Home Ugento Torre San Giovanni
Ultime notizie dal Comune di Torre San Giovanni

Torre San Giovanni (Ugento) – Con l’estate alle porte gli stabilimenti balneari si riattivano non tutti, però, rispettando regole e autorizzazioni. A Torre San Giovanni, marina di Ugento, in località “Fontanelle” il personale del Nucleo investigativo provinciale di polizia ambientale e forestale di Lecce insieme ai carabinieri della Forestale di Tricase hanno denunciato il 57enne D.R. ed il 54enne A.C. (il primo nato a Roma, il secondo a Salve) per aver realizzato uno stabilimento balneare sul cordone dunale senza le prescritte autorizzazioni. I militari hanno, poi, provveduto a sequestrare la struttura informando l’autorità giudiziaria.

Casarano – Taglia il traguardo delle 25 edizioni il Rally Città di Casarano in programma sabato 21 e domenica 22 aprile. Al percorso già di per se spettacolare si affianca il ricco plateau di concorrenti (con 51 equipaggi) e vetture al via. Una lista di grande qualità (con ben nove vetture R5 e tre Super 2000) che promette due giornate di grande sport e spettacolo. L’appuntamento, organizzato dalla Scuderia Casarano Rally Team  in collaborazione con l’Automobile Club di Lecce e con la Scuderia Piloti Salentini, è valido come prova d’apertura del Campionato regionale Acisport 6^ zona, che ingloba Puglia, Abruzzo, Molise, Campania e Lazio. Tra i protagonisti annunciati  il duo Marco Timo e Salvatore Invidia, terzi assoluti lo scorso anno su Skoda Fabia R5.

Il programma Sabato primo appuntamento a partire dalle ore 9.30 presso la concessionaria Renault per le operazioni di verifica e a seguire, dalle 15.30, l’atteso “Shakedown”, il test con vetture da gara sul circuito della Pista Salentina di Torre San Giovanni (Marina di Ugento). Dalle 19.30 tutti sulla pedana di partenza di piazza San Domenico, di nuovo a Casarano, per il via ufficiale della competizione che prevede mezz’ora dopo,  nuovamente sulla Pista Salentina, il primo confronto cronometrico che si correrà per la prima volta sulla distanza di 4,61 km (costo del biglietto 3 euro). Domenica alle 9 la tripla ripetizione delle prove di Palombara di 12,75 km (prevista per le ore 9.34, 12.21 e 15.08) e di Punta Ristola di 9,91 km (prevista per le ore 10.21, 13.08 e 15.55). L’arrivo finale con la premiazione dei vincitori avverrà a partire dalle 17.30 in piazza San Domenico a Casarano.

I favoriti I favoriti per il podio sono in prima battuta Fernando Primiceri, Marco Timo e Gianluca D’Alto su Skoda Fabia R5 che dovranno comunque vedersela con un quintetto di sempre gettonatissime Ford Fiesta di pari categoria dove spicca il nome di Francesco Laganà, già vincitore di ben 5 edizioni della gara. A rendere loro la vita difficile ci proveranno Maurizio Di Gesù, Tommaso Memmi, Vincenzo Tortorici e Fabrizio Mascia con Mauro Santantonio, unico al via su una Peugeot 208 T16. Anche nelle altre classi la gara sarà altamente competitiva con chance di classifica per altri nomi noti a cominciare da Alessio De Santis e Guglielmo De Nuzzo su Renault Clio S1600, Bartolomeo Solitro su Mitsubishi Lancer R4, Claudio D’Amico su Lancia Delta Hf A8 e Albino Pepe su Peugeot 306 Maxi K11.

 

