Home Notizie Tuglie
Ultime notizie dal Comune di Tuglie

CASARANO – Gita in treno, a Tuglie, per gli anziani della città per visitare il Museo della Radio ed al Museo della Civiltà contadina. L’iniziativa di sabato 28 ottobre è dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune, promossa insieme al Centro anziani nell’ambito delle attività rivolte alla terza età. Per parteciparvi occorre presentare l’apposita domanda presso l’ufficio Protocollo del Comune o presso l’ufficio Servizi sociali di viale Stazione entro le ore 12 di martedì 24 ottobre. È previsto un numero massimo di 70 partecipanti secondo l’ordine cronologico delle domande dando priorità ai frequentanti il Centro anziani. «L’iniziativa non graverà sul bilancio autonomo dell’Ente – afferma l’assessore Daniele gatto – in quanto i fondi occorrenti a coprire i costi provengono dalle contribuzioni volontarie del 5×1000 destinate alle attività svolte dalle amministrazioni comunali». Il programma prevede la partenza con il treno delle Ferrovie Sud-Est alle 8,57 e l’arrivo a Tuglie alle 9,14 con pranzo “contadino” in agriturismo e rientro a Casarano alle 16,50, sempre in treno.

TUGLIE – Un “Centro ludico per l’infanzia” è il nuovo progetto in fase di realizzazione a Tuglie presso l’asilo nido di via Genova. Sarà solo una parte dell’immobile ad ospitare il centro per la prima infanzia il cui progetto è nel programma triennale dei lavori pubblici 2017-2019, approvato dal Consiglio comunale nell’aprile scorso, per una spesa pari a 250mila euro che si farà fronte con il finanziamento concesso nell’ambito di “Piano azione coesione. Programma nazionale servizi di cura dell’Infanzia e agli anziani non autosufficienti” del Ministero dell’Interno. Dello scorso 12 ottobre è la determina del  responsabile del “Settore lavori pubblici, patrimonio e ambiente” del Comune di Tuglie, Fiorella Petruzzi, che da esecutività al progetto. Prima dell’attivazione delle procedure per l’appalto dei lavori, spetta ora alla Commissione Edilizia Comunale esprimere il proprio parere.

 

TUGLIE – Percorsi, saperi, esperienze, incontri. Questa la filosofia dell’associazione culturale “Amici della Biblioteca” che, nell’ambito del progetto “I Lab del Sac – Salento di Mare e di Pietra” organizzano alcuni corsi presso la Biblioteca comunale di via Risorgimento e il Museo della Radio di via Vittorio Veneto. Dal corso di tedesco (percorso base A1 anche per operatori turistici e culturali) a quello di pizzica salentina per adulti e bambini; dai corsi di fotografia (base, avanzato in Photoshop e avanzato in tecniche e gestione della luce) fino al corso di tamburello, senza dimenticare quello di tango argentino per primi passi e principianti. Per le iscrizioni e per ricevere tutte le informazioni necessarie si può visitare la pagina Facebook dell’associazione oppure chiamare lo 0833/596235).

by -
0 202

TUGLIE. Dopo l’appuntamento dedicato alle ricette della tradizione, lo scorso 24 settembre, ritorna “99 BORGHI- #raccontodiPuglia”, l’iniziativa promossa da Confcommercio Puglia in collaborazione con Confguide Puglia, Regione Puglia e Pugliapromozione. Protagonisti della giornata di domenica 22 ottobre saranno anche i borghi di Tuglie, Alezio e Gallipoli, in cui prenderanno vita i giochi della tradizione: a Tuglie cortili e piazze torneranno ad essere lo scenario dei giochi popolari che si praticavano all’aria aperta: semplici passatempi che gli adulti insegnavano ai più piccoli, impiegando materiali di scarto e tanta fantasia per favorire la socializzazione. Ad Alezio i bimbi impareranno a giocare come i loro coetanei di età greca e romana, grazie alla ricostruzione fedele di giochi da tavola ritrovati negli scavi della città. Nella Città Bella verrà raccontata la storia dell’antico borgo, tra il “gioco del telefono”, “un due tre stella” e bambole di pezza.

