In sella a una bici tra uliveti e mare

Ciclisti nel percorso salute tra gli ulivi

Taviano. Bici e salute: nasce all’insegna di questo binomio il progetto “Percorso salute e area per gioco e gioco-sport” nella marina di Mancaversa e a  Taviano, come sostegno alla salvaguardia dell’ambiente, alla salute e con un occhio particolare al turismo, che l’Amministrazione comunale di Taviano sta avviando in vista della prossima stagione turistica.

Il progetto si avvale di un contributo della Provincia di Lecce di 60.167,50 euro e si inserisce nella ragnatela dei percorsi ciclistico-turistici di cui è pieno, ormai, tutto il Salento. Il turista che arriva a Taviano o alla marina di Mancaversa per soggiornare, potrà disporre di una serie di biciclette elettriche, cioè con assistenza alla pedalata, per i suoi spostamenti o visite turistiche o, semplicemente, per fare sport.

«Abbiamo accettato di buon grado questo finanziamento della Provincia –afferma il sindaco Carlo Portaccio – in quanto viene incontro alle aspettative di quanti scelgono la nostra spiaggia per soggiornare in estate e avere la possibilità di muoversi facendo attività all’aria aperta».

E conclude:«Usando la bicicletta i turisti avranno autonomia nel muoversi ma soprattutto coniugheranno la cultura con la salute e lo sport». Sono previsti tre punti di aggregazione dove poter prendere e lasciare le biciclette: il parco Jonico, a Mancaversa, la biblioteca comunale e il palazzo Marchesale a Taviano. In questi posti saranno poste delle rastrelliere dove parcheggiare le biciclette e dove si avrà la possibilità anche di avere delle guide o delle cartine esplorative con cui visitare alcune chiese o monumenti o fare sport.

«L’iniziativa è interessante –aggiunge Giuseppe Tanisi , assessore ai Lavori pubblici e all’urbanistica – in quanto i turisti avranno solo l’imbarazzo della scelta per visitare monumenti o chiese, o per raggiungere la spiaggetta fuori mano o per inoltrarsi tra le stradine di campagna delle serre salentine o per ammirare delle serre floricole. In questa iniziativa intendiamo coinvolgere anche gli operatori commerciali, soprattutto bar, pizzerie, ristoranti, per poter lavorare in sinergia con loro e far crescere il turismo»

RP

Commenta la notizia!