Vigili urbani di Casarano: dietro i numeri un gran lavoro

by -
0 900

Piazza Indipendenza, al centro della città

Casarano. Nel 2011 i verbali elevati dagli agenti di polizia municipale sono stati praticamente la metà di quelli elevati nel 2010. Saranno contenti gli automobilisti indisciplinati, un po’ meno il comandante dei vigili urbani, Gabriele Marra, alle prese con una carenza di organico che rende impossibile, al di là della buona volontà che di certo non manca, riuscire a garantire un servizio efficiente.

I dati sulle attività svolte nel 2011 sono stati presentati nella consueta cerimonia che si svolge in concomitanza con i festeggiamenti in onore di San Sebastiano, protettore dei vigili urbani.
Nonostante la cronica carenza di organico, però, la polizia municipale ha ricevuto 3.150 segnalazioni telefoniche e 1.018 richieste di notifiche ed inviti di comparizione per conto di vari enti pubblici, ha istruito 139 richieste per risarcimento danni, 185 richieste relative ad attività commerciali e artigianali, ha rilasciato 156 tesserini venatori ed effettuato 631 accertamenti anagrafici per iscrizioni, cancellazioni e cambi di domicilio.

Gli agenti di polizia municipale hanno, inoltre, segnalato alla procura 18 abusivismi edilizi e trasmesso 22 notizie di reato, hanno effettuato 160 sopralluoghi, eseguito 8 ordinanze di sfratto e rilevato 61 incidenti stradali, in trenta dei quali si sono registrate complessivamente 44 persone ferite.

L’Ufficio di polizia municipale ha emesso 59 determine, ha istruito 782 domande per posteggi in fiere e feste varie e 144 comunicazioni di cessione fabbricato, ha consegnato 16 cartelli di passo carrabile consegnati ed ha inserito nel protocollo informatico 7.716 pratiche. I chilometri percorsi nel corso del 2011 a bordo delle tre Fiat Punto in dotazione al corpo sono stati 44.909.

Certamente si sarebbe potuto fare di più, ma non con i soli undici uomini su cui può contare il comandante. La speranza è che l’organico possa essere rimpinguato, con l’inserimento di qualche altro agente. A tal proposito lascia ben sperare l’intervento della neocommissario Erminia Ocello la quale, nel corso della cerimnoia di presenztazione dei dati, ha lasciato intrebvdere la possibilità nuove assunzioni.

Nonostante il blocco delle assunzioni negli enti pubblici, infatti, ci sarebbero dei margini di manovra in riferimento alle sole polizie locali. Questo significa che la prossima amministrazione comunale potrebbe arginare il problema legato all’emergenza organico con l’inserimento, in pianta stabile, di uno o due nuovi agenti, magari part-time.
Per rispondere alla stessa esigenza l’amministrazione De Masi (nel 2010)  bandì un concorso per due posti part-time che però si arenò dopo lo svolgimento delle prove scritte.

Alberto Nutricati

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!