Primo derby della stagione tra Gallipoli e Casarano

GALLIPOLI. Tornano a incontrarsi in Eccellenza due tra le formazioni più blasonate della provincia: il Gallipoli, che al culmine di una serie di stagioni esaltanti ha conosciuto anche la serie B, e il Casarano che negli anni passati ai vertici dell’allora serie C, l’ha solo sfiorata. Il primo derby di quest’annata calcistica si è svolto a Gallipoli l’1 settembre allo stadio “Bianco” ed è finito 2-2, nel torneo di Coppa Italia dilettanti; il ritorno si farà al “Capozza” di Casarano . Ma giallorossi gallipolini e rossazzurri casaranesi si ritroveranno poi in campionato per altre due partite, tra andata e ritorno.

Molto accessi i cori sugli spalti: le due tifoserie sono fieramente avversarie; forse troppo, tanto da richiedere l’arrivo da Bari di rinforzi con pattuglie delle forze di polizia in assetto antisommossa per tenerle lontane nella fase prepartita e in quella dello sfollamento dallo stadio. Non sono mancati gli striscioni ironici e a sfottò: “D’Odorico è amico mio” si leggeva su di uno degli ultras casaranesi, con chiaro riferimento al fatidico passaggio di mano del club giallorosso dal patron Barba al presidente friulano che poi lo lasciò rovinosamente crollare dopo il campionato in serie B.

A parte un arrivo allo stadio molto rumoroso dei supporter rossazzurri, con fumogeni e bombe carta fatte scoppiare prima dell’ingresso al “Bianco” (un’auto ha subito danni ai vetri) e un tentativo subito abortito degli ultras jonici di forzare l’ingresso in curva sud senza biglietti, non ci sono stati grossi momenti di tensione. Dei mille spettatori circa, trecento almeno provenivano da Casarano.

Commenta la notizia!