Museo e arte tutto in un dì

Alezio. Attenzione e partecipazione per la prima edizione della “Notte dei musei” ad Alezio. I tanti fruitori dell’evento, curato da Francesco Dimo, componente del gruppo archeologico “Terra d’Otranto”, e dall’Amministrazione comunale aletina, con l’assessore alla Cultura e alla Promozione del territorio Walter De Santis, hanno riempito le sale del museo messapico – aperto per l’occasione dal mattino e fino alla mezzanotte, così come il parco archeologico adiacente il Museo, e la necropoli messapica di Monte d’Elia.

I più piccoli, durante la mattinata, sono stati dapprima guidati nella visita al museo per poi improvvisarsi “archeologi”, provando di recuperare reperti storici armati di pennello, cazzuola e vanga.
Durante tutta la giornata, grazie all’ausilio di un bus navetta, i visitatori sono stati accompagnati a gruppi presso la Necropoli messapica di Monte d’Elia.

Nel tardo pomeriggio, per i più grandi, si è tenuta invece la “Lectura Dantis” a cura della “Società italiana Dante Aligheri” di Lecce in collaborazione con il coro polifonico di Castro. Sono stati, inoltre, rappresentati anche alcuni racconti tratti dal libro “Leucasia, storie dal Salento”dello scrittore salentino Carlo Stasi.

«Abbiamo riscontrato un’ottima affluenza di pubblico, ben oltre le previsioni con la speranza che il prossimo anno quest’evento possa ripetersi», ha affermato Dimo nel ringraziare l’Amministrazione comunale, l’assessore De Santis, tutti i colleghi ed Elvino Politi, direttore del gruppo archeologico Terra d’Otranto (per la concomitante tragedia della bomba davanti alla scuola di Brindisi c’è chi ha deciso di rinviare questa iniziativa di carattere nazionale). Ringraziamenti anche agli sponsor, tra cui “Piazzasalento”.

Infine, nell’ambito del progetto intercomunale Sistema ambientale culturale (Sac) “Salento di mare e di pietre”,, capofila il Comune di Sannicola, l’Amministrazione aletina stipulerà una convenzione, a titolo gratuito, con associazioni di volontariato, per lo svolgimento di attività culturali per il periodo tra giugno e settembre, eventualemnte rinnovabile, presso i siti archeologici ed il Museo mesapico. E’ stato pubblicato un bando per selezionare i gruppi interessati, cui affidare i “gioielli” di Alezio, vale a dire la Necropoli di Monte D’Elia, il parco con le tombe monumentali di via Kennedy e i reperti preziosi del museo.

Nicolas Pisanello

Commenta la notizia!