Home Notizie Parabita
Ultime notizie dal Comune di Parabita

PARABITA – Parabita in evidenza al Premio Teknè. La manifestazione, giunta alla sua 12ª edizione, premia i migliori progetti della Amministrazioni locali della provincia di Lecce. “La conoscenza del paesaggio: l’architettura” è stato il tema dell’edizione 2017 la cui serata finale si è svolta lo scorso 16 settembre in piazza Sigismondo Castromediano a Cavallino. La commissione scientifica guidata dal presidente del Centro studi Tekné, Toti Carpentieri, e dal direttore Luigi Mazzei, ha consegnato il primo  premio al sindaco di Lecce Carlo Salvemini per il progetto di recupero delle mura fortificate situate a ridosso dell’ex convento di San Francesco da Paola. Al secondo posto si è, invece, classificata Parabita con il restauro e l’allestimento interno di palazzo Ferrari. Terza Otranto con il rifacimento della nuova villa comunale. La valutazione dei progetti si è svolta sotto il controllo e la garanzia tecnico scientifica degli Ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti e  del Collegio dei geometri e dell’Associazione nazionale  dei costruttori edili. «Esprimo la soddisfazione del Comune di Parabita per il prestigioso riconoscimento dedicato a palazzo Ferrari. In questi giorni, stiamo  vagliando nuove idee da  poter adottare per lo sviluppo  degli altri edifici che sono presenti in città» ha affermato il commissario Andrea Cantatori.

PARABITA. “La Prua sacra” di Roberto Ziletti e Gian Mario Andrico è il volume che viene presentato giovedì 21 settembre, alle ore 17,30, a Parabita presso Palazzo Ferrari. La serata, presentata da Carlo Casciaro con Aldo D’Antico, rientra nell’ambito della rassegna “Incontri d’Archivio” promossa dal centro di cultura “Il Laboratorio”. Il volume testimonia la riorganizzazione dell’antica Masseria del Fano, nelle campagne di Salve, acquistata e ristrutturata da Ziletti. Di particolare effetto le foto di Andrico, presente all’incontro insieme a Ziletti.

 

PARABITA. Giornata da ricordare quella di ieri a Taranto per le studentesse del liceo “Giannelli” di Parabita. Le alunne delle classi quarte e quinte,  Sofia Tedesco, Elisa Manigrasso, Daniela Perrone,  Ilenia Oltremarini, Francesca Rega, Aurora Cagnazzo, Francesca Margari, Alice Epifani e Lucia De Florio, iscritte agli indirizzi formativi tessuto  e stampa, moda e costume,  hanno  preso parte alla cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico che si è svolta  presso l’Istituto comprensivo “Pirandello” alla presenza  del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del ministro della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli. Per l’occasione,  le ragazze hanno sfilato davanti al Presidente della Repubblica indossando degli abiti-scultura dipinti a mano, ideati e progettati  dalla professoressa Luigina Sergi con il coordinamento produzione di Titti Sparaventi, mentre le pitture sono state affidate ad Annavera Ferrari e Ida Vitali, con il supporto delle maestre di sartoria Albina Giuliano, Luigina Epifani e Assunta Botrugno. Tra le proposte figuravano l’abito scultura dedicato alla Regione Puglia con il corpetto raffigurante lo stemma civico. Quest’ultimo è stato realizzato in seta georgette con la tecnica della pittura diretta “serti” e del “batik” e completato da un tessuto realizzato al telaio manuale con la tecnica del “broccato per trama”. A seguire, quello dedicato all’Unione Europea con la bandiera che si trasformava in un elegante bustine instoriato dalle dodici stelle a cinque punte disposte a cerchio dove su ogni petalo della gonna si adagiava simbolicamente la bandiera di ogni stato membro. Infine, l’abito dedicato all’Italia con lo stemma incastonato sul corpetto dove il tessuto è stato realizzato al telaio manuale con la tecnica del “soumak”. «Abbiamo subito accolto con entusiasmo l’idea del dirigente dell’Ufficio scolastico regionale,  Anna Camalleri, la quale ci ha lanciato la proposta di partecipare all’iniziativa», affermato il dirigente del “Giannelli” Cosimo Preite.