Torre San Giovanni (Ugento) – Grande successo per la settima edizione della Marathon del Salento, gara di mountain bike disputata domenica 15 aprile nel verde del Parco naturale litorale di Ugento. Oltre mille i partecipanti alla competizione organizzata dall’associazione “Mtb Casarano” che, quest’anno, oltre ad essere valida per il Trofeo dei Parchi Naturali, è stata anche inserita nel circuito “Scudetto prestigio”, che comprende dieci gare sparse sull’intero territorio nazionale selezionate dalla rivista “Mtb Magazine”. Molti gli atleti provenienti dal centro e dal nord Italia. Presente anche un gruppo dalla Svizzera. Ad aggiudicarsi la gara è stato Luca Paolini, milanese 41enne, che proviene dal mondo del ciclismo su strada (maglia Rosa nel 2013) e che ha completato il percorso di 72 chilometri in 2h28’32’’. A seguire, il 43enne imolese Mirko Pirazzoli e il campano Antonio Matrisciano. Nella Granfondo, invece, a mettere tutti dietro è stato Angelo Tagliente, atleta di Crispiano (Taranto) tesserato con la “Mtb Casarano”, che ha completato i 42 chilometri del percorso in 1h55’24’’. La gara, con partenza e arrivo presso la Pista Salentina di Torre San Giovanni, ha coniugato sport e tradizione, grazie alla festa “salentina” allestita all’interno dell’impianto kartistico con stand, prodotti tipici, musica bandistica e artisti di strada. La Marathon del Salento si conferma, dunque, una competizione di primo piano nel panorama nazionale, innalzando di anno in anno i suoi standard qualitativi grazie all’impegno e alla passione degli organizzatori.

Casarano – Saranno oltre mille gli atleti che domenica 15 aprile si contenderanno la vittoria alla Marathon del Salento. L’importante gara di mountain bike, giunta alla sua settima edizione, è organizzata dalla Mtb Casarano, sul percorso da 72 chilometri (40 per la Granfondo) immerso nel verde del Parco naturale litorale di Ugento. La competizione non solo conferma la sua validità ai fini del Trofeo dei Parchi Naturali, ma quest’anno vanta l’inserimento nel circuito nazionale “Prestigio” della rivista Mtb Magazine. Il circuito è composto dalle dieci gare più belle tra quelle previste sull’intero territorio nazionale. La Marathon assegnerà dei punti validi per la classifica italiana che porta alla conquista dello Scudetto Prestigio, riservato agli atleti che realizzeranno i migliori punteggi nel corso della stagione sportiva.  A presentare ufficialmente la gara sono stati, domenica scorsa, all’interno della chiesa di Casaranello di Casarano, Luca Orsini e Fedele Coluccia della Mtb Casarano, il direttore di Legambiente Puglia Maurizio Manna, il presidente provinciale della Federazione ciclistica Sergio Quarta, il sindaco di Casarano Gianni Stefàno e il sindaco di Ugento Massimo Lecci. Si parte domenica 15 aprile alle 9.30 dalla Pista Salentina di Torre San Giovanni. L’arrivo è previsto per le 12.30. Per l’intera mattinata, all’interno della Pista Salentina, si svolgerà una vera e propria festa di paese, con tanto di stand, musica e artisti di strada. “Vecchi mestieri, vecchi pedali” sarà curato da Paolo De Virgilio mentre è previsto pure l’intrettenimento musicale dell’Orchestra Filarmonica Valente.

Torre San Giovanni (Ugento) – Quasi 1400 metri quadri  di terreno sono stati sequestrati dai carabinieri della Forestale di Tricase all’interno del Parco naturale regionale “Litorale di Ugento”. I militari hanno appurato come i titolari di un villaggio turistico, nei pressi del bacino “Rottacapozza Sud”, avessero eseguito la rimozione totale della vegetazione spontanea e degli arbusti di macchia mediterranea malgrado fossero stati autorizzati dal Comune di Ugento soltanto ad eseguire lavori di “recinzione e rinaturalizzazione”. I deferimenti, in stato di libertà, sono scattati per il 60enne M.M. di Minervino di Lecce, per il 55enne M.P. di Ugento e per il 44enne G.D.N., a vario titolo accusati di aver eseguito lavori su beni paesaggistici in difformità dell’autorizzazione e di distruzione o deturpamento di bellezze naturali.

Ugento – Il ponte pasquale ha registrato anche sul litorale ugentino un andamento positivo in fatto di prenotazioni e di presenze effettive, sia pure negli ultimissini giorni della settimana che precede Pasqua, a causa del tempo incerto. Gite e passeggiate lungo i sentieri del parco naturale regionale di Ugento, nei bacini di Torre San Giovani, oltre che nelle marine hanno coinvolto centinaia di persone. Ripercussioni positive per le attività ricettive, anche se molti lidi e strutture alberghiere sono rimasti chiusi. L’interesse dei vacanzieri comunque cresce. Tendenza confermata da diverse strutture alberghiere quali l’Hotel Masseria “Don Cirillo”, che durante il periodo pasquale ha evidenziato un incremento di prenotazioni soprattutto da parte di stranieri e in particolare svizzeri e belgi: «Si tratta per lo più di coppie e famiglie con tenore di vita medio-alto – spiega una delle responsabili, Debora Gianfreda – inoltre, rispetto all’altra struttura di Gallipoli da noi gestita, abbiamo riscontrato che a Ugento c’è un andamento più costante delle prenotazioni che copre già buona parte del periodo estivo, con una punta del 70% di turisti stranieri».

