Home Notizie Taurisano
Le ultime notizie dal Comune di Taurisano

by -
0 877

commisariato polizia taurisanoTAURISANO. “Se non ti sei reso conto di cosa siamo capaci, lo scoprirai”. Un’estorsione in piena regola con tanto di messaggi intimidatori e bottiglie incendiarie, quella messa in atto da un 16enne del posto ai danni di un uomo di 56 anni, docente di meccanica presso l’istituto tecnico industriale di Casarano. Al primo degli episodi estorsivi, avvenuto lo scorso 27 febbraio, l’uomo e sua moglie diedero però poco peso: il lancio di una bottiglia incendiaria allora provocò l’annerimento del muro dell’abitazione del professore e il danneggiamento di un vaso in plastica. Del pomeriggio successivo il rinvenimento nella cassetta postale, invece, del primo dei due messaggi intimidatori (l’ultimo lo scorso 10 marzo) contenenti una richiesta di denaro: 1500 euro per “non avere guai”, seguito, la sera del 6 marzo, da un’altra bottiglia incendiaria. Gli uomini del Commissariato di Taurisano a questo punto hanno scelto di far scattare la trappola nei confronti del giovane, assecondando le sue volontà.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

sposi-x-genericaTAURISANO. Finisce in tribunale il caso di due novelli sposi rei di non aver saldato il conto dopo il banchetto nuziale. L’accusa, mossa dal rappresentante della struttura “Villa Vergine”, è di insolvenza fraudolenta nei confronti di M.S. e F. S., entrambi di Taurisano. Dopo aver stipulato un contratto con la nota tenuta e aver versato 1000 euro a titolo di caparra nel settembre 2016, i due giovani avrebbero cercato di modificare più volte il numero degli invitati. Inoltre, durante la cerimonia, il 17 dicembre, lo sposo avrebbe mosso delle critiche nei confronti dei gestori della struttura.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Lucia Spiri e Andrea Trisciuoglio

Lucia Spiri e Andrea Trisciuoglio

TAURISANO. Nell’ambito della rassegna Made in Sud, laboratorio di idee e progetti, l’Associazione Arci Circolare G8 ha organizzato per venerdì 24 presso Casa Vanini in Via Roma (ore 18,30), un incontro dal titolo “LapianTiamo”. L’Arci Circolare G8 è organismo che si occupa di politiche sociali, economia civile, agricoltura e turismo sociale e, partendo da questa prospettiva, ha deciso di intraprendere nell’anno in corso una serie di eventi strettamente in sintonia con i propri contenuti statutari. Dopo la Casa delle Agricolture di Castiglione, argomento trattato il 10 febbraio, il secondo appuntamento del 24 febbraio sarà interamente dedicato all’associazione no profit avente sede a Racale, nata ufficialmente quattro anni fa con il dichiarato scopo di facilitare l’uso terapeutico della canapa medicinale ad ogni paziente affetto da patologia oltre che offrire supporto, informazioni e idee utili per affrontare al meglio il duro percorso della malattia.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TAURISANO. Rifiuti abbandonati in campagna e scatta la denuncia per i proprietari. È accaduto a Taurisano dove i carabinieri della locale Stazione, durante un servizio di controllo delle zone rurali, si sono imbattuti nel degrado provocato, in contrada Lamia, dall’abbandono di rifiuti speciali non pericolosi consistenti in innumerevoli scarti di materiale edile (mattoni, piastrelle, marmi e calcinacci) all’interno di un terreno agricolo di circa 2.200 metri quadrati. Il fondo è stato sottoposto a sequestro mentre i due fratelli proprietari, di 37 e 38 anni, entrambi di Taurisano, sono stati denunciati ai sensi dell’articolo 256 della legge n. 156 del 2006 che punisce chi raccoglie e illecitamente realizza una discarica abusiva.

