Home Ugento Torre San Giovanni
Ultime notizie dal Comune di Torre San Giovanni

Casarano – Otto arresti e nove indagati per quella che i carabinieri hanno chiamato una vera e propria “holding delinquenziale”. Ovvero un’associazione  a delinquere specializzata  nel saccheggiare negozi e abitazioni (soprattutto estive) tra Taviano, Racale e Ugento e le marine di Mancaversa, Torre Suda e quelle limitrofe, sino a Torre Mozza e alle altre località sino al Capo di Leuca ed in alcuni casi anche in paesi vicino a Lecce. Oltre 250 sono gli episodi riconducibili alla banda. La tecnica estorsiva spesso usata quella del cosiddetto “cavallo di ritorno”, ovvero con la proposta rivolta agli stessi derubati di riacquistare le loro cose. L’attività d’indagine dei carabinieri ha preso le mosse verso la fine del 2015 in seguito ai numerosissimi furti ai danni di abitazioni, spesso estive, nel corso dei quali i ladri dimostravano interesse soprattutto per condizionatori d’aria, elettrodomestici vari, giare in terracotta (antiche o di nuova fattezza), ma anche biciclette, televisori e persino posate: in genere ogni oggetto utile da poter piazzare con facilità sul mercato della ricettazione.

La tecnica d’azione: amici evitati e amici contattati – I carabinieri hanno pure appurato l’accortezza della banda nell’evitare di colpire le abitazioni di amici e parenti: i colpi venivano programmati soprattutto nelle ore serali e notturne, utilizzando auto di proprietà degli stessi componenti in sodalizio criminale. Spesso e volentieri, quand’era possibile risalire ai proprietari derubati, questi ultimi venivano contattati direttamente con la proposta di riavere indietro le loro cose dietro il corrispettivo di un pagamento. Il più delle volte, invece, la banda si rivolgeva ad acquirenti compiacenti, ben consapevoli del loro ruolo di ricettatori, attraverso vere e proprie indagini di mercato al fine di stabilire il possibile prezzo.

Otto arrestati e nove denunciati – Una volta individuato il gruppo d’azione, i carabinieri sono riusciti tramite le intercettazioni telefoniche ed ambientali ad intrecciare le posizioni dei diversi soggetti coivolti. Questa mattina, all’alba, i carabinieri della Compagnia di Casarano sono entrati in azione procedendo ad otto arresti nel corso dell’operazione  denominata “Alì Babà”, ai carabinieri del sesto Elinucleo di Bari e ad unità cinofile al fine di verificare la presenza di armi e droga. In carcere sono finiti Gianfranco Schito, custode del depuratore comunale di Taviano, Fabio Nobile, autotrasportatore di Taviano, ed il marocchino Zakaria Kadim. Gli arresti domiciliari sono stati disposti per Mattia Schito (figlio di Gianfranco) e Andrea Giannelli mentre al momento sono irreperibili altri tre destinatari dei provvedimenti cautelari, ovvero Nicolas Lezzi, Marco Danilo e Mattia Greco. A vario titolo, le accuse loro rivolte sono quelle di associazione delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio. Nello specifico il custode del depuratore comunale di Taviano avrebbe utilizzato un rudere nei pressi dello stesso impianto per il deposito degli oggetti rubati. Altre nove persone risultano denunciate con le accuse di minacce e tentato furto.

Ugento – Intuisce che la pistola puntata contro è solo un giocattolo e il rapinatore finisce rinchiuso nel bagno. La tempestiva azione della dipendente di un bar-tabaccheria di via IV Novembre ad Ugento ha portato, insieme all’aiuto di un avventore del locale, all’arresto del 40enne di Racale Marco De Lorenzis (nato a Casarano) il quale, intorno alle 22.30 di lunedì 5 febbraio, ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale armato di pistola (per l’appunto giocattolo) e con il volto travisato da un passamontagna allo scopo di farsi consegnare l’incasso. La 45enne di servizio nel bar è stata, tuttavia, solerte nel capire che quell’arma tale non era e insieme ad un uomo presente nel locale è riuscita a spintonare il rapinatore sino a rinchiuderlo nel bagno in attesa dell’arrivo dei carabinieri. I militari della locale Stazione non solo hanno messo le manette ai polsi del racalino ma hanno pure rintracciato la sua complice (la 27enne senza fissa dimora I.S., domiciliata a Racale) che lo attendeva nella vicina piazza Italia (sempre nei pressi di via Marina, la strada che porta a Torre San Giovanni) a bordo di una Renault Kangoo rubata ad Alliste lo scorso 2 febbraio. Dopo le formalità di rito in caserma, il rapinatore è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola a disposizione dell’autorità giudiziaria con le accuse di tentata rapina aggravata in concorso e ricettazione.