Le previsioni da parte degli addetti del settore sembrano dunque prospettare una fiorente stagione turistica: «Per il periodo estivo, che va da giugno fino a settembre – spiega Quintino Caro, amministratore unico del “Vivosa Apulia Resort” (ex Iberotel) – quest’anno abbiamo registrato un incremento del 30% delle prenotazioni». Per quanto riguarda l’apertura dei villaggi turistici occorrerà aspettare la fine del mese, come confermano al “Victor Village” il quale sarà operativo dal 28 di aprile.

Nell’entroterra, invece si è affermata la riscoperta delle tradizioni e la rivalutazione del territorio, soprattutto nella frazione di Gemini, con l’inaugurazione e restauro dell’antica statua della “Madonna delle Anime Sante”, raro esempio di complesso statuario costituito da ben nove figure. «Siamo soddisfatti ed emozionati – dichiara Oronzo Ricchiuto, presidente della Pro loco Beach, a nome del direttivo – anche perché dopo quarant’anni la statua della Madonna ha potuto nuovamente percorrere le vie del paese».

Nardò – È in programma un tradizionale appuntamento dedicato agli amanti della pesca sportiva. Il prossimo 17 marzo la società neretina Over Fishing Salento del presidente Marco Pisacane, con l’approvazione dell’associazione provinciale Fipsas (Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee) di Lecce, organizza la trentesima edizione del “Trofeo Salento”, gara nazionale riservata alla specialità surfcasting (pesca sportiva da spiaggia con robuste canne che consentono di lanciare a distanze considerevoli dalla riva).

Al torneo, che si svolgerà sul litorale tra Ugento (Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini) e Salve (Marina di Pescoluse), prenderanno parte 120 concorrenti (40 box con tre atleti) ed è dedicato ad un amico che non c’è più, Giovanni Longo, amante della pesca e per anni promotore e prezioso organizzatore dell’iniziativa. Il Trofeo Salento, infatti, ha radici storiche: la prima edizione si disputò il 4 marzo del 1988 e fu particolarmente impegnativa con 85 partecipanti e ben 17 ore consecutive di pesca con un solo pesce pescato in pessime condizioni meteo-marine.

Il programma dell’edizione 2018 prevede lo start dalle ore 11 alle 14.30 con la possibilità di prendere visione dei campi di gara, delle postazioni e delle posizioni federali; dopo il pranzo e il sorteggio, alle ore 16.30 il Trofeo Salento avrà inizio e si protrarrà sino alle 22.30. A seguire pesatura ed esposizione delle classifiche presso il ristorante “Morfeo” di Torre San Giovanni, quindi cena e premiazioni (tre trofei ai primi classificati individuali, tre trofei alle prime società e 15 trofei ai primi cinque box).

Per iscrizioni (entro il 10 marzo al costo di € 45 a box) e info contattare il numero 347/5921317 (Marco Pisacane) o via mail all’indirizzo overfishingsalento@gmail.com.

Casarano – Otto arresti e nove indagati per quella che i carabinieri hanno chiamato una vera e propria “holding delinquenziale”. Ovvero un’associazione  a delinquere specializzata  nel saccheggiare negozi e abitazioni (soprattutto estive) tra Taviano, Racale e Ugento e le marine di Mancaversa, Torre Suda e quelle limitrofe, sino a Torre Mozza e alle altre località sino al Capo di Leuca ed in alcuni casi anche in paesi vicino a Lecce. Oltre 250 sono gli episodi riconducibili alla banda. La tecnica estorsiva spesso usata quella del cosiddetto “cavallo di ritorno”, ovvero con la proposta rivolta agli stessi derubati di riacquistare le loro cose. L’attività d’indagine dei carabinieri ha preso le mosse verso la fine del 2015 in seguito ai numerosissimi furti ai danni di abitazioni, spesso estive, nel corso dei quali i ladri dimostravano interesse soprattutto per condizionatori d’aria, elettrodomestici vari, giare in terracotta (antiche o di nuova fattezza), ma anche biciclette, televisori e persino posate: in genere ogni oggetto utile da poter piazzare con facilità sul mercato della ricettazione.

