Home Sannicola San Simone
Notizie da San Simone, frazione di Sannicola

SANNICOLA. Appuntamento a San Simone, nei giorni 29 e 30 giugno per i festeggiamenti in onore di San Biagio. I festeggiamenti tradizionali riuniscono la comunità e consentono alla comunità «di riappropriarsi di una identità culturale ed esistenziale, costituita da relazioni – commenta don Claudio Mazzotta (foto a destra di Francesca Calò) – in un tempo che ci spinge continuamente a cambiare con un crescente senso di vacuità e di smarrimento». Il 29 luglio alle 19 la processione per le vie del paese cui seguirà, alle 21, la messa presiedua dal vescovo, Fernando Filograna. Il 30, alle 9 messa al termine della quale è previsto il lancio delle colombe sul sagrato offerto dall’allevatore Cosimo Imperiale, mentre alle 19.30 messa col bacio della reliquia e riflessioni del neo diacono Emanuele Calabrese. Come ogni anno la festa è caratterizzata da una mostra d’arte: quest’anno esporrà le proprie opere il maestro Mirko Gabellone (foto a sinistra) di Aradeo, originario di Sannicola. La mostra sarà inaugurata il 27 alle 21 e sarà visitabile fino al 31 luglio presso i locali parrocchiali. Il Comitato festa, presieduto da Fabrizio Leo, è composto da Luigi Guido, Osvaldo Tarantino, Daniele Leo, Rita Malorgio, Maria Leo, Giuseppe Magno, Mario Imperiale, Luigi Leo, Gino Ria, Fiorella Leo, Massimiliano De Santis, Gabriele Stamerra e Luigi Mighali.

memorial de blasi 2014SAN SIMONE. Appuntamento domenica 8 maggio alle ore 17,30 a San Simone presso la Polisportiva “Mauro Fedele” per le finali della settima edizione del  torneo di calcetto per “pulcini” e “primi calci” dedicato a Paolo De Blasi, prematuramente scomparso in un tragico incidente stradale. Si sfideranno le squadre provenienti da Alezio, Tuglie, Sannicola, Taviano, Supersano, Gallipoli Evergreen e Gallipoli San Gabriele.

Il sindaco Piccione intervistato da Telenorba

Il sindaco Piccione intervistato da Telenorba

SANNICOLA. Una battaglia che va avanti da tempo quella degli abitanti di San Simone, che da mesi fanno sentire la propria voce contro il provvedimento di chiusura dell’ufficio postale di cui usufruisce la frazione. L’ultimo atto della vicenda l’ha scritto il Consiglio di Stato ritardando la possibile chiusura della filiale, che sarebbe già dovuta avvenire l’11 gennaio scorso. Il ricorso del Comune al Consiglio di Stato ha, infatti, permesso (al momento) almeno di prorogare l’eventuale chisura sino al prossimo 4 febbraio, giorno della discussione del ricorso in camera di consiglio.
Già ad aprile dello scorso anno, dopo una corposa raccolta firme (più di mille) messa in atto dai cittadini, il sindaco Cosimo Piccione aveva optato per un ricorso al Tar, poi bocciato a dicembre, così come è avvenuto per Vitigliano (frazione di S. Cesarea Terme) e Castiglione d’Otranto (frazione di Andrano). È proprio dopo tale sentenza che l’Amministrazione comunale si è rivolta al Consiglio di Stato.

Una vicenda su cui il Sindaco ha lavorato molto, cominciando a parlare della situazione già a marzo del 2015, quando si esprimeva con disappunto nei confronti di un provvedimento – quello della chiusura – “intrapreso senza interpellare le autorità locali e senza sufficiente margine di preavviso”. In quella circostanza Piccione – incontrando il responsabile provinciale di Poste Italiane – aveva proposto persino che il Comune si facesse carico delle spese per la gestione della succursale, senza però trovare riscontri.
Una succursale – quella di san Simone – ritenuta di estrema importanza, perché con un solo impiegato offre i servizi minimi ai residenti (molti dei quali in età avanzata e quindi con ovvi problemi di spostamento) ma anche ai turisti, che d’estate con comodità possono accedere ad un ufficio postale. Intanto, mentre i correntisti di San Simone minacciano la chiusura dei propri conti nel caso la loro sede dovesse realmente cessare le attività, nei giorni scorsi nella frazione è arrivato l’inviato di “Luciano, l’amaro quotidiano”, la trasmissione di Fabio e Mingo su Telenorba.

