Home Notizie Sannicola
Ultime notizie dal Comune di Sannicola

L'antica casa di rappresentanza riportata al suo antico spledore è diventata un resort di lusso. Nella fotina lo storico Luigi Bidetti

L’antica casa di rappresentanza riportata al suo antico spledore è diventata un resort di lusso. Nella fotina lo storico Luigi Bidetti

SANNICOLA. Riportata a nuova vita Villa Costa sulla provinciale che collega Sannicola ad Alezio. Prende il nome di “Tenuta agricola Mosè”, ed è stata recentemente ristrutturata e dotata di splendidi affreschi realizzati da giovani maestranze locali. È divenuta un resort di lusso con tenuta agricola e vigneti. Villa Costa è stata costruita a inizi ‘800 da Saverio Costa, genovese, iscritto al “catasto onciario” di Gallipoli. «Il catasto onciario – spiega Luigi Bidetti, esperto di storia locale – è un documento, composto da due libri, di cui uno perduto, su cui sono annotati i beni e gli averi per fini fiscali. Analizzando l’unico rimasto, possiamo ricostruire la storia di alcune di queste potenti e ricche famiglie». Sviluppata su un solo piano, con volte a stella e decorata con affreschi e sontuose carte da parati, villa Costa era caratterizzata da un maestoso giardino retrostante con sedili di pietra, palme, vialetti con colonnati e rose rampicanti, ma era disabitata da quasi 50 anni. «Ricordo negli anni ’60 Enrico e Gino Costa, amici di famiglia, che venivano col biroccio per visitare le proprietà in cui non abitavano più da tempo e il cocchiere si chiamava Gaspare», aggiunge Carla Manco, che abitava in un’altra villa nelle vicinanze di quella appena ristrutturata. Di proprietà dei Costa anche villa Caracciolo poco distante, sviluppata su due piani, anch’essa acquisita dalla nuova società agricola “Tenuta Mosè”, che probabilmente sarà ristrutturata in seguito. «Le due ville Costa, sontuose e di rappresentanza, rimasero disabitate a metà ‘900 – conclude Bidetti – per una serie di sventure che colpirono la ricca famiglia genovese trasferita a Gallipoli, famiglia citata pure nell’opera di Pietro Maisen del 1870 “Gallipoli e suoi dintorni” in quanto una delle “case commerciali” più conosciute della zona.

SANNICOLA. Percorsi ginnici, staccionate, aree pic-nic, aree giochi per i bambini, punti sosta, nuova segnaletica: le rupi di San Mauro vedono finalmente la conclusione dei lavori per la realizzazione della sentieristica, diventando una vera e propria area vivibile per famiglie, escursionisti, sportivi e visitatori. L’intervento, finanziato con ben 300mila euro, mirava a migliorare la fruizione del patrimonio naturale dell’area (insieme al parco della Montagna Spaccata considerata “sito d’interesse comunitario”) e anche dell’abbazia bizantina che campeggia sul panorama del litorale ionico. Ora la zona sarà accessibile anche ai meno atletici, con l’abbattimento delle barriere architettoniche che l’intervento ha comportato. Prima di essere portati a termine, i lavori erano stati al centro del dibattito tra la maggioranza del sindaco Cosimo Piccione (che aveva recuperato e modificato il progetto del 2009 del piano di gestione dell’area Sic) e le opposizioni consiliari, per presunte irregolarità nella salvaguardia del patrimonio storico.

Cosimo Andronico, scomparso nell'ottobre del 2014, in una foto d'epoca da giovane. Accanto la nipote Loredana

Cosimo Andronico, scomparso nell’ottobre del 2014, in una foto d’epoca da giovane. Accanto
la nipote Loredana

