tra le 19 e le 20,30.

Proseguono intanto i contatti e gli incontri con le associazioni di volontariato dei paesi ospitanti, in modo da garantire e confermare la buona riuscita della manifestazione, il cui ricavato sarà ancora una volta devoluto all’associazione “Per un sorriso in più” che opera a supporto del reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. L’impegno della Band è tangibile, ne è dimostrazione l’affetto di una giovane ragazza che ha 18 anni, anche attraverso il supporto morale e umano dell’associazione, ha trovato la forza di combattere contro un male e di sconfiggerlo, e che parla così del gruppo di babbi: “È bello sapere che esistono delle associazioni finalizzate ad un così importante scopo. È bello sapere che in un mondo dove regna la cattiveria c’è gente che riesce a fare del bene senza ricevere nulla in cambio, ma soprattutto la cosa più bella è farne parte. Di questa realtà ne ho compreso l’importanza dopo aver combattuto una battaglia che mi ha cambiata fuori e dentro l’anima. Nulla avviene per caso nella vita. Quello che ora so per certo è che l’aiuto di ognuno di noi è importante. Ognuno di noi può fare la differenza, ognuno di noi FA la differenza”. Una testimonianza che è anche un appello alla solidarietà e alla vita: dal 2 dicembre si sfilerà “per un sorriso in più”.

SANNICOLA. Tutto doppio per i Santi Medici a Sannicola: i santi, la festa, i comitati, i presidenti e pure le interpretazioni delle statue. Le feste avranno luogo a Sannicola nell’omonina chiesetta e a Chiesanuova. Tutto diverso a cominciare dalle statue: i santi di Chiesanuova hanno aspetto arabesco e lunghe barbe, i santi di Sannicola hanno aspetto romano, sbarbati e indossano tunica e mantello

I festeggiamenti inizieranno il 25 a Sannicola alle 19 con la messa e la processione, la banda di Matino e lo spettacolo dei palloni aerostatici e il concerto delle “Stelle del sud” con esibizione di ballo de “I campioni”. Il 26 a Sannicola si esibirà per tutto il giorno la banda di Martina Franca, mentre in serata ci sarà lo spettacolo pirotecnico. A Chiesanuova la processione sarà il 26 alle 20 anche qui con la banda di Matino, al rientro fuochi d’artificio. Il 27 musica con “Lu rusciu nosciu” e a fine serata altri fuochi d’artificio.

I festeggiamenti sono organizzati dai due comitati distinti: quello di Chiesanuova, presieduto da Angelo Napolitano e composto da Tommaso e Giovanni Cagnazzo, Antonio Caputo, Salvatore Magagnino e Ivano Marzo e quello di Santi Medici Sannicola presieduto da Silvio Picciolo e composto da Salvatore Inglese, Tommaso Picciolo e Annarita Tampesta, Giovanni Marzella e Maura Mezzi, Luigi Calò, Antonio Giaffreda, Lucia Merenda, Lucio Miccoli, Antonio Picciolo, Ilenia Picciolo, Adina Platì, Antonio Portone, Giuseppe Provenzano, Andrea Ria, Cesira Scorrano ed Ercole Talà.

 

SANTA MARIA DI LEUCA. Per salutare la chiusura della stagione estiva, Santa Maria di Leuca si prepara a una lunga maratona musicale che racconta i suoni del Mediterraneo, fra tradizione e innovazione, fra grandi classici della musica popolare e moderne sperimentazioni: l’appuntamento è per la serata di domenica 24 settembre, su lungomare Colombo, dove dalle ore 21 prenderà il via il concertone della “Notte di fine estate”. Sul palco salirà l’orchestra popolare della Notte della Taranta, diretta da Daniele Durante e composta da Antonio Castrignanò, Antonio Amato, Enza Pagliara, Giuseppe Astore, Nico Berardi, Roberto Chiga, Valerio Combass Bruno, Roberto Gemma, Antonio Marra, Alessandro Monteduro, Gianluca Longo e Attilio Turrisi, accompagnati dai ballerini Laura Boccadamo e Piero Balsamo. Insieme a loro, protagonisti della serata saranno anche gli Aprés La Classe.

E mentre la musica risuona in una cornice fortemente evocativa e simbolica come quella che guarda al faro di Leuca, nei pressi del palco non mancheranno degustazioni di prodotti tipici e stand con manufatti dell’artigianato locale.