san simone vescovo quadro caracuta 2015SAN SIMONE. Bella sorpresa per i parrocchiani di San Biagio a San Simone che per la recente festività della Sacra Famiglia sono stati protagonisti di un significativo evento “che ha creato un ponte fra l’espressione dell’arte e la fede”, come commentato dagli stessi protagonisti. Al termine della messa vespertina officiata da monsignor Fernando Filograna, vescovo della diocesi Nardò – Gallipoli assieme al parroco don Caludio Mazzotta, don Luigi Tarantino e don Quintino Venneri, il  maestro Antonio Caracuta, pittore di Carmiano che lo scorso anno aveva incontrato papa Francesco donandogli la sua opera “L’amore di una madre regina del cielo”, ha donato al vescovo una sua opera che rappresenta “meraviglia e stupore, mentre le forme e le luci  trasferiscono a chi osserva l’opera un grido di Fede e di Speranza”. «L’opera donata è un dipinto in cui traspare, attraverso la maestria delle pennellate, il  profondo senso religioso e umano dell’autore, dimostrando che la spiritualità di un artista può essere portatrice del messaggio di Dio, in perfetta sintonia con l’omelia del vescovo che ha  posto l’accento sul valore della famiglia cristiana all’interno della società, valore  divenuto antidoto  all’ omologazione dell’individuo», fanno sapere i parrocchiani.

Intanto, dopo le visite già svolte nei giorni scorsi a Casarano (chiesetta della Campana e cappella dell’ospedale), Matino (parrocchia Santa Famiglia), Galatone (santuario SS. Crocifisso della pietà), nei prossimi giorni la fitta agenda del vescovo prevede numerosi altri incontri nei centri della diocesi. Nel giorno dell’Epifania, monsignor Filograna è atteso a Gallipoli, presso il monastero di Santa Teresa, per la messa delle 8. Giovedì 7 gennaio, alle 10, è in programma il Consiglio episcopale in curia a Nardò. Sempre a Nardò, presso il seminario diocesano, il giorno seguente alle 9.30, c’è il ritiro spirituale per il clero secolare e religioso. Nello stesso giorno c’è anche l’incontro con la comunità di Taviano presso l’istituto Suore discepole di Gesù eucaristico. Sabato 9, alle 16, presso la sede Unitalsi di Copertino l’incontro sul tema giubilare della misericordia e domenica 10 messa alle 10 presso la parrocchia Santa Famiglia di Nardò per la festa della comunità. Nella serata, alle 17,30, conferimento del sacramento della Confermazione nella parrocchia Maria SS. Assunta a Torre Lapillo. Da ricordare, ancora, la celebrazione eucaristica di domenica 17 gennaio, alle 10 presso il seminario diocesano di Nardò, con i Consigli delle Confraternite della diocesi, la veglia ecumenica in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani del 18, alle ore 18,30, presso la parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Galatone ed il Pontificale del 20, alle 18,30 presso la basilica con cattedrale di Gallipoli nella solennità di San Sebastiano.

poste san simone (1)SANNICOLA. Il Tar ha deciso: respinti i ricorsi presentati da alcuni Comuni dove erano previsti i tagli da Poste italiane spa, tra cui Sannicola. L’ufficio postale della frazione San Simone va chiuso, al pari di quelli di Vitigliano (S. Cesarea Terme) e Castiglione d’Otranto (Andrano). Motivo: sono disavanzi economici. I giudici hanno così spostato in pieno il piano aziendale di Poste italiane. Contro i ricorsi dei Comuni si era schierato anche il il Ministero per lo sviluppo economico.