SANNICOLA. C’è un luogo in Belgio che si chiama Oostham, in cui c’è una piccola parte di Sannicola. È un ristorante italiano, si chiama “Via Malta” in ricordo della traversa di via Regina Elena in cui è nato Cosimo Andronico, il nonno della proprietaria Loredana. «La mia trattoria – commenta l’imprenditrice – è un omaggio a mio nonno, detto anche “Bellocchioˮ, che ha lasciato la sua amatissima terra nel 1954 per emigrare in Belgio e lavorare nelle miniere di carbone. Sono fierissima di lui che purtroppo ci è venuto a mancare nel ottobre del 2014». La ristoratrice rappresenta la terza generazione degli Andronico in Belgio, dove, come suo padre, nonno Cosimo si è costruita una vita lavorando in quelle stesse miniere che due anni dopo il suo arrivo avrebbero per sempre segnato la storia con la tragedia mineraria di Marcinelle. «Nella trattoria abbiamo una gigantografia di due zie che raccoglievano le ulive e anche una foto di mio nonno Cosimo prima che venisse in Belgio» continua Loredana. In menù friselle, orecchiette, rape utilizzate come condimento sia della pasta fatta in casa che delle pizze, arancini e salumi e formaggi italiani. Una famiglia che si sa far distinguere per le capacità nella ristorazione, quella degli Andronico sia nel Sud che nel Nord dell’Europa. «A Loredana, mia cugina di terzo grado, ho anche passato la ricetta del pasticciotto», aggiunge il pasticcere Marco Andronico.

Don Luigi Tarantino

Don Luigi Tarantino

SANNICOLA. Sessanta anni dedicati a Dio, don Luigi Tarantino (foto) li festeggerà pubblicamente il 15 agosto a San Simone con una celebrazione presieduta dal vescovo Fernando Filograna in piazza San Biagio alle 20. Tra i fedeli c’è attesa per poter festeggiare il sacerdote sansimonese che dal 2006 è cappellano presso il monastero delle monache di clausura di San Simone, svolgendo, anche, il ministero di esorcista. Il sacerdote 85enne, primo di sei figli, è entrato in seminario a Gallipoli a 13 anni e proprio a San Simone venne ordinato il 15 agosto del 1956 nella parrocchia di San Biagio dopo aver compiuto gli studi teologici presso il Seminario di Molfetta. Nel 1961 la nomina a parroco presso il Canneto a Gallipoli insieme all’attività di vice rettore presso il Seminario diocesano della stessa città ed alla carica di “Padre spirituale” dell’Arciconfraternita delle Anime di Gallipoli. «Sempre disponibile ad aiutare i poveri ed essere vicino agli anziani. – raccontano i fedeli – andando a scuola, da piccolo, a Tuglie, la mattina partiva da casa fornito di fichi secchi che distribuiva ai vecchietti mendicanti che lo attendevano nei pressi delle chiesa». Nel 1965 è nominato parroco della Cattedrale di Sant’Agata, dal vescovo Quaremba, carica che ri- vestirà per 40 anni fino all’agosto del 2006. Nel corso di tale attività è stato anche direttore dell’ufficio catechistico e ha chiuso la sua atti- vità a Gallipoli come direttore delle nove confraternite della città dove, in considerazione dell’attività svol- ta, nel giugno del 2014 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria. «Gallipoli è sempre nel suo cuore ed ogni occasione è motivo per ri- tornarci», fa sapere chi lo conosce bene.

giornata-del-volontarioSANNICOLA. Doppio appuntamento il 17 e il 18 agosto in piazza della Repubblica per la “Giornata del volontariato” (nella foto lo scorso anno) organizzata dall’associazione “Salento Alzheimer”. Mercoledì 17 i volontari saranno presenti per promuovere il loro impegno puntando sul coinvolgimento delle altre associazioni. In serata è poi previsto il Tributo a Fabrizio De Andrè dei “Papaveri Rossiˮ presentato da Andrea Colella. Il giorno dopo, alle 18 a Chiesanuova presso il parco “Sergente Nisi”, appuntamento con il “Caffè Alzheimerˮ, la cocomerata e la frisellata, iniziative alle quali sono invitati i familiari e gli stessi pazienti (prenotazione ai numeri 339/1313114 o 324/6191137) per condividere momenti di incontro e di confronto sui dubbi e le buone pratiche. L’invito rivolto agli ammalati, ed ai loro cari, è quello di “recuperare momenti di socialità e di non rinchiudersi in casaˮ. La manifestazione è organizzata dall’associazione presieduta da Rosy Toscano (di Sannicola) che a breve trasferirà la sua sede da Casarano a Sannicola in una sede messa a disposizione dal Comune.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

