Home Notizie Salve

bandiera blu salveSALVE. Dopo la Bandiera Verde che ha eletto Pescoluse spiaggia a misura di bambino, per Salve e le sue marine arriva anche la Bandiera Blu, assegnata dalla Fee (Foundation For Environmental Education): si tratta di una riconferma, la nona dal 2009. Fra i criteri seguiti per l’assegnazione del titolo, al primo posto c’è la purezza delle acque, monitorata dall’Arpa con campionamenti ogni 30 giorni. Sulle spiagge da Bandiera Blu, inoltre, devono essere garantiti servizi di pulizia degli arenili, gestione differenziata dei rifiuti e sicurezza dei bagnanti, il tutto accompagnato a un percorso di educazione ambientale a cura delle amministrazioni locali.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Salve_01SALVE. La spiaggia di Pescoluse è a misura di bambino e a certificarlo arriva la Bandiera Verde assegnata dall’associazione di pediatri che ogni anno seleziona le migliori spiagge italiane baby friendly. Per Pescoluse la Bandiera Verde 2017 è la conferma di un riconoscimento già conquistato ininterrottamente dal 2013 e quest’anno diviso con quattro località in provincia di Lecce: Gallipoli, Otranto, Porto Cesareo e Melendugno. A scegliere le spiagge meritevoli di Bandiera Verde è stato un gruppo di 200 pediatri, che ha passato al setaccio numerose località balneari italiane individuandone 134 che rispondono a criteri quali: presenza di acque limpide, basse in corrispondenza della riva; litorali sabbiosi e ben tenuti; lidi attrezzati con bagnini e mezzi di salvataggio; presenza di aree gioco, zone ristoro e spazi utili alle mamme per cambiare il pannolino o per allattare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

logo TA_alta_1SALVE. Mobilitazione dell’ANMI (Associazione Marinai) di Salve a favore di Telefono Azzurro. Sabato 22 e domenica 23 aprile i soci dell’ANMI, su iniziativa di Marcello Fiorini, effettueranno la vendita di vasi con tre piante di “calancola”, la pianta sempreverde originaria del Madacascar. “La vendita verrà effettuata nelle piazze di Salve, della frazione di Ruggiano e di Patù, ha dichiarato il presidente Mario De Sabato. Il ricavato sarà devoluto al Telefono Azzurro”.

Vincenzo Passaseo

Vincenzo Passaseo

SALVE. Continua l’iter per l’approvazione definitiva del Piano urbanistico generale di Salve. L’incontro pubblico del 31 marzo scorso, che ha preceduto la convocazione della seconda conferenza di co-pianificazione per l’esame del Documento programmatico preliminare, si è svolto nella sala consiliare del Comune in una cornice di notevole partecipazione popolare. Gli interventi del sindaco Vincenzo Passaseo (foto) e del progettista del Pug, ingegner Claudio Conversano (di Alezio) hanno sollecitato l’attenzione dei cittadini e di rappresentanti di associazioni, che non hanno mancato di formulare quesiti e dubbi. All’ultimo incontro però non hanno partecipato i due consiglieri di minoranza, Francesco Villanova e Giovanni Lecci, che hanno motivato la loro scelta con un manifesto pubblico in cui accusano Sindaco e Amministrazione di aver sbagliato a forzare i tempi di approvazione dello strumento urbanistico, visto che ormai manca poco alla fine del mandato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Melissa CaloIN EVIDENZA. Più stranieri e soggiorni diluiti nei mesi a cavallo dell’estate: è la fotografia del turismo nel Capo di Leuca come emerge dalle testimonianze degli addetti ai lavori. Per Marco Cavalera e Melissa Calò (foto), che con l’associazione “Archès” promuovono percorsi di conoscenza del territorio e gestiscono l’ufficio di accoglienza turistica di Palazzo Ramirez a Salve, «Rispetto al turismo giovanile di Gallipoli e a quello elitario di Otranto, nel Capo di Leuca sono gli stranieri a rappresentare la peculiarità. In controtendenza con l’insostenibile pressione antropica registrata ad agosto, i loro soggiorni sono diluiti prima e dopo l’estate. Per gli stranieri il Capo di Leuca incarna il concetto di ‘autenticità’, rappresenta l’idea di limite, il finibus terrae: un territorio vergine, quasi esotico, affascinante per le bellezze marine e costiere, per le campagne e i paesaggi di pietra».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Un altro “Trofeo Salento”, il 29°, va in archivio. Un altro successo per la Over Fishing Salento che ha organizzato l’evento fra il litorale jonico-salentino di Ugento (Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini) e Salve (Marina di Pescoluse). Si è aggiudicato il classico appuntamento di surfcasting (pesca dalla spiaggia) il team Over Sea “Le Pilane” di Poggiardo, a seguire la squadra mista neretino- aletina Over Fishing-Salento Team 2002 e Black Marlin di Novoli. Il trofeo a box al gruppo com- posto da Andrea Tarantino (che si è aggiudicato anche il riconoscimento individuale) di Muro Leccese, Gianrocco De Santis (Santa Cesarea Terme) e Renato Carluccio (Poggiardo).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

