Home Taviano Marina di Mancaversa
Ultime notizie da Marina di Mancaversa, Comune di Taviano

Taviano – La sentenza diventa definitiva ed il 22enne Nicholas Lezzi (foto) finisce in carcere. L’ordinanza dell’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce è stato notificato questa mattina dai carabinieri della locale Stazione intervenuti insieme ai colleghi della Compagnia di Casarano. Il giovane venne coinvolto dalle indagini condotte dai militari nell’operazione denominata “Alì Babà” che lo scorso febbraio sgominò una banda ritenuta responsabile di numerosi colpi ai danni di abitazioni ed esercizi commerciali: una vera e propria associazione a delinquere specializzata  nel saccheggiare negozi e abitazioni (soprattutto estive) tra TavianoRacale e Ugento e le marine di MancaversaTorre Suda e quelle limitrofe, sino a Torre Mozza e alle altre località sino al Capo di Leuca ed in alcuni casi anche in paesi vicino a Lecce. Sono oltre 250 gli episodi criminosi riconducibili alla banda che era solita utilizzare la tecnica estorsiva del cosiddetto “cavallo di ritorno”, ovvero proponendo agli stessi derubati l’acquisto delle loro cose.

 

Il giovane di Taviano, che era già agli arresti domiciliari, è stato condannato per i reati di associazione a delinquere nonchè furto aggravato, continuato ed in concorso. L’arrestato, dopo le formalità di prassi in caserma, è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola dove dovrà scontare la pena residua di due anni e due mesi di reclusione. A suo carico c’è anche il pagamento di una multa da mille euro.

Mancaversa (Taviano) – È di cinque anni e tre mesi la condanna inflitta ad un 29enne di Latina accusato di aver violentato una ragazza la scorsa estate a Mancaversa. Di Anzio (provincia di Roma) la turista 18enne che denunciò la violenza subita al termine di una notte trascorsa in una discoteca di Gallipoli. Intorno alle 6.30 del mattino (era il 30 agosto del 2017) sarebbe stato il ragazzo a bussare alla porta del bungalow dove villeggiava la 18enne conosciuta in precedenza. Nel corso del processo, l’imputato ha ammesso di aver avuto un rapporto ritenendolo, però, del tutto consenziente. Sei anni erano stati, invece, invocati dall’accusa. Di quanto accaduto se ne riparlerà in sede di processo d’appello, già preannunciato dai difensori del condannato.

Gallipoli – Cocaina per la movida del litorale di Gallipoli con ramificazioni nelle vicine Taviano, Racale, Alezio ed Alliste.  Sono undici gli arresti eseguiti nell’operazione antidroga, condotta alle prime luci dell’alba dai carabinieri, che ha permesso di sgominare un’organizzazione italo-albanese dedita al rifornimento, al taglio ed alla distribuzione della cocaina. Le indagini dei militari hanno documentato migliaia di cessioni di stupefacente, principalmente lungo il litorale gallipolino, ma non solo, su richiesta di molti noti professionisti della zona e pure di alcuni minorenni. In conferenza stampa a Lecce si è rimarcato con preoccupazione proprio il dato dell’entità della domanda dei consumatori. Una delle ordinanze di custodia cautelare ha colpito il 43enne di Taviano Vincenzo De Matteis, elemento di spicco del “clan Troisi”, affiliato alla Sacra corona unita ed operante a Racale e nei comuni limitrofi. L’uomo era già stato condannato nel 1998 per omicidio con sentenza divenuta irrevocabile nel 1999.

La tecnica delle “cipolline” La cocaina spacciata veniva ceduta all’interno di involucri della forma di “cipolline” che, nel corso delle tante intercettazioni captate, venivano indicate con il termine “amici”. Da qui il nome “Amici miei” dato dai militari all’operazione portata a termine su richiesta della Procura della Direzione distrettuale antimafia. Ciascuna “cipollina”, dal peso di 0,5 grammi, veniva poi ceduta al prezzo di 60 euro per un introito complessivo accertato nel corso delle indagini per oltre 350mila euro. L’indagine, avviata nel novembre del 2016, ha portato alla luce la tecnica del “drug & drive”, consistente nell’accostamento di due veicoli in una zona poco frequentata con il successivo rapido scambio di stupefacente. In due occasioni, nel gennaio e nell’aprile del 2017, i carabinieri del Nucleo operativo sono riusciti ad individuare i nascondigli della cocaina sequestrando rispettivamente 30 cipolline la prima volta e 400 grammi poi, con l’arresto di tre persone.

La prima volta dei “Cacciatori” Per la perfetta riuscita dell’operazione, con elicotteri a bassa quota nella zona di Gallipoli intorno alle 4, i carabinieri hanno potuto fare affidamento alle unità cinofile antidroga di Modugno, ad un elicottero del Nucleo di Bari ed allo Squadrone eliportato “Cacciatori Puglia” istituito dall’allora ministro Minniti del governo Gentiloni, con base a Vico del Gargano.

L’ultimo precedente Vincenzo De Matteis era stato arrestato anche nell’aprile del 2017 quando, in una campagna di Taviano, i carabinieri della Compagnia di Gallipoli lo fermarono nel cedere (sempre con la tecnica delle auto affiancate) un pacchetto in cellophane con all’interno ben 100 grammi di cocaina purissima a due acquirenti, entrambi di Taviano, ovvero il 32enne Pasquale Di Battista ed il 21enne Domenico Scala, entrambi coinvolti nell’operazione “Amici miei”.

Gli arrestati “Amici miei” ha portato a tre ordini di custodia cautelare in carcere e ad otto arresti domiciliari con il contestuale sequestro preventivo di cinque autoveicoli. I reati contestati sono quelli di detenzione ai fini spaccio ed associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Con De Matteis in carcere sono finiti anche gli albanesi Saimir Sejidini (27 anni) e Klodian Shehaj (36), entrambi residenti a Taviano. Si trovano, invece, ai domiciliari il 26enne Luca Di Battista, nato a Terlizzi e residente a Mancaversa, il 32enne Pasquale Di Battista, nato in Germania e residente sempre a Mancaversa, il 20enne Danel Gjoci, albanese residente a Taviano; il 27enne Roxhers Nebiu, albanese residente a Melissano, il 22enne Gilberto Perrone, nato a Gallipoli e residente a Taviano, il 21enne Domenico Scala, nato a Gallipoli e residente a Taviano, il 25enne Enri Shehaj, albanese residente a Rutigliano mentre il 25enne albanese Rrapush Tafa, residente a Racale, si trova all’estero perchè espulso dall’Italia lo scorso febbraio.