bike-cafe-colonia-StajanoSANNICOLA. Taglio del nastro, sabato 30 luglio, per il primo “Bike cafèˮ del Sud Italia allestito presso l’ex colonia Stajano (foto), a Lido Conchiglie. La progettazione degli arredi è stata affidata a 50 giovani che, dal 17 luglio, sono impegnati nella nona edizione dell’“Eco design Youth campˮ organizzato da “Laboratorio Linfaˮ e “Salento Bici tourˮ nell’ambito del centro per la mobilità lenta del progetto Sac, Salento di mare e di pietre che coinvolge 14 centri (con Sannicola capofila). “Sostenibilitàˮ è la parola chiave del progetto, declinata in varie formule, tutte con la bicicletta come protagonista assoluta. Il “Bike cafèˮ è dedicato ai ciclisti, ma resta aperto a tutti, ed utilizza quasi esclusivamente materiale di scarto cui viene data “nuova vitaˮ. Durante il Camp vengono, inoltre, utlizzati prodotti di aziende agricole locali, e di stagione, coltivati senza l’uso di pesticidi o additivi chimici. Il workshop è aperto a tutti e sebbene i posti “residenzialiˮ siano già terminati sarà possibile parteciparvi ogni giorno per qualche ora: dalle 7 alle 7.30 c’è “non solo stretchingˮ e a seguire la colazione gratis per tutti. Altri laboratori dal pomeriggio.

SANNICOLA. Appuntamento a San Simone, nei giorni 29 e 30 giugno per i festeggiamenti in onore di San Biagio. I festeggiamenti tradizionali riuniscono la comunità e consentono alla comunità «di riappropriarsi di una identità culturale ed esistenziale, costituita da relazioni – commenta don Claudio Mazzotta (foto a destra di Francesca Calò) – in un tempo che ci spinge continuamente a cambiare con un crescente senso di vacuità e di smarrimento». Il 29 luglio alle 19 la processione per le vie del paese cui seguirà, alle 21, la messa presiedua dal vescovo, Fernando Filograna. Il 30, alle 9 messa al termine della quale è previsto il lancio delle colombe sul sagrato offerto dall’allevatore Cosimo Imperiale, mentre alle 19.30 messa col bacio della reliquia e riflessioni del neo diacono Emanuele Calabrese. Come ogni anno la festa è caratterizzata da una mostra d’arte: quest’anno esporrà le proprie opere il maestro Mirko Gabellone (foto a sinistra) di Aradeo, originario di Sannicola. La mostra sarà inaugurata il 27 alle 21 e sarà visitabile fino al 31 luglio presso i locali parrocchiali. Il Comitato festa, presieduto da Fabrizio Leo, è composto da Luigi Guido, Osvaldo Tarantino, Daniele Leo, Rita Malorgio, Maria Leo, Giuseppe Magno, Mario Imperiale, Luigi Leo, Gino Ria, Fiorella Leo, Massimiliano De Santis, Gabriele Stamerra e Luigi Mighali.

marilena de stasioSANNICOLA. Grande successo per il primo appuntamento  dell’evento di“Kalispera”, presso Villa Excelsa a Sannicola, l’annuale rassegna organizzata da Presidio del Libro Verbamanent, associazione presieduta da Maddalena Castegnaro (a destra nella foto) e Ionia, presieduta da Marilena de Stasio (a sinistra). Il “primo orizzonte”, denominato “Mare Mare” ha previsto inediti di poesie di  Carmen Maria Luisa Campa, Chiara Caputo,  Maddalena Castegnaro,  Vittorino Curci, Giuseppe Cristaldi,  Antonio Errico, Matteo Greco, Pippi Greco, Renato Grilli, Jonathan Imperiale,  Daniela Liviello, Nadia Marra, Francesco Pasca, Luciano Provenzano e Luigi Scorrano. Racconti musicali a cura di Giuliana Paciolla. Proiezione del videoclip della canzone “Mamma Sirena”  tratta dall’ultimo CD di Officina Zoè. Regia di Edoardo Winspeare. In esposizione “MadreMare” , opera unica su carta di gelso vergata a mano  con pigmenti naturali di Falun (Svezia) di Andrea De Simeis, maestro cartaio. Degustazione di un’ipertorta artistica, ispirata al mare, creata dal cake designer Marco Andronico  della Pasticceria “Picci e Capricci” di Sannicola.

