Home Notizie Sannicola
Ultime notizie dal Comune di Sannicola

Elena nel MondoLIDO CONCHIGLIEIl Salento Bike Cafè di Lido Conchiglie ospita un singolare workshop dal titolo “Scopri la tua voce indigena!”. Dagli Indios d’America alle Tribù dell’Africa Occidentale, passando per melodie orientali Hindù e Sufi, durante il laboratorio di venerdì 7 luglio si compirà un vero e proprio viaggio musicale (della durata di due ore) attraverso i canti ancestrali. A dirigere il workshop (informazioni al 338/1095323) sarà “Elena nel mondo”, ballerina di danze africane, afro-jazz e contemporanea, antropologa, viaggiatrice (tra le sue mete preferite l’India e il Brasile) e studiosa di danze e canti tribali. «Si tratta di un rituale di cura e purificazione, un esperimento con la voce per elevare l’anima, alla scoperta della voce ancestrali che è dentro di ognuno”, fanno sapere i promotori.

Cosimo Congedo

Cosimo Congedo

IN EVIDENZA. Era un amore segreto, quello del primo meccanico di Sannicola Cosimo Congedo, detto Billy (foto) e la 500. Segreto perché “Billy” iniziò a lavorare negli anni ’50; aprì la sua prima officina nel 1964 su via Regina Elena e divenne presto punto di riferimento per gli alfisti di tutta la provincia oltre che di Brindisi e Taranto in un duro Dopoguerra. «Mio padre aveva un carattere particolare – racconta il figlio Massimo, che gestisce oggi l’officina su via Sferracavalli, dove il padre si trasferì dopo alcuni anni – come tutti gli uomini di allora: amava avere ragione ed era convinto (e non si sbagliava) che le automobili si sarebbero diffuse in ogni famiglia e ci sarebbe sempre stato bisogno di qualcuno che le riparasse». Gli “alfisti”, in quegli anni, erano persone particolari «che amavano profondamente la propria Alfa Romeo e non ammettevano che si vantassero i pregi di altre auto. I “fiatisti” o i “cinquecentisti” non esistevano» prosegue il figlio. Eppure Billy ammirava profondamente la semplice meccanica della 500 che, «senza vanità e quasi per magia riesce a portare il guidatore quasi dovunque – racconta una cliente, proprietaria di una 500, ricordando le parole che il meccanico le aveva detto oltre 20 anni fa – quando la mia 500 si fermava all’improvviso (era noto infatti che mantenessero difficilmente “il minimo”) e non ripartiva, Billy, mi aveva spiegato come colpire con un martello un pezzo del motore e l’auto ripartiva per poter giungere fino all’officina e risparmiare i soldi del carrattrezzi». La 500, che negli anni 70, aveva spinto l’Italia sulle onde del miracolo economico, aveva portato la sua magia anche a Sannicola grazie anche all’officina di un meccanico che si era formato e aveva avviato l’attività in un tempo quasi senza auto e con mulattiere al posto delle strade che aveva avuto “la visione di un futuro in cui l’auto era un lusso e una vanità (le Alfa Romeo con la loro meccanica elegante e sofisticata che per lui non aveva segreti), ma era anche e soprattutto uno strumento di libertà, di ri- scatto sociale (per i meno ricchi) e persino di pari opportunità per le donne (la 500 con la sua meccanica semplice, quasi magica che portava tutti dappertutto e che si riparava a colpi di martello)”, come conclude il figlio Massimo.

SANNICOLA. Pensavano di passare un tranquillo fine settimana al mare, ma i ladri, con altrettanta tranquillità hanno svaligiato la loro casa in pieno centro a Sannicola. Si tratta della dependance della villa appartenuta alla famiglia Stajano, che è stata acquistata anni fa dalla  famiglia Puce per farne la propria residenza. Al rientro dalla breve vacanza, i proprietari hanno trovato la casa svaligiata, tutti i mobili spostati, gli armadi svuotati, i vestiti “perquisiti” uno ad uno. Rubati ori e gioielli di cui si sta quantificando il valore, alcuni appartenuti alla contessa Giò Stajano. «I ladri – racconta il figlio Andrea – hanno approfittato del fatto che la luce pubblica era fuori uso e si sono introdotti in casa da un  pertugio, rovistando in ogni angolo dei tre piani dalla soffitta al garage e spostando e ribaltando pesantissimi armadi antichi. Mia madre – racconta l’uomo – ha reagito subito con un gran pianto e un malore, ma sono preoccupato anche per mio padre che ha reagito come me e i miei fratelli con tanta rabbia. Mi auguro che si rendano conto del male fatto e restituiscano il maltolto».

