Ombrelloni abusivi: sequestro

by -
0 910

Gallipoli. “Area sottoposta a sequestro”, firmato Procura della Repubblica e Capitaneria di porto di Gallipoli. è il cartello apposto lungo il perimetro del lido ultimo nato (foto), quello adiacente il canale dei Samari, litorale sud. In effetti il nuovo capanno non è propriamente un lido quanto un locale con attività di ristorazione. Solo che, in base a quanto accertato dall’ente marittimo, i gestori avrebbero effettuato attività di balneazione con lettini e ombrelloni. I diretti interessati pare abbiano smentito tale particolare, ma non devono essere stati molto convincenti rispetto alla presenza accertata di alcune decine di ombrelloni.

Sembra che la capitaneria si sia mossa in base alle segnalazi oni e ad almeno due esposti pervenuti durante il periodo estivo. Il sequestro, d’urgenza in base all’articolo 354 del Codice penale, è stato effettuato il 20 ottobre.

L’attività ritenuta illecita sarà quindi valutata in sede giudiziaria, ma intanto anche il Comune ha dovuto occuparsi del lido “Eté” per un’area abusivamente occupata e facente parte del demanio marittino, quindi fuori della zona privata su cui sorge la struttura. Per questo è in corso un procedimento di indennizzo risarcitorio.

Non sembra, in conclusione nato sotto una buona stella il lido, peraltro ultimato ed entrato in funzione solo con i primi di agosto, nonostante le tappe forzate per giungere al più presto all’apertura.

Commenta la notizia!