Racale, il Comprensivo guarda a Expo 2015 con il progetto “Libri, il nostro cibo”

Laboratorio “Libri il nostro cibo” in due immagini

DIRIGENTE-STEFANIA-MANZO-E-PROFSSA-PAOLA-VITALERACALE. Trattare le tematiche dell’Expo 2015 (“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”) attraverso la letteratura per ragazzi. È questo l’obiettivo di “Libri, il nostro cibo”, il progetto curato dall’Istituto comprensivo diretto dalla professoressa Stefania Manzo. L’attività, di tipo laboratoriale, è inserita nel macro-progetto “A tavola con il pianeta Terra – Racale per l’Expo” che mette in campo una serie d’iniziative, rivolte agli alunni di tutti gli ordini scolastici, sull’educazione alla sostenibilità ambientale, in perfetta continuità con il percorso intrapreso dal Comprensivo sin dal 2011, già premiato con diversi riconoscimenti regionali e nazionali.

“Libri, il nostro cibo”, in particolare, è dedicato agli alunni della secondaria di primo grado. «L’idea centrale del progetto – si legge nella nota di presentazione, firmata dalla dirigente Manzo e dalla docente referente, Paola Vitale – è affrontare le tematiche legate all’evento Expo 2015 da un’angolazione originale: quella della letteratura per ragazzi, per ottenere la massima efficacia nella comunicazione con gli alunni e le loro famiglie». I laboratori prevedono diverse attività, tra cui lettura ad alta voce, scrittura creativa, realizzazione di video, ma anche studi su ambienti e culture del nostro territorio e di altre lontane realtà come il polo artico e la foresta amazzonica, aree fondamentali per l’equilibrio del nostro pianeta. Il punto di partenza di tutte le attività è costituito da due libri per ragazzi. Per gli studenti della prima media è stato scelto “Dante Pappamolla” di Isabella Paglia, mentre per quelli della terza “Un cuore taglia XXL” di Sara D’Amario.

I lavori dei ragazzi sul progetto del Comprensivo (sostenuto da Caroli Hotels e Amuse School), saranno presentati al pubblico nel mese di maggio con due manifestazioni che si terranno nell’aula magna del plesso di via Piemonte.

23 febbraio 2015

Commenta la notizia!