Piano traffico? Dopo l’estate

by -
0 617

via Grassi dove, secondo i piani del Comune, dovrebbe arrivare il pargheggio a pagamento.

Sannicola. Il piano traffico a Sannicola dovrà ancora aspettare: l’estate, con l’aumento fisiologico del traffico, e alcuni lavori di pubblica utilità, leggi fogna bianca, ne impediranno l’effettiva adozione. Questo in sintesi il pensiero dell’amministrazione comunale la quale, comunque, qualche misura in materia di disciplina del traffico conta di partorire già nel corso della  stagione balneare.

Tra i provvedimenti più interessanti in procinto di essere adottati c’è il parcheggio a pagamento con tariffa oraria in alcune zone del centro. A breve, quindi, a meno di clamorose e non improbabili retromarce, i  Sannicolesi dovranno andare in giro con le tasche piene di monetine – non si sa ancora di che peso e consistenza – per poter parcheggiare in centro e questo, memori anche di passate fallimentari esperienze, sicuramente non troverà pareri unanimi.

L’assessore alla Viabilità, Claudio Greco, conferma che «oltre alla sosta a pagamento su via Grassi, via Roma , via Regina Elena e via Virgilio sarà istituito anche il senso unico in via Aradeo con direzione Neviano. Per Lido Conchiglie ripartirà il vecchio senso unico estivo dopo che, nel 2010, il Consiglio di Stato ne ha ribadito la validità a suo tempo negata dal Tar di Lecce. Anche a Lido Conchiglie arriverà la sosta a tempo con le stesse modalità previste per Sannicola».

Ma ciò non basta all’opposizione consigliare la quale per bocca del capogruppo, Cosimo Piccione, lamenta l’inesistenza di una discussione: «Come consiglieri comunali non ci stiamo a ratificare decisioni già prese e invitiamo l’amministrazione a convocare quanto prima l’apposita commissione, peraltro già insediata, in modo che la stessa possa essere messa in condizione di pronunciarsi su un argomento che interessa la collettività».

L’opposizione in materia di viabilità preannuncia disponibilità alla discussione a patto che, a detta di Piccione, «si discuta seriamente di alcune criticità, come la destinazione di via Grassi, che deve tornare ad essere strada a doppio senso di circolazione, unico sistema in grado di dare ordine alla viabilità e respiro anche economico agli esercizi commerciali. Per via Aradeo ravvisiamo la necessità dell’adozione del senso unico, ma solo dopo averla dotata di marciapiede o corridoio protetto.

«La commissione Comunale si riunirà quanto prima  – chiosa l’assessore Greco – e i provvedimenti citati faranno parte integrante del futuro Piano Traffico. Intanto, nel bilancio comunale, alla voce Strade abbiamo previsto stanziamenti in materia di segnaletica e viabilità». Il dibattito continua.

Luigi Scarpa

Commenta la notizia!