“Notte di fine estate” è un evento nato dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale di Castrignano del Capo, AssoCom Leuca e l’associazione IdealSalento. Un connubio proficuo, che nel corso dell’estate ha già dato vita alla rassegna cultural-gastronomica “Le notti tra i due mari”.

 

TRICASE – Motori pronti al via per l’ottava edizione del “Rally dei 5 comuni”, corsa organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport, con il patrocinio dell’Automobile Club Lecce e dei Comuni di Tricase, Tiggiano, Specchia e Corsano.  La corsa, ultima prova del Campionato regionale (Puglia, Molise, Basilicata e Abruzzo), sarà il 23 e 24 settembre con partenza e arrivo dalla piazza Cappuccini nel cuore di Tricase. Sono 241,25 i chilometri totali di cui 79,59 di prove speciali e 161,66 di trasferimento, con nove prove speciali, di cui tre in notturna, sulle stradine tra ulivi e muretti a secco del Capo di Leuca. I concorrenti attraverseranno Corsano, la prima delle gare, affronteranno la discesa “della torre” che li porterà nella località “Guardiola”. Domenica, invece, sarà la sfida della prova speciale “Tiggiano” proseguendo verso Novaglie per poi concludersi presso il “Ciolo”. La P.S. “Specchia” di 9,63 Km, partirà dal tratto di strada che porta verso Presicce snodandosi lungo la “Serra dei Cianci” per poi concludersi nei pressi della strada comunale “Serra di Cristo” dove si trovano un paio di spettacolari tornati in discesa.

CASARANO. Divertimento assicurato con la Corrida organizzata a Casarano dalla parrocchia Santi Giuseppe e Pio. L’appuntamento con la risata è sabato 23 settembre, alle ore 20.30, presso l’oratorio per la serata condotta da Gianni Pino. “Casaranesi (e non) allo sbaraglio” è il motto della manifestazione, giunta all’ottava edizione, per la quale gli organizzatori invitano il pubblico a dotarsi di fischietti, campanacci e pentole per accompagnare le esibizioni dei concorrenti.

GALLIPOLI. Non è stato abolito il divieto di piantare alberi di ulivo al posto di quelli uccisi dalla Xylella fastidiosa, batterio da quarantena. La decisione n. 789 del 2015 resta in piedi, a conclusione della “due giorni” di lavori del Comitato fitosanitario europeo, che si tenuta ieri e oggi a Bruxelles.

Tutti d’accordo a Bruxelles ma non sui rimedi. La deludente notizia viene giustificata col fatto che “non è stato possibile mettere ai voti la proposta di modifica della decisione n. 789/2015 sulla Xylella fastidiosa, atto lungamente atteso e su cui la Regione Puglia da tempo si sta spendendo in ogni sede”, come si legge nella nota della Regione, nonostante che, nel corso della discussione tenutasi a Bruxelles, si sia registrato consenso pressoché unanime da parte di tutte le delegazioni sulle tre modifiche che sono di estremo rilievo per il nostro territorio: autorizzazione al reimpianto dell’ulivo, tutela degli alberi monumentali non infetti nei 100 metri da pianta infetta, liberalizzazione della movimentazione delle tre varietà di vite resistenti alla Xylella (Negroamaro, Primitivo, Cabernet Sauvignon). Le divisioni sono emerse sul “che fare”: l’assenza di soluzioni condivise ha bloccato ogni cosa, senza che si completasse l’analisi di tutti gli articoli del testo e senza quindi poterlo votare.

“Delusione grande, dopo tanto ritardo accumulato. “La delusione è grande – affermano il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore Leo di Gioia – per una notizia che, ancora una volta, priva gli agricoltori e tutto il territorio salentino della possibilità di immaginare un futuro economicamente sostenibile e di restaurare il paesaggio agrario gravemente compromesso dalla Xylella. Questo stop si aggiunge al ritardo accumulato negli scorsi mesi, in cui avevamo già assistito a diversi rinvii pur in presenza di una bozza di decisione utile alla causa del territorio pugliese. Già prima dell’estate, infatti, avevamo denunciato questa situazione che – nei fatti – penalizza esclusivamente il territorio pugliese, poiché negli altri Stati membri il problema non ha questa vastità e portata, anzi in alcuni di essi è del tutto assente. Per questo, già in occasione del primo rinvio avevamo indirizzato al Ministero una nota per segnalare la necessità di giungere con urgenza al voto e di innescare, grazie all’eliminazione del divieto di impianto dell’ulivo in zona infetta, un meccanismo virtuoso di estirpazione delle piante e di riconversione colturale supportata dai finanziamenti del PSR Puglia misure 5.2 e 4.1, che avrebbe comportato anche una riduzione della pressione di inoculo cioè la riduzione del rischio di espansione della malattia”,

