Quando l’amore è più forte del tempo

Sposi ottantenni1

PRESICCE. Le cronache di ogni giorno ci tempestano di storie di coppie che si concludono tragicamente. Ma c’è anche qualche storia diversa che merita di essere raccontata. Due ultraottantenni sono convolati a nozze con una cerimonia celebrata da don Francesco Cazzato nella chiesa parrocchiale di Presicce la mattina del 19 ottobre scorso. Giacomo Baglivo (84 anni) e Palmira Sergi (83 anni) hanno coronato il loro sogno d’amore con una cerimonia riservata a pochi intimi ma ricca di momenti di grande commozione.

«Eravamo fidanzati quando avevamo 20 anni – ha raccontato lui, un maresciallo dell’aviazione in pensione – e vivevamo nel pieno della gioventù convinti che niente e nessuno avrebbe potuto ostacolare il nostro amore. Ma nel 1950 io mi arruolai e la vita militare mi ha costretto a peregrinare nel mondo». Le strade dei due innamorati si separarono e così ognuno dei due si formò una famiglia, Giacomo a Padova e Palmira nel Salento. Ognuno dei due ha avuto due figli e quattro nipoti, ognuno dei due è rimasto vedovo. «A Palmira era già successo prima – ha raccontato lo sposo – a me è successo dopo e ho sentito il bisogno di ritrovare il mio primo amore».

La ricerca si è conclusa sull’altare della chiesa madre di Presicce, nella commozione generale dei presenti. «È stato lui a cercarmi»  ci ha tenuto a sottolineare Palmira, quasi a rivendicare un riscatto per la decisione presa da Giacomo oltre sessant’anni fa quando si arruolò. «La mia ricerca ha avuto inizio solo dopo la morte di mia moglie», ha sottolineato lo sposo, ad evidenziare la fedeltà e il rispetto di entrambi verso il primo partner.

Commenta la notizia!