Paola Bisconti

PARABITA. Chi legge? E perché? Chi compra libri? E dove? Queste le domande alle quali si proverà a rispondere sabato 17 settembre a Parabita, presso il “B&B Caricò” con la presentazione del libro della giornalista Paola Bisconti, “Sulle strade dei libri”, edizioni Esperidi. L’autrice, che crede nel potere salvifico e aggregante della lettura, è pronta a regalare le sue esperienze nella promozione della cultura tra le librerie indipendenti e le biblioteche scolastiche, tra una lettura in un parco vicino ad una Free Little Library e in uno studio medico, o ancora in mezzo alla movida del sabato sera. L’incontro sarà moderato da Alessandro Gerbino, responsabile della struttura ricettiva che qui organizza e ospita eventi culturali, artistici e teatrali.

PARABITA  – Vita nuova per l’ex sede della Banca Popolare Pugliese di Parabita. I lavori di ristrutturazione del prestigioso immobile che si affaccia in piazzetta degli Uffici sono in larga parte terminati  ed ora c’è l’invito ad enti e associazioni ad avanzare domanda per l’assegnazione temporanea della struttura. Per questo occorre presentare in Comune una richiesta scritta dettagliando le motivazioni. «Abbiamo predisposto un regolamento di assegnazione temporanea per quell’immobile e valuteremo le domande  secondo i criteri indicati. Le sale interne al palazzo si prestano perfettamente per organizzare  seminari o  manifestazioni culturali», afferma il commissario Andrea Cantatori.

L’immobile in questione venne donato nel 2015 dall’Istituto di credito al Comune di Parabita. La sua ristrutturazione è stata resa possibile attraverso una finanziamento di ben 700mila euro ottenuto in seguito alla partecipazione del Comune  all’Avviso pubblico destinato al  finanziamento di interventi di recupero, restauro e valorizzazione di beni culturali di interesse artistico e storico. A sbloccare i lavori di recupero è stata la decisione del Tar di Lecce che lo scorso anno ha posto fine alla vicenda giudiziaria iniziata col ricorso della ditta Ciullo srl che rimetteva in discussione l’assegnazione dell’appalto in via definitiva alla ditta Ecoverde srl.

PARABITA – Il “Gruppo emergenza Salento” è pronto  ad avviare  il nuovo anno associativo all’insegna della prevenzione. Si  partirà il  prossimo 19 settembre, alle ore 19, con un corso BLS (“massaggio cardiaco”) e di disostruzione delle vie aeree. «Si tratta di un appuntamento importante per apprendere le tecniche salvavita. Con un solo massaggio cardiaco si possono aumentare di molto le possibilità di sopravvivenza di una persona colpita di arresto cardio-circolatorio», afferma il presidente Davide Arnoldi. Le nozioni relative alle manovre salvavita sottoposte ai corsisti rappresentano una sorta di vademecum con le varie azioni che il soccorritore dovrà mettere in atto per non andare in panico ed aumentare il lasso di tempo per la defibrillazione del paziente.  Quanti intendono prendere parte ai corsi possono fornire la propria adesione presso la sede dell’associazione di via San Pasquale (presso il campo sportivo), dove avranno luogo gli incontri.

PARABITA. Ecotassa da evitare e raccolta differenziata da incentivare. Questi gli imput che la sezione Sud Salento di “Italia Nostra”, con il suo presidente Marcello Seclì, rivolge ai Commissari straordinari che amministrano Parabita, nonché ad associazioni, scuole e parrocchie di Parabita. Obiettivo primario (così come in molti altri Comuni) è quello di far crescere, nei mesi di settembre e ottobre, la percentuale di raccolta differenziata di almeno il 5% rispetto alla media dei periodi 2015-2016 per evitare – a partire dal 2018 – l’aumento del  20% dell’ecotassa relativamente ai costi di smaltimento in discarica dei rifiuti indifferenziati. Italia Nostra ritiene tale obiettivo “di particolare importanza in termini ambientali e fiscali, per non incorrere nel sicuro aumento delle tariffe a carico di famiglie e aziende”, e per questo nei giorni scorsi ha inviato una nota alla Commissione straordinaria di Parabita per chiedere di attivare “le opportune iniziative in merito”. L’operazione non appare delle più facili visto che a giugno scorso Parabita era appena al 22,73% di raccolta differenziata contro il 27,44% dello stesse mese del 2016.