Due giorni di Comitato fitosanitario europeo “utili ma non sufficienti”. E’ ritenuto positivo ma non sufficiente dai governanti pugliesi, il fatto che “gli Stati membri abbiano raggiunto il consenso sulle modifiche di interesse per il territorio pugliese, ma ciò non basta: occorre arrivare all’adozione della decisione formale, per poter attuare in concreto queste previsioni”.

Lunedì Regione dal ministro per preparare nuove mosse. “Nel frattempo non staremo con le mani in mano e già da lunedì avvieremo un confronto col Ministero – assicurano Emiliano e Di Gioia – per iniziare a preparare gli atti nazionali che sono necessari per rendere operativo il diritto di impianto di ulivi in zona infetta, affinché esso possa divenire realtà appena la decisione europea entrerà in vigore. Chiederemo inoltre a Roma di far presente alla Commissione europea che qualora le divergenze di vedute tra gli stati membri sui punti contestati della decisione dovessero protrarsi, sarebbe saggio dividere il testo in due parti, portando così al voto in Ottobre gli articoli su cui vi è unanime consenso”.

GALLIPOLI. Malgrado alcuni precedenti “poco edificanti” gli avessero già procurato il divieto di avvicinarsi alla madre ed ai luoghi da lei frequentati, il 39enne Cristian Negro è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Gallipoli. L’uomo, originario della Svizzera, era indagato per i reati di minacce e maltrattamenti in famiglia commessi nei confronti della madre a partire dall’aprile 2016 e già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare. I carabinieri hanno eseguito un altro ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Lecce in aggravamento delle misure alternative non rispettate e condotto presso la casa circondariale di Lecce.

SAN CASSIANO. Arte e itinerari “turistico-culturali” per  tutelare il paesaggio. È quanto si propone, da sabato 23 settembre nel “Parco dei Paduli (5500 ettari nel cuore del Salento), il progetto “La Terra Matta” a cura dell’associazione “Lua”, il “Laboratorio urbano aperto” con sede a San Cassiano. Le varie iniziative sono finanziate dalla Regione Puglia nell’ambito di InPuglia365 – Estate e sostenute dai Comuni dell’Unione delle Terre di Mezzo (Nociglia, Botrugno, San Cassiano, Sanarica, Giuggianello, Surano e Supersano), Abitare i Paduli, Legambiente e dall’Unione nazionale delle Pro-Loco d’Italia.

«“La Terra Matta” nasce dalla rilevazione del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, forte elemento detrattore del paesaggio ed ostacolo alla fruizione a 360 gradi del Parco e dei suoi sentieri», fanno sapere i promotori. Da ciò l’esigenza di avviare “un vero e proprio esperimento collaborativo che attraverso la conoscenza, il camminare, la narrazione e la pratica artistica ha l’obiettivo di costruire una riflessione collettiva”.

Si inizia sabato 23, alle ore 15, con la passeggiata a piedi nel giardino megalitico, con ritrovo presso il frantoio ipogeo di via Montello a Giuggianello. Il 24, sempre alle 15, l’appuntamento è invece presso l’ex scuola media di San Cassiano, in via Apulia, per l’uscita “In bici nel bosco di ulivi dei Paduli” (informazioni al numero 377/5341053). Dal 26 al 30, dalle ore 10 alle 19, è invece in programma la residenza d’artista con le opere “Tutto si trasforma” e “Assalto al cielo”, rispettivamente di Fabrizio Bellomo e Cyop&Kaf. Nel corso della “residenza” si avvieranno le operazioni di pulizia di alcune micro-discariche per trasformarle in “piazze agricole” mediante interventi di arte pubblica. Il 27, alle ore 18, la presentazione dei progetti presso il Museo del Bosco di Supersano (informazioni al numero 339/1687199). Per “grandi e piccini” c’è pure il laboratorio creativo degli Spauracchi, con Ruggero Asnago ed Elena Campa, artisti e illustratori che racconteranno (il 29 e 30 settembre dalle 16.30 alle 19.30) le fantastiche storie delle “creature dei Paduli” presso la chiesa di San Solomo a Botrugno (laboratorio aperto ad un massimo di 15 iscritti, con informazioni e prenotazioni al 339/1687199).

