Operaio muore sul lavoro: un’impastatrice lo inghiotte

scarlino salumificio taurisano

Il salumificio Scarlino

TAURISANO. “Era un operaio modello, non uno di quei giovanotti inesperti o che si distraggono spesso. Non capiamo come sia potuto succedere proprio a lui”. A distanza di poche ore dal tragico evento, gli amici più stretti non riescono a capacitarsi: Mario Orlando, 53 anni, dipendente del salumificio “Scarlino”, ha perso la vita intorno alle 14.30 di oggi dopo essere scivolato incidentalmente in un’impastatrice. Inutili i soccorsi, il 118 non ha fatto neanche in tempo a trasportarlo in ospedale.

“Era un uomo casa – lavoro con l’hobby della campagna”, continuano gli amici comprensibilmente sotto shock . Stimato dai colleghi, Mario, e amato in famiglia dove lascia la moglie  e due figli, Patrick di 28 anni e Matteo di 19. Proprio quest’ultimo, fino a poche ore fa, era elettrizzato: stava preparando la partenza per l’Università. Ma l’ha preceduto il padre, che ora è in viaggio, e non ritornerà.

Commenta la notizia!