Home Notizie Ugento
Ultime notizie dal Comune di Ugento

GALLIPOLI. E’ dedicato ai sapori pugliesi l’appuntamento di domenica 24 con l’iniziativa “99 Borghi – #raccontodiPuglia” promossa da Confcommercio Puglia in collaborazione con Confguide Puglia, Regione Puglia e Pugliapromozione. E tra i 99 borghi protagonisti domenica brilleranno anche Gallipoli, Ugento, Tricase, Supersano, Galatina e – naturalmente – Lecce. Il progetto, giunto alla quarta edizione, ha lo scopo di far riscoprire i borghi di Puglia spesso turisticamente dimenticati ma ricchi di storie e tradizioni, grazie alle guide turistiche abilitate dalla Regione Puglia, organizzate da Confguide – Confcommercio, le quali saranno ambasciatori del territorio, dello stile di vita e dell’immagine turistica del territorio e della comunità. Nelle sue tre edizioni ha coinvolto nel tempo più di 90 comuni della Puglia, con un riscontro di pubblico notevole: più di 5mila prenotazioni online per le visite guidate e quasi 13mila partecipanti in tutto.

La partecipazione all’evento è gratuita e le visite guidate si svolgeranno durante la mattina con inizio alle ore 10. A Gallipoli il punto di ritrovo sarà il piazza Aldo Moro, con visita a: Santuario del Canneto, chiesa di Santa Cristina e Fontana Antica; Cattedrale dedicata a Sant’Agata tra barocco e carparo. Sosta in piazza per scoprire la lavorazione del giunco, arte antica di intreccio per realizzare le nasse, attrezzi da pesca. La visita alla Chiesa della Madonna della Purità permetterà ai fruitori di conoscere le confraternite e i riti della Settimana Santa. Gli appuntamenti negli altri borghi da visitare: Galatina (punto di ritrovo corso Porta Luce, 1);  Supersano (punto di ritrovo piazza Quattro Fontane); Lecce (punto di ritrovo Porta Napoli – piazzetta Angelo Rizzo); Tricase (punto di ritrovo piazza Giuseppe Pisanelli); Ugento: (punto di ritrovo piazza Colosso n. 10).

È possibile seguire l’iniziativa sui social tramite la pagina Facebook e il profilo Instagram “99 borghi”. Per informazioni: www.99borghi.it

UGENTO. In gennaio aveva asportato da un auto un portafoglio con due carte postapay, prelevando poi la somma di 150 euro; due mesi dopo una analoga operazione gli aveva fruttato 500 euro in contanti da una vettura parcheggiata in località Punta Ristola (Castrignano del Capo); in aprile stesso sistema per un bottino di 150 euro e un iPad Apple: sono i colpi il cui autore è, per i carabinieri certo. Ma gli  investigatori che sono stati dietro per tre mesi a questa serie di furti da automobili in sosta (con la tecnica della rottura del vetro), potrebbe averne fatti altri, oltre quelli che avrebbe messo a segno a Marina di Pescoluse e Gallipoli. È stato per questo arrestato ai “domiciliari” Luigi Pizzi di Ugento; in casa sua è stato ritrovato l’iPad, restituito poi al legittimo proprietario. Pedinamenti, accertamenti presso sportelli postali, riprese da telecamere hanno portato sulle tracce dell’ugentino, che ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Gallipoli – Su quattro esercizi per giocare alle scommesse controllati a Gallipoli, due erano irregolari: è questo uno dei risultati del’operazione della Guardia di Finanza che in tutta la Puglia il 13 e 14 settembre ha realizzato una operazione di controllo e di repressione del fenomeno del gioco illegale e delle scommesse clandestine. Il piano disposto dal Comando regionale si colloca “nell’ambito della missione istituzionale finalizzata alla tutela del gettito fiscale derivante dalla raccolta delle scommesse, con particolare riguardo alla corretta applicazione del prelievo erariale unico”, come si legge in una nota a firma del colonnello Bruno Salsano. Lotta dichiarata quindi al contrasto della concorrenza sleale esercitata dai soggetti non autorizzati ai danni degli operatori regolari; difesa dei consumatori, soprattutto minori ed appartenenti alle fasce sociali più deboli, da giocgi illegali, insicuri e privi di garanzie sulla regolarità delle giocate e sulla probabilità di vincita.

