Orari e decibel: a Gallipoli è guerra continua

lidi party in spiaggiaGALLIPOLI. Ancora novità per musica e piccoli intrattenimenti in riva al mare e nei locali della costa gallipolina. Dopo i lidi che hanno cominciato a beneficiare – con l’assenso della Prefettura e delle associazioni dei balneari – di otto deroghe tra luglio e agosto per sforare alla rigida chiusura imposta alle 21,30 e tenere feste in spiaggia fino a tardi, arrivano imprevisti alcuni ritocchi anche per bar, pub, ristoranti e locali della città. Questi locali potranno adesso svolgere attività di “piccolo intrattenimento” per la clientela sino alle 2 del mattino (più la mezz’ora di tolleranza prevista per il deflusso e la sistemazione del locale) nei giorni di venerdì, sabato e domenica e sino al 30 settembre prossimo. Nella settimana centrale di Ferragosto (11-17), l’orario extra sarà consentito tutti i giorni.

È quanto dispone l’ultima ordinanza “contingibile e urgente” in ordine di tempo, quella del 4 agosto scorso, firmata dal sindaco Francesco Errico, e relativa alla disciplina degli intrattenimenti musicali e agli spettacoli relativi ai pubblici esercizi, ai lidi e ai locali della città e del litorale. Un provvedimento riveduto e corretto più per necessità che per la volontà di fare retromarcia sulle disposizioni assunte precedentemente. Il Comune ha infatti dovuto mettere mano al precedente documento per evitare altri ricorsi, dopo la recente sospensiva del Tar concessa su istanza del locale “Le Dune”,  prospiciente uno stabilimento balneare, che aveva impugnato il provvedimento originario riguardante appunto i limiti temporali per attività d’intrattenimento per la stagione estiva.

Il testo della nuova ordinanza, per porre fine alla guerra degli orari, è stato posto al vaglio del prefetto Perrotta e del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. La nuova indicazione incrementa di mezz’ora l’orario entro il quale svolgere le attività e gli eventi, passando dal limite massimo estivo dell’1,30 (orario fissato dall’ordinanza 171 del 20 giugno scorso) alle 2 del mattino più la mezz’ora di tolleranza. L’attività musicale deve essere sospesa dalle 14 alle 16,30, così come è fatto divieto assoluto di utilizzo di vocalist. Invariati invece limiti e deroghe per le discoteche e sale da ballo (con orario dalle 19,30 alle 4) e per i lidi: questi ultimi ad agosto possono “sforare” sino alle 2,30 nei giorni 9, 10, 14, 15 e 16 agosto.

Commenta la notizia!