La tecnica d’azione: amici evitati e amici contattati – I carabinieri hanno pure appurato l’accortezza della banda nell’evitare di colpire le abitazioni di amici e parenti: i colpi venivano programmati soprattutto nelle ore serali e notturne, utilizzando auto di proprietà degli stessi componenti in sodalizio criminale. Spesso e volentieri, quand’era possibile risalire ai proprietari derubati, questi ultimi venivano contattati direttamente con la proposta di riavere indietro le loro cose dietro il corrispettivo di un pagamento. Il più delle volte, invece, la banda si rivolgeva ad acquirenti compiacenti, ben consapevoli del loro ruolo di ricettatori, attraverso vere e proprie indagini di mercato al fine di stabilire il possibile prezzo.

Otto arrestati e nove denunciati – Una volta individuato il gruppo d’azione, i carabinieri sono riusciti tramite le intercettazioni telefoniche ed ambientali ad intrecciare le posizioni dei diversi soggetti coivolti. Questa mattina, all’alba, i carabinieri della Compagnia di Casarano sono entrati in azione procedendo ad otto arresti nel corso dell’operazione  denominata “Alì Babà”, ai carabinieri del sesto Elinucleo di Bari e ad unità cinofile al fine di verificare la presenza di armi e droga. In carcere sono finiti Gianfranco Schito, custode del depuratore comunale di Taviano, Fabio Nobile, autotrasportatore di Taviano, ed il marocchino Zakaria Kadim. Gli arresti domiciliari sono stati disposti per Mattia Schito (figlio di Gianfranco) e Andrea Giannelli mentre al momento sono irreperibili altri tre destinatari dei provvedimenti cautelari, ovvero Nicolas Lezzi, Marco Danilo e Mattia Greco. A vario titolo, le accuse loro rivolte sono quelle di associazione delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio. Nello specifico il custode del depuratore comunale di Taviano avrebbe utilizzato un rudere nei pressi dello stesso impianto per il deposito degli oggetti rubati. Altre nove persone risultano denunciate con le accuse di minacce e tentato furto.

Ugento – Intuisce che la pistola puntata contro è solo un giocattolo e il rapinatore finisce rinchiuso nel bagno. La tempestiva azione della dipendente di un bar-tabaccheria di via IV Novembre ad Ugento ha portato, insieme all’aiuto di un avventore del locale, all’arresto del 40enne di Racale Marco De Lorenzis (nato a Casarano) il quale, intorno alle 22.30 di lunedì 5 febbraio, ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale armato di pistola (per l’appunto giocattolo) e con il volto travisato da un passamontagna allo scopo di farsi consegnare l’incasso. La 45enne di servizio nel bar è stata, tuttavia, solerte nel capire che quell’arma tale non era e insieme ad un uomo presente nel locale è riuscita a spintonare il rapinatore sino a rinchiuderlo nel bagno in attesa dell’arrivo dei carabinieri. I militari della locale Stazione non solo hanno messo le manette ai polsi del racalino ma hanno pure rintracciato la sua complice (la 27enne senza fissa dimora I.S., domiciliata a Racale) che lo attendeva nella vicina piazza Italia (sempre nei pressi di via Marina, la strada che porta a Torre San Giovanni) a bordo di una Renault Kangoo rubata ad Alliste lo scorso 2 febbraio. Dopo le formalità di rito in caserma, il rapinatore è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola a disposizione dell’autorità giudiziaria con le accuse di tentata rapina aggravata in concorso e ricettazione.


Torre San Giovanni
(Ugento) – Un arresto per droga è stato eseguito lunedì 29 gennaio a Torre San Giovanni dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Casarano. I militari sono intervenuti nella marina di Ugento perquisendo il furgone Fiat Ducato di proprietà del 53enne Antonio Russo, di Ugento. All’interno c’erano due involucri sospetti contenenti, rispettivamente, dieci grammi di cocaina e dodici di “Md”. La successiva perquisizione nell’abitazione dell’uomo ha portato alla luce, occultati in un deposito di legna, altri quattro involucri contenenti cocaina, per complessivi due grammi, materiale plastico per il confezionamento delle dosi e 150 euro in contanti. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’uomo, dopo l’arresto in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato condotto presso la propria abitazione dove dovrà permanere in regime di arresti domiciliari.

