Home Notizie Seclì
Ultime notizie dal Comune di Seclì

Laboratorio urbano nuove armonieSECLÌ. Altra esperienza coinvolgente e creativa il 6 e 7 maggio dalle operatrici del progetto Luna (“Laboratorio urbano nuove armonie), gestito dall’associazione Itaca Onlus in collaborazione con l’Amministrazione comunale. “Costruiamo troppi muri e non abbastanza ponti” è la massima di Newton seguito al fine di “riappropriarsi” del concetto di comunità e di spazio pubblico e per creare “ponti” tra realtà urbana e rurale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Futura 21 secliSECLÌ. “Pasqua go” è l’iniziativa di sabato 8 aprile promossa dal gruppo “Futura 21” (foto), del presidente Marco Muscara, insieme all’Acr giovani guidata da Maria Grazia Calsolaro. Si tratta di una vera e propria “caccia al tesoro” (in questo caso costituito da uova di Pasqua), riservata a bambini e ragazzini dai 6 ai 13 anni (già una cinquantina gli iscritti), che si svolgerà a partire dalle 15,30. Le iniziative dei giovani di “Futura 21”, gruppo sorto nel 2013 al fine di meglio “qualificare” il paese, proseguono il 10 aprile con il quarto appuntamento del cineforum promosso al Castello ducale nell’ambito del progetto Luna. Tutti i film proposti hanno tematiche musicali. La rassegna, avviata il 20 marzo, si concluderà il 24 aprile con cinque film su tematiche musicali (il lunedì eccetto Pasquetta).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Giuseppe Serravezza

Giuseppe Serravezza

SECLÌ. È per accertare l’eventuale esistenza di un rapporto tra tumori e fattori di rischio presenti sul territorio che il Comune di Seclì ha aderito al progetto “Geneo” (“Sistemi di valutazione delle correlazioni tra genotossicità dei suoli e neoplasie in aree a rischio per la salute umana”). Lo studio è promosso dalla “Lega italiana per la lotta contro i tumori”, che ha come responsabile scientifico il dottor Giuseppe Serravezza (foto). Per il finanziamento la Lilt di Roma ha utilizzato i fondi 5xmille. Collaborano al progetto l’Università del Salento, il dipartimento di prevenzione della Asl di Lecce ed il Settore Ambiente di Lecce.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 15

tribunale-di-lecceSECLÌ. Un presunto tentativo di corruzione non andato a segno rischia di provocare non pochi guai a dipendenti dell’Acquedotto pugliese, tecnici e imprenditori. Gravi, se confermate in giudizio, le accuse formulate nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari firmato dal sostituto procuratore Antonio Negro a carico di otto persone, tra le quali anche l’amministratore unico e il proprietario di due ditte di Seclì. Tentata concussione, peculato, frode nelle pubbliche forniture, falso e truffa i reati ipotizzati, a vario titolo, ai soggetti coinvolti. In particolare, nell’ottobre 2011 un ispettore di cantiere e un direttore dei lavori di Aqp avrebbero avvicinato il titolare della ditta che aveva l’incarico della realizzazione e manutenzione degli impianti idrici e fognanti del comune di Taurisano pretendendo 1.000 euro in cambio di controlli “di comodo” sui lavori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Le Mani giganti dell'Acr nel Carnevale 2016

Le “Mani giganti” dell’Acr nel Carnevale 2016

SECLÌ. Ritorna il 28 febbraio per la sua 22a edizione il “Carnevale Salentino dell’Infanzia”, sfilata di gruppi mascherati e carri allegorici, per una giornata da vivere all’insegna della libera espressione di fantasia ed energia. La manifestazione è promossa dal gruppo carnevalesco guidato da Paolo Pellegrino. Con lui nell’organizzazione ci sono Juventus club, Protezione civile, Pro loco, parrocchia ed Amministrazione comunale. Il percorso è quello ormai consolidato negli anni lungo viale San Paolo e che va dalla villa comunale alla piazza centrale del paese.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 23

piazza san paolo ex municipio secli 8SECLÌ. Seclì senz’acqua mercoledì 15 febbraio per l’esecuzione di alcuni lavori sulla rete. Ne da notizia la società Acquedotto Pugliese avvertendo che la sospensione avrà una durata di circa sette ore, dalle 9 e sino alle 16. I lavori riguardano la riparazione di una perdita sulla condotta adduttrice. Disagi – avverte la società idrica – saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo. Acquedotto pugliese raccomanda, inoltre, i residenti a razionalizzare i consumi evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione. I consumi, infatti, costituiscono una variabile fondamentale per evitare eventuali disagi. Per informazioni c’è il numero verde 800.735.735 ed il sito internet www.aqp.it (sezione “Che acqua fa?”).    

