Home Notizie Taurisano
Le ultime notizie dal Comune di Taurisano

Gallipoli – La violenza di un acquazzone e un vento impetuoso tra le cause di alcuni disagi registrati in provincia, nel Magliese e sulla fascia jonica. Da Porto Cesareo si segnalano allagamenti; rientrato l’allarme per un velivolo di cui si erano perse le tracce. Cadute di alberi e oggetti si registrano in altre località come Taurisano. Coinvolti anche alcuni automezzi. Non si registrano feriti.

Taurisano – “Facendo seguito alla comunicazione del Sindaco che con nota 17614 del 4 settembre comunicava l’inizio dei lavori nell’edificio “Carducci”, si informa l’utenza che le classi di scuola primaria inizieranno le lezioni nei locali di via Lecce, mentre quelle di scuola secondaria nel locali del plesso “Aldo Sabato””: con questo avviso pubblicato in queste ore a cura dell’Istituto comprensivo Polo 2 si è fatta finalmente chiarezza su di una questione che aveva agitato non poco la comunità taurisanese in questi giorni che precedono l’avvio delle lezioni fissate per il 13 settembre. L’Amministrazione comunale del Sindaco Raffaele Stasi aveva già delegato ai dirigenti scolastici il compito di informare sulle nuove destinazioni degli scolari, per via dei fondi ottenuti dalla precedente Amministrazione e finalizzati a rendere più efficienti e risparmiose le scuole cittadine. Così alla fine è stato, dopo un passaggio piuttosto animato di ieri pomeriggio, con l’incontro pubblico tra genitori e amministratori locali, di maggioranza e opposizione. Secondo alcune critiche, in tutta questa operazione sarebbero stati sbagliati metodo, comunicazioni (“Che al Carducci c’erano dei lavori da fare lo si sapeva dal gennaio scorso”) e programmazione. “Con una maggiore accortezza sia questo cantiere che quello di via Lecce potevano aprirsi in estate, a scuole chiuse”, rileva il consigliere di minoranza Francesco Damiano. In realtà, sarebbero trascorsi nove mesi di tempo con una sola assemblea pubblica nel giugno scorso e solo per il plesso di via Lecce. “Neanche una volta è stata convocata la commissione consiliare Lavori pubblici”, insiste Damiano. Dall’assemblea di ieri (circa 150 persone) è uscita anche la proposta di procedere con gradualità, coinvolgendo la Regione ed elaborando un cronoprogramma che vedesse i lavori svolgersi nell’estate prossima, ma gli amministratori comunali l’hanno ritenuta non più praticabile. Accolto invece l’appello ad organizzare un adeguato sistema di collegamenti per i trasferimenti degli studenti nei nuovi plessi soprattutto dalle zone più periferiche e disagiate della cittadina.

Taurisano – Tre scuole impegnate da lavori di efficientamento energetico e trasferimenti temporanei delle classi, mentre incombe l’avvio dell’anno scolastico nuovo tra pochi giorni. In un clima di incertezza, se non di confusione, i genitori hanno chiesto ufficialmente di sapere come stanno le cose in un incontro pubblico cui hanno invitato il Sindaco e l’assessore all’Istruzione. L’appuntamento nell’anfiteatro comunale è fissato per giovedì prossimo alle ore 18,30. “Considerato che siamo ormai a meno di nove giorni dall’inizio dell’anno scolastico e che fino ad oggi nessuna ha ricevuto ancora comunicazioni formali ed ufficiali sul trasferimento temporaneo delle scuola “Aldo Sabato”, “Carducci” e di via Lecce, soprattutto alla luce delle ultime tanto vociferate ed importanti novità”, i genitori si sono autoconvocati chiedendo agli amministratori comunali di essere presenti per rispondere a domande e dubbi. I due Poli di Taurisano hanno fisato l’apertura delle lezioni il 13 settembre prossimo.

Della questione si sono interessati anche i quattro consiglieri di “Democratici per Taurisano”, anche loro a sostegno di un incontro pubblico “urgente” per un confronto con i genitori. L’invito è stato rivolto al Sindaco ed alla Giunta comunale.