In provincia di Lecce sono stati messi nel mirino il capoluogo (14 centri scommesse), Tricase (due), Otranto (cinque), Maglie (quattro), Casarano e Ugento (14), Leuca di Castrignano del Capo (tre), Porto Cesareo e Gallipoli appunto (quattro). Sono state impiegate tre pattuglie e controllati in tutto 48 esercizi. Le irregolarità più grosse rilevate a Lecce, Casarano-Ugento, Gallipoli e Maglie, dove una persona è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Lecce, dopo il sequestro delle macchinette truccate. Di notevole importanza anche le denunce per violazioni amministrative, con due titolari delle sale giochi segnalati ai Monopoli di Stato.

L’operazione ha registrato l’esecuzione di 163 interventi in tutta la Puglia, di cui 39 irregolari (circa il 24%), nel corso dei quali sono stati sequestrate complessivamente 28 apparecchiature elettroniche, tra terminali informatici (“totem”) e personal computer, con la formalizzazione di 40 verbali di contestazione. Dall’inizio dell’anno, i Reparti operativi delle Fiamme gialle impiegati nel settore hanno effettuato 486 controlli su tutto il territorio regionale, rilevando irregolarità nel 30% dei casi, con la verbalizzazione di 650 soggetti e con il sequestro di 329 apparecchiature elettroniche. Ammonta ad oltre 3,3 milioni di euro l’imponibile accertato dell’imposta Unica su giochi e scommesse.

TORRE MOZZA (Ugento). Torna a Torre Mozza l’appuntamento con il “Nuoto in acque libere” a distanza di appena due settimane. Dopo l’interruzione per maltempo dello scorso 2 settembre, la gara riprende sabato 16 settembre presso il lido “La Giurlita” a cura della società Snalsea di Lecce. In quell’occasione, fu il nocese Stefano Perta ad imporsi nelle gare dei mille metri e dei cinque chilometri valevoli per il campionato nazionale e interregionale di nuoto in acque libere Aics (Associazione italiana cultura e sport). La competizione si snoda nel pomeriggio con un numero rilevante di nuotatori, runners e appassionati di sport all’aria aperta. Nel primo pomeriggio c’è la 2 km, che si sarebbe dovuta svolgere il 2 settembre scorso, intorno alle 17 la gara di Acquathlon classico (quattro chilometri di corsa intervallati da mille metri di nuoto). L’ultima prova sarà la gara principe della manifestazione che metterà a dura prova i limiti di resistenza degli atleti. A margine dell’evento si terrà la ricca cerimonia di premiazione che incoronerà i vincitori della tappa ugentina.

UGENTO. Nel salto di categoria ha conservato la grinta di sempre Marco Settimo, e i risultati si sono visti: impegnato quest’anno nella classe Aci Kart, il giovanissimo pilota ugentino ha dato filo da torcere a piloti ben più grandi di lui, portando a casa il titolo di vice campione italiano, a soli cinque punti di distacco da Francesco Pagano (Lenzokart-Iame), al primo posto.

Il rammarico per la brutta prestazione durante la prima prova a Lonato, dove la pioggia ed i contatti in pista hanno costretto Settimo al ritiro raccogliendo solo tre punti, è stato subito superato: nelle gare successive di Sarno, Battipaglia, ed Adria, Marco Settimo (Birel-Iame), ha servito un’ottima rimonta, con sei piazzamenti a podio. Giunto terzo in classifica generale all’ultima prova di Siena del 3 settembre, a  20 punti dal primo e a 12 dal secondo, Marco ha affrontato con tenacia le due gare finali con un sesto e un terzo posto. In termini di punteggio, utile per la classifica, a spuntarla è stato Francesco Pagano, con 219 punti, mentre Settimo e Cristian Comanducci sono terminati al secondo e terzo posto rispettivamente con 214 e 210 punti.

 

 

by -
0 150

TORRE MOZZA. Il lido “La Giurlita” di Torre Mozza ha ospitato sabato scorso la prima edizione dello “Swimaq Team” con al seguito una nutrita rappresentanza di nuotatori e appassionati di sport open air provenienti da una grossa fetta del territorio italiano. Lo stabilimento balneare della marina di Ugento è stato lo scenario dell’evento organizzato dalla società Snalsea di Lecce, che ha visto trionfare Stefano Perta della Otrè in occasione della gara valida per il campionato nazionale e interregionale di nuoto in acque libere dell’Aics (Associazione italiana cultura e sport). L’atleta di Noci ha vinto sia la gara sulla distanza dei mille metri (10:58), che quella ben più ardua dei cinque chilometri, nella quale ha fatto registrare il tempo di 01:04:37. Perta è salito sul gradino più alto del podio precedendo rispettivamente il polignanese Natale Laghezza del Nuoto Castellana (01:05:31) e il concittadino nocese Giuseppe Ventaglini della Otrè (01:06:55). A causa del mare agitato e del peggioramento nel corso della giornata delle condizioni atmosferiche, la manifestazione è stata sospesa rinviando la gara di Acquathlon Classico e la 2 chilometri a sabato 16 settembre in pomeridiana presso la medesima località.

