Ricerca nel mondo

di -
0 1284

Mariangela Settimo

Galatone. A soli 29 anni, Mariangela Settimo è già una ricercatrice affermata che gira il mondo. Laureata in fisica a Lecce, oggi lavora per l’Università di Siegen, in Germania, e fa parte del progetto dell’Osservatorio “Pierre Auger”, che coinvolge 450 scienziati di 17 paesi diversi.

L’esperimento internazionale si occupa di ricercare particelle di fotoni, importanti per lo sviluppo energetico, e il contributo di Mariangela è risultato talmente importante da portarla a ricevere, lo scorso gennaio, il premio “Bruno Rossi” dall’Istituto nazionale di Fisica nucleare dopo aver sviluppato un nuovo metodo di analisi sulla natura astroparticellare di queste molecole.

«Sono stata contattata dall’Osservatorio già dopo aver preso il dottorato. Qui in Italia avrei potuto iniziare a lavorare, ma non vedo prospettive di sviluppo da qui a qualche anno», afferma la giovane che, intanto, collabora anche con altri progetti tra i quali alcuni della stessa Università di Lecce.

Oltre ad offrire consulenze agli istituti con i quali coopera, gira il mondo prendendo parte a conferenze: due volte l’anno in Argentina, dove sono situati gli apparecchi atti alle rilevazioni, poi con meeting in Cina, Repubblica Ceca e Cile.

Nello stesso progetto da segnalare il successo di Daniele Martello, di Gallipoli, nominato capo della delegazione italiana.

Alessio Giaffreda

L’osservatorio Pierre Auger in Argentina

Commenta la notizia!