 

maestro taurisanese Romolo CrudoTAURISANO. Il carcere di Lecce da tempo ha avviato iniziative socioculturali volte a rendere meno pesante la permanenza di chi deve scontare la pena detentiva, lunga o breve che sia. Come nel caso del corso di pizzica salentina tradizionale, che coinvolge 20 detenute, di età compresa tra 25 e 50 anni, attivo da alcuni giorni. Ad insegnar loro la danza è il maestro taurisanese Romolo Crudo (nella foto), coadiuvato da Stefano Ciurlia, entrambi facenti capo all’Associazione “Lu Salentu”. L’iniziativa è nata da un’idea di Claudia Cassar e Dorella Pelagalli, operatrici del Sert presso la struttura penitenziaria leccese. «Con molta sorpresa e tantissimo entusiasmo – dichiara Cassar – le detenute hanno aderito a un corso sinora ricco di emozioni e di conclamate aspettative, ora giunto al terzo incontro». Le operatrici insieme ai maestri Crudo e Ciurlia sono riuscite ad animare quella forza psichica, istintiva e creativa presente in ogni donna che attualmente risulta ristretta in carcere e condizionata da tantissime tensioni e paure. «Con la pizzica – continua – stiamo riuscendo ad affrontare e superare queste ansie, mettendo al primo posto l’attività terapeutica della danza, come grande risorsa e come superamento degli ostacoli, come gestione delle emozioni e come veri e propri momenti di socialità». Il corso si articola in otto incontri (con la probabilità che possano diventare dieci), di due ore ciascuno, svolti all’interno di una sala appositamente attrezzata. A conclusione è stato programmato anche il saggio finale nel teatro della casa circondariale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Piazza Castello con il Municipio

Piazza Castello con il Municipio

TAURISANO. Siamo indignate, offese e maltrattate». Numerose associazioni di Taurisano scrivono al sindaco Raffaele Stasi e alla giunta per esprimere la loro contrarietà alla convenzione stretta con l’associazione «A.Gi.Mus», con sede a Roma e a Specchia. La lettera è stata resa nota sul profilo Facebook del movimento «Insieme per Taurisano». Nella missiva viene ricordato che Taurisano è sede di uno dei più prolifici panorami associativi del Basso Salento. «Ci sono associazioni che operano sul territorio da decenni, altre da pochi anni, ma tutte possono vantare un curriculum di alto livello». Viene ricordato anche lo spirito di collaborazione tra i diversi gruppi, che negli anni ha dato vita a importanti iniziative. «Con le associazioni – si legge nella lettera – la comunità ha avuto modo di crescere, e oggi riteniamo irrispettoso che questo non ci venga riconosciuto dalla giunta comunale». Una decisione, quella di stringere la convenzione con «A.Gi.Mus», che non va proprio giù alle associazioni locali: «Siamo indignate perché l’associazione con cui l’amministrazione ha scelto di convenzionarsi non offre niente di nuovo rispetto a quello che le associazioni locali gratuitamente e con tanti sacrifici hanno dato a Taurisano nel corso degli anni».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 349

