Quelle pistole “fumano” ancora

Cosimo Piccione

Cosimo Piccione

SANNICOLA. Pare destinata a non chiudersi facilmente la vicenda delle armi tolte dal sindaco Cosimo Piccione (foto) agli agenti di Polizia municipale. All’indomani della sentenza di “non luogo a procedere” pronunciata dal Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Lecce, da Piccione giunge una chiara promessa. «Chi ha ordito il tutto con l’intento di destabilizzare il quadro amministrativo comunale rivolgendo accuse calunniose e infamanti, dovrà assolutamente – afferma il Sindaco – rispondere del suo operato innanzi alla competente autorità giudiziaria, sia in sede civile che penale, e dovrà, inoltre, risarcire tutti i danni morali che ha provocato al sottoscritto, nonché quelli morali e patrimoniali che ha provocato al Comune di Sannicola che, a seguito della dissennata iniziativa, sarà costretto ad affrontare le ingenti spese legali che gli imputati hanno dovuto affrontare per difendersi da accuse infondate ed ignobili».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Commenta la notizia!