Melpignano – Festa dove essere e tale è stata quella per la 21^ edizione della Notte della Taranta. Il piano sicurezza predisposto dalle forze dell’ordine ha funzionato nel rispetto di un protocollo ormai consolidato e adeguato alle nuove disposizioni previste per i “grandi eventi”. Il pubblico che si è radunato nella spianata degli Agostiniani di Melpignano (i “soliti” 150mila secondo gli organizzatori) non ha creato grosse criticità: circa 90 sono stati gli interventi sanitari legati all’assunzione di sostanze stupefacenti o alcol, ma soltanto per sei persone è stato ncessario il ricovero in ospedale per ulteriori accertamenti.

L’arresto Il servizio “ad hoc” finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ha portato all’arresto, da parte dei carabinieri della Compagnia di Maglie, del 34enne senegalese Djibril Ngom, già noto alle forze dell’ordine. Il ragazzo africano ha avvicinato un militare impegnato in un servizio in abiti civili proponendogli l’acquisto di un grammo di marijuana. La successiva perquisizione ha poi permesso di trovare altri quattro grammi dello stesso stupefacente oltre a 155 euro ritenuti il provento dell’illecita attività di spaccio. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro mentre l’arrestato è stato condotto presso la Casa circondariale Lecce su disposizione dell’autorità giudiziaria.

.

Pubblicità

Commenta la notizia!