Rimborso Imu: a Gallipoli 458.545 euro

by -
0 1387

palazzo balsamo sede municipio gallipoli foto di Emiliano PiccioloGALLIPOLI. Arriva il rimborso per il mancato introito dell’Imu sulla prima casa. Dopo l’abolizione della seconda rata, voluta dal governo Letta, infatti, il governo ha stanziato oltre due miliardi di euro per compensare il mancato introito da parte dei Comuni. Sono più di undici i milioni attesi dagli Enti salentini, buona parte dei quali dovrebbe essere versata entro il 20 dicembre.

Gli importi sono contenuti tra i 458.545 spettanti a Gallipoli ai 15.769 per il Comune di Seclì. Entro i 100mila euro troviamo poi, Casarano con 273.021, Ugento con 210.642, Taviano 137.577, Galatone 132.725 e Parabita con 106.014. Scende ancora l’importo del rimborso, per i comuni di: Racale 84.765, Aradeo 73.778, Taurisano 66.038, Matino 60.304 ed Alliste 53.695. Si trovano sotto i 50mila euro infine: Alezio 47.294, Melissano 45.218, Sannicola 31.464, Presicce 25.132, Tuglie 23.681 ed Acquarica 18.977.

Tali importi corrispondono però, alla metà dell’imposta complessiva. La differenza tra l’importo dovuto e il rimborso statale dovrà, infatti, essere versato dai contribuenti entro il prossimo 16 gennaio (nella misura del 40%). Questa situazione non interesserà tutti i comuni, ma solo quelli che tra il 2012 ed il 2013 hanno applicato aliquote superiori alla soglia minima fissata al quattro per mille. È il caso di Casarano che aumentò tale limite al sei per mille.

Commenta la notizia!