Home Notizie Sannicola
Ultime notizie dal Comune di Sannicola

SANNICOLA. Arresti domiciliari per il 31enne di Sannicola Graziano Marra all’interno della cui abitazione i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Gallipoli hanno trovato quasi tre grammi di cocaina insieme ad altra sostanza da taglio e materiale utile per il confezionamento delle dosi. La droga era nascosta all’interno di un seminterrato del condominio dove l’uomo vive. Ad agire sono stati i carabinieri in borghese che da giorni controllavano la zona insospettiti dai movimenti dell’uomo.

comune - municipio - sannicola  (1)SANNICOLA. La Giunta comunale sospende, “con effetto immediato”, il servizio di gestione dei tributi con la Cerin srl, la società di Bitonto di recente nell’occhio del ciclone. L’accusa rivolta dalla Guardia di finanza ai due amministratori della società (padre e figlio posti agli arresti domiciliari) è di “peculato continuato”: i due avrebbero intascato direttamente circa due milioni e mezzo di euro incassando Ici, Tosap e Tarsu in 18 Comuni, molti pugliesi ma alcuni anche del pescarese e del torinese. La Giunta Piccione è intervenuta per fare luce sulla riscossione dei tributi e soprattutto per evitare sottrazioni indebite ai danni dell’Amministrazione. «Di recente l’ufficio Ragioneria ha avuto contezza di possibili irregolarità nella gestione del servizio; dopo aver avviato riscontri telefonici è stato contestato formalmente il mancato versamento delle somme», si legge in delibera.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

caputo davide 2016SANNICOLA. Appuntamento firmato Metoxè venerdì 11 marzo alle 18.30 presso la biblioteca comunale di Sannicola per la presentazione del libro “Maturando” prima opera pubblicata del giovane autore sannicolese Davide Caputo. Copertina e prefazione di Franco Ventura. L’opera si compone di tre diversi racconti, incentrati su protagonisti di differenti età: il primo si sviluppa attorno a Sebastiano, ragazzino appena adolescente, e alla sua visione della vita vista nella prospettiva di un sogno; la seconda storia racconta la vicenda di Tonino e la sua scalata dalla povertà al successo grazie al mondo del teatro nel pieno della sua maturità; a conclusione dell’opera troviamo la breve storia di Lorenzo Pistacchi, insegnante di lingua italiana, alle prese con le difficoltà del suo matrimonio e la crescita di sua figlia, la piccola Colette. Il libro si propone di illustrare il differente approccio alle situazioni della vita quotidiana a seconda della fase di crescita di una persona.

daniela talaSANNICOLA. Appuntamento nell’ex scuola elementare di San Simone, lunedì 29 febbraio, alle 17, per l’incontro informativo rivolto ai settori agroalimentare, enogastronomico e della ristorazione per sviluppare l’offerta turistica locale. A cura di Daniela Talà (foto), consulente “Italia lavoro” e Andrea Barone, dell’ente di formazione professionale Medeur, sarà presentato il bando governativo “Botteghe di mestiere e dell’innovazione” promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali. L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione comunale, si aprirà con i saluti del sindaco Cosimo Piccione e della consigliera Mery Cataldi

PzzSlnt_32_01.inddSANNICOLA. Si è svolto presso il palazzetto di Sannicola il secondo Open stage di Karate Kyokushinkkai che ha visto coinvolti circa 60 atleti provenienti da Matino, Parabita, Casarano, Sannicola, Collepasso, Taurisano, Melissano e pure San Giorgio Jonico. L’evento è stato organizzato da Shihan Casto Samuele della So-Kyokushin Italia ed è stato diretto da Shihan Schirinzi Tommaso (Kwf Italia) e Shihan Fina Francesco (ShihKyokushin Italia). «Questo evento è stato voluto dall’organizzatore come momento di crescita nel Karate Kyokushinkai e confronto costruttivo tra gli atleti», afferma Luciano Centonze (a sinistra nelle foto con Serenella Cortese e Massimo Zocco).

