Home Rubriche 100... ma non solo
Gli esami di maturità vissuti dai diretti protagonisti.
Raccontate a Piazzasalento le emozioni degli esami appena affrontati: troveranno spazio pubblicate sul giornale e sul sito (al massimo 900 battute con una vostra foto all’indirizzo email redazione@piazzasalento.it)

caniUna festa come si deve per il miglior amico dell’uomo a quattro zampe, antitodo per la malinconia, per ritrovare il gusto del gioco e della compagnia silenziosa ma anche preziosa. Il concorso di “Piazzasalento”, il primo, finisce qui e va a concludersi nello straordinario contesto degno dei nostri “amici”: l’Eco Resort Le Sirené” di Gallipoli, una delle poche strutture alberghiere in grado di ospitare anche gli animali domestici che i turisti amanti della natura si portano dietro. Abbiamo perciò il piacere di invitare tutti i partecipanti al concorso e quanti altri avranno il piacere di trascorrere una giornata diversa e in allegria alla festa di domenica 12 marzo a partire dalle 10,30. Venite ovviamente accompagnati dai vostri familiari, amici e dai vostri preziosi “amici” che si troveranno a loro agio in un incantevole pezzo di parco naturale. Invitate anche le associazioni che si occupano della salute e della tutela degli animali. Una mattinata all’insegna della natura e dell’amore per il cane ed anche di novità interessanti, cone la presentazione di due progetti che il cane mettono al centro:

Il “Week end da cani”: la “Napoleone Viaggi” in collaborazione con Caroli Hotels ha intenzione di realizzare un nuovo progetto che vede il  nostro amico a 4 zampe come vero protagonista della vacanza in Salento. Il format prevede escursioni realizzate ad hoc in modo che cani e relativi proprietari possano vivere il territorio in piena libertà e senza barriere ed impedimenti ed ospitalità alberghiera dog friendly. Tale format sarà fruibile in autunno 2017. Il “Beach bau:Caroli Hotels prevederà presso la spiaggia della struttura Eco Resort Le Sirenè aree dedicate all’ accoglienza del nostro amico a 4 zampe di tutte le taglie, dedicando loro lettini, docce e zone svago relax in modo che proprietario e cane possano godere in piena libertà dello splendido mare e spiaggia della struttura. E per finire, per chi lo vorrà, pranzo in pineta o nel ristorante (25 euro a persona, bevande incluse). Chi vorrà questo piacere deve però prenotarsi telefonando al numero 0833 202536 specificando che partecipa all’evento). A presto

 

by -
0 862

francesca giada antonaci“Niente al mondo può sostituire la tenacia.”, diceva il presidente degli Stati Uniti d’America Calvin Coolidge- “L’istruzione non può farlo: il mondo è pieno di derelitti istruiti. La tenacia e la determinazione invece sono onnipotenti.” Solo una forte motivazione, infatti, permette di raggiungere sempre il massimo dei risultati durante i 13 anni di scuola. Ci si rende conto che le spinte propulsive dei genitori e degli insegnanti non muovono per inerzia lo studente, il quale può distinguersi solo facendo della soddisfazione personale il baluardo del proprio percorso. Sebbene il mio studio si sia sempre caratterizzato per la sua individualità, durante il quinto anno ho condiviso momenti ed emozioni universali. L’ultimo primo giorno di scuola ci si preoccupava dell’imminenza della scelta universitaria e degli incogniti esami del nuovo ordinamento per la leva del ‘96. Invece a 100 giorni dagli esami i test d’ammissione erano già stati prenotati presso gli atenei e si festeggiava la comune corsa verso quello che sembrava il traguardo e la fine dell’adolescenza, che si sarebbe rivelato poi solo una tappa della staffetta. La preside del nostro liceo, la prof.ssa Maria Grazia Attanasi, ha definito il nostro modo di trascorrere la notte prima degli esami di fronte al Vanini “corale eppure intimo, gioioso e commovente per l’ostinato desiderio  di rimanere accanto ad un luogo consumato dai passi” perché abbiamo cantato abbracciati Venditti, nella “notte di sogni di coppe e di campioni, notte di lacrime e preghiere”. Ed è stata proprio una vittoria, non per per questo fortuita, l’esito ottenuto, sicuramente il più importante “giro di boa” dei miei 19 anni.

by -
0 1736

marco stefanelliSono soddisfatto della mia esperienza generale a scuola, sia in termini di opportunità offertemi che in termini di conoscenze (e fantomatiche competenze) acquisite, al di là ovviamente del fattore umano che non è mancato e del quale non posso assolutamente lamentarmi. Sono ancora emozionato per il mio risultato che, modestia a parte, io (e forse solo io) non davo assolutamente per scontato. Ora frequenterò Fisica all’Università del Salento, con l’obiettivo di prendere il dottorato di ricerca in Fisica delle relazioni fondamentali e con la speranza, un giorno, di diventare un ricercatore presso un istituto di ricerca di un certo spessore, ad esempio il CERN (che ho avuto la fortuna di visitare pochi mesi fa grazie ad un’iniziativa congiunta dell’Unisalento e del Vanini) e non nascondo che nel cassetto, tra i vari sogni, c’è anche un bel Nobel per la Fisica. Rimettendo per un attimo i piedi per terra, però, credo che per i prossimi mesi mi limiterò semplicemente a godermi un po’ di (spero meritato) riposo.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...