UGENTO. “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento con la Libreria “Antica Roma” di Taviano concede una data extra per salutare un’intensa stagione di cultura e ospiti d’eccezione. Protagonista dell’evento di martedì 5 settembre alle ore 20,30 sul lungomare di Torre San Giovanni sarà Vladimir Luxuria. La scrittrice e conduttrice radiofonica, attivista dei diritti della comunità LGBT, presenterà il suo libro “Il coraggio di essere una farfalla”, edito da Piemme, scritto a quattro mani con il regista Stefano Genovese. Dopo i saluti istituzionali a cura di Valentino Colitti, consigliere comunale delegato con funzioni di Ufficiale di Governo per la frazione di Torre San Giovanni, prenderanno parte all’incontro con l’autrice la consigliera provinciale con delega alle Pari Opportunità Filomena D’Antini Solero e Marco Antonio Romano di Témenos – Recinti Teatrali. Durante l’evento, realizzato con il patrocinio del Comune di Ugento e in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”, verrà allestito un muretto letterario con una selezione di libri che la libreria “Antica Roma” metterà gratuitamente a disposizione dei presenti e dei lettori.

by -
0 363

TAURISANO. Due uomini di Taurisano sono stati denunciati per sversamento di liquami in campagna. Si tratta di un 37enne ed un 66enne che, per tutta l’estate, a bordo di un autocarro di colore bianco, hanno scaricato illecitamente quanto aspirato dai pozzi neri della zona nella campagne tra Taurisano ed Ugento, nel territorio di quest’ultimo centro. In seguito ad una segnalazione giunta in commissariato, gli agenti di Taurisano hanno dapprima verificato lì effettiva presenza dei liquami, in grande quantità, nella zona indicata, per poi effettuare dei servizi di appostamento che hanno dato i risultati ipotizzati. I due soggetti in questione sono stati, infatti, colti in flagranza di reato nel corso delle operazioni di sversamento. I due sono ora indagati per il reato ambientale commesso e l’autocarro è stato posto sotto sequestro.

by -
0 529

TORRE MOZZA. Sbracceranno nelle acque di Torre Mozza i centinaia di nuotatori che gareggeranno alla prima edizione dello “Swimaq Team”, manifestazione a carattere nazionale in programma sabato 2 settembre nella marina di Ugento. Dopo la tappa di “Nuoto in Acque libere” svoltasi un mese fa a Santa Maria al Bagno, l’evento sportivo organizzato dalla Asd Snalsea si terrà presso il lido “La Giurlita” con inizio alle ore 15. La prima gara impegnerà i piccoli atleti nell’ambito di un circuito di 1000 metri di corsa, intervallati da 200 metri di nuoto, con l’obiettivo di salire sul podio di Acquathlon Kids. A seguire partirà il Supersprint con 2,4 chilometri di corsa interrotti da 500 metri di nuoto. La manifestazione si concluderà con la gara principe del Classico, che vedrà gli iscritti più esperti misurarsi in un percorso composto da 5 chilometri di corsa e 1000 metri di nuoto. Una prova di resistenza che consentirà ai partecipanti di sfidare i propri limiti per competere ai massimi livelli della specialità estrema. In prima serata verrà dato spazio alla ricca cerimonia di premiazione che incoronerà i vincitori della tappa valida per il campionato nazionale Aica (“Associazione italiana cultura e sport”).

Porto Torre San GiovanniUgento – Ricomincia l’iter per l’approvazione del Piano comunale delle coste, che regolamenterà i 13 chilometri di costa ugentina con importanti novità per ciò che riguarda le concessioni, soprattutto a partire dal 2021. Nei giorni scorsi la documentazione relativa al Piano è stata pubblicata sul sito del Comune. Fino al 20 settembre i portatori di interesse potranno presentare osservazioni. Nei successivi 30 giorni, poi, gli uffici comunali valuteranno le istanze ricevute e invieranno il piano al Consiglio comunale, che lo approverà, lo invierà in Regione e lo riavrà nuovamente per l’approvazione definitiva. Il Sindaco Massimo Lecci conta di poter concludere tutto il procedimento entro la fine dell’anno.