Da sinistra Luigi Bruno e Robindro Nicolik

Da sinistra Luigi Bruno e Robindro Nicolik

SECLÌ.Proseguono sino al 25 febbraio, al Ducale, gli eventi legati alla mostra fotografica curata dai fotografi Atraz & Emilia e del professor Giorgio Giaffreda in occasione del Giorno della Memoria per ricordare la Shoah, le leggi razziali e le persecuzioni degli Ebrei. Nell’occasione è stato proiettato l’indimenticabile capolavoro “La vita è bella” di Roberto Benigni. La mostra sarà via via accompagnata da convegni a tema, proiezioni di video e visite guidate di scuole, gruppi ed associazioni. Già invitate a partecipare molte istituzioni scolastiche del territorio. L’iniziativa è dell’Amministrazione comunale e dell’assessorato alla cultura in collaborazione con Ill Sunrecords e Collettivo SBAM. Sabato 25 febbraio, dopo l’intervento del professor Daniele De Luca, docente di Storia delle relazioni internazionali presso l’Università del Salento, ci sarà il concerto finale di Luigi Bruno & Mediterranean Psychedelic Session e del clarinettista serbo-spagnolo Robindro Nicolik (specializzato in musica Klezmer), che per l’occasione, oltre a presentare i brani del loro ultimo lavoro discografico “ASSUD”, regaleranno uno spettacolo di contaminazione musicale. Bruno (di Galatone) è chitarrista, cantante, compositore, leader dei Muffx, organizzatore di eventi e fondatore della IllSunRecords.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il gruppo parrocchiale in una precedente edizione del Carnevale