Del primo ottobre, dalle 17.45, la passeggiata teatrale notturna “Creature dei Paduli” arricchita dalla presenza degli attori Stefania Semeraro, Gianluca Carrisi ed Eleonora Loche (informazioni al 377/5341053)

Daniele Greco operato a Pavia nell’agosto 2014

GALATONE. Quarta operazione in tre anni per il campione europeo indoor 2013 di salto triplo Daniele Greco. Come anticipato da piazzasalento.it, l’atleta galatonese  lo scorso 15 settembre è stato operato dal prof. Franco Benazzo presso il Policlinico San Matteo di Pavia. «L’intervento – spiega la dott.ssa Antonella Ferrario della struttura medica Fidal – si è reso necessario a causa di una piccola lesione alla faccia anteriore del tendine d’Achille della gamba destra. L’operazione che ha comportato anche la pulizia della guaina tendinea è perfettamente riuscita ed ora la stima dei tempi di recupero per l’atleta è di tre mesi».Per il 28enne delle Fiamme Oro è trascorso esattamente un anno dall’ultimo intervento,avvenuto sempre a Pavia. «Ormai qui a Pavia sono di casa ma onestamente – afferma Greco – spero che la prossima volta che ci vedremo con lo staff del prof. Benazzo sarà per festeggiare magari un bel risultato». Di certo c’è la grande voglia di tornare a “volare” e di archiviare una stagione tormentata. «Dopo il 16,41 indoor che prometteva molto bene – spiega Greco – ci si è messa pure una lesione all’adduttore destro che mi ha costretto a rivedere i programmi all’aperto. La condizione c’era e così il 15 luglio a Livorno sono riuscito a saltare 16,38 con un paio di nulli che valevano quasi mezzo metro di più. Il dolore purtroppo ha continuato a non darmi pace e così dopo l’ultima prova da 16,02 a Sestriere ho deciso che era il caso di fermarsi e approfondire il problema. Da qui la decisione di operarmi di nuovo». Greco in carriera ha all’attivo un primato personale di 17,70 – secondo italiano di sempre – con cui nel 2013 ha conquistato il titolo europeo in sala a Goteborg. Nel 2012 era stato quinto ai Mondiali Indoor di Istanbul e quarto ai Giochi Olimpici di Londra.

Il nuovo Consiglio

LECCE. Rosario Centonze è stato rieletto (all’unanimità per acclamazione) quale presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Lecce per il quadriennio 2017-2021. L’insediamento è avvenuto ieri sera, nel corso della prima seduta di Consiglio dopo le elezioni convocate per il rinnovo delle cariche. Con il presidente Centonze (di San Cesareo di Lecce), del nuovo Consiglio fanno parte Alessandro Giannone (vicepresidente), Alessandro Ponzetta (segretario), Giovanni Muia (tesoriere), Eugenio Manieri, Fabio Lazzari, Cristina Rugge, Carmelo Buttazzo e Antonio Polimeno (consiglieri).

«La priorità numero uno del territorio resta l’emergenza xylella. Abbiamo intenzione – preannuncia Centonze – di istituire un “laboratorio permanente” ad hoc,  che coinvolgerà anche i colleghi delle altre province pugliesi, al fine di analizzare la problematica della fitopatia a 360 gradi. Un team di studio che proverà ad elaborare proposte anche in vista della necessità, a quattro anni dalla scoperta del batterio nel Salento, di ricostruire il paesaggio agricolo e rurale».

Gli agronomi condannano “il vile atto criminale” perpetrato ai danni del presidente del Consorzio dop Terra d’Otranto, Giovanni Melcarne con la distruzione degli innesti che ha compromesso il lavoro di sperimentazione avviato nell’aprile 2016, “a conferma del clima di tensione che si è venuto a creare attorno alla xylella”.

L’Ordine (Ente di diritto pubblico che opera sotto l’egida del Ministero della Giustizia) punta, inoltre, “sulla qualità dell’offerta formativa professionale, in considerazione del fatto che il dottore agronomo è una figura multidisciplinare che opera a favore delle aziende agricole, dei gestori pubblici e privati del territorio agricolo, dei gestori delle aree verdi (parchi e giardini), dei trasformatori dei prodotti agro-alimentari”.

