Placido e Vincenti sposi

di -
0 1242

Parabita. Per le nozze dell’anno, come sono state “enfaticamente” ribattezzate dalla stampa nazionale, è ormai tutto pronto. Michele Placido e Federica Vincenti pronunceranno il loro “sì” martedì 14 agosto nella chiesa Matrice di Cisternino giusto a metà strada, dunque, tra la città di lui, Ascoli Satriano (Foggia), e quella di lei, parabitana doc, anche se da diversi anni a Roma. Una scelta, quella della località brindisina, anche a “portata d’aeroporto”, considerata la lunga lista di personaggi famosi attesi per la cerimonia. Il legame di Federica con la sua città, però,  non si spezza. Innanzitutto, tra gli organizzatori “ufficiali” della cerimonia, accanto a Silvia Vendraminetto, c’è il giovane poliedrico artista di Parabita Giuseppe Cristaldi, amico personale della sposa, mentre a firmare gli addobbi floreali sarà Michele Platì, che si sbizzarrirà con decorazioni rigorosamente tra il bianco e il rosso. Parabitano, anche se solo d’adozione, il celebrante don Angelo Corvo, scelto personalmente dalla sposa.

Dal Salento anche l’abito di Federica, disegnato su misura dallo stilista neretino Gianni Calignano. Dovrebbe essere lungo, bianco, d’organza e seta, con le spalle scoperte. A permettere la celebrazione religiosa del rito, l’annullamento delle precedenti unioni di Placido, con questo al suo terzo sì. Il primo, con Ilaria Lezzi, fu un rito cattolico poi annullato dalla Sacra Rota. Il secondo, con Simonetta Stefanelli, madre dei tre figli Violante, Michelangelo e Brenno, fu solo civile. Nessuna nube, dunque, su i due innamorati che, in diverse interviste, si sono detti convinti e felici del “gran” passo. Insieme a loro anche il piccolo Gabriele, di 6 anni, figlio della coppia. Tra gli invitati Al Bano, intimo amico di Placido, già reclutato per cantare l’“Ave Maria”. Per la grande festa finale tutti alla masseria Relais del Cardinale di Fasano.

Federica Vincenti e Michele Placio

Commenta la notizia!