Cosimo Piccione

Cosimo Piccione

SANNICOLA. Pare destinata a non chiudersi facilmente la vicenda delle armi tolte dal sindaco Cosimo Piccione (foto) agli agenti di Polizia municipale. All’indomani della sentenza di “non luogo a procedere” pronunciata dal Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Lecce, da Piccione giunge una chiara promessa. «Chi ha ordito il tutto con l’intento di destabilizzare il quadro amministrativo comunale rivolgendo accuse calunniose e infamanti, dovrà assolutamente – afferma il Sindaco – rispondere del suo operato innanzi alla competente autorità giudiziaria, sia in sede civile che penale, e dovrà, inoltre, risarcire tutti i danni morali che ha provocato al sottoscritto, nonché quelli morali e patrimoniali che ha provocato al Comune di Sannicola che, a seguito della dissennata iniziativa, sarà costretto ad affrontare le ingenti spese legali che gli imputati hanno dovuto affrontare per difendersi da accuse infondate ed ignobili».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Graziano-Scorrano-SANNICOLA. Con l’estate arriva la “circolareˮ per il mare e le frazioni. Il 25 giugno scorso il Consiglio comunale ha dato il via libera ad un sistema di trasporto sperimentale, di cui potranno usufruire cittadini e turisti a partire – si presume – dalla metà di luglio. Si tratta del servizio navetta pensato per facilitare il raggiungimento delle frazioni di San Simone e Chiesa- nuova, nonché delle marine Lido Conchiglie (foto) e Padula Bianca: per quattro volte al giorno (due la mattina, due la sera, con al vaglio la proposta di istituire un’ulteriore corsa a mezzanotte che dipenderà dai flussi e dalle richieste che si registreranno) si potrà utilizzare il nuovo servizio. Non solo un modo per promuovere la mobilità dei turisti in maniera sostenibile, riducendo l’utilizzo di mezzi propri a ridosso del mare, ma anche per aiutare anziani e indigenti negli spostamenti per usufruire di sportelli, uffici e servizi: il costo della corsa sarà di un euro per il tragitto fino alle marine e di 50 centesimi per il raggiungimento delle frazioni; in questi giorni si stanno completando le procedure dell’avviso pubblico, poi la Giunta darà informazioni dettagliate sugli orari e i luoghi precisi in cui verranno individuate le fermate, oltre che sugli erogatori del servizio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

SANNICOLA. Tradizionale appuntamento per l’edizione 2016 della giornata ecologica organizzata recentemente dalle associazioni “Pro Loco Lido Conchiglieˮ e “Fidasˮ. L’evento ha visto la partecipazione di molti volontari (nelle foto) che si sono affiancati ai componenti delle due associazioni nel ripulire le spiagge e il lungomare della marina. «Considerata l’ottima riuscita della giornata – commentano gli organizzatori – stiamo valutando l’idea di organizzare altre date durante l’estate con la collaborazione delle associazioni e dei turisti per offrire una maggior accoglienza a tutti coloro che vorranno visitare la nostra località». I volontari, oltre a ripulire la spiaggia dalla spazzatura e dai residui vari, si sono cimentati anche nella cura delle aiuole e nello sfalcio delle erbacce che crescono spontanee lungo i marciapiedi. Nei giorni scorsi sono state, inoltre, posizionate nel piazzale antistante la sede della “Pro Locoˮ alcune nuove giostrine a cura dell’Amministrazione comunale. «In questi giorni stiamo lavorando alla stesura delle manifestazioni che abbiamo in animo di svolgere durante la stagione estiva, dando risalto – conclude Elisabetta Greco, la giovane e neo presidente della “Pro Locoˮ – al progetto “SannicolaFood”, il quale verterà sulla valorizzazione e diffusione della gastronomia locale attraverso la collaborazione di chef, ristoratori, pasticcieri e chiunque fosse amante della buona cucina».