Taviano – Interventi sulla rete idrica e sospensione del servizio da parte dell’Acquedotto pugliese a Mancaversa, Torre Suda, Posto Rosso e Marina di Capilungo,Torre San Giovanni, Ruffano e Frazione di Torre Paduli. Lo rende noto la stessa società che martedì 30 gennaio prevede degli interventi di riparazione di alcune perdite sulla condotta principale. Per consentire tali lavori, nei centri indicati, sarà necessario sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica per un totale di otto ore, dalle 9 alle 17. In questo lasso di tempo, avverte Acquedotto Pugliese, i disagi saranno avvertiti “esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo”. La società raccomanda i residenti dei comuni interessati a razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione.

Torre San Giovanni – Si è rinnovata con grande successo la nuova edizione del Cross del Salento. Oltre cinquecento atleti hanno gareggiato a Torre San Giovanni in occasione della gara che ha inaugurato la stagione agonistica delle corse campestri. La competizione podistica organizzata da Luca Scarcia (presidente dell’Atletica Capo di Leuca), si è svolta domenica scorsa nell’ambito di un evento sportivo che ha coinvolto le categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. I vincitori della gara valida come prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” hanno assunto i connotati di Nfamara Njie e Francesca Labianca. Njie ha vinto la classifica generale facendo registrare il tempo di 26:25 sul percorso di otto chilometri, mentre la tesserata della Alteratletica ha inchiodato il cronometro a 24:29. Sul tracciato di sei chilometri si è imposto invece Francesco Turano della Cosenza K42, che ha avuto la meglio su Giuseppe Agosto della A.S. Atletica Tricase giunto al secondo posto.  Per quanto riguarda il percorso Master da quattro chilometri si è aggiudicata la vittoria Maria Daniela Giorgino della A.S. Podistica Parabita, abile a precedere rispettivamente Alessandra Camassa della Gpdm di Lecce e la compagna di team Maria Sonia Podo. “Il bilancio della gara è ottimo – spiega Luca Scarcia a margine della kermesse – e sono contento di aver organizzato la prima gara di corsa campestre del 2018. Abbiamo ricevuto tanti complimenti che danno tanto valore al nostro impegno”.

Torre San Giovanni – Comincerà da Torre San Giovanni la stagione agonistica delle corse campestri con la quattordicesima edizione del Cross del Salento. La prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” vedrà gareggiare centinaia di atleti provenienti dalle più disparate società del territorio regionale, in occasione della competizione podistica che si svolgerà nella marina di Ugento. I partecipanti si raduneranno a Torre San Giovanni alle prime ore del mattino per il ritiro dei pettorali e del pacco gara, nell’ambito di una manifestazione che si svolgerà sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce e in collaborazione con il Coni. Gli iscritti si cimenteranno sul percorso in erbetta naturale e in terra argillosa, che varierà in base alle categorie di appartenenza. E infatti l’evento sportivo sarà rigorosamente riservato alle categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. La manifestazione sarà valida come prova indicativa per la composizione della rappresentativa regionale che si svolgerà il prossimo 21 gennaio a Carovigno.

A margine delle kermesse si terrà la ricca cerimonia di premiazione che comporrà il primo podio della stagione del cross. “Abbiamo raggiunto quota 530 iscritti e siamo pronti a dare vita ad una bella giornata di sport”, spiega Luca Scarcia, organizzatore della gara e presidente dell’associazione Capo di Leuca. “Tra le novità di quest’anno spicca l’iscrizione gratuita in virtù dell’accordo raggiunto con la Fidal Puglia e con Pianeta Sport. Tra gli ospiti d’eccezione ci saranno il presidente della Fidal Puglia Giacomo Leone e l’ugentino Mirko Corsano, ex pallavolista e campione del mondo con la nazionale italiana di volley”.

Torre San Giovanni (Ugento) – Un tuffo per salutare l’anno vecchio e dare il benvenuto a quello nuovo. Con la promessa di importanti novità per la fine del 2018, già in preparazione, almeno a livello di elaborazione mentale. Per il secondo anno consecutivo, l’associazione Officina turistica Ugento

ha organizzato il “Tuffo di fine anno” nelle acque di Torre San Giovanni. Il pomeriggio del 31 dicembre una quindicina di persone si sono ritrovate sulla spiaggia antistante il villaggio “Poseidone” e, con un bagno fuori stagione, hanno brindato al nuovo anno.