Chiesa_San_Biagio_di_San_Simone sannicola

Il maestro Caracuta e don Claudio Mazzotta

Il maestro Caracuta e don Claudio Mazzotta

SANNICOLA. Appuntamento a San Simone dal 28 luglio al 1 agosto per i festeggiamenti in onore di San Biagio. Per l’occasione, presso i locali dell’oratorio parrocchiale, si terrà la mostra di Antonio Caracuta, il pittore di Carmiano che lo scorso anno ha incontrato Papa Francesco donandogli la sua opera “L’amore di una madre regina del cielo” . La mostra sarà presentata dalla docente di arte e immagine Adele Manco. «Ogni anno diamo spazio all’arte e il 30, alle 20,30, il maestro si esibirà in piazza in un’estemporanea», afferma Luigi Mighali, il presidente del Comitato organizzatore.
Insieme a lui collaborano Giuseppe Magno, Osvaldo Tarantino, Luigi Guido, Luigi Donadei, Gino Ria, Rita Malorgio, Massimiliano De Santis, Gabriele Stamerra,  Maria, Luigi, Fiorella e Daniele Leo. «L’appuntamento estivo della festa di San Biagio – commenta il parroco don Claudio Mazzotta – è un invito a guardare con occhi nuovi al dono della vita». La festa prevede il 31 la presenza del vescovo Fernando Filograna e, al termine della messa, il concerto del Coro Poliphonica nova di Parabita. Il 1 agosto, per tutta la giornata, è prevista l’esibizione dell’Orchestra lirico – sinfonica del Salento di Poggiardo diretta da Salvatore Tarantino.

poste san simone (1)SAN SIMONE. Poste italiane decide di chiudere alcuni sportelli nei piccoli centri e da San Simone parte la protesta. Sarà pur vero che la frazione di Sannicola conta appena 500 abitanti ma d’estate i residenti sono molti di più e poi lo sportello postale rimane pur sempre un servizio indispensabile, soprattutto per gli anziani.
In difesa dell’ufficio (foto) si sono schierate tutte le forze politiche che amministrano il paese. Dall’opposizione di centrosinistra è partito l’invito al sindaco  Mino Piccione “ad agire presto nei confronti della dirigenza di Poste italiane affinchè la filiale di San Simone non chiuda”. Da parte sua l’Amministrazione comunale garantisce di aver già avviato i contatti con i dirigenti delle Poste per la ricerca di una “soluzione ragionevole”.
«Abbiamo comunicato verbalmente, e prossimamente anche in modo ufficiale, la netta contrarità a tale decisione da parte dell’Amministrazione comunale. Nei giorni scorsi – si legge in una nota di Palazzo di Città – si è svolto un incontro con la partecipazione di un rappresentante sindacale che darà supporto alla nostra azione volta a tutelare tutti i cittadini di San Simone ed in particolar modo le persone più anziane». A breve dovrebbe tenersi un incontro con il presidente della Provincia Antonio Gabellone e con i responsabili regionali di Poste italiane per cercare una soluzione al problema.

by -
0 872
Irio De Paula - foto dal web

Irio De Paula – foto dal web

SAN SIMONE (Sannicola). Questa sera a in concerto a San Simone, Irio De Paula. L’artista si esibirà alle 21, in piazzetta San Biagio, nell’ambito dell’iniziativa “Note di jazz” . Noto a livello internazionale, il chitarrista brasiliano ha suonato al fianco dei migliori musicisti del suo paese tra cui: Paulo Moura, Baden Powell, Rauzinho, Dijalma Ferreira e Juarez. Le serate con “Note di jazz” tornerano il 19 agosto con Eddy Palermo e il trio “Band jazz” con Stefania di Pierro (piazza Repubblica) e il 20 agosto ( al frantoio ipogeo) con Eddy Palermo e Daniele Basirico.

Fulvio PaleseSANNICOLA. Questa sera (ore 21) è di scena il jazz con il musicista Fulvio Palese. L’artista sarà ospite, presso la Corte dei Simonari (San Simone), nell’appuntamento targato “Metoxè” dal titolo “Fulvio Palese: il musicista si racconta”. Palese, infatti, sarà protagonista della serata, attraverso l’intervista della giornalista Ilaria Liae i racconti di Francesco Pennetta (batterista) e Federico Mele (fumettista).