bici-sannicolaSANNICOLA. È estate e a Sannicola arriva il “Salento Ciclo Camp”, il campo-scuola del Sac (Sistema ambientale e culturale) “Salento di mare e di pietre”, che racchiude 14 comuni dell’area. Quella in programma dal 26 giugno al 3 luglio è la seconda edizione del “Bici mare vento”, pensato per i ragazzi dai 14 anni in su: tante le attività programmate nelle giornate in calendario, tutte a bordo della bicicletta che ogni partecipante avrà a disposizione per spostarsi tra parchi naturali e spiagge. Ci sono pure le visite al Museo della Radio di Tuglie, quella interattiva al Parco archeologico di Alezio, l’orienteering e l’osservazione astronomica pensate nel parco naturale di Porto Selvaggio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

 

SANNICOLA. Importante evento ciclistico domenica 19 giugno organizzato dal Gruppo ciclistico salentino. Si tratta della “Giornata azzurraˮ che si svolge, la mattina e il pomeriggio, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, con gare valide per il Campionato regionale. Il ritrovo alle 8.30 presso la cooperativa olearia per poi partire alle 9.30 da piazza della Repubblica per il Giro di Puglia Giovanissimi con la gara “Eliminator”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Angelo Napolitano

Angelo Napolitano

SANNICOLA. Appuntamento a Chiesa-nuova il 12 e 13 giugno per i festeggiamenti di Sant’Antonio da Padova a cura del locale Comitato feste presieduto da Angelo Napolitano (foto) e composto da Tommaso Cagnazzo, Antonio Caputo, Salvatore Magagnino, Ivano Marzo, Antonio Marra, Rino Gioffreda e Luciano Scarpa. Il manifesto della festa è stato realizzato dal pittore Franco Ventura. Il 12 giugno alle 19.30 sarà celebrata la messa cui seguirà la processione per le vie del paese con la banda di Aradeo e il concerto della “Coverband Modàˮ. La festa proseguirà lunedì 13 alle 10 con la benedizione del “Pane di Sant’Antonioˮ e in serata in piazza Immacolata sarà trasmessa su schermo gigante la partita di calcio Italia – Belgio e a seguire spettacolo di cabaret “Alti e Bassiˮ.

giornata-ecologica-2014SANNICOLA. Appuntamento domenica 12 giugno alle ore 8 in piazza della Repubblica a Sannicola per la Giornata ecologica organizzata da Pro loco Lido Conchiglie e Fidas. In bicicletta si proseguirà fino a Lido Conchiglie, con arrivo previsto intorno alle 8.30. Dalla sede della Pro loco si proseguirà, poi, fino alle spiagge per le operazioni di pulizia. L’evento è patrocinato dai Comuni di Gallipoli e Sannicola.

Lo scarico a mare di Torre Inserraglio di Nardò

Lo scarico a mare di Torre Inserraglio di Nardò

Tra gli interventi in corso o in via di ultimazione c’è quello sul depuratore di via Scalelle a Gallipoli. Con un intervento di quasi 5 milioni e a oltre 15 anni dall’avvio, l’impianto che tratta gli scarichi domestici anche di Sannicola, Alezio e Tuglie, viene così adeguato ad una utenza di 80mila persone, tre volte quasi quella originaria (35.112 abitanti); la portata giornaliera passa da 6.142 metri cubi a 14.080. L’appalto è stato vinto da una impresa lucana in base ad un finanziamento del 2013; più che raddoppiate risultano la portata media nelle 24 ore e la portata massima. Intanto è stato realizzato ed attivato l’attiguo impianto di affinamento dei reflui che restano, per il momento, ancora destinati a finire in mare, sotto costa, a pochi metri della via per Lecce. Questi interventi, compreso l’ultimo in ordine di tempo, cambiano lo scenario rispetto ad un anno fa ma non tanto da togliere il divieto di balneazione. Come a Nardò, del resto. Lo scarico del depuratore, anche qui sotto costa a Torre Inserraglio, resta un punto interrogativo. Dopo anni di dibattito per una soluzione comune con Porto Cesareo, una “perla” anche questa con precarie strutture urbane in fatto di rifiuti liquidi; dopo che la Regione, diffidata dall’Unione europea il 19 luglio del 2012, ha messo insieme 18 milioni di euro; dopo che i lavori sono stati persino aggiudicati, ecco l’aperture di un fronte contrario che alla fine ha visto il Comune in campo: scarico a mare ad oltre mille metri dalla costa ma anche i fondi per realizzare nelle marine neritine (esclusa in parte S. Maria al Bagno) la rete fognaria ancora inesistente. Tutto fermo adesso, anche perché in Regione forse si cambia idea circa lo smaltimento dei reflui: meglio utilizzarli in agricoltura. o per ripascere la falda inquinata da acqua marina già adesso. Ma qui c’è da superare lo scoglio dei veti europei. Intanto, sarà un’altra estate con i pozzi neri nelle marine neretine. Ha detto di recente l’ex assessore all’Ambiente: «Assurdo il timore intorno ai depuratori: sono sanificatori, non centrali nucleari». Eppure sollevano ancora proteste.

