Multato e prof

by -
3 893

La multa incorniciata nello studio del Sindaco

Parabita. La legge è uguale per tutti, ed è bene che si sappia. A finire nel mirino delle telecamere dell’autovelox locale, stavolta è stato proprio il primo cittadino, Alfredo Cacciapaglia.

Viaggiava a bordo della sua automobile sulla strada statale Parabita-Alezio ad una velocità di 80km/h, sforando  il limite consentito di 50, quando l’occhio elettronico, che lui stesso aveva autorizzato, ha fatto scattare il temuto click. Un po’ come in un vecchio film degli anni ’60, in cui Alberto Sordi interpretava l’irreprensibile vigile urbano Otello Celletti che, prendendo alla lettera l’invito ad essere intransigente, per dare prova di sè, andò a multare proprio il sindaco, incurante delle sue proteste.

Anche Cacciapaglia si è visto recapitare, il verbale di riscontrata infrazione delle norme del codice della strada, con un salato bollettino da pagare di 176.50 euro intestato al servizio tesoreria del Comune. Lui, però, a differenza del film, non solo non ha protestato, andandola a pagare regolarmente, ma ne ha anche fatto una fotocopia a colori che ha incorniciato e affisso fuori dal suo studio, nel palazzo comunale. Come a dire: qui non si fanno sconti a nessuno.

«Ho voluto dare l’esempio – ha commentato – Se ho sbagliato è giusto che io paghi. Ed è giusto farlo sapere a chi crede che ci siano corsie preferenziali per amministratori o amici. Non ci sono differenze tra i cittadini, e io sono un cittadino come gli altri”.

DP

Commenta la notizia!