Marina di Mancaversa (Taviano) – Inaugurazione, questo pomeriggio alle 17.30, della nuova rotatoria nella Marina di Mancaversa intitolata alla memoria dell’ingegner Leonardo Manni. È stata la sua famiglia a cedere gratuitamente i terreni occorrenti alla costruzione del nuovo tratto stradale. Per realizzare questo progetto (nell’ambito della Riqualificazione Integrata dei Paesaggi costieri dei Comuni di Taviano, Alliste e Racale), si è, infatti, resa necessaria l’espropriazione di alcuni terreni ubicati nella zona interessata. La famiglia Manni, proprietaria delle aree in questione, le ha donate al Comune, sostenendo anche le spese notarili.

Il ricordo «È stato un gesto di grande generosità che ha permesso di velocizzare e snellire tutto l’iter per il completamento dell’opera. Pertanto – afferma il sindaco, Giuseppe Tanisi – nel Consiglio comunale del 30 luglio scorso, abbiamo deciso di rinominare il tratto di strada attualmente denominato via Cristoforo Colombo, compreso tra l’incrocio con corso Viareggio e l’incrocio con via Ischia, intitolandolo all’ingegnere Manni, deceduto il 13 settembre 2014». Personaggio molto conosciuto, e originario di Racale, Manni ha inciso positivamente sul territorio a sud di Gallipoli interessando Taviano, Racale, Alliste e Casarano. Durante la sua attività professionale, l’ingegnere ha progettato e realizzato gran parte della rete stradale che si utilizza tra questi centri.

Le sue opere In particolare,  per Taviano, ha realizzato la rete idrica, le opere di bonifica e irrigazione, l’urbanizzazione della lottizzazione “Gallari”, dando lavoro a molte persone. Ha poi completato il suo percorso imprenditoriale costruendo una importante rete di impianti di distribuzione carburanti, portando nella zona importanti compagnie come “Kuwait Petroleum Italia”, “Total Erg” e “Italiana Petroli”. È stato insignito di diverse onorificenze come il “Premio lavoro e progresso” (1989), “Gran croce al merito per l’ingegneria” (1991), “Ercole d’oro” (1992) e, per le attività imprenditoriali, il “Premio Barocco, Terra del Sole Award” (2006).

Racale – Chiede soldi per acquistare droga e per questo arriva a picchiare la madre. In manette, a Racale, è finito il 18enne I.G.N. in seguito all’intervento, alle due della notte scorsa, dei carabinieri della locale Stazione e dei colleghi della Compagnia di Casarano. I militari sono giunti nell’abitazione del giovane dove, poco prima, la madre 41enne era stata aggredita con calci e pugni dallo stesso figlio che, alla vista dei militari, ha tentato la fuga salvo essere bloccato dai carabinieri nella marina di Mancaversa. Dopo le formalità di prassi in caserma, il 18enne è stato condotto nel carcere di Lecce a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Mancaversa (Taviano) – Quattro nomi sul podio della “Staffetta per Mancaversa”: Mauro Mega di Neviano, Antonio Imperiale di Collepasso e Marco e Massimo Cavallo di Casarano. I tesserati per la Saracenatletica del presidente Roberto Perrone si sono imposti sabato 25 agosto nella nuova edizione della manifestazione podistica organizzata dall’Atletica Taviano 97 presieduta da Sergio Perchia (tra l’altro presidente della Fidal Lecce). La prestazione eccellente del quartetto ha fatto la differenza sulla concorrenza, nell’ambito della 4×1500 metri che ha impegnato una nutrita rappresentanza del movimento podistico salentino. Dopo aver fatto registrare il tempo di 18:46, i quattro atleti sono saliti sul gradino più alto del podio della classifica maschile. La manifestazione a carattere regionale ha preso il via alle 17.30 sul lungomare Jonico a Mancaversa (Marina di Taviano), nel contesto di una gara valida per il Campionato provinciale di Staffetta per le categorie Assoluti e Master.

«Il bilancio della manifestazione è molto positivo. Si tratta – spiega il presidente Sergio Perchia (di Taviano) – di una gara di nicchia, ma siamo soddisfatti per la risposta degli iscritti e di come si è svolto l’evento sportivo. Ci auguriamo di continuare a crescere sotto tutti gli aspetti. Sia come numero di iscritti che come livello di organizzazione». La competizione si è svolta sotto l’egida del Comitato provinciale della Fidal Lecce. Al termine dell’evento, svoltosi all’insegna della massima sicurezza, si è svolta la cerimonia di premiazione con i tesserati della Saracenatletica sugli scudi.

Marina di Mancaversa (Taviano) – Si prospetta un lungo fine settimana di spettacoli con la rassegna “Sere d’estate”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Taviano: in programma eventi sotto il segno del teatro, della solidarietà e della cultura.

S’inizia giovedì 23 e si prosegue sabato 25 agosto, con due spettacoli inseriti nel Premio “Sipari di Periferia”, promosso da Associazione Cultura Calandra, Comuni di Taviano e Tuglie e Istituto di Culture Mediterranee. Giovedì andrà in scena la commedia “Salento in love” della Compagnia Talianxa di Gallipoli, scritta da Danilo Benvenga, con la consulenza storica e la regia di Susanna D’Amato. Sabato, invece, va in scena “Penelope, l’abitudine di restare”, monologo con Alessandra Merico, promosso dalla Compagnia “Arte in Parabita”. Per entrambi gli spettacoli l’appuntamento è al Parco Jonico, con inizio alle ore 21.

Domenica 26 agosto, sempre al Parco Jonico e sempre alle ore 21, serata interamente dedicata alla solidarietà con “La Band di Babbo Natale”, che propone lo spettacolo “Balliamo per beneficenza”. Tanto divertimento, anche per i più piccoli, e l’occasione per parlare dell’impegno e dei progetti di quest’associazione di Alliste. Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al corteo della solidarietà che nel mese di dicembre sfila nei vari Comuni del Salento per la raccolta fondi a sostegno del reparto di Onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Infine, appendice culturale per la serata di lunedì 27 sulla Rotonda di piazza Mancaversa: qui, alle ore 21,30, sarà presentato il libro “La verità del Freddo”, ultimo lavoro di Raffaella Fanelli, giornalista freelance che ha scritto e collaborato con numerose testate fra cui “Repubblica”, “Sette-Corriere della Sera”, “Panorama”, “Oggi”, e con le trasmissioni televisive “Quarto Grado”, “Verissimo”, e “Chi l’ha visto?”. Fanelli svolge da anni lavori d’inchiesta che l’hanno portata a intervistare personaggi quali Salvatore Riina, Angelo Provenzano, Vincenzo Vinciguerra e Valerio Fioravanti. Nel suo ultimo libro intervista invece Maurizio Abbatino, capo e fondatore della banda della Magliana, con un intreccio di testimonianze tra l’omicidio del giornalista Mino Pecorelli, la morte di Roberto Calvi e lo scandalo di Mafia Capitale. Dialogano con l’autrice Dante Coronese e Prisca Manco.