Le visite sono gratuite e avranno inizio alle ore 10 in queste località: Tuglie, punto di ritrovo Centro Informazioni Turistiche Tuglie – Frantoio Ipogeo, via Trieste; Gallipoli, piazza Aldo Moro nei pressi della Fontana Greca; Alezio, Santuario della Lizza (GPS 40.059102,18.056494); Galatina, piazza San Pietro; Scorrano, piazza Vittorio Emanuele. Le visite guidate si svolgeranno durante la mattina con inizio alle ore 10:00.

Più di 90 comuni della Puglia coinvolti nelle scorse edizioni del progetto, che ha raccolto più di 6000 prenotazioni on line per le visite guidate, quasi 14000 partecipanti divisi nelle quattro giornate precedenti e più di 14000 like sulla pagina facebook. È possibile seguire l’iniziativa sui social tramite la pagina Facebook e il profilo Instagram “99 borghi”. Per informazioni: www.99borghi.it / info@99borghi.it

Comune di Tuglie

TUGLIE. Sono state approvate nei giorni scorsi le graduatorie dei due progetti del Servizio Civile, attivati nel Comune di Tuglie. Il primo progetto, denominato “Laboratorio di Cittadinanza”, ha l’obiettivo di coinvolgere il cittadino nella vita pubblica, “facendone acquisire il senso di appartenenza alla comunità, la conoscenza e la consapevolezza dei propri diritti, attraverso l’integrazione oltre che a potenziare i servizi offerti dall’ufficio relazioni con il pubblico”.  Il secondo progetto “Bibliotecamica” prevede, invece, la cura e la conservazione dei materiali presenti nella biblioteca, oltre che ad intraprendere iniziative che avvicinino la comunità allo stabile di via Risorgimento (le graduatorie sono consultabili sul linkwww.comune.tuglie.le.it/serviziocivile).

TUGLIE – Stava scontando un residuo di pena di sei mesi, a fronte di una condanna per spaccio di sostanze stupefacenti e furto per un anno, il 44enne tugliese Roberto De Salve ritrovato cadavere ieri mattina nella sua cella a Borgo San Nicola. Stando ai primi controlli, sul corpo non risultano segni di violenza. Di certo inutili si sono rilevati i primi tentativi di rianimazione. Sull’accaduto la Procura di lecce ha aperto un fascicolo d’indagine e sarà l’autopsia disposta dal sostituto procuratore Roberta Licci a fare chiarezza sulla morte di Salve. I famigliari del 44enne vogliono vederci chiaro e si sono affidati all’avvocato Luigi Greco.

by -
0 1991

TUGLIE. Mattinata movimentata a Tuglie dove un 39enne si è barricato in casa, minacciando di buttarsi nel vuoto, per evitare un Tso. A salvarlo è stato un appuntato scelto dei carabinieri di Sannicola, intervenuto sul posto, con i colleghi, insieme al personale sanitario e ai vigili del fuoco. L’uomo, in cura presso il centro di igiene mentale di Gallipoli, avrebbe dovuto sottoporsi ad un trattamento sanitario obbligatorio ma per sfuggirvi ha raggiunto il terrazzo della propria abitazione minacciando di gettarsi. A questo punto, dopo aver cercato di indurlo a più miti consigli attraverso il dialogo a distanza, i carabinieri sono entrati in azione. Forzando, insieme ad un vigile del fuoco, la porta di accesso al terrazzo, il militare (Marco il suo nome) è riuscito a bloccare il 39enne che stava per lanciarsi nel vuoto per davvero. Nei confronti del giovane in cura è stato poi disposto il previsto Tso mentre con il militare intervenuto, rimasto ferito alla fronte ed alla mano sinistra, si sono congratulati i presenti ed anche il colonnello Giampaolo Zanchi, comandante provinciale di Lecce.

 

Gita a Matera

TUGLIE. Con l’arrivo dell’autunno ritornano le gite fuoriporta organizzate a Tuglie dall’associazione culturale “Festival nazionale del libro”, presieduta da Gianpiero Pisanello. Centotrenta partecipanti, la gran parte di Tuglie ma anche da Racale, Nardò, Casarano e Lecce, domenica 8 ottobre, hanno fatto tappa prima in Basilicata, per Matera, Capitale della cultura Europea 2019, e poi per la vicina città federiciana di Altamura. Un appuntamento consueto tra visite guidate, degustazioni, passeggiate e divertimento. Non solo incontri prettamente culturali, quindi, ma anche occasioni di incontro e di condivisione, quelli messi in atto dall’associazione organizzatrice del “Salento Book Festival” (in programma nella prossima estate tra Corigliano d’Otranto, Gallipoli e Nardò), che per la prossima primavera prevede già un week-end in Sicilia.