laghetto-scuola-media-2015SANNICOLA. “Dante e…la selva oscura” è lo spettacolo tratto dalla Divina Commedia in programma il 10 giugno, alle 20, presso il parco comunale “Le ninfee” a Sannicola (ingresso da via Collina). La rappresentazione, ideata e diretta da Agostino De Angelis, è organizzata dalle associazioni “Extramoenia” e “Archèo Theatron” e promossa dal Comune di Sannicola. Per l’occasione gli alunni dell’Istituto comprensivo di Alezio- Sannicola, diretto da Sabrina Stifanelli, si trasformeranno in piccoli attori, danzatori e musicisti per portare sulle scene il viaggio dantesco. Sul palco Marika Gervasi, Serena Tricarico, Valeria Fuso, Vittorio Nucida, Samuele Donno, Edoardo Pizzileo, Francesca Palumbo, Riccardo Ulivo, Samuel Marzano, Jacopo Molle, Francesca Morciano, Mattia Tarantino, Giulia Frazzi, Daniele Marsiglia, Patrizio Vaccaro, Andrea Corciulo, Alice Marra, Alessia Notaro, Veronica Fiorito, Carol Zuccalà, Francesca Sances, Mattia Piccione, Leonardo Greco, Desirèe Bolognese, Gaia Piccione, Angelica Mezzi, Chiara De Benedetto, Francesco Bramato, Mirella Calò, Elia Marzano. Di Valentina Mita (della Magic dance academy) le coreografie. Francesca Calò collabora per la fotografia. Curatrice del progetto Desirèe Arlotta.

piazza sannicolaSANNICOLA. Verrà sostituito il mosaico al centro di piazza della Repubblica: il sole raggiante è destinato a lasciare spazio allo stessa comunale. Lo ha deciso una recente delibera della Giunta guidata da Cosimo Piccione. Il mosaico del sole fu realizzato pochi anni fa dall’ingegnere Marcello Fabbri, scomparso nel 2006, luminare dell’urbanistica italiana ed esimio docente universitario. A coadiuvarlo, allora, ci fu l’architetto sannicolese Mauro Leone: l’opera racchiude diversi simboli legati alla prosperità e al buon augurio, oltre che un vascello rivolto verso il mare ed elementi grafici rimandanti alla storia del paese. «Il mosaico è danneggiato con una frattura da un po’ di tempo, così come tutta la piazza, tanto che – afferma l’assessore all’Urbanistica Giuseppe Monteduro – si sono rese necessarie delle riparazioni in cemento. L’opera non ha nemmeno un valore storico e pertanto non è soggetta ad alcun tipo di vincolo. Tenevamo parecchio a dare spazio allo stemma del Comune e la nostra delibera è finalizzata soprattutto a quello». Ora la palla passa nelle mani degli uffici comunali, che progetteranno l’operazione e l’appalteranno ad una ditta specializzata.

nello marti albicocca pintisciata 2016SANNICOLA. Col ritorno della stagione delle albicocche, ritorna la discussione tra Galatone e Sannicola riguardo alla paternità della specialità “pintisciata”. «Sono le più precoci in Italia – commenta Nello Marti (foto), produttore tv e proprietario terriero della tenuta La Maestà in agro di Sannicola – la razza è la Pinta (pintisciata)  creata da mio padre, conosciuto come “lu Migliu Ciola” nel 1922. Mi dispiace per i cari amici di Galatone, ma quella che loro rivendicano altro non è che una sottospecie di questa cultivar la cui genesi è avvenuta nel podere La Maestà.»