Mancaversa (Taviano) – Hanno impiegato oltre quattro ore per tenere a bada una folla di circa trecento persone i carabinieri, la notte scorsa chiamati nella marina di Mancaversa per un presunto caso di violenza sessuale su una bambina (che non c’è mai stata, come scritto già questa notte). Il presunto aggressore, sul quale pesa adesso la denuncia per minaccia aggravata per via di quel coltello brandito contro chi gli voleva mettere le mani addosso, è stato portato via dai militi dell’Arma, guidati dal capitano Paolo Errico, con uno stratagemma: hanno dapprima creato un’area di sgombero priva di gente, poi sono partite in direzioni opposte le loro macchine senza che nessuno riuscisse a capire in quale delle auto ci fosse il protagonista negativo di una brutta notte.

L’uomo, originario del Barese, 51enne, non si trovava a Mancaversa per caso o in cerca di “vittime” per le sue bramosie pedofile, come alcuni sostenevano diffondendo così rabbia e collera tali da far montare un clima di linciaggio, come confermano i carabinieri. Nella marina tavianese era giunto per un appuntamento con un gruppo – ragazzi e ragazze dai 13 ai 15 anni – che aveva conosciuto sulle reti social. Lì però, non compariva la sua vera faccia e neanche la sua reale età. Con una tecnica che adesso è al vaglio degli investigatori che hanno preso in esame anche il traffico sui telefonini, colui che si spacciava come un loro coetaneo di poco più grande, aveva deciso di conoscere i suoi interlocutori agganciati nel web. Loro avevano accettato ma qualcuno, prudentemente, ne aveva informato i genitori.

Al momento dell’incontro vicino ad un bar, la sorpresa dei giovanissimi è stata tale che hanno rifiutato qualsiasi tipo di contatto, troncando subito ogni possibilità anche di colloquio. Ma il falso “giovane” non l’avrebbe accettato ed anzi avrebbe cominciato ad inveire contro quel gruppetto di ragazzi e ragazze diventato ormai a lui ostile (in quattro hanno firmato la denuncia). I genitori, poco distanti, hanno visto che qualcosa non andava e si sono avvicinati senza riuscire però a calmare le acque. Parole come adescamento, abusi, minori hanno acceso gli animi e l’aria è diventata ben presto rovente. Il coltello, preso pare da un ristorante lì vicino, sarebbe comparso “a difesa” del 51enne che è poi riuscito a rinchiudersi in un locale fino all’arrivo dei carabinieri.

“Pedofilo bastardo” le urla più frequenti lanciate da alcuni gruppi; diffusa era pure la convinzione che ci fosse stata una violenza tentata ai danni di una 12enne, che l’uomo ci avesse tentato anche con altre bambine. Si sono placati solo quando hanno visto sfilare sotto i loro occhi gli automezzi dei carabinieri. Poi hanno sfollato anche loro, ancora ignari che nuovamente il web aveva “colpito”, mischiando realtà presunta a verità reale, profili facebook col trucco alla voglia di fare amicizie con coetanei (presunti).

 

Mancaversa (Taviano) – Avrebbe aggredito una ragazzina di 12 anni e puntandole un coltello addosso avrebbe cercato di portala con sé, non si sa al momento per quale scopo. L’episodio di violenza è avvenuto intorno alle 23,30 circa nei pressi di un bar della marina di Taviano. La 12enne era in compagnia di altre due coetanee. Sembra che l’uomo le stesse seguendo da un po’ con fare minaccioso e proferendo frasi sconce. Ad un certo punto la piccola avrebbe abbandonato le amiche per andare nel bagno del vicino bar. Lì sarebbe stata raggiunta e messa contro il muro dal molestatore. Senza perdersi d’animo la ragazzina avrebbe cominciato ad urlare, attirando l’attenzione degli avventori del bar oltre che delle sue amiche.

Da quel momento in poi nella zona è scoppiato il marasma, tra gruppi di persone che cercavano di capire che cosa fosse successo di tanto allarmante e coloro che volevano mettere le mani addosso all’uomo, dall’apparente età di 50 anni, spinti dalla rabbia provocata da una presunta violenza sessuale su di una bimba. I carabinieri subiti arrivati sul posto hanno cercato di calmare la folla infuriata. Anche per questo hanno rinchiuso l’uomo nel bar, dove poco dopo è arrivata un’ambulanza del servizio 118. Anche i genitori della ragazzina sono giunti sul posto, visibilmente molto preoccupati.

Dall’auto dei carabinieri sono stati richiesti rinforzi ai colleghi di Gallipoli per sedare i tumulti e tenere a gente lontana dal bar: sembra che qualcuno della folla avesse tentato di scavalcare il muretto di cinta per entrare nell’esercizio pubblico. Il numero di persone che si è concentrata in quel punto della litoranea ha di fatto interrotto il traffico, costringendo gli automobilisti a trovare percorsi alternativi.

Le operazioni finalizzate a portare in caserma l’uomo, sono state rese molto difficoltose e complicate proprio a causa degli umori violenti manifestati da alcuni gruppi di persone, giovani per lo più intenzionati – ad ascoltare le loro parole – a fare giustizia sommaria. Poco prima dell’1 è arrivata anche una volante della polizia di Stato.

Ha collaborato Anna De Matteis

Marina di Mancaversa (Taviano) – Sabato 18 agosto, con inizio alle ore 16,30, si svolgerà la gara podistica regionale “Maratona 2018”, con partenza e arrivo sul Lungomare Jonico, in zona Patere.

Anche quest’anno l’evento è organizzato dal Comitato Provinciale Fidal, dall’associazione Atletica 97 e dal Coni di Lecce. Parteciperanno 15 squadre maschili composte da 4 uomini, 5 squadre femminili composte da 3 donne, e 5 squadre miste da 3 atleti ciascuna. Novità assoluta saranno le gare riservate alle categorie Esordienti e Ragazzi. Le prime gare sono previste alle 17,30 e vedranno gareggiare le squadre della categoria degli Esordienti, a seguire le altre categorie. Il percorso si sviluppa su un tracciato di 750 metri, da ripetere 2 volte (una sola volta per la categoria Ragazzi).

“Come ogni anno – dichiara il presidente del Comitato Provinciale, Sergio Perchia (in foto) – sarà una festa dello sport, con tutti i partecipanti che vengono salutati dal pubblico lungo il percorso a due passi dal mare”.

Marina di Mancaversa (Taviano) – Il giorno dopo Ferragosto, ancora musica all’Arena del Mare in via Riccione: giovedì 16 agosto, alle ore 21, salgono sul palco Vanny Deejay, con Paolo Stefanelli e l’animazione delle Ragazze Italiane per una serata da ballare con il Festival Bar Italia. L’ingresso è gratuito.

Una carrellata di tormentoni italiani tutti da ballare, dagli anni ’60 ai giorni nostri accenderanno la pista. Intorno al palco, a fare da cornice alla festa, già dal pomeriggio sarà allestita un’area con giochi, mercatini, street food e birra artigianale.

 

Mancaversa (Taviano) – Il calendario della rassegna “Sere d’estate a Mancaversa e Taviano 2018” – organizzata dal Comune – propone tre eventi tutti dedicati alla musica, rigorosamente a ingresso gratuito.