TUGLIE. Era il primo luglio del 1997 quando don Emanuele Pasanisi si insediò per la prima volta come parroco della chiesa Matrice di Tuglie. A distanza di vent’anni, don Emanuele non solo ha celebrato il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale ma ha anche salutato ufficialmente la comunità parrocchiale di Tuglie. La Matrice di Parabita è la sua prossima destinazione. A lui succede don Maurizio Pasanisi, cugino dello stesso don Emanuele. Originario di Tuglie, don Emanuele per più di vent’anni ha trascorso la sua quotidianità nella periferia di Nardò, dove ha visto nascere la comunità parrocchiale dedicata a San Gerardo Maiella, di cui egli stesso è un grande devoto. Là il suo operato ha inciso positivamente nel tessuto sociale, tanto da meritare stima ed apprezzamento da parte di tutti. Nei mesi scorsi, infatti, il Consiglio comunale gli ha conferito la cittadinanza onoraria durante una pubblica cerimonia.

Per la cerimonia di commiato, oltre alla solenne celebrazione  del 24 settembre con il vescovo diocesano Fernando Filograna, sono stati presentati anche alcuni libri dedicati al sacerdote come quello del filosofo tugliese Elio Ria, intitolato “Nel nome del prete” e quello firmato da Mario Mennonna, “Un sorriso, un amico, un prete. Don Emanuele Pasanisi nel suo 50° anniversario di sacerdozio” (Congedo editore). Salutando don Emanuele, tutta la comunità gli ha riconosciuto una grande preparazione liturgica ed una profonda devozione a Maria. Lo stesso vescovo, nel libro di Mennonna, afferma: «A me non resta che dire grazie a Don Emanuele e al Signore per il bene che ha distribuito e continuerà ad elargire nei prossimi anni. Lui non va in pensione, non è capace di stare fermo. Lasciando l’impegno di parroco continuerà a spendersi con rinnovato entusiasmo per il Signore e per la sua Chiesa».

 

 

TUGLIE. Una villa storica “svenduta” e per giunta “sempre in stato di completo abbandono”. A chiedere “chiarezza” sul futuro di Villa Luisa, a Tuglie, e l’accertamento delle responsabilità è il consigliere regionale Mino Borracino, presidente della commissione “affari generali e personale” che ha indirizzato un’interrogazione all’assessore al Turismo e alla Cultura, Loredana Capone.

«La vicenda appare a tutti gli effetti un ennesimo esempio di cattiva amministrazione, di incuria del patrimonio culturale e architettonico e di coinvolgimento di interessi privati non proprio trasparenti», afferma il consigliere di Sinistra italiana.   La villa, situata sulla parte alta di Tuglie, dopo anni di abbandono venne affidata in concessione dalla Provincia di Lecce, tra il 2004 e il 2005, alla società Villa Luisa srl (società partecipata al 100% da Italgest Immobiliare, oggi dichiarata fallita) per il suo recupero e la sua valorizzazione con un  project financing (con capitale pubblico – privato) trentennale. Il progetto da oltre 11 milioni di euro prevedeva  la ristrutturazione e l’ampliamento, nonché la gestione del complesso per la “realizzazione di una struttura di tipo alberghiero anche per lo sport e tempo libero, centro benessere e di rieducazione alimentare, parcheggio multipiano interrato”.  Nel luglio del 2010 i lavori furono sospesi e, nel 2011, il presidente della Provincia Gabellone dichiarò decaduta la concessione per inadempienze contrattuali (a quel momento gli investimenti sarebbero stati pari a tre milioni di euro).