Torre San Giovanni
(Ugento) – Un arresto per droga è stato eseguito lunedì 29 gennaio a Torre San Giovanni dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Casarano. I militari sono intervenuti nella marina di Ugento perquisendo il furgone Fiat Ducato di proprietà del 53enne Antonio Russo, di Ugento. All’interno c’erano due involucri sospetti contenenti, rispettivamente, dieci grammi di cocaina e dodici di “Md”. La successiva perquisizione nell’abitazione dell’uomo ha portato alla luce, occultati in un deposito di legna, altri quattro involucri contenenti cocaina, per complessivi due grammi, materiale plastico per il confezionamento delle dosi e 150 euro in contanti. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’uomo, dopo l’arresto in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato condotto presso la propria abitazione dove dovrà permanere in regime di arresti domiciliari.

Taviano – Interventi sulla rete idrica e sospensione del servizio da parte dell’Acquedotto pugliese a Mancaversa, Torre Suda, Posto Rosso e Marina di Capilungo,Torre San Giovanni, Ruffano e Frazione di Torre Paduli. Lo rende noto la stessa società che martedì 30 gennaio prevede degli interventi di riparazione di alcune perdite sulla condotta principale. Per consentire tali lavori, nei centri indicati, sarà necessario sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica per un totale di otto ore, dalle 9 alle 17. In questo lasso di tempo, avverte Acquedotto Pugliese, i disagi saranno avvertiti “esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo”. La società raccomanda i residenti dei comuni interessati a razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione.

Torre San Giovanni – Si è rinnovata con grande successo la nuova edizione del Cross del Salento. Oltre cinquecento atleti hanno gareggiato a Torre San Giovanni in occasione della gara che ha inaugurato la stagione agonistica delle corse campestri. La competizione podistica organizzata da Luca Scarcia (presidente dell’Atletica Capo di Leuca), si è svolta domenica scorsa nell’ambito di un evento sportivo che ha coinvolto le categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. I vincitori della gara valida come prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” hanno assunto i connotati di Nfamara Njie e Francesca Labianca. Njie ha vinto la classifica generale facendo registrare il tempo di 26:25 sul percorso di otto chilometri, mentre la tesserata della Alteratletica ha inchiodato il cronometro a 24:29. Sul tracciato di sei chilometri si è imposto invece Francesco Turano della Cosenza K42, che ha avuto la meglio su Giuseppe Agosto della A.S. Atletica Tricase giunto al secondo posto.  Per quanto riguarda il percorso Master da quattro chilometri si è aggiudicata la vittoria Maria Daniela Giorgino della A.S. Podistica Parabita, abile a precedere rispettivamente Alessandra Camassa della Gpdm di Lecce e la compagna di team Maria Sonia Podo. “Il bilancio della gara è ottimo – spiega Luca Scarcia a margine della kermesse – e sono contento di aver organizzato la prima gara di corsa campestre del 2018. Abbiamo ricevuto tanti complimenti che danno tanto valore al nostro impegno”.

Torre San Giovanni – Comincerà da Torre San Giovanni la stagione agonistica delle corse campestri con la quattordicesima edizione del Cross del Salento. La prima prova del “Cross in Puglia 2018 – Trofeo Pianeta Sport” vedrà gareggiare centinaia di atleti provenienti dalle più disparate società del territorio regionale, in occasione della competizione podistica che si svolgerà nella marina di Ugento. I partecipanti si raduneranno a Torre San Giovanni alle prime ore del mattino per il ritiro dei pettorali e del pacco gara, nell’ambito di una manifestazione che si svolgerà sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce e in collaborazione con il Coni. Gli iscritti si cimenteranno sul percorso in erbetta naturale e in terra argillosa, che varierà in base alle categorie di appartenenza. E infatti l’evento sportivo sarà rigorosamente riservato alle categorie maschili e femminili Senior, Promesse, Junior, Allievi, Cadetti, Ragazzi ed Esordienti A, B e C in regola con il tesseramento 2018. La manifestazione sarà valida come prova indicativa per la composizione della rappresentativa regionale che si svolgerà il prossimo 21 gennaio a Carovigno.