L'arrestatoSALVE. Un carabiniere non in servizio salva una donna dal tentativo di violenza sessuale. È accaduto questa mattina  a Torre Vado (marina di Salve) dove una 35enne è stata brutalmente aggredita dal 46enne D.A. di Patù mentre era intenta a guardare il mare sugli scogli. L’uomo ha raggiunto la sua vittima alle spalle, senza farsi notare, per poi afferrarla con violenza avanzando proposte oscene con i genitali esposti. Malgrado lo shock, la giovane è riuscita a divincolarsi fuggendo sugli scogli. In suo soccorso è giunto un carabiniere della Stazione di Corsano, al momento libero dal servizio, il quale dopo aver ascoltato dalla sua abitazione le grida disperate di aiuto della donna si è precipitato assicurandosi, dapprima, sulle condizioni di salute, per poi inseguire e bloccare il molestatore, in attesa dell’intervento dei colleghi della Stazione di Salve prontamente sopraggiunti in seguito alla sua chiamata . La donna, rimasta ferita, è stata soccorsa da una autoambulanza del 118 e trasportata presso l’ospedale di Tricase per gli accertamenti e  le cure del caso. Il fermato è stato dichiarato in arresto per tentata violenza sessuale e condotto ai domiciliari.    

 

Giuseppe Villani

Giuseppe Villani

SALVE. Dovevano essere in sei a ritirare la medaglia che la Prefettura di Lecce aveva programmato di conferire agli ex-deportati in Germania in occasione de “Il giorno della memoria”. Alla fine l’attenzione dei numerosi studenti giunti da diversi paesi si è potuta concentrare sull’unica vittima in vita. Giuseppe Villani, (foto) 92 anni ed una memoria e lucidità invidiabili, per un giorno è stato un libro vivente, aperto sulla tragedia della guerra mondiale. Unico maschio di cinque figli, Giuseppe Villani era nato a Barbarano, frazione di Morciano di Leuca, ed era stato avviato da ragazzino al mestiere del padre, “zzoccaturu”, ossia cavamonti. Un mestiere durissimo, specialmente per quell’epoca, quando i conci di tufo venivano tagliati col piccone (“zzoccu”). «La mia partenza a militare era stata programmata per il maggio 1943 – racconta Giuseppe – ma decisi di fare domanda come sottufficiale e così mi anticiparono la partenza a gennaio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

sindaco salveSALVE. Cresce la preoccupazione a Salve per la presenza giudicata da alcuni eccessiva in paese di extracomunitari richiedenti asilo. A sollevare il problema con un documento inviato al Prefetto di Lecce è stato Nico De Nicoli, dirigente provinciale di Forza Italia Giovani delegato per il Sud Salento. «La nostra presa di posizione nasce da una misura sproporzionata rispetto alla cittadinanza residente, ma soprattutto rispetto ai criteri di equa distribuzione tra Comuni e tra aree geografiche – afferma De Nicoli – . Premesso che non ho messo in alcun modo in discussione il dovere di solidarietà e accoglienza nei confronti dei richiedenti asilo, va ribadito però che il predetto dovere deve gravare in egual misura (o in misura quantomeno non troppo dissimile) su ogni Comune». E continua: «Il tutto per non generare nella popolazione residente reazioni che sfavorirebbero l’accoglienza dei richiedenti e la successiva eventuale integrazione di coloro che effettivamente dovessero ottenere lo status di rifugiati.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