«Ma nel 2012 – spiega Borraccino – Villa Luisa Srl, concessionaria inadempiente e quindi dichiarata decaduta dalla concessione, si rendeva disponibile ad una definizione transattiva della vicenda, anche mediante l’acquisto dell’immobile. Sicché, nel 2013, il Consiglio provinciale di Lecce, su proposta della Giunta, inseriva “Villa Luisa” nel piano delle alienazioni per il triennio 2013/15 e in data 4 agosto dello stesso anno la società Villa Luisa S.r.l. si dichiarava disponibile ad acquisire il bene previo pagamento di un importo pari ad € 2.500.000». Non poche furono le polemiche su tale prezzo anche alla luce della relazione di stima dell’11 maggio 2012 dell’Agenzia del Territorio di Lecce che aveva fissato il valore in € 7.300.000. Sulla vicenda si sono aperti anche i fascicoli della Corte dei Conti per verificare eventuali “irregolarità contabili e finanziarie”.

by -
0 254

TUGLIE. Fermato, controllato (perquisizione personale e in casa) e arrestato (ai “domiciliari”: nel primo pomeriggio di sabato scorso questo quanto accaduto a Tuglie, nell’ambito di un servizio per il contrasto dello spaccio di stupefacenti. Sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri è finito Fernando Pisanello, 51 anni, operaio. In suo possesso e nella sua disponibilità c’erano 258 grammi di marijuana, un grammo di cocaina, attrezzi vari per confezionale dosi per la vendita. Nella stessa operazione i militi dell’Arma hanno controllato e segnalato alla Prefettura un uomo di Casarano, di 35 anni, che aveva prelevato dello stupefacente proprio dall’uomo poi arrestato.

TUGLIE – Appuntamento inusuale col teatro sabato 23 settembre, alle ore 20.30 al Comunale di Tuglie (località “Montegrappa”): andrà in scena  “Raccontati la mia storia” sul tema della malattia di Alzheimer, a cura  della Compagnia “Mascateatrale” di Fossano.  Lo spettacolo rientra in una serie di iniziative promosse dall’associazione “Salento Alzheimer” in occasione della 24ª giornata mondiale per la lotta a questa malattia. Lo spettacolo sarà preceduto alle 18 (sempre a teatro) da una tavola rotonda cui parteciperanno il sindaco di Tuglie Massimo Stamerra, il presidente della Provincia Antonio Gabellone, il presidente di “Salento Alzheimer” Maria Rosaria Toscano, la neurologa Antonella Vasquez, la psicologa Barbara Ge e il musicoterapeuta Stefano De Florio. Domenica 24, poi, a cura dell’associazione, ci sarà in varie piazze della provincia la distribuzione dei  ciclamini, piantine “simbolo” della malattia (a Gallipoli, in piazza Carducci,  dalle 10 alle 13), il cui ricavato servirà per finanziare la ricerca. Alle 18, invece, nella chiesa matrice di Tuglie, ci sarà la Messa di suffragio in memoria di benefattori e defunti malati di Alzheimer  presieduta da monsignor Fernando Filograna.

by -
0 137

TUGLIE. Ultimo appuntamento con “Libri d’estate in biblioteca”, la rassegna promossa dalla biblioteca comunale “F.T. Gnoni”, l’associazione “Amici della biblioteca”, e Servizio Civile Nazionale. Venerdì 15 settembre alle ore 20 presso la biblioteca comunale di via Risorgimento 19, appuntamento con i racconti di Domenico Rea e il suo “Tentazione”, volume edito nel 1976 per la Società editrice napoletana e ripubblicato ora dalla Compagnia dei Trovatori. Lo scrittore e giornalista tugliese Pierantonio Toma, che ha curato la riedizione dell’opera, introdurrà gli ospiti della serata organizzata in collaborazione con l’associazione culturale Terracunta: il prof. Luigi Scorrano, il giornalista Adelmo Gaetani, Cassio Scategni, dirigente medico Sert di Gallipoli, Antonio Imperiale, docente e giornalista. Durante l’incontro previste le letture a cura dell’attore Antonio Calò. L’evento chiude la stagione di cultura, arte e spettacolo presentata da “Platea d’Estate”, il ricco calendario di appuntamenti promosso da Comune di Tuglie e assessorato alla Cultura.