“Per la fine del 2018 – spiega il presidente dell’associazione, Manolo Perruccio – stiamo organizzando qualcosa di ancora più particolare, considerato l’interesse che questa nostra iniziativa ha suscitato in questi due anni. È un modo diverso dal solito per brindare alla chiusura del vecchio anno e all’arrivo del nuovo, per salutare ciò che ci stiamo lasciando alle spalle e attendere ciò che il futuro ci riserverà. Abbiamo intenzione di coinvolgere anche i paesi vicini, contattando diverse associazioni, per fare in modo che la nostra iniziativa diventi un appuntamento fisso per Ugento e per le località limitrofe e coinvolga sempre più persone”.

 

Ugento – “I cittadini appartenenti alle Associazioni presenti sul territorio del Comune di Ugento esprimono solidarietà e vicinanza al Sindaco, avv. Massimo Lecci (foto), per il grave atto intimidatorio subìto, condannando ogni forma di violenza fisica e psicologica. Un atto vile che deve essere respinto con forza e che richiede un intervento radicale e tempestivo da parte delle istituzioni e della comunità” questa la parte iniziale del manifesto comune elaborato e sottoscritto da 16 associazioni di volontariato, sociali, culturali e sportive. Il messaggio, forte e chiaro, sarà oggi sui muri e sulle plance del paese e delle marine con le firme di Granelli di sabbia, Io conto, Pro loco Ugento, Pro loco beach Gemini, Associazione culturale, Fidas donatori di sangue, Terraferma, Attivamente, Uxentum team, Associazione Combattenti e reduci, Officina della mente, Missionari della Pace, Associazione nazionale Carabinieri, Comitato Torre San Giovanni – Ugento, Associazione Atletica Capo di Leuca.
“Nostro intendimento è qui prendere, nel modo più netto possibile, le distanze dal gesto, condannando il suo autore e affermando che Ugento è una città civile, che promuove la cultura della legalità attraverso numerose iniziative socio- culturali atte a favorire la diffusione e lo sviluppo dei valori dell’onestà, della solidarietà e della giustizia”, prosegue il messaggio.
“Al Sindaco rinnoviamo pertanto stima e fiducia per il lavoro sinora svolto – è la conclusione – e auspichiamo che nel più breve tempo possibile sia fatta chiarezza su questo esecrabile episodio che ha gettato un’ombra sul nostro Comune, da sempre sulla trincea nella lotta all’illegalità, distinguendosi per civiltà ed equilibrio”.

 

 

Torre San Giovanni (Ugento) – Si è conclusa con la ricca cerimonia di premiazione la prima prova della seconda manche del Campionato Invernale Derive. La regata svoltasi domenica 17 dicembre a Torre San Giovanni ha decretato i vincitori della prima manche con la consegna della Coppa d’Autunno finita tra le mani del leveranese Andrea Mariano (Laser) e di Roberto Lezzi di Lecce (Optimist). La competizione velica è stata caratterizzata da un percorso olimpico a triangolo, che ha impegnato decine di equipaggi nel contesto di una giornata dominata dal vento di maestrale. A margine della manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e L’Approdo di Porto Cesareo, sono stati premiati Emanuele Giannuzzi di Maglie, Roberto Lezzi di Lecce e Alessandro Marra di Nardò, giunti rispettivamente dal primo al terzo posto della classifica Optimist. Se la classifica femminile ha visto trionfare Clara Orlando di Corigliano d’Otranto, per quanto riguarda la graduatoria Laser sono saliti sul podio in ordine Andrea Mariano di Leverano, Vincenzo Tamborrino Frisari di Maglie e Simone Conte di Melissano. Prossimi appuntamenti quelli del 21 e il 28 gennaio presso la Scuola vela Smarè di Leuca per la fase finale del campionato.

 

Torre San Giovanni (Ugento) – Sono attesi decine di equipaggi alla prima regata della seconda manche del Campionato invernale Derive 2017. Dopo l’ultima gara svoltasi presso “L’Approdo” di Porto Cesareo, domenica 17 dicembre la competizione velica torna a Torre San Giovanni. Nonostante l’annullamento della terza regata della prima manche a causa del maltempo, questa volta le previsioni metereologiche lasciano ben sperare per il normale svolgimento della gara. La manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, presieduto da Gabriele Scorrano, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e “L’Approdo” di Porto Cesareo, avrà inizio alle ore 10, nell’ambito di un percorso triangolare delimitato da tre boe che si svilupperà sulla distanza di circa 2 miglia. Un tracciato spettacolare che esalterà le abilità tecniche dei partecipanti, al termine del quale si terrà la cerimonia di premiazione della prima manche con la consegna della Coppa Autunno. «Dopo la regata le mamme dei ragazzi che partecipano alla gara distribuiranno dei piccoli regali ricordo. E con l’occasione ci scambieremo gli auguri di buone feste. Tra le categorie Laser e Optimist gareggeranno circa 35 imbarcazioni e siamo fiduciosi di offrire un bello spettacolo per gli amanti del mare», spiega Donato Manco (nella foto), direttore sportivo della Lega Navale di Torre San Giovanni.