Va ricordato che sul finire del 2015 la Giunta comunale aveva già approvato il piano (redatto dall’ingegnere architetto Claudia Piscitelli con la supervisione scientifica del professore Francesco Selicato) e lo aveva sottoposto alle osservazioni. Sulla base dei pareri degli organismi superiori, poi, si è reso necessario revocare il documento di programmazione, modificarlo e riaprire tutto l’iter per l’approvazione. «Si è ritenuto opportuno – spiega Lecci – annullare il primo piano e approvarne uno nuovo per consentire a tutti di avere a disposizione la documentazione e nuovi studi scientifici utili a presentare le osservazioni».

Le novità rispetto alla situazione attuale potrebbero essere molte. Alcune le illustra l’assessore comunale all’Urbanistica, Daniela Specolizzi. «A differenza del primo – dice – il nuovo documento regolamenta anche la costa rocciosa di Torre San Giovanni, individuando tre aree da destinare a concessioni per spiagge libere con servizi. Sul litorale sabbioso, invece, è previsto il rilascio di altre cinque concessioni, sempre per spiagge libere con servizi. Il lavoro per redigere il piano è stato notevole e siamo contenti di essere giunti a questo punto. Ci impegneremo per l’approvazione definitiva entro la fine dell’anno».

Ulteriori novità ci saranno dal primo gennaio 2021, data in cui tutte le 40 concessioni esistenti arriveranno a scadenza. Da quel momento saranno disponibili per le concessioni 37 lotti, sei dei quali ricadenti in area rocciosa. Dal Piano è esclusa l’area portuale di Torre San Giovanni, che sarà regolamentata dall’apposito Piano regolatore del porto.

Nel piano si tiene conto anche del fenomeno dell’erosione costiera: le coste, spiega ancora l’assessore, saranno sottoposte a interventi di ripascimento

Salva

Torre San Giovanni (Ugento) – Un sub di 39 anni ha perso la vita questa mattina nelle acque antistanti Torre San Giovanni di Ugento. L’uomo, residente a Salice salentino, si era immerso con degli amici ma subito ha accusato un malore. Trasportato a riva e soccorso, il pescatore apneista salicese non si è più ripreso ed è spirato. E’ intervenuta la Capitaneria di porto di Gallipoli. La salma è stata trasportata a Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

by -
0 624

UGENTO. E’ partita ufficialmente la campagna abbonamenti della Asd Ugento per la stagione 2017/18. La squadra allenata da mister Mimmo Oliva sta continuando la preparazione per affrontare il campionato regionale di Promozione. E in vista dell’appuntamento con la storia, che vedrà i giallorossi calcare i manti erbosi della Promozione per la prima volta, la società presieduta da Massimo De Nuzzo di Ugento ha lanciato lo slogan “Lo vedrai” per sensibilizzare la sottoscrizione delle tessere che consentiranno ai supporters ugentini di incitare i propri beniamini dagli spalti del Comunale per tutta la stagione. “Puntiamo a raggiungere quota duecento abbonamenti che dimostrerebbe la vicinanza di tutti i sostenitori alla Società, che con tanti sacrifici ha raggiunto il traguardo storico della Promozione – spiega il presidente De Nuzzo -. Abbiamo allestito una ottimo organico e ci siamo prefissati l’obiettivo di lottare per restare in questa categoria e aumentare l’entusiasmo e la passione della piazza”. Questi i prezzi della campagna abbonamenti: abbonamento € 50 (previste 2 gare pro-Ugento con abbonamenti non validi); costo divisa da gara home ufficiale € 50; abbonamento e divisa ufficiale € 85.

GALLIPOLI. Brutto finale di una giornata in barca a vela per cinque persone, con la barca che si riempie piano piano di acqua (a causa del cattivo funzionamento di una delle due pompe) e il motore in avaria. Alle 19,30 gli occupanti dell’imbarcazione hanno lanciato il segnale di soccorso alla Guardia costiera di Gallipoli sul canale radio di emergenza e sono scattati subito le operazioni. Il natante di 17 metri è stato dapprima individuato vicino ad una marina di Ugento intorno alle 22. Una volta agganciato è stato rimorchiato nel porto di Gallipoli dove è giunto a mezzanotte, dove è stata tirata a secco per le riparazioni del caso presso una darsena del luogo. Per i cinque sfortunati velisti nessuna conseguenza, al di là dei momenti di paura davanti ad una gita diventata improvvisamente un fortissimo desiderio di mettere piede sulla terraferma.

Antonio D’Aprile

UGENTO. Si avvia a conclusione, con le ultime manifestazioni, il programma degli appuntamenti estivi organizzato dalle associazioni di Ugento, Gemini, Torre San Giovanni e Marine con il coordinamento dell’assessorato comunale allo Spettacolo. Domani, 22 agosto, e giovedì 24 a Lido Marini ci sarà il corso di pizzica sulla spiaggia, organizzato dalla Pro loco della marina. L’appuntamento è alle 18. Il pomeriggio di giovedì si concluderà con il concerto di Valentina Ricchiuto, sempre a cura della Pro loco.