«Essendo trascorso già un quarto del periodo stabilito dalla norma perché  tale obiettivo possa essere raggiunto – afferma Seclì – risulta a nostro parere particolarmente urgente una sorta di mobilitazione cittadina perché la raccolta differenziata – già in atto con il “porta a porta” – sia incrementata il più possibile e che la stessa venga effettuata con le forme stabilite».

Italia Nostra invita, inoltre, la società che gestisce la raccolta a “verificare” la pesatura di quanto conferito in discarica, “visto che la stessa società svolge in contemporanea anche il servizio di raccolta nel Comune di Matino”, e ad effettuare – tramite il Comune –  “una apposita campagna di informazione in modo che tutti i cittadini e le aziende siano informati e possano adoperarsi nella direzione auspicata”.

 

PARABITA. Festa dell’accoglienza, questa mattina per gli alunni delle prime classi della scuola Primaria di Parabita. Presso l’edificio di via Roma la dirigente Antonia Perrone e il corpo docente hanno dato il benvenuto ai bambini delle quattro classi che per la prima volta hanno solcato il portone d’ingresso della “Guglielmo Oberdan”. Una festa tutta dedicata all’accoglienza, a cura di Federica Cataldi e Chiara Mercuri  dell’associazione “Animazione Salentina”  di Parabita. Nel cortile della scuola, i piccoli studenti hanno assistito ad uno spettacolo di magia caratterizzato anche dalla “baby dance”. Intanto, la dirigente ha annunciato che durante l’anno scolastico 2017/2018, l’Istituto comprensivo  sarà impegnato nel progetti “Stem” (la scuola di Parabita è stata selezionata tra le prime 100 scuole a livello nazionale)  il cui bando, emanato dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, punta a promuovere la cultura scientifica nella scuola primaria e secondaria di primo grado, e nel progetto per la realizzazione di biblioteche scolastiche innovative, concepite come centri di informazione e documentazione anche in ambito digitale da parte delle istituzioni scolastiche.

Il tragico incidente di ieri

PARABITA. Un altro incidente, questa volta per fortuna senza gravi conseguenze, a neppure 24 di distanza dallo scontro fatale a due centauri. Sempre uguale lo scenario, ovvero la Provinciale “killer” tra Parabita e Alezio: una manciata di chilometri che negli ultimi anni ha visto susseguirsi una serie impressionante di incidenti, troppo spesso mortali. Solo un “fuori strada” quello del primo pomeriggio di oggi (un’auto ha perso il controllo ed è andata a sbattere contro un muretto); drammatico quello di ieri sera costato la vita al 47enne di Matino Pantaleo Sassonio ed alla compagna 56enne Anna Rita Scarpa, originaria di Alezio, che viaggiavano su di una Yamaha 750 in direzione Parabita. Un impatto violentissimo, nei pressi della rotatoria di contrada Paradiso, dove sorge il monumento dedicato alla Madonna della Coltura, frutto forse di un sorpasso azzardato e che ha coinvolto anche una Ford Fiesta e un’Opel Agila (i cui conducenti, negativi all’alcol test, hanno riportato solo lievi ferite).

Del settembre del 2016 il precedente “mortale” nel quale perse la vita il 74enne parabitano Sebastiano Nicoletti alla guida del suo motocarro Ape nello scontro con una Lancia Y guidata da una 25enne di Gallipoli, rimasta lievemente ferita. Infinita la teoria di incidenti degli ultimi anni per un’arteria con troppi accessi ed un limite di velocità a 50 km/h troppo spesso non rispettato dagli automobilisti. Delle scorse settimane l’ennesimo incontro tra i tecnici della Provincia e le istituzioni cittadine (i Commissari straordinari) dal quale è emersa l’intenzione di poter utilizzare le risorse accantonate con le multe dell’autovelox proprio per gli interventi di messa in sicurezza della strada e la necessità di verificare la regolarità degli accessi privati e dei distributori di benzina presenti. Sempre in piedi la possibile installazione di apparecchiature elettroniche “fisse” per leggere e, di conseguenza, limitare la velocità delle auto. Soluzioni valide ma da far conciliare con prudenza e buon senso di chi guida: su due o quattro ruote.