Trail Cross del CrocefissoTAURISANO. Oltre trecento podisti si sono cimentati sul percorso della prima edizione del “Trial Cross del Crocefisso” organizzata nei particolari dal Gruppo Podistico A13 Alba Taurisano presieduto da Romeo Ciurlia. La manifestazione di corsa campestre svoltasi sabato 21 e inserita nel calendario provinciale Fidal, ha permesso a centinaia di appassionati di tutte le età di trascorrere una giornata all’insegna dell’aggregazione sociale tra gli scenari incantati che circondano il “Crocefisso della Macchia”. I tracciati progettati dall’associazione taurisanese hanno dato lustro al suggestivo lembo di terra che collega di Ruffano, Casarano e Taurisano. Cristian Bergamo de La Man- dra di Calimera e Manola Ponzetta della Salento in Running sono stati i vincitori della gara. Bergamo ha fatto registrare il tempo 22’35’’ sul tracciato di 6 chilometri, mentre la Ponzetta ha sbaragliato la concorrenza del percorso dei 4 chilometri tagliando il traguardo in 21’02’’.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Antonio FilogranaSIMU SALENTINI. Il clou sarà a giugno con un convegno in Ekotecne col presidente nazionale. Ma i festeggiamenti per l’importante anniversario stabiliti da Confindustria della provincia di Lecce sono già cominciati. Con una cerimonia, nei giorni scorsi la ricorrenza dei 90 anni dalla nascita dell’associazione degli industriali leccesi – data individuata attraverso ricerche e soprattuttto testimonianze – ha visto assegnare a 15 imprenditori altrettante stanze della sede di via Fornari a Lecce. Scelta non facile, come afferma l’attuale presidente Giancarlo Negro: «Ho voluto fortemente dedicare gli ambienti della sede sociale ai personaggi di spicco della nostra vita associativa, presidenti o imprenditori che hanno lasciato un segno indelebile, che hanno avuto la forza e la convinzione di restare o tornare in questa terra». Ecco i 15 prescelti, dai presidenti Fulvio Babbo, Donato Montinari (sequestrato proprio mentre usciva dalla sede dell’associazione il 14 dicembre 1982, liberato un mese dopo), Mario Sansonetti, Francesco Caracciolo; il vice Gimmy Fedele; i fondatori di importanti aziende quali Antonietta Feola (apparecchiature ortopediche), Salvatore Leone De Castris (vitivinicoltura), Michele Morelli (metalmeccanica), Armando Pedone (pasta), Mario Stefanizzi (stampatore), Gaetano Quarta (caffè), Antonio Filograna (foto) di Casarano (Filanto, una presenza critica la sua), Tommaso Scarlino di Taurisano (salumificio).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Antonio Montonato Gianluca D Agostino assessore Katia Secli e il capogruppo Sonia SantoroTAURISANO. Clima rovente in maggioranza: «Insieme per Taurisano» abbandona il sindaco, ma i consiglieri eletti per il movimento si schierano con il resto della maggioranza e prendono le distanze dal loro coordinatore, che a sua volta li espelle dal gruppo. A far scoppiare il caos sono state le luminarie di Natale installate nel paese. Antonio Montonato (foto), coordinatore di «Insieme per Taurisano», ha accusato pubblicamente i due assessori di Forza Italia di aver chiesto un contributo in denaro ai titolari degli esercizi commerciali del paese per finanziare gli addobbi. «Un metodo – ha tuonato Montonato – sicuramente illegale giuridicamente e politicamente, nonché deplorevole e privo di moralità». Dopo qualche giorno il vicesindaco Gianluca D’Agostino, l’assessore Katia Seclì e il capogruppo Sonia Santoro (da destra nelle foto), tutti eletti con il movimento, hanno ufficialmente preso le distanze da Montonato e dalle sue affermazioni, assicurando allo stesso tempo di essere parti attive della maggioranza del sindaco Raffaele Stasi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

discarica-Burgesi-UgentoIN EVIDENZA. I Comuni di Acquarica del Capo e Presicce danno mandato ad un legale e ad un tecnico perché tutelino gli interessi delle due comunità in merito alla vicenda dei presunti 600 fusti di policlorobifenile che, secondo l’imprenditore di Taurisano Gianluigi Rosafio, sarebbero stati interrati all’interno della discarica Burgesi. È quanto hanno stabilito all’unanimità i due Consigli comunali riunitisi in seduta congiunta il 2 gennaio scorso presso la sala consiliare di Acquarica. I Sindaci Francesco Ferraro e Riccardo Monsellato hanno manifestato la ferma volontà di conoscere con esattezza lo stato dei fatti, considerato che da più parti si collega l’alto tasso di mortalità per malattie tumorali che si registrano nella zona con il livello di inquinamento di un territorio che pure non registra insediamenti industriali particolarmente inquinanti. Ferraro e Monsellato hanno anche sottolineato la necessità che si provveda con la massima tempestività alla bonifica delle aree interessate. Il sindaco di Acquarica ha stigmatizzato il comportamento evasivo dell’Arpa, che non avrebbe mai fornito dati chiari sul livello di inquinamento dell’aria e dell’acqua nella zona. «Comunque rigettiamo chi vuole presentare il nostro territorio come una seconda “Terra dei fuochi” – ha detto il Sindaco di Presicce – abbiamo già subito un danno incalcolabile con la Xilella e non siamo disposti a subire altri danni in settori strategici come il turismo».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

