Premi e poesie con Verbumlandi

by -
0 1457
La professoressa Caterina Aprile, da sinistra, premia Sara Donadei, Francesco Rizzo e Antonio Potenza

La professoressa Caterina Aprile, da sinistra, premia Sara Donadei, Francesco Rizzo e Antonio Potenza

Galatone. La città di Galatone, sensibile al mondo dell’arte e della poesia, è quella che si è potuta apprezzare nella recente tre-giorni dedicata alla prima edizione del “Premio nazionale & internazionale di poesia e prosa – Città del Galateo”, manifestazione organizzata dall’associazione culturale galatonese “Verbumlandi-Art”, presieduta da Regina Resta, in collaborazione con il Comune di Galatone e con il patrocinio della Regione Puglia.

L’evento si è aperto con una serata dedicata all’autore palestinese Munir Mezyed, mentre il giorno dopo è stata la volta del gran galà poetico che ha visto la premiazione dei partecipanti al concorso (nelle sezioni “Poesia inedita”, “Silloge poetica inedita” e “Racconto”), e ha vantato la presenza di diverse figure dell’arte italiana ed internazionale, alle quali sono stati consegnati particolari riconoscimenti.

Nel dettaglio, il “Premio speciale alla critica” è andato a Milica Lilic, Slavica Pejovic, Ilias Foukis, Nadezhda Slavova, Chehaibi Radhia e Rmili Emna; il “Premio speciale alla carriera” a Munir Mezyed e Mimmo Martinucci; il “Premio speciale alla cultura” a Carlos Sanchez, Conte Alessandro Ferruccio Marcucci Pinoli e Salvatore Sparavigna; il premio “Una vita per l’arte” al critico d’arte, giornalista, e saggista Paolo Levi.

Il premio speciale “Giovani di Galatone” è andato, invece, a Sara Donadei, Francesco Rizzo e Antonio Potenza.

Degna chiusura del ciclo di incontri è stata infine, domenica 22, la presentazione della mostra “Le macchine di Leonardo” di Giuseppe Manisco, autore tra l’altro dei premi assegnati dal concorso.

Commenta la notizia!