Home Notizie Salve

Torre San Giovanni (Ugento) – Con l’estate alle porte gli stabilimenti balneari si riattivano non tutti, però, rispettando regole e autorizzazioni. A Torre San Giovanni, marina di Ugento, in località “Fontanelle” il personale del Nucleo investigativo provinciale di polizia ambientale e forestale di Lecce insieme ai carabinieri della Forestale di Tricase hanno denunciato il 57enne D.R. ed il 54enne A.C. (il primo nato a Roma, il secondo a Salve) per aver realizzato uno stabilimento balneare sul cordone dunale senza le prescritte autorizzazioni. I militari hanno, poi, provveduto a sequestrare la struttura informando l’autorità giudiziaria.

by -
0 330

Salve – Si è conclusa con successo a Salve la quarta edizione della mostra-concorso organizzata dal locale circolo Legambiente “Giglio delle dune” (presidente Giovanni Ponzetta). L’esposizione del opere realizzate si è avuta presso Palazzo Ramirez in collaborazione con le associazioni Banca del tempo, coop Libellula e Pro loco di Patù. Vi hanno preso parte circa 175 partecipanti (singoli e gruppi) con 137 opere prodotte da ragazzi e adulti. Durante la mostra sono stati esposti manufatti artistici e vari oggetti realizzati attraverso il riciclo di materiali “di scarto” per dar loro nuova vita e consentirne il riutilizzo al di promuovere e sostenere il concetto di “economia circolare” con una sostanziale riduzione dello spreco.  Originalità, creatività e inventiva hanno caratterizzato le opere vincitrici accendendo un entusiasmo virale e una maggiore attenzione al recupero di oggetti caduti in disuso.

Patù – Tappa partecipata e colorata, quella di Patù, per le “Olimpiadi dell’amicizia 2018”, organizzate dalla Provincia di Lecce e dal comitato provinciale Unicef con il coinvolgimento delle scuole e dei Consigli comunali dei ragazzi. I ragazzi e le ragazze dell’Istituto comprensivo SalveMorciano – Patù si sono ritrovati in piazza per misurarsi con le loro capacità creative, di gioco e sportive animando una competizione fondata sull’amicizia, sulla pace e sulla non discriminazione. Il buon esito dell’evento è stato possibile grazie all’impegno degli organizzatori, dei docenti e di tutti i partecipanti che hanno ricevuto il sincero apprezzamento delle autorità presenti.

Casarano – “La nuova carta dei diritti della Bambina: presentazione e adozione” è il titolo del convegno organizzato venerdì 13 aprile, alle ore 9, presso la Sala consiliare del Comune di Casarano. Si tratta di una iniziativa della locale sezione Fidapa, presieduta da Anna Maria Tunno, ispirata alla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia del 1989 e sostenuta dalla Provincia di Lecce. Saranno 14 i Comuni chiamati ad adottare il documento che rappresenta  un’enunciazione di principi di valore morale e civile finalizzati a promuovere la parità sostanziale fra i sessi, la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini e il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta. Il programma prevede i saluti di Anna Maria Tunno, presidente della sezione di Casarano della Fidapa Bpw Italy, di Iolanda Palazzo, componente distrettuale del gruppo di lavoro della Carta dei diritti della Bambina, del sindaco Gianni Stefano, del presidente della Provincia Antonio Gabellone, della consigliera di parità della Provincia di Lecce Filiomena D’Antini, della consigliera del Comune di Casarano con delega alle Pari opportunità Fabiola Casarano, delle dirigenti scolastiche Rita Augusta Primiceri (Polo Uno e Polo Tre) e Luisa Cascione (Polo Due) nonché della dirigente dell’Istituto superiore “Montalcini” Monia Casarano. Gli interventi saranno curati da Eufemia Ippolito e da Fiorella Annibali con le conclusioni affidate a Fiammetta Perrone, segretaria nazionale Fidapa. Modera Anna Adamo, referente di sezione del progetto “Carta dei diritti della Bambina”.

I comuni coinvolti Ad adottare la Carta dei diritti della Bambina saranno i comuni di Acquarica del Capo, Alliste, Castrignano dei Greci, Collepasso, Matino, Melissano, Parabita, Patù, Racale, Salve, Supersano, Taviano, Taurisano e Ugento. «La Carta deve essere letta come una premessa fondamentale per l’affermazione e la tutela dei diritti delle donne fin dalla nascita. La bambina deve essere infatti aiutata, protetta ed educata fin da subito in modo da crescere come cittadina attiva, nella piena consapevolezza dei suoi diritti e dei suoi doveri. Obiettivo della Carta è dunque quello di formare culturalmente bambine e bambini al fine di garantire il rispetto dei diritti umani e l’eliminazione di ogni forma di violenza e di discriminazione di genere. Partendo da questo primo atto, Fidapa Casarano continuerà a favorire iniziative integrate e sinergiche con le Istituzioni Pubbliche, il mondo scolastico, le famiglie, attraverso un’ incisiva campagna di sensibilizzazione».

Presicce – Gli effetti dell’indulto e della sospensione condizionale della pena vengono meno ed il 56enne di Presicce Cosimo Rocco Marini (foto) in carcere. L’uomo era già sottoposto al regime di detenzione domiciliare dovendo espiare una pena a sette anni e due mesi di reclusione per i reati di truffa, introduzione in commercio di prodotti contraffatti, ricettazione e bancarotta fraudolenta, commessi tra il 1995 ed il 2010 nei territori di Salve, Presicce e Pergine Valsugana (Trento). In quest’ultimo caso Marini si è reso responsabile di una truffa con  la falsa vendita di un orologio di marca, attraverso un sito di vendite online, proposto a 1.000 euro all’ignaro aspirante acquirente del Trentino a fronte di un valore reale di circa 4.000 euro. Dopo le formalità di prassi in caserma, l’arrestato è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola dai carabinieri della Stazione di Presicce.