by -
0 154

TUGLIE. Parte da Tuglie, dove sarà presentato alle 18,30 presso l’Unione Servizi Volontari, il tour salentino del nuovo libro di Paolo Vincenti “Italieni”. Nani e giganti, bulli e pupe, maschere tragiche e comiche animano il viaggio semiserio dell’autore, ideale prosecuzione del volume precedente “L’osceno del villaggio”. Come un reporter satirico, Vincenti fotografa l’Italia di oggi tra vizi, manie, mode, liturgie e oscenità, inserendoli in un’antologia densa di riflessioni personali, con disamine storico-critiche alternate a citazioni letterarie.  “L’autore – scrive Massimo Melillo nella prefazione (copertina del libro e le vignette firmate da Paolo Piccione; postfazione di Maurizio Nocera) – spinge il lettore a riflettere sulla deriva cui sta andando incontro la nostra società, ad acquisire consapevolezza della criticità dell’attuale situazione italiana, a non dare nulla per scontato, a non cullarsi sull’adagio “mal comune mezzo gaudio”, a non lasciarsi andare al menefreghismo o, peggio ancora, all’indifferenza”. All’incontro di questa sera, introdotto da Paola Sperti, presidente dell’associazione “Amici della biblioteca”, prenderà parte il promotore culturale Raimondo Rodia. Prossimo appuntamento venerdì 15 alle 20 a Corigliano d’Otranto presso vineria Mierò con Ada Fiore e Totò Costantini.

 

TUGLIE – Cinque storie su cui riflettere e dalle quali (provare) a ripartire. Sono quelle raccontate nel libro-inchiesta della giornalista Federica Sabato dal titolo “ChiAmaLaVita”, appena edito per le edizioni Esperidi, con i preziosi contributi di Maria Rita Serio, Anna Colaci, Tiziana Montinari, Lucia Tondo. Sensibilizzare tutti (ma soprattutto i più giovani) sul tema della sicurezza stradale è l’obiettivo dell’autrice, che per questo ha raccolto cinque testimonianze di famiglie lacerate dalla scomparsa (quelle di Abbi, Giulio e Dario) o provate dai segni indelebili di un incidente (Mauro e Maurizio i protagonisti). Dopo la presentazione ufficiale del primo settembre presso le Officine Cantelmo di Lecce, l’autrice porta il suo lavoro a Tuglie (suo paese d’origine) sabato 9 settembre, alle ore 18.30 nell’atrio del Municipio.

Tra gli interventi anche quelli di Cataldo Motta, già procuratore della Dda di Lecce, e di Anna Colaci, docente di Storia della Pedagogia presso l’Università del Salento. Con l’editore Claudio Martino, alla serata moderata da Antonio Rima, direttore onorario della biblioteca “Gnoni” di Tuglie, saranno presenti i protagonisti delle storie narrate, ovvero Maria Cristina Rizzo, Tommaso Imperiale, Mauro Montinari, Maurizio Loiola e Walter Gabellone. Del sindaco Massimo Stamerra e dell’assessore Silvia Romano i saluti della locale Amministrazione comunale. Presente anche Maria Rita Serio, docente di Psicologia generale presso l’Università del Salento e presidente del Lions Lecce “Codacci-Pisanelli” (associazione che patrocina l’evento insieme alla Biblioteca comunale). Il libro è, infatti, frutto anche delle campagne di informazione condotte dalla Sabato insieme ai Lions ed il ricavato della vendita contribuirà a finanziare nuove iniziative sulla sicurezza stradale i cui destinatari saranno i ragazzi delle scuole secondarie.

by -
0 519

TUGLIE. Si conclude domenica 3 settembre alle 21 presso la Biblioteca Comunale Gnoni di via Risorgimento “Tuglie racconta Silvio Nocera”, il progetto che ha raccontato la vita, l’arte e i colori dell’artista originario di Tuglie, in occasione del decennale dalla sua morte. Organizzato in collaborazione con l’associazione Terracunta e l’assessorato alla cultura del comune di Tuglie, il percorso tematico ha avuto inizio lo scorso 18 agosto con l’inaugurazione di una mostra dedicata a Nocera presso il frantoio ipogeo. Durante la serata di domenica, a cui prenderanno parte il professore Maurizio Nocera e il vicesindaco Silvia Romano, verrà proiettato un video ricordo e verranno letti dall’attore Antonio Calò alcuni passi dei racconti dell’artista scomparso. La serata verrà rallegrata dai testi e dalla musica di Mino De Santis, con il ricordo del poeta Marcello Buttazzo e di Giuliana Coppola. L’evento si inserisce in “Platea d’Estate…e dintorni”, la kermesse estiva che fino al 15 settembre trasforma il piccolo comune salentino in un grande palcoscenico dove si esibiscono le eccellenze di un territorio.