Un recente incidente sulla SP 361 Parabita – Alezio

PARABITA. Ancora sangue sulla provinciale killer, la 361 che collega Parabita – Alezio. Un violento impatto tra moto e auto è costato la vita ad un centauro 46 enne di Matino, Pantaleo Sassonio e alla moglie Anna Scarpa, originaria di Alezio. I due viaggiavano a bordo di una Yamaha in direzione Parabita. L’incidente mortale è avvenuto all’altezza della rotatoria di Contrada Paradiso, nei pressi del monumento dedicato alla Madonna della Coltura.

Salva

PARABITA – Javier Chevanton torna in campo e riparte dalla Terza categoria con la Soccer Dream 2000, guidata dal suocero Pasquale Bruno.  Lo scorso luglio, insieme a Giacomazzi ed altri ex compagni, l’attaccante uruguaiano era al corso di Coverciano pensando di andare ad allenare in Serie D. Poi il passo indietro svelato dallo stesso ex attaccante del Lecce sui social. «Quest’anno giocherò in Terza categoria con la prima squadra della Soccer Dream. Farò la preparazione per essere pronto già per l’inizio del campionato. Dobbiamo salire». Nella scuola calcistica parabitana, guidata dal suocero Pasquale Bruno, Javier continuerà anche la sua esperienza da allenatore della formazione Juniores già intrapresa nella scorsa stagione. Ad allenare la prima squadra (l’unica in città dopo la mancata iscrizione in prima della Gioventù per i noti problemi di carattere fiscale) è stato chiamato Gianluca Martina, cresciuto nelle giovanili del Casarano (la sua città) di C e poi tra Eccellenza, Promozione e Prima categoria terminando la carriera proprio nella Gioventù Parabita. Come allenatore, invece, Martina ha seguito tutte le squadre giovanili della Virtus Casarano, vincendo il campionato Juniores Nazionali, guidando il Maglie in Promozione, l’Ugento e la Gioventù Parabita in Prima. Lo staff tecnico sarà completato dal preparatore atletico Mattia Toma e dal preparatore dei portieri Andrea Panico, ex volto noto del Lecce.

PARABITA. Sta riscuotendo già numerose visualizzazioni il videoclip musicale “Corri” del cantautore Tommaso Greco pubblicato lo scorso  28 agosto sul canale youtube del 26enne parabitano. Le immagini video sono state girate recentemente  a Gallipoli, presso la località balneare “Punta della Suina” a cura di” Aut fotografia Salento”,  mentre il lavoro di incisione è avvenuto presso la casa discografica “Fat Cap Records” di Neviano con i produttori Luca Ventura e Simone Busy Mantra. «La trama di questo progetto vuole mettere in evidenza il coraggio di voltare pagina e porre fine agli amori non corrisposti, seguendo la propria felicità», affermato  Greco.  Il brano è stato scritto e composto davanti ad un pianoforte in un pomeriggio primaverile dello scorso anno.

PARABITA. Una data indimenticabile quella del primo settembre al Centro di solidarietà “Madonna della Coltura” di Parabita per i 101 anni di Biagio Sarcinella. Carattere forte e determinato, nonno Biagio ha lavorato (negli anni ’40) come magazziniere presso la ditta di Gaetano Leopizzi prima di prender parte alla Seconda Guerra Mondiale, tra America, Africa e Italia. Dopo aver sposato Cosima, deceduta ormai da diversi anni, Biagio Sarcinella è circondato dall’affetto dei figli Maria, Rosanna e Totò. Lucido nella mente, predilige  una cucina prettamente  mediterranea. Ama trascorrere  il suo tempo libero nelle lettura di giornali e riviste.

by -
0 1230

PARABITA. Bus e mensa scolastica pronti dal primo giorno di scuola. A garantirlo, a Parabita, è la Commissione straordinaria che amministra la città sollecitata in tal senso, nei giorni scorsi, da un’espressa richiesta delle segreterie cittadine di Forza Italia, Unione di centro, e Partito socialista. Quindi sin da lunedì 11 settembre, primo giorno di scuola per l’Istituto comprensivo, studenti e genitori potranno fare affidamento sul servizio di scuolabus mentre il servizio mensa sarà attivo da martedì 12, data di inizio delle attività scolastiche pomeridiane.