Venerdì 25, in piazza Tirolo (Lido Marini), andrà in scena una commedia di Antonio D’Aprile. Sabato 26, invece, l’associazione “Granelli di sabbia” e la libreria “Antica Roma” di Taviano presenteranno l’incontro culturale con Kristen Wulf (in arte Tina Lupi) e con il suo ultimo romanzo. L’appuntamento, che rientra nella rassegna “Estate d’autore”, è sul lungomare di Torre San Giovanni alle 21.30. Sempre sabato 26, a Lido Marini si esibirà l’artista Giada Capraro in un concerto organizzato dalla pro loco. L’inizio è previsto per le 21. La giornata di domenica 27 sarà dedicata allo sport, con il campionato provinciale Fiv – Regata pluriclasse, derive e altura, quinta edizione della “Regata dei Messapi”. L’iniziativa è organizzata dalla Lega navale italiana di Torre San Giovanni.

GALLIPOLI. Sono 22 gli stabilimenti balneari sequestrati e 2.500 i metri quadri di costa restituiti alla fruizione libera della gente. In tutto il Salento. Il resoconto è della Guardia costiera di Gallipoli. Gli ultimi tre casi si sono verificati tra ieri e oggi, in località Padula bianca di Gallipoli (due) e Torre San Giovanni di Ugento.  In uno dei primi due casi nella marina che confina col litorale di Sannicola, il titolare di un lido si era arbitrariamente allargato annettendo 500  metri quadri senza alcun titolo; così 38 ombrelloni e 76 lettini sono finiti sotto sequestro e il titolare denunciato alla magistratura. Nella stessa zona, invece, un lido aperto e funzionante in un’area di 225 metri quadri, non aveva nessuna autorizzazione o concessione; anche qui sequestro di ombrelloni (15) e lettini (30) e denuncia all’autorità giudiziaria del “titolare”.

Un occupazione risultata abusiva infine è stata rilevata a Torre San Giovanni. Su 84 mq erano stati installati undici ombrelloni e dieci lettini. L’epilogo ha seguito le procedure degli altri due casi.

UGENTO. Evade dai domiciliari per picchiare l’ex moglie. In carcere è tornato il 38enne Massimo Congedi arrestato ieri sera dai carabinieri di Ugento per i reati di evasione e lesioni personali. I militari sono intervenuti in seguito alla chiamata inviata al 112 dalla donna che si è vista piombare in casa l’ex marito il quale le si è scaraventato addosso coprendola con calci e pugni, per giunta davanti ai figli minori. All’arrivo dei carabinieri il 38enne si era spostato salvo poi essere rintracciato poco dopo in prossimità dell’abitazione dove avrebbe dovuto rispettare l’obbligo degli arresti domiciliari. La misura cautelare gli era stata inflitta proprio in seguito ad altre simili condotte violente. La donna, visitata dal personale sanitario, ha subito escoriazioni ed ecchimosi in diverse parti del corpo.

TORRE SAN GIOVANNI. Sesta edizione della festa del pesce su corso Annibale a Torre San Giovanni. La manifestazione è organizzata nella marina di Ugento nelle serate di giovedì 17 e venerdì 18 agosto. Ad organizzare la due giorni è la Pro loco Ugento e marine con il patrocinio del Comune di Ugento in collaborazione con la pescheria Maggio. Quest’anno il ricavato della manifestazione sarà utilizzato per l’acquisto di equipaggiamenti antincendio da donare alla protezione civile.

by -
0 1502

LIDO MARINI. A chiedere in giro cosa è cambiato, la risposta è solita: “niente”. A Lido Marini gli anni passano, “ma tutto rimane uguale” fanno sapere residente e villeggianti. Stando ai racconti di chi vive la “cenerentola” tra le spiagge di Ugento e Salve (i due comuni che si dividono il territorio) c’è chi la vede sempre “meta perfetta” per chi vuole solo mare e relax e chi invece non si accontenta. Di certo negli ultimi anni ha avuto un netto incremento di turisti, grazie a strutture ricettive, alberghi e villaggi nati di recente e che continuano ad ampliarsi. Sulle spiagge ci sono diversi lidi attrezzati e sono presenti nuovi esercizi commerciali: l’economia gira, si direbbe. A ciò, però, non è seguito quel salto di qualità che un po’ tutti si aspettavano e può capitare di “sentirsi abbandonati”. Altro problema costante quello dei parcheggi (spesso “selvaggi”) che rendono difficile la circolazione, in molte strade (in alcuni tratti anche poco asfaltate) ma anche l’illuminazione è carente, una parte del lungomare (afferente a Salve) non è asfaltato e non è raro trovare rifiuti in bella vista per le strade. Per completare con i nei, anche le colonnine per il bike sharing sono abbandonate. «La Guardia medica è aperta solo dalle 14 alle 18 e nei prossimi giorni – lamenta un villeggiante –  torneranno a funzionare i parcheggi a pagamento, un modo semplice per far cassa, senza portare servizi».