Silvio Nocera, nato a Tuglie nel 1943, ha esposto anche a New York, Mosca, dove nel 1985 ha ottenuto un premio speciale nel concorso internazionale “per la pace e l’umanesimo, contro la minaccia della guerra nucleare’. Sue opere sono in esposizione nella Galleria “Modigliani” a Milano, presso il suo studio di Tuglie e altre si trovano in collezioni pubbliche e private in vari Paesi del mondo.

In attesa delle escursioni nel gallipolino di fine settembre, tornano a Lecce le passeggiate in bicicletta con Salento Bici Tour per il progetto “#Aocchichiusi”, rivolto a persone con bisogni speciali e sponsorizzato da PugliaPromozione. Dopo le uscite del 26 e del 27 agosto, questa volta l’appuntamento è per sabato 2 e domenica 3 settembre, sempre nel capoluogo. «L’iniziativa – affermano i promotori – apre una nuova frontiera per il turismo pugliese dando ai non vedenti la possibilità di andare sulle due ruote in tandem o tre ruote in risciò per godere delle bellezze turistiche». Per l’occasione, i partecipanti potranno “toccare con mano”, ad esempio, i profili dei palazzi, delle piazze e del barocco leccese grazie a delle stampe in rilievo. Un’altra particolarità del progetto è che a essere coinvolti non saranno solo i non vedenti, ma anche i ‘normodotati’, cioè tutti i turisti o i cittadini di Lecce.  Se i non vedenti andranno in risciò gli altri potranno seguire con le biciclette: arrivati però nei punti di interesse tutti i partecipanti verranno bendati e “guarderanno” la realtà con un’altra prospettiva. 

«L’idea di proporre il turismo in bicicletta e in risciò per i non vedenti – afferma Carlo Cascione, responsabile di Salento Bici Tour – nasce anche dal fatto che la bicicletta e i risciò consentono un’esperienza del mondo che coinvolge tutti i sensi». Al progetto partecipano anche Sonia Ligorio di Veloservice e anche Woytek Krawiec, un ragazzo polacco che è in Italia grazie a un progetto di “Erasmus per giovani imprenditori” rivolto al turismo per non vedenti. A fine settembre si utilizzeranno i tandem per le escursioni nei paesi dell’entroterra Gallipolino (Tuglie, Alezio, Aradeo, Seclì, Neviano) all’interno del Sac Salento di mare e di pietre, con dei veri e propri percorsi ciclo-turistici tra i vari paesi.

by -
0 371

TUGLIE. Concerto di chiusura dell’Accademia di musica Valente” mercoledì 30 agosto a Tuglie  nell’ambito della rassegna”Platea d’estate e dintorni”. L’appuntamento è alle ore 20.30 presso il teatro comunale di corso Vergine (località Montegrappa). Ospite d’onore il maestro Alessandro Ferrari, direttore d’orchestra e violinista del Teatro alla Scala di Milano.Ferrari è da alcuni giorni ospite dell’associazione “Orchestra giovanile Valente” di Casarano per la quale ha tenuto un corso di perfezionamento.

GALLIPOLI. Dopo la pausa estiva, sono prossimi nella diocesi di Nardò-Gallipoli gli spostamenti dei parroci preannunciati a fine giugno: a darne notizia è lo stesso ordinario diocesano  mons. Fernando Filograna, che li immetterà “canonicamente” nelle loro rispettive funzioni. Queste le date:  il 16 settembre alle 19 don Luciano Oronzo Scarpina (di Matino) presso la chiesa B.V.M.Addolorata di Racale (parroco precedente don Tommaso Rizzello); giovedì 28 alle ore 19,30 don Massimo Cala (di Parabita) nella parrocchia S. Maria delle Grazie di Sannicola (parroco precedente don Piero Maludrottu); don Tommaso Rizzello (di Casarano) il 30 alle 19,00 nella parrocchia Santa Famiglia di Matino (parroco precedente don Maurizio Pasanisi di Parabita, il quale il 7 ottobre alle 19 sarà insediato nella parrocchia Maria SS.Annunziata di Tuglie); don Piero Maludrottu (Monaco di Baviera) il 18 ottobre alle 19 nella parrocchia San Gerardo Majella di Gallipoli, al posto di  don Andrea Danese (di Casarano) che  giovedì 19 alle ore 19 sarà immesso nella guida della  parrocchia San Giorgio Martire di Matino.