A margine delle kermesse si terrà la ricca cerimonia di premiazione che comporrà il primo podio della stagione del cross. “Abbiamo raggiunto quota 530 iscritti e siamo pronti a dare vita ad una bella giornata di sport”, spiega Luca Scarcia, organizzatore della gara e presidente dell’associazione Capo di Leuca. “Tra le novità di quest’anno spicca l’iscrizione gratuita in virtù dell’accordo raggiunto con la Fidal Puglia e con Pianeta Sport. Tra gli ospiti d’eccezione ci saranno il presidente della Fidal Puglia Giacomo Leone e l’ugentino Mirko Corsano, ex pallavolista e campione del mondo con la nazionale italiana di volley”.

Torre San Giovanni (Ugento) – Un tuffo per salutare l’anno vecchio e dare il benvenuto a quello nuovo. Con la promessa di importanti novità per la fine del 2018, già in preparazione, almeno a livello di elaborazione mentale. Per il secondo anno consecutivo, l’associazione Officina turistica Ugento

ha organizzato il “Tuffo di fine anno” nelle acque di Torre San Giovanni. Il pomeriggio del 31 dicembre una quindicina di persone si sono ritrovate sulla spiaggia antistante il villaggio “Poseidone” e, con un bagno fuori stagione, hanno brindato al nuovo anno.

“Per la fine del 2018 – spiega il presidente dell’associazione, Manolo Perruccio – stiamo organizzando qualcosa di ancora più particolare, considerato l’interesse che questa nostra iniziativa ha suscitato in questi due anni. È un modo diverso dal solito per brindare alla chiusura del vecchio anno e all’arrivo del nuovo, per salutare ciò che ci stiamo lasciando alle spalle e attendere ciò che il futuro ci riserverà. Abbiamo intenzione di coinvolgere anche i paesi vicini, contattando diverse associazioni, per fare in modo che la nostra iniziativa diventi un appuntamento fisso per Ugento e per le località limitrofe e coinvolga sempre più persone”.

 

Ugento – “I cittadini appartenenti alle Associazioni presenti sul territorio del Comune di Ugento esprimono solidarietà e vicinanza al Sindaco, avv. Massimo Lecci (foto), per il grave atto intimidatorio subìto, condannando ogni forma di violenza fisica e psicologica. Un atto vile che deve essere respinto con forza e che richiede un intervento radicale e tempestivo da parte delle istituzioni e della comunità” questa la parte iniziale del manifesto comune elaborato e sottoscritto da 16 associazioni di volontariato, sociali, culturali e sportive. Il messaggio, forte e chiaro, sarà oggi sui muri e sulle plance del paese e delle marine con le firme di Granelli di sabbia, Io conto, Pro loco Ugento, Pro loco beach Gemini, Associazione culturale, Fidas donatori di sangue, Terraferma, Attivamente, Uxentum team, Associazione Combattenti e reduci, Officina della mente, Missionari della Pace, Associazione nazionale Carabinieri, Comitato Torre San Giovanni – Ugento, Associazione Atletica Capo di Leuca.
“Nostro intendimento è qui prendere, nel modo più netto possibile, le distanze dal gesto, condannando il suo autore e affermando che Ugento è una città civile, che promuove la cultura della legalità attraverso numerose iniziative socio- culturali atte a favorire la diffusione e lo sviluppo dei valori dell’onestà, della solidarietà e della giustizia”, prosegue il messaggio.
“Al Sindaco rinnoviamo pertanto stima e fiducia per il lavoro sinora svolto – è la conclusione – e auspichiamo che nel più breve tempo possibile sia fatta chiarezza su questo esecrabile episodio che ha gettato un’ombra sul nostro Comune, da sempre sulla trincea nella lotta all’illegalità, distinguendosi per civiltà ed equilibrio”.