elena de salveSANNICOLA. “In tutto ciò che sento” è il titolo del primo singolo di Elena De Salve, cantante di Sannicola con un passato da corista per Albano Carrisi e Massimo Ranieri. Il brano esce lunedì 22 febbraio ed è stato scritto da Pierfrancesco Agostini, autore barese, arrangiato da Salvatore Bazzarelli, musicista e compositore emiliano collaboratore di Maurizio Solieri e Clara Moroni, e registrato negli studi del maestro Alex Zuccaro a Nardò.
L’opera, autobiografica, rivive il trasferimento dell’artista a Milano per cercare fortuna nella musica «con una valigia carica di sogni e del ricordo di un genitore che non c’è più, combattendo contro tante difficoltà e soprattutto con la forza di rialzarsi sempre» commenta la De Salve. il video è stato realizzato dalla videomaker romana Maria Cristina Sgro’.

striscia-la-notizia---cave-sannicolaSANNICOLA. Doppia ribalta televisiva (in negativo) per Sannicola. Sia il tg satirico “Striscia la notizia” che la trasmissione di Telenorba “Luciano, l’amoro quotidiano”, condotta da Fabio e Mingo si sono recati sulla stessa area a pochi giorni di distanza per evidenziare due problemi. Canale 5 ha documentato il degrado in cui versano le campagne della zona, invase da cumuli di rifiuti (tra Gallipoli e Nardò, sulla strada Provinciale 17, ma in agro di Sannicola). Tanto materiale edilizio, amianto in quantità, rifiuti di ogni tipo su cui l’inviato Pinuccio ha amaramente ironizzato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

festival-delle-meraviglie-2016-i-vincitorisimona mosco - foto - x sannicolaSANNICOLAÈ Massimiliano Sances (al centro nella foto) il vincitore dell’edizione 2016 del Festival delle meraviglie, organizzato dall’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco (foto a sinistra). Sances ha interpretato “La donna cannone” di Francesco De Gregori accompagnato da Ylenia Giaffreda al violino e Federico Cosimo Fuso al piano. Applauditissimo anche il secondo classificato, Danilo Piteo di Gallipoli con “Grande amore” del noto gruppo “Il volo”, mentre al terzo posto si è classificata Elena Donno con “Vivimi” di Laura Pausini.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

cani nina e zizz2SANNICOLA. Ha rincontrato la sua Nina, il tenero Zizzù (foto), il cane deliberatamente ferito ad un occhio con dell’acido, nei giorni scorsi, a San Simone. La tenerezza dell’incontro ha commosso tutti i volontari impegnati sin da subito a prestare le cure necessarie al cagnolino: tra questi Francesca Vincenti, che da anni si occupa dei tre randagi che vivono presso il chiostro delle suore di clausura, ed il veterinario Matteo Vincenti (entrambi di Gallipoli). Il loro pronto intervento ha salvato la vita al cane che ha, però, perso l’occhio destro, asportatogli a causa delle gravissime ferite causate dall’acido che lo corrodeva dall’interno.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

mino de santis a tuglie agosto 2013 - foto michele mariano - tuglie  (2)SANNICOLA. Appuntamento al centro culturale di via Oberdan, sabato 13 febbraio alle 20 con il cantante Mino De Santis per l’evento “Tra guerre e pezzenti” organizzato da Emergency l’associazione umanitaria che presta soccorso medico in guerra e nelle situazioni di emergenza umanitaria. La serata è organizzata dal “Gruppo Emergency Salento” coordinato da Nunzia Baglivo che condurrà la serata. «Sarà un viaggio alla scoperta delle attività di Emergency con la colonna sonora di De Santis, accompagnato dai musicisti Dino e Nazario Simone di Sannicola» commentano gli organizzatori. “Pezzenti” è il titolo di un brano di grande successo scritto, cantato e musicato dallo stesso cantautore di Tuglie.

