Premio Ospitalità al “Oste pazzo”

di -
0 613

Paolo Ditano col premio

Casarano. Ennesimo riconoscimento per l’Oste pazzo. Dopo il Premio Qualità 2011, ricevuto in seno al progetto sul consumo di qualità realizzato dalla Regione in collaborazione con l’associazione di consumatori «Adc», il noto locale casaranese incassa il plauso della Camera di commercio che, nei giorni scorsi, gli ha conferito il Marchio di qualità “Ospitalità Italiana 2011”.

Il progetto «Ospitalità italiana» ha lo scopo di favorire la diffusione della qualità nel settore turistico attraverso la concessione di un marchio rilasciato dall’Istituto nazionale per le ricerche turistiche (Isnart). Si tratta di un marchio a garanzia del rispetto dei requisiti qualitativi definiti nel disciplinare predisposto dallo stesso Isnart.

Tutte le strutture turistiche che hanno ottenuto il marchio «Ospitalità italiana» sono state inserite nell’apposita guida provinciale e nazionale a distribuzione gratuita. La promozione inoltre sarà realizzata attraverso i canali tradizionali, come borse del turismo, fiere di settore, stampa specializzata, Internet e tramite il circuito camerale internazionale.

«Questo riconoscimento – dichiara Paolo Ditano, direttore dell’Oste Pazzo – ci riempie di orgoglio. Gli sforzi profusi per garantire la qualità stanno finalmente dando ottimi risultati. La linea guida da seguire ormai è questa: ottima materia prima, trasformazione dei prodotti nel modo più naturale possibile, prodotti a km zero, cordialità e cortesia».

Oltre alla qualità, però, è fondamentale la programmazione. «Nel periodo clou dell’estate 2011 – aggiunge Paolo Ditano – pensiamo già all’organizzazione di eventi per la prossima stagione autunno-inverno. Molte saranno le novità anche a livello turistico che proietteranno Casarano e tutto il Salento all’interno di pacchetti ed offerte mirate alla scoperta del nostro grande Salento».

Per conoscere quali saranno queste novità, non resta che attendere.

AN

Commenta la notizia!