Emilio CisottaSANNICOLA. Luglio all’insegna del divertimento nella programmazione estiva delle associazioni, sostenuta e patrocinata dal Comune. Pro Loco Lido Conchiglie dal primo luglio fino al 30 settembre organizza visite guidate a richiesta presso Frantoio ipogeo, monastero San Mauro e aziende agroalimentari locali. Il 2 luglio alle 20 inaugura la mostra “Oggetti e mestieri antichi” presso il frantoio ipogeo che durerà per tutta l’estate. Il 4 luglio alle 21 la Polisportiva San Simone organizza la serata di Cabaret “Vata e tutte cose” presso la propria sede con “festa del dolce”. Il 6 presso il frantoio ipogeo La Maestà Eventi organizza la presentazione del libro “Le forme dell’amore” di Mariella Sellitti, sceneggiatrice del film “Don Matteo”. Il 9 luglio a Lido Conchiglie, Pro loco organizza balli di gruppo con il “Duo Gitano” e dall’8 al 16 agosto il concorso fotografico “I colori del gusto salentino”. Il 16 luglio in piazza della Repubblica sfilata di moda organizzata dal Comune e diretta da Emilio Cisotta (foto) e il primo concorso di bellezza Store Auto. Contemporaneamente Pro Loco organizza a Lido Conchiglie il liscio con Alfonso Amarè. Il 18 alle 21 in piazza della Repubblica gli Schiattacore, il 19 alle 19 nella Pro loco “Mani in pasta” con Paola Tondo e il 20 musica anni ’70 col Duo Valsan. Il 23 alle 21 inaugura a San Simone nei locali parrocchiali la mostra del pittore Simone de Rosa e della maestra cartapestaia Cosima Natali. Contemporaneamente a San Mauro Pro Loco organizza workshop di fotografia e telescopi per osservare le stelle a partire dalle 17 e per tutta la notte. Il 27 in piazza della Repubblica esibizione della scuola di ballo Magic Dance.

SANNICOLA. La città cambia e pensa a rinnovare il proprio look per rimanere pulita e ordinata. Mettono in bella vista gli interventi sull’arredo urbano gli amministratori sannicolesi, con nuovi elementi in aggiunta o in sostituzione ai vecchi, sia nel centro urbano che nelle frazioni di San Simone e Chiesanuova. Comuni cestini porta-rifiuti, in alcuni punti anche cestini per la differenziata di piccoli rifiuti, e poi panchine e bacheche pubbliche. «Oltre a dare un nuovo aspetto urbano con gli elementi di design innovativo – afferma il sindaco Cosimo Piccione – l’intervento consentirà ai cittadini di poter vivere maggiormente queste aree interessate. Un appello va rivolto alla cittadinanza tutta affinché, insieme all’Amministrazione comunale, custodisca gli arredi urbani e li preservi da atti di vandalismo».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

stefano martellaLIDO CONCHIGLIE. Sarà ospite questo venerdì, alle 19, al “Salento bike cafè” di Lido Conchiglie lo scrittore Stefano Martella, nel quinto appuntamento incentrato sullo letteratura. L’autore è fresco del suo primo libro “I segreti della lupa – Il lato oscuro di Lecce”, una raccolta di cinque reportage che raccontano la faccia più nascosta della capitale del barocco, dagli occhi di transessuali, casalinghe che si prostituiscono per arrotondare e di tutti gli invisibili della città. Carlo Cascione sarà l’intervistatore di Stefano Martella che, prima dell’intervista proporrà delle playlist da lui create durante l’aperitivo. A seguire il concerto degli Strada Sketelos, gruppo swing con repertorio che si rifà anche alla musica popolare napoletana.