PARABITA. Si è svolto il 28 agosto, presso la sala consiliare di Parabita, l’incontro pubblico in merito alla partecipazione al bando regionale di rigenerazione urbana sostenibile denominato “Tra i borghi della Serra di S. Eleuterio”. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, il rappresentante della Commissione straordinaria di Parabita Sebastiano Giangrande ed il sindaco di matino Giorgio Toma, oltre ai tecnici progettisti ed a vari rappresentanti di realtà associative. I vari interventi hanno avuto lo scopo di coinvolgere direttamente i cittadini sugli interventi di attuazione del progetto. Il bando regionale in questione, previsto dai fondi Fesr- Fse 2014-2020, prevede interventi infrastrutturali di varia natura sul piano dell’efficienza strategica, piste ciclabili e percorsi pedonali, natura e infrastrutture “verdi”, trattamento delle acque reflue, sviluppo e promozione del potenziale turistico delle aree naturali ed infrastrutture edilizie. Terminata la fase di ascolto si passerà alla redazione progettuale, seguendo le linee individuate negli incontri. Dopo il primo incontro dello scorso 11 agosto presso il palazzo Marchesale di Matino ed il successivo del 28 agosto a Parabita, il terzo e ultimo appuntamento si terrà nuovamente a Matino nelle prossime settimane.

PARABITA. Continuano, a Parabita, le serate all’insegna del liscio, dei balli di gruppo e della pizzica salentina. Ad organizzare la prima rassegna estiva “Serate danzanti a Parabita”, presso l’anfiteatro del parco comunale “Aldo Moro”, è l’associazione sportiva dilettantistica “Amici del ballo” del presidente Antonio Romano. «Ci tenevo particolarmente a lanciare l’iniziativa, dopo aver deciso di dare vita, ad inizio agosto, a questa nuova scuola di ballo», afferma il promotore. All’insegna di una vasta partecipazione di pubblico, le prossime date saranno quelle di mercoledì 30 agosto e poi del 2, 6 e 9 settembre, sempre dalle ore 21 alle 24. A seguire, il cartellone proporrà nuovi appuntamenti a partire da ottobre, con le serate danzanti invernali che avranno luogo, molto probabilmente,  presso la sede dell’associazione in via Giuseppe Ferrari (sotto i locali della vecchia sede della Guardia medica).

PARABITA. A pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico (il Comprensivo apre lunedì 11 settembre), a Parabita le segreterie cittadine di Forza Italia, Unione di Centro, e Partito Socialista Italiano sollecitano il responsabile del secondo settore del Comune, Mirko Vitali, in merito all’avvio della mensa scolastica e dello scuolabus. In una lettera, i responsabili locali Alberto Cacciatore (Udc), Daniele Cataldo (Forza Italia) e il coordinamento del (Psi) affidato ad Arturo Malorgio ed Ezio Pellico, sottolineato come nel recente passato questi servizi siano stati avviati con le attività scolastiche già avviate da tempo, andando a creare non pochi disagi a famiglie e studenti. «Affinché il fenomeno non si ripeta anche quest’anno, ci auguriamo che il responsabile del settore possa prendere a cuore la problematica segnalata cercando di sbloccare quanto prima la nostra richiesta», afferma i firmatari i quali confidano anche nell’attivismo dei commissari in Comune.

Intanto la dirigente del Comprensivo, Antonia Perrone (foto), ha reso noto gli “adattamenti” del calendario d’istituto rispetto alle indicazioni fornite dalla Regione. Si parte l’11 settembre e si chiude il 12 giugno con le chiusure “extra”  programmate per il 30 e 31 ottobre, 9 dicembre, 12 e 13 febbraio (Carnevale), 23 e 24 aprile, 30 aprile e 28 maggio (per la festa patronale). Le vacanze di natale saranno dal 23 dicembre al 7 gennaio e quelle di Pasqua dal 29 marzo al 3 aprile.

by -
0 601

PARABITA. Continuano le attività di coinvolgimento delle comunità di Matino e Parabita, dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa redatta tra i due comuni in merito alla partecipazione del bando pubblico regionale di rigenerazione urbana sostenibile “Tra i borghi della Serra di S. Eleuterio”. Dopo il primo incontro dello scorso 11 agosto presso il palazzo marchesale di Matino, lunedì 28 agosto alle 17 secondo appuntamento presso la sala consiliare del Comune di Parabita in via Luigi Ferrari.