TAURISANO. Efficientamento della pubblica illuminazione e rigenerazione urbana: due richieste all’Amministrazione del sindaco Raffaele Stasi, a Taurisano, da parte dei consiglieri del Pd William Maruccia, Francesco Damiano, Valeria CaroliÌ e Antonio Ciullo.I Democratici sollecitano la Giunta a revocare la delibera con la quale è stata approvata una proposta di project financing per l’efficientamento, la gestione e la manutenzione ordinaria e straordinaria della pubblica illuminazione, per un importo di un milione e 400mila euro. La scelta del governo cittadino, per i consiglieri di opposizione, “ha di fatto attribuito al promotore una posizione di vantaggio rispetto agli altri potenziali concorrenti, sotto profili diversi e in particolar modo per il fatto che al promotore eÌ riconosciuto l’importante diritto di prelazione, vale a dire il diritto di uniformarsi all’offerta più conveniente per l’Amministrazione se diversa da quella presentata da se stesso”. In sostanza, per il Pd la delibera “altera il principio di trasparenza e di concorrenza leale tra i diversi operatori del settore e comporta un enorme danno sia alle stesse aziende specializzate potenzialmente interessate a partecipare con una propria offerta migliorativa, sia ai cittadini e alla città di Taurisano”.

Dai consiglieri Pd arriva anche l’invito a partecipare al bando regionale per la rigenerazione urbana, come già sta avvenendo in diversi paesi vicini, coinvolgendo i cittadini nella definizione delle scelte progettuali. La richiesta è di organizzare “i forum tematici di partecipazione pubblica aperti alle consulte, alle associazioni, ai partiti e alle forze politiche del territorio, ai comitati, ai sindacati, ai rappresentanti degli ordini e delle categorie professionali e ai cittadini, veri protagonisti della rigenerazione, oltre che a qualsiasi altro soggetto portatore di interesse”.

by -
0 361

TAURISANO. Due uomini di Taurisano sono stati denunciati per sversamento di liquami in campagna. Si tratta di un 37enne ed un 66enne che, per tutta l’estate, a bordo di un autocarro di colore bianco, hanno scaricato illecitamente quanto aspirato dai pozzi neri della zona nella campagne tra Taurisano ed Ugento, nel territorio di quest’ultimo centro. In seguito ad una segnalazione giunta in commissariato, gli agenti di Taurisano hanno dapprima verificato lì effettiva presenza dei liquami, in grande quantità, nella zona indicata, per poi effettuare dei servizi di appostamento che hanno dato i risultati ipotizzati. I due soggetti in questione sono stati, infatti, colti in flagranza di reato nel corso delle operazioni di sversamento. I due sono ora indagati per il reato ambientale commesso e l’autocarro è stato posto sotto sequestro.

by -
0 195

TAURISANO. Poesia, teatro e musica questa sera, lunedì 28 agosto, a Taurisano per la rassegna “Arte in Terra”. Il “caos” è il tema scelto per questa 13^ edizione che premia il professor Emilio Spedicato.  Alle ore 20.30 c’è la conferenza dibattito “Xaos” con la presentazione del libro di Spedicato “Un matematico fra i misteri dell’universo e della storia” (Saggistica Aracne): modera la giornalista Mariella Piscopo, introduzione dell’architetto Mario Scordella. Il libro tratta di argomenti di carattere scientifico e umanistico, con problemi fisici (come la fusione fredda), geologici e astronomici, e problemi linguistici e antropologici, relativi alla storia e pre-storia, con riferimento alla Bibbia e a eventi di origine extraterrestre. Alla premiazione di Spedicato,matematico noto soprattutto per i suoi contributi all’algebra lineare numerica, seguiranno le premiazioni del concorso opere a tema e premio giuria popolare. Alle 22, inoltre, l’associazione “Pietre Vive” presenta un reading di poesie salentine a cura del prof. Antonio Di Seclì e a seguire, nell’atrio comunale, una mostra del ferro battuto, omaggio al maestro Giacinto Nuzzo.

“Arte in terra” nasce nel 2005 dall’idea di un gruppo di cittadini con la passione per l’arte e il desiderio di valorizzare Taurisano,rendendo la città del Vanini crocevia di interessi culturali, aperta agli artisti che vogliono esporre le proprie opere e ai visitatori curiosi, amanti dell’arte e della creatività. Passeggiando tra i vicoli della città, infatti, si potranno ammirare dipinti, sculture, fotografie, installazioni, oggetti di artigianato artistico.

TAURISANO. È un’estate ricca di importanti eventi per l’associazione artistico-musicale “OdA – Officina degli Artisti” che, oltre ai già consolidati corsi di canto e di strumento, propone diversi incontri di formazione e informazione con personaggi affermati nel mondo della musica. Il 20 luglio scorso, presso la sede associativa di Corso Vanini, il celebre maestro d’orchestra Peppe Vessicchio, dopo l’introduzione di Antonio Sanfrancesco e i saluti del direttore artistico OdA Marco Puzzello, ha presentato il suo libro dal titolo “La musica fa crescere i pomodori” ai soci di OdA, in un dialogo musicale, creativo e culturale stimolante per lo studio della musica e della ricerca. Il direttore Puzzello ha ringraziato il maestro Vessicchio “per aver percepito e sentito la nostra energia in un angolo del mondo apparentemente lontano dalle grandi città”. L’8 agosto poi, direttamente dal Taiwan, la cantante Wen Hui Tsai ha tenuto una masterclass rivolta a cantanti e musicisti di ogni livello, durante la quale si è parlato di sincronizzazione, improvvisazione e divertimento.