presepe taurisanoTAURISANO. Natale tra musica, teatro e tradizioni a Taurisano. Si rinnova l’appuntamento con il presepe vivente, organizzato come di consueto dai giovani della parrocchia della Trasfigurazione: i vicoli e le case del centro antico si mostreranno in tutta la loro bellezza e i visitatori potranno scoprire, passeggiando tra un’ambientazione e l’altra, angoli nascosti e suggestivi del paese. Il presepe sarà aperto nelle serate festive. Numerosi anche gli appuntamenti organizzati dalle altre associazioni. Giovedì 22 nella biblioteca comunale ci sarà la serata finale dell’iniziativa «Natale in biblioteca», con l’esposizione dei lavori realizzati dai ragazzi, il racconto di fiabe animate con l’associazione culturale «Nuvole», il concertino per pianoforte eseguito dai ragazzi dell’associazione musicale «Kronos» e l’arrivo di Babbo Natale. Venerdì 23, poi, ci sarà un altro appuntamento ormai entrato nella tradizione del Natale taurisanese: la «Collettiva allievi e artisti» organizzata dallo Studio d’arte Scanderberg.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Antonia SabatoTAURISANO. In anteprima provinciale l’Assessorato alla Cultura del Comune di Taurisano, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Arte in Terra”, ha organizzato per giovedì 15 dicembre (ore 17 – Sala Consiliare) la presentazione del libro di Aldo Alibrando “Costumi popolari di Terra d’Otranto di Antonia Sabato” (Congedo Editore), a cui seguirà l’inaugurazione della mostra dei lavori in cartapesta dell’artista taurisanese (foto) allestita all’interno del Salone del Palazzo Ducale. Nelle sue opere, scrive l’autore del libro “Antonia Sabato ha sempre investigato le tradizioni popolari, ha rivolto la sua passione sul modo di vestire del passato. Nel riprodurre i vestiti popolari pugliesi in cartapesta ha voluto rispettare strettamente i particolari forniti dai prototipi nelle didascalie nella lingua del Settecento”. La mostra rimarrà aperta fino al 27 dicembre, dalle ore 16 alle 19. L’evento sarà replicato nel 2017 a Lecce, Gallipoli e Otranto.

TAURISANO. Un dettagliato dossier con foto, mappe e coordinate satellitari. È ciò che hanno realizzato gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Taurisano per denunciare l’abbandono di rifiuti nelle campagne e lungo le strade della periferia del paese. La documentazione è stata inviata alla procura, al Noe, al Corpo forestale, alla polizia provinciale, al sindaco e ai vigili urbani. Il consigliere Vittorio Ciurlia (foto) ha chiesto alle autorità di intervenire per evitare ulteriori sversamenti e al sindaco di emettere un’ordinanza per la rimozione dei rifiuti. Le foto sono state scattate nelle contrade Violata, Furmeculare, Carcarone, Silve, Marasculi, Don Franco, Pariti Rossi, Livola e Pianelli. Tante le tipologie di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi che si possono «ammirare» attraversando le periferie: amianto, scarti ospedalieri, elettrodomestici, materiali di risulta, pneumatici.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Da sinistra Franco Capone, Gilberto Renna, Fortunato Dongiovanni e Roger Schiavano

Da sinistra Franco Capone, Gilberto Renna, Fortunato Dongiovanni e Roger Schiavano