by -
0 541

TUGLIE. Sfrigolio di cipolle e musica jazz è il singolare accostamento proposto, a Tuglie, dalla prima edizione del festival “Cibo, vino e parole”. La manifestazione, dalle 21 nella centralissima piazza Garibaldi, è dedicata ad enogastronomia e musica, con la cipolla protagonista delle varianti culinarie dei piatti preparati per l’occasione.  Per abbracciare la causa ecologica, inoltre, le degustazioni verranno servite in piatti di amido di mais, biodegradabili e compostabili al 100%. Il percorso, finalizzato ad esaltare un alimento “umile ma con tutta la forza della terra rossa amata dai nostri cari”, partirà da piazza Garibaldi per proseguire tra le stanza del Museo della Civiltà contadina. Nell’area le note swing con la selezione musicale affidata a Claudia Casciaro , accompagnata dalla “Swing swing band”, e al trombettista Marco Dileo. L’evento (mediapartner Radio Skylab) è organizzato dall’associazione Tuglie Cultura in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Tuglie e l’Associazione italiana sommelier (il ticket di ingresso per il percorso enogastronomico di dieci euro comprende i due piatti speciali più tre calici di vino). Ad “innaffiare” il tutto ci penseranno i vitigni delle aziende Cantina Coppola, Mottura, Rosa del golfo, Calosm, Michele calò e figli, che accompagneranno le pietanze con degustazioni ad hoc. Gli stand gastronomici, con asssaggi di formaggi e confetture a km 0, sono curati dalle aziende Toscano e Paglialunga.

TUGLIE. Teatro in piazza, mercoledì 9 agosto a Tuglie, nell’ambito della rassegna “Platea d’Estate e dintorni”. Alle ore 21 nella centralissima piazza Garibaldi, l’appuntamento è con la commedia di Ray Cooney “Taxi a due piazze” messa in scena dalla compagnia teatrale “La Busacca” per la regia di Francesco Piccolo. Sul palco Salvo Cezza, Sasy Piccolo, Stefania Bocco, Chiara Serena Brunetta, Antonella Rizzo, Claudia Mancino, Antonio Sparascio e Noemi Centonze (ingresso 3 euro). Anche quest’anno la rassegna promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Tuglie sta riscuotendo un grande successo. «Quest’anno, avendo avviato la stagione invernale nel nuovo teatro, abbiamo reinventato anche ‘Platea’, focalizzando l’attenzione sulle compagnie pugliesi, animando gli scorci più significativi del paese con le originali idee di ”Aper … Salento” e ”Arte in Corte”, sostenendo iniziative analoghe delle associazioni del nostro territorio e concentrandoci sugli autori locali», affermano il sindaco Massimo Stamerra e l’assessore Silvia Romano. Gli appuntamenti in cartellone, tra teatro, musica e cultura, si susseguono sino a settembre.

TUGLIE. Viaggio musicale nell’opera e nella canzone napoletana e classica questa sera a Tuglie, nella centralissima piazza Garibaldi alle 21 con “Dal Vesuvio a Parigi”, il concerto lirico del maestro Carlo Antonio De Lucia. Una serata all’insegna delle note e dell’amicizia, che vedrà salire in scena una decina di artisti, fra i quali i tenori Vincenzo Sarinelli, Vincenzo Mandarino, Giuseppe Maiorano, il baritono Carlo Provenzano, la soprano Luciana Distante, la pianista Svetlana Rynkova. L’evento si inserisce nella rassegna “Platea d’estate…e dintorni” promossa dal Comune di Tuglie, fino al 15 settembre un mese di appuntamenti culturali che trasforma la cittadina in un grande palcoscenico per le eccellenze di un territorio. Ingresso a 2 euro come piccolo contributo a sostegno delle attività culturali.