 

 

Torre San Giovanni (Ugento) – Si è conclusa con la ricca cerimonia di premiazione la prima prova della seconda manche del Campionato Invernale Derive. La regata svoltasi domenica 17 dicembre a Torre San Giovanni ha decretato i vincitori della prima manche con la consegna della Coppa d’Autunno finita tra le mani del leveranese Andrea Mariano (Laser) e di Roberto Lezzi di Lecce (Optimist). La competizione velica è stata caratterizzata da un percorso olimpico a triangolo, che ha impegnato decine di equipaggi nel contesto di una giornata dominata dal vento di maestrale. A margine della manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e L’Approdo di Porto Cesareo, sono stati premiati Emanuele Giannuzzi di Maglie, Roberto Lezzi di Lecce e Alessandro Marra di Nardò, giunti rispettivamente dal primo al terzo posto della classifica Optimist. Se la classifica femminile ha visto trionfare Clara Orlando di Corigliano d’Otranto, per quanto riguarda la graduatoria Laser sono saliti sul podio in ordine Andrea Mariano di Leverano, Vincenzo Tamborrino Frisari di Maglie e Simone Conte di Melissano. Prossimi appuntamenti quelli del 21 e il 28 gennaio presso la Scuola vela Smarè di Leuca per la fase finale del campionato.

 

Torre San Giovanni (Ugento) – Sono attesi decine di equipaggi alla prima regata della seconda manche del Campionato invernale Derive 2017. Dopo l’ultima gara svoltasi presso “L’Approdo” di Porto Cesareo, domenica 17 dicembre la competizione velica torna a Torre San Giovanni. Nonostante l’annullamento della terza regata della prima manche a causa del maltempo, questa volta le previsioni metereologiche lasciano ben sperare per il normale svolgimento della gara. La manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, presieduto da Gabriele Scorrano, in collaborazione con la sezione di Torre San Giovanni della Lega navale italiana e “L’Approdo” di Porto Cesareo, avrà inizio alle ore 10, nell’ambito di un percorso triangolare delimitato da tre boe che si svilupperà sulla distanza di circa 2 miglia. Un tracciato spettacolare che esalterà le abilità tecniche dei partecipanti, al termine del quale si terrà la cerimonia di premiazione della prima manche con la consegna della Coppa Autunno. «Dopo la regata le mamme dei ragazzi che partecipano alla gara distribuiranno dei piccoli regali ricordo. E con l’occasione ci scambieremo gli auguri di buone feste. Tra le categorie Laser e Optimist gareggeranno circa 35 imbarcazioni e siamo fiduciosi di offrire un bello spettacolo per gli amanti del mare», spiega Donato Manco (nella foto), direttore sportivo della Lega Navale di Torre San Giovanni.

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – Le particolari condizioni meteo di domenica 12 novembre hanno impedito la disputa, a Torre San Giovanni di Ugento, della terza e ultima regata della prima manche del Campionato invernale Derive. Vani sono risultati gli sforzi organizzativi della Lega Navale Italiana di Ugento che, a causa della presenza di un’onda frangente all’imboccatura del porto e un vento pressoché assente, è stata costretta a scegliere per il forfait, anche e soprattutto per garantire la sicurezza degli atleti. Invariata, dunque, la classifica al termine della prima manche. I vincitori nella classe Laser sono Andrea Mariano (Circolo nautico L’Approdo) e Federica Grasso (Lega navale Ugento) sesto posto assoluto e prima nella classe Laser femminile.  Secondo si classifica Alberto Carratta (“L’Approdo”), terzo Vincenzo Tamborino Frisari (“Smaré”).

Nella classe Optimist vince Roberto Lezzi (“L’Approdo”) seguito da Sofia Orme (“L’Approdo”), secondo posto assoluto e prima nella classe Optimist femminile.  Terzo posto per Clara Orlando (“Smaré”). Una beffa purtroppo per Emanuele Giannuzzi (“L’Approdo”) che, pur avendo collezionato tre primi posti e un “ocs” (partenza anticipata) non vince la prima manche a causa dell’impossibilità di accedere al meccanismo degli scarti (per il quale occorre un minimo di 5 prove). Giannuzzi resta, comunque, l’atleta da battere nella seconda manche, in classe Optimist. I trentacinque equipaggi partecipanti dovranno attendere domenica 17 dicembre per la premiazione della prima manche, per gli auguri di Natale e soprattutto per tornare in acqua, ancora a Torre San Giovanni, per la prima delle tre regate della seconda manche.