carnevale salveSALVE. L’edizione di quest’anno del Carnevale salvese sembra destinata a rimanere nella memoria dei salvesi e non solo. I soci del “Centro storico”, associazione che due anni fa tenne a battesimo l’iniziativa, hanno motivo di essere soddisfatti: «Al momento abbiamo già l’adesione di ben 11 carri e 21 gruppi mascherati, oltre alle numerosissime partecipazioni a livello individuale» ha dichiarato Gemma Pepe, segretaria tuttofare dell’associazione. «Il successo delle due edizioni precedenti – continua – ha prodotto un’adesione crescente alla manifestazione, tanto che siamo stati costretti a riaprire i termini delle iscrizioni» Dichiarazioni che non nascondono la soddisfazione degli organizzatori, lusingati da qualcuno che ha previsto che “quest’anno il Carnevale di Salve è destinato ad essere più ricco ed attraente anche di quello di Gallipoli”. Nel ruolo di “Cicciu Latacca”, per motivi di salute, non sarà più Ciccio Saracino. Ma su chi è stato chiamato a sostituirlo gli organizzatori mantengono il segreto.

piazza patuPATÙ. Rafforzare l’identità del Sud Salento: sembra aver ripreso vigore il progetto di fusione degli otto Comuni della Terra di Leuca (Salve, Morciano di Leuca, Gagliano del Capo, Corsano, Alessano e Tiggiano, Patù e Castrignano del Capo), anche se c’è molto da lavorare ancora. A fine dicembre è stato il Comune di Castrignano del Capo ad aderire formalmente, con un atto del Consiglio comunale, alla “Terra di Leuca”, abbandonando una precedente Unione di Comuni con Tricase, denominata “Talassa”. «Allo stato attuale il Comune di Patù ha stipulato delle convezioni per la gestione associata di servizi con il Comune di Morciano e di Salve – spiega il sindaco Gabriele Abaterusso – e per realizzare la fusione bisognerà procedere seguendo l’iter previsto insieme agli otto enti cinvolti».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

masseria di Santu LasiSALVE. Nella tradizione religiosa, sia orientale che occidentale, San Biagio è considerato il protettore della gola. Tutto nasce da un episodio che vide il Santo, medico di professione prima di essere nominato vescovo, liberare un ragazzo dalla lisca di pesce che gli si era conficcata in gola e che lo stava soffocando, facendogli mangiare un pezzo di pane. Da allora il Santo, di origine armena, viene considerato il protettore della gola. La Chiesa lo celebra il 3 febbraio; anche a Salve viene invocata la sua protezione nella cappella a lui dedicata, nei pressi della masseria di “Santu Lasi”. Per iniziativa del professor Vincenzo Cazzato, proprietario dell’antica masseria restaurata in maniera egregia, dopo la celebrazione della messa si è proceduto alla benedizione ed alla distribuzione dei pani (a forma di mano) che evocano il miracolo del santo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Vincenzo Passaseo

Vincenzo Passaseo

SALVE. Si chiama “Soffio Verde” il progetto predisposto dal Comitayo territoriale dell’Arci di Lecce e approvato dalla Giunta municipale che prevede il coinvolgimento di un gruppo di richiedenti asilo e di rifugiati nei lavori di manutenzione del verde pubblico comunale. Il progetto, il cui titolo annuncia già i contenuti, prevede la pulizia continuativa, la piantumazione e la cura di piante nelle aree di verde pubblico. Sarà a costo zero per il Comune, consentendo così di effettuare un servizio necessario e indispesabile che diversamente, per motivi di bilancio, l’Amministrazione comunale non avrebbe potuto assicurare. «Con questo progetto riusciremo a raggiungere 3 obiettivi – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Passaseo (foto): diffondere la cura dell’ambiente come bene sociale, ridurre atteggiamenti e comportamenti razzisti nella popolazione e diminuire le forme di abbandono e degrado del verde pubblico».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