Comune di Taurisano

TAURISANO. Nuovi orari di apertura degli uffici comunali a Taurisano. Anagrafe, Stato civile ed Elettorale, fino al 30 settembre, saranno aperti dal lunedì al mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 16 alle 18.30.

Una decisione che placa le polemiche scoppiate qualche settimane fa a causa degli orari ridotti di apertura al pubblico. «Ancora una volta – commenta il consigliere del Pd Francesco Damiano – la maggioranza è stata costretta a ritornare sui propri passi e a fare marcia indietro. I disservizi, il caos e i disagi creati ai cittadini in questi giorni hanno costretto l’amministrazione a rivedere la propria improvvisata e scellerata programmazione, riaprendo finalmente gli uffici comunali».
Sulla vicenda interviene anche il movimento politico “Fuori dal Comune”, che, proprio il giorno prima della decisione di estendere l’orario di apertura, aveva auspicato una riflessione sui “disagi che ha causato alla cittadinanza la riduzione dell’orario di accesso al pubblico”. Lo stesso movimento, appresa la decisione di aumentare le ore di apertura al pubblico, commenta: «Il buon senso da parte di tutti porta sempre a far ottenere dei benefici ai cittadini».

TAURISANO. Da Taurisano a Firenze per coronare un sogno a soli 14 anni: Francesco Ancora è un nuovo giocatore della Fiorentina. Il classe 2003 si è legato alla società viola che ha deciso di aggregarlo alla rappresentativa Under 15. Il giovane taurisanese è stato corteggiato a lungo da Roma, Cagliari, Atalanta ed Empoli, ma è stata la Fiorentina ad accaparrarsi le prestazioni di un attaccante capace di segnare oltre 50 reti nell’ultima stagione con la maglia della Asd Fabrizio Miccoli.

Cresciuto nel Taurisano e con un passato al Capo di Leuca, il giovane Ancora si è distinto a suon di gol nei Giovanissimi Regionali calamitando su di sé l’attenzione dei club professionistici. “Darò il massimo per migliorarmi e sfruttare a pieno la possibilità che mi è stata data. Sto vivendo un sogno”, spiega il talento rampante di Taurisano. L’esperienza con la Viola avrà inizio il 4 agosto, data fissata per il raduno delle formazioni giovanili della Fiorentina. “Mio figlio era già da tempo nel mirino di alcune società prestigiose del panorama nazionale. Francesco – dice con orgoglio papà Antonio – è stato ad un passo dal vestire la maglia della Roma, ma è stata la Fiorentina a credere di più in lui con il placet di Pantaleo Corvino e grazie all’ausilio di Fabrizio Miccoli”.

Il piccolo Martino

TAURISANO. Si chiama Martino, ed è di Taurisano, il più giovane tifoso giallorosso ad aver sottoscritto  l’abbonamento per il Lecce. Oggi il piccolo ha poco più di nove mesi (essendo nato il 14 ottobre 2016) ma papà Massimo già prima della sua nascita chiese alla società del Lecce la possibilità di avere un abbonamento intestato a suo nome, da sottoscrivere (ovviamente) non appena fosse nato. Così, da dicembre dello scorso anno una tessera di tribuna centrale del “Via del mare” risulta intestata a Martino, che è nato a Pisa dove, per motivi di lavoro, risiede la sua famiglia.  Una passione da “supertifosi”, insomma, che la società di via Costadura ha ricambiato regalando al piccolo Martino la tessera anche per la nuova stagione. Da segnalare come lo scorso anno anche il signor Massimo (in Toscana da 15 anni) abbia sottoscritto l’abbonamento pur non riuscendo a seguire neppure una gara interna del Lecce.