 

Centro storico di Gallipoli

GALLIPOLI. Gallipoli è fra le cinque località più economiche per farvi le vacanze in luglio e in agosto: è quanto emerge da uno studio in cui sono state esaminate circa 500mila richieste di prenotazione di alloggi per vacanze. Il costo notte nella città jonica è stato di 70 euro, contro gli 80 dell’Isola d’Elba e 82 del Lago di Garda. Più “risparmiose” di Gallipoli definita “capitale del divertimento e della vita notturna”, risultano secondo questo campione Trapani (57) e Riccione (49).

L’indagine è stata condotta dall’agenzia di comparazione di affitti di alloggi per vacanze “Likibu” ed è vasata sulle prenotazioni di italiani ed europei. Il budget per una settimana almeno è stato di 1.078 euro, che scende per gli italiani 943 euro e sale per francesi (1.107), inglesi (1.190) e tedeschi (1.227 euro). Novantadue giorni è il tempo di prenotazione medio; 81 per gli italiani. Destinazioni preferite? L’Italia per il 32% degli italiani, ma la meta preferita dei turisti dell’Ue è invece la Spagna (27%), secondo anche tra le mete degli italiani. Per i prezzi più convenienti comunque l’Italia non la batte nessuno sempre in tema di costo di un tetto per la vacanza. Infine il soggiorno medio degli italiani è di nove notti.

Davide e Gabriela Greco

GALLIPOLI. Sabato 23 settembre, alle ore20 presso il salone polifunzionale San Lazzaro, il coro polifonico “Agregada” dei fratelli Davide e Gabriela Greco si esibirà in “Suggestioni d’opera”. Ricco il repertorio proposto, da “Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, a ”Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini e al “Nabucco” di Giuseppe Verdi. Voci soliste quelle di Davide Greco (tenore), Ludovica Casilli (soprano) e Gabriela Greco (maestro concertatore). Voce recitante e regia Francesco Del Sole.

GALLIPOLI. E’ dedicato ai sapori pugliesi l’appuntamento di domenica 24 con l’iniziativa “99 Borghi – #raccontodiPuglia” promossa da Confcommercio Puglia in collaborazione con Confguide Puglia, Regione Puglia e Pugliapromozione. E tra i 99 borghi protagonisti domenica brilleranno anche Gallipoli, Ugento, Tricase, Supersano, Galatina e – naturalmente – Lecce. Il progetto, giunto alla quarta edizione, ha lo scopo di far riscoprire i borghi di Puglia spesso turisticamente dimenticati ma ricchi di storie e tradizioni, grazie alle guide turistiche abilitate dalla Regione Puglia, organizzate da Confguide – Confcommercio, le quali saranno ambasciatori del territorio, dello stile di vita e dell’immagine turistica del territorio e della comunità. Nelle sue tre edizioni ha coinvolto nel tempo più di 90 comuni della Puglia, con un riscontro di pubblico notevole: più di 5mila prenotazioni online per le visite guidate e quasi 13mila partecipanti in tutto.

La partecipazione all’evento è gratuita e le visite guidate si svolgeranno durante la mattina con inizio alle ore 10. A Gallipoli il punto di ritrovo sarà il piazza Aldo Moro, con visita a: Santuario del Canneto, chiesa di Santa Cristina e Fontana Antica; Cattedrale dedicata a Sant’Agata tra barocco e carparo. Sosta in piazza per scoprire la lavorazione del giunco, arte antica di intreccio per realizzare le nasse, attrezzi da pesca. La visita alla Chiesa della Madonna della Purità permetterà ai fruitori di conoscere le confraternite e i riti della Settimana Santa. Gli appuntamenti negli altri borghi da visitare: Galatina (punto di ritrovo corso Porta Luce, 1);  Supersano (punto di ritrovo piazza Quattro Fontane); Lecce (punto di ritrovo Porta Napoli – piazzetta Angelo Rizzo); Tricase (punto di ritrovo piazza Giuseppe Pisanelli); Ugento: (punto di ritrovo piazza Colosso n. 10).

È possibile seguire l’iniziativa sui social tramite la pagina Facebook e il profilo Instagram “99 borghi”. Per informazioni: www.99borghi.it

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...