Salento bike cafeSANNICOLA. Singolare escursione in bicicletta, con degustazione finale di birre artigianali, nel pomeriggio di sabato 17 giugno nei pressi del Salento Bike Cafè, a Lido Conchiglie. A organizzarla Salento Bici Tour e il birrificio B94. L’escursione (adatta a tutti, costo 5 euro con possibilità di affittare le bici) partirà alle 17 dal Salento Bike Cafè e si inoltrerà – a ritmo lento – nelle campagne tra Sannicola, Alezio e Tuglie. Al rientro, verso il tramonto, partirà la degustazione (costo 10 euro), guidata da Raffaele Longo, patròn di B94 e pluripremiato creatore delle birre salentine che portano anche nei loro nomi l’impronta della regione di produzione: Sant’Irene, Cassarmonica, Terrarossa. Per i più “pigri” è anche possibile partecipare solo alla degustazione, mentre per i genitori ci sarà la possibilità di lasciare i figli al Salento Bike Cafè, dove in contemporanea alla passeggiata in bicicletta si svolge il workshop “Imparare l’inglese giocando”, dedicato ai bambini tra i 6 e i 13 anni (per info e prenotazioni 392/1144073).

 

 

concorso bellezza store autoSANNICOLA. Aperte le iscrizioni per la prima edizione del concorso di bellezza  Miss Store Auto. Per iscriversi basta recarsi in una delle concessionarie (Nardò, via due aie, 90, Sannicola via delle viole 27, zona industriale o via per Lecce) oppure contattare gli organizzatori tramite messaggio dalla pagina fb “Store Auto Srl” o al numero 328 3054388. «Abbiamo voluto organizzare quest’evento estivo, per valorizzare la bellezza nel Salento e creare un momento divertente e simpatico nell’estate sannicolese durante una sfilata di moda che sarà organizzata col patrocinio del Comune – commenta Ada Negro (foto), titolare della Store auto – abbiamo nominato cinque giudici esterni e organizzeremo una serie di “eventi nell’evento”». La finale si svolgerà, infatti, il 16 luglio in piazza della Repubblica a Sannicola.

Ciccio Zabini

Ciccio Zabini

SANNICOLA. Nuovo appuntamento al Salento bike cafè di Lido Conchiglie che domani sera ospiterà Ciccio Zabini (foto) e Carla Marulo, in arte “Pedalò”. Freschi della pubblicazione della loro opera prima “Albume”, il duo può vantare un repertorio fatto di musica popolare napoletana, bolognese, salentina passando anche ai miti della musica mondiale  come Johnny Cash e autori italiani. Il concerto è per domani sera, ore 21.30, con un apericena alle 19.30 per ingannare l’attesa.

salento bici tour - cycling cafE - ex colonia stajano 27.5  foto Antonio...SANNICOLA. “Imparare l’inglese giocando – Fruit juice games” è il titolo del workshop creativo dedicato dal Salento Bike Cafè di Lido Conchiglie ai bambini dai 6 ai 13 anni. Si tratta di laboratori artistici e meccanici (per la bicicletta) in lingua inglese che andranno avanti tutta l’estate ogni sabato. Le attività sono pensate per favorire il gioco e la creatività favorendo la mobilità lenta, la sostenibilità ed il mangiar salutare. Il primo appuntamento, sabato 10 giugno, ha come tema il “Fruit juice games”. «I bambini impareranno a conoscere la frutta in inglese e inventeranno delle gustose ricette di succhi di frutta freschi. Quindi li prepareranno, e poi li offriranno ai nostri ciclisti di passaggio e ai loro genitori, of course!», affermano i promotori. A guidare i giochi e i laboratori sono Louis Benjamin Read e Filipa Rocha, rispettivamente dell’Inghilterra e del Portogallo, nel Salento per sette mesi grazie al servizio volontariato europeo promosso dal Programma Erasmus +.

 

 

Chiesa_San_Biagio_di_San_Simone sannicolaSANNICOLA. Ieri mattina alcuni ignoti (a quanto pare due coppie) sono penetrati nella chiesa di san Biagio, frazione di San Simone. Ne sono usciti, secondo alcune indiscrezioni  raccolte sul posto, poco tempo dopo e si sono dileguati. Quando è stato scoperto l’accaduto, si è riscontrato che la teca di vetro della Madonna Addolorata era stata infranta ed erano spariti anche gli ori donati dai fedeli. Indagini sono in corso.