viaggio fotografico del Capo di Leuca scaruttatuSALVE. Per gli appassionati del Salento sotterraneo l’associazione Arches, in collaborazione con il Gruppo Speleologico di Tricase, per sabato pomeriggio 11 febbraio, presso Palazzo Ramirez, propone un appuntamento da non perdere: un viaggio fotografico del Capo di Leuca “scaruttatu”, scavato e corroso dall’acqua, ma anche dalla mano dell’uomo, attraverso millenni di storia. Scenari e colori incantevoli che risultano irripetibili all’aperto e che sono rimasti custoditi fino a che l’obiettivo delle fotocamere non li ha svelati.L’iniziativa di sabato, voluta con determinazione dal gruppo di Arches guidato da Marco Cavalera, fa seguito a due altri appuntamenti: una visita guidata in alcune grotte situate in un canalone tra Acquarica, Specchia e Presicce, tra graffiti e incisioni fino al XII secolo, e una escursione nel territorio di Salve ( Dolmen Argentina-Graziadei in località “La Cabina” a Pescoluse, area della necropoli a tumuli, visita della Grotta dei Montani, cavità frequentata dall’Uomo di Neanderthal). In occasione dell’incontro di sabato 11 febbraio, il presidente di Arches illustrerà le iniziative in cantiere per il 2017.

piscinaSALVE. Nuoto con l’associazione sportiva “Ondanomala” presso la piscina comunale; danza sportiva con l’associazione “Stage Scadedemy ballet” nella palestra della scuola elementare; Kick boxing e attività motoria a cura dell’associazione “Shadow team Salento” nella palestra della Media: questo è “Un mondo di sport”, programma varato dal Comune di Salve per garantire l’attività sportiva gratuita ai propri cittadini. L’iniziativa è stata curata dall’assessore al Servizi sociali Villanova ed ha il patrocinio del Coni di Lecce. Le attività sportive si svolgeranno di pomeriggio. Si parte dai bambini di almeno 5 anni e fino agli otto con attività motoria di base; dai 9 ai 13 anni le altre discipline.

Gemma PepeSALVE. “Salve in festa nel Carnevale”, manifestazione carnevalesca organizzata dall’associazione culturale “Centro storico” che si terrà il 26 ed il 28 febbraio, giunge quest’anno alla sua terza edizione. Gli interessati a partecipare all’evento con carri allegorici, maschere singole o gruppi mascherati (almeno 8 elementi) potranno effettuare l’iscrizione ogni lunedì dalle ore 19,00 alle ore 21,00 presso la sede dell’associazione in via Persico n. 14 o presso l’Ufficio servizi sociali del Comune entro il 28 gennaio. Un comitato composto da Raffaele Marzo, Luigi Maggio, Gemma Pepe, Lucia Legittimo, Domenico Riso e Giuliano Quaranta valuterà i partecipanti ed assegnerà i premi che saranno consegnati la sera del 28 febbraio. «Quest’anno si prevede una partecipazione particolarmente numerosa e di qualità – ha dichiarato Gemma Pepe (foto), segretaria storica dell’associazione “Centro storico” – Saranno una decina i carri allegorici presenti alla sfilata, ispirati a tematiche che vanno dalla situazione politica nazionale alla salvaguardia del mare».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SALVE. Con una ordinanza emessa il 18 gennaio scorso il Tar di Lecce ha messo fine alla diatriba tra chi doveva assicurare agli 8 comuni che fanno parte dell’Aro Le/8 il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. Il consorzio di comuni interessato alla vicenda, con capofila Tricase, vede insieme Alessano, Castrignano, Corsano, Gagliano, Morciano, Patù, Salve e Tiggiano. L’inizio della vicenda risale a quando la Commissione costituita ad hoc aveva deciso di escludere la ditta Igeco costruzioni Spa dalla procedura di gara indetta dall’Aro Le/8 per l’affidamento del servizio e gestione dei rifiuti solidi urbani affidando l’incarico alle ditte Gial Plast Srl di Taviano e Bianco Igiene Ambientale Srl di Nardò. La Igeco Costruzioni era stata esclusa dalla gara perché aveva presentato un’offerta condizionata all’attivazione degli otto centri comunali di raccolta, molti dei quali non ancora realizzati, e così ad aggiudicarsi la gara erano state la Gial Plast e la Bianco Igiene ambiente, che si impegnavano a garantire un posto fine alla diatriba aggiudicando la gara alle due ditte, difese dagli avvocati Pietro e Luigi Quinto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Giuseppe Serravezza