L’incontro pubblico servirà ad intraprendere delle scelte strategiche e a individuare degli interventi di valutazione dei modelli di gestione da poter adottare per l’attuazione del progetto. Ai presenti verranno illustrati tutti gli obiettivi del bando e il processo di costruzione della strategia Integrata di sviluppo urbano sostenibile che potrà riguardare interventi infrastrutturali di varia natura sul piano dell’efficienza strategica, piste ciclabili e percorsi pedonali, natura e infrastrutture “verdi”, trattamento delle acque reflue, sviluppo e promozione del potenziale turistico delle aree naturali ed infrastrutture edilizie. Dopo i saluti istituzionali a cura di un rappresentante della Commissione straordinaria del Comune di Parabita, l’architetto Daniele Cataldo e il dottore Francesco Mandorino illustreranno il bando e il percorso partecipativo per la redazione del documento programmatico della rigenerazione urbana. Il terzo e ultimo appuntamento porterà al compimento dell’iter e si terrà, come anticipato dai promotori, durante le prossime settimane a Matino.

Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio a Parabita

PARABITA. Prima edizione, a Parabita, per  “Frisa e sound” in programma lunedì 21 agosto, alle ore 21. A promuovere   la manifestazione nell’area adiacente alla nuova chiesa è il comitato festa rionale di Sant’Antonio, presieduto da Michele Maggio. La  serata si presenta incentrata all’insegna del cibo tradizionale salentino dove non mancherà la degustazione della  frisa e di altre prelibatezze della cucina locale. L’evento si arricchisce della  presenza  di  uno stand del miele a cura dell’azienda “L’alveare” di Luca Leopizzi.  Allieterà la manifestazione la compagnia musicale “Parzialmente stremati” di Parabita. « La manifestazione  nasce con l’intento di  ritrovarci tutti quanti insieme per vivere lo spirito di  una grande famiglia», afferma il parroco don Albino De Marco (di Casarano). Il ricavato dell’evento sarà devoluto  per il completamento dell’arredo sacro da destinare alla nuova chiesa.

 

PARABITA. Anche Parabita aderisce alla Giornata mondiale della fotografia 2017. Per l’occasione, nasce “ImpressionArti” la manifestazione organizzata da Caterina Pisanello dello show- room “Cantine Due Palme” di Parabita. Sabato 19 agosto, dalle 19,30, piazzetta Immacolata si trasformerà in un vero e proprio salotto fotografico a cielo aperto. Diversi gli operatori della fotografia,  professionisti e non, che  hanno  confermato la loro presenza all’evento. La manifestazione sarà caratterizzata da un’esposizione di nudi d’arte a cura del fotografo russo Klim Kutsevskyy.   Tra un set e l’altro anche un “live session” di musica elettronica e  non mancherà  l’intrattenimento musicale  a cura dei dj Gene (con una selezione di brani underground) e 17IAM (con un live session di musica “da viaggio”). La novità della serata sarà la messa in scena del monologo “Il Blues della Metropolitana” di Peter Handke che racconta come una fotografia teatrale sul mondo  il  rapporto contraddittorio e doloroso dell’individuo con il cosmo. L’opera sarà interpretata dall’attore  Gianluigi Pizzileo e vedrà la responsabilità artistica e tecnica  del regista Luca Arcano.

Un recente incidente sulla SP 361 Parabita – Alezio

PARABITA-ALEZIO. Messa in sicurezza degli accessi e maggiori controlli sulla velocità sono i primi provvedimenti da adottare per la Strada provinciale n. 361 Parabita – Alezio. Questo quanto emerso dall’incontro svoltosi dalla Commissione straordinaria di Parabita con il dirigente responsabile del settore “strade” della Provincia di Lecce, l’ingegner Dario Orsini. Tra le richieste avanzate anche quella di poter utilizzare le risorse accantonate con le multe dell’autovelox per interventi di messa in sicurezza della stessa strada, troppo spesso teatro di incidenti, anche mortali. Tra le varie soluzioni tecniche allo studio anche la verifica della regolarità degli accessi e soprattutto dei distributori di benzina presenti in quel tratto. Tra l’altro, il comando di Polizia locale, in accordo con la Provincia, verificherà la possibile installazione di apparecchiature elettroniche per limitare la velocità delle auto. A breve è in programma un altro incontro per valutare tutte le ipotesi avanzate.