Salve – Il mare come bellezza e risorsa da tutelare, combattendo il problema dell’inquinamento: se ne parlerà nella mattinata di lunedì 9 aprile (alle ore 10) a Salve, presso la scuola secondaria di primo grado (in via Rosenberg), durante una conferenza scientifica tenuta dal professor Ferdinando Boero, docente dell’Università del Salento ed esperto in biologia marina, ecologia e biodiversità. All’incontro – organizzato dalla Lega Navale di Torre Vado (soci in foto) prenderanno parte anche la dirigente dell’Istituto comprensivo Salve-Morciano Filomena Giannelli, il sindaco di Salve Vincenzo Passaseo, il sindaco di Morciano Luca Durante, il sindaco di Patù Gabriele Abaterusso, la presidente della delegazione Lega Navale di Torre Vado Ada Carolina Coluccello e l’ingegner Andrea Retucci, delegato regionale della Lega Navale.

L’evento rientra nella “Giornata del mare” e affronta la problematica del “Marine Litter” (l’inquinamento marino), scelto come tema dell’anno dalla Lega Navale (di concerto con il Miur e il Comando delle Capitanerie di Porto) a livello nazionale e adottato poi dalle varie sezioni locali. L’obiettivo è valorizzare e far conoscere la cultura del mare inteso come bene di grande valore culturale, scientifico ed economico, oltre a preservare le tradizioni marinaresche.

La conferenza del professor Boero si rivolge in particolare ai ragazzi della scuola media di Salve-Morciano-Patù e sarà incentrata sulla necessità di un’adeguata campagna di sensibilizzazione sul tema, sia nelle scuole che fra la cittadinanza. Lo studioso, inoltre, si soffermerà sull’individuazione di linee guida per la gestione dei rifiuti marini da mettere a disposizione delle autorità locali.

Salve – “Ogni fine è un nuovo inizio” è il tema che animerà la quarta edizione della mostra-concorso organizzata dal circolo Legambiente “Giglio delle dune” di Salve. Le iscrizioni sono aperte sino a martedì 10 aprile mentre l’esposizione è in programma dal 13 al 15 aprile presso Palazzo Ramirez, dalle ore 17 alle 20. La mostra, proposta con il patrocincio della Città di Salve e la collaborazione della Banca del tempo Capo di Leuca e della Cooperativa sociale Libellula, esporrà manufatti artistici e vari oggetti realizzati attraverso il riciclo di materiali “di scarto” per dar loro nuova vita e consentirne il riutilizzo. L’intento dei promotori è quello di promuovere e sostenere il concetto di “economia circolare”. «La società del consumismo alla quale siamo abituati è ormai giunta al capolinea – afferma Giovanni Ponzetta, presidente di Legambiente Salve – è il momento di ponderare, risparmiare e riutilizzare oggetti che altrimenti andrebbero perduti». Al concorso possono partecipare tutti presentando fino a tre opere realizzate esclusivamente con materiale di riciclo. Tre le categorie previste: bambini delle scuole elementari, ragazzi delle scuole medie e adulti (da 15 anni in su). Per le prime due categorie la partecipazione è gratuita mentre per gli altri partecipanti è previsto un contributo di 5 euro. Al termine dell’evento espositivo la commissione giudicatrice premierà un vincitore per categoria tenendo conto dell’originalità dell’opera, dell’utilità, della valenza artistica e del messaggio che l’opera riuscirà a trasmettere.

 

Salve – Un intero condominio è stato denunciato dai carabinieri per furto aggravato di e continuato di acqua. L’episodio, comune a molte situazioni di morosità, è stato riscontrato dai tecnici dell’Acquedotto pugliese e accertato dai militari della Stazione di Salve che hanno denunciato in stato di libertà 14 condomini di una palazzina popolari. Accertato il mancato pagamento delle forniture, verso la fine del 2016 erano stati gli operai della società idrica a staccare, fisicamente, il contatore relativo alla fornitura idrica della palazzina murandone la nicchia che lo ospitava. A distanza di un anno, però l’Acquedotto ha verificato come la stessa nicchia fosse stata liberata dalla muratura e come gli stessi condomini avessero provveduto a ripristinare abusivamente la fornitura idrica per tutti gli appartamenti realizzando una nuova tubatura con un nuovo contatore che eludeva il precedente. Dopo aver raccolto “gravi indizi di colpevolezza”, i carabinieri hanno attribuito a tutti i  condomini il reato di furto aggravato e continuato denunciato i responsabili alla Procura della Repubblica. A carico degli stessi c’è anche il nuovo conto dell’Aqp pari a circa 13mila euro per un prelievo illecito di ben 4.248 metri cubi d’acqua. L’importo va a sommarsi alle precedenti bollette mai pagate.

Tricase – Si cambia, in tema di rifiuti, nell’Aro 8. Il servizio di Igiene urbana nei Comuni di Tricase(capofila), Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve, Tiggiano, è pronto a partire con la differenziata “porta a porta” per utenze domestiche e non e con una novità assoluta in provincia: il trattamento dei rifiuti domestici “umidi” (resti di pranzi, scarti di verdure o di altri alimenti nella preparazione dei pasti…). L’Ambito rifiuti ottimale, che conta circa 50mila abitanti, ha avviato in questi giorni (fino al 30 aprile) la distribuzione di materiali, informazioni e attrezzature utili per realizzare “un sistema avanzato di raccolta dei rifiuti”, come si legge nel volantino (reperibile anche sul sito arolecce8.it), a firma dell’associazione temporanea d’imprese (Ati) che ha vinto la gara e composta da Gial Plast Taviano e Bianco Igiene ambientale Nardò.