Giuseppe Serravezza

IN EVIDENZA. La Lega italiana per la lotta ai tumori di Lecce (Lilt, referente scientifico Giuseppe Serravezza, foto) presto avvierà una mappatura sul territorio salentino per verificare le relazioni tra tossicità dei suoli e l’incidenza delle malattie tumorali che da un paio di decenni almeno mette la provincia leccese in cima nella scala regionale. Sono 32 i Comuni che rientrano nel progetto “Geneo”, selezionati dalla Lega sulla base di parametri di alto e basso rischio epidemiologico. La maggior parte di questi Comuni sono concentrati nel Capo di Leuca, zona critica per alcune tipologie di cancro, oltre alla zona di Maglie e della Grecìa salentina. Gli Enti sono Salve, Morciano, Patù, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo, Botrugno, Calimera, Campi salentina, Caprarica di Lecce, Castrì di Lecce, Cutrofiano, Diso, Galatina, Giuggianello, Leverano, Maglie, Martignano, Melpignano, Miggiano, Minervino di Lecce, Montesano Salentino, Nociglia, Novoli, Ortelle, Porto Cesareo, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Sogliano Cavour, Squinzano, Tuglie, Zollino. Il progetto Lilt ha ottenuto un finanziamento di 120mila euro dalla sede centrale di Roma grazie ai fondi del 5xmille del 2013. Le attività saranno affiancate dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl, dall’UniSalento e dal Settore Ambiente della Provincia di Lecce, che cofinanzia l’indagine con 20mila euro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SALVE. Da uno studio del centro di studi “Openpolis”, associazione che si occupa di analizzare ed elaborare dati disponibili in diversi ambiti, soprattutto politico e amministrativo, risulta una tendenza positiva in cui si distingue il Comune di Salve per ciò che riguarda il comparto edilizio. Un settore che, più di tutti, negli ultimi anni, ha patito la crisi. Da ciò è derivata una programmazione attenta all’ambiente e protesa a scongiurare fenomeni di cementificazione selvaggia. La classifica, che ha individuato le entrate che ciascun Ente locale ha messo a bilancio per i permessi di costruire e le relative sanzioni (i dati si riferiscono all’anno 2014) riserva alcune sorprese. Per le entrate pro capite, Salve si attesta come il secondo Comune in Puglia e con un buon piazzamento anche in relazione a tutta l’Italia: 179esimo posto su 7.988 Comuni.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Smash MellowSALVE. Si chiama “Smash Mallow” la prima band nata e cresciuta musicalmente nelle Officine musicali, la prestigiosa scuola di musica di cui Danilo Tasco, batterista dei Negramaro, è co-fondatore e direttore artistico. La formazione, che ha più la dimensione di un’orchestra che di una band, è composta da 11 ragazzi, tutti studenti tra i 14 e i 19 anni, che frequentano la “Music & Dance Academy” di Officine Musicali, è nata proprio da un progetto voluto e diretto proprio dal batterista dei Negramaro. “Smash Mallow” ha avuto il suo battesimo con un concerto tenuto durante le festività natalizie, riscuotendo un grande consenso di pubblico e di critica. Questi i nomi dei giovani talentuosi musicisti: Gabriele Tasco (batteria, 17 anni), Edoardo Tasco (chitarra, 15 anni), Andrea Cirfeta (chitarra, 17 anni), Gianni Sergi (chitarra, 18 anni), Francesco Lusha (chitarra, 16 anni), Gemma Russo (basso, 18 anni), Gabriele Maggiore (basso, 16 anni), Giulia Duca (pianoforte/ tastiere), Gioele Levantaci (voce, 19 anni), Alessia Agosto (voce, 19 anni), Francesca Deciano (voce, 14 anni). Ma non per tutti i ragazzi della band il concerto natalizio ha rappresentato l’esordio. Alcuni di loro si son già fatti notare sulla scena musicale locale, grazie alle partecipazioni da protagonisti a concerti ed eventi, altri hanno già calcato palcoscenici diversi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SALVE. Con una esibizione al Piper Club di Roma, storico locale della capitale a partire dagli anni sessanta, Edoardo Tasco è stato proclamato Miglior Chitarrista Tour Music Fest 2016. Una giuria di esperti, presieduta da Mogol, ha conferito al chitarrista di Salve, 14 anni, il prestigioso titolo che sicuramente rappresenterà il passaporto per una carriera musicale luminosa. «Edoardo respira musica da sempre – dice Massimiliano Tasco, padre di Edoardo e fondatore delle Officine Musicali di Salve – e sin da piccolo gironzolava nelle Officine Musicali ed è lì che è nato il suo interesse per la musica». Il giovane chitarrista, che si è formato sotto la guida del maestro Ambrogio De Nicola, ha dovuto superare una serie di prove prima di aggiudicarsi il prestigioso riconosci- mento. Dalla prima tappa di Lecce (selezione provinciale) fino alle semifinali al Jaibreak di Roma è stato un susseguirsi di prove selettive, fino alla vittoria finale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