UGENTO. Il 22 luglio scorso le associazioni e i comitati di Ugento, Gemini, Acquarica, Taurisano (ProLoco Beach di Gemini, ProLoco di Acquarica, C.I.A.T.D.M. sezione di Acquarica del Capo, ProLoco di Taurisano, AttivaMente di Ugento, Comitato Burgesi 2017, Associazione culturale Gemini, Associazione ProLoco Ugento e Marine e Comitato per Torre San Giovanni, hanno inviato una lettera al Presidente della Regione Puglia chiedendo attenzione per la vicenda della discarica Burgesi. Nello specifico è stato chiesto di poter partecipare ai prossimi tavoli tecnici sulla questione Burgesi. Le scorse settimane, infatti, con una nota indirizzata alla Regione e ad altri enti preposti, era stata chiesta la convocazione di un tavolo di “crisi ambientale”, per il quale non sono pervenute risposte.

«Quello che ci fa più paura è il modo eccessivamente pacato con cui le istituzioni stanno affrontando il problema, sapendo che qualcuno asserisce che nella discarica potrebbero esserci 600 bidoni di materiale altamente tossico- scrivono – ma a distanza di anni si continua ancora con le altalene dei monitoraggi, tra dichiarazioni e smentite sui risultati delle analisi: un giorno preoccupanti e l’altro rassicuranti». In questi giorni, sottolineano le associazioni, sono stati avvertiti i fastidiosi miasmi della discarica, un fatto già riscontrato anche dalle analisi dell’aria richieste dal Comune di Acquarica del Capo tra il 16.06.2015 e il 14.01.2016, in cui Arpa Puglia ha evidenziato, per quanto riguarda l’acido solfidrico (Relazione tecnica n.3/2015) 189 valori orari e 5 valori medi giornalieri superiori al valore di soglia olfattiva di 7 ug/m3.

Nel messaggio si chiede attenzione non solo per la Burgesi ma per qualsiasi situazione che comprometta il patrimonio naturale, anche con riferimento alla zona di S. Foca, dove si stanno vivendo tensioni profonde relative alla vicenda No Tap. «Sappiamo bene le difficoltà esistenti nel dover bonificare la Burgesi o altri siti inquinati, ma non possiamo risolvere i problemi fino a quando cittadini e politica operano in modo separato». Le rivelazioni di pentiti come Carmine Schiavone e Gianluigi Rosafio, hanno messo in rilievo come i il business dei rifiuti è avvenuto anche attraverso coperture politiche per questo motivo i cittadini chiedono trasparenza e confronto con le istituzioni. «Se entro dieci giorni non avremo una risposta o non avremo in seguito atti concreti per la risoluzione del problema- concludono le associazioni – saremo costretti ad attuare, nel rispetto delle leggi, iniziative più incisive di protesta».

Il giovane Alberto Tornesello alla guida della società granata.

TAURISANO. Cambio al vertice societario dell’Asd Taurisano 1939: il giovane imprenditore Alberto Tornesello (foto), trentanni, ha sostituito dagli inizi del mese Andrea Scarlino, il quale per due anni ha guidato il sodalizio granata, facendolo risalire dalla Terza alla Prima categoria. Non è stato uno scossone ma solo un avvicendamento naturale, un cambio della guardia voluto e condiviso in seno alla società, alla cui vice presidenza è stato confermato Stefano Ancora.

La dirigenza del Toro, sistemato l’assetto societario, è già all’opera per assemblare l’organico da consegnare al confermato tecnico Andrea Manco, che si è detto entusiasta di continuare l’esperienza alla guida della squadra della propria città. L’obiettivo è quello di ben figurare anche in Prima categoria e magari puntare al bersaglio più importante, perché tutto l’ambiente, tifosi compresi, ha voglia di continuare la risalita e ricollocare la squadra in un ambito calcistico più consono alla tradizione, impresa non semplice ma possibile. D’altra parte, la peculiarità della rinascita dell’Asd Taurisano sta nell’organizzazione e nella programmazione. Tornesello, come anche gli altri soci, malgrado la giovane età, hanno già alle spalle una buona esperienza a livello di gestione sportiva, per cui nulla viene lasciato al caso ma tutto passa da attente e precise valutazioni.

I pezzi più importanti, a livello di organico, ossia i vari Galati, Febbraro, De Pietro dovrebbero trovare conferma, così come è certo che la società è intenzionata a coinvolgere giocatori di categoria, con i quali poter tentare di centrare la terza promozione consecutiva. L’avvio della preparazione con ogni probabilità avverrà a partire dal 10 agosto sul terreno di gioco dello stadio comunale.

municipio di taurisano visto dalle spalleTAURISANO. Non si placa la polemica tra un nutrito gruppo di associazioni locali (Arci Circolare G8, Ombre rosse, Odigitria, Flauto Magico, Lab62, Lavori in corso e Nuvole) e l’Amministrazione comunale guidata da Raffaele Stasi, colpevole di aver “messo da parte e accantonato” quanti da tempo svolgono volontariato sociale e culturale in paese.