Gli utenti possono ritirare quanto previsto dalle  9-13 e dalle 16-18 presso i luoghi segnalati da ciascun Comune dell’Ambito: sala convegni del Comune di Alessano; in piazza Indipendenza a Castrignano del Capo, a S. Leuca in piazza Savoia angolo via IV Novembre, a Giuliano sul prolungamento di via Panzera presso ex edificio scolastico; a Corsano in via Campania (centro polivalente); a Gagliano del Capo in piazzetta Maria Luisa De Marillac (centro diurno polivalente); a Morciano in piazza Berlinguer di Barbarano del Capo (ex Media); a Patù in via Giuseppe Romano 5; a Salve via P. P. Cardone (sala convegni); a Tiggiano in via XX Settembre; a Tricase in via Vittorio Emanuele II, 21.Gli intestatari delle bollette della Tari al punto di distribuzione del proprio Comune devono fornire la carta d’identità ed il tesserino sanitario. Tra i bidoni classici, i citatdini troveranno appunto quello riservato alla frazione umida organica; tolta la quale dal materiale conferito in discarica, si abbassa il peso complessivo e quindi anche in prospettiva il costo dello smaltimento.

“Il nuovo servizio di Igiene urbana all’interno dell’Ambito di raccolta ottimale Aro Lecce 8 inizierà immediatamente dopo la fase di distribuzione delle attrezzature, già partita il 3 marzo scorso – dicono i gestori del servizio – in tutti i Comuni interessati. Fino all’effettivo avvio del servizio, la cui data sarà comunicata prossimamente, i cittadini dovranno continuare ad utilizzare le vecchie attrezzature e le vecchie modalità di conferimento”. Tra le innovazioni in arrivo, particolare attenzione è rivolta anche a molteplici azioni finalizzate al coinvolgimento dell’intera utenza e alla separazione in alta qualità delle diverse tipologie di rifiuti differenziati da avviare a riciclo o recupero. Telefoni utili: per i cittadini di Tricase, Tiggiano, Salve, Alessano e Morciano 800 303333 e 370 1037842; per i cittadini di Castrignano del Capo, Gagliano, Corsano, Patù 800 363623 e 345 3411504.

Salve – Assalto al bancomat di via Roma, nel cuore della notte, a  Salve. Intorno alle 3.15 un forte boato ha destato e spaventato gli abitanti della zona quando una Jeep ha sfondato l’accesso principale della Banca Arditi Galati (Gruppo Sella) e fatto esplodere lo sportello automatico con un ordigno piazzato nei pressi dell’ufficio di credito. La deflagrazione ha distrutto il bancomat provocando danni ingenti, ancora non quantificati, anche ai locali interni dell’edificio. L’operazione è durata solo pochi minuti e i malviventi, non ancora identificati, sono scappati con un bottino di circa 20mila euro.  Sull’accaduto indagano i carabinieri della Stazione di Salve insieme a quelli della Compagnia di Tricase, cercando di risalire agli autori del colpo anche grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza della zona: di certo si è trattato di colpo pensato, organizzato e attuato con la massima  precisione.

 

Salve – Si rinnova, a Salve, l’appuntamento con le “buone notizie” del giovedì. La biblioteca comunale  propone un approfondimento con letture e scambi di idee sulle informazioni contenute nell’allegato del Corriere delle Sera “Buone notizie – L’impresa del bene”, incentrato sull’attività del Terzo settore in Italia. Gli incontri sono in programma il giovedì dalle 16 alle 17 presso la sede della biblioteca di piazza Concordia a Palazzo Carida Ramirez. L’iniziativa, coordinata dalla docente Vanna Mantovani, ha lo scopo di raccontare e far conoscere storie di cooperative e imprese sociali, fondazioni e aziende italiane di successo: artigianato e agricoltura, innovazione e sostenibilità, nuove economie e nuove professioni, capaci di proporre soluzioni e inventare nuovi modelli di sviluppo. Gli appuntamenti sono patrocinati dal Comune di Salve e dalla Parrocchia di San Nicola Magno. Libero l’ingresso (informazioni al numero 0833/520550, email: biblioteca@comune.salve.le.it .

 

Torre Lapillo – Prima edizione dello Slalom del Salento bagnata dalla pioggia ma di successo, lo scorso fine settimana presso il Circuito Nazionale Euro Kart di Torre Lapillo. La manifestazione automobilistica organizzata dalla Scuderia Casarano Rally Team, in collaborazione con l’Automobile Club di Lecce e valida quale prova d’apertura del 29°Campionato Automobilistico Interregionale di Puglia, Basilicata e Molise, ha visto pronti allo start 32 concorrenti: nonostante le poche defezioni a causa del maltempo e alcune brevi uscite di pista, l’evento ha regalato ai tanti spettatori pronti a sfidare il tempo uno spettacolo da ricordare. Chi non scorderà certo l’emozione della gara è il ventiduenne pilota di Taviano Daniele Timo (nella foto di Luciano De Marianis), vincitore assoluto con la sua Peugeot 207 S2000 messagli a disposizione dal Team Colombi, completando il percorso di 2490 metri in 3’11” e 85 centesimi. Ex kartista e buon conoscitore dei segreti del circuito, il portacolori della Scuderia Casarano Rally Team ha portato a termine una prestazione ineguagliabile.