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – Le particolari condizioni meteo di domenica 12 novembre hanno impedito la disputa, a Torre San Giovanni di Ugento, della terza e ultima regata della prima manche del Campionato invernale Derive. Vani sono risultati gli sforzi organizzativi della Lega Navale Italiana di Ugento che, a causa della presenza di un’onda frangente all’imboccatura del porto e un vento pressoché assente, è stata costretta a scegliere per il forfait, anche e soprattutto per garantire la sicurezza degli atleti. Invariata, dunque, la classifica al termine della prima manche. I vincitori nella classe Laser sono Andrea Mariano (Circolo nautico L’Approdo) e Federica Grasso (Lega navale Ugento) sesto posto assoluto e prima nella classe Laser femminile.  Secondo si classifica Alberto Carratta (“L’Approdo”), terzo Vincenzo Tamborino Frisari (“Smaré”).

Nella classe Optimist vince Roberto Lezzi (“L’Approdo”) seguito da Sofia Orme (“L’Approdo”), secondo posto assoluto e prima nella classe Optimist femminile.  Terzo posto per Clara Orlando (“Smaré”). Una beffa purtroppo per Emanuele Giannuzzi (“L’Approdo”) che, pur avendo collezionato tre primi posti e un “ocs” (partenza anticipata) non vince la prima manche a causa dell’impossibilità di accedere al meccanismo degli scarti (per il quale occorre un minimo di 5 prove). Giannuzzi resta, comunque, l’atleta da battere nella seconda manche, in classe Optimist. I trentacinque equipaggi partecipanti dovranno attendere domenica 17 dicembre per la premiazione della prima manche, per gli auguri di Natale e soprattutto per tornare in acqua, ancora a Torre San Giovanni, per la prima delle tre regate della seconda manche.

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – La scia delle barche a vela taglierà a fette le acque di Torre San Giovanni, in occasione della terza regata del Campionato invernale “Derive”. La competizione velica si svolge domenica 12 novembre nell’ambito di una gara nella quale sono attesi 35 equipaggi. Le imbarcazioni si impegneranno in un percorso a triangolo olimpico tra boe, che sarà orientato in base alle condizioni del vento. La manifestazione, organizzata dal Circolo Vela Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con la Lega Navale Italiana sezione di Torre San Giovanni di Ugento e “L’Approdo” di Porto Cesareo, avrà inizio alle 10.30 con la prima prova delle classi Laser e Optimist. Al termine della prima e della seconda prova si terrà la ricca cerimonia di premiazione che assegnerà la Coppa d’Autunno. Dopo le due regate svoltesi al Circolo l’Approdo di Porto Cesareo, il terzo appuntamento nella marina di Ugento chiude il primo capitolo del campionato in attesa dei prossimi impegni fissati per dicembre. «Ci auguriamo di dare vita ad una bella giornata di sport e siamo pronti ad ospitare tanti equipaggi. Continuiamo – spiega il casaranese Donato Manco, direttore sportivo della Lega Navale Italiana di Torre San Giovanni – a promuovere la vela nelle scuole per avvicinare le nuove generazioni agli sport acquatici con l’obiettivo di combattere le devianze giovanili».

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – Gravi danni la scorsa notte a Torre San Giovanni per l’incendio divampato nell’abitazione di una vedova 62enne. Le fiamme, poi domate dei vigili del fuoco di Ugento, hanno distrutto l’arredamento e annerito le pareti interne dell’abitazione della marina ugentina utilizzata quale residenza estiva. Per fortuna non si è registrato alcun danno alle persone. I carabinieri stanno indagando per risalire alle origini di quanto accaduto.