SANNICOLA. Il Consiglio comunale (degli adulti) ha proclamato nei giorni scorsi gli eletti del Consiglio comunale dei ragazzi. Accanto al baby – sindaco Francesca Sances, i consiglieri eletti con la lista vincitrice “Tutto cominciò con una mela”, sono Caterina Manco, Samuele Tarantino, Francesco Bramato, Ilaria De Matteis, Samuele Donno, Ilaria Scarpa, Roy Piccinnni, Elisa Carluccio e Mattia Villa. Alla lista di minoranza “Sapere per crescere, la cultura ci rende grandi”, capeggiata da Samuel Marzano, (che accede al Consiglio di diritto) appartengono Elia Marzano, Jacopo Molle, Cristian Caputo, Vittorio Nucida e Diego Arcuti.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

PzzSlnt_32_01.inddSANNICOLA. Sarà Lucia Tricarico il direttore artistico della terza edizione del “Festival delle meraviglie”, gara canora organizzata dall’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco (le due da sinistra nelle foto), che avrà luogo sabato 6 febbraio alle 20.30 nel Centro culturale di via Oberdan.
La Tricarico, vincitrice del premio “simpatia” della prima edizione e conduttrice della seconda, dichiara: «Sono contenta di presentare il festival per la seconda volta: ci sarà da divertirsi, con tante sorprese e una valletta speciale. “Su le mani” sarà il nostro grido di battaglia».

Il Festival prevede, oltre all’esibizione canora, che anche il look del partecipante sia quanto più vicino all’artista imitato, oltre a momenti comici e di danza. «Sarà una serata all’insegna dell’allegria – aggiunge Simona Mosco, presidente Metoxè – almeno una volta l’anno a Metoxé piace non prendersi troppo sul serio». I giurati del festival sono Antonio Mitria, Luigi Albanese (vincitore della prima edizione) ed Elena De Salve mentre il ruolo di “notaio” è assegnato a Graziella Minerva.

SANNICOLA. È un disagio annoso quello denunciato ancora una volta nei giorni scorsi da tanti residenti di Chiesanuova, soprattutto quelli di via Vittorio Veneto, via Del Bene e via Alezio. Dai rubinetti delle abitazioni di queste strade viene fuori acqua sporca a giorni alterni, con le ovvie conseguenze a livello igienico e le difficoltà quotidiane. Le tubature vecchie e probabilmente di diametro troppo stretto fanno sì che si accumulino detriti e materiale che poi vengono fuori dalle case dei cittadini in questione. A puntare i fari sulla situazione è ora il consigliere di minoranza Valerio Nocera, che fa notare come la fontanina a getto continuo installata pochi anni fa nella parte finale del tronco dell’Acquedotto Pugliese, sempre per ovviare al problema, venga spesso chiusa da altri residenti della frazione, provocando il ritorno ai disagi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il sindaco Piccione intervistato da Telenorba

Il sindaco Piccione intervistato da Telenorba

SANNICOLA. Una battaglia che va avanti da tempo quella degli abitanti di San Simone, che da mesi fanno sentire la propria voce contro il provvedimento di chiusura dell’ufficio postale di cui usufruisce la frazione. L’ultimo atto della vicenda l’ha scritto il Consiglio di Stato ritardando la possibile chiusura della filiale, che sarebbe già dovuta avvenire l’11 gennaio scorso. Il ricorso del Comune al Consiglio di Stato ha, infatti, permesso (al momento) almeno di prorogare l’eventuale chisura sino al prossimo 4 febbraio, giorno della discussione del ricorso in camera di consiglio.
Già ad aprile dello scorso anno, dopo una corposa raccolta firme (più di mille) messa in atto dai cittadini, il sindaco Cosimo Piccione aveva optato per un ricorso al Tar, poi bocciato a dicembre, così come è avvenuto per Vitigliano (frazione di S. Cesarea Terme) e Castiglione d’Otranto (frazione di Andrano). È proprio dopo tale sentenza che l’Amministrazione comunale si è rivolta al Consiglio di Stato.