Altrettanto meritato il secondo posto di Antonio Forte di Tricase su Mitsubishi Lancer Evo 4, secondo in tutte e tre le manche. Il suo miglior tempo a 4”66 dal vincitore lo realizza nella seconda manche, la stessa che ha assegnato anche il terzo gradino del podio appannaggio di Albino Pepe su Ford Focus Wrc, driver di Salve che in carriera vanta due successi in gare di Formula Challenge e uno in Slalom. Prestazioni eccellenti anche per i piloti fuori dal podio, come quella di Paolo Garzia, di Parabita, a 6”23 dalla vetta a bordo di una Peugeot 106; altra sorpresa è la quinta piazza conquistata da Nicolò Pezzuto al volante di una per lui inedita Renault 5 Gt Turbo, alla sua terza gara, seguito da Giuseppe Albano su Peugeot 306 Maxi che chiude sesto assoluto. Al settimo posto il primo dei non salentini in classifica, il driver di Locorotondo Vitantonio Micoli con la sua piccola Peugeot 106 Rally 1.3; chiude in ottava posizione in Renault Clio Williams Fabrizio Mascia, precedendo nell’ordine il brindisino Cosimo Salonna su Renault 5 Gt Turbo e l’esordiente Riccardo Manzo di Casarano su Renault Clio Williams.

Il 29° Campionato Automobilistico Interregionale di Puglia, Basilicata e Molise Settore Slalom proseguirà con il secondo appuntamento il prossimo 30 aprile e 1 maggio con il 5° Trofeo Vulture Melfese Città di Melfi e Rapolla in programma in provincia di Potenza.

 

 

 

Salve – Sport, salute e verde pubblico al centro del progetto per la riqualificazione dell’area in degrado di via Rosenberg, dove sono in corso i lavori per la realizzazione di un parco urbano destinato all’attività fisica all’aria aperta. Dopo la piantumazione di circa cinquanta alberi nei mesi scorsi, in occasione della festa dell’albero (che ha visto la partecipazione dei ragazzi della scuola media), è stato tracciato e in parte già realizzato il circuito del “percorso vita”, che si prevede di completare intorno a Pasqua: si tratta di un percorso che si compone di pannelli esplicativi multilingue e attrezzature in legno per esercizi a corpo libero e fitness.

Il progetto prevede inoltre la sistemazione del campetto già esistente, la creazione di un mini parco giochi per bambini, l’installazione di un tavolo da ping pong in calcestruzzo e di tavolini e sedute dove riposarsi o aspettare chi si allena. L’obiettivo è restituire alla comunità un’area verde che promuova il benessere psico-fisico per ogni fascia d’età, dove correre, allenarsi o giocare a calcio a livello amatoriale. Per la sicurezza e per prevenire possibili atti di vandalismo, il parco è già stato recintato e sono state installate videocamere di sorveglianza.

Salve – Una carcassa di tartaruga è stata casualmente trovata sulla spiaggia in un tratto della marina di Salve, in località “Patuleddha”. A rinvenirla e a fare subito la segnalazione ai carabinieri è stato Leonardo Ciullo di Salve, mentre era a passeggio domenica nel primo pomeriggio con i bambini.

La tartaruga è di notevoli: misura un metro di lunghezza ed è larga circa 50 centimetri. “Abito a pochi passi da quella località e mi trovavo con i bambini per la solita passeggiata pomeridiana quando abbiamo notato qualcosa in riva – racconta Ciullo – ci siamo avvicinati e abbiamo visto che era una grande tartaruga. Purtroppo ormai senza vita”. Non è chiaro se si trati di una “caretta caretta”, specie protetta perché a rischio estinzione. “Probabilmente si trova lì da diversi giorni, non ha più i colori vividi – conclude Ciullo -, forse è stata portata in riva dalle forti mareggiate che ci sono state nei giorni scorsi. A prima vista sembra che le zampe anteriori siano rovinate, non escludo che possa essere capitata sotto un’elica; mentre non ci sono ferite sulla corazza”.

Salve – Enogastronomia e tipicità come motori del turismo: questa l’idea di fondo del progetto “I cammini del cibo e del vino autentici”, cui il Comune di Salve ha aderito in qualità di partner dell’associazione “Borghi autentici d’Italia”. Lo scopo è far conoscere il territorio mettendo insieme tre pacchetti turistici da promuovere nei periodi aprile-maggio, giugno-luglio e settembre-ottobre, grazie al supporto di Bai Tour, il tour operator collegato al circuito di “Borghi autentici”. La scelta fatta a monte è stata quella di rivolgersi direttamente agli operatori locali, senza l’intermediazione di associazioni di categoria, per consentire una partecipazione quanto più ampia possibile.

Massimo Chirivì (foto), referente del progetto per Salve e consigliere con delega al Turismo, spiega: “Puntiamo ad avere dei pacchetti con offerte molto diversificate, per rispondere alle esigenze di ogni tipologia di turista. Il periodo su cui ci stiamo più impegnando è settembre-ottobre, in un’ottica di destagionalizzazione. Al momento abbiamo già avuto una quindicina di adesioni da parte di operatori locali e fra le attività che stiamo definendo ci sono: show cooking presso ristoranti o associazioni che si occupano di cucina, concerti d’organo (con l’organo più antico di Puglia), passeggiate nei centri storici e in aree di interesse archeologico, degustazioni di vini in cantina”.