cristian de salve e paola patera - adriatika nuoto -  (1)SANNICOLA. Fine settimana londinese per Cristian De Salve, impegnato nei “Len European master championshipˮ di nuoto. Insieme a lui Paola Patera (i due nella foto), 33enne di Galatina, entrambi istruttori della società “Adriatika nuotoˮ di Galatone. Il 38enne di Sannicola sarà impegnato nei 100 farfalla mentre la Patera (già primatista italiana 2015 nei 200 rana) sarà in vasca per i 200 misti.
Per De Salve si tratta della conferma di un talento maturato dopo i primi anni d’agonismo sportivo tracorsi giocandoa calcio. L’importante appuntamento continentale si svolge, per la categoria Masters, dal 25 al 29 maggio al “London aquatics centreˮ presso il “Queen Elizabeth Olympic park” della capitale inglese. Tra i prossimi importanti appuntamenti dei due atleti ci sono i Mondiali di Budapest del 2017.

la collina di San Mauro

L’abbazia di San Mauro

SANNICOLA. Ancora animato il dibattito per i lavori sulla sentieristica nei pressi dell’abbazia bizantina di San Mauro, le cui procedure sono state negli ultimi mesi oggetto del confronto aspro tra maggioranza e opposizione. È stata approvata la delibera sulla perizia di variante dei lavori: la direzione dei lavori ha ritenuto – su stimolo della Soprintendenza alle belle arti e al paesaggio, che ha recentemente effettuato dei sopralluoghi insieme ai responsabili del cantiere – di dover effettuare degli interventi ulteriori, soprattutto per ripristinare parte dei muretti a secco crollati negli anni, oltre che per diminuire la cartellonistica prevista, rimuovere i rifiuti inerti trovati sul luogo (si indica un tratto in particolare “a valle”, sul quale dovrà sorgere il primo sentiero), agire con un trattamento ignifugo, ridurre alcune opere migliorative precedentemente previste. Le modifiche varate dalla Giunta non comporteranno costi aggiuntivi (il finanziamento di 300mila euro viene dalla Regione). Pesa sempre, però, sugli addetti ai lavori l’iscrizione nel registro degli indagati (il reato ipotizzato è quello di abuso edilizio) di tre persone, perché alcuni degli interventi effettuati sino ad oggi avrebbero arrecato danni alle testimonianze storiche e naturalistiche dell’area: il pubblico ministero Paola Guglielmi indaga sul dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, sul responsabile del cantiere e sul progettista. Il fascicolo d’indagine è stato aperto anche in seguito alle segnalazioni delle forze d’opposizione, che aveva- no evidenziato in diverse sedi i problemi riscontrati sui lavori in collina.

Schermata 2016-05-16 alle 17.21.09SANNICOLA. Splendido risultato per le sorelle Alessia e Ilaria Scarpa (da sinistra nelle foto) entrambe vincitrici della medaglia d’oro, ciascuna per la propria categoria, nelle recenti gare a Scalo dei Saraceni, frazione di Manfredonia. Le due atlete sannicolesi del Gruppo ciclistico salentino sono salite sul gradino più alto del podio: Ilaria tre le esordienti e Alessia tra le allieve. Intanto l’associazione presieduta da Giovanni Saccomanno prepara la “Giornata azzurra” del 19 giugno con il “Giro di Puglia” (al mattino) e il “Campionato regionale agonisti” (nel pomeriggio). L’evento viene realizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale. «Invito sin da ora tutte le associazioni del territorio a collaborare con noi», fa sapere Saccomanno.

SANNICOLA. È “SalentoBikeCafè” il nome per il nuovo bar/ciclofficina/centro informazioni/eventi di Lido Conchiglie attivo da quest’estate nell’ex Colonia Stajano. A sceglierlo sono stati gli utenti di Facebook stimolati dai giovani di Salento bici tour, l’associazione che ha vinto il bando di gestione della struttura nell’ambito del progetto di mobilità lenta e itinerari ciclabili del Sac, Salento di mare e di pietre, che vede Sannicola comune capofila. Di recente è stata avviata tutta una serie di attività, rivolte verso la bella stagione, con l’iniziative “Tuttifuori” dell’8 maggio. Ritrovatisi nella Colonia la giornata è iniziata con la colazione vegan, fresca e crudista con l’utilizzo di materie prime biologiche. Dopodicchè sono partite le varie attività: passeggiata in bicicletta, trekking, bici più canoa e kite surf. Nel pomeriggio piccola sessione di Acroyoga. La ciclo escursione “I piccoli musei del Sacˮ è stata dedicata ai beni archeologici con la visita al museo civico messapico di Alezio ed al museo della Radio di Tuglie.