Il caso che sembra aver fatto saltare il tappo è la convenzione che nei mesi scorsi il Comune ha stipulato con l’associazione “Agimus” di Specchia e Roma (è proprio di questi giorni la concessione di un contributo, da parte del Comune, al sodalizio per la realizzazione di un evento). “Durante quest’anno – tuonano le associazioni – siamo stati incontrati dalla giunta una sola volta, era gennaio e un gruppo di associazioni hanno chiesto spiegazioni in merito alla convenzione stipulata con l’associazione Agimus. In quell’occasione ci è stato detto che gli assessori avrebbero provveduto ad organizzare riunioni per segmenti tematici, cosa mai fatta, e ci è stato più volte ribadito che solo le associazioni d’eccellenza avrebbero potuto avere l’appoggio del Comune. Dobbiamo quindi dedurre che noi non siamo associazioni d’eccellenza? A quanto pare sì. E cosa mai si dovrà fare per essere considerate tali? Pensiamo che impegnarsi per arricchire Taurisano di contenuti, facendo a volte bene e a volte male, sottraendo tempo alla nostra quotidianità e al nostro lavoro e ingegnandoci per poter trovare i soldi necessari, sia già un più che valido motivo per essere considerati eccellenti”.

Le associazioni ricordano l’impegno profuso per organizzare la Giornata della Memoria, lo scorso gennaio: “Abbiamo chiesto solo un piccolo contributo per poter arricchire ulteriormente il palinsesto con mostre e collaboratori esterni che desideravano avere un compenso. Ovviamente ci è stato negato, ovviamente siamo stati tacciati di voler solo soldi, come se fosse un crimine voler organizzare un ricco evento e come se fosse prassi sottrarre denaro dalle proprie tasche per svolgere volontariato e per fare cittadinanza attiva. Quel denaro e molto molto altro è finito nelle mani di comitati, enti religiosi, congregazioni, altre associazioni o beneficiari anonimi: avremmo ritenuto giusto dare un aiuto per manifestazioni d’interesse pubblico, purché questo ausilio sia dato a tutti e non solo ad alcuni, una tantum, trasgredendo già di per sé al regolamento”.

Per le associazioni cittadine, il “primo cittadino non è di tutti e alcune associazioni e tanti cittadini si sono sentiti discriminati perché lontani dal suo pensiero e dal suo credo, facendo così mancare la giusta rappresentanza alla collettività”. Ma ne hanno anche per l’assessore alla Cultura, accusata “di apparire sui giornali pubblicizzando un’estate taurisanese che ci sarebbe stata anche senza di lei, perché gli eventi che fanno da sfondo alla sua foto sono già a diverse edizioni. L’assessore ha mai pensato di fare un incontro per programmare insieme le attività estive? Se non avessimo richiesto noi la prima ed unica riunione a gennaio, l’assessore non ci avrebbe mai interpellato. Chi dovrebbe essere al nostro fianco purtroppo è da tutt’altra parte, preferisce organizzare eventi in autonomia piuttosto che coinvolgere chi questo territorio sociale lo vive da sempre”.

In conclusione, secondo le associazioni “non c’è la volontà di incrementare l’associazionismo a Taurisano e neanche di migliorare la qualità della vita. Speriamo almeno che le associazioni che vengono nominate nell’articolo di Piazzasalento abbiano avuto il privilegio di essere incontrate prima di essere citate su un quotidiano e se così è stato, perché queste associazioni sì e noi no? Il nostro operato è stato da sempre teso a migliorare il tessuto sociale del paese, non è certo frutto di un’esperienza improvvisata, per questo ci dispiace essere dovuti intervenire ma riteniamo necessario far sapere che veniamo trattati con indifferenza e viviamo un clima di tensione e arroganza, in cui non siamo abituati a praticare”.