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – La scia delle barche a vela taglierà a fette le acque di Torre San Giovanni, in occasione della terza regata del Campionato invernale “Derive”. La competizione velica si svolge domenica 12 novembre nell’ambito di una gara nella quale sono attesi 35 equipaggi. Le imbarcazioni si impegneranno in un percorso a triangolo olimpico tra boe, che sarà orientato in base alle condizioni del vento. La manifestazione, organizzata dal Circolo Vela Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con la Lega Navale Italiana sezione di Torre San Giovanni di Ugento e “L’Approdo” di Porto Cesareo, avrà inizio alle 10.30 con la prima prova delle classi Laser e Optimist. Al termine della prima e della seconda prova si terrà la ricca cerimonia di premiazione che assegnerà la Coppa d’Autunno. Dopo le due regate svoltesi al Circolo l’Approdo di Porto Cesareo, il terzo appuntamento nella marina di Ugento chiude il primo capitolo del campionato in attesa dei prossimi impegni fissati per dicembre. «Ci auguriamo di dare vita ad una bella giornata di sport e siamo pronti ad ospitare tanti equipaggi. Continuiamo – spiega il casaranese Donato Manco, direttore sportivo della Lega Navale Italiana di Torre San Giovanni – a promuovere la vela nelle scuole per avvicinare le nuove generazioni agli sport acquatici con l’obiettivo di combattere le devianze giovanili».

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – Gravi danni la scorsa notte a Torre San Giovanni per l’incendio divampato nell’abitazione di una vedova 62enne. Le fiamme, poi domate dei vigili del fuoco di Ugento, hanno distrutto l’arredamento e annerito le pareti interne dell’abitazione della marina ugentina utilizzata quale residenza estiva. Per fortuna non si è registrato alcun danno alle persone. I carabinieri stanno indagando per risalire alle origini di quanto accaduto.

UGENTO. “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento con la Libreria “Antica Roma” di Taviano concede una data extra per salutare un’intensa stagione di cultura e ospiti d’eccezione. Protagonista dell’evento di martedì 5 settembre alle ore 20,30 sul lungomare di Torre San Giovanni sarà Vladimir Luxuria. La scrittrice e conduttrice radiofonica, attivista dei diritti della comunità LGBT, presenterà il suo libro “Il coraggio di essere una farfalla”, edito da Piemme, scritto a quattro mani con il regista Stefano Genovese. Dopo i saluti istituzionali a cura di Valentino Colitti, consigliere comunale delegato con funzioni di Ufficiale di Governo per la frazione di Torre San Giovanni, prenderanno parte all’incontro con l’autrice la consigliera provinciale con delega alle Pari Opportunità Filomena D’Antini Solero e Marco Antonio Romano di Témenos – Recinti Teatrali. Durante l’evento, realizzato con il patrocinio del Comune di Ugento e in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”, verrà allestito un muretto letterario con una selezione di libri che la libreria “Antica Roma” metterà gratuitamente a disposizione dei presenti e dei lettori.

Torre San Giovanni (Ugento) – Un sub di 39 anni ha perso la vita questa mattina nelle acque antistanti Torre San Giovanni di Ugento. L’uomo, residente a Salice salentino, si era immerso con degli amici ma subito ha accusato un malore. Trasportato a riva e soccorso, il pescatore apneista salicese non si è più ripreso ed è spirato. E’ intervenuta la Capitaneria di porto di Gallipoli. La salma è stata trasportata a Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TORRE SAN GIOVANNI. Sesta edizione della festa del pesce su corso Annibale a Torre San Giovanni. La manifestazione è organizzata nella marina di Ugento nelle serate di giovedì 17 e venerdì 18 agosto. Ad organizzare la due giorni è la Pro loco Ugento e marine con il patrocinio del Comune di Ugento in collaborazione con la pescheria Maggio. Quest’anno il ricavato della manifestazione sarà utilizzato per l’acquisto di equipaggiamenti antincendio da donare alla protezione civile.