 

Salento e Canarie a confronto negli scatti fotografici in mostra (dall’1 al 20 agosto) presso la sede Pro loco a Lido Conchiglie. L’originale idea è del fotografo Gerardo Marzano (di Tuglie), vincitore del concorso fotografico organizzato dall’associazione nel 2014 e nel 2015. «L’esposizione – spiega Gianni Ciricugno della Pro Loco – è composta da sette foto del Salento e sette delle Canarie e mette in contrapposizione questi due luoghi fantastici dove, secondo me, il Salento risulta più affascinante». L’autore degli scatti commenta: «Ho viaggiato per lavoro per tutta la vita e ora che mi godo la pensione voglio catturare con la mia macchina fotografica tutte le bellezze del pianeta. Prossime tappe il Perù e Santo Domingo». Tra le altre iniziative dell’estate proseguono, intanto, le visite all’abbazia di San Mauro organizzate da Pro loco ogni mercoledì alle 18 e, su richiesta, è possibile prenotare le visite per “La strada dell’olio” presso il frantoio ipogeo e con degustazione negli oleifici della zona. Attesissimo, mercoledì 2 agosto alle 17 “Un giorno da pasticcioni”, il corso di pasticceria per bambini con Marco Andronico, mentre il 4 agosto sarà la volta di un laboratorio floreale con le fioraie di “Caos”. A Sannicola organizzato dal bar La Palma e “Gianni e Rodrigo” il 1 agosto alle 21 concerto spettacolo degli “White Queen”  e il 3 agosto sempre alle 21 “Friselliamo pizzicando” con degustazione di olii ed esposizione degli antichi Traini a cura di Maria Pia Giaffreda.

 

pineta montegrappa - inaugurazione maggio 2016  (2)TUGLIE. Si svolge il 30 luglio, di sera, la “Montegrappa night run – La Corsa della Madonna del Grappa”, gara inserita nel circuito “Salento gold” che si svolgerà nella suggestiva cornice della collina di Tuglie. Ad organizzare l’evento lo staff dell’associazione sportiva dilettantistica “Podistica Tuglie” che ha predisposto un percorso di otto chilometri (in due giri con 80 metri di dislivello in alcuni tratti della corsa) che attraverseranno la collina, con alcuni passaggi caratteristici come quelli che porteranno i runners all’interno della grande pineta (foto) che domina la collina. Per l’occasione gli organizzatori hanno pensato ad un vero e proprio evento sociale, ponendo la manifestazione sportiva al centro di una giornata fatta di incontri, musica e gastronomia. Contenitore della manifestazione sarà il “Run village” realizzato sull’ampio piazzale di Montegrappa e nel parco comunale ad esso adiacente. Vari anche i punti tecnici che saranno garantiti nel percorso come il punto ristoro di corso Cesare Vergine, al terzo chilometro, o quello di spugnaggio in piazza Garibaldi, al quinto chilometro della corsa. Come tradizione vuole per tutte le gare sportive che si rispettino, il direttivo e gli organizzatori dell’associazione sportiva dilettantistica “Podistica Tuglie” garantiranno a tutti i partecipanti un pacco dono, mentre una mountain bike sarà estratta a sorte durante la cerimonia di premiazione sul piazzale della collina.

vista aerea di gallipoli foto di Marcello Quarta (1)GALLIPOLI. Capofila il Comune jonico, Gallipoli, Alezio e Tuglie si mettono insieme per partecipare al bando europeo che finanzia interventi di “Rigenerazione urbana sostenibile”. Lo hanno deciso questo pomeriggio i Sindaci Stefano Minerva, Massimo Stamerra (Tuglie) e Vincenzo Romano (Alezio). Il protocollo sottoscritto è relativo  “all’Azione 12.1 del Por Fesr-Fse 2014-2020”. “ Gallipoli partecipa  al bando pubblico per la selezione delle  Aree urbane – si legge nella nota diffusa da via Pavia – e per l’individuazione delle Autorità urbane in attuazione  dell’Asse prioritario XII Sviluppo Urbano Sostenibile, candidando il  centro storico come area di interesse, puntando ora più che mai su  processi di partecipazione attiva”. Per questo scopo di condivisione sono stabiliti, infatti, degli incontri tematici “che mirano a creare  uno spazio aperto di discussione e confronto dove cittadini e portatori  di interesse sono invitati ad esporre la propria opinione nell’ottica  del miglioramento e dell’implementazione di servizi per la città  vecchia. Un processo partecipato per immaginare, insieme alla comunità  territoriale, il futuro del centro storico”. A Gallipoli pertanto si terranno due incontri sul tema nel corso di questa settimana, prima della riunione generale del 27 prossimo.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...