Palazzo Marchesale

PARABITA. Matino e Parabita insieme per il progetto di rigenerazione urbana sostenibile “Tra i borghi della Serra di S. Eleuterio”. Venerdì 11 agosto, alle ore 19 presso il Palazzo Marchesale di Matino, il primo incontro di partecipazione  finalizzato a coinvolgere i diversi “portatori d’interessi”, tra enti, associazioni e semplici cittadini, nell’ambito del bando pubblico regionale previsto dai fondi Fesr- Fse 2014-2020. La strategia “integrata” di sviluppo urbano potrò riguardare interventi infrastrutturali nell’ambito del rinnovo delle infrastrutture pubbliche sul piano dell’efficienza strategica, piste ciclabili e percorsi pedonali, tutela e valorizzazione della biodiversità, natura e infrastrutture “verdi”, trattamento delle acque reflue, sviluppo e promozione del potenziale turistico delle aree naturali, infrastrutture edilizie. «Per costruire tale visione condivisa del futuro sostenibile del nostro territorio, le Amministrazioni comunali intendono coinvolgere la cittadinanza, le associazioni, gli operatori economici e gli altri portatori di interessi presenti sul territorio, in un processo aperto di ascolto il cui obiettivo è raccogliere esigenze, proposte, idee e responsabilità e promuovere la nascita di accordi di collaborazione per far emergere buone pratiche esistenti e raccoglierne di nuove. In poche parole – fanno sapere i promotori – collaborare a rendere le città di Matino e Parabita più accoglienti e sostenibili per tutta la comunità».

Maria Consolata Garzia

PARABITA. Parabita saluta un altro pezzo di storia dando l’addio a Maria Consolata Garzia di 103 anni venuta a mancare  ieri pomeriggio presso  la sua abitazione di via Gorizia.I funerali si sono svolti questo pomeriggio presso la parrocchia matrice di San Giovanni Battista. La nonnina ha tagliato il ragguardevole traguardo lo scorso 11 settembre. Dopo aver contratto matrimonio all’età di 24 anni, la signora Garzia ha prestato la sua manodopera lavorativa  presso alcune fabbriche di tabacco senza mai trascurare l’educazione  dei suoi tre figli, divenendo pure consorella della confraternita delle Anime e dal 1969 terziaria domenicana della basilica della Coltura.

La nuova farmacia a Parabita

PARABITA. Arriva a Parabita la terza farmacia, dopo anni di attese (il concorso era stato avviato nel 2015) e richieste da parte dei residenti della zona nord – est del paese. L’esercizio è intitolato a Sant’Antonio di Padova, già protettore dell’omonimo rione, e sarà gestita dal dottor Mario Corciulo (di Salve) e dalla dottoressa Giovanna Rizzello (di Spongano). La nuova farmacia , sita al civico 5/B di via Gabriele Ferrari,   sarà  ufficialmente inaugurata domenica 6 agosto,  alle 20.30.

PARABITA. Festa di mezza estate a Parabita all’insegna dei ricordi di vita vissuta e della storia che ha caratterizzato la città delle Veneri nel corso degli anni ‘50 e ‘60. Questo  il tema della manifestazione organizzata dal presidente Fiorentino Seclì,  sabato 5 agosto alle 19, presso il  cortile del centro di solidarietà “Madonna della Coltura”. Gli ospiti della struttura potranno rivivere alcuni momenti  della loro infanzia, attraverso dei racconti che sono stati scritti  dal parabitano  Rocco Piccinno   e che verranno interpretati  dal  presidente Pinuccio Russo, della compagnia teatrale “Lucia La Greca”.  Lo scenario musicale sarà allietato dalla fisarmonica di Uccio Romano . Seguirà una degustazione  di  frise e fette d’anguria.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...