Nuovi controlli, sequestri e multe dalla Guardia costiera di Gallipoli

guardia costiera 30 ottobre 2013

GALLIPOLI. È toccato a un pescatore sportivo e al titolare di un ristorante finire, negli ultimi giorni, nel mirino della Guardia costiera di Gallipoli. Il primo si trovava alla guida di un’imbarcazione, nelle acque della “Città Bella”, quando i militari hanno provveduto a fermarlo e ad effettuare gli opportuni controlli. Dopodiché, si è proceduto al sequestro sia di alcuni attrezzi da pesca, non in regola, che del pescato: il prodotto ittico è stato devoluto in beneficenza ad un orfanotrofio di Monteroni di Lecce, mentre l’uomo è stato punito con una multa da mille euro.

Nel secondo caso, dopo i controlli effettuati in un ristorante di Santa Cesarea Terme, il personale della Capitaneria di porto di Gallipoli ha posto sotto sequestro 45 chilogrammi di pesce congelato e senza etichettatura. Ora il titolare sarà costretto a pagare mille e cinquecento euro.

Le ispezioni, avverte la Guardia costiera, continueranno ancora, sempre  in direzione della tutela del consumatore, dell’ambiente marino e costiero.

Commenta la notizia!