Il gruppo parrocchiale in una precedente edizione del Carnevale

SECLÌ. Con una sfilata fissata per il 28 febbraio, il paese prosegue la tradizione del “Carnevale dell’infanzia”, uno dei pochissimi della Provincia, in cui a “salire sul carro” saranno soprattutto i giovanissimi, non solo del paese ma, come gli organizzatori si attendono, anche dei paesi vicini, soprattutto Aradeo, Neviano e Galatone, che nelle sfilate precedenti sono stati sempre presenti. Il percorso, ormai consolidato negli anni, va dalla Villa Comunale a Piazza San Paolo. Al momento sembra confermato l’arrivo di circa 500 ragazzi dal Primo polo di Galatone e la partecipazione della scuola Materna locale con il progetto “Alla scoperta del mondo”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Castello D AmatoSECLÌ. ̀È stata riaperta lo scorso dicembre la Biblioteca comunale risistemata in una sala a pianoterra del Castello D’Amato (foto). Già frequentatissima da un folto gruppo di ragazzini del paese che, oltre a libri e materiale multimediale, vi trovano un ambiente accogliente per le loro esigenze. Gli orari di funzionamento sono il lunedì e il mercoledì dalle 16 alle 18 ed il sabato dalle 10 alle 12. Gestisce la struttura “Imago” di Loredana Gianfrate, cooperativa nata a Lecce nel 1995, che si occupa di conduzione, fruizione, sviluppo e promozione del patrimonio artistico, culturale ed ambientale. Secondo il progetto elaborato dalla società, le attività future riguarderanno sia il singolo servizio di biblioteca, sia “l’integrazione e l’interazione” con altre esperienze ed attività, che potranno spaziare da un caffè letterario con l’organizzazione di eventi a tema, presentazione di libri o chiacchierate con gli autori, alla promozione di attività culturali legate ai contenuti della biblioteca, volte ad attrarre sia artisti che il pubblico locale. Accanto alla biblioteca comunale, nel palazzo più bello ed accogliente del paese (già proprietà dei Papaleo ed acquisito al patrimonio comunale nel 1998), il 28 gennaio si inaugura il Laboratorio urbano nuove armonie (“Luna”) gestito dall’associazione “Itaca onlus”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Fabiana FassiSECLÌ. Progetto nuovo e coinvolgente quello che si svolgerà nel Palazzo Ducale e che verrà presentato il 28 gennaio alle ore 17 con l’inaugurazione del Laboratorio urbano nuove armonie (Luna) e della sala musicale. Il dialogo con i giovani, i cittadini, le associazioni e le istituzioni di Seclì verrà “facilitato” da Salvi Greco. Che si tratti di un programma estremamente valido è garanzia l’esperienza precedente dell’associazione “Itaca onlus”, che lo ha pensato e promosso in collaborazione con l’Amministrazione comunale, vincendo il bando regionale “Mettici le mani” per l’attrezzatura di laboratori urbani. L’associazione di promozione sociale gestisce già da due anni il progetto Luna – Laboratorio rurale tutto al femminile nell’ex Centro Emmanuel, già ricovero diurno per tossicodipendenti, situato in agro di Seclì. Si tratta di una struttura abbandonata (casa colonica e terreno), concessa loro in comodato d’uso per 10 anni dalla parrocchia SS. Maria dell’Assunta di Galatone. Presidente ed agronoma è Fabiana Fassi (nella fotina).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SeclI - Progetto The Monuments PeopleSECLÌ. Lo scorso 14 dicembre tutte le classi della scuola primaria di Seclì hanno partecipato ad una visita guidata a Lecce nell’ambito del progetto “The Monuments People”. L’iniziativa nasce da un gruppo di guide turistiche professioniste della regione per dare un contributo attivo alla salvaguardia del patrimonio monumentale ed artistico del centro Italia, fortemente colpito dal recente terremoto. La scuola di Seclì è stata la prima ad aderire a questo progetto. A guidarli Laura Calò, guida turistica di Puglia e socia dell’A.G.A.P. (Associazione Guide ed Accompagnatori turistici di Puglia). L’idea è di raccogliere fondi per restaurare opere segnalate dal museo civico di Amatrice.

 

secli centroSECLÌ. Seclì in vetrina, il 23 dicembre, nell’ambito del progetto “#inPuglia365”, finanziato dalla Regione (con 5mila euro) e promosso dall’assessorato alla Cultura guidato da Concettina Bongiorno. L’obiettivo è quello di promuovere l’interessante centro medievale nell’ottica di un turismo destagionalizzato. Per l’assessore Bongiorno si tratta “di una buona occasione per mostrare le potenzialità del paese”. “Attrattori” due monumenti (uno recuperato solo in parte ed uno da restaurare) realizzati nella seconda metà del ‘500 dai duchi D’Amato: il castello ed il convento dei frati minori. Il 23 i visitatori saranno coinvolti in un’atmosfera dove “i saperi e i sapori” saranno al centro del percorso turistico.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

scuola secliSECLÌ. Sempre encomiabile ed al massimo l’impegno delle docenti della scuola primaria di Seclì, sia per l’insegnamento curricolare che per le tantissime iniziative programmate in orario extrascolastico. Fittissimo il calendario delle attività pomeridiane programmate per dicembre. Un’occasione per riflettere sui valori più autentici del Natale e per avvicinare i ragazzi alle bellezze architettoniche del proprio paese. Si è iniziato il 6 con la rappresentazione nei locali della scuola dal titolo “La speranza del Natale”. Per mercoledì 14 è in programma un’escursione dei ragazzi a Lecce. Potranno ammirare i pupi di creta e di cartapesta e partecipare ad una visita alla caserma della Scuola di cavalleria, dove lavorano molti loro genitori. L’iniziativa nasce dal fatto che nel paese un grandissimo numero di cittadini ha scelto la carriera militare e questo rende i ragazzi particolarmente sensibili al lavoro del padre. Il giorno successivo un appuntamento singolare: tutti gli alunni saranno impegnati nel salone della scuola ad impastare e preparare biscotti con soggetti natalizi che, una volta portati al forno del paese per la cottura, saranno confezionati e portati a casa per gli auguri alle famiglie.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