Sabato 11 agosto, alle ore 21, sarà piazza delle Rose ad accogliere il concerto di Fabio Concato, uno dei maestri della musica d’autore italiana, con brani quali “Domenica bestiale” (1982), “Fiore di maggio” (1984), “M’innamoro davvero” (1999) o, più recentemente, “Oltre il giardino” (presentato al Festival di Sanremo 2007), e “Non Smetto di ascoltarti” (2016).

Lunedì 13 si potrà poi ascoltare il rock di Matthew Lee, che a dispetto del nome d’arte è un pianista e cantante italiano, vincitore del “Coca Cola Summer Festival”. Lo spettacolo tutto tavianese di “Flash Back” è invece in programma per martedì 14, sempre in piazza delle Rose: si tratta di un viaggio fra musica e danza, con le coreografie di 15 ballerini provenienti dalla scuola di danza “The Best Academy” (di Taviano).

Eventi per tutti, senza biglietto – Il sindaco Giuseppe Tanisi e l’assessore con delega al Turismo e alle manifestazioni estive Serena Stefanelli commentano: “Offrire eventi gratuiti è stata un’altra scelta voluta dalla nostra amministrazione, con l’intento di far vivere a tutti tre serate di divertimento, nel corso di una stagione che ci sta vedendo protagonisti sul territorio salentino”.

Carabinieri Taviano

Taviano – Continuano le indagini dei carabinieri per individuare i responsabili della rapina avvenuta nel pomeriggio di martedì 7 agosto all’ufficio postale di Taviano. Dalle prime ricostruzioni fatte dai militari della Compagnia di Casarano e dai colleghi della locale Stazione, ad entrare in azione (nel primo pomeriggio, durante il cambio di turno) dovrebbe essere stato lo stesso uomo autore di un simile colpo lo scorso venerdì alle Poste di Felline: stesso l’identikit fatto dai testimoni, ovvero circa 1,75 di altezza, corporatura normale, e soprattutto stessa Fiat Punto grigia utilizzata. L’auto, tra l’altro, è pure risultata rubata qualche giorno fa a Mancaversa. Anche a Taviano, così come accaduto a Felline, il rapinatore è entrato in azione con il volto coperto da un passamontagna riuscendo a farsi consegnare dall’impiegata allo sportello circa 500 euro minacciandola con un fucile a canne mozze (a Felline la rapina ha, invece, fruttato circa 1.600 euro). Un complice, molto probabilmente, avrà atteso il rapinatore in auto per poi fuggire via.

Al vaglio degli inquirenti anche le immagini delle telecamere interne ed esterne dell’Ufficio postale, tra l’altro collocato nelle immediate vicinanze della caserma dei carabinieri, così come le dichiarazioni dei testimoni, alcuni dei quali sono stati soccorsi dagli operatori del 118.

Taviano – Strade a nuovo a Taviano e Mancaversa. Dopo il primo cantiere che, in primavera, ha riguardato molte strade del centro, è ora pronto il secondo stralcio dei lavori di pavimentazione stradale, sia in città che nella marina, per un importo da 46.500 euro. Si punta in tal modo a sistemare arterie di grande flusso tra le quali via Martiri di Belfiore (da via Don Luigi Sturzo a via San Francesco), via San Francesco (da via Martiri di Belfiore a via Martiri del Risorgimento), via Vittorio Emanuele III°, via Alezio, via Santacroce, via Tempesta, via Beethoven, via Capitano Melica, via Rossini, via Giorgio La Pira e via Unità d’Europa. L’assessorato ai Lavori pubblici, guidato da Francesco Pellegrino, invita, pertanto, la cittadinanza a tollerare eventuali disagi generati dalla presenza dei cantieri, quali temporanee chiusure al traffico dei tratti interessati “indispensabili per consentire la realizzazione di questo importante intervento di sistemazione”.

Gallipoli – Discoteche, che passione! Ecco un’altra settimana da vivere e ballare sotto le stelle. Si parte da questa sera, sabato 4 agosto, con il Corona Sunsets Festival, che si terrà al Cotriero, località Pizzo con ospiti internazionali come Rodriguez Jr, Luca Bachetti, Kidnap e Miss Melera e che sarà interamente trasmesso in livestreaming su Facebook live, YouTube, Instagram e Be-At.tv.

Domenica 5 agosto, saranno invece ospiti al Cotriero Jamaican Corner e Don Ciccio; lunedì 6 agosto, Michele Cortese live a partire dalle 18 e 30; martedì 7 agosto, Merifiore live set e dj set con Marco Erroi; mercoledì 8 agosto, Mellow Mood live in concerto per “Aperitivi al tramonto”; giovedì 9 agosto, dj set con Andrea Mi e venerdì 10 agosto, Apulian black connection 3rded.feauturing dj Luigi.

Ricca anche la settimana del Praja: ospiti di questa sera, sabato 4 agosto, Pio & Amedeo e Andrea Damante; domani, domenica 5 agosto, ospiti del Popfest saranno invece Sunnery James & Ryan Marciano. Lunedì 6 agosto, ci sarà l’evento ufficiale di dj Antoine e martedì 7 agosto, ennesimo appuntamento con la Nocheloca e Baby K. Mercoledì 8 agosto e Luca Agnelli per il Grido festival. Giovedì 9 agosto, ospite del Popfest sarà Gianluca Vacchi e venerdì 10 agosto ritorna per l’appuntamento fisso settimanale BigMama.

Giovedì 8 agosto presso l’hotel Gallipoli Resort, ci sarà Tedua, per Sottosopra Fest Day Time.
Settimana intensa anche per il Ten: per la prima volta a Gallipoli questa sera, sabato 4 agosto, arriva Angemi, con resident dj Tello, Mino Burlesq dj, guest friend Space Club Firenze e la voce di Alessandro Gemma. Si continua lunedì 6 agosto, con la serata Vida Loca e giovedì 9 agosto con la serata We Love 2000 Gallipoli SummerTour e l’aftershow di Capoplaza.

Si partirà sempre questa sera dunque nella nuova location dell’Arena di Mancaversa con alcuni appuntamenti del Sottosopra fest che avrebbero dovuto tenersi a Gallipoli. Questa sera sabato 4 agosto “Paradise Lost Live Tour” di Gemitaiz e il nuovo show di Achille Lauro.

Appuntamenti per ogni sera anche al Rio Bo: questa sera, sabato 4 agosto, ospiti David Puentez e Alexandra (voice); domani, domenica 5 agosto, Kawabonga; martedì 7 agosto ritornano invece i Martedì del villaggio; mercoledì 8 agosto, Mamacita; giovedì 9 agosto, Supparty e venerdì 10, Samsara goes to Rio Bo con guest Provenzano.

