Pro loco e scuola insieme: nasce il parco degli alberi monumentali

Patriarca6

PRESICCE. Finalmente Presicce può vantarsi di avere il suo “Parco dei Patriarchi Verdi”. Per patriarchi verdi si intendono gli alberi monumentali che ormai vengono tutelati come bene culturale di interesse pubblico, secondo il decreto legislativo n. 63 del 26 marzo 2008. Grazie ad un progetto predisposto dal professor Vincenzo Verardi per conto della Pro-loco, infatti, si è proceduto alla individuazione degli alberi monumentali presenti sul territorio ed alla loro archiviazione fotografica.

Il progetto ha visto coinvolti gli alunni delle classi 2^ A – B e C della scuola media di Presicce, coordinate dalle docenti Paola Tamburo, Maria Teresa Negro e Anna Licchelli. «Questi alberi sono monumenti  naturali che devono essere tutelati –  ha dichiarato il professor Verardi. L’albero monumentale è giunto tale fino a noi perché fino ad ora il disturbo dell’uomo è sempre stato minimo. La scomparsa di alberi monumentali è legata ai cambiamenti climatici, l’inquinamento, all’intervento massiccio dell’uomo che in alcuni casi ha modificato radicalmente il paesaggio».

Il progetto “Conoscere gli alberi monumentali” ha avuto lo scopo di far conoscere agli studenti il fantastico mondo di questi alberi, antichi custodi di storie, e aneddoti, memoria vivente di quello che è successo intorno a noi nel corso dei secoli passati.

«L’attività realizzata dai ragazzi – ha spiegato il professor Verardi – è stata suddivisa in due fasi: nella prima una lezione frontale in cui si sono illustrate agli alunni le caratteristiche degli alberi monumentali e tutto ciò che ruota intorno all’argomento. Sono state poi consegnate ai ragazzi delle schede con il compito di raccogliere informazioni a casa su eventuali alberi sconosciuti o storie ad essi legate. Nella seconda fase è stata effettuata una visita sul territorio  alla scoperta di qualche grande albero ed alla sua misurazione.  Il tutto corredato da una serie di foto di cui alcune effettuate dai ragazzi».

Commenta la notizia!