scuola-secli-Progetto-A-SecliSECLÌ. Progetti a scuola pensando al Natale ed al territorio. È quanto emerge dalle programmazioni delle cinque classi della Primaria. Nei giorni scorsi gli alunni di prima hanno visitato un vigneto nei pressi della scuola per osservare queste piante che un tempo predominavano nelle campagne dei salentini, ma la cui presenza è oggi fortemente ridimensionata. Tutte le classi (ma in particolare le quinte) sono poi impegnate nel laboratorio artistico-manipolativo “A++” che, se da un lato punta a realizzare oggetti personalizzati per il Natale (pigne, stelle, cartoncini augurali), dall’altro porta ad educare al recupero ed al riciclaggio di materiali che altrimenti finirebbero nella spazzatura, come il riutilizzo di vasetti inutilizzati in casa e trasformati a scuola in portacandele con piccoli lavori di decoupage. Il 14 dicembre sarà poi la volta della solidarietà.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

scuola-secliSECLÌ. Promosso dall’Ambito territoriale sociale di Nardò partirà a breve anche nelle scuole di Seclì il progetto “Facciamo la differenza – Percorsi educativi di prevenzione alla violenza di genere” finanziato dalla Regione e finalizzato a prevenire e contrastare la violenza sulle donne. I percorsi di prevenzione primaria e di sensibilizza- zione (4 incontri di 2 ore, in orario extrascolastico, con cadenza quindicinale) sono rivolti a docenti, alunni e genitori e saranno coordinati dalla cooperativa sociale “Comunità San Francescoˮ, ente gestore del Centro antiviolenza “Il Melograno” di Parabita.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

 protezione-civile-SeclìSECLÌ. Estate di grande impegno quella della Protezione civile “Santa Barbara” (foto). L’associazione, diretta da Cristo Stavru (coadiuvato dall’intero consiglio di amministrazione costituito da Salvatore Malerba, Antonio Frezza, Agostino Frezza, Alberto Musca, Carlo Cafaro e Greco Riccardi), ha sottoscritto con la Regione le convenzione per la campagna antincendio e quella per il rischio idrogeologico. Da giugno a settembre è stata chiamata dalla Centrale operativa regionale e dai Vigili del fuoco ben 22 volte, tra Seclì,  Galatone, Aradeo, Neviano, Galatina, Sannicola, Nardò e le sue marine.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SECLÌ. Riapre al culto mercoledì 12 ottobre, con la celebrazione delle ore 18.30, la chiesa Matrice dedicata alla Madonna delle Grazie. Sono, infatti, terminati i lavori resisi necessari per la pericolosa caduta di alcuni calcinacci. Proprio in questi giorni si stanno smontando le impalcature (foto) montate a fine maggio scorso. Si darà poi inizio alle pulizie per rendere possibile il ripristino delle attività pastorali e liturgiche. «Devo ringraziare tutti i miei parrocchiani. Abbiamo realizzato tutto nella forma del volontariato locale. E sicuramente non sono state spese da poco», afferma il parroco don Antonio Bruno, molto soddisfatto dei lavori compiuti con l’aiuto e la generosità dei cittadini. È stato interamente imbiancato l’edificio e pitturata artisticamente la volta, che ora si presenta come un bellissimo cielo stellato. Molto riusciti anche gli interventi sul muro frontale del presbiterio, che con originalità e bellezza hanno valorizzato il mosaico dedicato alla Madonna delle Grazie, alla quale la parrocchia è dedicata. Per questo lavoro sono state utilizzate speciali tecniche di pittura che danno lucentezza all’intera facciata. È un bel colpo d’occhio per chiunque entri in chiesa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