Lunedì 6 agosto, la spiaggia del G-Beach di Gallipoli ad accogliere la session giornaliera del Crime Fest, con le selezioni musicali di Fabio Monesi e Marcello Napoletano, due personaggi fondamentali del panorama techno italiano. A completare la consolle, dj set di Gianmarco Nieri, resident del G-Beach.

Per quanto riguarda le serate del Picador invece, protagonisti di questa sera, sabato 4 agosto, saranno Lezzi e Tekemaya; Ricky dj; Donny Brooks e Regina Miami.

Taviano – Si annuncia un agosto scoppiettante per “Sere d’estate a Mancaversa e Taviano”, la rassegna organizzata dall’Amministrazione comunale. Prima vera “chicca” la presenza dell’attrice Giuliana De Sio che venerdì 3 agosto sarà alle 21 sul sagrato della chiesa di San Martino (a Taviano) per presentare il suo “Talk Show” intervistata dal giornalista di Repubblica, Fabrizio Corallo. Sarà l’occasione per conoscere il racconto della vita di un’attrice tanto amata dal pubblico. La serata è organizzata insieme ad Apulia Film Commision, l’ente regionale di cui il Comune di Taviano è socio.

Donatori di sangue a Mancaversa Sabato 4 agosto alle 21, invece, in piazzetta Delle Rose a Mancaversa, ci sarà la seconda edizione di “Serata in rosso” con l’associazione Donatori volontari di sangue: una lunga tavolata allo scopo di condividere una cena autogestita, indossando un capo di abbigliamento rosso, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della donazione del sangue, tanto più importante soprattutto d’estate. Il rosso è, infatti, uno dei colori primari così come il sangue è uno degli elementi essenziali per la vita. «L’idea di fondo –spiega il presidente della locale Fidas Giuseppe D’Amilo – è quella di divertirsi all’insegna dell’altruismo, spezzando la logica del  “do ut des” che spesso domina la nostra società e innestando la logica della solidarietà». La serata sarà allietata dal gruppo musicale dei Vintage.

All’Arena del mare la serata del Gondar Sempre sabato 4, l’Arena del mare (ex Area eventi) di Mancaversa ospita l’evento estivo del Parco Gondar (di Gallipoli) “Sottosopra Fest”: tra gli altri si annuncia la presenza del noto rapper Gemitaiz.

Gallipoli – L’immagine emblematica di questa estate gallipolina è sul lungomare Galilei, in prossimità della rotonda: alle 16,30 di un pomeriggio assolato come non mai l’1 di agosto, le bici che dovrebbero stare al mare, con i loro trasportati, sono invece tutte lì, sul piazzale. Perchè? “Perché non c’è nessuno”, ribatte l’addetto.

E’ questo il prevalente umore che pervade la città, a cominciare dagli operatori che sul turismo ed intorno al turismo da anni hanno finalizzato i loro interessi nei diversi settori del comparto.

Ci sono, è vero, delle autorevoli eccezioni, che predicano e praticano innovazione e qualità, ma il coro montante – basato ovviamente su percezioni piuttosto che su dati – è univoco anche se con accenti diversi. C’è chi parla di un  problema c’è ed è grave, tanto da pesare un -40 o addirittura -60% rispetto alla passata stagione soprattutto per quanto riguarda i giovanissimi; c’è chi dice che le stime sono uguali allo scorso anno o addirittura migliori e chi invece sostiene afferma che forse è meglio non parlarne troppo per evitare pubblicità negativa sulla città.

Da aprile a giugno tutto bene Sindaco Stefano Minerva, citando Puglia Promozione, ed altri operatori concordano su di un dato di partenza: maggio e giugno (esclusa l’ultima settimana) sono stati mesi d’oro; per questo periodo lo confermano anche le cifre sulla raccolta dei rifiuti, lievemente superiori al giugno 2017. Gli stessi concordano anche sul calo di luglio, come se la rotta si fosse bruscamente invertita.

Poi in aumento solo le disdette In calo richieste, prenotazioni ed aumento delle disdette. Sarà un caso ma le “disdette” dei locali d’intrattenimento di grande richiamo – Parco Gondar e Cave – sono rispettivamente di fine maggio (annuncio che il locale non aprirà per l’estate con successivi inutili tentativi di deroghe fino a metà luglio) e fine giugno (notifica alle Cave di una ordinanza di chiusura a seguito di provvedimento giudiziario, con opposizioni varie fino a metà luglio). Molti di questi concerti hanno traslocato altrove, da Mancaversa di Taviano ad altre strutture gallipoline, ma probabilmente le novità dell’ultima ora sono arrivate tardi a chi aveva ormai già scelto altro. Magari Riccione, località Maran, dove il Samsara (sub iudice anch’esso qui) è ancora più famoso per essere il lido in cui i Beach Party durano tutto il giorno.

“La destinazione continua ad attrarre” Non tutti si stracciano le vesti. Attilio Caputo (foto), direttore del gruppo Caroli Hotels, rileva un andamento uguale allo scorso anno, con prenotazioni fino al 2019 grazie agli eventi proposti dal loro calendario già ben definito di settimana per settimana. “Le presenze in aumento degli stranieri non sono casuali. La destinazione risulta ancora appetibile: anche per il 2020 abbiamo concluso contratti con agenzie estere presso le nostre strutture. Inoltre resta forte la richiesta di investitori di fuori pronti a prendere in gestione strutture alberghiere di target elevato”.

“La qualità non conosce crisi” Su tasto qualità batte anche Giuseppe Coppola, presidente

della sezione Turismo di Confindustria e imprenditore agroenogastronomico, “per uscire dalla logica di singole fortunate iniziative con risultati importanti ma non consolidati nel segmento

Giuseppe Coppola

del turismo giovanile”. “Dove la ricettività si è stabilizzata su livelli elevati, i numeri sono in crescita – sottolinea Coppola, per cui la crisi di oggi risulra inversamente proporzionale alla qualità dell’offerta. Allora questo è il momento in cui c’è una svolta per ripensare e riprogrammare un modello che sia da esempio anche nazionale”. Le aziende del gruppo hanno registrato un andamento stabile come arrivi. A “Freedom in tour” non si parla di crisi. L’agenzia viaggi e tour operator registra un aumento del 25% e un boom di prenotazioni per agosto in zona lido San Giovanni . Dice la titolare Maria Rosaria Traisci: “La nostra agenzia è sempre andata controtendenza puntando a lavorare con con le famiglie piuttosto che con gruppi di giovanissimi”.

Addetti alle pulizia boccheggianti Un osservatore degli utenti che frequentano, anno dopo anno, il suo chiosco-edicola di piazza Carducci, su corso Roma, Marcello Selvaggio, nota il cambiamento: “Mancano tanti ragazzi con le loro comitive; ora, non so dire se il calo è avvenuto per la pubblicità negativa della chiusura di Cave e Parco Gondar e per la sorte incerta del Samsara, ma so per certo che tanti giovani hanno preferito altre mete ed un indice di questo calo è per me la bassa vendita di magneti (che hanno sostituito le classiche cartoline)”. Sconforto dalle parole di un’agenzia di pulizie operante esclusivamente a Baia verde: “Non sappiamo che fare, c’è un calo di richieste per i nostri servizi dell’80%. Incredibile, non sappiamo come andare avanti”.