 

Sud Salento – Iniziative celebrative, riflessioni per analizzare conquiste sociali, politiche ed economiche e per ragionare sulle azioni utili a contrastare discriminazioni e violenze. Sono diversi gli appuntamenti in programma l’8 marzo in occasione della “Giornata internazionale della donna”.  Tutti eventi promossi dagli assessorati alle Pari opportunità dei Comuni salentini e dalle associazioni culturali presenti sul territorio, che vedono protagonisti esperti del settore, studenti e artisti. Le celebrazioni sono segnate dal ricordo di Noemi Durini, la 16enne uccisa dal suo fidanzato e trovata senza vita dopo undici giorni dalla scomparsa. In programma in piazza Sant’Oronzo a Specchia, alle ore 17 “La panchina della vita”, manifestazione organizzata dall’associazione Casa di Noemi, in collaborazione con il Comune di Specchia, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia. Sarà consegnata alla comunità una panchina rossa, simbolo di un impegno sociale e pubblico contro ogni forma di violenza contro le donne. All’evento interverranno la consigliera di Parità della Provincia di Lecce Filomena D’Antini, il Sindaco Rocco Pagliara, il parroco don Antonio De Giorgi, e Immacolata Rizzo, presidente dell’associazione Casa di Noemi, nonché madre della giovane prematuramente scomparsa. In seguito agli interventi, seguirà un breve corteo fino a piazza Caduti di Nassiriya, dove si svolgerà la cerimonia di intitolazione a Noemi Durini, della sede del Centro Capsda, sede del Forum dei Giovani di Specchia.

Dal teatro alla musica, dai temi legati alla prevenzione fino allo sport. Ecco altri eventi in programma per la “Giornata internazionale della donna”:

  • Nella sala ennagonale del Castello di Gallipoli la seconda edizione di “Donna, essere divino”, organizzato dall’associazione “Filarmonica Città di Gallipoli” con il patrocinio del Comune. Presentato dalla giornalista Valeria Coi alla presenza delle autorità civili e militari, l’evento premierà Luciana Delle Donne, fondatrice di Officina Creativa; Maria Antonietta Aiello, professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni; Valentina Rizzo, chef emergente 2017; Maria Luisa Toto,  presidente del centro anti violenza “Renata Fonte”; e la compianta Palmira Martinelli con una targa alla memoria.
  • Alle ore 9.30, nella sala convegni del Bellavista Club di Gallipoli incontro dibattito “Donne e Mondo del lavoro”, a cui prenderanno parte Maria Cristina Rizzo, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce e Antonio Della Rocca, giornalista del Corriere del Mezzogiorno e dell’Agenzia Giornalistica Italia. L’incontro vedrà la partecipazione delle scuole, con gli studenti del Liceo Quinto Ennio e dell’Istituto Nautico Amerigo Vespucci di Gallipoli.
  • Alezio, giovedì 8 marzo dalle ore 21. L’evento “Donne all’opera” propone “La Traviata” di Giuseppe Verdi, con il soprano Lucia Conte, il tenore Raffaele Pastore e il baritono Carlo Provenzano accompagnati dell’“Ensemble Terra del Sole” diretta da Enrico Tricarico, che ha curato anche la direzione artistica della rassegna. Info: 327 4592706.
  • Cutrofiano giovedì 8 marzo, alle 18.30, nelle scuderie di palazzo Filomarini, serata-evento dal titolo “C’è chi dice no”, nell’ambito del progetto «Diversità = Valore», promosso dalle associazioni Pro loco di Cutrofiano e l’associazione Syneimi, con il patrocinio e contributo dell’amministrazione comunale. Parteciperanno il sindaco Oriele Rolli, Marco Forte, presidente della Pro loco, il luogotenente Matteo De Luca, del comando provinciale di Brindisi, il parroco don Mirko Lagna, la consigliera delegata alle Politiche sociali Sara Maglio, e per la cooperativa teatrale 29nove Mary Negro e Gabriele Polimeno. Modera Elisa Alemanni, presidente dell’associazione Sineymi.
  • Giovedì 8 marzo alle ore 9, nell’aula Ferrari di Palazzo Codacci Pisanelli a Lecce, “Politica e/è desiderio” nuovo appuntamento del seminario permanente di Storia delle dottrine politiche, Sezione Polejus, dell’Università del Salento, a cura delle docenti Marisa Forcina ed Elena Laurenzi. Introduzioni di: Marisa Forcina, Università del Salento, Maria Mancarella, Centro Studi Osservatorio Donna, Eleonora Pontrelli, Coordinamento Universitario Link-Lecce. Relazioni di: Chiara Zamboni, Università degli studi di Verona; Alessandro Arienzo, Università degli studi di Napoli “Federico II”.
  • Cinema presso la Biblioteca Comunale di Salve con la rassegna “I film che ci rendono più umani” da giovedì 8 marzo. Il primo appuntamento con l’iniziativa promossa dal personale bibliotecario e dalla cooperativa Imago, in collaborazione con Arci Lecce e sotto il patrocinio del Comune, è dedicato alla donna: dalle ore 17:30 sarà proiettato il film “Agora”.
  • “Donne immaginate e vere” è il nome del percorso gratuito guidato tra arte e storia, tutto al femminile, per conoscere luoghi, opere d’arte e pagine di storia che, nel centro storico di Gallipoli. L’evento di giovedì 8 marzo alle ore 16 (con partenza dalla Biblioteca comunale di Gallipoli) è realizzato dall’associazione culturale “Amart” con il patrocinio del Comune di Gallipoli. Info: 0833260202.
  • Musica, interviste, letture dedicate alla donna e alle donne della porta accanto che, a vario titolo, si sono distinte a Parabita. “L’arte di essere donna”, alle 18 presso il teatro comunale Carducci è organizzato dalla volontarie del Servizio civile nazionale. Parteciperanno Rosaria Baldari, assistente sociale del Comune di Parabita, Moira Fusco, coordinatrice del Centro antiviolenza “Il Melograno”, la giornalista Daniela Palma, la scrittrice Sara Colella.
  • A Palazzo Marchesale a Galatone alle ore 18 incontro promosso dall’assessorato e commissione pari opportunità del Comune. Con “Parliamo di noi” verrà presentata la sezione tematica “Informa-donna” a cura della consigliera Maria Antonietta Ferraro. Meeting sul tema “Endometriosi: dalla diagnosi precoce alla terapia per una migliore qualità della vita” con interventi di esperti e testimonianze.
  • A Casarano “E’ 8 marzo ogni giorno – Le donne si raccontano davanti a un caffè”, presso l’auditorium del Lideo scientifico “Vanini” alle 9,30. All’incontro seguirà lo spettacolo “Ho conosciuto il dolore e l’ho preso a colpi di canzoni e parole…” nell’ambito del progetto “Colpi di genio”, della Commissione Pari opportunità della Provincia di Lecce.
  • Alle ore 20, al Palazzo Ducale di Presicce convegno dal titolo ” Parole alle donne” con Viviana Metrangolo (figlia di Renata Fonte), Mariangela Simone (dirigente medico), la dirigente scolastica Anna Lena Manca, la scrittrice Francesca Muci e l’avvocato Morena Rapolla.

