ENRICO RUGGERI
Enrico Ruggeri al recente Premio Battisti di Nardò
Tommaso Zuccaro
Tommaso Zuccaro, direttore artistico

Nardò. Un successo annunciato alla vigilia, che non ha deluso le attese neppure questa volta. è l’esito della XVII edizione del “Premio Battisti”, la kermesse canora ideata da Maurizio Leuzzi e dedicata all’artista di Poggio Bustone. Circa tremila gli spettatori che, tra posti in piedi e a sedere, hanno affollato l’area mercatale. A condurre la serata, sotto la direzione artistica di Tommaso Zuccaro e la presenza sul palco dell’Orchestra “Terra d’Otranto”, Mariagrazia Leuzzi e l’attore di “Centovetrine” Raffaello Balzo. Dalle 21 via alla musica: prima giovani artisti salentini, l’attore Ivan Raganato, poi i “battistiani” Audio 2 e Nello Daniele. Nel corso della serata premiato anche l’ex batterista dei Pooh Stefano D’Orazio. Gran finale con Enrico Ruggeri: accompagnato al pianoforte da Francesco Luppi, il cantautore milanese ha regalato al pubblico neretino alcuni dei suoi brani più celebri: da “Primavera a Sarajevo” a “Mistero”, passando per “Il mare d’inverno” e “Quello che le donne non dicono” (questi ultimi brani portati al successo da Loredana Bertè e Fiorella Mannoia). Ottima anche la “performance” dell’area mercatale, che per la prima volta da quando è stata inaugurata ha ospitato un evento di simile portata: intoppi zero ed esperienza destinata a ripetersi.

Pubblicità

Commenta la notizia!