SANNICOLA. “Quelle antenne siano spostate”: non è più soltanto una richiesta dei cittadini, ma ormai un piano allo studio dei tecnici comunali perché i tre impianti di piazza della Repubblica trovino il prima possibile una nuova collocazione. Gli uffici lavorano per fare in modo che le antenne di Wind (su palazzo Calò, in viale Grassi, Tim e Vodafone (ubicate in piazza, sull’edificio che ospita le Poste, a una decina di metri di distanza dal primo impianto) vengano portate in un’area che riesca a garantire la salute dei residenti e la sicurezza rispetto all’inquinamento elettromagnetico generato, ma che soddisfi ugualmente le esigenze delle compagnie telefoniche.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

eventi sannicolaSANNICOLA. Serie di appuntamenti per la fine dell’anno scolastico organizzati dal 5 al 9 giugno nell’Istituto comprensivo diretto da Sabrina Stifanelli. Lunedì 5, presso il palazzetto dello sport di via Collina a partire dalle ore 8.30, spazio ai tornei di pallavolo e pallamano dei ragazzi delle secondarie e premiazione dei giochi matematici per Davide Tempesta, Davide Beccarrisi (semifinalista nazionale a Milano), Lorenzo e Gabriele De Filippo, Luca Longo (di Alezio) e Riccardo Ulivo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salento bike cafeSANNICOLASi terrà oggi, dalle 18.30 in poi, al Salento bike cafè di Sannicola l’incontro “Ciclotango”. Sarà una rassegna sulla danza argentina per tutti, da ballerini esperti ai semplici curiosi desiderosi di muovere i primi passi, con la collaborazione delle associazioni BluTango – Lecce e Almavals. La lezione è a cura di Stefania Filograna e Giuseppe Marsina, Daniela Rizzo e Stefano Calogiuri.

unicef sannicolaSANNICOLA. La comunità del paese si allarga. E si colora. Entro poche settimane i registri comunali potranno annoverare 14 nuovi cittadini tra la popolazione sannicolese: il più piccolo compirà tre anni tra pochi mesi mentre il più grande di anni ne ha già sedici. Le new entry in questione sono bambini e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri e ormai da tempo residenti a Sannicola che presto, grazie ad un’iniziativa legata alle attività promosse dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze (nella foto al loro insediamento), riceveranno una simbolica cittadinanza onoraria.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Nello Marti

Nello Marti

SANNICOLA. Mistero svelato e colpevole individuato, seppur a distanza di 109 anni. Nel 1908 sarebbe stato, dunque, l’impiegato Nicola Raccioppi a sbagliare nella pratica di indipendenza da Gallipoli nell’indicare il nome del paese destinato, da quel momento in poi, ad essere l’attuale Sannicola e non più San Nicola. La scoperta è di Nello Marti (foto), produttore tv appassionato di storia locale che ha svolto la ricerca svelando il nome di chi sbagliò a scrivere il nome del paese nella documentazione inoltrata al Parlamento sabaudo per l’indipendenza.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 1627

uccio de santisSANNICOLA. Festeggiamenti in onore del patrono San Nicola, organizzati dal locale Comitato festa, il 5 ed il 6 maggio. Star dell’evento il cabarettista Uccio De Santis (foto), atteso in piazza della Repubblica il 5 maggio alle 21.30 dopo la banda di Matino. Sabato 6, invece, sarà la volta della banda di Squinzano diretta da Anna Ciaccia. Villa e fuochi d’artificio daranno vita alla festa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SANNICOLA. La piena primavera riaccende le attività e gli appuntamenti del Salento bike cafè di Lido Conchiglie: musica ed escursioni in calendario già da qualche settimana per il primo bike cafè del sud Italia, inaugurato lo scorso anno e recentemente balzato anche agli onori delle cronache nazionali per l’innovatività del progetto. Il prossimo a metter piede nel luogo che sta diventando una bandiera della bicicletta e della sostenibilità, con un Salento “da esportazione” grazie alle esperienze erasmus del gruppo operativo, sarà Mino De Santis: sabato 6 maggio l’esibizione del cantautore di Tuglie con cena a base di prodotti tipici e freschi, quelli coltivati dalle esperienze che “Salento Bici Tour” mette insieme dallo Ionio alla Grecìa. Stanno partendo anche le “biciclettate della raccolta”: le giornate dedicate alla scoperta di una pianta o di una spezia, organizzate partendo dal bike cafè per inoltrarsi nelle campagne sulle due ruote. Se il 7 maggio si andrà alla ricerca della camomilla, la domenica dopo toccherà ai capperi, per replicare il 21 con i gelsi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Villa Ravenna

