Parabita, united si vince

by -
0 821

Il Parabita United al gran completo

Parabita. Cosa succede quando un gruppo di amici sportivi, magari un po in là con l’età, non ne vuol proprio sapere di appendere le scarpette al chiodo?

Nel caso del Parabita United succede che vince il campionato provinciale dell’Associazione italiana cultura e sport (over 30) e conquista l’accesso ai play off.

E non solo, perchè con 18 reti Alessandro Margagliotti ha pure conquistato il titolo di capo cannoniere del girone “bianco” di qualificazione. Il risultato conseguito dallo “United” è la conferma che lontano dalle luci della ribalta, lì dove gioco si mischia a complotti, interessi e scommesse, il calcio conserva ancora la sua purezza e genuinità.

«Giochiamo per il puro piacere di farlo – afferma, infatti, il presidente della squadra, Salvatore Resta che subito precisa: «Sono solo formalmente il presidente poiché siamo tutti presidenti di noi stessi, ci autofinanziamo e andiamo avanti anche grazie agli sponsor. Anzi i nostri successi sono merito soprattutto di Roberto Leopizzi, che oltre a essere il difensore della squadra è anche il factotum della società».

Nella rosa della squadra c’è chi fa l’insegnante, chi il fotografo, chi commercia formaggi e chi è in aeronautica. Indossando la divisa bianca e azzurra diventano, però, tutti giocatori, proprio come sognavano da piccoli. Nella recente finale disputata contro lo Sporting Galatone  hanno vinto per 3 a 1 con la rimonta siglata dalle reti di  Danilo Fracasso, Salvatore Russo (detto Pelè) ed Alessandro Toma.“Un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia” cantava De Gregori e loro, di altruismo e fantasia nel gioco ne hanno da vendere.

Sofia Marsano

Commenta la notizia!