La Pro loco continua instancabile il suo lavoro nel creare un cartellone estivo e farsi da intermediario tra villeggianti e istituzioni, ma gli sforzi sono tanti rispetto ai risultati ottenuti. «Purtroppo devo ammettere – commenta il presidente Gino Ratano – che non c’è molta collaborazione con i commercianti, soltanto pochi hanno risposto al mio appello per animare la marina. Per il resto posso dire che quest’anno in piazza Tirolo si è migliorata l’illuminazione e a differenza del passato non ci sono grandi problemi con i rifiuti. Il Comune di Ugento ha, inoltre, realizzato un’isola ecologica ma sono i villeggianti che si comportano da maleducati lasciando i sacchetti dove non dovrebbero». E chi sporca, spesso, rimane impunito.

by -
0 171

UGENTO. Falda idrica da monitorare e un Piano straordinario di monitoraggio per Burgesi. Questi gli ultimi interventi adottati dalla Regione Puglia per la ricerca di eventuali contaminazioni delle risorse idriche. Per Burgesi la Regione ha varato un corposo intervento da un milione di euro (da finanziare da parte del Ministero dell’Ambiente) per la verifica dell’integrità della barriera di confinamento della discarica nel territorio ugentino e per la verifica dell’eventuale presenza di fusti tombati. Su questo fronte la Asl lavorerà con l’Arpa Puglia e l’istituto zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata. L’intervento va ad affiancarsi al progetto “Minore” con il quale la stessa Regione ha dato il via libera al monitoraggio della falda idrica nell’intero Salento leccese. In questo caso sarà possibile raccogliere, analizzare e studiare un campione significativo degli oltre 13mila pozzi autorizzati (ma altrettanti si stimano gli abusivi) che pescano in falda. Al progetto “Monitoraggi idrici non obbligatori a livello regionale” hanno aderito tutti i sindaci salentini.

Tra gli obiettivi del progetto è previsto l’incremento del numero dei fitofarmaci analizzati nelle acque, includendo anche il glifosate (erbicida ampiamente utilizzato in agricoltura) mentre in un numero significativo di pozzi situati in allevamenti o aziende agricole si controllerà la qualità delle acque destinate ad irrigazione o abbeveraggio attraverso l’analisi di parametri chimici ulteriori rispetto a quelli attualmente monitorati. Fondamentale anche la campagna di formazione “L’acqua è vita in salute” che coinvolgerà le scuole sull’uso corretto delle risorse idriche. Dai risultati delle analisi si potranno eventualmente valutare le modifiche normative finalizzate ad aumentare i controlli necessari per il rinnovo delle autorizzazioni dei pozzi privati: non è esclusa neppure una moratoria sull’autorizzazione di nuovi pozzi al fine rallentare il processo di inarrestabile salinizzazione della falda salentina.

UGENTO. Sesto appuntamento nel segno dello sport venerdì 11 agosto alle 21,30 per “Estate d’autore”, la rassegna letteraria giunta alla sua terza edizione, organizzata dall’Associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la Libreria “Antica Roma” di Taviano con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.  Sul lungomare di Torre San Giovanni si aprlerà di letteratura e dei grandi protagonisti che hanno fatto la storia del calcio assieme a Sergio Brio e Luigia Casertano, con la presentazione del libro “Sergio Brio, l’ultimo stopper”, edito da Graus Editore. Il lavoro scritto a quattro mani racconta i 16 anni di calcio del campione – dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus – vissuti con entusiasmo e umiltà, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogheranno con l’autore, l’Assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni.

Gli incontri proseguono sabato 26 agosto, sempre alle ore 21.30, con Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, che presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

Incontri, seminari, preghiere, riflessioni e musica, ma anche tanto cammino per ritrovare la propria spiritualità. Sono questi i tratti salienti del programma della «#Carta di Leuca.1» presentato ieri mattina in prefettura a Lecce. Quattro giorni dedicati a un evento di portata internazionale che vedranno confluire nel Sud Salento 200 giovani dai paesi del Mediterraneo, pronti a ripartire verso le proprie terre d’ordine con una carta d’intenti da consegnare ai rispettivi governi.