“È increscioso – concludono Arci Circolare G8, Ombre rosse, Odigitria, Flauto Magico, Lab62, Lavori in corso e Nuvole – raccontare all’esterno quello che per noi è stato un anno spiacevole, perché siamo sicuri che verremo additati come quelli che polemizzano, ma non accettiamo più di dover stare in un angolo, siamo abituati a fare per il bene pubblico. Con il cambio di amministrazione speravamo in un rinnovato interesse nelle associazioni, riconoscendone il lavoro e gratificandole. Ci sarebbe piaciuto poter fare incontri mensili con gli assessori per programmare eventi da organizzare insieme, dando un calendario di attività che passasse dall’animare piazza Castello nei fine settimana a riempire di significato le occasioni importanti, mantenendo ognuno la propria libera autonomia. In questi anni siamo cresciute tanto e pensiamo di aver offerto un grande contributo alla comunità, sognavamo magari di poter essere premiate, dando l’opportunità alle associazioni che non hanno una sede fisica ma anche a quelle che ce l’hanno, di poter avere in concessione un luogo dove potersi riunire, dove poter incontrare il paese, facendo sentire coinvolti i cittadini e magari invogliandoli ad entrare nel fiume di quella che è la società civile. Niente di tutto questo sarà fatto, siamo ormai disillusi e coscienti che per questa giunta il sociale non è più un bene pubblico ma è emblema negativo di persone che non hanno nulla da fare. Eppure non ci arrabbiamo più, nutriamo in fondo una fiducia nel prossimo e aspettiamo il giorno in cui anche noi potremmo godere di un’amministrazione illuminata”.

storie 500IN EVIDENZA. Una 500 per attraversare l’Italia, sfidando il traffico del grande raccordo anulare e i tornanti dell’Appennino: per Paolo Micaletto, insegnante in pensione ed ex meccanico di Taurisano, la storica 500L bianca del ’71 è stata la fedele compagna di viaggio di rocambolesche trasferte in Sardegna, dove Paolo trovò lavoro dopo il diploma. Lanciata a tutto gas, carica di formaggi e altre provviste, la scatoletta bianca comprata per 700mila lire ha dovuto superare non pochi incidenti di percorso per permettere a Paolo d’imbarcarsi in tempo sul traghetto. «All’altezza di Frosinone – racconta lui – era quasi matematico che si rompesse la marmitta: me ne portavo sempre dietro una di scorta, la cambiavo per strada e in cinque minuti ripartivo». Dell’arte di arrangiarsi Paolo è maestro: in un torrido agosto degli anni ’70 gli toccò munirsi anche di un bottiglione d’acqua, per le soste in autostrada a rinfrescare la macchina che arrancava per via della pompa di benzina liquefatta dal caldo (“Ma al calar del sole il problema era risolto”). Il viaggio più avventuroso fu quello durante il quale – di ritorno a Taurisano con un amico – si fuse il motore. «La nostra grande paura era il raccordo anulare – continua – tutto quel traffico, i mezzi pesanti… una scatoletta come la mia l’avrebbero schiacciata!» E i guai arrivarono proprio da un rumore sospetto sul raccordo: «Decisi di tentare, mi misi in macchina e schiacciai fino in fondo l’acceleratore: o si spacca tutto qui e adesso, o si rimette a posto, mi dissi». L’eroica 500 riprese la marcia, superando anche i ripidi valichi dell’Irpinia (“A 20-30 all’ora, in seconda”) e arrivando a destinazione, o quasi: «A 500 metri da casa mia, a Taurisano, si spense e non volle saperne di ripartire».

 

 

commisariato polizia taurisanoUGENTO. Anziano in stato confusionale in una casa invasa dal fumo messo in salvo dai poliziotti. È accaduto la notte scorsa a Ugento, da cui sono stati chiamati gli agenti del commissariato di Taurisano. Giunti sul posto i poliziotti si sono trovati davanti lo scenario di una abitazione dai cui vetri s’intuiva esserci in atto un principio d’incendio. Risultati vani i tentativi di attirare l’attenzione dell’unico abitante della casa, un 78enne, è stato necessario rompere il vetro di una finestra. Si sono così accorti che su di un fornello ancora acceso era stato dimenticato un pentolino ormai pressoché carbonizzato. L’uomo invece era steso nel suo letto; gli operatori del “118” chiamati sul posto hanno diagnostico uno stato di confusione per l’anziano dovuto al fumo ma nessun altro danno.

TAURISANO. Un calendario ancora non definitivo, che nei prossimi giorni si andrà arricchendo di altre iniziative: l’assessorato alla Cultura di Taurisano pre- senta l’elenco delle manifestazioni che, grazie alle associazioni del territorio, animeranno l’estate in paese. «Anche quest’anno – commenta l’assessore Katia Seclì – la nostra Taurisano ha stilato un calendario estivo in cui la cultura, lo svago e l’intrattenimento si incontrano per rispondere ai diversi target e per puntare sull’aggregazione dei cittadini e dei turisti. Il nostro centro storico – continua – farà da cornice all’arte, alle degustazioni dei prodotti tipici, alle danze e alla bellezza. Siamo orgogliosi di essere riusciti, per alcuni appuntamenti, ad avere anche la partecipazione delle istituzioni scolastiche: questo è un segnale di grande spirito di collaborazione e di apertura. Ci saranno delle sorprese che faranno della nostra estate una bella estate».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Ospedale CasaranoTAURISANO. Un malore dopo il vaccino, e in paese scoppia l’allarme. Nei giorni scorsi a Taurisano un bambino di 15 mesi è finito in ospedale in preda alle convulsioni e con la febbre a 40. Secondo i genitori, a causare i malesseri è stata la somministrazione del vaccino «Mprv» (morbillo-parotite-rosolia-varicella) e di quello contro l’epatite A. Fortunatamente il piccolo ora sta bene ed è tornato a casa. Le convulsioni e la febbre sono arrivate dopo otto giorni dalla somministrazione. Il padre del bambino contesta le modalità di vaccinazione: «Secondo le linee guida dell’Aifa – afferma – se al vaccino morbillo-parotite- rosolia si combina quello per la varicella, si aumenta il rischio di convulsioni febbrili. Perché queste linee guida non sono state seguite?