Gabriele Abaterusso – Sindaco di Patù

Patù – Nel resto d’Italia può accadere di tutto, dalle vittorie a catena di Forza Italia allo tsunami dei Cinque stelle adesso ma nel reame degli Abaterusso – Ernesto prima (Sindaco, parlamentare ed ora capogruppo in Consiglio regionale di Art. 1) e Gabriele (Sindaco e candidato alla Camera) – ma a Patù le cose cambiano solo se lo dicono loro. Democraticamente e sempre convintamente insieme, la famiglia dei politici per eccellenza con i quasi duemila abitanti. E’ accaduto così anche il 4 marzo. Tenendo presenti i dati regionali al Senato uninominale (M5S 43%, centrodestra 33, centrosinistra 16,5, Leu 3), ecco come sono andate le cose nel paese “rosso”: Massimo D’Alema al 36,6%; stesso picco per Liberi e uguali. Distanziato Luciano Cariddi (coalizione centrodestra), fermo al 22,48; ancora più giù, al terzo posto – un caso eccezionale praticamente – la pentastellata vincente Barbara Lezzi al 21,9%.  Al Collegio plurinominale della Camera, il giovane Abaterusso, riceve 561 preferenze (50,81%) sempre per il partito di Pietro Grasso,quindi ben oltre i livelli di consenso nazionale e regionale, con il Pd e Teresa Bellanova – concorrente di D’Alema – al 16,3.

Significativo il commento di Salvatore Piconese, responsabile provinciale di Art. 1 e già segretario dep Pd salentino con vice Gabriele Abaterusso prima della scissione: “Ore 4.22 l’Italia sceglie il M5S e il Centrodestra, va rispettato il voto degli elettori… E’ nato un nuovo inizio, politico e umano – dice Piconese, attuale Sindaco di Uggiano La Chiesa – e spetta a noi farlo crescere e alimentarlo nel tempo”. Per completare il quadro, il M5S alla Camera ottiene 204 preferenze (18,47% dei votanti) mentre al Senato 221 (21,75%). Sempre in questa “oasi”, crollano i consensi per la coalizione di centrosinistra e in particolare del Pd che ha chiuso con 83 preferenze alla Camera (7,51 %) e 151 Senato (14,86%). La coalizione di centrodestra ottiene poco più: 221 preferenze alla Camera (19,89 %) con una significativa composizione leghista (6,15%)  e  230 voti al Senato (22,48 %).

“E’ importante sottolineare che il risultato ottenuto a Patù e nei paesi limitrofi come Castrignano del Capo (8,34%), Gagliano del Capo (6,34%), Tricase (6,42%), Salve (6,12%), Morciano di Leuca (9,01%), Corsano (11,41%) è superiore alla media nazionale – commenta Gabriele Abaterusso – ed è il segno che occorre ripartire dal territorio e da una radicalizzazione costante e continua proseguendo con l’impegno che ci siamo assunti con la decisione scomoda ma necessaria di avviare un nuovo progetto politico che guardi concretamente al futuro. Ripartire da quell’idea e portarla avanti. E’ questo che faremo”.

Ha collaborato Luana Prontera

Nardò – È in programma un tradizionale appuntamento dedicato agli amanti della pesca sportiva. Il prossimo 17 marzo la società neretina Over Fishing Salento del presidente Marco Pisacane, con l’approvazione dell’associazione provinciale Fipsas (Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee) di Lecce, organizza la trentesima edizione del “Trofeo Salento”, gara nazionale riservata alla specialità surfcasting (pesca sportiva da spiaggia con robuste canne che consentono di lanciare a distanze considerevoli dalla riva).

Al torneo, che si svolgerà sul litorale tra Ugento (Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini) e Salve (Marina di Pescoluse), prenderanno parte 120 concorrenti (40 box con tre atleti) ed è dedicato ad un amico che non c’è più, Giovanni Longo, amante della pesca e per anni promotore e prezioso organizzatore dell’iniziativa. Il Trofeo Salento, infatti, ha radici storiche: la prima edizione si disputò il 4 marzo del 1988 e fu particolarmente impegnativa con 85 partecipanti e ben 17 ore consecutive di pesca con un solo pesce pescato in pessime condizioni meteo-marine.

Il programma dell’edizione 2018 prevede lo start dalle ore 11 alle 14.30 con la possibilità di prendere visione dei campi di gara, delle postazioni e delle posizioni federali; dopo il pranzo e il sorteggio, alle ore 16.30 il Trofeo Salento avrà inizio e si protrarrà sino alle 22.30. A seguire pesatura ed esposizione delle classifiche presso il ristorante “Morfeo” di Torre San Giovanni, quindi cena e premiazioni (tre trofei ai primi classificati individuali, tre trofei alle prime società e 15 trofei ai primi cinque box).