TAURISANO. Si è appena conclusa la stagione agonistica della società ciclistica Bike Pioneers Taurisano, che con gli atleti in gara ha conseguito risultati di assoluta rilevanza nazionale. I “bikers” taurisanesi sono stati impegnati nel Trofeo dei Parchi Naturali, una sorta di campionato ciclistico del Centro Sud Italia, composto da ben nove gare impegnative e complicate a livello tecnico, nelle quali comunque hanno saputo ritagliarsi posizioni importanti nella classifica finale. Nella categoria M3 Fortunato Dongiovanni si è piazzato al quarto posto, precedendo il compagno di squadra Roger Schiavano, piazzatosi al quinto posto. Nella categoria M4 c’è stato l’exploit di Gilberto Renna che ha concluso il campionato al secondo posto assoluto mentre nella stessa categoria Franco Capone si è piazzato in sesta posizione. Si tratta di risultati prestigiosi, considerato che gli atleti taurisanesi, che corrono in bici per pura passione e sottoponendosi ad enormi sacrifici non solo a livello di performance ma anche a livello economico, nelle gare del Trofeo dei Parchi, vanno a confrontarsi con ciclisti certamente più esperti ma che hanno tempi di corsa praticamente da professionisti.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

William-MarucciaTAURISANO. Dopo il consiglio comunale del 26 ottobre, tra maggioranza e opposizione è scontro per l’assenza, nella registrazione della seduta pubblicata sul sito del Comune, della parte relativa alle interrogazioni dei consiglieri di minoranza. Il capogruppo dei «Democratici per Taurisano» William Maruccia accusa la maggioranza di aver violato il regolamento sulle riprese, che vieta la diffusione parziale delle registrazioni: «Se la prima parte del Consiglio non è stata registrata per un problema tecnico, ci spieghino la natura di questo problema. Altrimenti, siamo di fronte a un comportamento superficiale e imbarazzante, oltre che contrario a quanto previsto dal regolamento». Al consigliere risponde Sonia Santoro, capogruppo di maggioranza: «Non è nella facoltà di nessuno dei consiglieri, dell’assessore o del sindaco la gestione dell’attuale sistema della diretta streaming». Un concetto che il capogruppo afferma di aver già chiarito con Maruccia il 28 ottobre.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

WILLIAM MARUCCIA - TAURISANO - 2TAURISANO. L’opposizione chiede l’apertura dell’ecocentro comunale. I consiglieri del Pd William Maruccia (foto), Francesco Damiano, Antonio Giuseppe Ciullo e Valeria Carolì hanno proposto al consiglio comunale l’approvazione dei regolamenti per il funzionamento del centro comunale di raccolta e per la disciplina dei bonus economici derivanti dal conferimento dei rifiuti. «Grazie al lavoro delle precedenti amministrazioni – affermano – il Comune ha ottenuto importanti finanziamenti sia per la realizzazione del nuovo centro, sia per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata, che hanno consentito di completare l’opera e di allestire una stazione di pesatura informatizzata dedicata alla raccolta differenziata di alcune tipologie di rifiuti solidi urbani». I regolamenti prevedono l’erogazione di premialità ai cittadini che conferiscono regolarmente rifiuti differenziati, con l’attribuzione di punteggi che daranno diritto a buoni spesa e buoni carburante.

letizia-di-secli,-giulia-lazzari,-karin-macri,-giada-valentiniTAURISANO. Si è concluso il 5 ottobre scorso “Ricordando Mandela” il progetto di servizio civile che per 12 mesi ha visto impegnate in attività rivolte ai minori le volontarie Letizia Di Seclì, Giulia Lazzari, Karin Macrì, Giada Valentini (foto). «Ci sono capitata per caso. Il Servizio civile – dichiara Letizia – inizialmente aveva i toni di una pausa, di un lungo respiro, ora credo di aver fatto il più bel viaggio percorso finora: quello in me stessa. I bambini sono diventati parte integrante delle mie giornate, dei miei pensieri, della mia crescita». Da parte sua, Giada aggiunge: «il Servizio civile è una complessità positiva. Le emozioni, le sensazioni e le parole che questa esperienza suscitano e portano con sé rimarranno tali per tutta la vita. Così come i volti dei bambini e il rapporto professionale e produttivo con Rocco, Marcella e Francesco, che con ruoli diversi hanno reso fattibili tutti i diversi interventi progettuali».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