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TAURISANO. Taurisano nella morsa degli incendiari. E tra i cittadini cresce la preoccupazione. In appena due settimane, tre roghi hanno distrutto il parco mezzi di un’azienda, una pizzeria e due auto. L’ultimo episodio in ordine di tempo risale a pochi giorni fa: qualcuno, dopo aver oscurato gli obiettivi delle telecamere installate nella zona, è entrato nella «Pizzeria del Castello», accanto al palazzo ducale sede del municipio. Ha cosparso l’ambiente di liquido infiammabile e l’ha dato alle fiamme. Il rogo ha danneggiato gravemente la prima stanza, distruggendo anche l’impianto di videosorveglianza e gli infissi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

foto copertina libroTAURISANO. A dieci anni dalla morte di Luigi Crudo, indimenticabile dirigente scolastico, medaglia d’oro della Pubblica Istruzione e illustre animatore della scena culturale taurisanese, c’è un appuntamento da non perdere ed è quello di domenica 21 maggio, ore 18 presso la sala consiliare di Taurisano, per la presentazione del volume “Luigi Crudo e la musica” di Paolo Vincenti. Nel corso della serata, dopo i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Taurisano Raffaele Stasi, dell’Assessore alla Cultura Katia Seclì e di Giuseppe Caramuscio della Società di Patria per la Puglia, sono previsti gli interventi dell’autore Paolo Vincenti e del maestro Luigi De Luca, compositore e direttore d’orchestra. Il programma prevede anche esecuzione di canti e di intermezzi musicali eseguiti dai maestri Marco Puzzello (tromba), Roberto Esposito (pianoforte), Dora Giannoccaro (voce), Vittorio Ciurlia (violino) con la partecipazione degli studenti dei corsi musicali ODA Federico Sabato e Beatrice Preite. A coordinare i lavori della serata ci sarà Osvaldo Sabato, giornalista di Unita.TV.

piazza taurisanoTAURISANO. «Da sindaco e assessore dichiarazioni diametralmente opposte». Il consigliere di minoranza Francesco Damiano risponde all’assessore alle politiche giovanili Fabrizio Preite sulla polemica scoppiata dopo l’avvio dell’iniziativa «Coloriamo la città». Damiano aveva accusato la maggioranza di non aver ottenuto tutti i pareri necessari per la realizzazione dei murales previsti dal progetto. L’assessore, in risposta, aveva parlato di «polemiche sterili, inutili e a tratti offensive». Dopo qualche giorno, poi, il sindaco aveva comunicato a Damiano di aver sospeso la realizzazione di uno dei murales. «Chi ha il dovere di rappresentare l’istituzione comunale – si chiede Damiano – si informa adeguatamente prima di rilasciare dichiarazioni a vanvera? Ci si confronta in giunta sulle questioni per evitare di cadere nell’inopportuna improvvisazione?». L’augurio del consigliere è che «questo ennesimo pasticcio faccia capire alla maggioranza che i tempi del “praticantato” sono ormai abbondantemente scaduti e che la città si trova oggi più che mai in totale stasi». Sulla questione è intervenuto, nell’ultimo consiglio comunale, il primo cittadino: «Nessuna contraddizione», ha assicurato: «Nella delibera non era stato chiesto il parere di tipo urbanistico. Ho risposto ringraziando il consigliere Damiano per aver focalizzato la questione. Mi sono assunto la responsabilità e ho tranquillamente affermato che avremmo provveduto».

enrico tricaricoTAURISANO. Arriva a Taurisano la terza edizione del Concorso musicale internazionale “Giuseppe Tricarico”, dedicato alla figura dell’illustre compositore barocco gallipolino esponente della scuola napoletana che raggiunse la notorietà a Roma, Ferrara e Vienna. Il concorso, organizzato dall’associazione musicale culturale “Il Musicante” di Gallipoli, con presidente il maestro Enrico Tricarico (foto), si svolgerà dal 27 al 31 maggio presso la Sala consiliare della Città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