Per iscrizioni (entro il 10 marzo al costo di € 45 a box) e info contattare il numero 347/5921317 (Marco Pisacane) o via mail all’indirizzo overfishingsalento@gmail.com.

Salve – 04L’iniziativa è promossa dal personale bibliotecario e dalla cooperativa Imago (che da settembre ha affidato la gestione della struttura a Elisa Cantone, in foto), in collaborazione con Arci Lecce e sotto il patrocinio del Comune. Rispetto, altruismo, accoglienza, tenacia, coraggio, meraviglia e saggezza sono alcuni dei temi intorno ai quali le proiezioni faranno riflettere, anche attraverso apposite schede di approfondimento che saranno consegnate ai partecipanti all’evento.

La rassegna parte giovedì 8 marzo (ore 17:30), con la proiezione del film “Agora”: in occasione della festa delle donne, una pellicola che mette al centro un personaggio femminile di grande spessore quale fu la filosofa, matematica e astronoma greco-alessandrina Ipazia. Mercoledì 21 (sempre alle 17:30), nella Giornata mondiale della poesia si prosegue con “Il giovane favoloso”, che racconta la vita di Giacomo Leopardi; mentre venerdì 30 (ore 17:30) c’è il film d’animazione “Inside out”, per riflettere sul valore delle emozioni che orientano la nostra vita. Ad aprile gli appuntamenti si spostano in mattinata, alle 10:30: sabato 14 spazio alla proiezione de “Il piccolo principe”, e sabato 21 si chiude con “Fuocoammare”, documentario di Gianfranco Rosi sugli sbarchi dei migranti a Lampedusa. L’ingresso a tutti gli appuntamenti della rassegna è libero e gratuito, ma è gradita la prenotazione al numero 0833.520550 o via mail, scrivendo a biblioteca@comune.salve.le.it.

Gallipoli – Ultimi incontri prima del silenzio elettorale che conduce verso il voto. Diversi gli appuntamenti, le iniziative dei candidati ad un seggio in Parlamento.
Si chiude nella sua Otranto la campagna elettorale di Luciano Cariddi, candidato al Senato per il centrodestra. All’appuntamento di venerdì 2 marzo alle ore 18 in piazza De Donno sarà presente Francesco Bruni, candidato alla Camera nel collegio plurinominale per Noi con l’Italia – UDC.

Il tour elettorale del Movimento 5 Stelle si conclude il 2 marzo con due appuntamenti: alle 20 in piazza Tellini, a Gallipoli, si terrà il comizio cui prenderanno parte Barbara Lezzi, Soave Alemanno di Nardò, Annalisa Urso e i consiglieri regionali Cristian Casili e Tony Trevisi. Alle 21,30 in piazza Dante Alighieri a Galatina (in caso di pioggia l’evento si sposterà nella sala del castello Scanderbeg), a Lezzi, De Lorenzis, Alemanno e Urso si uniranno Cataldo Mininno, Veronica Giannone, Leonardo Donno, Nadia Aprile di Taviano. Prevista, in collegamento da Roma, la partecipazione di Alessandro Di Battista.

Questo il programma per il 2 marzo di Massimo D’Alema, candidato al Senato con la lista Liberi e Uguali. Alle ore 16.45 sarà a Salve, in via Roma 125, per incontrare cittadini ed elettori. Alle ore 17.30 D’Alema sarà al Palazzo Ducale di Presicce (in piazza del Popolo) per incontrare i sostenitori. Alle ore 18.15 sarà a Melissano dove, presso la sede di Liberi e Uguali (piazza San Francesco) per incontrare gli elettori. Alle ore 19.15 Massimo D’Alema chiuderà la sua campagna elettorale a Galatina, presso il Cineteatro Tartaro in via Principe di Piemonte 19.

L’on. Rocco Palese (Fi, centrodestra), candidato alla Camera, concluderà il suo tour elettorale a Tricase. Alle ore 20 sarà presso il Cinema Aurora assieme a numerosi candidati del suo schieramento.

Per il Pd e il centrosinistra la viceministro Teresa Bellanova chiuderà la campagna elettorale a Tricase alle 20, auditorium Sant’Antonio; con lei, candidata al Senato per il collegio Casarano-Tricase, Ada Fiore, candidata alla Camera. Saranno presenti anche altri candidati nell’Uninominale. Prima di Tricase l’on. Bellanova sarà a Scorrano, Cursi e Alezio.

 

Salve – L’ex discarica di Salve sita in località Spiggiani sarà bonificata e messa in sicurezza grazie ai fondi europei erogati dalla Regione Puglia. Il progetto presentato dall’Amministrazione comunale ha ottenuto un finanziamento di 3 milioni e 770mila euro (fondi Por-Fesr-Fse 2014-2020), risultando fra i soli tre vincitori accanto ai Comuni di Alessano, con la discarica in località Matine, e Torremaggiore (in provincia di Foggia). Attiva dal 1986 al 1996 su un’area di circa 23mila metri quadri, quella di Spiggiani è una vecchia discarica comunale – a suo tempo regolarmente autorizzata – dove venivano conferiti rifiuti solidi urbani (domestici). Da allora non è più attiva e l’area su cui sorge è recintata e chiusa.  l’obiettivo che ci si pone con questo progetto è la definitiva messa in sicurezza del sito incapsulando i rifiuti (pur ormai mineralizzati), così da evitare possibili contaminazioni con aria, acqua e suolo. «Con questo progetto si persegue l’obiettivo della definitiva messa in sicurezza del sito incapsulando i rifiuti – pur ormai mineralizzati -, così da evitare possibili contaminazioni con aria, acqua e suolo. Il sito – afferma il sindaco Vincenzo Passaseo (foto) – verrà riqualificato per diventare uno spazio verde attrezzato, con parco sportivo e un centro di educazione geologico-ambientale». L’area su cui sorge la discarica, inoltre, rappresenta una dolina naturale (di tipo tettonico-carsico) e ciò  offre la possibilità di leggere “sul campo” le varie stratigrafie del terreno, in una sorta di laboratorio geologico e didattico a cielo aperto.