Una vicenda su cui il Sindaco ha lavorato molto, cominciando a parlare della situazione già a marzo del 2015, quando si esprimeva con disappunto nei confronti di un provvedimento – quello della chiusura – “intrapreso senza interpellare le autorità locali e senza sufficiente margine di preavviso”. In quella circostanza Piccione – incontrando il responsabile provinciale di Poste Italiane – aveva proposto persino che il Comune si facesse carico delle spese per la gestione della succursale, senza però trovare riscontri.
Una succursale – quella di san Simone – ritenuta di estrema importanza, perché con un solo impiegato offre i servizi minimi ai residenti (molti dei quali in età avanzata e quindi con ovvi problemi di spostamento) ma anche ai turisti, che d’estate con comodità possono accedere ad un ufficio postale. Intanto, mentre i correntisti di San Simone minacciano la chiusura dei propri conti nel caso la loro sede dovesse realmente cessare le attività, nei giorni scorsi nella frazione è arrivato l’inviato di “Luciano, l’amaro quotidiano”, la trasmissione di Fabio e Mingo su Telenorba.

by -
0 583

san salvatore - sannicolaSANNICOLA. «Occorre intervenire tempestivamente per evitare che la chiesetta di San Salvatore diventi un cumulo di macerie». L’appello indirizzato alle istituzioni competenti (ed in primis all’Amministrazione comunale) è della sezione Sud Salento di Italia Nostra che già agli inizi degli anni ’90 lanciò l’allarme sulla precarietà del complesso monumentale (foto) del dodicesimo secolo.

«Nonostante alcuni sopralluoghi da parte degli amministratori di allora, con la Soprintendenza archeologica, nessun intervento venne attuato da parte della proprietà privata poco interessata alla salvaguardia del bene», afferma Marcello Seclì (di Parabita), presidente della sezione Sud Salento di Italia Nostra. Alla fine degli anni ’90, infatti, crollò l’ala sinistra del complesso (la masseria) mentre la chiesa si salvò solo per miracolo. Italia Nostra torna a chiedere la messa in sicurezza del luogo per evitare facili intrusioni, la sistemazioni di punteggi per evitare altri crolli e l’acquisizione del bene al patrimonio pubblico.

CHIESANUOVA. Dai rubinetti delle abitazioni di Chiesanuova, tra via Vittorio Veneto, via del Bene e via Alezio scorre acqua tra il giallo, il marrone e il verde e i continui interventi dei tecnici di acquedotto pugliese, seppur tempestivi, mitigano la situazione solo per pochi giorni e poi tutto ricomincia. «Ciò avviene in conseguenza del fatto che la fontanina costruita alcuni anni fa dall’acquedotto per consentire lo spurgo dei residui dai vecchi tubi, viene chiusa da cittadini che abitano lì vicino e lamentano l’aumento delle zanzare, ma questo condanna tutti noi ad avere acqua sporca dai rubinetti, con la rottura degli elettrodomestici e la continua sostituzione dei filtri» lamentano esasperati i residenti. I cittadini lamentano inoltre dei continui cali di pressione, per cui le abitazioni al primo piano risultano spesso a secco. «I tubi sono vecchi e di diametro troppo piccolo – commentano i tecnici dell’acquedotto intervenuti – e il Comune, che ne è proprietario, potrebbe provvedere a sostituirli con altri nuovi, magari di materiali innovativi come la “ghisa sferoidale”, come si fa negli altri Comuni e, soprattutto, del giusto diametro che consenta il corretto deflusso e non lasci residui. In alternativa, noi tecnici, interverremo ogni volta che si presenterà il problema, anche a giorni alterni, ma senza la fontanina e con la presenza di tubi in ghisa che hanno molti decenni di vita, i residui ci saranno sempre».

La “fontanina” era stata costruita da Acquedotto Pugliese, nel 2012, ma oggi la sua apertura e chiusura sono motivi del contendere. L’amministrazione comunale, ritenuta inefficace la soluzione provvisoria trovata dall’amministrazione precedente in accordo con Acquedotto, lo scorso anno, ha provveduto a dare incarico all’ingegnere Gianluca Vergari di analizzare il problema e proporre altre possibili soluzioni. «Non capiamo – commentano i residenti – perchè non si sostituiscano i tubi, come si è fatto in altre parti del paese negli anni passati. Non accettiamo di essere considerati di serie B, inoltre siamo preoccupati per gli effetti sulla nostra salute, sulla salute dei nostri figli e dei nostri anziani»