UGENTO. Sesto appuntamento nel segno dello sport venerdì 11 agosto alle 21,30 per “Estate d’autore”, la rassegna letteraria giunta alla sua terza edizione, organizzata dall’Associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la Libreria “Antica Roma” di Taviano con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.  Sul lungomare di Torre San Giovanni si aprlerà di letteratura e dei grandi protagonisti che hanno fatto la storia del calcio assieme a Sergio Brio e Luigia Casertano, con la presentazione del libro “Sergio Brio, l’ultimo stopper”, edito da Graus Editore. Il lavoro scritto a quattro mani racconta i 16 anni di calcio del campione – dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus – vissuti con entusiasmo e umiltà, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogheranno con l’autore, l’Assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni.

Gli incontri proseguono sabato 26 agosto, sempre alle ore 21.30, con Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, che presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

arinTORRE SAN GIOVANNI. Proseguono anche nel mese di agosto gli incontri con autori affermati ed emergenti del panorama editoriale italiano, nell’ambito della terza edizione di “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la libreria “Antica Roma” di Taviano, e realizzata con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”. Ospite di venerdì 4 agosto, alle 21,30 in Largo Guardia Costiera sul lungomare di Torre San Giovanni, sarà Francesco Caringella, il quale presenterà il libro “La corruzione spuzza”, edito da Mondadori. L’ultimo lavoro, scritto a quattro mani con Raffaele Cantone, è un’analisi del fenomeno della corruzione narrato da due magistrati penali impegnati per più di vent’anni nella lotta alla malattia del Terzo Millennio, e ancora attivamente presenti grazie a posizioni strategiche in favore della vigilanza e della correttezza degli atti e dei comportamenti delle pubbliche amministrazioni.

Caringella torna a “Estate d’Autore” per la terza volta, dopo aver partecipato come autore del thriller Non sono un assassino nel 2015 e ancora nel 2016 con un altro romanzo ad alta tensione, Dieci minuti per uccidere, all’interno del progetto sulla legalità con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Dialogheranno con l’autore il Sindaco di Ugento, Massimo Lecci, il magistrato Roberto tanisi, presidente della Corte d’Appello di Lecce, e l’avvocato Biagio Palamà. Concluderà l’incontro Salvatore Cosentino, magistrato. Le letture sono a cura di Marco Antonio Romano della compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.

Gli appuntamenti con la cultura proseguono venerdì 11 agosto, alle 21,30 con Sergio Brio e Luigia Casertano, i quali presenteranno il loro libro “L’ultimo Stopper” – Graus Editore. Dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus, Sergio Brio racconta i suoi 16 anni di calcio, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogherà con l’autore l’assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni. Sabato 26 agosto, sempre alle 21,30, Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

UGENTO. Porto Cesareo, Torre Lapillo; poi, a sud di Gallipoli ma sempre sullo Jonio, Torre San Giovanni di Ugento: stroncati alcuni tentativi di “lidi abusivi” con sequestro di ombrelloni, lettini e materiali vari installati su arenili senza alcuna autorizzazione. Questo il bilancio dell’ultima operazione di controllo del demanio marittimo da parte di militari della Capitaneria di porto di Gallipoli.
Sul versante Nord della costa salentina, i militari di Porto Cesareo hanno sequestrato attrezzature balneari abusivamente installate su tratti di spiaggia libera a Torre Lapillo nel Comune di Porto Cesareo. Ad intervenire nella tarda serata di ieri sono stati i militari dell’Ufficio locale di Torre Cesarea della Capitaneria insieme ai vigili della Polizia municipale di Porto Cesareo. Le attrezzature erano state preparate per essere utilizzate il giorno successivo e vicino a due lidi autorizzati. Nel corso degli stessi controlli in una spiaggia adiacente la struttura ricettiva “The Whaikiki Beach”, i militari hanno rinvenuto 5 ombrelloni piantati nella sabbia, 11 porta ombrelloni e 22 lettini; è stato individuato il responsabile dell’occupazione abusiva ed è stato deferito all’Autorità giudiziaria mentre il materiale rinvenuto è stato, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura di Lecce, posto sotto sequestro preventivo.
In una analoga iniziativa dell’Ufficio locale marittimo di Torre San Giovanni d’Ugento hanno individuato e poi posto sotto sequestro 32 sedie, 10 tavolini e 2 ombrelloni disposti dal titolare di una pescheria locale su un’area demaniale marittima di circa 90 mq. L’autore di questa occupazione abusiva di spiaggia pubblica è stato denunciato  all’Autorità giudiziaria” in quanto privo di qualsivoglia titolo autorizzativo”. Nella stessa località gli uomini della Capitaneria hanno sequestrato un “corridoio di lancio” per attività sportive  installato abusivamente da parte dei titolari di uno stabilimento della zona.