UGENTO. “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento con la Libreria “Antica Roma” di Taviano concede una data extra per salutare un’intensa stagione di cultura e ospiti d’eccezione. Protagonista dell’evento di martedì 5 settembre alle ore 20,30 sul lungomare di Torre San Giovanni sarà Vladimir Luxuria. La scrittrice e conduttrice radiofonica, attivista dei diritti della comunità LGBT, presenterà il suo libro “Il coraggio di essere una farfalla”, edito da Piemme, scritto a quattro mani con il regista Stefano Genovese. Dopo i saluti istituzionali a cura di Valentino Colitti, consigliere comunale delegato con funzioni di Ufficiale di Governo per la frazione di Torre San Giovanni, prenderanno parte all’incontro con l’autrice la consigliera provinciale con delega alle Pari Opportunità Filomena D’Antini Solero e Marco Antonio Romano di Témenos – Recinti Teatrali. Durante l’evento, realizzato con il patrocinio del Comune di Ugento e in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”, verrà allestito un muretto letterario con una selezione di libri che la libreria “Antica Roma” metterà gratuitamente a disposizione dei presenti e dei lettori.

Torre San Giovanni (Ugento) – Un sub di 39 anni ha perso la vita questa mattina nelle acque antistanti Torre San Giovanni di Ugento. L’uomo, residente a Salice salentino, si era immerso con degli amici ma subito ha accusato un malore. Trasportato a riva e soccorso, il pescatore apneista salicese non si è più ripreso ed è spirato. E’ intervenuta la Capitaneria di porto di Gallipoli. La salma è stata trasportata a Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TORRE SAN GIOVANNI. Sesta edizione della festa del pesce su corso Annibale a Torre San Giovanni. La manifestazione è organizzata nella marina di Ugento nelle serate di giovedì 17 e venerdì 18 agosto. Ad organizzare la due giorni è la Pro loco Ugento e marine con il patrocinio del Comune di Ugento in collaborazione con la pescheria Maggio. Quest’anno il ricavato della manifestazione sarà utilizzato per l’acquisto di equipaggiamenti antincendio da donare alla protezione civile.

UGENTO. Sesto appuntamento nel segno dello sport venerdì 11 agosto alle 21,30 per “Estate d’autore”, la rassegna letteraria giunta alla sua terza edizione, organizzata dall’Associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la Libreria “Antica Roma” di Taviano con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.  Sul lungomare di Torre San Giovanni si aprlerà di letteratura e dei grandi protagonisti che hanno fatto la storia del calcio assieme a Sergio Brio e Luigia Casertano, con la presentazione del libro “Sergio Brio, l’ultimo stopper”, edito da Graus Editore. Il lavoro scritto a quattro mani racconta i 16 anni di calcio del campione – dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus – vissuti con entusiasmo e umiltà, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogheranno con l’autore, l’Assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni.

Gli incontri proseguono sabato 26 agosto, sempre alle ore 21.30, con Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, che presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

arinTORRE SAN GIOVANNI. Proseguono anche nel mese di agosto gli incontri con autori affermati ed emergenti del panorama editoriale italiano, nell’ambito della terza edizione di “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la libreria “Antica Roma” di Taviano, e realizzata con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”. Ospite di venerdì 4 agosto, alle 21,30 in Largo Guardia Costiera sul lungomare di Torre San Giovanni, sarà Francesco Caringella, il quale presenterà il libro “La corruzione spuzza”, edito da Mondadori. L’ultimo lavoro, scritto a quattro mani con Raffaele Cantone, è un’analisi del fenomeno della corruzione narrato da due magistrati penali impegnati per più di vent’anni nella lotta alla malattia del Terzo Millennio, e ancora attivamente presenti grazie a posizioni strategiche in favore della vigilanza e della correttezza degli atti e dei comportamenti delle pubbliche amministrazioni.

Caringella torna a “Estate d’Autore” per la terza volta, dopo aver partecipato come autore del thriller Non sono un assassino nel 2015 e ancora nel 2016 con un altro romanzo ad alta tensione, Dieci minuti per uccidere, all’interno del progetto sulla legalità con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Dialogheranno con l’autore il Sindaco di Ugento, Massimo Lecci, il magistrato Roberto tanisi, presidente della Corte d’Appello di Lecce, e l’avvocato Biagio Palamà. Concluderà l’incontro Salvatore Cosentino, magistrato. Le letture sono a cura di Marco Antonio Romano della compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.

Gli appuntamenti con la cultura proseguono venerdì 11 agosto, alle 21,30 con Sergio Brio e Luigia Casertano, i quali presenteranno il loro libro “L’ultimo Stopper” – Graus Editore. Dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus, Sergio Brio racconta i suoi 16 anni di calcio, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogherà con l’autore l’assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni. Sabato 26 agosto, sempre alle 21,30, Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...