Per dolce c’è anche il PanTalento

di -
0 695

La locandina della manifestazione

Racale. Che cosa hanno in comune il cioccolato e l’olio extravergine di oliva? Apparentemente niente, diverso il gusto, diverso il colore, diverso l’uso che se ne fa. Eppure c’è qualcosa che li accomuna, la bontà che, se sono davvero genuini, si enfatizza quando insieme trovano posto nei prodotti di pasticceria.

Cioccolato e olio: questo insolito accostamento è stato il tema di un incontro dal titolo sintetico “Cioccolio” che si è tenuto qualche giorno fa presso la sala S. Sebastiano del Comune.

Chi vi ha partecipato ha avuto la possibilità di scoprire come questi due elementi amalgamati sapientemente dal maestro pasticciere Roberto Donno, sappiano dare il meglio di sé.

L’incontro è stato organizzato dalla Coldiretti di Lecce, dalla cooperativa agricola Acli di Racale, dal Comune, dall’Unione dei Comuni.         Vi hanno partecipato il direttore della Coldiretti, Benedetto De Serio, il dirigente scolastico del Polo 1, Riccardo De Jaco, il pasticciere Roberto Donno (“Dolce arte” di Cutrofiano) che ha illustrato il percorso del cioccolato dalla fava del cacao ai cioccolatini che gustiamo.

Un tuffo poi nella storia del passato a dimostrazione delle radici profonde della cultura dell’olio con la relazione dello storico Gino L. Di Mitri che ha dissertato su “Olio, olive e scienziati nella storia di Puglia e del Salento nel ‘700”.

La serata e il clima prenatalizio hanno fornito adeguata cornice alla presentazione di un dolce natalizio targato Salento, il PaTalento, un panettone realizzato esclusivamente con olio extravergine d’oliva.

Commenta la notizia!