SAN SIMONE (SANNICOLA). Si è svolta nei giorni scorsi la quinta edizione della “Giornata dello Sport” organizzata dalla Polisportiva “M.Fedele” di San Simone. Dal 25 al 27 maggio, i ragazzi sono stati impegnati nei tornei di “Tennis tavolo”,  “Calcio balilla”, “Biliardo”, “Play station” e “Calcetto” ed ecco i vincitori delle diverse specialità: per il tornao di “Tennis tavolo” si è aggiudicato il primo posto Antonio Carretta, al secondo c’è Claudio Pisanello; i più bravi al torneo di “Playstation” sono stati invece Fabrizio Leo e Giorgio Leo, rispettivamente primo e secondo classificato.

La prima coppia classificata nel torneo di “Calcio balilla” è stata quella composta da Cristian De Benedetto e Nicola Ciricugno, davanti ad Antonio e Daniele Carretta. Il torno di calcetto 5°memorial Paolo De Blasi riservato alla categoria “Pulcini” è stato vinto dalla squadra “Sannicola Pulcini Gialli”, seguita da “Gallipoli Football 1909 San Gabriele”, e dalla “Evergreen Gallipoli” al terzo gradino del podio. L’ultimo appuntamento con la manifestazione si terrà domenica 4 maggio, con la quarta edizione della “Festa dell’aquilone”, i ragazzi dopo aver acquisito le tecniche di realizzazione degli aquiloni, potranno metterle in pratica. Alla fine verrà premiato l’aquilone più bello, quello più originale e quello che riuscirà a volare più in alto.

verbamanent sannicola maddalena castegnaro

SANNICOLA. Una serie di appuntamenti promossi dalla Regione Puglia per ricordare la Shoah, lo sterminio dei cittadini di origine ebraica avvenuto durante la seconda Guerra mondiale ad opera del nazismo, sono quelli organizzati dall’associazione “Presidio del libro – Archivio del libro d’artista – Verbamanent”. Il progetto “Mese della memoria 2014″ propone “Gam ki elekh”, domenica 2 febbraio, alle 20, nel centro culturale di via Oberdan, col patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune, con danze e canti della tradizione ebraica con Manuel Consigli, musicista, e Francesca Amat, performer.

Il giorno dopo, lunedì 3, la stessa manifestazione avrà luogo presso la scuola Primaria. Venerdì 7 febbraio, alle 19.30 nel frantoio ipogeo di via Roma, spazio al seminario “I cuori pensanti delle testimoni necessarie. La Shoah come riflessione femminile sull’agire umano” a cura di Gabriella Calogiuri, docente di storia e filosofia nel liceo Classico “Virgilio” di Lecce, prevede la lettura teatralizzata di testi scelti dal repertorio di autori ebrei quali Hetty Hillesum, Hanna Arendt e Simone Weil a cura di Giuliana Paciolla.

Nella stessa sede si potrà, inoltre, ammirare la mostra internazionale di libri d’artista “Come una rana d’inverno” dedicati alle donne della Shoah a cura dell’associazione “Archivio del libro d’artista”. «Attraverso la danza e la musica – sottolinea l’organizzatrice Maddalena Castegnaro (nella foto a sinistra nella manifestazione dello scorso anno) –  i bambini si accostano, seppur brevemente, alla cultura ebraica, alla bellezza delle melodie e delle danze condivise nei momenti di festa. L’incontro con le diverse culture ci offre  un modo per riflettere sul pregiudizio e su come una semplice non accettazione della “diversità” possa crescere e infuocarsi diventando odio razziale».

La rassegna avrà un prologo a Casarano, dal 27 al 31 gennaio, con “I bambini e le donne della Shoah”, la mostra di manufatti, letture di poesie e proiezioni di video a tema presso l’Istituto tecnico Industriale “Meucci”.

associazioni-fiera-san-simoneSannicola. Ben 500 euro in palio per l’ideatore del logo della Fiera di San Simone (foto).

Si tratta di una borsa di studio ideata dall’Amministrazione comunale e riservata agli studenti della scuola Secondaria di primo grado di Sannicola iscritti all’anno scolastico in corso. “Giovani idee cambiano il nostro paese” è il nome del concorso che sarà attivo sino al 30 aprile 2014 e al quale i ragazzi potranno partecipare singolarmente, oppure riuniti in classi o gruppi di lavoro. Il progetto dovrà, comunque, essere originale e non dovrà essere divulgato e reso noto pubblicamente sino a che la giuria non si sarà espressa ufficialmente.