“Li Sichiliati...e non solo” con al centro l’assessore Bongiorno

“Li Sichiliati…e non solo” con al centro l’assessore Bongiorno

SECLÌ. Il teatro in vernacolo è stata la vera novità dell’estate secliota, la rassegna di eventi realizzata dall’Amministrazione comunale a favore sia dei tanti cittadini rimasti in paese durante le vacanze estive, che dei turisti, sempre più numerosi, che hanno approfittato degli eventi in programma per una visita in paese. Pur se piccolo, infatti, Seclì annovera pregevoli monumenti di grande valore artistico che meritano di essere ammirati, quali il Palazzo dei duchi D’Amato, l’antica parrocchiale, il convento dei frati minori, l’interessantissimo centro storico. Il teatro è stata l’occasione buona per quattro appuntamenti di spensieratezza e di sana allegria. Quattro serate per “Quattro risate”, quale appunto è stato il titolo della rassegna programmata e realizzata. Ora, visti i buoni risultati dell’iniziativa, si è deciso di dare la possibilità di assistere ad un supplemento di spettacolo, una serata in cui le quattro compagnie che hanno presentato le loro opere (Il “Piccolo teatro Scorranese”, “Panta Tha  Paddhicaria” di Calimera, il “Centro turistico giovanile” di Neviano e la compagnia di casa “Li Sichiliati…e non solo”) reciteranno brevi sketch di sicura allegria.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Erika Perrone

Erika Perrone

SECLÌ. Venerdì 30 settembre dovrebbe terminare il “servizio di segretariato sociale” svolto, nel Comune di Seclì, dalla dottoressa Erika Perrone (di Galatone, nella foto) e istituito dall’Ambito territoriale sociale  numero 3 di Nardò, di cui Seclì fa parte insieme ai Comuni di Galatone, Copertino, Leverano e Porto Cesareo. In attesa di nuove determinazioni in merito, scade a fine mese, infatti, l’incarico di collaborazione con le assistenti sociali istituito nel 2014 con il progetto Pac (“Piano di azione e coesione”). Il servizio è tanto più importante in un Comune piccolo come quello di Seclì, con il personale necessariamente ridotto, dove la presenza per quattro volte a settimana (dal primo ottobre 2015) di un’esperta inviata dall’Ambito è stata quanto mai utile e preziosa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

secli-san-antonioSECLÌ. Festa tra le più attese, quella dal 29 al 31 luglio a Seclì. Per Sant’Antonio ancora una volta saranno le superbe luminarie, la banda, i fuochi pirotecnici e l’ottima cucina (con le immancabili polpette al sugo) a dare un senso profondo alla festa. Il programma religioso prevede dal 26 al 28 luglio, alle ore 19, la recita del “Rosario Antoniano”, seguito alle 19,30 dalla “messa con triduo”. Il 29, giorno della vigilia, le messe sono alle 7,30 e alle 19,30. Seguirà la solenne processione per le vie del paese. Il 30, per la grande “solennità esterna” del Santo, le messe sono alle 7,30, 9,00, 10,30 (celebrata in onore degli emigranti rientrati nel paese) e 19,30. Il 31 luglio, ultimo giorno dei festeggiamenti, le messe verranno celebrate alle 7,30 e 19,30. Il programma civile prevede lo sparo di petardi dal 26 al 31 luglio, un fuoco pirotecnico dopo la processione del 29 e il grande spettacolo pirotecnico a mezzanotte del 30. Il 29 suonerà la banda Città di Racale, mentre il 30 sono in programma le musiche di Città di Francavilla Fontana e Città di Lecce. Concluderà il 31 il concerto di Antonio Castrignanò. Le luminarie sono a cura della Premiata Ditta Parisi di Taurisano. Durante il triduo, i giorni di festa e la processione, i bambini verranno vestiti con il saio francescano di Sant’Antonio in segno di gratitudine e riconoscenza verso il Santo.