Contemporaneamente, con la collaborazione di Legambiente, l’evento di trekking “Le pietre raccontano, la Rupe di San Mauroˮ escursione che si è sviluppata principalmente nell’entroterra, tra stradoni sterrati e tratti asfaltati per dieci chilometri. Il Kayak club Gallipoli ha collaborato per l’evento che ha permesso di raggiungere il Parco di Punta Pizzo con la bicicletta, attraversando prima la città di Gallipoli e poi la litoranea per imbarcarsi, infine, in una breve escursione in canoa. L’associazione “Local’s crewˮ di kite surf ha poi organizzato “Il vento dello Ionioˮ corso di base rivolto ai principianti per imparare a maneggiare le vele e riconoscere il vento. È stata presentata inoltre l’attività la “bicicletta del mareˮ. Nel pomeriggio Acroyoga, unione tra arte circense e tecnica meditativa.

SANNICOLA. Importante riconoscimento per la qualità dell’olio sannicolese della Cooperativa olearia di via Alezio. In occasione del premio internazionale “L’oro del Mediterraneo” che si è svolto recentemente a Fano, la Cooperativa olearia Sannicolese (il direttore è Ubaldo Scorrano, foto a destra) si è classificata al primo posto con il suo extravergine Leucades. «Un premio per la bontà del nostro olio ottenuto grazie al lavoro e alla dedizione dei nostri mille soci che hanno reso possibile il raggiungimento di questo grande traguardo», commenta orgoglioso il presidente Claudio Greco (foto a sinistra). Il premio, organizzato dall’Olea (Organizzazione laboratorio esperti e assaggiatori)  ha visto, nella sezione internazionale, la partecipazione di olii prodotti non solo in Italia, ma anche in tutto il bacino del Mediterraneo come Croazia, Spagna, Grecia, Tunisia e altri con l’intento di favorire scambi culturali e commerciali tra gli operatori degli Stati medesimi.

«Un traguardo a cui ha contribuito la grande professionalità di tutti i dipendenti che hanno coccolato ogni singola goccia del prezioso oro verde instillando in esso tutto l’amore per la nostra terra», conclude Greco. L’associazione Olea ha previsto anche un evento di degustazione a Lecce dal 13 al 15 maggio presso il castello Carlo V e il Must con cerimonie di premiazione dei vari concorsi, assaggi, shoowking e cene di gala.

pulizia spiaggia sea sherphers 8 maggio 2016camilla la grua 2016SANNICOLA. Decine di volontari (in alto nella foto di gruppo) provenienti dall’intera provincia si sono dati appuntamento, lo scorso 8 maggio, per aderire all’appello dell’associazione ambientalista “Sea Sherpherd Italiaˮ per partecipare alle operazioni di pulizia della spiaggia a “Lido Conchiglieˮ e a “Padula Biancaˮ. «Si tratta di una delle tappe di un progetto di livello nazionale avviato circa un anno fa. È un’iniziativa itinerante – spiega la coordinatrice dell’area Puglia, Camilla La Grua (foto accanto) – che si chiama “Marine debrisˮ e prevede anche la pulizia dei fondali».
“Sea Sherpherd Italiaˮ si è avvalsa in questa occasione della collaborazione delle associazioni “Apnea Salentoˮ di Santa Caterina (marina di Nardò), Metoxè di Sannicola, associazione subacquea “Paolo Pintoˮ di Gallipoli, la “Squadriglia Koalaˮ dell’“Agesciˮ di Lecce e di tantissimi altri volontari. «Nel nostro impegno troviamo di tutto, dalle lavatrici, ai frigoriferi, dalle plastiche, a mobili vari di ogni dimensione e ingombro. Il nostro obiettivo – conclude la volontaria leccese – è quello di liberare il mare da tutto ciò che non fa parte dell’ecosistema. Invitiamo tutte le persone di buona volontà ad unirsi a noi».

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...