La proprietà intellettuale del progetto vincitore resterà, in ogni caso, del comune di Sannicola che ne acquisirà i diritti di distribuzione e riproduzione.

Per partecipare al bando, i ragazzi dovranno presentare un dvd contenente l’immagine del logo (in Jpeg ad alta definizione) e una stampa dell’immagine stessa, cui si aggiunge una relazione descrittiva dell’idea progettata con le motivazioni e la spiegazione delle ragioni che hanno portato alla creazione di quel particolare prodotto. Il nome del concorrente sarà in una busta, tutto il materiale che i giudici giudicheranno, in un’altra, in modo da garantire l’imparzialità. Il logo sarà utilizzato per tutte le comunicazioni della fiera di San Simone. Il concorso ha lo scopo di rinnovare e investire nella fiera e favorire la partecipazione e il coinvolgimento di gruppi giovanili in dialogo e sotto la direzione dell’autorità locale.

Alessandra Simone

Alessandra Simone

Sannicola. Una grande opportunità per la cantante Alessandra Simone di Chiesanuova selezionata per le finali del “Festival internazionale della musica pop emergente – Pop music festival”. La giovane artista ventinovenne, che canta dall’età di otto anni e ha partecipato a numerose manifestazioni, oltre che insegnare canto moderno, sarà a Reggio Calabria il 25 ottobre per le ultime fasi italiane della manifestazione per poi avere l’opportunità di volare in Canada, se tutto procede secondo i piani, per un’esibizione al “Place des Arts” di Montreal.

In palio anche contratti discografici, videoclip professionali, distribuzione digitale in 300 Digital store e Mobile store in 240 paesi e promozione radiofonica in Italia e Canada. La giovane artista sannicolese presenta il brano originale “Sgombera la mente”.

by -
0 1271

Sannicola. Una meravigliosa giornata di sole ha fatto da cornice alla terza edizione della Coppa Circolo cittadino di San Simone, organizzata dagli appartenenti al circolo con la collaborazione dell’associazione Bicisport Mazzotta e l’Unione italiana sport per tutti, lega ciclismo per il Giro del Salento, lo scorso 19 giugno.

Gara entusiasmante, che ha incoronato vincitore assoluto Francesco Manco del Gruppo ciclistico capo di Leuca, Salvatore Ciurlia del team Magliano al secondo posto e Maurizio Iaconisi del team Calcagni al terzo.
Per le categorie, da A1 ad A5 hanno trionfato Roberto Cosma, Pasquale Palomba, Carlo Calcagni, Roccuccio De Ramundo, e Gerardo Urso. Strage di punti ha fatto il team Calcagni, ben 41, cui seguono i gruppi Top Speed e Superbyke. Fantastiche anche le donne Annalisa Recchia e Roberta Scafa.

«Siamo una piccola realtà – spiega il presidente del Circolo cittadino Giorgio Donadei – ma riusciamo a coinvolgere tutte le comunità vicine con le nostre iniziative che comprendono gare sportive, motoraduni, mostre e sempre almeno una gita l’anno».

Luigi Pisanello e Salvatore Muci, soci fondatori del Circolo, nel lontano maggio del 1975, ricordano da sempre la passione per il ciclismo: «Seguivamo le gare di Gianfranco Pisanello, nostro compaesano e ora campione italiano cronometro a coppia, in tutta la Puglia, sin da quando lui era bambino, ma già campione, e noi giovani fan organizzandoci con le vespe per arrivare sino a Bisceglie».

Tra gli eventi in preparazione per l’estate appena iniziata ci sono già la mostra pittorica di Cosimo Sponziello, nativo di Tuglie ma a tutti gli effetti cittadino Sansimonese, che si dovrebbe tenere alla fine di luglio e a cui si aggiungerà una mostra sulla “Cucina della nonna”.

«Ma non finisce qui. Stiamo raccogliendo materiale – afferma Daniele Leo, responsabile delle Attività culturali dell’associazione – per una pubblicazione sui reduci della prima guerra mondiale e sull’importanza che hanno avuto, dopo quella terribile esperienza, nello sviluppo economico e sociale della nostra comunità, con la loro incontenibile voglia di vivere e ricominciare»

Maria Cristina Talà

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...