Al tavolo della conferenza c’erano il prefetto Claudio Palomba, il vescovo di Ugento monsignor Vito Angiuli, l’assessore regionale all’industria turistica Loredana Capone, il direttore della Fondazione “Notte della Taranta”, Massimo Manera, il presidente della Provincia, Antonio Gabellone, il sindaco di Alessano, Francesca Torsello, e il responsabile per la Pastorale del turismo, don Gionatan De Marco.

Nel corso dell’evento (realizzato dalla Fondazione “Parco culturale ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”, in collaborazione con Regione, Fondazione Migrantes, Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei, Comunità di Sant’Egidio, Focsiv, Caritas italiana, Csi, Fondazione “Notte della Taranta” e Arci Lecce) saranno aperte quattro tende della convivialità a Specchia, Andrano, San Gregorio e Tricase Porto, ci saranno incontri con personaggi di spicco della cultura europea come il cardinale albanese Ernest Simoni, il direttore del Dipartimento di filosofia dell’Università di Bologna, Franco Farinelli, il presidente Goel Vincenzo Linorello, e Federico Massimo Ceschin, segretario generale dei “Cammini d’Europa”.

Il 10 agosto concerti degli “Stars for peace” e dei “Trio soul”, il 12 concerto di Linda (tutti a Leuca) e il 13 festival della «Notte della Taranta» ad Alessano, prima di partire dalla tomba di don Tonino Bello e dirigersi verso la basilica di Leuca, dove all’alba del 14 ci sarà la firma della Carta.

arinTORRE SAN GIOVANNI. Proseguono anche nel mese di agosto gli incontri con autori affermati ed emergenti del panorama editoriale italiano, nell’ambito della terza edizione di “Estate d’Autore”, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Granelli di Sabbia” di Ugento insieme con la libreria “Antica Roma” di Taviano, e realizzata con il Patrocinio del Comune di Ugento, in collaborazione con il Sistema Museale di Ugento e la compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”. Ospite di venerdì 4 agosto, alle 21,30 in Largo Guardia Costiera sul lungomare di Torre San Giovanni, sarà Francesco Caringella, il quale presenterà il libro “La corruzione spuzza”, edito da Mondadori. L’ultimo lavoro, scritto a quattro mani con Raffaele Cantone, è un’analisi del fenomeno della corruzione narrato da due magistrati penali impegnati per più di vent’anni nella lotta alla malattia del Terzo Millennio, e ancora attivamente presenti grazie a posizioni strategiche in favore della vigilanza e della correttezza degli atti e dei comportamenti delle pubbliche amministrazioni.

Caringella torna a “Estate d’Autore” per la terza volta, dopo aver partecipato come autore del thriller Non sono un assassino nel 2015 e ancora nel 2016 con un altro romanzo ad alta tensione, Dieci minuti per uccidere, all’interno del progetto sulla legalità con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Dialogheranno con l’autore il Sindaco di Ugento, Massimo Lecci, il magistrato Roberto tanisi, presidente della Corte d’Appello di Lecce, e l’avvocato Biagio Palamà. Concluderà l’incontro Salvatore Cosentino, magistrato. Le letture sono a cura di Marco Antonio Romano della compagnia “Témenos – Recinti Teatrali”.

Gli appuntamenti con la cultura proseguono venerdì 11 agosto, alle 21,30 con Sergio Brio e Luigia Casertano, i quali presenteranno il loro libro “L’ultimo Stopper” – Graus Editore. Dai primi passi nel Lecce fino all’approdo nella Juventus, Sergio Brio racconta i suoi 16 anni di calcio, tra ricordi personali e spirito di squadra. Dialogherà con l’autore l’assessore allo Sport del Comune di Ugento, Graziano Greco, e il giornalista Marco Centanni. Sabato 26 agosto, sempre alle 21,30, Kirsten Wulf, in arte Nina Lupi, scrittrice tedesca, amante e profonda conoscitrice della Puglia, presenterà in anteprima il suo ultimo libro “è cominciato tutto per caso”. Dialogheranno con l’autrice Elena Ilaria Congedi e Giorgia Lubello.