piazza-Castello-e-il-sindaco-Raffaele-Stasi

Il municipio in piazza Castello e il sindaco Raffaele Stasi

TAURISANO. Il futuro dell’amministrazione Stasi nelle linee programmatiche di mandato. Il sindaco ha presentato il suo programma di governo durante il Consiglio del 3 ottobre. L’amministrazione intende fornire supporto alle attività produttive, sbloccare i comparti in edilizia, riqualificare gli edifici. Previsti anche l’istituzione di consulte di categoria e l’incentivazione del turismo religioso, artistico e culturale, con particolare attenzione al santuario di Santa Maria della Strada, alla chiesa di Santo Stefano e alla figura della Serva di Dio Mirella Solidoro. Per il sociale, previsto un maggiore impegno di bilancio per il welfare. Per l’agricoltura, invece, formazione di cooperative e manutenzione delle aree rurali. Prevista anche la rimodulazione della struttura organizzativa del Comune e la rivisitazione dei regolamenti. Inoltre il sindaco intende predisporre la possibilità di depositare presso gli uffici comunali il «testamento biologico».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

foto-asdTAURISANO. In attesa di conoscere il calendario ufficiale della nuova stagione calcistica, l’Asd Taurisano si prepara al meglio sotto la guida di mister Piero Orlando, assistito dal vice Marzo e dal preparatore dei portieri Pennetta. La società, intanto, ha presentato ufficialmente la squadra giovedì 22 settembre presso la sala consiliare di Via De Gasperi. In apertura di serata, condotta da Mauro Lupo di Radio Skylab, è intervenuto il sindaco Raffaele Stasi, presente in sala insieme all’assessore allo sport Fabrizio Preite. Il primo cittadino ha apprezzato gli sforzi sin qui prodotti dalla società per allestire la nuova compagine, sottolineando l’importanza del calcio anche a livello sociale quale chiaro deterrente per arginare comportamenti devianti. Il presidente Andrea Scarlino e il vice Stefano Ancora hanno esposto i programmi societari e indicato gli sforzi sin qui effettuati per allestire una compagine in grado di ben figurare nel campionato di seconda categoria.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

TAURISANO. Sono 17 anni dalla fine del percorso terreno della Serva di Dio Mirella Solidoro. Il 4 ottobre del 1999, infatti, si spegneva la giovane taurisanese che nella sua breve vita ha lasciato un altissimo esempio di testimonianza cristiana nell’affrontare  difficoltà, malattie e dolori terribili. Sabato 8 ottobre, alle ore 18.30,  nella chiesa dei Santi martiri Giovanni Battista e Maria Goretti, dove è custodito il corpo di Mirella (nella foto), avrà luogo una concelebrazione eucaristica presieduta da monsignor Luigi Renna, vescovo di Cerignola e Ascoli Satriano. Ne dà notizia il comitato spontaneo per la canonizzazione di Mirella, presieduto dal  dottor Ivo Efrem Fracasso. Grande in questi anni l’impegno del comitato e del parroco, don Napoleone Di Seclì che è stato confessore di Mirella. Il processo di beatificazione era iniziato il 3 maggio del 2008 con il via libera della Congregazione per le cause dei santi. A giugno scorso nella cattedrale di Ugento il vescovo mons. Vito Angiuli ha presieduto la sessione di chiusura dell’inchiesta diocesana “sulla vita, virtù e fama di santità di Mirella”, aperta il 1 ottobre del 2014 (nella foto un momento della cerimonia). Sono statì ascoltati i testimoni, sono stati raccolti gli atti in migliaia di pagine,  poi consegnati in Vaticano alla Congregazione delle cause dei santi . “L’esperienza del dolore può diventare luogo privilegiato della trasmissione della grazia e fonte per acquisire e rafforzare la sapienza del cuore” scrive e Papa Francesco nella Lettera per la Giornata del malato 2015. È quanto ha fatto Mirella con la sua vita e quanto ha trasmesso a chi ha vissuto  vicino a lei e a chi ne ha raccolto l’eredità.