scuola materna chiesanuova gennaio 2016 (3)ilenia petrachi - sannicolaSANNICOLA. Rinasce l’ex scuola materna di Chiesanuova: la struttura (foto) a breve dovrebbe ospitare un centro diurno socio-educativo per diversamente abili. Si tratta di una struttura specializzata in cui le disabilità dei pazienti (ne potrà ospitare una cinquantina, tutti di diverse fasce d’età) verranno affrontate dal punta di vista clinico, sociale, riabilitativo e ricreativo. Il centro avrà per altro un reparto riservato ai problemi legati all’autismo, e sarà guidato dal professor Antonio Persico del Campus Biomedico di Roma: questo lo renderà una realtà unica nel territorio, alla quale potrà rivolgersi l’intero Ambito territoriale sociale di Gallipoli.

«Dopo la manifestazione d’interesse da parte dell’Amministrazione comunale, mirata proprio alla creazione di un centro diurno – afferma l’assessore alle Politiche sociali Ilenia Petrachi (nella fotina) – c’è stata l’offerta della Comunità Capodarco di Nardò per farne una struttura simile». Proprio la comunità si è fatta carico del recupero dell’immobile, che costerà poco meno di 100mila euro e per l’autunno dovrebbe già entrare in funzione. «Siamo davvero soddisfatti di poter dare un servizio del genere alla comunità, visto che molte famiglie hanno manifestato la propria difficoltà rispetto ad alcune problematiche da risolvere, e l’assenza di un Centro si sentiva. È un buon risultato per il quale ha lavorato un intero staff» conclude la Petrachi.

axa biodiversamente 2016SANNICOLA. Assegnata all’associazione Axa di Lecce la gestione del frantoio ipogeo di via Roma in seguito al bando del Sac “Salento di mare e di pietre” per la realizzazione del laboratorio delle biodiversità. In pochi giorni l’Axa ha realizzato tre eventi all’interno del frantoio e nelle campagne sannicolesi in attuazione del progetto. Nel “centro delle biodiversità” del frantoio, in collaborazione con Salentoweb.Tv, è stato realizzato il laboratorio “Bio-diversamente Sac”.
I partecipanti (foto) grazie all’utilizzo di guide tattili, costituite da testi in Braille e disegni a rilievo, supportati da una dettagliata descrizione verbale, hanno approfondito il processo della produzione dell’olio e imparato a conoscere gli antichi strumenti impiegati. Tra le campagne Axa ha realizzato “Caccia al tesoro biodiverso” e “Fare dell’erba un Sac”, il laboratorio gratuito grazie al quale al pubblico è stato insegnato a riconoscere le erbe spontanee salentine, con il recupero delle tradizioni culinarie della cultura contadina. Tra le prime erbe spontanee ritrovate sotto la guida dell’agronomo di Nardò Piero De Campi c’è anche il “sonchus oleraceus”, “zangune” in dialetto salentino. Anche l’arte ha trovato il suo spazio con i “mandala” di semi e verdure del laboratorio “L’orto in Sac”, dedicato a bambini e famiglie.

jonathan imperiale2SANNICOLA. Nuovo corso di cinema dell’associazione Ionia insieme al regista Jonathan Imperiale (foto) quale supporto pratico per la realizzazione di cortometraggi e video musicali. «Siamo al lavoro per cercare di avviare questo corso artistico innovativo» commenta la presidente Marilena De Stasio. Imperiale, autore di saggi e monografie sul mondo del cinema, proporrà una combinazione di teoria e pratica, per consentire agli allievi di realizzare i propri progetti anche con pochi mezzi.
“Far ridere non è uno scherzo. I meccanismi del comico e delle comiche in cento film”, testo adottato dalla cattedra di Psicologia generale del professor Godino a Lecce e “Figure bibliche nel cinema” le due monografie di Imperiale.