Tra gli albergatori la brusca frenata è attestata da Vito Ria, direttore degli Hotel 33 Baroni e Fly, conta richieste in meno del 20% e calo del fatturato generale di quasi il 30%. Meno peggio le strutture extra-alberghiere. “Cresce anche il fenomeno di quanti telefonano e cercano di spuntare un prezzo inferiore a quello stabilito e qualche volta dobbiamo accettare

Stefan Carlino

per non perdere i clienti”. Tante famiglie, giovani coppie che però si sono iniziate a vedere a metà luglio: Stefan Carlino, agenzia Carlino Tourist, mette un segno meno però all’extra alberghiero e con prenotazioni last minute e con posti ancora liberi per agosto. “E’ però impensabile arrivare a stagione iniziata con i lavori a sud della litoranea incompleti, senza illuminazione, sicurezza e altro. Le famiglie nostre ospiti hanno continuamente segnalato questi disservizi, in cui la colpa è anche della Soprintendenza”. Sulla critica agli amministratori pubblici punta deciso Peschiulli, titolare del Picador: “Il problema è nato 5 anni fa ed è esploso oggi con il cambio di viabilità della zona pedonale dei lidi, la chiusura di strutture ed un piano marketing completamente sbagliato. Da un sondaggio fatto personalmente ai fornitori di alimenti e bevande, si parla di – 70% ad oggi di vendite”.

Aspettative azzerate: ora risposte alle tante domande” “Si tratta di una stagione che, ad

Matteo Spada

oggi, ha a dir poco tradito le aspettative”, conclude Matteo Spada, presidente dell’Associazione commercianti e imprenditori. “Si viaggia purtroppo su percentuali sconfortanti sotto ogni punto di vista su tutti i settori – continua Spada- tranne le poche eccezioni nell’ambito della ristorazioni. Il commercio in generale ha subìto forti cali, ma quello che è preoccupante sono i numeri che ci arrivano dalle strutture ricettive: numeri preoccupanti, se teniamo conto che la maggior parte delle strutture consultate sono del centro storico, b&b compresi. La cosa che accomuna quasi tutte le strutture sono le disdette, che quasi superano il numero delle prenotazioni per agosto. Questo, senza contare le strutture al di fuori del centro storico, che soffrono ancora di più”. Spada invoca un tavolo di confronto con la politica su quesiti e domande a cui al più presto dare risposte.

A settembre primo incontro sul futuro Dal Comune intanto si annuncia un summit generale con gli amministratori locali e l’assessore regionale all’Industria turistica, Loredana Capone, per riparare i problemi riscontrati e mettere le basi per un migliore 2019. Sperando – sottolinea qualcuno – che non sia l’unico: l’anno scorso, stessi stimoli e stessi impegni, si registrò un solo incontro in ottobre in Comune. Poi, più niente.

Ha collaborato Anna De Matteis 

 

 

I carabinieri di Casarano

Casarano – Ha portato al controllo di circa 500 soggetti, all’elevazione di 150 contravvenzioni al Codice della strada e a numerose denunce l’attività di controllo del territorio operata negli ultimi giorni dai carabinieri della Compagnia di Casarano. In città, nell’abitazione del 21enne A.I., i militari hanno ritrovato tre piante di cannabis alte circa 50 centimetri mentre 31enne P.R. è stato denunciato perchè trovato in auto con un manganello in legno da 42 centimetri. Ad Alliste è stato denunciato il 48enne G.C., residente a Racale, nella cui auto è stato trovato un altro manganello con manico in legno lungo 30 centimetri (l’uomo si è pure rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sanitari per verificare l’uso di sostanze stupefacenti).

Liti per “futili motivi” Sempre a Casarano il 37enne J.A. è stato denunciato in stato di libertà per aver minacciato il proprio vicino di casa, a quanto apre per futili motivi, con una sciabola lunga 42 centimetri mentre a Taviano stessa denuncia per il 47enne A.C. che, sempre per futili motivi, ha minacciato il padre con un coltello danneggiando una sedia all’interno dell’abitazione.

Lite in un bar A Mancaversa (marina di Taviano), invece, un ipovedente 40enne residente a Taviano ha denunciato il 53enne W.C. il quale, lavorando in un bar della marina, lo avrebbe colpito alla testa con un piattino. La vittima è stata soccorsa e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Sacro Cuore di Gallipoli dove è stata curata e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

Si schianta contro un muro: è ubriaca Per aver provocato un incidente stradale sotto l’effetto di sostanze alcoliche (1,4 grammi per litro al controllo) è stata denunciata a Matino la 25enne M.V., residente a Casarano, che, in via Saluzzo, ha perso il controllo della Lancia Y di proprietà del padre del convivente (nato a Gallipoli) andando a sbattere contro un muro. Per essersi rifiutati di sottoporsi agli accertamenti sanitari (per alcol o droga) sono stati, invece, denunciati ben 11 soggetti tra Casarano, Taurisano, Racale, Matino e Alliste.

Allacci abusivi alla rete elettrica A Parabita il 44enne R.G.I. e la 41enne G.H. (quest’ultima rumena) sono stati denunciati per furto aggravato di energia elettrica per aver realizzato un allaccio abusivo alla rete di distribuzione alterando la lettura del contatore. A Taviano è stato denunciato il 30enne G.D. di Rossano Calabro per essersi allontanato dalla comunità terapeutica nella quale era ristretto per raggiungere i propri genitori nel paese calabrese. Il 43enne G.F. è stato sorpreso in piena notte nella vicina Taviano malgrado l’obbligo di dimora nel suo paese, ovvero Racale. A Taviano, invece, il marocchino 22enne Z.K., già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso in compagnia di persone non autorizzate in violazione degli obblighi che gli erano stati imposti. Stessa violazione per  il 47enne F.N. mentre, sempre a Taviano, il 32enne B.P.D., sottoposto a libertà vigilata con obbligo di dimora nel suo comune dalle 20 alle 7, ad un controllo delle 23.30 è stato trovato lontano dalla propria abitazione.  Malgrado fosse ai domiciliari, anche il 24enne di Casarano L.C. è stato sorpreso in compagnia di persone non autorizzate. A Melissano il 39enne F.M., residente a Gallipoli, è stato intercettato in via dei Campi a bordo della propria autovettura malgrado il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Melissano per la durata di tre anni.