TAURISANO. «I tombini? Quando piove dobbiamo ripulirli da soli per evitare allagamenti». Alcuni residenti di via Nostri Caduti, una strada parallela alla Provinciale che collega il paese a Casarano, chiedono al Comune di intervenire per ripristinare il normale deflusso delle acque. Il problema, spiegano, sono le caditoie che dovrebbero servire per far defluire l’acqua piovana ma che, invece, per buona parte dell’anno sarebbero intasate per la presenza di terra e fogliame. Nelle scorse settimane – racconta un residente – durante i violenti acquazzoni che si sono abbattuti su Taurisano e sui paesi vicini, siamo dovuti uscire di casa per liberare i tombini dalle foglie. La strada, infatti, era allagata perché l’acqua non riusciva a defluire. Abbiamo chiesto l’intervento dell’Ufficio tecnico comunale, ma non siamo stati ascoltati. Il problema – continua il cittadino – non è solo all’esterno, ma anche all’interno delle buche». La causa del disagio, però, non sarebbe da ricercarsi solo nella mancanza di interventi da parte del Comune (che, anzi, nei giorni scorsi è intervenuto per eseguire alcuni interventi di pulizia): «Purtroppo – afferma ancora il residente – ci sono proprietari di terreni che non recintano i loro appezzamenti, quando per legge sarebbero tenuti a farlo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

E.R---TaurisanoTAURISANO. È stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Taurisano il 57enne E.R. accusato di violenza sessuale nei confronti di un minore. I fatti risalgono al 2015 quando l’uomo (di Taurisano) avrebbe avvicinato, in più occasioni, un 15enne nei giardini comunali riuscendo alla fine ad invitarlo a casa dove, in cambio di alcuni regali (quali un orologio ed un telefono cellulare) avrebbe ottenuto delle prestazioni sessuali. Dopo qualche mese, al diniego del ragazzo nel voler continuare la frequentazione, il violentatore avrebbe pure usato un coltello per minacciarlo. Venuti a conoscenza dei fatti, anche grazie alle confidenze di alcuni amici, i genitori  del ragazzo hanno denunciato quanto accaduto ai carabinieri che lo scorso mercoledì sera, dopo aver ottenuto l’autorizzazione dal Gip, hanno arrestato il 57enne perché indiziato di violenza sessuale aggravata. Nel corso delle articolate indagini, il Pubblico ministero ha pure disposto l’ascolto della vittima “in modalità protetta” con l’ausilio di uno psicologo. L’arresto è giunto dopo la formazione di una “solida piattaforma indiziaria” anche per scongiurare il “concreto pericolo” che l’indagato possa commettere altri delitti simili.

 

L'uscita del feretro bianco dalla chiesa "Maria Santissima Ausiliatrice" e nella fotina Pasquale Finiguerra

L’uscita del feretro bianco dalla chiesa “Maria Santissima Ausiliatrice” e nella fotina Pasquale Finiguerra

TAURISANO. Ha radunato tutti attorno a sé per un ultimo saluto Pasquale Finiguerra, il 14enne scomparso sabato 10 settembre a Taurisano. Commozione e decine di candide rose hanno segnato il passaggio del feretro bianco, accompagnato dai genitori Mino Finiguerra e Liliana, di origini albanesi. Pasquale è spirato nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dopo tre giorni di agonia. Durante un giro di prova alla guida a bordo dello scooter da poco acquistato, all’insaputa dei genitori, Pasquale avrebbe perso il controllo, battendo violentemente la testa, non protetta dal casco, sull’asfalto di via Aldo Moro. Sullo scooter dovevano essere effettuate alcune riparazioni meccaniche, tra cui, sembra, anche l’impianto frenante. Lacrime e sgomento negli occhi dei tanti coetanei del ragazzo durante il rito funebre, celebrato dal parroco don Mario Ciullo nella parrocchia “Maria Santissima Ausiliatrice”. Con addosso la t-shirt bianca con il volto del giovane amico, tra cui spiccava qualche cuore rosso con scritto in italiano e in albanese: “Sarai per sempre nei nostri cuori”, i ragazzi hanno scortato il feretro accanto alle associazioni dei Combattenti d’Italia e degli Alpini, di cui il padre del 14enne fa parte. “Condividiamo con genitori e i parenti questo momento di sofferenza umana. Non dobbiamo attendere i novant’anni per l’eternità – ha detto il parroco durante l’omelia – come dice la nostra mentalità, ma, come in questo caso, può accadere anche in giovane età. La casa rimane vuota di un figlio, tanti ricordi, tanti insegnamenti che diventano a volte scrupoli. Pasquale si è solo trasferito nella stanza accanto ed è una presenza spirituale ma reale. Lo porteranno nel loro cuore, nella loro mente, nella loro vita”. Don Mario ha ricordato anche la scomparsa del fratello Maurizio a 41 anni, sei anni fa, proprio a causa di un incidente stradale e ha, infine, richiamato l’attenzione ai tanti ragazzi presenti alla prudenza. Ad attendere l’uscita del feretro dalla chiesa decine di palloncini bianchi, volati in cielo tra gli applausi e la commozione delle tante persone accorse per dare un ultimo abbraccio a Pasquale. A loro sono andate le parole di ringraziamento dei genitori del ragazzo: “Il sorriso del nostro Pasquale sulle vostre magliette non ci fa sentire soli”.