La banda musicale di Rocca Malatina

TORRE SAN GIOVANNI. Nuovo appuntamento a Torre San Giovanni, marina di Ugento, per la rassegna “Estate d’autore”,  promossa dall’associazione culturale onlus “Granelli di sabbia” di Ugento e dalla libreria di Taviano “Antica Roma” con il patrocinio del Comune di Ugento in collaborazione con il Sistema museale di Ugento e la compagnia teatrale “Témenos – recinti teatrali”. Venerdì 26 luglio, alle 21,30 presso largo Guardia Costiera, è di scena la banda musicale di Rocca Malatina “Rocca’s band”. Conduce la serata Giorgia Lubello. 

TORRE SAN GIOVANNI (UGENTO) – Avviso di «sfratto» per le imbarcazioni ormeggiate abusivamente nell’area libera da concessioni permanenti del porto di Torre San Giovanni. Martedì i militari dell’Ufficio locale marittimo della guardia costiera hanno affisso su circa trenta natanti una diffida a rimuovere le imbarcazioni entro le 8 del 24 luglio, pena il sequestro penale.

Le barche si trovano ormeggiate nello specchio d’acqua la cui gestione ogni anno viene affidata in via temporanea sulla base di un bando. Quest’anno l’assegnataria è la cooperativa «Nettuno» di Gemini, ma ad oggi non è stata ancora rilasciata la concessione. Molti proprietari, dunque, hanno deciso di ormeggiare le loro barche senza autorizzazioni. E questo nonostante sia in vigore un’ordinanza di sgombero emanata dal sindaco Massimo Lecci lo scorso 11 aprile. Una situazione che ha spinto la guardia costiera a imporre l’aut aut.

Intanto, proprio per ciò che riguarda il bando e la procedura di assegnazione, la cooperativa di pescatori «Padre Pio» (unica partecipante alla gara oltre alla cooperativa vincente) si sta preparando a presentare ricorso al Tar. «Anche quest’anno – afferma il presidente Vincenzo Bruno – ci sono tante incongruenze. E per sette anni di seguito non si è riusciti ad assegnare l’area prima di metà luglio».

TORRE SAN GIOVANNI. Terzo appuntamento per “Estate d’autore”a Torre San Giovanni. La rassegna organizzata dall’associazione “Granelli di sabbia”, con il patrocinio del Comune di Ugento, propone la presentazione del libro “Mi chiamo Eva” (Sololetture edizioni) dello scrittore e avvocato Paolo Maci. Alle 21,30 presso largo Guardia costiera, con l’autore dialogano Filomena D’Antini, consigliera provinciale alle pari opportunità e l’avvocato Gianluca Tarantino, con letture a cura dell’attrice Liliana Putino.Il libro narra cinque storie di donne che raccontano vicende di violenza e sopraffazione.

UGENTO. Arriva dal Tribunale amministrativo regionale il via libera ai parcheggi a pagamento per le marine di Ugento. L’affidamento biennale del servizio, per un valore di 180mila euro, è legittimo alla luce della sentenza con la quale  i giudici amministrativi hanno accolto la linea difensiva del Comune rappresentato dall’avvocato Luigi Quinto. Il Tar di Lecce ha, dunque, respinto il ricorso della società “AM Parking” di Napoli, esclusa dalla procedura indetta dalla Stazione unica appaltante Nardò – Ugento, sotto la direzione dell’Ing. Nicola D’Alessandro.