Evasioni e maltrattamenti in famiglia Per evasione è stato denunciato il 28enne M.M.C. il quale, residente a Trepuzzi, era agli arresti domiciliari nel suo paese con il solo permesso di recarsi a Matino per lavorare mentre è stato fermato in contrada Dote a Melissano. Per maltrattamenti in famiglia sono stati denunciati a Racale il 18enne N.I.G. (la madre e la sorelle le sue vittime, quest’ultima colpita con uno schiaffo, è stata giudicata guaribile in tre giorni), e a Ruffano il 45enne M.L., residente a San Cesario di Lecce, responsabile per aver colpito la propria compagna 45enne in via D’Azeglio procurandole un ematoma al braccio destro e graffi in varie parti del corpo.

In casa polvere da sparo non “autorizzata” A Matino il 64enne M.P. è stato denunciato perchè nella propria abitazione i carabinieri hanno trovato 500 grammi di polvere da sparo acquistata otto mesi prima in una armeria di Cutrofiano senza averne dato comunicazione al competente Comando di pubblica sicurezza.

Gallipoli – Ennesimo colpo di scena e cambio di location per gli eventi estivi firmati “Sottosopra Fest”. Solo fino a pochi giorni fa, gli spettacoli con i nomi dei grandi artisti della scena hip hip internazionale sembravano aver trovato casa restando in città, con una formula itinerante che li vedeva protagonisti in diverse location, tutte a Gallipoli. Cosa, questa, assicurata anche dall’amministrazione comunale. Invece, il festival che aveva più volte registrato il sold out, ospitato per anni al Parco Gondar e che avrebbe dovuto tenersi quest’anno alla discoteca Cave (al momento chiusa, come il Gondar, per vicende giudiziarie) sembra proprio costretto a passare un’estate “Sottosopra”.

Ci si sposta a Mancaversa – Ѐ infatti di poco fa la notizia che alcuni grandi eventi saranno spostati all’Arena del Mare di Mancaversa (in via Riccione, tra Mancaversa e Taviano): si tratta dei già annunciati live del 4 agosto con Gemitaiz, del 12 agosto con Carl Brave x Franco 126 e del 15 agosto con Sfera Ebbasta (in foto).

Soddisfatti l’Amministrazione di Taviano e gli organizzatori – Grande soddisfazione per il cambio di location da parte del sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi, del vice sindaco Francesco Pellegrino e di tutta la giunta comunale: “Siamo onorati di accogliere nella nostra città non solo artisti ed eventi di questo calibro, ma anche uno staff di professionisti di primo livello nel settore dell’intrattenimento – affermano – che per anni abbiamo potuto osservare nel loro operato al Parco Gondar e con i quali contiamo di instaurare una lunga e proficua collaborazione. Una collaborazione che ha già dato il suo primo risultato con il cambio di denominazione della location: da “Area sagre” ad “Arena del Mare di Mancaversa”.

Fanno eco gli organizzatori del festival: “Ringraziamo il sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi e la sua giunta per essersi messi a nostra completa disposizione con grande entusiasmo. Proprio l’entusiasmo dimostratoci che ci ha convinti a sposare questo progetto, cercando di instaurare un rapporto di fiducia e collaborazione che auspichiamo possa protrarsi anche per gli anni a venire. Ringraziamo inoltre gli artisti e i management che si sono resi disponibili al cambiamento, basandosi su un rapporto di fiducia instaurato in dieci anni di spettacoli organizzati con il Parco Gondar, che nonostante l’attuale chiusura continua a essere garanzia di professionalità a livello nazionale e internazionale”.

Giochi e street food tutto il giorno – Nelle giornate degli eventi del 4, 12 e 15 agosto, già dal primo pomeriggio presso l’Arena del Mare di Mancaversa saranno disponibili un’area giochi, mercatini e street food. La nuova location sarà raggiungibile con servizi navetta attivi per tutta la giornata e tramite BusForFun. I biglietti sono disponibili in prevendita su Ticketone, Vivaticket e Ciaotickets. I ticket già acquistati restano validi anche nella nuova location.

Taviano – Un fine settimana ricco di appuntamenti, fra Taviano e Mancaversa. Sport, cultura e religione: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Sport, poesia e musica sabato 28 – Si comincia proprio con lo sport: sabato 28 e, soprattutto domenica 29 luglio, il Parco Ricchello sarà al centro di vari appuntamenti organizzati dall’associazione femminile di volley “Fly Blue”, con il coinvolgimento dell’associazione “Tim Karate Aldo Garofalo”, dell’“Asd Taviano Calcio” e dell’associazione “Danza Colibrì”. Largo spazio, dalla mattina a notte inoltrata, a tornei di calcetto, spettacoli di danza, incontri di karate e partite di volley femminile. Non mancheranno gonfiabili gratuiti per i più piccoli e stand gastronomici a km 0. Sempre sabato, per la rassegna “Girodicorte”, alle 21 in corte Garibaldi c’è l’incontro dedicato alla poesia di Cosimo Russo, in compagnia di Luigina Paradiso, madre del poeta prematuramente scomparso e responsabile della Biblioteca di  Gagliano del Capo. Nel corso della serata, Francesca Stajano leggerà alcuni componimenti di Russo. A seguire, lo spettacolo-concerto “Minestra Gipsy, gli ex della ragazza & Ludovica Pasca”, per un viaggio attraverso i territori dello swing, del gipsy e del blues.

Torna la festa di Sant’Anna – Infine, a Mancaversa nel week end si festeggerà Sant’Anna. Sabato si svolgerà la consueta processione per le strade della Marina, dopo la santa messa delle ore 20. Domenica, invece, la serata sarà allietata dal concerto dei Trainanti, in uno spazio arricchito da tanti stand gastronomici a cura del Comitato festa.

Taviano – Estate a Mancaversa con sempre più servizi a disposizione dei turisti e delle famiglie: il Comune di Taviano e l’Assessorato ai Servizi sociali, in collaborazione con l’associazione “D.A.I. Reagiamo onlus” (Diversamente Abili Insieme), ha attivato il servizio “Vacanza accessibile”, che – partito il 15 luglio – proseguirà fino al 15 settembre.

Progetto pilota – “L’idea – afferma il sindaco Giuseppe Tanisi (in foto)– nasce con lo scopo di rispondere a una specifica necessità da parte delle famiglie con bambini affetti da gravi disabilità. Sono tanti i nuclei familiari con bambini e adolescenti con disabilità motorie, ma anche e soprattutto cognitivo-comportamentali, costretti a rinunciare alle vacanze. Bene, abbiamo deciso di alleviare un po’ i disagi di queste famiglie affidandoci a professionisti specializzati nel settore dell’assistenza”. E conclude: “Il servizio è partito per questo primo anno come progetto pilota e potrà garantire a chi vorrà soggiornare in Salento di trascorrere una piacevole vacanza”.

Come usufruire del servizio – Animatori adeguatamente formati forniranno assistenza nella gestione quotidiana dei ragazzi, per dare ai familiari la possibilità di trascorrere qualche ora di relax e ai ragazzi momenti di svago in compagnia di personale specializzato. Per usufruire  del servizio rivolgersi al referente dell’associazione “D.A.I. Reagiamo onlus” Stefania Sciurti, telefonando al 347.1253293, o inviando un’e-mail a stefaniasciurti@live.it.