In alto foto di gruppo per le undici “Calendive” di Salve che hanno posato: Marianne, Jolanda, Manuela, Silvia, Ilaria Antonella, Adriana, Irene, Silvia e Rossella

Foto di gruppo per le undici “Calendive” di Salve che hanno posato: Marianne, Jolanda, Manuela, Silvia, Ilaria Antonella, Adriana, Irene, Silvia e Rossella

SALVE. Un progetto a favore della vita e della speranza con il coraggio di chi non vuole arrendersi. Sono “Le Calendive 2017”, undici donne e mamme, di Salve che hanno posato per un calendario lasciando un segno importante per un fine nobile: dare un contributo alla lotta contro il cancro. Un volto, una storia, un’emozione in uno scatto capace di cogliere le molteplici sfaccettature dell’animo femminile raccolte in dodici mesi, grazie alla professionalità del fotografo Aldo Isocento. Loro si chiamano Marianne, Jolanda, Manuela, Silvia, Ilaria, Antonella, Adriana, Irene, Silvia e Rossella. Donne diverse, che hanno conosciuto il dolore della malattia in prima persona o attraverso la perdita di una persona cara (la madre, lo zio, un’amica, un conoscente) a causa del cancro. Irene Dongiovanni, segretaria dell’Associazione “Il Giarlasofferenza di questo dramma – spiega Irene Dongiovanni – la molla che ci ha spinto e ci ha unito è stata la solidarietà».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

SALVE. Alla presenza del sindaco Vincenzo Passaseo e dell’assessore Massimo Chirivì, oltre che al parroco don Lorenzo Profico, il 13 novembre scorso è stata presentata a Salve la “Banca del tempo – Capo di Leuca”. Si tratta di un’associazione di promozione sociale, che ha registrato già una quarantina di adesioni: le persone interessate, invece di conferire o prendere denaro, si scambiano servizi, informazioni, anche il soddisfacimento di impegni nonaltrimenti risolvibili proprio a causa del tempo che, a volte, manca. Ogni socio offre la propria disponibilità a prestare il suo tempo per poter a sua volta usufruire di prestazioni e competenze offerte dagli altri soci in caso di necessità. A presentare l’iniziativa è stato Cosimo Cassiano (foto), titolare di un agriturismo e responsabile del sodalizio. «La Banca del tempo – ha dichiarato Cassiano – è un sistema di relazioni e di interscambi dove le persone si scambio.

SALVE. Il Comune di Salve sembra tutto un cantiere. Numerosi edifici pubblici infatti, da tempo sotto sottoposto a lavori di ristrutturazione e restauro. Il palazzo municipale, infatti, risulta nascosto da ponteggi sulle facciate destinatarie dei lavori in corso. «Si tratta di lavori che rientrano nel progetto di Riqualificazione e incremento dell’efficienza energetica del Municipio», dice il Sindaco Vincenzo Passaseo. L’importo dell’intervento (400mila euro) è stato totalmente finanziato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti perché il Comune di Salve è risultato vincitore (tra soli 11 comuni in Puglia) del bando Nuovi Progetti d’Interventi. «Sono lavori a costo zero per la comunità di Salve – rileva Passaseo – che salvaguardano, tutelano e rendono più efficiente il patrimonio della nostra comunità. Ora siamo giunti ormai alla fase della pulitura e ritinteggiatura delle facciate esterne e per alcune settimane le impalcature oscureranno la sede municipale. Ma, con molta probabilità prima di Natale il palazzo municipale tornerà alla sua antica bellezza».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...