Don Toni Drazza

Don Toni Drazza

SECLÌ. Anche se dal marzo 2012 don Toni Drazza vive a Roma per il suo incarico di assistente nazionale del Movimento studenti di Azione cattolica, il giovane sacerdote originario di Seclì mantiene saldi i suoi legami con il paese dove vive la sua famiglia e dove ha ancora stretti rapporti di amicizia che lo riportano a tornare appena se ne presenta la minima occasione. In questo caso l’opportunità gli è data il 14 luglio dalla presentazione, nell’atrio del palazzo ducale, del libro sulle canzoni di Fabrizio De Andrè, dal titolo “Dio del cielo vienimi a cercare – Faber, uomo in ricerca”. Il testo è opera del suo amico sacerdote don Salvatore Miscio (di Manfredonia, l’unico sacerdote vero nel film “Habemus Papamˮ di Moretti). A parere dell’autore, il cantante “ha trovato le parole giuste per cantare la vita”. Don Toni sottolinea un altro aspetto rilevante dell’iniziativa, quella di “coinvolgere i giovani, perché in tanti, bravi con la musica, sono alla ricerca di qualcosa…. Ecco, noi vorremmo metterci in ascolto ed invitare tutti alla ricerca”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SECLÌ. Per un cittadino di Seclì, la ricorrenza di Sant’Antonio è la festa per eccellenza, probabilmente più del Santo protettore “titolare”, San Paolo. Non a caso viene festeggiata solennemente ben due volte: il 13 giugno per la festa religiosa (“Sant’Antonio picciccuˮ) e dal 29 al 31 luglio con le grandi luminarie e la festa civile. A conferma dell’antica devozione verso il Santo di Padova, la stragrande maggioranza degli abitanti del paese hanno scelto questo nome per i propri figli. A Sant’Antonio è dedicato l’antico santuario risalente alla fine del ‘500, meta ogni anno di pellegrinaggio nella giornata del 13 giugno, con numerosi fedeli che ancora oggi giungono a piedi dai paesi vicini per la prima messa del mattino alle 6, che quest’anno verrà celebrata dal vescovo Fernando Filograna.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

ANTONIO_CASARANO_adf29707251c2a45e3edcd2fa0440754SECLÌ. Tutti i sindaci della Regione hanno firmato con il presidente Emiliano il “Patto per il turismo”, ma ci devono spiegare com’è possibile incentivare questa risorsa se si chiudono le stazioni». È quanto si chiede Antonio Casarano, sindaco di Seclì, che per la terza volta ha preso carta e penna per motivare la sua protesta alle autorità competenti per lo stato di abbandono della stazione di “Seclì-Neviano- Aradeo”. Lo aveva già fatto a maggio e a novembre dello scorso anno insieme a Daniele Perulli e Silvana Cafaro, sindaci di Aradeo e Neviano, sottolineando i gravi problemi di sicurezza, l’impossibilità di acquistare i biglietti in sede (la stazione più vicina è a tre chilometri), la mancanza di una pensilina dove ripararsi in caso di pioggia. Non avendo ricevuto riscontro alle precedenti note, lo scorso 18 maggio Casarano ha quindi di nuovo scritto al Prefetto di Lecce, al Commissario delle Sud-Est, al Ministro dei Trasporti, al Governatore Emiliano e all’assessore regionale alla Mobilità, lamentando una stazione senza personale e oggetto di gravi atti di vandalismo. Il Sindaco rileva, inoltre, “barriere dei passaggi a livello che rimangono bloccate, impedendo la normale circolazione stradale, una stazione abbandonata a se stessa ed alla mercè di eventuali criminali”. C’è da aggiungere che alla valorizzazione della stazione e dei beni ad essa connessi è anche interessata l’associazione “Pepe Nero” di Lecce, diretta da Betta Patera, che con il progetto “Rete dei caselli Sud Est”, finanziato dalla Regione Puglia (Principi attivi 2010), intende promuovere iniziative “guardando alla ferrovia come vettore di sviluppo del territorio”. Con questo intento dallo scorso gennaio hanno chiesto l’assegnazione del primo piano della stazione di Seclì-Neviano-Aradeo che sarà l’hub della “Rete dei caselli”. Da ricordare pure come lo scorso 30 luglio la stazione di Seclì era stata scelta come tappa dell’evento “From station to Station” nella cornice del Locomotive Jazz Festival.

scuola teatro progetto 2016

I ragazzi impegnati nei laboratori al Palazzo Ducale. In basso Salvatore Cardinale