Mancaversa (Taviano) – Un weekend all’insegna dello sport con il Torneo federale “Mancaversa Beach Volley” da venerdì 13 a domenica 15 in piazzetta delle Rose a Mancaversa. Ad organizzarlo, ancora una volta, i “vulcanici” Amici della Pallavolo, Donato Bruno, Nino Isernio e Piero Rossano, infaticabili e storici dirigenti della “Salento d’Amare”, società che arrivò, qualche anno fa, a disputare il Torneo di A2 e a vincere la Coppa Italia nel 2001-02. Novità di questa seconda edizione è il coinvolgimento della locale squadra femminile “Fly Blue Volley” e lo svolgimento di una partita “storica” tra giocatori vincitori della Coppa Italia 2001-02 contro una squadra composta da Old Stars, con i giocatori più anziani.

«Questa seconda edizione –afferma Donato Bruno – ci è sembrata l’occasione giusta per organizzare una rimpatriata di ex atleti del Taviano che hanno contribuito a quel periodo d’oro, culminato con la promozione in A2 e la successiva partecipazione consecutiva per cinque anni. Naturalmente ci saranno quattro bravi allenatori a dirigerli». Venerdì 13, dalle ore 16 sino a sera tardi, si disputeranno le gare di qualificazione. Le gare ad eliminazione saranno disputate, sin dal mattino alle 8.30, sabato 14 mentre le finali saranno domenica 15 in due sessioni, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30. A seguire, dalle 19.30 alle 20.30 l’esibizione della Taviano femminile contro Ex glorie Volley Taviano e dalle 20.30 i Vincitori Coppa Italia 2001-02 contro Taviano Old Stars. Dalle 21.30 la finale per il terzo posto e a seguire la finalissima.

Taviano – Un’estate all’insegna dello svago serale e del divertimento. L’assessore alle manifestazioni estive, Serena Stefanelli, ha approntato il cartellone “Sere d’estate a Taviano e a Mancaversa” per il mese di luglio.

Dal teatro al ballo, passando per sport e feste religiose – Piatto forte del mese saranno il teatro, con la presenza del critico Rai Vincenzo Mollica, per la rassegna “Sipari di periferia” (il 12, 19 e 27 a Mancaversa e a Taviano) e con la 2° edizione del torneo federale “Mancaversa Beach Volley” sulla piazzetta delle Rose, in programma per questo fine settimana. Il programma di luglio prevede anche tre serate di “Cinema all’aperto”, sulla rotonda di piazza Mancaversa (il 17, 24 e 31 luglio ore 21); due serate dedicate al liscio (18 e 25 luglio, parco Jonico) e una serata di pizzica, il 25 nel centro storico di Taviano. Ma c’è anche il concerto di  Guitar Club con “Strapaese” ballate di poeti ed eroi (20 luglio, rotonda piazza Mancaversa);  lo spettacolo di danza sportiva “Salento in ballo” dell’associazione “Salento Danze”  (sabato 21 in piazza delle Rose), e il giorno successivo l’8° edizione de “I raccomandati” (piazza delle Rose). Per finire: la festa di Santa Marina, a Taviano il 17; e la festa di Sant’Anna, a Mancaversa, con la processione il 28 e il concerto dei Trainanti, domenica 29.

Qualche anticipazione agostana – Per il programma estivo completo bisognerà attendere ancora qualche giorno, anche se si conoscono già alcune date: l’11 agosto concerto di Fabio Concato, 13 e 14 agosto concerti, rispettivamente, di Matthew Lee e Flashback della scuola di ballo dei fratelli Mauro.

Mancaversa – Chi vuol essere milionario, magari rinunciando alla propria moralità? Il dilemma va in scena venerdì 6 luglio (ore 21) al Parco Jonico di Mancaversa con lo spettacolo teatrale “Al diavolo l’eredità”, spassosa commedia di Paolo Starvaggi per la regia di Marco Antonio Romano. Ingresso libero.

Protagonisti sul palco 19 fra ragazzi e ragazze della “Compagnia dei Giovani” dell’Associazione Culturale Bachelet (Taviano) e Temenos Recinti Teatrali (Gagliano): Angela Albano, Antonio Aquila, Annamaria Bianco, Camilla Burlizzi, Claudia Casto, Arianna De Fusco, Francesco Esposito, Gabriele Esposito, Marco Giuranno, Thomas Inguscio, Ludovico Palese, Michela Parata, Giuseppe Piccinno, Angela Reho, Giorgia Renna, Giacomo Rimo, Jacopo Sales, Arianna Scategni, Kalinka Simeone.

Fra risate e colpi di scena, lo spettacolo racconta la storia di un’eredità che può cambiare la vita, in meglio, certo. O forse anche in peggio, se per ottenere il denaro l’aspirante erede è costretto a trasformarsi in un delinquente.

Marina di Mancaversa – Con l’apertura del Dispensario farmaceutico, del Pronto soccorso estivo e dell’ufficio di Delegazione comunale, con la pulizia delle spiagge già avviata, con lo sportello del bancomat già attivo dall’anno scorso e con il servizio giornaliero del bus navetta, a partire da domenica 1 luglio, la marina di Mancaversa si avvia all’imminente stagione estiva. Ancora una volta è la “Farmacia dei Fiori”, dei dott. Francesco Cacciatore e Assunta Francesca De Masi, autorizzata all’apertura estiva come già era avvenuto l’anno scorso. La farmacia è in via Taviano, a pochi passi da piazza Mancaversa. il Pronto soccorso estivo, invece, rimane in via Roma e resterà aperto fino al 15 settembre. Cambia location, invece l’ufficio comunale di Informazioni per turisti e residenti che si sposta presso l’area eventi in via Riccione, a poca distanza dallo Jonio club.

Da domenica 1 luglio, infine, entra in funzione il servizio giornaliero del bus navetta, servizio che resterà in funzione fino al 15 settembre. Questi gli orari: da Taviano (capolinea Largo L. Radice Scuole Elementari) 7.30-10-12-17 e 19.30; da Mancaversa (capolinea piazza S. Anna) 8.00-10.30-12.30-17.30-21.00. Tariffe: corsa semplice 0,50, andata e ritorno 1 euro, abbonamento settimanale 5 euro, mensile 15 euro. Il servizio è gratuito per i portatori di handicap e per gli invalidi civili e inabili al 100%. Infine ecco le fermate intermedie: via Matino (cappella Madonna delle Rine), via Bellini (Farmacia comunale), via Puccini (via Regina Margherita), via Gallipoli (Stazione di servizio Erg), via del Mare (zona Trapizzo), via del Mare (via Bove dei Beneficati), via del  Mare (masseria Li Giannelli), viale Magna Grecia (Area eventi), via Castro Marina, Lungomare Caracciolo (Paterte) e piazza Mancaversa.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...