 

 

Salve – Approda a Palazzo Ramirez “Partenze d’Aeroplani”, la rassegna intercomunale di teatro per famiglie organizzata e promossa da TerramMare Teatro in collaborazione con la Regione Puglia e con il contributo delle Amministrazioni comunali aderenti al progetto. Il sesto appuntamento, domenica 18 febbraio alle 17,30 è con “Il viaggio di Luna”, della Compagnia Granteatrino di Bari. Protagoniste dello spettacolo di pupazzi a cura di Paolo Comentale (foto) saranno Anna Chiara Castellano Visaggi e Marianna Di Muro. Musiche originali a cura di Andrea Gargiulo; Oggetti: Natale Panaro e Lucrezia Tritone; Regia: Francesco Tammacco. Luna è una bambina coraggiosa che, con i suoi amici, troverà il modo di salvare il suo paese, Castellargentato, noto in tutto il mondo per le sue bellissime montagne di zucchero filato. A Castellargentato lo zucchero filato è prezioso e il perfido barone Scalaquaranta vuole spianare le montagne per venderlo tutto e arricchirsi. (Per informazioni è possibile contattare: Simone Muia – Cell. 327 221 6089 – terrammaresimone@gmail.com – Costo del biglietto: € 5,00).

Salve – I carabinieri di Salve hanno arrestato il 53enne del posto Riccardo Marco per maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto accertato nel corso delle indagini, e messo nero su bianco nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Lecce, in più circostanze l’uomo si sarebbe scagliato, con ingiurie e minacce, contro la madre 80enne ed il fratello 45enne, entrambi conviventi con lui sotto lo stesso tetto, utilizzando anche “armi bianche” (ovvero strumenti da punta o da taglio, mazze ferrate o bastoni) al fine di farsi consegnare varie somme di denaro. Dopo le formalità di prassi in caserma, l’uomo è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Salve – Un ricordo del poeta Cosimo Russo a un anno dalla sua prematura scomparsa. “Per poco tempo” (Manni editore) è la raccolta di versi che viene presentata giovedì 15 febbraio, alle 17.30, presso la Biblioteca comunale di Salve. Alla serata prendono parte il sindaco Vincenzo Passaseo, Mario Carparelli del Presidio del Libro del Capo di Leuca, e Luigina Paradiso, madre del poeta e curatrice del volume. In chiusura letture di Elisa Maggio, della compagnia teatrale “Salve in scena”. Di recente, sempre al fine di ricordare la memoria di Russo (nato nel 1972 a Gagliano del Capo) c’è stata anche l’inaugurazione di una targa collocata fuori dalla stazione di Arigliano (frazione di Gagliano del Capo). «Al contrario di tutte le altre targhe commemorative, questa contiene un dettato di poesia che vuol risvegliare un messaggio d’amore che stiamo perdendo. Un messaggio per le genti, scritto fuori dall’ultima stazione d’Italia e consegnato idealmente ai viaggiatori che da ogni parte del mondo arriveranno qui», afferma la signora Paradiso.“L’hai sentito il treno delle nove e mezza di sera / […] / farti dimenticare gli avanzi e i disavanzi, / spingerti sulla portiera dei sogni nel vagone dell’irreale”: questi alcuni dei versi della poesia “Il treno della Sud Est”.  È sempre la madre dell’autore a spiegare come fu lo stesso figlio Cosimo a scegliere il titolo della raccolta, pubblicata postuma. «Lui era molto riservato, aveva tanti scritti nel cassetto e io, di nascosto, avevo già cominciato a mandarne alcuni alle case editrici. Poi, prima di andare via, Cosimo lasciò detto che gli sarebbe piaciuto veder pubblicate le sue poesie, così le ho tirate fuori e le ho spedite a Manni, che già conosceva il suo valore. Il titolo “Per poco tempo” l’ha scelto mio figlio: intendeva dire che la poesia era una passione che coltivava nel suo poco tempo sottratto agli impegni quotidiani, al lavoro, alla famiglia».

Il ricordo – Fra le parole che molti intellettuali hanno speso per Cosimo Russo, significative sono quelle pronunciate da Elio Ria (di Tuglie), che all’inaugurazione della targa commemorativa ha detto: «La cosa che mi ha colpito della poesia di Mimmo è che lui non ha avuto bisogno di sforzarsi di trovare lo straordinario in cose lontane: lo ha trovato invece nella quotidianità. Ha descritto il territorio e la sua gente con la capacità di cogliere la bellezza nella semplicità, senza mai cadere nel banale. E l’ha fatto con una precisione delle parole che solo i poeti hanno». In quella stessa occasione, Lara Savoia (di Salve), ha poi aggiunto: «Ho visto in Cosimo un poeta della luce. Le sue poesie mi ricordano le quattro stagioni di Vivaldi: un breve inverno mitigato dall’immenso sole dell’estate».

Gallipoli – Pescatori sportivi nel mirino della Guardia costiera. In altrettante operazioni, pianificate nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli insieme a personale dell’ufficio marittimo di Santa Maria di Leuca hanno posto sotto sequestro, e poi rigettato in mare perché ancora “in stato vitale”, circa 1300 esemplari del pregiato echinoderma lungo il litorale che va da Gallipoli a Torre Pali. I tre pescatori sono stati sanzionati per complessivi 12.000 euro per aver superato di gran lunga il quantitativo di riccio di mare catturabile giornalmente.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...