UGENTO. Porto Cesareo, Torre Lapillo; poi, a sud di Gallipoli ma sempre sullo Jonio, Torre San Giovanni di Ugento: stroncati alcuni tentativi di “lidi abusivi” con sequestro di ombrelloni, lettini e materiali vari installati su arenili senza alcuna autorizzazione. Questo il bilancio dell’ultima operazione di controllo del demanio marittimo da parte di militari della Capitaneria di porto di Gallipoli.
Sul versante Nord della costa salentina, i militari di Porto Cesareo hanno sequestrato attrezzature balneari abusivamente installate su tratti di spiaggia libera a Torre Lapillo nel Comune di Porto Cesareo. Ad intervenire nella tarda serata di ieri sono stati i militari dell’Ufficio locale di Torre Cesarea della Capitaneria insieme ai vigili della Polizia municipale di Porto Cesareo. Le attrezzature erano state preparate per essere utilizzate il giorno successivo e vicino a due lidi autorizzati. Nel corso degli stessi controlli in una spiaggia adiacente la struttura ricettiva “The Whaikiki Beach”, i militari hanno rinvenuto 5 ombrelloni piantati nella sabbia, 11 porta ombrelloni e 22 lettini; è stato individuato il responsabile dell’occupazione abusiva ed è stato deferito all’Autorità giudiziaria mentre il materiale rinvenuto è stato, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura di Lecce, posto sotto sequestro preventivo.
In una analoga iniziativa dell’Ufficio locale marittimo di Torre San Giovanni d’Ugento hanno individuato e poi posto sotto sequestro 32 sedie, 10 tavolini e 2 ombrelloni disposti dal titolare di una pescheria locale su un’area demaniale marittima di circa 90 mq. L’autore di questa occupazione abusiva di spiaggia pubblica è stato denunciato  all’Autorità giudiziaria” in quanto privo di qualsivoglia titolo autorizzativo”. Nella stessa località gli uomini della Capitaneria hanno sequestrato un “corridoio di lancio” per attività sportive  installato abusivamente da parte dei titolari di uno stabilimento della zona.

by -
0 393

Alliste – Continuano i roghi appiccati da ignoti nelle campagne intorno ad Alliste, Racale, Taviano, Melissano e Ugento e continuano le segnalazioni ad amministratori locali e alla Procura della Repubblica. “Certe sere non possiamo nemmeno aprire le finestre”, raccontano alcuni, mentre altri mettono l’accento sui cattivi odori che fanno sospettare che si bruci di tutto, dalle plastiche usate in agricoltura dai tanti cumuli di rifiuti scaricati abusivamente ai bordi delle stradine di campagna. “Magari si parte dalle sterpaglie o dai residui della mietitura – spiega Carlo Ciriolo, uno dei promotori del comitato spontaneo che ha raccolto oltre 300 firme – poi le fiamme però divorano tutto ciò che trovano sul loro cammino, copertoni, mobili con le loro vernici, materiali di risulta che magari non si sa dove consegnare…”. Ed anche due serre distrutte dal fuoco, tra l’altro. Più attenzione da parte degli amministratori comunali vorrebbero quelli del comitato, più informazione anche, sperando che le videocamere diano la possibilità di sanzionare questi pericolosi inquinatori. “In queste zone peraltro – conclude Ciriolo, manifestando un’ultima grave paura – cui sono due discariche dismesse e mai bonificate. Viviamo nel terrore che il fuoco spunti anche lì”.

by -
0 644

Mimmo Oliva

UGENTO. L’Ugento di mister Oliva (foto) continua a cambiare look. Agli arrivi di Stefano Pasca (Neviano), Andrea Tarsilla (Supersano), Danilo Luperto (Taranto), Giacinto Gigante (Lecce) e Osvaldo Chiffi (Taranto), si giorni si sono aggiunti i nomi di Davide Damiano (Muro Leccese), Umberto Solidoro (Gallipoli), Antonio Rizzello (Taurisano) e Alberto D’Amico (Tricase). La campagna di rafforzamento della società ugentina prosegue a vele spiegate con rotta verso la Promozione. Mimmo Oliva si è detto soddisfatto delle operazioni di mercato portate a compimento dal sodalizio giallorosso: “La società sta allestendo una rosa giovane con giocatori provenienti da categorie maggiori. Sono felice di lavorare con un  gruppo di persone serie e competenti che sta portando entusiasmo ad una piazza che si appresta a vivere il primo anno di Promozione della sua storia. Luperto è un centrocampista classe ‘96 che viene dal Casarano, mentre Chiffi è un attaccante del ’91 proveniente dal Gallipoli che farà coppia in attacco con l’ex Tricase D’Amico. Anche Gigante viene dal Casarano come Luperto e rappresenta un ottimo innesto per la difesa. Punteremo a salvarci il prima possibile e far divertire i nostri tifosi”, conclude il tecnico.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...