Premiata l’attesa e sono applausi

by -
0 894

La folla invade la piazza S. Giovanni. Il successo è andato al di là di ogni ottimistica previsione. Foto di Giovanni De Micheli

Casarano. Grande successo per la settima edizione della Sagra della cazzata.

Nonostante lo slittamento di data, che ovviamente ha avuto delle ripercussioni sull’organizzazione dell’evento a causa della sovrapposizione di due diversi appuntamenti in programma per la stessa serata, piazza San Giovanni si è riempita di casaranesi e di turisti.

È stato premiato l’impegno degli organizzatori che, nel giro di due settimane (la sagra si sarebbe dovuta svolgere il 7 agosto), sono riusciti ad ottemperare a tutti gli obblighi prescritti dalla stringente normativa igienico-sanitaria che regola simili manifestazioni.

La sagra è organizzata dalla parrocchia Maria Santissima Annunziata, guidata da don Agostino Bove, al triplice scopo di aiutare la Caritas parrocchiale a farsi carico di qualche caso urgente, contribuire all’allestimento di una casa diocesana di prima accoglienza a Casarano, incrementare la socializzazione e l’amicizia nel gruppo degli operatori.

Il ricavato, ancora da quantificare, sarà interamente devoluto in beneficenza.

«I volontari organizzatori – commenta don Agostino – sono riusciti con pazienza e tenacia a superare difficoltà e divieti. Congratulazioni a tutti loro. Era ed è troppo bello raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati».

Ad accompagnare le prelibatezze culinarie della cucina salentina è stata la musica.

Ad animare la prima parte della serata sono stati i ritmi  della FreeSka band, che ha eseguito brani di successo a ritmo di reggae-ska, rhythm & blues, mambo, samba e cha cha cha.

La band risulta così composta: Donato Valente alla voce, Fernando Stefanelli alla tastiera, Silvano Bentivoglio alla chitarra, Luigi Bellisario al basso, Mario Papaleo alla batteria,  Simone Memmi al sax e Stefano Boellis e Matteo Piccino alle trombe.

La seconda parte della serata, sempre molto partecipata, è stata scaldata dagli incalzanti ritmi della pizzica e dalle calde nenie della musica tradizionale salentina riproposti con il consueto successo dalla Compagnia musicante.

Il gruppo è formato da Lele Ungherese alla voce e alla chitarra, Johnny Ferrari alla fisarmonica, Ursula Matti al violino, Gianni Fersini alla chitarra, Alberto Nutricati al mandolino, Massimo Scorrano, Davide Ciullo e Marco De Luca ai tamburelli.

Alberto Nutricati

Commenta la notizia!