SANNICOLA. Si è rinnovata  a Sannicola la tradizione delle focare di Sant’Antonio che illuminano la notte del 17 gennaio da tempo immemorabile. Originalissima quella dedicata a “Rambo”, l’eroe hollywoodiano. «Quest’anno l’ho voluta dedicare a Rambo, l’eroe che combatte da solo contro tutti – commenta Claudio Moscatello (foto), che la organizza, nell’area mercato, con alcuni amici da molti anni – per rispettare la tradizione, per incontrare gente nuova e condividere momenti di gioia. E’ anche un modo per farsi conoscere dalla gente e farsi apprezzare per le cose che si sanno fare». L’antica tradizione è il filo conduttore che anima anche Fabio Marsiglia (foto) che è tra gli organizzatori della focara in via dei Tratturi, nei pressi del campo di calcio «Io collaboro all’organizzazione dal 1982, anno in cui mi sono trasferito qui, ma la tradizione si perde nella notte dei tempi» commenta.

Anche a Chiesanuova è stato organizzato il falò nell’area parrocchiale di via D’Annunzio, di fianco alla chiesa. In questo caso il Comitato festa, presieduto da Angelo Napolitano, ha previsto anche l’intrattenimento musicale con Francesca Pisanello e Daniele Vimborsati che hanno movimenteto la serata col karaoke. Nella parrocchia San Pietro e Paolo un imponente falò è stato organizzato dal locale comitato festa presieduto da Girolamo Specchiarello e dai fedeli. Come è tradizione, i cittadini hanno visitato alternativamente le varie focare.

san simone vescovo quadro caracuta 2015SAN SIMONE. Bella sorpresa per i parrocchiani di San Biagio a San Simone che per la recente festività della Sacra Famiglia sono stati protagonisti di un significativo evento “che ha creato un ponte fra l’espressione dell’arte e la fede”, come commentato dagli stessi protagonisti. Al termine della messa vespertina officiata da monsignor Fernando Filograna, vescovo della diocesi Nardò – Gallipoli assieme al parroco don Caludio Mazzotta, don Luigi Tarantino e don Quintino Venneri, il  maestro Antonio Caracuta, pittore di Carmiano che lo scorso anno aveva incontrato papa Francesco donandogli la sua opera “L’amore di una madre regina del cielo”, ha donato al vescovo una sua opera che rappresenta “meraviglia e stupore, mentre le forme e le luci  trasferiscono a chi osserva l’opera un grido di Fede e di Speranza”. «L’opera donata è un dipinto in cui traspare, attraverso la maestria delle pennellate, il  profondo senso religioso e umano dell’autore, dimostrando che la spiritualità di un artista può essere portatrice del messaggio di Dio, in perfetta sintonia con l’omelia del vescovo che ha  posto l’accento sul valore della famiglia cristiana all’interno della società, valore  divenuto antidoto  all’ omologazione dell’individuo», fanno sapere i parrocchiani.

Intanto, dopo le visite già svolte nei giorni scorsi a Casarano (chiesetta della Campana e cappella dell’ospedale), Matino (parrocchia Santa Famiglia), Galatone (santuario SS. Crocifisso della pietà), nei prossimi giorni la fitta agenda del vescovo prevede numerosi altri incontri nei centri della diocesi. Nel giorno dell’Epifania, monsignor Filograna è atteso a Gallipoli, presso il monastero di Santa Teresa, per la messa delle 8. Giovedì 7 gennaio, alle 10, è in programma il Consiglio episcopale in curia a Nardò. Sempre a Nardò, presso il seminario diocesano, il giorno seguente alle 9.30, c’è il ritiro spirituale per il clero secolare e religioso. Nello stesso giorno c’è anche l’incontro con la comunità di Taviano presso l’istituto Suore discepole di Gesù eucaristico. Sabato 9, alle 16, presso la sede Unitalsi di Copertino l’incontro sul tema giubilare della misericordia e domenica 10 messa alle 10 presso la parrocchia Santa Famiglia di Nardò per la festa della comunità. Nella serata, alle 17,30, conferimento del sacramento della Confermazione nella parrocchia Maria SS. Assunta a Torre Lapillo. Da ricordare, ancora, la celebrazione eucaristica di domenica 17 gennaio, alle 10 presso il seminario diocesano di Nardò, con i Consigli delle Confraternite della diocesi, la veglia ecumenica in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani del 18, alle ore 18,30, presso la parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Galatone ed il Pontificale del 20, alle 18,30 presso la basilica con cattedrale di Gallipoli nella solennità di San Sebastiano.