Villa Ravenna

SANNICOLA. Primo “ciak” per il gemellaggio tra i Comuni di Sannicola e Tolentino. A sancire la comunanza d’intenti tra le due comunità ci ha pensato, lo scorso primo aprile, la cena- raccolta fondi organizzata presso “Villa Ravenna relais”. Gli 11mila 250euro raccolti saranno utilizzati per le scuole del centro marchigiano gravemente colpito dal recente terremoto. «La solidarietà che ci arriva dal Comune di Sannicola e da Villa Ravenna ci emoziona e ci commuove. Tolentino – ha affermato il sindaco Giuseppe Pezzanesi – è un Comune che, pur non avendo fortunatamente vittime, è stato duramente provato dal terremoto. I danni sono enormi, l’economia è in ginocchio e c’è da ricostruire praticamente più di un terzo del patrimonio immobiliare. Per questo poter contare sulla mobilitazione di amministratori e cittadini in un territorio così lontano da noi come il Salento assume un valore ancora più grande. Porto nel cuore l’affetto e la vicinanza di questa serata. per noi è come aver piantato un seme sapendo che porterà buoni frutti». Invitati d’eccezione nella cena di solidarietà (organizzata in collaborazione con il Comune di Sannicola, De Angelis group e Fabula pictures) alcuni attori del cast del film “Non c’è kampo”, diretto da Federico Moccia, in queste settimane impegnati con le riprese nel Salento.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SIMU SALENTINI. Il periodo pasquale ci richiama alcune immagini che ne sintetizzano l’essenza: uovo, agnello, colomba, i più frequenti. Diventano oggetto di desiderio nelle ricche vetrine delle pasticcerie e nei menù tradizionali, solo che ai più risulta sempre più difficile risalire al significato di questa “foresta di simboli” da cui siamo circondati proprio in questo periodo. Sempre più arduo, infatti, non solo cogliere le segrete corrispondenze del simbolo, ma anche semplicemente il sottile filo che lega il contenuto e la sua rappresentazione visiva. I simboli, come i segni, sono “qualcosa che sta per qualcos’altro”, che risulta, però, ampliato e polisemico. Colpisce l’immaginario prima dei bambini, la figura dell’uovo, con la sorpresa più o meno importante a seconda della grandezza, che catalizza l’attenzione più del gusto della cioccolata. Quando c’erano poche risorse e più fantasia, i bambini dipingevano con colori brillanti le uova sode che disponevano nei cestini e che venivano usate come segnaposto nel pranzo di Pasqua. L’uovo è un chiaro riferimento alla fertilità non legato immediatamente (e secondo alcuni in nessun modo) all’evento della Resurrezione di Cristo. Alla base di numerose cosmogonie, lo troviamo nell’antico Egitto, è ritenuto dappertutto il simbolo della primavera; col cristianesimo diventò la figura della tomba di pietra da cui Cristo resuscitò. Nessuna presenza di uova nella Pasqua ebraica né nella festa degli Azzimi. Troviamo le uova sode nella tradizionale cuddura salentina, nelle pupe e nei cadduzzi. Nella cuddura il numero delle uova doveva essere dispari (ritenuto portafortuna); veniva regalata dal fidanzato alla promessa sposa o alla suocera.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

sannicola paparinaSANNICOLA. Appuntamento l’8 aprile alle ore 20 presso il centro culturale di via Oberdan per “Paparina ed altri contorni”, serata organizzata da Metoxè per raccogliere viveri da distribuire ai poveri tramite Caritas, Banco alimentare e Misericordia. La serata nasce da un’idea di Toto e Dino Simone (da sinistra nella foto), detti “Paparina”. Sul palco anche anche Nazario e Luigi Simone, Eugenio Fuso, Antonio Notaro, Fabio Giorgino, Tony Inglese, Sandro De Prezzo, Antonio Venturelli, Bruno e Paola Scorrano. Non si paga il biglietto d’ingresso ma per partecipare alla serata basta portare una busta della spesa con generi alimentari da donare ai poveri.