TAURISANO. Esce dal Commissariato di Polizia e torna subito a rubare. Protagonista di due furti a distanza ravvicina è stato un 37enne di Taurisano. In casa sua, nei giorni scorsi, gli agenti del locale commissariato hanno ritrovato vari oggetti di un furto denunciato pochi giorni prima tra cui anche un “audio book multifunizione” dal valore di circa 3mila euro utilizzato per facilitare la lettura di persone ipovedenti. Dopo aver riconsegnato la refurtiva ai legittimi proprietari, i poliziotti hanno denunciato il 37enne e la sua compagna per ricettazione. Dopo appena 24ore la Squadra Volanti del Commissariato di Taurisano si è trovata nuovamente a che fare con lo stesso uomo individuato dalle telecamere di videosorveglianza quale autore di un altro furto presso una lavanderia dall’interno della quale aveva asportato anche un televisore lcd appeso ad una parete. Per l’indagato è stata chiesta la revoca dell’affidamento in prova ai Servizi sociali.

 

piazza taurisanoTAURISANO. È scontro sui murales. Nei giorni scorsi la giunta del sindaco Raffaele Stasi ha promosso la manifestazione «Coloriamo la città», finalizzata a valorizzare le capacità artistiche giovanili con la realizzazione di murales sul muro esterno del teatro-tenda, sulla facciata interna del centro minori «Ileana Ciurlia», sul muro degli spogliatoi del campo sportivo, sulla facciata del centro anziani e sulla facciata dell’ex casa del custode dell’edificio Vanini. Le iscrizioni scadranno il 31 maggio. Tutti i dettagli sono sul sito del Comune. L’iniziativa ha suscitato le perplessità del consigliere dei «Democratici per Taurisano» Francesco Damiano. L’esponente della minoranza, infatti, ha chiesto al sindaco di ritirare la delibera e di sospenderne gli effetti. «Non compare – afferma Damiano – alcun riferimento e alcun parere tecnico sulla compatibilità dei lavori da realizzare, considerato che alcune superfici fanno parte di immobili comunali sui quali sono presenti importanti vincoli». Per altre superfici individuate, continua, «non appare assolutamente chiaro l’indirizzo della giunta, non essendo allegato alla delibera alcun prospetto o planimetria dei luoghi individuati».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

discarica-Burgesi-UgentoUGENTO. Il 28 maggio marcia verso località Burgesi (Ugento) per dire “basta” a discariche e nuovi impianti e per non dimenticare gli sversamenti di rifiuti tossici sui territori di Ugento, Casarano e Melissano. La Pro loco beach di Gemini, congiuntamente alle associazioni di Ugento, Acquarica, Presicce e Taurisano con il patrocinio dei rispettivi Comuni, stanno organizzando una manifestazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’allarme ambientale della già dismessa discarica Burgesi, chiedendo la bonifica urgente del territorio a seguito delle recenti vicende relative ai presunti 600 fusti di sostanze cancerogene che sarebbero stati tombati stando alle dichiarazioni di un imprenditore pentito di Taurisano. Inoltre, con questa iniziativa s’intende opporsi  alla nascita del nuovo impianto di selezione, recupero e messa in riserva di rifiuti speciali in località “Casino Arto” nel territorio di Gemini di Ugento. La manifestazione si svolgerà con tre cortei che partiranno il primo alle ore 8.30 dal Calvario di Acquarica del Capo; il secondo alle ore 8.30 dall’Oratorio di Ugento; il terzo alle ore 9 dal monumento dei Caduti di Gemini. Tutti e tre i percorsi confluiranno alla fine a Burgesi.

IN EVIDENZA. Da Roma a Bilbao, da Rimini alla Germania. Sono le esperienze di alcuni ex studenti salentini che quasi vent’anni fa scelsero l’Erasmus, il programma di mobilità studentesca nato nel 1987 per dare la possibilità agli universitari europei di effettuare in un ateneo straniero un periodo di studio legalmente riconosciuto nel proprio Paese. L’Erasmus oggi compie trent’anni. Emanuela Ingusci e Gianni Casaluce, entrambi di Nardò, raccontano la propria esperienza. «Era il 2000. Studiavo Psicologia a Roma e partii per la Spagna – ricorda Emanuela, oggi ricercatrice universitaria all’Università del Salento – ai tempi del cambio dalla peseta all’euro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...