Schermata 2016-05-17 alle 17.30.51Seclì. Dallo scorso gennaio, una volta a settimana in orario extrascolastico, i ragazzi della quinta classe della Primaria si misurano con l’esperienza teatrale nel laboratorio organizzato a Palazzo Ducale. L’obiettivo è quello di sviluppare la loro creatività e favorire la conoscenza dei linguaggi espressivi. Una piccola rappresentazione sarà messa in scena a fine anno a conclusione degli incontri. A gestire l’iniziativa l’associazione cultura- le Gruppo teatrale amatoriale “Li Sichiliati…e non solo” diretta da Salvatore Cardinale, che è partner del progetto “Intercultura, Strumento per leggere, narrare ed interpretare il territorio in prospettiva globale” con il quale l’intero Istituto Comprensivo di Neviano e Seclì ha partecipato al concorso “Trecento in bando…vinci uno scaffale pieno di libri”. Il progetto è andato bene e la scuola è stata selezionata per la premiazione ufficiale. Volendo contribuire ad avvicinare i ragazzi a nuove forme espressive, l’associazione teatrale ha pensato di proporre l’iniziativa del laboratorio. Il tema scelto per “incuriosire” è stato la drammatizzazione del racconto. Si è puntato sull’idea di riprendere le storie che tanti anni fa erano raccontate dai nonni a figli e nipoti durante le fredde sere d’inverno accanto al focolare oppure nelle calde serate d’estate seduti al fresco delle corti. Gli anziani, nella loro esposizione intercalavano proverbi ed espressioni del gergo contadino.

L’associazione teatrale ha cercato di usare le stesse tecniche per trasmettere alle nuove generazioni “la saggezza e la semplicità di un mondo contadino costituito da gente amante del- la famiglia, onesta sana e virtuosa”. Si è cercato di far rivivere la magia di quei racconti, coinvolgendo i ragazzi con gli stessi semplici mezzi espressivi usati nel passato dai nonni. I racconti ed i proverbi utilizzati per il laboratorio sono stati presentati usando il dialetto per non far perdere la freschezza e la semplicità originaria, nella convinzione che la “traduzione” nella lingua italiana avrebbe fatto perdere l’incisività e l’efficacia proprie del vernacolo.

PzzSlnt_32_01.inddSeclì. Con una bella espressione, don Antonio Bruno ha definito “una rigogliosa esplosione di primavera” le numerose attività “di aggregazione sociale e spirituale”, che in questo periodo interessano la chiesa di Seclì, con la programmazione di varie attività dei gruppi di volontariato e animazione per i giovani. A cominciare dall’Azione cattolica adulti che si è gemellata con i gruppi corrispettivi della parrocchia Sant’Anna di Parabita e San Michele Arcangelo di Neviano. Il 13 marzo i gruppi delle tre parrocchie si sono ritrovati a Parabita per la visita alla Basilica della Madonna della Coltura e agli anziani del Centro di solidarietà sino alle cave di carparo di Gallipoli, con le bellissime sculture del Calvario in dimensioni naturali. Il 17 marzo era stata la volta della parrocchia di Neviano ad accogliere i gruppi, portati in visita al santuario della Madonna della Neve, alla parrocchiale San Michele Arcangelo ed all’interessantissima Abbazia di Macugno, in fase di restauro. Toccherà il 28 maggio a Seclì accogliere i gruppi per l’intera giornata. L’appuntamento è al santuario giubilare del Crocefisso della Pietà di Galatone. Sarà così anche l’occasione per acquisire l’indulgenza plenaria.

Da lì i gruppi si sposteranno a Seclì per una visita al palazzo ducale dei D’Amato, dove nacque Suor Chiara, una delle grandi mistiche del 1600. Si potrà anche ammirare l’antica chiesa parrocchiale nel centro storico. Quindi la messa in parrocchia per la chiusura del mese Mariano. Un’altra bella esperienza dei giorni scorsi, che ha interessato l’azione cattolica ragazzi, è stato il pellegrinaggio a piedi da Seclì alla parrocchia giubilare di Galatone del 16 aprile. Accompagnati dalle bravissime educatrici, che li hanno interessati con giochi e indovinelli, bambini e ragazzi hanno camminato per ben quattro chilometri, scortati dai vigili urbani di Seclì e Galatone. Da ricordare, infine, lo scorso 5 aprile, il recital “In viaggio con Francesco” proposto nella Parrocchia alla popolazione, dal gruppo teatrale “Gli sichigliati…e non solo” alla presenza del vescovo Fernando Filograna.

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...