Salento nascosto

by -
0 1431

open days villa vincenzina 2

MELISSANO. Gli Open Days organizzati dalla Regione Puglia hanno fatto tappa anche a Melissano. Lo scorso 5 settembre una carovana composta da una cinquantina di turisti (ma anche di salentini desiderosi di approfondire la conoscenza con il proprio territorio) ha visitato Villa Vincenzina, un’antica masseria adibita ad agriturismo, costruita tra il ‘500 e il ‘700 e situata in contrada Pioppa, zona Paduli, al confine tra Melissano e Casarano. L’apprezzata iniziativa della Regione si pone l’obiettivo di tracciare dei percorsi enogastronomici, naturalistici e artistici attraverso le bellezze e i profumi del Salento. Prima di giungere a Melissano, il gruppo di visitatori, partito da Gallipoli, ha visitato la masseria Porto Vento di Torre San Giovanni alla scoperta dei metodi di lavorazione del pesce prodotto negli allevamenti di proprietà della famiglia Reho, nell’ambito dell’itinerario denominato “Muretti a secco e ulivi secolari raccontano l’antico umanesimo delle pietre”. A Villa Vincenzina, poi, i turisti hanno partecipato al laboratorio didattico dedicato alla realizzazione della pasta “fatta in casa”, con degustazione di vini e prodotti tipici provenienti dagli orti che circondano la struttura.

Grande la soddisfazione, sia da parte degli organizzatori, sia del gruppo di visitatori, formato da padovani, perugini, livornesi, veronesi e salentini, coordinato dalle due “guide rurali” Ilaria Epifani e Federica Calasso: «Non ci aspettavamo così tanto interesse – spiegano – i pullman erano strapieni e la risposta del gruppo è stata ottima». Entusiasta anche la padrona di casa, Luigina Toma, che guida Villa Vincenzina insieme ai suoi collaboratori Stefano Mazzeo, Alessandro De Marco e Sara Casciaro: «Nei prossimi mesi – commenta – continueremo il nostro percorso di masseria didattica accreditata dalla Regione».

Commenta la notizia!