Francesca Niso, 17 anni, sul secondo gradino del podio nella categoria juniores ai mondiali irlandesi di kick boxing che si sono svolti dal 29 agosto al 4 settembre

Francesca Niso, 17 anni, sul secondo gradino del podio nella categoria juniores ai mondiali irlandesi di kick boxing che si sono svolti dal 29 agosto al 4 settembre

TAURISANO.  Ci è andata vicino Francesca Niso a conquistare il titolo mondiale di kick boxing, categoria juniores 16/18, ma aver raggiunto il secondo posto rimane ugualmente un risultato straordinariamente eccezionale. Ai campionati mondiali di Dublino, dal 29 agosto al 4 settembre, la giovane atleta taurisanese ha combattuto con il solito ardore agonistico e sino alla finale ha avuto un rendimento irreprensibile dal punto di vista tecnico e della tenuta atletica. Nell’ultimo assalto ha avuto però la meglio la spagnola Ana Munoz Cuenca, che si è così aggiudicata la medaglia d’oro. A livello sportivo l’appuntamento di Dublino ha rappresentato un momento di crescita e di confronto indispensabile ancora di più in una disciplina in continua evoluzione e diffusione come il kick boxing. Al rientro a Taurisano, Francesca ha sfoggiato con orgoglio la medaglia d’argento conquistata in Irlanda, ma ci ha tenuto a sottolineare che: «quando arrivi in finale ci credi, così è stato per me, per Francesca Niso, 17 anni, sul secondo gradino del podio nella categoria juniores ai mondiali irlandesi di kick boxing che si sono svolti dal 29 agosto al 4 settembre ché ci tenevo a conquistare il titolo assoluto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

foto-associazione-madre-teresaTAURISANO. Alla cerimonia di canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta, svoltasi a Roma domenica 4 settembre e officiata da Papa Francesco, era presente anche una folta delegazione di volontari taurisanesi dell’omonima associazione di volontariato, attiva a Taurisano dal 1997. Sabato 3 l’associazione ha preso parte al Giubileo dei Volontari, un momento di intensa condivisione e socializzazione. A guidare i volontari di Taurisano in Piazza San Pietro assieme a 120mila persone, provenienti da ogni parte del pianeta, c’era il presidente del sodalizio Luigi Preite: «Abbiamo vissuto due giornate speciali, perché unirsi a tanti volontari è stato per noi il riconoscimento perfetto per tutta l’attività che da quasi vent’anni svolgiamo. Aver fatto parte di una vera e propria marea umana, con persone appartenenti alle più svariate nazionalità è stato emozionante. Un segnale di speranza in un momento delicato e di incertezza quale è quello che il mondo di oggi sta vivendo. E Madre Teresa proclamata Santa assume a maggior ragione un significato straordinario, a prescindere dalle religioni e dalle stesse nazionalità».

Voce al Direttore

by -
Belli, bravi, geniali. Furbi, anche. Magari in parte è vero. Ma ogni tanto è salutare andare oltre l'autocompiacimento e vedere come ci vedono gli...