poste san simone (1)SANNICOLA. Il Tar ha deciso: respinti i ricorsi presentati da alcuni Comuni dove erano previsti i tagli da Poste italiane spa, tra cui Sannicola. L’ufficio postale della frazione San Simone va chiuso, al pari di quelli di Vitigliano (S. Cesarea Terme) e Castiglione d’Otranto (Andrano). Motivo: sono disavanzi economici. I giudici hanno così spostato in pieno il piano aziendale di Poste italiane. Contro i ricorsi dei Comuni si era schierato anche il il Ministero per lo sviluppo economico.

cane spaventatoSANNICOLA. Appello dell’associazione “Quattrozampe&co” contro i botti e i fuochi d’artificio che oltre a provocare spesso danni e incidenti spaventano, e molto, gli animali domestici. «Prendiamo esempio dai tanti Comuni che hanno vietato l’uso dei fuochi pirotecnici: i botti spaventano e fanno scappare i cani che possono provocare incidenti stradali» fanno sapere gli associati. L’appello è rivolto a cittadini e amministratori per un Natale “animal friendly”.

gRAZIANO-MARRAGRAZIANO marraSANNICOLA. Arresti domiciliari per il 31enne di Sannicola Graziano Marra colto in flagranza di reato nell’attività di spaccio di sostanza stupefacente. Dopo averlo seguito da alcune settimane nei suoi movimenti “sospetti” in una piazza del centro del paese, ieri sera i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Gallipoli hanno fermato il giovane verificando, tuttavia senza esito, l’eventuale presenza di droga in un cespuglio nei pressi. L’azione dei militari era dettata dall’aver notato un flusso quasi ininterrotto di soggetti, molti dei quali noti assuntori di cocaina, che soprattutto nelle ore serali si avvicinavano al cespuglio della piazza, alla ricerca probabilmente della droga, dopo aver parlottato con il Marra. Lo stupefacente è spuntato, però, nell’abitazione dell’arrestato in seguito alla perquisizione condotta dai militari per nulla convinti che l’uomo fosse “pulito”. Nella casa i militari hanno, infatti, rinvenuto nel doppio fondo realizzato nel comò della stanza da letto, un involucro di cellophane con 20 grammi di cocaina con del nastro isolante ed altro materiale utile per il confezionamento delle dosi. In un altro mobiletto della stanza c’era, invece, un foglio con annotati nomi e cifre relativi allo spaccio.

carabinieri sannicola (e tuglie)SANNICOLA. Denuncia per truffa aggravata e falsità di documenti informatici per il 47enne lombardo D.G. ritenuto responsabile di un raggiro online ai danni di un impiegato di Sannicola. L’indagine dei carabinieri della Stazione di Sannicola è nata dalla denuncia di un uomo che credendo di acquistare su un noto sito internet (ritenuto tra i più affidabili) un robot da cucina ha, poi, dovuto prendere atto di aver perso le 300 euro versate attraverso una ricarica Postepay senza alcuna contropartita. Al versamento, infatti, non ha fatto seguito l‘invio della merce. In seguito alla denuncia, i carabinieri hanno potuto verificare che il truffatore aveva effettivamente pubblicato sul portale il post per l’acquisto, registrandosi con un nominativo inventato, ma che dopo una breve contrattazione con lo sventurato acquirente, si era fatto effettuare un bonifico di 300 euro sulla postepay evolution a lui intestata, per poi cancellarsi dal sito di annunci e disattivare il numero di telefono usato per la contrattazione. Dopo essere stato scoperto, grazie alla tracciabilità del versamento effettuato dell’aspirante acquirente, l’uomo (già noto per simili imprese) è stato denunciato in stato di libertà.

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...