Ora tutti a Scafati per il superpresepe

by -
0 1119

ARIA DI NATALE IN PIAZZA Nella piazza centrale di Tuglie campeggia questa stella per ricordare a tutti l’atmosfera natalizia che proseguirà fino a dopo la Befana

Tuglie. Con il “Concerto di Natale”, nella chiesa matrice, sono entrati nel vivo gli appuntamenti natalizi tugliesi organizzati dal parroco don Emanuele Pasanisi.

L’orchestra di fiati di Taviano, infatti, ha rallegrato il pubblico con le tradizionali melodie e nenie natalizie italiane ed internazionali, subito dopo la celebrazione della messa nell’ultima domenica di Avvento, suscitando emozione e raccoglimento.

Tra gli altri appuntamenti che scandiscono il periodo natalizio, organizzati in parrocchia, si segnala il viaggio organizzato in pullman, domenica 3 gennaio, per visitare i presepi artistici campani, in particolare quelli di Pompei (dove si visiterà anche il santuario dedicato all’omonima Madonna), il presepe di Scafati e quello di Pagani. Un’occasione imperdibile per gli amanti del presepe. In particolare la visita al presepe artistico di San Pietro di Scafati, nei pressi di Pompei.

Sorto nel 1989, per volontà dell’associazione Presepe artistico, grazie al signor Gennaro Comentale (presidente e tecnico), si è sviluppato negli anni fino  a raggiungere un’area di duemila metri quadrati con oltre tremila pastori artistici in movimento. Su una superficie di 2mila metri quadrati. Oltre alla vita ed ai miracoli di Gesù, nel presepe artistico di Scafati sono rappresentati anche il Colosso di Rodi, Ulisse e Polifemo.

Questo presepe unico al mondo viene visto frequentemente anche dalle scolaresche di tutta l’Italia, europee e anche  provenienti dagli Stati uniti.

Gli appuntamenti tugliesi riprendono poi il 4 gennaio, con “Racconti sotto l’albero”, organizzati dalla biblioteca comunale, alle ore 17.

Come tradizione vuole, l’Epifania tutte le feste porta via. Per questo, durante la celebrazione serale delle 18 avviene il bacio a Gesù Bambino.

La festa in oratorio, domenica 8 gennaio, alle 19, conclude definitivamente gli appuntamenti natalizi con l’estrazione dei numeri della lotteria parrocchiale ed il premio per il “Presepe più bello”, concorso che si è svolto durante il periodo d’Avvento e che ha coinvolto molti bambini e le loro famiglie.

Un modo per premiare la creatività.

Giampiero Pisanello

Commenta la notizia!