Città policentrica: tocca a piazza Primiceri a Matino

by -
0 768

Piazza Giorgio Primiceri con l’ex mercato di recente ristrutturato con “Bollenti spiriti”

Matino. Con il progetto di riqualificazione di piazza Giorgio Primiceri, Matino si rifà il look per diventare più vivibile e accogliente. L’opera pubblica si inserisce tra gli interventi previsti e finanziati dalla “Città policentrica” che oltre a Matino, coinvolge anche i comuni di Sannicola (ente capofila), Alezio, Gallipoli, Parabita, Racale, Melissano, Taviano, Alliste e Seclì. Tramite un apposita convenzione è stato possibile accedere a dei finanziamenti che verranno destinati alla realizzazione di diverse opere, una per ogni comune.

A Matino, sono stati assegnati 725mila euro per riqualificare piazza Primiceri, attualmente poco funzionale.

Fatta eccezione per il sabato, giorno in cui si svolge il mercato rionale, infatti, nel resto della settimana la piazza è adibita a parcheggio e occasionalmente utilizzata per lo svolgimento di alcune manifestazioni. Un’area della piazza diventerà zona verde, provvista di parcheggi per le auto, con giardinetti e panchine. In questa zona potrà essere garantita  la circolazione stradale solo nei giorni feriali, per non intralciare ulteriormente il già caotico traffico veicolare.

L’opera si inserisce nel contesto di altre realtà che hanno già preso forma. Tra queste anche il teatro sito nella stessa piazza Primiceri realizzato grazie al finanziamento del progetto “Amici di strada”, presentato nell’ambito del programma regionale per le politiche giovanili “Bollenti Spiriti”. Altro progetto già avviato è quello relativo alla costruzione della nuova area mercatale in piazza Caduti di Nassirya.

Tutte situazioni che favoriscono anche nuovi momenti di aggregazione sociale così come potrà fare anche il Palazzo marchesale, una volta completato.

Da anni sono, infatti, in corso i lavori di ristrutturazione e restauro della storica dimora. Ad oggi, però, risultano completati solo tre dei 12 lotti previsti. Con l’affidamento dei lavori di altre tre aree del palazzo, (ovvero i lotti numero sei, dieci e undici) per un importo di 1.450.000 euro, sarà possibile, stando a quanto previsto, provvedere  alla creazione dei futuri uffici comunali.

Commenta la notizia!