Per la caduta a scuola 60mila euro

Scuola dell'Infanzia Collodi2 - galatone

GALATONE. A nove anni dall’incidente a scuola viene risarcito con 60mila euro. Protagonista della vicenda è un ragazzo che, appena bambino nel 2004, cadde dallo scivolo della scuola materna che frequentava  fratturandosi il gomito. A mettere la parola fine (almeno per ora) sulla vicenda giudiziaria è stata la prima sezione civile del Tribunale di Lecce che ha condannato il Ministero dell’istruzione e dell’università ad indennizzare i genitori del minore per 58mila 858 euro. I legali della coppia avevano richiesto, invece, oltre 126mila euro di indennizzo e circa 18mila euro per il danno esistenziale. L’incidente avvenne nella scuola materna “Carlo Collodi” (foto) dove il piccolo era intento a giocare con altri bambini quando cadde dallo scivolo.

Le varie perizie accertarono, poi, che tale struttura era priva di protezioni e che, dunque, lo scivolo non rispondeva ai requisiti previsti dalle normative comunitarie in materia. «L’uso di quello scivolo non doveva essere consentito all’interno dell’istituto scolastico», ha scritto il giudice nella sentenza. Dopo essere stato accompagnato presso l’ospedale di Nardò per i primi accertamenti, a distanza di cinque mesi dalla caduta il bambino venne sottoposto a visita specialistica presso l’ospedale “Rizzoli” di Bologna dove gli venne riscontrata la frattura, con lesione della cartilagine, dell’omero sinistro per la quale fu costretto a subire un intervento chirurgico.

Commenta la notizia!