È stato giudicato, dunque, corretto l’operato della commissione che ha valutato come “non conforme” la domanda di partecipazione dell’impresa campana per essere stata formulata senza la preventiva autorizzazione dell’Amministratore giudiziario e del Giudice delegato. Ciò perché l’impresa era stata sottoposta, nel 2014, a sequestro preventivo dal Gip del Tribunale di Napoli che limitava i poteri del legale rappresentante ai soli atti di ordinaria amministrazione. La partecipazione ad una gara configura, invece, un atto di amministrazione straordinaria, “in quanto ha implicazioni sia in termini di assunzione di responsabilità, sia in termini di impiego di risorse aziendali”. La sentenza da, quindi, il via libera alle strisce blu anche se con la stagione estiva già in fase avanzata. Nei giorni scorsi, intanto, il sindacato Cna Balneatori è intervenuto per chiedere maggiore tutela perle pinete ed il litorale ugentino plaudendo all’appello del sindaco Massimo Lecci che ha chiesto al prefetto di far sgomberare da camper e roulotte abusivi la pineta libera alle Fontanelle.

magna grecia cup 2017 salento rugbyTORRE SAN GIOVANNI. La nona edizione del Magna Grecia Beach Rugby Cup si è chiusa nel segno del Salento Rugby. La formazione guidata da coach Alberto Follo si è aggiudicata la competizione trionfando sabato scorso sull’arenile di Torre San Giovanni. Il trofeo alzato sotto il cielo di Lido Onda Marina ha permesso alla squadra dei “tarantati” di accedere al Master Scudetto LIBR, che si disputerà il 29 settembre a Terracina. Il Salento Rugby si è impossessato dell’ambita trozzella in virtù della bella vittoria ottenuta contro il Murgia Marines col punteggio di 10-5, a margine di una finale giocata col coltello tra i denti che ha visto i salentini giocare in inferiorità numerica per un tratto di gara. Nel Girone A è stato il Club Granata di Gioia del Colle ad imporsi sui Draghi BAT di Barletta, giunti secondi, seguiti dai Salento Sharks. Per il torneo femminile, invece, sono state le “tarantate” del Salento Rugby a trionfare sulle Salento Sharks in una serie al meglio delle tre partite. Michele Sergio, Cielo Chirico, Carmine Tardio, Paolo D’Oria e Alessandra Pastorelli hanno ricevuto i riconoscimenti individuali in occasione della ricca cerimonia di premiazione, che ha incoronato i vincitori della manifestazione.

TORRE SAN GIOVANNI. Sarà ancora una volta il lido “Onda marina” di Torre San Giovanni di Ugento ad incoronare il vincitore del Magna Grecia Beach Rugby Cup. L’appuntamento è per il pomeriggio di sabato 8 luglio. Sull’arenile della  località ionica sono attese, per la prima volta, anche le ragazze: «Dopo l’ultima edizione di ben sette anni fa siamo riusciti a riportare le donne in una finale del Magna Grecia e questo – fa sapere l’entusiasta Fabio Manta coordinatore del Comitato LIBR – renderà il torneo ancor più interessante». La nona edizione del Master Finale è impreziosita anche dai ragazzi del Salento XV Trepuzzi e dell’Amatori Tricase che si contenderanno la Junior Cup, “una presenza – prosegue Manta – fortemente voluta dalla Federazione Italiana Rugby che tramite il Beach Rugby vuol avvicinare nuovi praticanti a questo splendido sport». Nel torneo maschile saranno sei le squadre presenti suddivise in due gironi. La graduatoria della Regular season pone come testa di serie il Rugby Club Granata di Gioia del Colle che si colloca nel Girone A insieme ai terzi classificati Draghi BAT di Barletta e ai Salento Sharks, squadra cadetta del Salento Rugby di Aradeo che se la vedrà con i Murgia Marines di Santeramo in Colle – secondi della classifica della stagione regolare – e le Chiappe Bianche di Campobasso che, pur giungendo settimi, hanno ottemperato all’obbligatorietà della presenza nelle tre tappe prevista nel regolamento interno del Comitato Magna Grecia. Nel Torneo Femminile sarà lo scontro tra le “tarantate” del Salento Rugby e le “squalacce” del Salento Sharks a tenere banco con la presenza delle giocatrici del Pantehrs Rugby Team di Modugno. La giornata sarà commentata dai “Delinquenti prestati al Mondo della Palla Ovale”.

 

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...