L'ufficio postale di Sannicola ed il sindaco Cosimo PiccioneSANNICOLANon solo la lettera di scuse, ma anche l’incontro per stabilire una “diretta collaborazione” tra l’azienda e il Comune. Le segnalazioni e i reclami del sindaco Cosimo Piccione nei confronti di Poste Italiane hanno dato i loro frutti: è di pochi giorni fa la missiva firmata dal responsabile dell’area logistica “Sud 1” di Poste Italiane, Franco Leo, in risposta alle note inoltrate dal Primo cittadino nei mesi di gennaio e febbraio, che riportavano le lamentele di molti residenti per i ritardi nella consegna della posta. «Dall’attività di verifica effettuata – scrive Leo – è emerso che il servizio di consegna ha effettivamente subito un rallentamento, di cui ci scusiamo con i cittadini. I disagi sono dovuti alla progressiva applicazione del nuovo modello di recapito». Nell’incontro tra Piccione e i responsabili provinciali dell’azienda, avvenuto pochi giorni dopo, le parti in causa hanno avuto modo di concordare un filo diretto per la gestione degli eventuali disservizi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SANNICOLACinema e solidarietà a braccetto sabato primo aprile, presso Villa Ravenna relais di Sannicola. Alla cena organizzata per la raccolta fondi in favore della città di Tolentino sarà presente il cast di attori del film “Non c’è kampo”, diretto da Federico Moccia, in queste settimane impegnati con i ciak nel Salento. Tra le presenze annunciate quelle dello stesso Moccia e di Vanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi, Claudia Potenza, Guido De Angelis, Corrado Fortuna, Mirko Trovato, Beatrice Arnera, Marco De Angelis e Nicola De Angelis. Di Carolina Bubbico sarà la colonna sonora che accompagnerà la cena –  evento. La serata speciale proseguirà anche nel dopo-cena quando verrà battuto all’asta un raffinatissimo abito firmato Blumarine. L’iniziativa, che ha già incontrato il sostegno dell’assessore regionale Loredana Capone e del presidente della Provincia Antonio Gabellone, ha la finalità di promuovere un gemellaggio tra il Comune di Sannicola e quello di Tolentino, gravemente colpito dal recente terremoto. Dal centro marchigiano giungerà, infatti, anche il sindaco Giuseppe Pezzanesi.«Sarà una serata speciale  – afferma l’imprenditore Claudio De Prezzo, presidente di Villa Ravennarelais,l’elegante struttura di recente riaperta al pubblico – perché stiamo ricevendo conferma di adesioni da parte di tantissimi amici e questo non può che farci piacere». L’intero ricavato della serata (contributo minimo 100 euro) sarà devoluto all’acquisto di prodotti per la popolazione di Tolentinmo, così come indicato dallo stesso sindaco Pezzanesi. «Con questa serata avviamo il progetto di collaborazione con il Comune di Tolentino che ci auguriamo possa concretizzarsi in un gemellaggio attivo e solidale», afferma il sindaco di Sannicola, Cosimo Piccione.           

SANNICOLA. Appuntamento martedì 28 marzo alle ore 21 presso il frantoio ipogeo di via Roma a Sannicola per la presentazione del libro “picciridda” di Catena Fiorello. L’evento è realizzato dall’associazione Metoxè in collaborazione con Axa Cultura, che gestisce il frantoio. L’autrice sarà presentata da Simona Mosco, presidente Metoxè e da Antonio Errico che la intervisterà. L’opera è una ristampa del primo libro dell’autrice scritto 11 anni fa e l’evento di presentazione fa parte del suo tour salentino che iniziato presso la libreria Palmieri di Lecce il 25 marzo, è proseguito a Lizzanello e Merine e, dopo la presentazione a Sannicola del 28, proseguirà ad Alezio (il 29) e Aradeo (il 30), per concludersi a San Pancrazio Salentino il 31.

Voce al Direttore

by -
C’era una volta un orco, ovviamente mostruoso come vuole l’antica tradizione romana. Compariva invariabilmente – sarà stato un maleficio – non appena qualcuno accennava...